Un'annata di luci e ombre, segnata dall'addio a Piatti Copertina, Generica

Le pagelle 2022 degli italiani: Jannik Sinner

19/12/2022 11:22 63 commenti
Jannik Sinner
Jannik Sinner

Tracciare un bilancio della stagione 2022 di Jannik Sinner è esercizio complicato. Tanti, persino troppi i fattori da considerare, tra infortuni ripetuti, cambi di rotta repentini, partite esaltanti e altre deludenti. Lui stesso in alcune recenti interviste considera la sua annata in modo ambivalente: da un lato la frustrazione per i troppi problemi fisici e la necessità di darsi del tempo per le importanti scelte tecniche fatte con il nuovo percorso avviato; dall’altro aver “tenuto” in classifica e aver migliorato il proprio andamento medio negli Slam e Masters 1000 in mezzo a una discreta “tempesta” non è qualcosa da buttare.

I numeri come sempre non dicono tutto ma aiutano a capire i fenomeni. L’importante è analizzarli in profondità. Infatti se ci fermiamo ai dati principali del 2022 di Jannik, troveremo elementi negativi rispetto al 2021, annata di enorme crescita per l’altoatesino. Sinner nella stagione appena terminata ha vinto 1 torneo (il 250 di Umag) contro i 4 del 2021 (il 500 Washington, i 250 di Melbourne 1, Sofia, Anversa, segnò un record assoluto per un italiano sul tour Pro). Aveva chiuso il 2021 al n.10 del mondo dopo aver giocato un ottimo Master entrando al posto di Berrettini; il ranking di fine 2022 dice n.15, miglior italiano appena prima di Matteo ma con un -5 e il sorpasso da parte di altri emergenti (Rune, Auger-Aliassime, e pure Fritz).

Altri numeri tuttavia sono in assoluta controtendenza e ci raccontano che nel 2022 Sinner, nonostante troppe difficoltà fisiche, ha avuto un rendimento migliore, o almeno più solido, nei grandi appuntamenti. Ha giocato complessivamente meno tornei (19, contro i 26 del 2021) chiudendo con 47 vittorie e 16 sconfitte, quindi una percentuale positiva del 74,6%; nella scorsa stagione era al 69% di vittorie. Inoltre ha migliorato nettamente il proprio percorso negli Slam e nei Masters 1000. Quest’anno ha raggiunto i quarti agli Australian Open (nel 2021 perse subito), confermato gli ottavi a Roland Garros, ha giocato i quarti a Wimbledon dove è stato due set avanti contro Djokovic (nel 2021 aveva perso all’esordio), ha disputato i quarti agli US Open (nel 2021 si fermò agli ottavi), e che quarti contro Alcaraz. Nei 1000 eccetto Miami, dove aveva disputato la sua prima finale di categoria, nel 2022 ha migliorato ovunque il proprio percorso. È però mancato l’acuto, come Miami 2021.

Ultima categoria di numeri, quelle delle prestazioni tecniche, ossia il rendimento dei colpi. Cresciuto il numero degli Ace e dei doppi falli, con un’efficacia della battuta ancora lontano dall’essere ottimale; eccellente la risposta, dove è complessivamente l’ottavo al mondo nel 2022; straordinaria la resa di Jannik “under pressure”, ossia la somma dei numeri nelle fasi decisive (palle break trasformate e salvate, tiebreak vinti e set decisivi conquistati), è il secondo miglior tennista in stagione, nel 2021 era undicesimo. La conferma di quanto la testa di Sinner sia forte nei momenti delicati. La somma dei numeri, quindi, non è proprio da buttare e la possiamo sintetizzare in una parola: consolidamento

Eppure… se dovessimo racchiudere l’intera stagione di Jannik in match, la scelta sarebbe facile e obbligata: US Open, quarti di finale vs. Alcaraz. Il match dell’anno a detta di tutti, una partita indimenticabile, tanto bella quanto crudele. Se l’azzurro avesse messo in campo quella prima di servizio esterna sul match point che tanti punti gli ha procurato nella partita, beh, sarebbe stata semifinale vs. Tiafoe, una partita tutt’altro che impossibile, con la prospettiva di ritrovarsi per il titolo Ruud, non Djokovic o Nadal. Una partita giocata in modo pazzesco, fatta e condotta da Jannik. Una partita che l’ha segnato terribilmente, tanto che la sua stagione si è di fatto chiusa lì. Non è riuscito a confermare il titolo a Sofia e giocare il suo miglior tennis in autunno, colpa dei “soliti” problemi fisici. Tuttavia, per capire cosa sia successo a Jannik nel 2022 è necessario riavvolgere il nastro della sua annata e tornare a Melbourne.

Dopo la straordinaria presenza alle Finals di Torino, Sinner si è presentato nel 2022 con un programma ben definito: giocare tanto e vincere continuando il solido percorso di crescita pluriennale impostato con il coach di una vita, Riccardo Piatti. Si ostentava sicurezza, c’era la ferma convinzione che le meraviglie di fine 2021 potessero sbocciare in altre grandi vittorie nel 2022. Il servizio migliorato, un tennis di pressione sempre più stabile e solido, con l’arma “nuova” di quel diritto cross stretto improvviso che ha tagliato le gambe ai migliori rivali. In realtà, sotto um mare apparentemente calmo, forse covava una tempesta di cui non c’eravamo accorti.

Sul centrale di Melbourne Sinner gioca una partita orrenda contro Tsitsipas nei quarti di finale. Stefanos vola, serve da Dio e chiude col diritto ogni palla. Jannik non la vede mai. Quella sconfitta è un detonatore. Sinner probabilmente stava riflettendo da tempo su cosa volesse essere “da grande”, forse non era del tutto convinto del piano impostato dal team Piatti, cercava qualcosa di diverso dal proprio gioco. Si becca il Covid e dalla sua Monte Carlo in febbraio fa sapere di aver interrotto il primo rapporto con Piatti. Boom. Si allena con Simone Vagnozzi, che diventa il suo allenatore, affiancato poi in estate da Darren Cahill, uno dei coach più stimati al mondo, che ha sposato con grande fiducia il “progetto” Sinner.

Questa svolta è il vero fatto dell’annata di Jannik, una scelta così grossa che era scontato portasse mesi complicati, di assestamento, di novità. Di dubbi. Difficile giudicarla non conoscendo a fondo le motivazioni di questa rivoluzione. Di sicuro Sinner ha messo mano pesantemente al suo gioco, cercando un tennis meno ancorato dalla pressione “a-la-Djokovic” da fondo, spostando più in avanti il suo baricentro. Meno colpi prima di cercare l’affondo, meno tennis percentuale e più brillantezza. Solo il futuro ci dirà se questa sia stata la decisione giusta. È la sua carriera, la visione di se stesso e della sua vita. Evidentemente Jannik non era contento di quel che stava producendo, si è preso l’enorme rischio di cercare una via diversa. In alcune interviste aveva dichiarato di sognare un tennis più “divertente” e imprevedibile. Il futuro ci dirà se è stata la scelta giusta o meno, tutti ci auguriamo di sì. L’unica nota che mi permetto di scrivere, è che forse aspettare ancora un anno per “svoltare” sarebbe stata una scelta più prudente, per un fatto molto elementare: la seconda parte del 2021 aveva dimostrato che le novità e affinamenti introdotti con Piatti stavano funzionando benissimo (servizio, schemi nuovi, intensità). Dare a questo gioco ancora un anno per consolidarsi, e anche al fisico di formarsi di più, averebbe forse tutelato maggiormente il suo corpo dai troppi problemi sofferti, e avrebbe consolidato anche automatismi tecnici che nel corso del 2022 ha invece rivoltato. La sua incredibile elasticità innata e il suo senso geometrico per il campo erano esaltati dal “Sinner-a-la-Piatti”, era la scelta più efficiente per massimizzarne le abilità. Tutto è stato rimesso in discussione.

