Grande settimana per il giovane ceco ATP, Copertina

ATP 500 Rotterdam: Musetti cede in tre set a Lehecka, match intenso e a tratti spettacolare

11/02/2022 15:29 128 commenti
Lorenzo Musetti a Rotterdam
Lorenzo Musetti a Rotterdam

Lorenzo Musetti si ferma ai quarti di finale a Rotterdam. L’azzurro cede 3-6 6-1 7-5 a Jiri Lehacka, che con l’accesso in semifinale rende la sua settimana in Olanda un vero e proprio sogno. Non aveva mai vinto un match a livello ATP il ceco, ora si giocherà l’accesso alla finale del prestigioso torneo 500, grazie ad un tennis davvero notevole per spinta, intensità e qualità. Musetti ha disputato una buona partita di fronte ad un avversario in crescita esponenziale. È stato bravo a reggere “l’assalto” di un Lehecka scatenato all’avvio del secondo set e girare l’incontro a suo favore, imponendo il suo tennis ricco di variazioni e cambi di ritmo. All’avvio del terzo Musetti aveva subito strappato il servizio a Jiri, portandosi 2-0 (con 7 games di fila). Purtroppo nel momento di reggere al ritorno del ceco, il servizio non l’ha più assistito, questo è il vero (e unico) rimpianto di una partita che si poteva vincere visto il vantaggio. Tuttavia è giusto sottolineare che Lehecka ha alzato moltissimo il livello della sua spinta, nel quarto game ha vinto alcuni scambi mozzafiato, durissimi e di grande livello, andando a prendersi il contro break. Da lì in avanti ha ricominciato a servire benissimo e spingere davvero forte, facendo tornare il match sui binari del primo parziale, finendo per strappare il break decisivo al foto finish.

Musetti ha pagato soprattutto un servizio modesto come percentuali, pochi punti diretti e troppi scambi affrontati con la seconda palla, soprattutto punti decisivi, di fronte ad un rivale molto aggressivo in risposta. Tuttavia la partita lascia all’azzurro anche risposte incoraggianti. Ha perso, ma è stato bravo a girare una partita in cui era andato sotto, e una volta perso il vantaggio nel terzo ha continuato a lottare, variare e spingere per tutto il terzo set, cedendo solo nel dodicesimo game. Anche quando il match è diventato durissimo per intensità e fisicità, non è mai scomparso dalla lotta, ha messo in campo il suo braccio e le gambe in ogni punto. Purtroppo il tennis è uno sport situazione, alla fine la sconfitta è arrivata per un paio di scambi nell’ultimo game, se si fosse arrivati al tiebreak, chissà…

Di Lehecka ha impressionato la completezza di gioco. Un tennis ordinato, pulito, con pochi punti deboli. Quando il servizio l’ha supportato, ha giocato larghe fasi dominanti per spinta, facilità di accelerazione e prontezza nel venire avanti a prendersi il punto. Una tattica che ha tenuto nonostante il passante di Musetti sia stato a tratti micidiale, segno di come sia forte anche di testa, granitico sul proprio piano tattico. Lehecka nel primo set ha servito benissimo. Si giocavano scambi molto rapidi, con palla veloce dirtto per dritto, una situazione che gestiva benissimo con i suoi colpi puliti. Trovava la velocità di Musetti senza sforzo, tagliava il campo e via col lungo linea, seguito a rete, spesso chiuso in modo ineccepibile. Molto molto efficace.

La sua “macchina” si è inceppata col game-fiume all’avvio del secondo set. Probabilmente la poca esperienza a grande livello l’ha portato ad innervosirsi viste le 5 palle break non trasformate. Lì tutto è cambiato: il ceco ha perso la prima di servizio e soprattutto Musetti è riuscito a forzare il match su scambi molto più lunghi, con palle più varie e complesse. Non più un gioco scarno sul “corri e tira” e via avanti, come nella parte iniziale della partita, ma rovesci tagliati e tanti diritti molto carichi sul rovescio del ceco, che è stato costretto ad indietreggiare, a lavorare la palla con le gambe e non tirare più rapidamente un affondo. Infatti quando c’ha provato ha sbagliato molto di più, punti d’oro per l’azzurro.

Musetti ha trovato una splendida posizione in campo, più vicino alla riga di fondo, dalla quale ha rubato il tempo di gioco all’avversario, l’ha costretto a spostarsi molto di più, sia all’indietro che lateralmente, così da rendere i suoi attacchi più complicati e costringendolo a prendersi rischi superiori per uscire dallo scambio. Il “momentum” di Musetti l’ha portato a vincere 7 games fila, incluso il break all’avvio del terzo. Purtroppo nel quarto game si è inceppato il suo servizio, mentre Jiri ha ripreso a spingere a tutta dritto per dritto, entrando forte sulle seconde dell’azzurro. Questo match è la ennesima dimostrazione di come il tennis complicato e vario di Lorenzo non possa prescindere da una percentuale di prime in campo superiore al 60, 65%. Servono due prime in campo su tre per poter gestire avversari che pressano così tanto; servono alcuni punti “gratis” con la battuta, anche per mettere dubbi a chi risponde. La battuta è stato il colpo che ha fatto pendere la bilancia dalla parte ceca.

