Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Non vinci abbastanza? Un genitore picchia la figlia

01/12/2014 18:35 42 commenti
Andrada Ioana Surdeanu classe 1998
Andrada Ioana Surdeanu classe 1998

Non è un bell’episodio quello accaduto durante un torneo Junior in Israele, il Marshall Open.

Il torneo che si è disputato alla fine di novembre ha visto la partecipazione anche della rumena Andrada Ioana Surdeanu, classe 1998 e n.258 del ranking ITF.

Andrada è stata sconfitta nei quarti di finale dalla russa Daria Kruzhkova e dopo ha dovuto subire le ire del padre che ha malmenato la figlia rea di aver avuto un brutto risultato sportivo.

La tennista picchiata dal padre è caduta a terra subendo una lesione al naso (dopo che la giocatrice è dovuta andare anche in ospedale). Per fortuna non ci sono conseguenze fisiche ma quelle psicologiche, purtroppo, potrebbero restare.


TAG: ,

42 commenti. Lasciane uno!

fievel (Guest) 05-12-2014 00:04

Scritto da li
Per me la violenza è sbagliata sempre e comunque,ma il giudizio negativo senza conoscere altrettanto,vi faccio un esempio vedere un adulto inseguire una ragazza fermarla e picchiarla a sangue porta a giudicare l’accaduto in una maniera ma scoprire che poco prima la stessa ragazza ha ucciso la figlia dell’adulto,non si giustifica ma lo si può comprendere,sicuramente non è questo il caso ma è per far capire.

Malato!!! :shock:

42
antonios (Guest) 02-12-2014 16:07

Scritto da emilio
si,ci sara un processo proprio oggi.senza cercare scuse al padre la ragazza ha gia scritto sulla sua pagina facebook che e stata colpa sua perche si e comportata irresponsabilmente e che suo padre dopo tanti sacrifici che fa pretendeva almenno rispetto…non e stata pichiata perche ha perso la partida….almenno cosi dice lei.

Quanto pubblicato dalla ragazzina su facebook è proprio la conseguenza classica dei comportamenti violenti subiti. Ogni volta che un minore subisce incurie oppure viene maltrattato, battuto o molestato sessualmente da un genitore, se ne sente responsabile egli stesso. É talmente importante da un punto di vista psicologico salvaguardare il genitore, che ci si assume le colpe di comportamenti anche brutali. É come se un bambino preferisse percepire se stesso come cattivo piuttosto che il padre e la madre perché di questi, per quanto violenti e disamorevoli, ha bisogno per sopravvivere. Il senso di colpa devasta l’infanzia di tanti bambini e ragazzi per responsabilità degli adulti. Complimenti a Live tennis per aver aperto una finestra coraggiosa su tali brutture.

41
emilio (Guest) 02-12-2014 15:34

si,ci sara un processo proprio oggi.senza cercare scuse al padre la ragazza ha gia scritto sulla sua pagina facebook che e stata colpa sua perche si e comportata irresponsabilmente e che suo padre dopo tanti sacrifici che fa pretendeva almenno rispetto…non e stata pichiata perche ha perso la partida….almenno cosi dice lei.

40
Antony_65 (Guest) 02-12-2014 15:26

Scritto da Orticoltura

Scritto da Antony_65

Scritto da Orticoltura

Scritto da Marcus91

Scritto da Orticoltura
Non per fare l’avvocato del diavolo: ma chi lo dice che ha malmenato sua figlia perché ha perso? Ci sono testimoni, lo detto lui e/o la figlia? Magari la stava rimproverando per uno scarso impegno (dopo tutto immagino paghi lui) e lei lo ha mandato a quel paese. A questo punto sarebbe bastato ad un ipotetico testimone sentire una sola parte e giudicare male l’accaduto. Voglio dire, la notizia portata così non è gran cosa.

E anche se la giovane avesse risposto male al padre, serviva rompergli il naso e mandarla all’ospedale??? Ma cosa stai delirando?