Infatti molte sue sconfitte nel 2022 sono venute soprattutto per difficoltà fisiche, per scelte di gioco non efficaci (palle corte, discese a rete con tempo errato e posizione rivedibile, affondi affrettati e poca pazienza nel lavorare lo scambio col rovescio, poca efficacia al servizio con un movimento di nuovo cambiato) e per la mancanza di sicurezza nei “nuovi” automatismi. Vedremo che accadrà nel 2023. Lui nelle ultime interviste si è detto convinto di star lavorando molto bene sul proprio fisico. “Il gioco ce l’ho, la testa ce l’ho, ora devo mettere a punto la parte atletica per arrivare dove voglio”, questo il sunto del suo pensiero. Tutto giusto, anche se sul piano squisitamente tecnico del gioco, questa svolta ha portato finora più dubbi che certezze. Probabilmente in allenamento sente progressi importanti che necessitano solo di tempo per esplodere in colpi più incisivi e vincenti. Quando si mette mano pesantemente al gioco, serve tempo e pazienza. Un esempio: il Djokovic di fine 2009 e 2010, cambiò il diritto e il servizio, vivendo un’annata così così. Tutti sappiamo che è successo nel 2011…

Come dicevamo all’inizio, il 2022 di Jannik ha visto troppe cose, troppi problemi fisici, troppa complessità per dargli risultati eccezionali, quelli che tutti noi sogniamo e gli auguriamo per il 2023. E poi, se mai a NY quel “maledetto” match point l’avesse chiuso, sarebbe stata prima semifinale Slam, forse prima finale, o addirittura primo Slam… e oggi staremmo stilando tutt’altro bilancio. Non dimentichiamoci mai che il tennis resta sempre uno sport di situazione, nel quale le sliding doors sono lì ad aspettarti ogni settimana. Auguriamo a Jannik di aver preso quella giusta, di lavorare in modo eccellente sul proprio corpo per giocare un 2023 sano e competitivo, facendo esplodere il suo talento fisico e tecnico in prestazioni da campione. Come a US Open. Come nei primi due set contro Djokovic a Wimbledon. Quello è il Sinner che ci esalta e ci piace.

Voto al 2022 di Jannik Sinner: 6

Marco Mazzoni


TAG: , , , ,

63 commenti. Lasciane uno!

walden 21-12-2022 15:55

Scritto da Luce nella notte

Scritto da smash2001
Ma stai ancora lì a ragionare con le vedove di Piatti? Qu

Scritto da Dancas
@ Luce nella notte (#3396100)
Io ti devo una pizza per la classifica di Sinner, e non lo dimentico. Detto questo, numeri alla mano, sbagli. Ti consiglio di andare a leggere i numeri del suo servizio, ben riassunti da Ubitennis. È migliorato con la prima ed è peggiorato con la seconda. In assoluto però, rispetto ai miglioramenti riscontrati in ogni ambito, è sicuramente il colpo in cui è meno migliorato (è passato dalla 35esima posizione alla 31esima, invece in risposta era già decimo ed è passato ottavo) e dove ha maggiori margini di miglioramento.
Detto questo, per me il voto di Sinner non può essere inferiore al voto di Berrettini. Stessa sfortuna, risultati simili (più solido Sinner, punte più alte per Berrettini) e appaiati in classifica. Non si capisce il punto di differenza.

L’ unica vedova di Piatti ha dimostrato, ampiamente, di essere Sinner.
Ma perché non è passato, ad inizio 2022, da Mouratoglu, o da Zio Nadal, ecc. ecc. ecc.
Così l’ unica differenza che si nota, dopo un anno, a 21 anni, è il servizio SFASCIATO, una gestione fisico – atletica pessima/ridicola e una follia sconclusionata di arricchimento “volistico” cioè di preteso “gioco al volo” di un ex fenomeno mondiale strepitoso.
Si presenta all’ alba dei 22 anni sparando fuori il 50% di prime palle come un mediocre mestierante qualsiasi al servizio, facendo pochi punti con la seconda e con una situazione conseguentemente proibitiva da recuperare… altro che “top10” dei 20anni che furono.
Ora ha dichiarato che punta a Torino 2023 dopo avere malamente ciccato Torino 2022… Auguri, ma con questo servizio, SFASCIATO, sarà dura tenere anche la “top20”.

tu ed MM&I formereste una coppia veramente inarrivabile….

63
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Vesciche e polline!! (Guest) 21-12-2022 09:59

7 a Berrettini e 6 a Sinner?…vabbè non scrivo neanche perché già si commenta da solo….

62
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
walden 20-12-2022 18:42

Scritto da Luce nella notte

Scritto da walden

Scritto da Luce nella notte

Scritto da walden
Il voto, quando non ci sono elementi oggettivi (0 risposte sbagliate 10, 10 errori 0, faceva il mio insegnante di Latino al Liceo) è sempre discrezionale. Io penso che Sinner abbia avuto un momento che avrebbe potuto girare drammaticamente l’anno, ma non è stat la sconfitta con Alcaraz agli USO, ma quella con FAA a Cincinnati. Sinner stava dominando la partta, FAA non sapeva cosa combinare, fino a quando, ad un certo punto, quando stava servendo per il 52 del secondo set, gli ha preso una smania di stravincere, che si è poi tramutata in ansia e poi in sconfitta. Da questa ansia Sinner non si è più liberato (e la sconfitta con Alcaraz è, a mio parere, figlia di essa), ad essa dobbiamo anche attribuire la sconfitta con Rune (a me l’infortunio, al di la degli effetti concreti che ha avuto sul fisico, è sembrato una fuga dal compito). Credo che, come ho già scritto altre volte, Sinner debba recuperare su questo punto. E credo che anche il suo staff ci stia lavorando.

Provo umilmente a fare una ipotesi:
Sinner nel secondo set (poi perso) contro Aliassime butta fuori oltre il 50% di prime palle: non ne tiene dentro neanche la metà…
C’ è in giro qualcuno che riesce a vincere “set” contro grandi giocatori tenendo dentro neanche la metà delle prime palle ?
Se non tiene dentro neanche la meta delle prime palle (idem poi agli US Open…) ad agosto non è che hanno cappellato al 100% le strategie quest’ anno 2022 ?
Se butta fuori il 50% di prime palle in una marea di set, soprattutto nella seconda parte di stagione, come ha impostato, quali priorità si è dato ,in questo fantastico incoraggiante 2022, dove bisognava “svoltare” , dove finalmente si vedevano importanti, incoraggianti segnali di cambiamento, ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc.?
Sinner sarà anche andato a servire nel secondo set per il 5 a 2, fatto sta che il punteggio nel secondo set è stato 4 pari, con il solito spettacolo di prime d’ artificio (e seconde inefficaci).

