Campionato Serie A1 Copertina, Generica

Campionato Serie A1 Maschile: La situazione dopo la seconda giornata

23/10/2016 20:20 8 commenti
Alessandro Coppini, 18enne del vivaio del Tc Crema, è già una conferma: nelle prime due giornate ha vinto altrettanti singolari
Alessandro Coppini, 18enne del vivaio del Tc Crema, è già una conferma: nelle prime due giornate ha vinto altrettanti singolari

Il Tennis Club Crema c’è, vince di nuovo e conferma la leadership nel girone 4 del Campionato nazionale di Serie A1. Dopo il 4-2 della prima giornata, in casa contro lo Sporting Club Due Ponti di Roma, eccone un secondo, rifilato nella trasferta in Toscana ai senesi del Tennis Club Sinalunga.

Crema puntava al bis e se l’è preso al termine di un confronto dall’andamento non troppo diverso da quello di sette giorni prima: di nuovo 3-1 dopo i singolari, con la sola sconfitta del numero uno Andrey Golubev, poi un doppio a testa a consegnare ai lombardi il 4-2. La differenza è che stavolta c’è mancato veramente un nonnulla per chiudere già dopo i primi quattro incontri, visto che il kazako cresciuto in Piemonte, ex numero 33 del mondo e nuovo acquisto del Tc Crema, è stato avanti per 6-3 5-3 nel confronto col mancino emiliano Pietro Licciardi. Ma non è riuscito a chiudere e ha finito per arrendersi 3-6 7-5 6-4, offrendo ai padroni di casa una speranza che in precedenza era stata soffocata dal terzetto composto da Ungur, Coppini e Sinicropi, quest’ultimo bravissimo a non far rimpiangere l’assenza di Matteo Donati, ancora alle prese con il fastidio alla gamba accusato nella prima giornata. Proprio quello di Sinicropi contro Daniele Bracciali era infatti il duello più incerto della domenica, ma il cremasco ha mostrato grande lucidità tattica e ha messo alle corde l’ex davisman aretino, chiudendo per 7-5 6-2. Ancor più semplici i successi di Adrian Ungur e Alessandro Coppini: il primo ha rifilato un doppio 6-1 a Giovanni Galuppo, mentre Coppini, 18enne del vivaio, ha confermato qualità e maturità, tenendo a distanza con servizio e pochi errori il rivale Nahuel Fracassi, fino a un 6-3 6-1 che ben rispecchia il divario visto in campo.

Terminati i singolari, a Sinalunga è stata la volta dei doppi, e al Tc Crema è bastato poco più di un set per chiudere i conti. Nel duello fra Golubev/Ungur e Fracassi/La Cognata, infatti, quest’ultimo è stato costretto al ritiro per infortunio al braccio, sul 6-3 0-1 in favore degli ospiti. Sconfitta, invece, per Coppini e Sinicropi, comunque protagonisti di un ottimo match contro Daniele Bracciali e il polacco David Olejniczak. Hanno tenuto testa alla coppia senese per tre set, arrendendosi solo per 10/6 al super tie-break. Tuttavia, si tratta di un k.o. che nulla toglie alla partenza-razzo del Tc Crema, in testa al girone 4 con sei punti su sei, prima del duello più importante del girone d’andata: domenica 30, in casa, contro gli emiliani del Circolo Tennis Massa Lombarda. “Fin qui è andato tutto bene – ha detto Armando Zanotti, capitano del Tc Crema – e siamo soddisfatti di quanto visto in campo. Ora arriva il match clou: speriamo di confermarci e continuare con questo passo”. Un passo che sembra dirla già piuttosto lunga sulle potenzialità dei suoi ragazzi.




Un altro successo, questa volta in trasferta. Non poteva cominciare in modo migliore la prima storica avventura in serie A1 maschile per il Circolo Tennis Massa Lombarda. Dopo l’esordio vincente domenica scorsa con il 4-2 casalingo sul Tennis Club Sinalunga, a Barbiano di Cotignola (sede degli incontri interni), la squadra capitanata da Michele Montalbini si è ripetuta nella seconda giornata del girone 4 all’italiana, andando a imporsi per 5-1 sui campi del Due Ponti Roma.

E’ stata ancora una volta la compattezza del gruppo l’arma in più della matricola romagnola, che anche in questo primo impegno esterno è riuscita a sopperire all’assenza di una pedina importante come il 19enne Julian Ocleppo (infortunato), specie alla luce del regolamento che impone l’utilizzo di due giocatori definiti ‘vivaio’ del circolo. Se infatti Thomas Fabbiano non è riuscito a bagnare il suo debutto con una vittoria, cedendo sul filo di lana al termine di un match sempre sul filo dell’equilibrio all’ex davisman azzurro Potito Starace nel testa a testa fra i numeri uno delle due formazioni, Stefano Travaglia ha confermato di essere in buone condizioni di forma piegando in tre set un avversario pericoloso come Giulio Di Meo (sette giorni prima aveva battuto a Crema il quotato kazako Andrey Golubev), mentre l’under 18 Samuele Ramazzotti, resosi disponibile anche se debilitato dall’influenza, ha approfittato del ritiro del pari classifica Lorenzo Abbruciati (2.3) ed Enej Bonin si è dimostrato ancora una volta elemento da competizioni a squadre, mettendo a segno un bel positivo ai danni del 2.4 Teodori. E dopo il vantaggio per 3-1 al termine dei singolari, il team targato Oremplast si aggiudicava anche i due doppi chiudendo così in bellezza la domenica nella Capitale. Ecco il dettaglio dei risultati:

“Fino a sabato avremmo firmato per un pareggio, considerando la situazione di emergenza dato che la presenza di Ramazzotti era fortemente in dubbio, invece siamo riusciti a cogliere una vittoria molto pesante nella rincorsa alla salvezza – sottolinea con comprensibile soddisfazione il presidente Fulvio Campomori – espugnando la Capitale, davvero una bella soddisfazione per una realtà come la nostra. Devo dire grazie a tutti i ragazzi per l’attaccamento alla squadra che ancora una volta hanno dimostrato. Starace, anche se non svolge più attività internazionale, ha fatto vedere di essere ancora assai competitivo spuntandola di misura su Fabbiano, che poi si è riscattato in doppio in coppia con Travaglia, bravo in singolare a prevalere alla distanza sul talentuoso Di Meo. Ramazzotti già scendendo in campo ha dato una risposta significativa, mentre Bonin sta tenendo fede con i fatti alla promessa lanciata lo scorso anno subito dopo la promozione di essere determinante anche in A1 da numero quattro. Credo che con questo atteggiamento possiamo continuare il nostro cammino con fiducia per cercare di conservare un posto nel massimo campionato pur dovendo fare i conti con qualche defezione. Domenica prossima ci attende la trasferta a Crema, la formazione più accreditata del girone: abbiamo messo in cascina due successi preziosi e quindi ci giocheremo le nostre chance senza aver nulla da perdere”.

Domenica 30 ottobre il Circolo Tennis Massa Lombarda renderà appunto visita al Tennis Club Crema, l’altra squadra a punteggio pieno nel girone 4 dopo le prime due giornate, avendo vinto 4-2 sui campi del Tc Sinalunga.



Il Park pareggia a Schio





GIRONE 1

Tennis Club Triestino A.S.D. – Sporting Club Selva Alta Vigevano 1-5
Michael Berrer (V) b. Luca Giacomini (T) 61 63
Filippo Baldi (V) b. Matteo Zorzin (T) 62 61
Davide Cannone (T) b. Simone Camposeo (V) 62 63
Alessandro Bordone (V) b. Michelangelo Flaborea (T) 60 63
Michael Berrer/Filippo Baldi (V) b. Pietro Pampanin/Francesco Olivo (T) 60 61
Alessandro Bordone/ Simone Camposeo (V) b. Luca Giacomini/Francesco Piscopello (T) 61 61

Tennis Club Prato A.S.D. – Circolo Canottieri Aniene A.S.D. 5-1
Jan Mertl (P) b. Jacopo Berrettini (A) 61 62
Lorenzo Sonego (P) b. Ludovico Scerrati (A) 60 63
Jacopo Stefanini (P) b. Riccardo Di Nocera (A) 62 62
Federico Iannaccone (P) b. Riccardo Perin (A) 61 36 62
Matteo Trevisan/Jacopo Stefanini (P) b. Ludovico Scerrati/Riccardo Di Nocera (A) 61 61
Jacopo Berrettini/Riccardo Perin (A) b. Marco Crugnola/Claudio Grassi (P) 62 67 16-14

CLASSIFICA
6 (2) Tennis Club Prato A.S.D.
3 (2) Canottieri Aniene Roma
3 (2) Sporting Club Selva Alta Vigevano
0 (2) Tennis Club Triestino A.S.D.





GIRONE 2

Tennis Club Schio S.C.S.D. ARL – Park Tennis Club Genova Soc. Coop. Sp. 3-3
Lorenzo Giustino (S) b. Alessandro Giannessi (G) 67(2) 64 64
Gianluca Mager (G) b. Andrea Basso (S) 76(6) 67(5) 63
Matjaz Jurman (S) b. Gianluca Naso (G) 26 63 64
Frederick Nielsen (G) b. Pietro Pettinà (S) 46 60 60
Gianluca Mager/ Frederick Nielsen (G) b. Pietro Pettinà/ Matjaz Jurman (S) 61 62
Lorenzo Giustino/Andrea Basso (S) b. Gianluca Naso/Alessandro Giannessi (G) 46 76(4) 10-4

Circolo del Tennis Palermo ASD – Tennis Club Parioli ASD 2-4
Salvatore Caruso (PL) b. Vasile Antonescu (PR) 62 63
Gian Marco Moroni (PR) b. Omar Giacalone (PL) 62 61
Matteo Fago (PR) b. Claudio Fortuna (PL) 63 62
Francesco Bessire (PR) b. Giorgio Passalacqua (PL) 64 63
Omar Giacalone/Claudio Fortuna (PL) b. Matteo Fago/Gian Marco Moroni (PR) 75 57 10-5
Vasile Antonescu/Francesco Bessire (PR) b. Caruso Salvatore/Ferdinando Bonuccelli (PL) 64 63

