La programmazione di Thomas Fabbiano. Ripartirà da Barletta

29/03/2017 19:14 40 commenti
Thomas Fabbiano classe 1989
Thomas Fabbiano classe 1989

Dopo la vittoria del Challenger di Quanzhou, Thomas Fabbiano ha definito la programmazione, i tornei che lo accompagneranno da qui sino alle qualificazioni al Roland Garros del 22 Maggio.

Il 10 Aprile il tennista pugliese ripartirà dal Challenger “di casa” a Barletta “Open Città della Disfida” (43.000€ terra).

La settimana successiva Thomas volerà nuovamente in Cina per partecipare al Challenger di Qingdao, prize money di 125.000$, che si svolgerà su terra. Sempre in Cina e sempre sulla terra, il torneo successivo, quello di Anning (150.000$), che si disputerà a partire dal 24 aprile.

Successivamente Thomas si sposterà in Corea sul cemento di Gimcheon (50.000$), per concludere con Seoul e Busan, tornei che si disputeranno entrambi sul cemento.


TAG: ,

40 commenti. Lasciane uno!

tomax (Guest) 31-03-2017 00:23

Scritto da Koko

Scritto da Guido

Scritto da Roberto
@ no_comment (#1801384)
Programmazione ambiziosa ma impeccabile effettivamente.
X me anche Berrettini, sonego e Napo avrebbero dovuto copiarla..

É ambiziosa saltare tutta la stagione europea sul rosso, compresi tornei da 250 con quali accessibili, per andare a giocare dei challenger in Asia? Secondo me ha rinunciato ad essere ambizioso invece…

Non è ambiziosa è realistica se nell’anno precedente fai una serie di 0 ammazzaclassifica da top 100 proprio sulla terra europea! La Storia (anche quella personale) deve insegnare qualcosa per progredire. Se poi va male anche così dovrà solo recitare il mea culpa e sospetterei una tendenza a rilassarsi in questa fase dell’anno ovunque vada.

pe rme ci sta tutto perche ha bsogno di punti per entrare nei tornei ameriani sul cemento.non capisco però barletta e perche visto che giustametne vai in asia non vai subito sul cemento

40
Buon Rob (Guest) 30-03-2017 20:47

Scritto da Nevskij

Scritto da sadario
@ Buon Rob (#1801502)
Ma ke commento inutile…

Gli succede spesso…

Non mi hanno pubblicato due volte la risposta (verificato da altri portatili), ma io sono perseverante e la scrivo per la terza volta. 🙂

Scritto da Nevskij
Io vorrei dire al forum di rileggersi i commenti dopo la semifinale challenger a Padova dove c’era chi profetizzava un sicuro ingresso tra i top 100 per Gaio! Ovviamente chi, come il sottoscritto, sottolineava che 200 è il suo best ranking (180 se fa un miracolo) veniva preso a male parole… Ed è meglio che non mi rispondete perché stavolta perdo mezz’ora strappandola al lavoro, vado a ripescare i commenti di allora e li riposto tutti…

“Gli succede spesso”…
E attenzione! Non fatelo arrabbiare, “è meglio che non gli rispondete perché stavolta perde mezz’ora strappandola al lavoro, e va a ripescare i commenti di allora e li riposta tutti”!
Pertanto non si arrabbierà se, come sempre, invece lo fa qualcuno di più furbo. 🙂
180-200. :mrgreen:
Il problema sul web è sempre lo stesso, si scrivono stupidaggini e dabbenaggini, ma non si ha mai il coraggio di prendersene le responsabilità.
E si arriva alla temerarietà di scrivere “gli succede spesso”… Davvero, senza vergogna.

39
Gualtiero (Guest) 30-03-2017 02:49

Scritto da Numa Leone

Scritto da Gualtiero

Scritto da Ghigno
Bravissimoooo anche vanni???