L’approccio più corretto per parlare di una partita è innanzi tutto averla vista, ed io l’ho vista, ed ho ancora il ricordo di una partita persa che si è, almeno a mio parere, rivelata fondamentale per la stagione di Sinner, che sino a quel momento era sostanzialmente alla pari con quella precedente (mi riferisco ai punti conseguiti).
Nel primo set le statistiche sulla battuta parlano di un 67% per Aliassime (A) e di un 58% di Sinner (S) di prime in campo e di un 78% di punti sulla prima per A e di un 80% per S. Quello che fa la differenza è la 2a dove A ha un imbarazzante 11% e S un rispettabile 55%. La differenza Aces/DF è 7/0 per A e 3/1 per S. Sinner trasforma le due pb mentre non ne concede neanche una. Chiave di volta, comer scrivevo sopra è la 2a, e non la prima.
Sinner ha il pieno controllo anche nel secondo set, dove al primo game fronteggia vittoriosamente due pb,e poi tiene il servizio con una certa tranquillità nei due turni successivi. A, invece, perde la battuta sul 23, portando S sul 42. Sarebbe interessante vedere i dati statistici sino a quel punto del set. S a questo punto, deve solo condurre la partita come ha fatto sino a quel momento, ma, a mio parere sente l’odore del sangue e decide che questa partita non vuole vincerla, ma stravincerla (ricorda forse la sconfitta di Madrid?): si mette a tirare delle inutili bordate 1 metro fuori dal campo, dal 4030 e palla per andare sul 52 si ritrova a difendere 3 pb l’ultima delle quali è definitiva. Nei successivi turni da battuta tiene bene, e di nuovo ha la possibilità di break, che è anche, anzi sono due MP, nei quali, sempre la stessa fretta di chiudere in uno fa commettere a S un gratuito, nell’altro è bravo A. Sino a quel momento S aveva fatto più punti di A nel 2° set, ma è il momento in cui, per lui finisce la partita.
I dati statistici del 2° set sono i seguenti (sicuramente “sporcati”dall’17 del tb): 49% di prime per S e 61% per A, di punti sulla prima 62% S ed 87% A, sulla 2a S recupera un po’ 64 a 40. Praticamente più punti sulla 2a che sulla prima, ma bisognerebbe vedere in quale fase c’è stato il deficit sulla prima ed i 2 df, contro i 4 di A che però ha fatto 3 aces a 0. Il punto di cruciale resta comunque i settimo gioco del secondo set, li la partita si è decisa, anche se poi S ha avuto ancora due opportunità sulla battuta di A per vincerla. E non è stata la battuta a deciderla.

Mi perdoni se estrappolo due cose…
Sinner butta fuori il 51% di prime nel set…
Ma non e ‘ MOSTRUOSO buttare fuori il 51% di palle in un set importante in una partita importante… e non e’ certo l’ unica volta
Poi Sinner batteva per il 5 a 2, nonostante queste prime “ballerine” e’ 40 a 30… batte per il 5 a 2..
Cosa e’ successo ?
DOPPIO FALLO…
Ecco: questo per me e’ un servizio di m…….

ma la partita l’hai vista?

61
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Detuqueridapresencia, smash2001
Luce nella notte 20-12-2022 17:23

Scritto da smash2001
Ma stai ancora lì a ragionare con le vedove di Piatti? Qu

Scritto da Dancas
@ Luce nella notte (#3396100)
Io ti devo una pizza per la classifica di Sinner, e non lo dimentico. Detto questo, numeri alla mano, sbagli. Ti consiglio di andare a leggere i numeri del suo servizio, ben riassunti da Ubitennis. È migliorato con la prima ed è peggiorato con la seconda. In assoluto però, rispetto ai miglioramenti riscontrati in ogni ambito, è sicuramente il colpo in cui è meno migliorato (è passato dalla 35esima posizione alla 31esima, invece in risposta era già decimo ed è passato ottavo) e dove ha maggiori margini di miglioramento.
Detto questo, per me il voto di Sinner non può essere inferiore al voto di Berrettini. Stessa sfortuna, risultati simili (più solido Sinner, punte più alte per Berrettini) e appaiati in classifica. Non si capisce il punto di differenza.

L’ unica vedova di Piatti ha dimostrato, ampiamente, di essere Sinner.
Ma perché non è passato, ad inizio 2022, da Mouratoglu, o da Zio Nadal, ecc. ecc. ecc.
Così l’ unica differenza che si nota, dopo un anno, a 21 anni, è il servizio SFASCIATO, una gestione fisico – atletica pessima/ridicola e una follia sconclusionata di arricchimento “volistico” cioè di preteso “gioco al volo” di un ex fenomeno mondiale strepitoso.
Si presenta all’ alba dei 22 anni sparando fuori il 50% di prime palle come un mediocre mestierante qualsiasi al servizio, facendo pochi punti con la seconda e con una situazione conseguentemente proibitiva da recuperare… altro che “top10” dei 20anni che furono.
Ora ha dichiarato che punta a Torino 2023 dopo avere malamente ciccato Torino 2022… Auguri, ma con questo servizio, SFASCIATO, sarà dura tenere anche la “top20”.

60
Replica | Quota | -1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
-1: Il peccatore
Pier (Guest) 20-12-2022 15:01

Scritto da Luce nella notte

Scritto da walden

Scritto da Luce nella notte

Scritto da walden
Il voto, quando non ci sono elementi oggettivi (0 risposte sbagliate 10, 10 errori 0, faceva il mio insegnante di Latino al Liceo) è sempre discrezionale. Io penso che Sinner abbia avuto un momento che avrebbe potuto girare drammaticamente l’anno, ma non è stat la sconfitta con Alcaraz agli USO, ma quella con FAA a Cincinnati. Sinner stava dominando la partta, FAA non sapeva cosa combinare, fino a quando, ad un certo punto, quando stava servendo per il 52 del secondo set, gli ha preso una smania di stravincere, che si è poi tramutata in ansia e poi in sconfitta. Da questa ansia Sinner non si è più liberato (e la sconfitta con Alcaraz è, a mio parere, figlia di essa), ad essa dobbiamo anche attribuire la sconfitta con Rune (a me l’infortunio, al di la degli effetti concreti che ha avuto sul fisico, è sembrato una fuga dal compito). Credo che, come ho già scritto altre volte, Sinner debba recuperare su questo punto. E credo che anche il suo staff ci stia lavorando.

Provo umilmente a fare una ipotesi:
Sinner nel secondo set (poi perso) contro Aliassime butta fuori oltre il 50% di prime palle: non ne tiene dentro neanche la metà…
C’ è in giro qualcuno che riesce a vincere “set” contro grandi giocatori tenendo dentro neanche la metà delle prime palle ?
Se non tiene dentro neanche la meta delle prime palle (idem poi agli US Open…) ad agosto non è che hanno cappellato al 100% le strategie quest’ anno 2022 ?
Se butta fuori il 50% di prime palle in una marea di set, soprattutto nella seconda parte di stagione, come ha impostato, quali priorità si è dato ,in questo fantastico incoraggiante 2022, dove bisognava “svoltare” , dove finalmente si vedevano importanti, incoraggianti segnali di cambiamento, ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc.?
Sinner sarà anche andato a servire nel secondo set per il 5 a 2, fatto sta che il punteggio nel secondo set è stato 4 pari, con il solito spettacolo di prime d’ artificio (e seconde inefficaci).

L’approccio più corretto per parlare di una partita è innanzi tutto averla vista, ed io l’ho vista, ed ho ancora il ricordo di una partita persa che si è, almeno a mio parere, rivelata fondamentale per la stagione di Sinner, che sino a quel momento era sostanzialmente alla pari con quella precedente (mi riferisco ai punti conseguiti).
Nel primo set le statistiche sulla battuta parlano di un 67% per Aliassime (A) e di un 58% di Sinner (S) di prime in campo e di un 78% di punti sulla prima per A e di un 80% per S. Quello che fa la differenza è la 2a dove A ha un imbarazzante 11% e S un rispettabile 55%. La differenza Aces/DF è 7/0 per A e 3/1 per S. Sinner trasforma le due pb mentre non ne concede neanche una. Chiave di volta, comer scrivevo sopra è la 2a, e non la prima.
Sinner ha il pieno controllo anche nel secondo set, dove al primo game fronteggia vittoriosamente due pb,e poi tiene il servizio con una certa tranquillità nei due turni successivi. A, invece, perde la battuta sul 23, portando S sul 42. Sarebbe interessante vedere i dati statistici sino a quel punto del set. S a questo punto, deve solo condurre la partita come ha fatto sino a quel momento, ma, a mio parere sente l’odore del sangue e decide che questa partita non vuole vincerla, ma stravincerla (ricorda forse la sconfitta di Madrid?): si mette a tirare delle inutili bordate 1 metro fuori dal campo, dal 4030 e palla per andare sul 52 si ritrova a difendere 3 pb l’ultima delle quali è definitiva. Nei successivi turni da battuta tiene bene, e di nuovo ha la possibilità di break, che è anche, anzi sono due MP, nei quali, sempre la stessa fretta di chiudere in uno fa commettere a S un gratuito, nell’altro è bravo A. Sino a quel momento S aveva fatto più punti di A nel 2° set, ma è il momento in cui, per lui finisce la partita.
I dati statistici del 2° set sono i seguenti (sicuramente “sporcati”dall’17 del tb): 49% di prime per S e 61% per A, di punti sulla prima 62% S ed 87% A, sulla 2a S recupera un po’ 64 a 40. Praticamente più punti sulla 2a che sulla prima, ma bisognerebbe vedere in quale fase c’è stato il deficit sulla prima ed i 2 df, contro i 4 di A che però ha fatto 3 aces a 0. Il punto di cruciale resta comunque i settimo gioco del secondo set, li la partita si è decisa, anche se poi S ha avuto ancora due opportunità sulla battuta di A per vincerla. E non è stata la battuta a deciderla.