Resta tuttavia un’ottima settimana per Musetti, che ha assolutamente ritrovato quell’intensità agonistica e fiducia nei propri mezzi che nella seconda parte del 2020 pareva smarrita. Ci sono settori in cui deve crescere (colpi di inizio gioco su tutto), ma il piglio mostrato in campo a Rotterdam, insieme ad una posizione di gioco più avanzata e alla capacita di difendere e quindi passare all’attacco sono fondamenta decisive al resto della sua stagione e carriera.

Marco Mazzoni

 

 

La cronaca della partita

Lehecka scatta al servizio, e “incassa” un passante solido di Musetti nel primissimo punto. La risposta del toscano sarà fondamentale per non crollare troppo dietro sotto il pressing del ceco. Entra la prima a Jiri, spinge col diritto. 4 punti in fila e 1-0. Musetti to serve. Trova nel secondo punto la prima splendida accelerazione col rovescio lungo linea, per il 30-0. Anche Lehecka trova una risposta rovescio lungo linea fulminante sul 40-0, mostra tutta l’accelerazione che riesce a generare. 1 pari. Molto rapido il ceco nel verticalizzare il gioco, si appoggia bene alla palla di Musetti e non ha paura di venire avanti dopo aver spostato l’azzurro. Anche Lorenzo cerca di scambiare poco, accelera dal centro, preciso col diritto. Il set scorre via liscio sui game di battuta. Con un gran tocco di volo, difficile perché palla bassa, Musetti si porta 3 pari, 21 minuti di match. Rari i lunghi scambi, quando accade la palla fila via molto veloce e molto profonda, e colpisce il ritmo di Lehecka. Nell’ottavo game sbaglia un paio di palle l’azzurro, si ritrova 15-30 e poi 30-40, perfetto l’attacco di Jiri (e Lorenzo un po’ troppo dietro all’uscita dal servizio). Prima palla break del match, e niente prima in campo (male nel game il servizio). Rischia la seconda e tira col diritto, ma la palla esce lunga di poco. Un errore che costa al carrarino il BREAK, avanti 5-3 serve per il primo set Lehecka. Sicurissimo al servizio, preciso in spinta col diritto, molto bene il ceco, davvero offensivo. Sul 30-15 avana “con poco” Jiri, e “Muso” trova uno splendido passante di rovescio. Col secondo Ace del set, ecco il 40-30 e primo Set Point. Gran prima in pancia, 6-3 Lehecka. 81% di prime per Jiri, Lorenzo paga l’unico piccolo passaggio a vuoto sul 4-3.

Secondo set, serve Musetti e arriva un game complicatissimo e infinito! La prima non va, concede una prima palla break ul 30-40 (ottimo attacco di Jiri). La cancella con un bel rovescio cross. È solo la prima chance, Lehecka non molla la presa, inizia una lotta tremenda con altre 3 palle break per il ceco, tutte annullate dall’azzurro (che commette anche due doppi falli nel gioco). Perde il controllo col diritto in alcune scambi Musetti, ma è bravo sulle PB dove ha tenuto in difesa e cambiato ritmo per l’affondo, cercando soprattutto il rovescio del rivale. Il tocco con cui annulla la quarta palla break del gioco dimostra tutta la mano dell’azzurro. Cancellando in totale 5 chance, Musetti vince finalmente il gioco, 16 minuti e 26 punti in totale. Molto più comodo il secondo turno di servizio di Lorenzo, che con un Ace lo chiude a zero. Sul 2-1, improvvisamente, arriva lo strappo nel set. Lehecka si è innervosito evidentemente per le chance non sfruttate, affetta troppo i tempi di gioco e perde efficacia con la prima di servizio. Si scambia di più e le variazioni dell’azzurro mandano in confusione il ceco, molto efficace ma assai schematico nel suo tennis. 15-30 con un bel tocco e poi 15-40, sbaglia di volo Lehacka. Due palle break per Musetti, le prime del match per lui. Ancora niente prima in campo… Musetti vince un lungo scambio col diritto, forzando con i piedi letteralmente sulla riga di fondo. BREAK Musetti, dopo 1h di tennis per la prima volta l’azzurro mette la testa avanti, 3-1. Consolida agilmente il vantaggio sul 4-1 e forza in risposta, con la prima di Lejecka che non fa più male. Sul 30 pari “Muso” trova un altro passante di rovescio incrociato splendido, l’attacco lungo linea e molto profondo. Palla per doppio break. Si butta avanti Jiri, ma ha evidentemente fretta, l’attacco è punito da un bel passante di rovescio lungo linea. BREAK Musetti, 5-1 e servizio. Servizio e diritto, spinge in sicurezza Lorenzo, Jiri ha perso sicurezza, quasi fermo al centro incassa le accelerazioni dell’azzurro, che chiude al primo Set Point con una seconda di servizio mal centrata dal rivale. 6-1 Musetti. Incredibile come da quel game lottassimo sia iniziata un’altra partita, Lehecka più falloso e senza il supporto del servizio, Musetti efficace e preciso.