Sei tu che deliri. Io affermo questo: E’ diverso affermare “padre picchia la figlia perché irrispettosa” da “padre picchia la figlia perché perde giocando a tennis”. Non giustifico e non giudico nulla.
Oltre tutto sembra che la lesione al naso (non è chiara l’entità del danno, potrebbe anche essere una rottura ma anche un graffio) non è stata procurata intenzionalmente. Possibile che le abbia rifilato una schiaffo e quella colta alla sprovvista esser caduta. Ancora non giudico ne giustifico la condotta del genitore.
Apprezzo invece l’intervento dello staff che sembra aver capito la mia “polemica” e ha risposto aggiungendo nuove informazioni.

Appunto. Lo staff ha chiarito che il genitore è stato arrestato! Quindi non c’ê nessun dubbio sull’intenzionalità…

Se bastasse arrestare qualcuno per provarne la colpevolezza non esisterebbero i processi non credi?
Poi se questi processi siano ben fatti o meno è un altro discorso, ma il solo fatto di essere arrestato non è che tolga tutti i dubbi.

Ho capito che non toglie tutti i tuoi dubbi, se ci sarà un processo si vedrà. Ma qui si sta parlando di un comportamento violento di in padre allenatore ed è questo che conta non si può mettere in dubbio tutto… è sbagliato ciò che ha fatto! Se poi un processo con testimoni stabilirà un’altra cosa allora parleremo do quella

39
Marcus91 (Guest) 02-12-2014 15:20

Scritto da li

Scritto da Marcus91

Scritto da li
Purtroppo come sempre la maggior parte della gente ascolta e legge per rispondere non per capire.

Te sei un altro che non dovrebbe dire nulla, visto il post sotto, come fate a non condannare il gesto, ma che persone siete!!??

Marcus tu addirittura tu rispondi senza neanche leggere,ho scritto che è sbagliato a prescindere da qualsiasi motivazione,ma evidentemente ragionare nel merito non è per te.

Tu hai detto che è sbagliato il gesto, ma è sbagliato anche criticare o condannare l’accaduto perché non si conoscono nel dettaglio i fatti, quindi ho letto come vedi.
Vergognati tu e quell’altro, i vostri commenti sono ripugnanti! :evil:

38
li (Guest) 02-12-2014 12:49

Scritto da Marcus91

Scritto da li
Purtroppo come sempre la maggior parte della gente ascolta e legge per rispondere non per capire.

Te sei un altro che non dovrebbe dire nulla, visto il post sotto, come fate a non condannare il gesto, ma che persone siete!!??

Marcus tu addirittura tu rispondi senza neanche leggere,ho scritto che è sbagliato a prescindere da qualsiasi motivazione,ma evidentemente ragionare nel merito non è per te.

37
pallettaro (Guest) 02-12-2014 11:54

@ Orticoltura (#1220868)

Sono certo che sei completamente pazzo.
Un genitore picchia la figlia che cade a terra, viene arrestato e stai lì a fare i distinguo? La notizia ti potrà sembrare non una gran cosa, ma affinché potesse destare in te un interesse che cosa sarebbe dovuto accadere?
Se tutti fossero come te non ci sarebbe nemmeno un criminale in galera.
Ti dovresti vergognare

36
marcoo 02-12-2014 11:10

ha 16 anni dio benedetto!
ma come si fa?

35
Marcus91 (Guest) 02-12-2014 11:02

Scritto da li
Purtroppo come sempre la maggior parte della gente ascolta e legge per rispondere non per capire.

Te sei un altro che non dovrebbe dire nulla, visto il post sotto, come fate a non condannare il gesto, ma che persone siete!!??

34
li (Guest) 02-12-2014 10:46

Purtroppo come sempre la maggior parte della gente ascolta e legge per rispondere non per capire.