Mi perdoni se estrappolo due cose…
Sinner butta fuori il 51% di prime nel set…
Ma non e ‘ MOSTRUOSO buttare fuori il 51% di palle in un set importante in una partita importante… e non e’ certo l’ unica volta
Poi Sinner batteva per il 5 a 2, nonostante queste prime “ballerine” e’ 40 a 30… batte per il 5 a 2..
Cosa e’ successo ?
DOPPIO FALLO…
Ecco: questo per me e’ un servizio di m…….

Il doppio fallo sul match point si chiama braccino.

59
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
TOROROSSO 20-12-2022 13:22

10…100…1000… ma chi senefrega dei voti.. ogni anno .. è un anno.. nello sport è poco, tanto, non esiste una regola, atleti che sembravano di cavalcare.. il mondo.. e poi non se ne è fatto nulla, gente che invece maturando nell’ età hanno sfondato e raggiunto traguardi inestimabili, irraggiungibili, e nessuno avrebbe scommesso un centesimo..
Ogni uomo, ogni atleta ha una storia che sarà raccontata in mille modi e il loro percorso sarà attraversato da mille situazioni .. se posso dare un consiglio.. che la principale attività dovrà indirizzarla per costruire il fisico.. un fisico bestiale.. poi.. tutto gli verrà semplice .. da fare, da eseguire, da pensare…
Sinner non ha troppo bisogno di raccomandazioni, gli auguro soltanto di rimanere con … i piedi .. dentro .. il campo…

58
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Detuqueridapresencia
Tutto Dritto (Guest) 20-12-2022 12:09

Ok che abbiamo aspettative altissime su Jannik, ma 6 con 3 Quarti di finale Slam giocati mi pare un po’ pochino… 7 dai.
Ps: e speriamo in un 2023 ‘sano” 🙂

57
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: il capitano, Pippolivetennis
ilpallettaro (Guest) 20-12-2022 12:08

sta cambiando tipologia di gioco, perché l’idea di essere un attaccante da fondocampo non lo convinceva ed in effetti non è convincente se si vuole provare a vincere gli slam.
grazie alle innovazioni introdotte, è molto più efficace nelle partite che contano, dove l’idea di sfondare non funziona più.
per fortuna ha cambiato allenatore, un allenatore che ha già dimostrato di capire il tennis pro molto meglio di chiunque altro in italia.

56
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Mario C.
toto’ (Guest) 20-12-2022 11:43

Mazzoni, non Mazzini, maledetto t9

55
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
toto’ (Guest) 20-12-2022 11:42

Mazzini, questo voto sembra messo da Piatti…molto ingiusto. 6.5/7 è il voto da dare al miglior italico del 2022 andato ad un punto dal battere il vincitore degli UsOpen. Invece gli hai dato, incoerentemene, meno che a Matteo Berrettini. Mazzini voto 5, rivedibile.

54
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
toto’ (Guest) 20-12-2022 11:30

Più che sufficiente per me. 6.5.

53
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
smash2001 20-12-2022 10:54

Ma stai ancora lì a ragionare con le vedove di Piatti? Qu

Scritto da Dancas
@ Luce nella notte (#3396100)
Io ti devo una pizza per la classifica di Sinner, e non lo dimentico. Detto questo, numeri alla mano, sbagli. Ti consiglio di andare a leggere i numeri del suo servizio, ben riassunti da Ubitennis. È migliorato con la prima ed è peggiorato con la seconda. In assoluto però, rispetto ai miglioramenti riscontrati in ogni ambito, è sicuramente il colpo in cui è meno migliorato (è passato dalla 35esima posizione alla 31esima, invece in risposta era già decimo ed è passato ottavo) e dove ha maggiori margini di miglioramento.
Detto questo, per me il voto di Sinner non può essere inferiore al voto di Berrettini. Stessa sfortuna, risultati simili (più solido Sinner, punte più alte per Berrettini) e appaiati in classifica. Non si capisce il punto di differenza.

52
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: il capitano
Luce nella notte 20-12-2022 10:44

Scritto da walden

Scritto da Luce nella notte

Scritto da walden
Il voto, quando non ci sono elementi oggettivi (0 risposte sbagliate 10, 10 errori 0, faceva il mio insegnante di Latino al Liceo) è sempre discrezionale. Io penso che Sinner abbia avuto un momento che avrebbe potuto girare drammaticamente l’anno, ma non è stat la sconfitta con Alcaraz agli USO, ma quella con FAA a Cincinnati. Sinner stava dominando la partta, FAA non sapeva cosa combinare, fino a quando, ad un certo punto, quando stava servendo per il 52 del secondo set, gli ha preso una smania di stravincere, che si è poi tramutata in ansia e poi in sconfitta. Da questa ansia Sinner non si è più liberato (e la sconfitta con Alcaraz è, a mio parere, figlia di essa), ad essa dobbiamo anche attribuire la sconfitta con Rune (a me l’infortunio, al di la degli effetti concreti che ha avuto sul fisico, è sembrato una fuga dal compito). Credo che, come ho già scritto altre volte, Sinner debba recuperare su questo punto. E credo che anche il suo staff ci stia lavorando.

Provo umilmente a fare una ipotesi:
Sinner nel secondo set (poi perso) contro Aliassime butta fuori oltre il 50% di prime palle: non ne tiene dentro neanche la metà…
C’ è in giro qualcuno che riesce a vincere “set” contro grandi giocatori tenendo dentro neanche la metà delle prime palle ?
Se non tiene dentro neanche la meta delle prime palle (idem poi agli US Open…) ad agosto non è che hanno cappellato al 100% le strategie quest’ anno 2022 ?
Se butta fuori il 50% di prime palle in una marea di set, soprattutto nella seconda parte di stagione, come ha impostato, quali priorità si è dato ,in questo fantastico incoraggiante 2022, dove bisognava “svoltare” , dove finalmente si vedevano importanti, incoraggianti segnali di cambiamento, ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc.?
Sinner sarà anche andato a servire nel secondo set per il 5 a 2, fatto sta che il punteggio nel secondo set è stato 4 pari, con il solito spettacolo di prime d’ artificio (e seconde inefficaci).