Terzo set, scatta Lehecka alla battuta, ma ancora la sua prima non punge come nel primo set. Col diritto è diventato più falloso il ceco, Musetti invece gioca con margine e non regala niente. Risponde profondo Lorenzo sul 15-30 e imposta uno scambio con la palla carica, sposta il rivale, viene avanti e si prende il punto. Di forza. Due palle break immediate sul 15-40! Altro lungo scambio, lavora la palla, varia la traiettorie e Lehecka alla fine sbaglia col diritto. BREAK Musetti, 1-0 e servizio. Finora ha trasformato tutte le tre PB avute Lorenzo, che ora può condurre il match. Con un buon game, Lorenzo si porta 2-0, senza rischi, e settimo game di fila per Musetti. Lehacka finalmente ritrova efficacia nella spinta, e torna a vincere un game, portandosi 1-2. Nel quarto game Jiri non sbaglia più niente, ribalta lo scambio a suo favore. Con uno scambio micidiale (26 colpi) il ceco si procura due palle break sul 15-40. Come annulla la prima chance Musetti… scambio durissimo, chiuso con un’accelerazione di rovescio lungo linea che tocca un filo di riga. Bravissimo Lehecka a prendersi la seconda chance, ha spinto con due due lungo linea micidiali. BREAK Lehecka, 2 pari, tutto da rifare, è molto salito nella spinta il ceco dal terzo game. Facile il 3-2 per Lehecka, ora è Musetti sotto assedio nel proprio game. Un doppio fallo lo manda 15-30. Rischia la palla corta, gli va bene con uno scambio rocambolesco, ben difeso. 30 pari. La prima dell’azzurro non va nel game, rischia di nuovo la palla corta all’uscita dal servizio… con un’altra magia di tocco trova un lob passante difficilissimo. 3 pari, ma ora il ceco è tornato a comandare lo scambio e al servizio sembra inattaccabile. Con un tocco di polso difficilissimo sotto rete si porta 4-3 (e 10 punti di fila vinti al servizio). Insiste con la smorzata l’azzurro, evidente il suo tentativo di togliere ritmo al rivale, tornato assai incisivo nella spinta, ma sbaglia qualcosa col diritto. 30 pari. Un erroraccio col diritto (molto scomposto all’impatto) gli costa un pericolosissimo 30-40 e palla break. La prima è lunga… ma si salva con una sbracciata di rovescio lungo linea splendida. È il gioco più lungo del terzo set. Trova un serve and volley eccezionale, grandissima mano per controllare una volée bassa di diritto molto complicata. Non chiude però sotto rete al punto seguente, la lotta è serrata. Arriva un altro scambio enorme, con alcune palle talmente vicine alla riga che i due quasi si fermano… lo chiude al 32esimo colpo Musetti con uno dei suoi rovesci lungo linea imprendibili. Braccia alzate, è il punto del match finora, che scambio e che chiusura! Alla fine sbaglia Lehecka, 4 pari. La tensione è massima in campo, ma anche il livello è straordinario. La palla corre veloce, in tutti gli angoli, con variazioni e qualità. Gran tennis, per merito di entrambi. Con un Ace Jiri chiude il nono game, molto duro fatto di scambi lunghi e intensi. 5-4 Lehecka, ora la pressione è tutta su Musetti. Sul 15 pari un diritto dell’azzurro vola lungo, 15-30. È a due punti dal match il ceco. Rischia un S&V “Muso”, non serve la volée, la risposta è larga. Ancora col rovescio Lorenzo chiude il decimo game. Tutto comodo invece per Jiri, si porta 6-5. Che mano Musetti per vincere il primo punto, tocco corto e lob, pennellate d’artista. Lehecka però intuisce la “smorza” seguente e si prende il punto. Profondissimo col rovescio Jiri, Musetti non rimette in campo. 15-30, ancora a due punti dal match il ceco. Spinge fortissimo col rovescio Lehecka, sfonda l’azzurro. 15-40, due Match Point Lehecka. NOOOOOO, sbaglia di volo dopo un bell’attacco Lorenzo. Game Set Match Lehecka. Si è meritato il successo il ceco, con un terzo set molto intenso, di grande livello. Il ceco dalle qualificazioni entra tra i migliori 4 dell’ATP 500, è la settimana più importante della sua carriera. Musetti ha disputato una bella partita, ma non è bastato a contenere la spinta formidabile del rivale, davvero “on fire”. Resta una buonissima settimana per l’azzurro, con la vittoria su Hurkacz e segnali importantissimi di crescita agonistica.