Vanni non va a Barletta. Quinzi ha una programmazione simile a Fabbiano, comunque quei due challenger cinesi fanno gola…montepremi ricchissimo ed entry list abbordabile

A parte che non c’entra Quinzi nel contesto, comunque se ha una programmazione simile significa però che parta dalle qualificazioni

Non necessariamente, è out di pochi posti. Si parla di tennisti italiani e programmazione secondo me non ero così OT, ciao

38
Nevskij (Guest) 30-03-2017 01:22

Scritto da sadario
@ Buon Rob (#1801502)
Ma ke commento inutile…

Gli succede spesso…

37
Tifoso degli italiani (Guest) 30-03-2017 01:08

Scritto da gm16
ma soltanto a me sembra una programmazione assurda?
Prima Barletta, poi la China con sei ore di fuso orario,
per continuare in Corea sul cemento per tornare in europa
a fare le quali a Parigi sulla terra! Tanto valeva rimanere
in Europa e giocare le quali a Montecarlo e fare alcuni challengers nostrani come Francavilla, Roma…mah

È giusto, invece. Thommy non ha l’età di Berrettini, deve fare i tornei per scalare la classifica punto e basta e i tornei asiatici sono i più abbordabili e quelli in cui si esprime meglio.
Se perde subito a Barletta il fuso non è un problema, se arriva in fondo può saltare il primo challenger cinese…
A me questa programmazione piace, lo avevo scritto anche nell’articolo dell’entry list di Quingdao e ancora non ne sapevo nulla…

36
e-team (Guest) 29-03-2017 23:54

@ Guido (#1801486)

Fabbiano è realista e conosce i suoi limiti….se vuole tornare in top 100 deve fare punti e facendo le quali su terra in tornei 250 perderebbe tempo e farebbe pochi punti….su terra non gli sarà facile qualificarsi…..in Asia può fare bene e magari vincere un altro challenger

35
Moreno (Guest) 29-03-2017 23:47

Scritto da Guido

Scritto da Roberto
@ no_comment (#1801384)
Programmazione ambiziosa ma impeccabile effettivamente.
X me anche Berrettini, sonego e Napo avrebbero dovuto copiarla..

É ambiziosa saltare tutta la stagione europea sul rosso, compresi tornei da 250 con quali accessibili, per andare a giocare dei challenger in Asia? Secondo me ha rinunciato ad essere ambizioso invece…

Quoto in pieno…ma il suo reale valore sono i challenger asiatici perché a Santa Margherita di Pula farebbe già fatica…

34
Ken_Rosewall 29-03-2017 23:45

Un investimento per il futuro! Buona programmazione

33
Koko (Guest) 29-03-2017 23:45

Scritto da Guido

Scritto da Roberto
@ no_comment (#1801384)
Programmazione ambiziosa ma impeccabile effettivamente.
X me anche Berrettini, sonego e Napo avrebbero dovuto copiarla..

É ambiziosa saltare tutta la stagione europea sul rosso, compresi tornei da 250 con quali accessibili, per andare a giocare dei challenger in Asia? Secondo me ha rinunciato ad essere ambizioso invece…

Non è ambiziosa è realistica se nell’anno precedente fai una serie di 0 ammazzaclassifica da top 100 proprio sulla terra europea! La Storia (anche quella personale) deve insegnare qualcosa per progredire. Se poi va male anche così dovrà solo recitare il mea culpa e sospetterei una tendenza a rilassarsi in questa fase dell’anno ovunque vada.

32
zedarioz 29-03-2017 23:32

Scritto da pablito
Gli verranno gli occhi a mandorla per… simpatia ?

Diventerà come il compianto Tomas Milian quando faceva il cinese… :mrgreen:

31
zedarioz 29-03-2017 23:29

Scritto da Buon Rob
E’ incredibile che tutta questa abbondanza di fini strateghi delle programmazioni tennistiche non sia stata assunta come coach dalle stelle internazionali, ma sia costretta da un destino cinico e baro a spiegare su un blog a chi col tennis guadagna davvero cifre importanti, come si dovrebbe programmare una stagione.
Davvero, non me ne capacito.

Quindi se non sei un coach non puoi commentuare un articolo sulla programmazione di Fabbiano.
Nessuno si è proclamato detentore della verità, hanno solo espresso i loro pareri…
Persa un’occasione…

30
pablito 29-03-2017 23:26

Gli verranno gli occhi a mandorla per… simpatia ?