33
Marcus91 (Guest) 02-12-2014 10:32

Scritto da Orticoltura

Scritto da Antony_65

Scritto da Orticoltura

Scritto da Marcus91

Scritto da Orticoltura
Non per fare l’avvocato del diavolo: ma chi lo dice che ha malmenato sua figlia perché ha perso? Ci sono testimoni, lo detto lui e/o la figlia? Magari la stava rimproverando per uno scarso impegno (dopo tutto immagino paghi lui) e lei lo ha mandato a quel paese. A questo punto sarebbe bastato ad un ipotetico testimone sentire una sola parte e giudicare male l’accaduto. Voglio dire, la notizia portata così non è gran cosa.

E anche se la giovane avesse risposto male al padre, serviva rompergli il naso e mandarla all’ospedale??? Ma cosa stai delirando?

Sei tu che deliri. Io affermo questo: E’ diverso affermare “padre picchia la figlia perché irrispettosa” da “padre picchia la figlia perché perde giocando a tennis”. Non giustifico e non giudico nulla.
Oltre tutto sembra che la lesione al naso (non è chiara l’entità del danno, potrebbe anche essere una rottura ma anche un graffio) non è stata procurata intenzionalmente. Possibile che le abbia rifilato una schiaffo e quella colta alla sprovvista esser caduta. Ancora non giudico ne giustifico la condotta del genitore.
Apprezzo invece l’intervento dello staff che sembra aver capito la mia “polemica” e ha risposto aggiungendo nuove informazioni.

Appunto. Lo staff ha chiarito che il genitore è stato arrestato! Quindi non c’ê nessun dubbio sull’intenzionalità…

Se bastasse arrestare qualcuno per provarne la colpevolezza non esisterebbero i processi non credi?
Poi se questi processi siano ben fatti o meno è un altro discorso, ma il solo fatto di essere arrestato non è che tolga tutti i dubbi.

Io spero che te non abbia figli, sennò verrebbe da pensare male….che te sia come il padre in questione.
A volte leggo certi interventi che sono disgustosi, i tuoi rientrano in pieno in questa categoria :???:

32
Radames 02-12-2014 09:02

Scritto da Orticoltura

Scritto da Marcus91

Scritto da Orticoltura
Non per fare l’avvocato del diavolo: ma chi lo dice che ha malmenato sua figlia perché ha perso? Ci sono testimoni, lo detto lui e/o la figlia? Magari la stava rimproverando per uno scarso impegno (dopo tutto immagino paghi lui) e lei lo ha mandato a quel paese. A questo punto sarebbe bastato ad un ipotetico testimone sentire una sola parte e giudicare male l’accaduto. Voglio dire, la notizia portata così non è gran cosa.

E anche se la giovane avesse risposto male al padre, serviva rompergli il naso e mandarla all’ospedale??? Ma cosa stai delirando?

Sei tu che deliri. Io affermo questo: E’ diverso affermare “padre picchia la figlia perché irrispettosa” da “padre picchia la figlia perché perde giocando a tennis”. Non giustifico e non giudico nulla.
Oltre tutto sembra che la lesione al naso (non è chiara l’entità del danno, potrebbe anche essere una rottura ma anche un graffio) non è stata procurata intenzionalmente. Possibile che le abbia rifilato una schiaffo e quella colta alla sprovvista esser caduta. Ancora non giudico ne giustifico la condotta del genitore.
Apprezzo invece l’intervento dello staff che sembra aver capito la mia “polemica” e ha risposto aggiungendo nuove informazioni.

una ragazzina di 16 anni viene colpita dal padre in maniera così violenta da cadere e tu ancora parli? C’è gente strana dietro alle tastiere dei computer…

31
simona (Guest) 02-12-2014 08:44

Ci sono persone che sono violente anche quando diventano genitori. Forse questo padre è una di queste persone. Ma non sappiamo come è andata.
L’atto violento resta. Il problema è che l’articolo stabilisce una sorta di verità (il padre picchia la figlia perché ha perso) che è emblematica di certe situazioni realmente esistenti (smodata ambizione di certe persone che sfruttano gli altri e che reagiscono quando il prodotto non è conforme alle loro aspettative). Non importa dunque se in questo caso la cosa è diversa. Queste cose esistono e non solo nel tennis.