 

ATP Rotterdam
Lorenzo Musetti
3
6
5
Jiri Lehecka
6
1
7
Vincitore: Lehecka

3 ACES 6
4 DOUBLE FAULTS 1
58/105 (55%) FIRST SERVE 53/73 (73%)
37/58 (64%) 1ST SERVE POINTS WON 40/53 (75%)
26/47 (55%) 2ND SERVE POINTS WON 9/20 (45%)
7/10 (70%) BREAK POINTS SAVED 0/3 (0%)
14 SERVICE GAMES PLAYED 14
13/53 (25%) 1ST SERVE RETURN POINTS WON 21/58 (36%)
11/20 (55%) 2ND SERVE RETURN POINTS WON 21/47 (45%)
3/3 (100%) BREAK POINTS CONVERTED 3/10 (30%)
14 RETURN GAMES PLAYED 14
14/24 (58%) NET POINTS WON 13/29 (45%)
15 WINNERS 28
27 UNFORCED ERRORS 24
63/105 (60%) SERVICE POINTS WON 49/73 (67%)
24/73 (33%) RETURN POINTS WON 42/105 (40%)
87/178 (49%) TOTAL POINTS WON 91/178 (51%)
208 km/h MAX SPEED 213 km/h
193 km/h 1ST SERVE AVERAGE SPEED 199 km/h
152 km/h 2ND SERVE AVERAGE SPEED 167 km/h


TAG: , , ,

128 commenti. Lasciane uno!

Gil (Guest) 12-02-2022 08:25

Scritto da Ali
Musetti è un tennista meraviglioso,spettacolare , elegante e ti ruba gli occhi ogni volta che colpisce la palla . Una bella sistemata alla prima dì servizio e siamo a livelli dì eccellenza mondiale !!! Lorenzo ha 20 anni nn lo dobbiamo dimenticare. Nel tennis moderno se servi il 50 per 100 dì prime nemmeno Rafa o nole vincono . La svolta deve partire dal servizio per il resto siamo già all eccellenza

Del dritto cosa dici? Penso debba per forza di cose migliorare anche lì. Ci fa pochissimi vincenti e ancora diversi errori.

128
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Tibur (Guest) 12-02-2022 08:00

Scritto da Nevskij67

Scritto da fisherman

Scritto da marcello68

Scritto da Pietropaolo
tra 2/3 anni ci saranno tanti giovani fortissimi, purtroppo non saranno i nostri. SOlo Sinner ha ambizioni da top 5/10 ma gli altri proprio no, ad iniziare da Musetti che ha evidenti limiti tecnici che per il tennis moderno sono uno scoglio insormontabile. Chiunque mastica un po’ di tennis sa che Musetti non batterà mai giocatori solidi come Lehecka ne ora ne mai.

Chiunque mastica di tennis sa benissimo che la parola mai è bandita a priori, specie se rapportata ad un talento tennistico come Musetti, che probabilmente non sarà in carriere un mostro di continuità e solidità, ma ha ampiamente la possibilità di avere degli acuti alti alti alti.
E comunque, occhio a dare giudizi prematuri e definitivi confrontando le caratteristiche di Musetti a quelle di tennisti precocissimi e fortissimi come Sinner ed Alcaraz: in questo sport conta anche il carattere, e quanta voglia si ha di crescere e soffrire.
Non credo che Musetti sia già un tennista dal tennis formato; penso abbia bei margini di miglioramento ancora

Intrevento lucido e equilibrato di un utente maturo e conoscitore della materia,in contrapposizione a un commento senza capo ne’ coda ,non dico altro.

Quanti inguaribili sognatori. Ma chi è abituato ad avere questo forum come compagno di percorso ha visto già la parabola dei quinzimaniaci. Musetti è un miracolo in quella posizione di classifica. La ricorderà per sempre

Potrebbe anche succedere che Musetti faccia la fine di quindi.
Ma a livello di talento tennistico sono due mondi diversi.