L’approccio più corretto per parlare di una partita è innanzi tutto averla vista, ed io l’ho vista, ed ho ancora il ricordo di una partita persa che si è, almeno a mio parere, rivelata fondamentale per la stagione di Sinner, che sino a quel momento era sostanzialmente alla pari con quella precedente (mi riferisco ai punti conseguiti).
Nel primo set le statistiche sulla battuta parlano di un 67% per Aliassime (A) e di un 58% di Sinner (S) di prime in campo e di un 78% di punti sulla prima per A e di un 80% per S. Quello che fa la differenza è la 2a dove A ha un imbarazzante 11% e S un rispettabile 55%. La differenza Aces/DF è 7/0 per A e 3/1 per S. Sinner trasforma le due pb mentre non ne concede neanche una. Chiave di volta, comer scrivevo sopra è la 2a, e non la prima.
Sinner ha il pieno controllo anche nel secondo set, dove al primo game fronteggia vittoriosamente due pb,e poi tiene il servizio con una certa tranquillità nei due turni successivi. A, invece, perde la battuta sul 23, portando S sul 42. Sarebbe interessante vedere i dati statistici sino a quel punto del set. S a questo punto, deve solo condurre la partita come ha fatto sino a quel momento, ma, a mio parere sente l’odore del sangue e decide che questa partita non vuole vincerla, ma stravincerla (ricorda forse la sconfitta di Madrid?): si mette a tirare delle inutili bordate 1 metro fuori dal campo, dal 4030 e palla per andare sul 52 si ritrova a difendere 3 pb l’ultima delle quali è definitiva. Nei successivi turni da battuta tiene bene, e di nuovo ha la possibilità di break, che è anche, anzi sono due MP, nei quali, sempre la stessa fretta di chiudere in uno fa commettere a S un gratuito, nell’altro è bravo A. Sino a quel momento S aveva fatto più punti di A nel 2° set, ma è il momento in cui, per lui finisce la partita.
I dati statistici del 2° set sono i seguenti (sicuramente “sporcati”dall’17 del tb): 49% di prime per S e 61% per A, di punti sulla prima 62% S ed 87% A, sulla 2a S recupera un po’ 64 a 40. Praticamente più punti sulla 2a che sulla prima, ma bisognerebbe vedere in quale fase c’è stato il deficit sulla prima ed i 2 df, contro i 4 di A che però ha fatto 3 aces a 0. Il punto di cruciale resta comunque i settimo gioco del secondo set, li la partita si è decisa, anche se poi S ha avuto ancora due opportunità sulla battuta di A per vincerla. E non è stata la battuta a deciderla.

Mi perdoni se estrappolo due cose…
Sinner butta fuori il 51% di prime nel set…
Ma non e ‘ MOSTRUOSO buttare fuori il 51% di palle in un set importante in una partita importante… e non e’ certo l’ unica volta
Poi Sinner batteva per il 5 a 2, nonostante queste prime “ballerine” e’ 40 a 30… batte per il 5 a 2..
Cosa e’ successo ?
DOPPIO FALLO…
Ecco: questo per me e’ un servizio di m…….

51
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Federico (Guest) 20-12-2022 08:22

Sono d’accordo con l’analisi e con il voto, nonostante la costanza negli Slam. Ho visto un Sinner mentalmente meno sicuro, tecnicamente meno solido, mentre gli altri coetanei hanno fatto enormi progressi. Io temo che nonostante il cambio di allenatore non abbia i margini che hanno altri. Sicuramente ha un altissimo livello di gioco, ma non da top 5 come tutti speravamo. Comunque le nostre sono tutte opinioni personali, basate spesso sul nostro occhio, sul nostro rapporto con il tennis, che ci porta a vedere cose soggettive

50
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Spider 99 (Guest) 20-12-2022 05:07

Scritto da Dancas
@ Luce nella notte (#3396100)
Io ti devo una pizza per la classifica di Sinner, e non lo dimentico. Detto questo, numeri alla mano, sbagli. Ti consiglio di andare a leggere i numeri del suo servizio, ben riassunti da Ubitennis. È migliorato con la prima ed è peggiorato con la seconda. In assoluto però, rispetto ai miglioramenti riscontrati in ogni ambito, è sicuramente il colpo in cui è meno migliorato (è passato dalla 35esima posizione alla 31esima, invece in risposta era già decimo ed è passato ottavo) e dove ha maggiori margini di miglioramento.
Detto questo, per me il voto di Sinner non può essere inferiore al voto di Berrettini. Stessa sfortuna, risultati simili (più solido Sinner, punte più alte per Berrettini) e appaiati in classifica. Non si capisce il punto di differenza.

Una semi slam e due 500 valgono più dei quarti Slam e di un 250. Ecco qua spiegato il punto di differenza che ci sta tutto. E considera che Matteo ha giocato meno e ha saltato 2 slam su 4 facendo molto bene negli altri 2.

49
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Luce nella notte 19-12-2022 23:45

Scritto da Dancas
@ Luce nella notte (#3396100)
Io ti devo una pizza per la classifica di Sinner, e non lo dimentico. Detto questo, numeri alla mano, sbagli. Ti consiglio di andare a leggere i numeri del suo servizio, ben riassunti da Ubitennis. È migliorato con la prima ed è peggiorato con la seconda. In assoluto però, rispetto ai miglioramenti riscontrati in ogni ambito, è sicuramente il colpo in cui è meno migliorato (è passato dalla 35esima posizione alla 31esima, invece in risposta era già decimo ed è passato ottavo) e dove ha maggiori margini di miglioramento.
Detto questo, per me il voto di Sinner non può essere inferiore al voto di Berrettini. Stessa sfortuna, risultati simili (più solido Sinner, punte più alte per Berrettini) e appaiati in classifica. Non si capisce il punto di differenza.

Spero di pagarne due io anno prossimo !
Chiaro che a parte i numeri si va a sensazione…
La mia sensazione e’ che NON deve fare Ace, deve tenere dentro le prime !
Non deve buttarsi a rete, non sara’ mai un giocatore da arrembaggio a rete.
Se gli danno una prima sicura e variata (quello che gli hanno tolto quest’ anno) poi comanda lo scambio, ed e’ cosi’ che vince.

48
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
walden 19-12-2022 23:44

Scritto da Luce nella notte

Scritto da walden
Il voto, quando non ci sono elementi oggettivi (0 risposte sbagliate 10, 10 errori 0, faceva il mio insegnante di Latino al Liceo) è sempre discrezionale. Io penso che Sinner abbia avuto un momento che avrebbe potuto girare drammaticamente l’anno, ma non è stat la sconfitta con Alcaraz agli USO, ma quella con FAA a Cincinnati. Sinner stava dominando la partta, FAA non sapeva cosa combinare, fino a quando, ad un certo punto, quando stava servendo per il 52 del secondo set, gli ha preso una smania di stravincere, che si è poi tramutata in ansia e poi in sconfitta. Da questa ansia Sinner non si è più liberato (e la sconfitta con Alcaraz è, a mio parere, figlia di essa), ad essa dobbiamo anche attribuire la sconfitta con Rune (a me l’infortunio, al di la degli effetti concreti che ha avuto sul fisico, è sembrato una fuga dal compito). Credo che, come ho già scritto altre volte, Sinner debba recuperare su questo punto. E credo che anche il suo staff ci stia lavorando.

Provo umilmente a fare una ipotesi:
Sinner nel secondo set (poi perso) contro Aliassime butta fuori oltre il 50% di prime palle: non ne tiene dentro neanche la metà…
C’ è in giro qualcuno che riesce a vincere “set” contro grandi giocatori tenendo dentro neanche la metà delle prime palle ?
Se non tiene dentro neanche la meta delle prime palle (idem poi agli US Open…) ad agosto non è che hanno cappellato al 100% le strategie quest’ anno 2022 ?
Se butta fuori il 50% di prime palle in una marea di set, soprattutto nella seconda parte di stagione, come ha impostato, quali priorità si è dato ,in questo fantastico incoraggiante 2022, dove bisognava “svoltare” , dove finalmente si vedevano importanti, incoraggianti segnali di cambiamento, ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc.?
Sinner sarà anche andato a servire nel secondo set per il 5 a 2, fatto sta che il punteggio nel secondo set è stato 4 pari, con il solito spettacolo di prime d’ artificio (e seconde inefficaci).