30
li (Guest) 02-12-2014 08:33

Per me la violenza è sbagliata sempre e comunque,ma il giudizio negativo senza conoscere altrettanto,vi faccio un esempio vedere un adulto inseguire una ragazza fermarla e picchiarla a sangue porta a giudicare l’accaduto in una maniera ma scoprire che poco prima la stessa ragazza ha ucciso la figlia dell’adulto,non si giustifica ma lo si può comprendere,sicuramente non è questo il caso ma è per far capire.

29
li (Guest) 02-12-2014 08:24

@ Orticoltura (#1220939)

Partendo dal presupposto che per me se un genitore picchia la figlia ha fallito a prescindere dalle motivazioni,orticultura secondo me intendeva non giustificare ma capire le reali motivazioni perchè se fossero quelle da lui presupposte in molti anche qui in Italia adottano lo stesso comportamento,con compiacimento di molti altri.

28
don pezzotta (Guest) 02-12-2014 08:23

@ fisherman (#1220907)

Ortolani, pescivendoli…

27
nazza73 (Guest) 02-12-2014 07:24

Scritto da l Occhio di Sauron
bisognerebbe ingaggiarlo come coach per Fognini

:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

26
Lisette80 (Guest) 02-12-2014 01:07

:shock:

25
dav (Guest) 02-12-2014 00:07

Orticoltura stai prendendo un abbaglio! Capisco il gusto della polemica… ma c’è una ragazzina di 16 anni finita all’ospedale perchè colpita dal padre.

Che l’abbia fatto perchè giocava male o perchè irrispettosa , non cambia assolutamente niente

24
Orticoltura 01-12-2014 23:57

Scritto da Antony_65

Scritto da Orticoltura

Scritto da Marcus91

Scritto da Orticoltura
Non per fare l’avvocato del diavolo: ma chi lo dice che ha malmenato sua figlia perché ha perso? Ci sono testimoni, lo detto lui e/o la figlia? Magari la stava rimproverando per uno scarso impegno (dopo tutto immagino paghi lui) e lei lo ha mandato a quel paese. A questo punto sarebbe bastato ad un ipotetico testimone sentire una sola parte e giudicare male l’accaduto. Voglio dire, la notizia portata così non è gran cosa.

E anche se la giovane avesse risposto male al padre, serviva rompergli il naso e mandarla all’ospedale??? Ma cosa stai delirando?

Sei tu che deliri. Io affermo questo: E’ diverso affermare “padre picchia la figlia perché irrispettosa” da “padre picchia la figlia perché perde giocando a tennis”. Non giustifico e non giudico nulla.
Oltre tutto sembra che la lesione al naso (non è chiara l’entità del danno, potrebbe anche essere una rottura ma anche un graffio) non è stata procurata intenzionalmente. Possibile che le abbia rifilato una schiaffo e quella colta alla sprovvista esser caduta. Ancora non giudico ne giustifico la condotta del genitore.
Apprezzo invece l’intervento dello staff che sembra aver capito la mia “polemica” e ha risposto aggiungendo nuove informazioni.

Appunto. Lo staff ha chiarito che il genitore è stato arrestato! Quindi non c’ê nessun dubbio sull’intenzionalità…

Se bastasse arrestare qualcuno per provarne la colpevolezza non esisterebbero i processi non credi?
Poi se questi processi siano ben fatti o meno è un altro discorso, ma il solo fatto di essere arrestato non è che tolga tutti i dubbi.

23
Antony_65 (Guest) 01-12-2014 23:47

Scritto da Orticoltura

Scritto da Marcus91

Scritto da Orticoltura
Non per fare l’avvocato del diavolo: ma chi lo dice che ha malmenato sua figlia perché ha perso? Ci sono testimoni, lo detto lui e/o la figlia? Magari la stava rimproverando per uno scarso impegno (dopo tutto immagino paghi lui) e lei lo ha mandato a quel paese. A questo punto sarebbe bastato ad un ipotetico testimone sentire una sola parte e giudicare male l’accaduto. Voglio dire, la notizia portata così non è gran cosa.