127
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Ali (Guest) 12-02-2022 07:42

Musetti è un tennista meraviglioso,spettacolare , elegante e ti ruba gli occhi ogni volta che colpisce la palla . Una bella sistemata alla prima dì servizio e siamo a livelli dì eccellenza mondiale !!! Lorenzo ha 20 anni nn lo dobbiamo dimenticare. Nel tennis moderno se servi il 50 per 100 dì prime nemmeno Rafa o nole vincono . La svolta deve partire dal servizio per il resto siamo già all eccellenza

126
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Carlos Primero
Ging (Guest) 12-02-2022 02:40

Scritto da ARSENICO e vecchi merletti
Non ho visto purtroppo la partita, e mi attengo quindi alla cronaca e i commenti dell’articolista, nonché ai vari posts nel forum. Mi sembra di capire che il problema è stato in ultima analisi il servizio e alle sue conseguenze. Anche a me Lorenzo era parso in netto progresso contro l’altro polacco. Per quanto concerne i problemi legati al servizio trovo sconcertante che tutti i nostri li hanno. Anche quelli che hanno un servizio potentissimo come Berretto o Sonego, o lo perdono per un intero set, o non lo trovano in tempo per salvare la partita, è un fatto doloroso che mi porta a concludere che la nostra scuola è nettamente deficitaria per quanto riguarda il servizio, la sua continuità, la sua gestione, e tutto quanto con esso collegato. Mi auguro solo che Muso e Jannik, essendo i più giovani riescano a colmare questo vero e proprio handicap nei confronti dei più forti. Forse devono avere un coaching ossessivamente focalizzato su questo problema, magari con degli “integratori”. Nole si affidò in certi periodi ad Agassi e Sampras mi sembra per curare il servizio. Non vedo come si possa affrontare il tennis di presione

Oh finalmente ce ne stiamo rendendo conto

125
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Tony_65 (Guest) 11-02-2022 23:32

Scritto da enzolabarbera1938@libero.it
Il ceco al prossimo turno incontra Tsitsipas. Sarà ridimensionato? Credo proprio di sì. enzo

Che significa?! Che se perderà potrai dire: ah ecco Musetti ha perso con uno che le ha prese di brutto da Tsitsipas!…Il tennis non è una scienza perfetta, tutt’altro, contano tanti fattori, un tennista fortissimo come il greco potrebbe anche trovarsi in difficoltà con il n. 200 al mondo se questo facesse un gioco che “disturba” il suo punto debole. In ogni caso se il ceko perdesse, Tsi dovrebbe ringraziare Musetti che oggi lo ha stancato per bene.

124
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
ARSENICO e vecchi merletti (Guest) 11-02-2022 23:22

Non ho visto purtroppo la partita, e mi attengo quindi alla cronaca e i commenti dell’articolista, nonché ai vari posts nel forum. Mi sembra di capire che il problema è stato in ultima analisi il servizio e alle sue conseguenze. Anche a me Lorenzo era parso in netto progresso contro l’altro polacco. Per quanto concerne i problemi legati al servizio trovo sconcertante che tutti i nostri li hanno. Anche quelli che hanno un servizio potentissimo come Berretto o Sonego, o lo perdono per un intero set, o non lo trovano in tempo per salvare la partita, è un fatto doloroso che mi porta a concludere che la nostra scuola è nettamente deficitaria per quanto riguarda il servizio, la sua continuità, la sua gestione, e tutto quanto con esso collegato. Mi auguro solo che Muso e Jannik, essendo i più giovani riescano a colmare questo vero e proprio handicap nei confronti dei più forti. Forse devono avere un coaching ossessivamente focalizzato su questo problema, magari con degli “integratori”. Nole si affidò in certi periodi ad Agassi e Sampras mi sembra per curare il servizio. Non vedo come si possa affrontare il tennis di presione

123
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
El kid di Las Vegas (Guest) 11-02-2022 23:15

Scritto da Koko
Si è ripetuta la partita persa contro il Polacco meno forte: questi che la tengono profonda a macchina sono indigesti per il nostro ricamatore. Lo tengono arretrato e corto e da li si è meno capaci di variare perchè al massimo ci si difende. Ma un servizio con più prime avrebbe comunque potuto farlo vincere lo stesso.

Eh si infatti lo avevo visto ieri contro l’olandese e come gioco mi era sembrato il polacco dell’altra settimana…cmq al di là della sconfitta, il fattore positivo è che cmq i suoi avversari devono faticare per batterlo e ovviamente i miglioramenti che sono sugli occhi di tutti…

122
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Carlos Primero 11-02-2022 22:13

Scritto da tonino zugarelli
@ Carlos Primero (#3072085)
Dicevo “sembrerebbe” perché non ho visto la partita..