29
Valter (Guest) 29-03-2017 23:19

Grande thomas , un grosso in bocca al lupo per questo tour de force

28
sadario 29-03-2017 23:14

@ Buon Rob (#1801502)

Ma ke commento inutile…

27
zedarioz 29-03-2017 23:14

Fabbiano rischia di far sembrare Lorenzi un dilettante. Fa bene così. Speriamo che la trasferta cinese e la rinuncia ai tornei europei gli porti tanti punti in dote e l’ingresso nei 100.

26
stefan (Guest) 29-03-2017 22:58

Scritto da Numa Leone

Scritto da Gualtiero

Scritto da Ghigno
Bravissimoooo anche vanni???

Vanni non va a Barletta. Quinzi ha una programmazione simile a Fabbiano, comunque quei due challenger cinesi fanno gola…montepremi ricchissimo ed entry list abbordabile

A parte che non c’entra Quinzi nel contesto, comunque se ha una programmazione simile significa però che parta dalle qualificazioni

Quinzi chi????

25
Buon Rob (Guest) 29-03-2017 21:49

E’ incredibile che tutta questa abbondanza di fini strateghi delle programmazioni tennistiche non sia stata assunta come coach dalle stelle internazionali, ma sia costretta da un destino cinico e baro a spiegare su un blog a chi col tennis guadagna davvero cifre importanti, come si dovrebbe programmare una stagione.
Davvero, non me ne capacito.

24
Guido (Guest) 29-03-2017 21:37

Scritto da Roberto
@ no_comment (#1801384)
Programmazione ambiziosa ma impeccabile effettivamente.
X me anche Berrettini, sonego e Napo avrebbero dovuto copiarla..

É ambiziosa saltare tutta la stagione europea sul rosso, compresi tornei da 250 con quali accessibili, per andare a giocare dei challenger in Asia? Secondo me ha rinunciato ad essere ambizioso invece…

23
Numa Leone (Guest) 29-03-2017 21:35

Scritto da Gualtiero

Scritto da Ghigno
Bravissimoooo anche vanni???

Vanni non va a Barletta. Quinzi ha una programmazione simile a Fabbiano, comunque quei due challenger cinesi fanno gola…montepremi ricchissimo ed entry list abbordabile

A parte che non c’entra Quinzi nel contesto, comunque se ha una programmazione simile significa però che parta dalle qualificazioni

22
gm16 (Guest) 29-03-2017 21:13

ma soltanto a me sembra una programmazione assurda?
Prima Barletta, poi la China con sei ore di fuso orario,
per continuare in Corea sul cemento per tornare in europa
a fare le quali a Parigi sulla terra! Tanto valeva rimanere
in Europa e giocare le quali a Montecarlo e fare alcuni challengers nostrani come Francavilla, Roma…mah

21
Koko (Guest) 29-03-2017 21:10

Scritto da Buon Rob

Scritto da Luciano.N94

Scritto da Antonio
per me sbaglia a saltare roma.

Chi ti ha detto che lo salta?Il Foro è a fine Maggio, per entrare nelle quali la sua classifica potrebbe bastare.

L’ATP di Roma è dal 14 maggio, quindi in contemporanea col challenger di Busan.

Qui va fatto un ragionamento più profondo: Fabbiano non avrà WC in main a Roma perchè non ha sfondato in classifica! Un Fabbiano n 3 in Italia anche grazie ai challengers su cemento avrebbe presumibilmente preso il posto di un Seppi o di un Bolelli come WC certa. Anche in Davis su cemento probabilmente lo avrebbero preso in considerazione. Il fatto che ad oggi non sia nessuno per Barazutti (che apre la classifica e non lo trova davanti abbastanza) dipende dal non essersi programmato sufficientemente bene nel 2016 per cui verranno favoriti tennisti abbastanza usurati da recuperare (una sorta di auto d’epoca a cui va eterna riconoscenza) anche per la Davis e non l'”usato” più recente ed efficiente!

20
Luciano.N94 29-03-2017 21:06

Scritto da Buon Rob

Scritto da Luciano.N94

Scritto da Antonio
per me sbaglia a saltare roma.

Chi ti ha detto che lo salta?Il Foro è a fine Maggio, per entrare nelle quali la sua classifica potrebbe bastare.

L’ATP di Roma è dal 14 maggio, quindi in contemporanea col challenger di Busan.