CLASSIFICA
6 (2) Tennis Club Parioli
4 (2) Park Tennis Club Genova
1 (2) Tennis Club Schio
0 (2) Tennis Club Palermo





GIRONE 3

Associaz. Sportiva AMP ASD Pavia – Società Tennis Bassano A.S.D. 3-3
Jan Hernych (P) b. Marco Bortolotti (B) 1-0 rit.
Tom Kocevar Desman (B) b. Riccardo Maiga (P) 63 76(4)
Francesco Salviato (B) b. Giorgio De Rossi (P) 36 62 64
Alberto Comasco (P) b. Tommaso Gabrieli (B) 64 64
Jan Hernych/Uros Vico (P) b. Tom Kocevar Desman/Francesco Salviato (B) 64 63
Tommaso Gabrieli/Mattia Bedolo (B) b. Giorgio De Rossi/Alberto Comasco (P) 63 60

Tennis Club Genova 1893 – Tennis Club Italia S.S. DIL. R.L. 2-4
Inigo Cervantes (I) b. Edoardo Eremin (G) 4-1 rit.
Filippo Volandri (I) b. Matwe Middelkoop (G) 64 76
Francesco Picco (G) b. Matteo Marrai (I) 57 63 63
Walter Trusendi (I) b. Matteo Siccardi (G) 62 61
Inigo Cervantes/Matteo Viola (I) b. Francesco Picco/Matteo Siccardi (G) 61 62
Alessandro Motti/ Matwe Middelkoop (G) b. Walter Trusendi/Matteo Marrai (I) 67 64 10-6

CLASSIFICA
6 (2) Tennis Club Italia Forte dei Marmi S.S. DIL. R.L
3 (2) Tennis Club Genova 1893
1 (2) Società Tennis Bassano A.S.D.
1 (2) Associaz. Sportiva AMP ASD Pavia





GIRONE 4

Tennis Club Sinalunga A.S.D. – A.S.D. e Ricreativa Tennis Club Crema 2-4
Pietro Licciardi (S) b. Andrey Golubev (C) 36 75 64
Adrian Ungur (C) b. Giovanni Galuppo (S) 61 61
Riccardo Sinicropi (C) b. Daniele Bracciali (S) 75 62
Alessandro Coppini (C) b. Nahuel Fracassi (S) 63 61
Andrey Golubev/Adrian Ungur (C) b. Alessandro La Cognata/Nahuel Fracassi (S) 63 0-1 rit.
Daniele Bracciali/Dawid Olejniczak (S) b. Alessandro Coppini/Riccardo Sinicropi (C) 75 36 10-6

Due Ponti S.S.D. ARL – Circolo Tennis Dil. Massa Lombarda 1-5
Potito Starace (D) b. Thomas Fabbiano (M) 76(1) 67(1) 75
Stefano Travaglia (M) b. Giulio Di Meo (D) 67(6) 61 64
Samuele Ramazzotti (M) b. Lorenzo Abbruciati (D) 1-0 rit.
Enej Bonin (M) b. Federico Teodori (D) 63 64
Thomas Fabbiano/Stefano Travaglia (M) b. Potito Starace/Giulio Di Meo (D) 63 63
Enej Bonin/Samuele Ramazzotti (M) b. Federico Teodori/Cristiano Compagnone /D) 62 61

CLASSIFICA
6 (2) A.S.D. e Ricreativa Tennis Club Crema
6 (2) Circolo Tennis Dil. Massa Lombarda
0 (2) Due Ponti Roma S.S.D. ARL
0 (2) Tennis Club Sinalunga A.S.D.


TAG: ,

8 commenti

Tifoso (Guest) 24-10-2016 03:00

Bravo ma ancora lontano da quei livelli

8
Becuzzi_style (Guest) 23-10-2016 23:03

@ Moreno (#1719554)

Effettivamente….

7
Klaud (Guest) 23-10-2016 22:59

@ Moreno (#1719554)

Una partita a fine stagione in un torneo tipo open…

6
Luciano.N94 23-10-2016 22:42

Scritto da Moreno
Potito che batte Fabbiano la dice tutta sul livello del tennis italiano…

O forse è che Potito ancora ha qualche cartuccia da sganciare,visto che comunque è stato fuori 2 anni,anche se era già in fase calante.

5
Moreno (Guest) 23-10-2016 22:25

Potito che batte Fabbiano la dice tutta sul livello del tennis italiano…

4
bYE (Guest) 23-10-2016 22:03

Scritto da perugino doc
alessandro coppini vorrei vederlo nelle quali challenger ,grazie

Prego

3
Much (Guest) 23-10-2016 21:41

Ma Cervantes é favoloso: non solo batte tutti i record di tornei giocati a livello Atp & CH ma poi nel tempo libero gioca pure la serie A!!

2
perugino doc (Guest) 23-10-2016 20:39

alessandro coppini vorrei vederlo nelle quali challenger ,grazie

1

Lascia un commento