Allora hai un bel “naso” 😉

121
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Nevskij67 (Guest) 11-02-2022 22:07

Scritto da fisherman

Scritto da marcello68

Scritto da Pietropaolo
tra 2/3 anni ci saranno tanti giovani fortissimi, purtroppo non saranno i nostri. SOlo Sinner ha ambizioni da top 5/10 ma gli altri proprio no, ad iniziare da Musetti che ha evidenti limiti tecnici che per il tennis moderno sono uno scoglio insormontabile. Chiunque mastica un po’ di tennis sa che Musetti non batterà mai giocatori solidi come Lehecka ne ora ne mai.

Chiunque mastica di tennis sa benissimo che la parola mai è bandita a priori, specie se rapportata ad un talento tennistico come Musetti, che probabilmente non sarà in carriere un mostro di continuità e solidità, ma ha ampiamente la possibilità di avere degli acuti alti alti alti.
E comunque, occhio a dare giudizi prematuri e definitivi confrontando le caratteristiche di Musetti a quelle di tennisti precocissimi e fortissimi come Sinner ed Alcaraz: in questo sport conta anche il carattere, e quanta voglia si ha di crescere e soffrire.
Non credo che Musetti sia già un tennista dal tennis formato; penso abbia bei margini di miglioramento ancora

Intrevento lucido e equilibrato di un utente maturo e conoscitore della materia,in contrapposizione a un commento senza capo ne’ coda ,non dico altro.

Quanti inguaribili sognatori. Ma chi è abituato ad avere questo forum come compagno di percorso ha visto già la parabola dei quinzimaniaci. Musetti è un miracolo in quella posizione di classifica. La ricorderà per sempre

120
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
tonino zugarelli (Guest) 11-02-2022 21:44

@ Carlos Primero (#3072085)

Dicevo “sembrerebbe” perché non ho visto la partita..

119
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Intenditore (Guest) 11-02-2022 21:19

Che occasione ha buttato Musetti! Cmq si sta risvegliando!

118
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
fisherman (Guest) 11-02-2022 21:13

Delle tante cxxxxxxxxxe ( leggi corbellerie ,ma,solo perché voglio essere generoso e non infierire col turpiloquio ,mi voglio mantenere magnanimo anche se alcuni utenti,non lo meriterebbero),la “perla “del giorno e’ vedere definito Il numero 137 del mondo provvisorio,molto provvisorio vista la sua repentina e rapidissima ascesa nel Ranking ,un ” dilettante ceco”…
Ne ho lette altre insulse o sconsiderate, ma questa le batte tutte e di gran lunga…..

117
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Alessandro (Guest) 11-02-2022 21:11

@ Marco60 (#3072042)

Domani se farà tre game in tutto sarà grasso che cola. Alla fine oggi ha vinto contro Musetti e ha anche faticato.

116
Replica | Quota | -1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
-1: Domy1970
enzolabarbera1938@libero.it (Guest) 11-02-2022 20:59

Il ceco al prossimo turno incontra Tsitsipas. Sarà ridimensionato? Credo proprio di sì. enzo

115
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Domy1970
Koko (Guest) 11-02-2022 20:54

Si è ripetuta la partita persa contro il Polacco meno forte: questi che la tengono profonda a macchina sono indigesti per il nostro ricamatore. Lo tengono arretrato e corto e da li si è meno capaci di variare perchè al massimo ci si difende. Ma un servizio con più prime avrebbe comunque potuto farlo vincere lo stesso.

114
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Carlos Primero
fisherman (Guest) 11-02-2022 20:50

Scritto da marcello68

Scritto da Pietropaolo
tra 2/3 anni ci saranno tanti giovani fortissimi, purtroppo non saranno i nostri. SOlo Sinner ha ambizioni da top 5/10 ma gli altri proprio no, ad iniziare da Musetti che ha evidenti limiti tecnici che per il tennis moderno sono uno scoglio insormontabile. Chiunque mastica un po’ di tennis sa che Musetti non batterà mai giocatori solidi come Lehecka ne ora ne mai.

Chiunque mastica di tennis sa benissimo che la parola mai è bandita a priori, specie se rapportata ad un talento tennistico come Musetti, che probabilmente non sarà in carriere un mostro di continuità e solidità, ma ha ampiamente la possibilità di avere degli acuti alti alti alti.
E comunque, occhio a dare giudizi prematuri e definitivi confrontando le caratteristiche di Musetti a quelle di tennisti precocissimi e fortissimi come Sinner ed Alcaraz: in questo sport conta anche il carattere, e quanta voglia si ha di crescere e soffrire.
Non credo che Musetti sia già un tennista dal tennis formato; penso abbia bei margini di miglioramento ancora

Intrevento lucido e equilibrato di un utente maturo e conoscitore della materia,in contrapposizione a un commento senza capo ne’ coda ,non dico altro.