E anche se la giovane avesse risposto male al padre, serviva rompergli il naso e mandarla all’ospedale??? Ma cosa stai delirando?

Sei tu che deliri. Io affermo questo: E’ diverso affermare “padre picchia la figlia perché irrispettosa” da “padre picchia la figlia perché perde giocando a tennis”. Non giustifico e non giudico nulla.
Oltre tutto sembra che la lesione al naso (non è chiara l’entità del danno, potrebbe anche essere una rottura ma anche un graffio) non è stata procurata intenzionalmente. Possibile che le abbia rifilato una schiaffo e quella colta alla sprovvista esser caduta. Ancora non giudico ne giustifico la condotta del genitore.
Apprezzo invece l’intervento dello staff che sembra aver capito la mia “polemica” e ha risposto aggiungendo nuove informazioni.

Appunto. Lo staff ha chiarito che il genitore è stato arrestato! Quindi non c’ê nessun dubbio sull’intenzionalità…

22
antonios (Guest) 01-12-2014 22:03

Purtroppo la violenza di alcuni genitori sui figli è una piaga sociale mondiale che prescinde da cultura e religione e compare anche nel tennis come comunità di persone. Alcuni genitori si sentono “proprietari” dei figli, decidono i loro studi, lo sport, gli amici “per il loro bene”. Se poi consideriamo le violenze psicologiche il quadro è desolante. Mi auguro che il padre sia punito duramente ma soprattutto che Andrade possa decidere della sua vita anche liberandosi del tennis, nel caso le sia stato imposto.

21
Orticoltura 01-12-2014 21:55

Scritto da Marcus91

Scritto da Orticoltura
Non per fare l’avvocato del diavolo: ma chi lo dice che ha malmenato sua figlia perché ha perso? Ci sono testimoni, lo detto lui e/o la figlia? Magari la stava rimproverando per uno scarso impegno (dopo tutto immagino paghi lui) e lei lo ha mandato a quel paese. A questo punto sarebbe bastato ad un ipotetico testimone sentire una sola parte e giudicare male l’accaduto. Voglio dire, la notizia portata così non è gran cosa.

E anche se la giovane avesse risposto male al padre, serviva rompergli il naso e mandarla all’ospedale??? Ma cosa stai delirando?

Sei tu che deliri. Io affermo questo: E’ diverso affermare “padre picchia la figlia perché irrispettosa” da “padre picchia la figlia perché perde giocando a tennis”. Non giustifico e non giudico nulla.
Oltre tutto sembra che la lesione al naso (non è chiara l’entità del danno, potrebbe anche essere una rottura ma anche un graffio) non è stata procurata intenzionalmente. Possibile che le abbia rifilato una schiaffo e quella colta alla sprovvista esser caduta. Ancora non giudico ne giustifico la condotta del genitore.

Apprezzo invece l’intervento dello staff che sembra aver capito la mia “polemica” e ha risposto aggiungendo nuove informazioni.

20
l Occhio di Sauron 01-12-2014 21:35

bisognerebbe ingaggiarlo come coach per Fognini :lol:

19
fisherman (Guest) 01-12-2014 21:26

@ Orticoltura (#1220868)
Vai avanti ad occuparti di ortolaneria…gli ortaggi si addicono maggiormrnte al tuo modo di pensare…e non voglio mancare di rispetto agli ortolani seri….
Purtroppo non sei nuovo a certe sparate su questo sito…

18
Luca (Guest) 01-12-2014 21:18

Che vergogna…

17
manuel (Guest) 01-12-2014 20:51

questi episodi mi fanno venire mal di pancia e fanno dispiacere,sono i genitori che dovrebbero insegnare ai propri figli di essere sempre umili e sportivi,anche dopo una sconfitta 6-0 6-0,perchè nel tennis la sportività è al primo posto,e questo è un brutto esempio per tutti.