Quindi SuperTennis fa vedere la data di fine torneo?Wow…

19
Koko (Guest) 29-03-2017 20:59

Un altro aspetto è da considerare per voler essere focalizzati al massimo: giocare sul cemento prima delle quali di Parigi Roland Garros potrebbe sembrare assurdo ma occorre considerare che potresti capitare in quali sui campi terminali dell’impianto Parigino che assomigliano tantissimo ad un cemento morbido! 😀

18
Tomax (Guest) 29-03-2017 20:48

Berrettini poteva fare quei tre tornei sul veloce

17
Dizzo (Guest) 29-03-2017 20:46

Io salterei l’ultimo challenger in Corea, così da non arrivare cotto a Parigi

16
Buon Rob (Guest) 29-03-2017 20:36

Scritto da Luciano.N94

Scritto da Antonio
per me sbaglia a saltare roma.

Chi ti ha detto che lo salta?Il Foro è a fine Maggio, per entrare nelle quali la sua classifica potrebbe bastare.

L’ATP di Roma è dal 14 maggio, quindi in contemporanea col challenger di Busan.

15
Koko (Guest) 29-03-2017 20:03

Un tennista se entra decisamente nei 100 ATP fa una vita ben diversa. Seguendo le orme di un Lorenzi (che però era più centrato sui viaggi sudamericani fuori mano) Fabbiano sembra averlo compreso. Troppo importante entrare sempre in tabellone slam!

14
Gualtiero (Guest) 29-03-2017 20:02

Scritto da Ghigno
Bravissimoooo anche vanni???

Vanni non va a Barletta. Quinzi ha una programmazione simile a Fabbiano, comunque quei due challenger cinesi fanno gola…montepremi ricchissimo ed entry list abbordabile

13
Tomax (Guest) 29-03-2017 19:59

Scritto da Antonio
per me sbaglia a saltare roma.

Non capisco barletta prima della cina e perche terra anche in cina e poi cemento….non poteva fare tutto cemento

12
Luciano.N94 29-03-2017 19:55

Scritto da Antonio
per me sbaglia a saltare roma.

Chi ti ha detto che lo salta?Il Foro è a fine Maggio, per entrare nelle quali la sua classifica potrebbe bastare.

11
Ghigno 29-03-2017 19:54

Bravissimoooo anche vanni???

10
nere 29-03-2017 19:54

Programmazione ottima secondo me così non ripete L errore dell anno scorso e punta ai 100 ATP

9
Roberto (Guest) 29-03-2017 19:53

@ no_comment (#1801384)

Programmazione ambiziosa ma impeccabile effettivamente.
X me anche Berrettini, sonego e Napo avrebbero dovuto copiarla..

8
Fabiofogna 29-03-2017 19:51

Forza Thomas! Con questi tornei puoi e devi entrare nei primi 100!

7
Nic92 (Guest) 29-03-2017 19:39

Perfetta

6
Antonio (Guest) 29-03-2017 19:35

per me sbaglia a saltare roma.

5
nick00 29-03-2017 19:33

ranking live: se li vince tutti lo ritroveremo n top 50….

4
fisherman (Guest) 29-03-2017 19:27

@ fisherman (#1801386)

Challengers nostrani..errata corrige

3
fisherman (Guest) 29-03-2017 19:27

Sì. ..premesso che su hard soprattutto outdoor il suo tennis piatto restituisce potenza sui colpi già alla risposta quindi diventando veramente competitivo a questo punto di maturità della sua carriera,detto ciò c è da augurarsi non ripeta la purtroppo scarsa stagione sul rosso dei calle nera nostrano dove aveva perso la brillantezza espressa nel tour asiatico. .comunque certo alla fonte c è sempre il fattore che non avendo gran rotazioni sulla terra sarà sempre penalizzato.

2
no_comment (Guest) 29-03-2017 19:25

Che programmazione impeccabile.. magari riuscisse a fare punticini ovunque, scalerebbe praticamente posizioni d’oro. C’è da dire, però, che credo sia troppo complessa. Non si può non prendere nemmeno un po’ di pausa nell’arco di un mese e mezzo, rischia di arrivare alle qualificazione del Roland Garros praticamente distrutto (ammesso e non concesso che vada oltre ai primi/secondi turni in ognuno di esso)! Ad ogni modo in bocca al lupo, di nuovo nei 100 ti vogliamo!

1