113
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
SergioT (Guest) 11-02-2022 20:49

@ gig (#3071922)

n° 137 ora, da lunedì minimo 95 o anche 78
Del resto Lehecka ha appena battuto il n°12 al mondo

112
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
fisherman (Guest) 11-02-2022 20:44

Scritto da Robi
@ Pietropaolo (#3071903)
Tu di tennis non capisci una mazza…ne riparliamo tra un paio di anni!

Robi..ce ne sono tanti fra gli ultimi post che di Tennis non capiscono niente…e’ palese.

111
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
fisherman (Guest) 11-02-2022 20:42

@ Top Gun (#3072075)

Sei tutto soddisfatto della notizia e la riporti fieramente…
Di’ la verita’..
Ti abbiamo sgamato…

110
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Stefan Navratil (Guest) 11-02-2022 20:28

Scritto da cataflic

Scritto da Pierre Herme the Picasso of Pastry

Scritto da fisherman
Signori..Lollo Musetti gioca un match eccellente tenendo testa a un giocatore che puo ‘potenzialmente puntare anch egli a un grande carriera,il quale oggi,oggettivamente gli e’ stato superiore nel servizio, cedendo di misura in un match tirato,ricco di spunti di altissimo livello tecnico.
Avevo avuto modo di vedere questo ragazzo,Lehecka , dal vivo al Challenger all Harbour a Milano nel mese di giugno e gia’ mi aveva impressionato,ma non credevo potesse arrivare a tal livello da giocarsi un accesso a una Semifinale Atp500 in pochi mesi:questo e’ in grado di servire,spingere da fondo,rispondere gia’ profondo ,imporre il proprio ritmo e’ , munito di ottima manualita’ e valido anche a rete;si dimostra quindi un giocatore completo e a tutto campo e parrebbe maturare molto velocemente.
Si candida ad essere uno dei principali emergenti nella nuova stagione e tuttavia Lorenzo non ha nulla o pochissimo da rimproverarsi e non gli e’ stato inferiore,tutt’ altro,negli scambi tenendo pressoche’ lo stesso livello, quindi onore a Lehecka ma un grande plauso anche al Muso che gli ha tenuto testa con altrettanto onore.
Vediamola cosi: Musetti del 2002,il Ceco del 2001 , il futuro si prospetta Roseo per entrambi..
Vi saranno sicuramente altre occasioni di incrociarsi fra i due, Lorenzo avra’ modo di prendersi una rivincita e vedremo al prossimo confronto chi la spumtera’.
Bicchiere mezzo pieno…!!@
Su il morale…c e’ di che essere in fiducia e d essere Ottimisti!!
Forza Lorenzo!!!!!!

Condivido il post
Unico rammarico sul 3/6 6/1 2/0 Lollo mi sembrava in controllo e credevo ce l avrebbe fatta, sarebbe stata una vittoria davvero importante, cmq ottimo torneo e complimenti all altro

Alla fine Musetti ha perso perchè gli è sparita la prima improvvisamente, ma ad inizio 3zo set era chiaro che si era rimesso a fare i suoi schemi terricoli, che funzionano finchè l’altro passa un momento no, ma appena torna anche solo a servire, lui non brekka, va in affanno e prima o poi la paga.
Lollo deve stare attaccato alla riga di fondo.punto.

Sì, visto che l’altro era molto falloso ha diminuito un po’ la spinta pensando che l’altro un po’ gliela regalasse ed è tornato nella sua confort zone di ributtino terricolo (purtroppo non hanno saputo schiodarlo da questi schemi quando aveva 15 anni, ma reindirizzare un adolescente vincente e magari zuccone non deve essere facile!). Ma se finalmente fa sua una posizione più avanzata, almeno sul “veloce”, ci farà divertire.

109
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Tibur (Guest) 11-02-2022 20:23

@ Leander paes (#3071945)

Scritto da Tennisforever2
@ Pietropaolo (#3071903)
Disamina più che lucida.
Condivido. Molti vedono quello che vogliono vedere.

Condivido anch’ io.
Così tra 10 anni su LT commenterete in 10.
Spiaze.

108
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
michele.rinaldi12@teletu.it (Guest) 11-02-2022 20:12

Musetti talentuoso ma soliti problemi di tenuta mentale. Forte il ceco,ed era in fiducia ma doveva batterlo.