16
LiveTennis.it Staff 01-12-2014 20:41

@ Orticoltura (#1220868)

Da quello che abbiamo capito il padre si è lamentato perchè la figlia aveva perso il tiebreak per 7 punti a 0 senza lottare e c’è stata questa triste situazione.
Il padre è stato anche arrestato dalla polizia israeliana.

15
Gaucho (Guest) 01-12-2014 20:00

Purtroppo è una situazione che io ho visto in un torneo Eta, e non è l’unica, e riguarda soprattutto i tennisti e le tenniste del’Europa del’Est, per motivi di cambio di stile di vita, chiedete pure a degli esperti del settore, credetemi.

14
Marcus91 01-12-2014 19:50

Scritto da Orticoltura
Non per fare l’avvocato del diavolo: ma chi lo dice che ha malmenato sua figlia perché ha perso? Ci sono testimoni, lo detto lui e/o la figlia? Magari la stava rimproverando per uno scarso impegno (dopo tutto immagino paghi lui) e lei lo ha mandato a quel paese. A questo punto sarebbe bastato ad un ipotetico testimone sentire una sola parte e giudicare male l’accaduto. Voglio dire, la notizia portata così non è gran cosa.

E anche se la giovane avesse risposto male al padre, serviva rompergli il naso e mandarla all’ospedale??? Ma cosa stai delirando?

13
Stefano (Guest) 01-12-2014 19:49

Il Tennis centra poco. Come in altri sport, vi assicuro che alcuni genitori rivelano solo la loro vera natura… Probabilmente a casa, tra le mura domestiche, non sono molto diversi.

12
Orticoltura 01-12-2014 19:44

Non per fare l’avvocato del diavolo: ma chi lo dice che ha malmenato sua figlia perché ha perso? Ci sono testimoni, lo detto lui e/o la figlia? Magari la stava rimproverando per uno scarso impegno (dopo tutto immagino paghi lui) e lei lo ha mandato a quel paese. A questo punto sarebbe bastato ad un ipotetico testimone sentire una sola parte e giudicare male l’accaduto. Voglio dire, la notizia portata così non è gran cosa.

11
groucho (Guest) 01-12-2014 19:39

Non è una storia nuova.
Purtroppo i padri padroni nel tennis sono un fenomeno ancora troppo diffuso. C’è da chiedersi perché in questo sport più di altri. Forse è un male tipico del tennis, che è uno sport certamente “ossessivizzante”, molto più di altri. Più di altri. Di altri. Altri.

10
fisherman (Guest) 01-12-2014 19:37

Uno cosi mandalo al gabbio…ancora lo tratti bene..
butta via la chiave..pero’…

9
Figologo (Guest) 01-12-2014 19:32

Scritto da Stefano
Questo è gravissimo. Non dimentichiamo che le offese e le minacce verbali sono all’ordine del giorno. Fanno meno notizia ma devastano allo stesso modo…

Giusto.

8
Ragazza cioè (Guest) 01-12-2014 19:29

Mille volte meglio un genitore come Sergio Giorgi che seppure troppo presente nella vita tennistica della figlia non oserebbe toccarle un capello o mancare di rispetto. Sergio come altri papà sono esempi da seguire.

7
Stefano (Guest) 01-12-2014 19:26

Questo è gravissimo. Non dimentichiamo che le offese e le minacce verbali sono all’ordine del giorno. Fanno meno notizia ma devastano allo stesso modo…

6
Fantumazz 01-12-2014 19:17

Che tristezza infinita.
Un male antico, purtroppo: troppi genitori sfogano le proprie frustrazioni sui figli.

5
Marcus91 01-12-2014 19:14

Questa gente, sarebbe da prenderla a bastonate! :mad:

4
Antony (Guest) 01-12-2014 19:08

che skifo

3
drummer (Guest) 01-12-2014 19:04

che tristezza..

2
Andreas Seppi 01-12-2014 18:45

Gente Malata e frustata! per di più è il padre

1

Lascia un commento