L’approccio più corretto per parlare di una partita è innanzi tutto averla vista, ed io l’ho vista, ed ho ancora il ricordo di una partita persa che si è, almeno a mio parere, rivelata fondamentale per la stagione di Sinner, che sino a quel momento era sostanzialmente alla pari con quella precedente (mi riferisco ai punti conseguiti).

Nel primo set le statistiche sulla battuta parlano di un 67% per Aliassime (A) e di un 58% di Sinner (S) di prime in campo e di un 78% di punti sulla prima per A e di un 80% per S. Quello che fa la differenza è la 2a dove A ha un imbarazzante 11% e S un rispettabile 55%. La differenza Aces/DF è 7/0 per A e 3/1 per S. Sinner trasforma le due pb mentre non ne concede neanche una. Chiave di volta, comer scrivevo sopra è la 2a, e non la prima.
Sinner ha il pieno controllo anche nel secondo set, dove al primo game fronteggia vittoriosamente due pb,e poi tiene il servizio con una certa tranquillità nei due turni successivi. A, invece, perde la battuta sul 23, portando S sul 42. Sarebbe interessante vedere i dati statistici sino a quel punto del set. S a questo punto, deve solo condurre la partita come ha fatto sino a quel momento, ma, a mio parere sente l’odore del sangue e decide che questa partita non vuole vincerla, ma stravincerla (ricorda forse la sconfitta di Madrid?): si mette a tirare delle inutili bordate 1 metro fuori dal campo, dal 4030 e palla per andare sul 52 si ritrova a difendere 3 pb l’ultima delle quali è definitiva. Nei successivi turni da battuta tiene bene, e di nuovo ha la possibilità di break, che è anche, anzi sono due MP, nei quali, sempre la stessa fretta di chiudere in uno fa commettere a S un gratuito, nell’altro è bravo A. Sino a quel momento S aveva fatto più punti di A nel 2° set, ma è il momento in cui, per lui finisce la partita.
I dati statistici del 2° set sono i seguenti (sicuramente “sporcati”dall’17 del tb): 49% di prime per S e 61% per A, di punti sulla prima 62% S ed 87% A, sulla 2a S recupera un po’ 64 a 40. Praticamente più punti sulla 2a che sulla prima, ma bisognerebbe vedere in quale fase c’è stato il deficit sulla prima ed i 2 df, contro i 4 di A che però ha fatto 3 aces a 0. Il punto di cruciale resta comunque i settimo gioco del secondo set, li la partita si è decisa, anche se poi S ha avuto ancora due opportunità sulla battuta di A per vincerla. E non è stata la battuta a deciderla.

47
Replica | Quota | 3
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: il capitano, smash2001, Detuqueridapresencia
arnaldo (Guest) 19-12-2022 22:55

Calma e gesso. Averne di Sinner, classe 2001.quindi voto 9. Jannick deve solo rinforzarsi un pelino perche’ e’ ancora troppo.magro. un pelino x rinforzare le muscolature. Ma averne.

46
Replica | Quota | 3
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Pippolivetennis, smash2001, Mario C.
Pippolivetennis 19-12-2022 20:01

Cambiare radicalmente allenatore e company con l’intenzione di portare il suo tennis ad un altro livello richiede un coraggio e un’incoscienza che ammiro alla sua età. Piatti e lui stesso sapevano di dover apportare dei cambiamenti, ma probabilmente non c’era più l’alchimia giusta tra loro.
Cambia e si vede, soffre, convince e s’infortuna, si rialza e non convince, si riprende e si avvicina a qualche buon traguardo e ricade. Sali scendi interminabile ma ogni volta nel bene e nel male non mi ha fatto mancare le emozioni. Quel quarto di finale visto tutto d’un fiato non lo dimenticherò facilmente. Un altro probabilmente non avrebbe retto queste situazioni.
Per me è stato un leone come sempre. Si è aggrappato a ogni singolo punto ed è rimasto a galla in un mare in tempesta.
Voto 7

45
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: il capitano
Torcia (Guest) 19-12-2022 19:29

Penso che 6 sia un po’ pochino. Forse un 7– ci può anche stare e questo per quanto riguarda i risultati. Per quanto riguarda i miglioramenti nel gioco invece non credo che meriti più di 6. La battuta è ancora incerta ed inefficace è le volee a rete sono ancora insufficienti. Inoltre credo che abbia peggiorato i colpi di rovescio. Forse una mia impressione.

44
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Dancas (Guest) 19-12-2022 19:09

@ Luce nella notte (#3396100)

Io ti devo una pizza per la classifica di Sinner, e non lo dimentico. Detto questo, numeri alla mano, sbagli. Ti consiglio di andare a leggere i numeri del suo servizio, ben riassunti da Ubitennis. È migliorato con la prima ed è peggiorato con la seconda. In assoluto però, rispetto ai miglioramenti riscontrati in ogni ambito, è sicuramente il colpo in cui è meno migliorato (è passato dalla 35esima posizione alla 31esima, invece in risposta era già decimo ed è passato ottavo) e dove ha maggiori margini di miglioramento.
Detto questo, per me il voto di Sinner non può essere inferiore al voto di Berrettini. Stessa sfortuna, risultati simili (più solido Sinner, punte più alte per Berrettini) e appaiati in classifica. Non si capisce il punto di differenza.

43
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Detuqueridapresencia
il capitano 19-12-2022 18:33

Jannik è terzo nella classifica ATP Under 22. Per me è promosso: voto 8.

42
Replica | Quota | 7
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: omerjno, magilla, Pippolivetennis, walden, smash2001, Detuqueridapresencia, Mario C.
DTER68 (Guest) 19-12-2022 18:32

Scritto da Maria VM
scusate il fuori tema; sto cercando di guardare live il torneo di esibizione su Supertennis, ma il campo è arancione. La pallina scompare completamente; e mi sono chiesta com’è possibile che chi si occupa di scegliere i colori del campo non sappia che in tv non si vede una mazza. Boh, se qualcuno ha una spiegazione un merito…
p.s. forza Jannik

Sempre!!!!

41
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Maria VM (Guest) 19-12-2022 18:05

scusate il fuori tema; sto cercando di guardare live il torneo di esibizione su Supertennis, ma il campo è arancione. La pallina scompare completamente; e mi sono chiesta com’è possibile che chi si occupa di scegliere i colori del campo non sappia che in tv non si vede una mazza. Boh, se qualcuno ha una spiegazione un merito…
p.s. forza Jannik

40
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: omerjno
Luce nella notte 19-12-2022 17:57

Scritto da walden
Il voto, quando non ci sono elementi oggettivi (0 risposte sbagliate 10, 10 errori 0, faceva il mio insegnante di Latino al Liceo) è sempre discrezionale. Io penso che Sinner abbia avuto un momento che avrebbe potuto girare drammaticamente l’anno, ma non è stat la sconfitta con Alcaraz agli USO, ma quella con FAA a Cincinnati. Sinner stava dominando la partta, FAA non sapeva cosa combinare, fino a quando, ad un certo punto, quando stava servendo per il 52 del secondo set, gli ha preso una smania di stravincere, che si è poi tramutata in ansia e poi in sconfitta. Da questa ansia Sinner non si è più liberato (e la sconfitta con Alcaraz è, a mio parere, figlia di essa), ad essa dobbiamo anche attribuire la sconfitta con Rune (a me l’infortunio, al di la degli effetti concreti che ha avuto sul fisico, è sembrato una fuga dal compito). Credo che, come ho già scritto altre volte, Sinner debba recuperare su questo punto. E credo che anche il suo staff ci stia lavorando.