107
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Carlos Primero 11-02-2022 20:10

Scritto da tonino zugarelli
@ Top Gun (#3072075)
In effetti aveva sbroccato contro Piatti durante la partita con Taro Daniel, si vede che i rapporti si sono incrinati. Speriamo bene…

Ljubicic non è in cassa integrazione, con Federer? Lo vedrei proprio bene…

106
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Stefan Navratil (Guest) 11-02-2022 20:08

Scritto da fisherman
Signori..Lollo Musetti gioca un match eccellente tenendo testa a un giocatore che puo ‘potenzialmente puntare anch egli a un grande carriera,il quale oggi,oggettivamente gli e’ stato superiore nel servizio, cedendo di misura in un match tirato,ricco di spunti di altissimo livello tecnico.
Avevo avuto modo di vedere questo ragazzo,Lehecka , dal vivo al Challenger all Harbour a Milano nel mese di giugno e gia’ mi aveva impressionato,ma non credevo potesse arrivare a tal livello da giocarsi un accesso a una Semifinale Atp500 in pochi mesi:questo e’ in grado di servire,spingere da fondo,rispondere gia’ profondo ,imporre il proprio ritmo e’ , munito di ottima manualita’ e valido anche a rete;si dimostra quindi un giocatore completo e a tutto campo e parrebbe maturare molto velocemente.
Si candida ad essere uno dei principali emergenti nella nuova stagione e tuttavia Lorenzo non ha nulla o pochissimo da rimproverarsi e non gli e’ stato inferiore,tutt’ altro,negli scambi tenendo pressoche’ lo stesso livello, quindi onore a Lehecka ma un grande plauso anche al Muso che gli ha tenuto testa con altrettanto onore.
Vediamola cosi: Musetti del 2002,il Ceco del 2001 , il futuro si prospetta Roseo per entrambi..
Vi saranno sicuramente altre occasioni di incrociarsi fra i due, Lorenzo avra’ modo di prendersi una rivincita e vedremo al prossimo confronto chi la spumtera’.
Bicchiere mezzo pieno…!!@
Su il morale…c e’ di che essere in fiducia e d essere Ottimisti!!
Forza Lorenzo!!!!!!

Tutto giusto, credo che su terra Musetti se lo sarebbe mangiato…è stata una bella partita finita con qualche rimpianto ma che fa ben sperare di aver ritrovato il Muso di inizio 2021 (se migliora il servizio)

105
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
marvar (Guest) 11-02-2022 20:08

Tranquilli prima o poi Musetti esploderà…Piu poi che prima..

104
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Carlos Primero 11-02-2022 20:08

Scritto da tonino zugarelli
La differenza sembrerebbe averla fatta la prima di servizio: Musetti inferiore sia come percentuale (55 a 73), sia come efficacia (64 a 75). su 10 volte che Lorenzo è andato a servire la prima, ha fatto 3,52 punti. L’altro ne ha fatti 5,47. Per essere competitivo, soprattutto sul duro, Musetti dovrebbe fare molti più punti diretti, o al primo colpo successivo, con la prima palla di servizio. Le prodezze e i ricami aiutano, ma non vanno vincere le partite.

Togliamo pure il sembrerebbe.
Anche senza il conforto dei numeri si è vista in campo la netta differenza del “peso” del servizio.
E anche negli scambi di gioco Lehecka mi è sembrato molto più potente. Il Muso è rimasto in partita grazie alla sua mano fatata.
Però guardando il bicchiere mezzo pieno, Lorenzo è in una fase di miglioramento. Non ci rimane che aspettare e augurargli il meglio.

PS: non ho ancora letto i commenti. Trentino si sarà fatto vivo oggi…

103
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
tonino zugarelli (Guest) 11-02-2022 20:05

@ Top Gun (#3072075)

In effetti aveva sbroccato contro Piatti durante la partita con Taro Daniel, si vede che i rapporti si sono incrinati. Speriamo bene…

102
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Chichinco
Stefan Navratil (Guest) 11-02-2022 20:01

Scritto da Vinny68
PUNTI IMPORTANTI TUTTI REGALATI, così non va da nessuna parte e non è la prima volta, queste sono le partite che deve vincere e come in India perde … e pure male. Il bel gioco a tratti non serve a nulla se poi il punto lo fa nei momenti decisivi l’avversario. SI PIACE TROPPO, un pò di umiltà e una bella lavata di testa farebbe bene altrimenti la strada sarà sempre in SALITA.

Ma basta con queste storie: ha servito male nel primo e nel terzo set e ha perso! Per fortuna che sa fare bel gioco, cioè giocate varie, difficili, che magari altri non si aspettano, perchè non sarà mai un giocatore corri e tira a tutta alla Alcaraz (che saprà fare anche altro ma l’indirizzo è quello), non ne ha la potenza e la velocità. Non avesse il bel gioco, noi non ci divertiremmo e lui non sarebbe nemmeno nei 200. Deve massimizzare quello che ha migliorando le percentuali di servizio e la consistenza e spinta del dritto e per il resto restare un giocatore di fantasia e invenzione, a fare a cazzotti perderebbe contro moltissimi.

101
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!