Provo umilmente a fare una ipotesi:
Sinner nel secondo set (poi perso) contro Aliassime butta fuori oltre il 50% di prime palle: non ne tiene dentro neanche la metà…
C’ è in giro qualcuno che riesce a vincere “set” contro grandi giocatori tenendo dentro neanche la metà delle prime palle ?
Se non tiene dentro neanche la meta delle prime palle (idem poi agli US Open…) ad agosto non è che hanno cappellato al 100% le strategie quest’ anno 2022 ?
Se butta fuori il 50% di prime palle in una marea di set, soprattutto nella seconda parte di stagione, come ha impostato, quali priorità si è dato ,in questo fantastico incoraggiante 2022, dove bisognava “svoltare” , dove finalmente si vedevano importanti, incoraggianti segnali di cambiamento, ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc.?

Sinner sarà anche andato a servire nel secondo set per il 5 a 2, fatto sta che il punteggio nel secondo set è stato 4 pari, con il solito spettacolo di prime d’ artificio (e seconde inefficaci).

39
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Luce nella notte 19-12-2022 16:41

Scritto da becu rules

Scritto da dav96
Dai ragazzi, onestamente, dare a Berrettini 7 e a Sinner 6 pare un pò troppa differenza di voto. Entrambi martoriati da infortuni, risultati abbastanza simili .in più da un lato abbiamo un giocatore che ha raggiunto la sua maturità tennistica dall’altro un giocatore ancora in costruzione . A livello di gioco poi Sinner quest’anno ha aggiunto qualcosina in più rispetto a Matteo .
Perciò per me o date a tutti e due 7 o lo abbassate a 6- 6 1/2 a entrambi.

Anch’io avrei dato mezzo punto in più a Sinner, perchè ha giocato poco e praticamente solo tornei importanti (ha vinto 1 dei 2 250 giocati, e che vittoria), però è innegabile che il Queens bissato da Matteo è un risultato di standing assoluto che da solo vale il voto/mezzo voto di scarto (hanno poi vinto un 250 a testa). A ulteriore supporto del voto migliore di Berrettini c’è il rendimento negli Slam; nei 2 soli Slam giocati ha comunque fatto semi e quarti, mentre Sinner alle semi non c’è arrivato

Sinner ha vinto uno dei due (2) tornei “250” giocati nel 2022, che sono:

– Eastbourne (20 giugno)
– Umago (25 luglio, ritardando la trasferta in USA, saltando Washington e giocando una parentesi sul lento tra erba e US Open…)
– Sofia (26 settembre)

38
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Grifo999 19-12-2022 16:27

Sono un tifoso di Sinner.
Avevo grandi aspettative.
Sono rimasto molto deluso.
Sia dai risultati sul campo che dagli “atteggiamenti”(quando sta perdendo compare spesso qualche problema fisico…)
Per me : voto 5
P.S.
Troppe distrazioni extra tennis,tanti soldi,ma in campo si va indietro come i gamberi.

37
Replica | Quota | -7
Bisogna essere registrati per votare un commento!
-1: Giampi, maverikkk, omerjno, mausab, walden, smash2001, Detuqueridapresencia
Zio (Guest) 19-12-2022 16:11

@ walden (#3396077)

Avendo visto la partita ho avuto la stessa sensazione con la percezione del momento esatto in cui ho pensato ‘adesso la perde’.e da lì in poi ha perso partite da situazioni di vantaggio non da lui. Gli stessi problemi al servizio sono da tensione nei momenti clou con ripetute seconde a pochi centimetri dal traguardo.

36
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Luce nella notte 19-12-2022 16:02

Scritto da Ultraviolet
Credo che Sinner si dovrà abituare ad una serie di leit motiv che accompagneranno la sua carriera:
– le vedove di Piatti, per cui si stava sempre meglio nel mitico tempo che fu, che se poi ha optato per un cambio bene bene non stava;
– quelli del mitico finale di stagione 2021, quello in cui ha perso come pollo con Tiafoe, ha perso da Murray (quel Murray 2021) a Stoccolma, da Alcaraz a Bercy e ha fatto le finals per un infortunio se no stava a guardare (forse bisognerebbe guardare quel periodo con senso più critico);
– quelli che siccome Jannik gioca male, nel senso che non ha un gioco che genera highlights a pioggia, è condannato a vincere, altrimenti non ci sarà il punto spettacolare di consolazione e subirà commenti sdegnati (mi porto avanti, non oso immaginare se avesse fatto due match di esibizione al rientro da un infortunio e avesse perso come Alcaraz, crocifisso in sala mensa). Buon 2023 Jannik, se puoi facci divertire, e soprattutto di divertiti tu!

Finale stagione 2021:

Vinto 250 Sofia 3 ottobre
Vinto 250 Anversa 24 ottobre
Semi-finali Vienna (500) 31 ottobre
ammesso di diritto alle “Finals”, 11 novembre, come prima riserva, vince un incontro, a 20 anni, anche nel torneo dei “Maestri Mondiali”, chiamato in campo al primo infortunio di giocatore (Berrettini)

Finale stagione, a 21 anni, 2022 ?

Mi pare che nessuno abbia mai minimamente negato la opportunità / insindacabilità (di un maggiorenne da tre anni) di andarsene da chi lo aveva accompagnato in un trionfo, mai visto, fino ai vertici assoluti mondiali a 20 anni: il problema è cosa decidi di fare da “top10” mondiale a 21 anni e se ti dimentichi completamente, tu e i fenomeni che ti “seguono”, che nel 2022 c’era solo ed unicamente da perfezionare il servizio, niente altro di così importante, assolutamente niente.
Ora con il servizio SFASCIATO, addirittura PENOSO (per un ex “top 10”) a fine stagione sarà durissima recuperare il terreno perduto.
Poco male, farà un sacco di soldi comunque, anche senza rientrare nella “top10”.

35
Replica | Quota | -2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
-1: Il peccatore, smash2001
gisva 19-12-2022 15:58

Il vero salto di qualità Sinner può farlo solo arrivando in fondo negli Slam e per farlo il lavoro che deve fare è soprattutto fisico, oltre che migliorare il servizio.

Quest’anno ha lavorato soprattutto su questo.
Si è preentato al meglio negli Slam e lì è andato vicino a quei risultati che avrebbero cambiato il giudizio sulla sua stagione.

Un paio di piazzamenti migliori anche nei 1000 ci potevano stare bene, ma la strada è questa.

Fare più punti nei tornei minori con una annata alla Aliassime gli avrebbe portato soddisfazione nel breve, ma l’obiettivo della sua carriera è un altro…

Io gli avrei dato anche 6.5 o 7.

34
Replica | Quota | 3
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Ultraviolet, maverikkk, Born in the U.S.A.
becu rules (Guest) 19-12-2022 15:57

Scritto da dav96
Dai ragazzi, onestamente, dare a Berrettini 7 e a Sinner 6 pare un pò troppa differenza di voto. Entrambi martoriati da infortuni, risultati abbastanza simili .in più da un lato abbiamo un giocatore che ha raggiunto la sua maturità tennistica dall’altro un giocatore ancora in costruzione . A livello di gioco poi Sinner quest’anno ha aggiunto qualcosina in più rispetto a Matteo .
Perciò per me o date a tutti e due 7 o lo abbassate a 6- 6 1/2 a entrambi.

Anch’io avrei dato mezzo punto in più a Sinner, perchè ha giocato poco e praticamente solo tornei importanti (ha vinto 1 dei 2 250 giocati, e che vittoria), però è innegabile che il Queens bissato da Matteo è un risultato di standing assoluto che da solo vale il voto/mezzo voto di scarto (hanno poi vinto un 250 a testa). A ulteriore supporto del voto migliore di Berrettini c’è il rendimento negli Slam; nei 2 soli Slam giocati ha comunque fatto semi e quarti, mentre Sinner alle semi non c’è arrivato

33
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Luce nella notte 19-12-2022 15:52

Scritto da Giampi

Scritto da andrea
Voto orribilmente ingiusto, condizionato al ribasso dalle personali valutazioni estetiche dell’autore del pezzo sullo stile di gioco di Sinner.
Anche a me piace di più lo stile di Musetti, ma questo non implica la totale perdita di obiettività mostrata da Mazzoni in questa occasione.
Sinner è stato un leone, in una stagione in cui gli ha girato tutto contro.
Voglio vedere se avesse vinto quel match con Alcaraz a New York (con annessa probabile vittoria Slam) cosa si direbbe adesso…

Sarei curioso di sapere il voto dello scorso anno. Dare 6 a uno che è il quinto per percentuali di vittorie, che ha fatto 3 quarti slam e poteva tranquillamente fare il gran slam dei quarti che è terzo per vittorie in partite slam 1000, che ha migliorato tutti i risultati dello scorso anno in tutti i tornei, che con tutti i problemi al servizio è comunque al 30* posto come rendimento nei turni di servizio e 8* in risposta, che è secondo come forza mentale. Ha vinto solo un torneo? Bel modo di ragionare, complimenti…mettiamola così, dato il livello altissimo di aspettative ha fatto il minimo sindacale. Se sei il real Madrid e semplicemente vinci la lega hai fatto una stagione appena sufficiente se sei l’Atalanta è arrivi 3 hai fatto una grande stagione. Mi sa che Jannik gioca nel real Madrid….

“… ha migliorato tutti i risultati dello scorso anno in tutti i tornei …”

Miami (1000): finale nel 2021 e quarti nel 2022
Sofia (250): vinto nel 2021 e semifinale nel 2022
Vienna (500): semifinale nel 2021 e quarti nel 2022
Finals: nel 2021 ammesso e vinta una partita; fuori nel 2022

Ci sono poi vari tornei dove ha fatto gli stessi risultati dell’ anno precedente: Dubai (500); Roland Garros (ottavi = ottavi); Indian Wells (1000); Bercy (1000):

Ci sono 4 tornei vinti nel 2021, tra i quali un 500 vinto e solo un torneo nel 2022 (250); pur avendo preso parte a ben 3 (tre) “250” quest’ anno (Eastbourne, Umago, Sofia) non è certo migliorato.

Nel 2022 in pratica non va mai oltre i quarti da nessuna parte, ma era avvantaggiato da una testa di serie incredibilmente alta grazie ai risultati portentosi del 2021 a 20 anni, che purtroppo ha PEGGIORATO nel 2022 a 21 anni.

32
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Ultraviolet 19-12-2022 15:43

Credo che Sinner si dovrà abituare ad una serie di leit motiv che accompagneranno la sua carriera:
– le vedove di Piatti, per cui si stava sempre meglio nel mitico tempo che fu, che se poi ha optato per un cambio bene bene non stava;
– quelli del mitico finale di stagione 2021, quello in cui ha perso come pollo con Tiafoe, ha perso da Murray (quel Murray 2021) a Stoccolma, da Alcaraz a Bercy e ha fatto le finals per un infortunio se no stava a guardare (forse bisognerebbe guardare quel periodo con senso più critico);
– quelli che siccome Jannik gioca male, nel senso che non ha un gioco che genera highlights a pioggia, è condannato a vincere, altrimenti non ci sarà il punto spettacolare di consolazione e subirà commenti sdegnati (mi porto avanti, non oso immaginare se avesse fatto due match di esibizione al rientro da un infortunio e avesse perso come Alcaraz, crocifisso in sala mensa). Buon 2023 Jannik, se puoi facci divertire, e soprattutto di divertiti tu!

31
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: walden, smash2001
ItalyFirst (Guest) 19-12-2022 14:53

@ espertodipallacorda (#3396066)

Tutto vero, ma per come la vedo io le attenuanti sono più delle aggravanti… Salvo Sansone e pure i Filistei…
Ps
Allora piuttosto S.V. perché non ha partecipato…( Scherzo ehhh…)

30
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: espertodipallacorda
walden 19-12-2022 14:32

Il voto, quando non ci sono elementi oggettivi (0 risposte sbagliate 10, 10 errori 0, faceva il mio insegnante di Latino al Liceo) è sempre discrezionale. Io penso che Sinner abbia avuto un momento che avrebbe potuto girare drammaticamente l’anno, ma non è stat la sconfitta con Alcaraz agli USO, ma quella con FAA a Cincinnati. Sinner stava dominando la partta, FAA non sapeva cosa combinare, fino a quando, ad un certo punto, quando stava servendo per il 52 del secondo set, gli ha preso una smania di stravincere, che si è poi tramutata in ansia e poi in sconfitta. Da questa ansia Sinner non si è più liberato (e la sconfitta con Alcaraz è, a mio parere, figlia di essa), ad essa dobbiamo anche attribuire la sconfitta con Rune (a me l’infortunio, al di la degli effetti concreti che ha avuto sul fisico, è sembrato una fuga dal compito). Credo che, come ho già scritto altre volte, Sinner debba recuperare su questo punto. E credo che anche il suo staff ci stia lavorando.

29
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: smash2001
Daniele (Guest) 19-12-2022 14:20

Ho scrollato in basso senza leggere l’articolo, pensando che gli avrei dato un 6. A me pare giusto. Lo dico da ammiratore e tifoso di Sinner.

28
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Luigi (Guest) 19-12-2022 14:10

Effettivamente il voto mi pare molto severo 😐

27
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Pier (Guest) 19-12-2022 14:08

Difficile dare un voto a giocatori martoriati dagli infortuni perché una volta guariti necessitano di riprendere la forma, la sicurezza nei gesti.Inoltre bisogna considerare due aspetti: 1) gli avversari lo conoscono e sanno meglio come preparare la loro strategia (ognuno fa il proprio gioco ma se dall’altra parte c’è un giocatore con delle lacune insistono su quelle) ;2)non è detto che Jannik sappia sempre quali contromisure prendere, per capacità o per esperienza (scarsa quella da junior ad alti livelli che comunque fa curriculum).
Non so a che livelli potrà arrivare, resto scettico se parliamo della vetta, ma sapendo quanto non lasci nulla al caso e l’impegno costante oltre che la passione che ci mette so che non resterò deluso perché ci proverà sempre.

26
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Pippolivetennis
Allende (Guest) 19-12-2022 14:03

Un sei e mezzo. Per me

25
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Atom (Guest) 19-12-2022 14:03

Non so se ha un team giusto di preparatori . Troppi infortuni . Comunque il tennis e’ strano . Si pensi ad Alcaraz che ora non vince una partita ed e’ numero 1 . C’e’ qualcosa di strano sotto , e io immagino cosa . Ma non ci si puo’ bombardare tutto l’anno e si fa solo nei tornei che contano . Sinner si deve adeguare .

24
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Giuzz (Guest) 19-12-2022 13:57

Scritto da Mario
È stato nel complesso solido e costante negli slam e nei 1000.
Ha vinto i match che doveva vincere ( con quelli di classifica più bassa ) e si è dovuto arrendere ogni volta che si è dovuto misurare con un top player, tranne la vittoria con Alcaraz a Wimbledon dove però erano entrambi ” vergini ” con l’erba.
Andando più nel dettaglio.
Agli Australian Open ha fatto tutto bene fino ai quarti. Ci si aspettava il salto di qualità, che ci sarebbe stato se avesse battuto Tsitipas. Invece il greco lo ha preso a pallate.
Primo 1000 stagionale: Miami. Batte Kyrgios agli ottavi ma è costretto a ritirarsi ai quarti con Cerundolo.
A Montecarlo ha perso ai quarti di finale da Zverev. A Madrid ci si sarebbe aspettati qualcosa in più con i campi rapidi ma invece ha perso 61 61 da Aliassime.
A Roma si è fermato nuovamente ai quarti regolato ancora da Tsitsipas autentica bestia nera.
A Wimbledon ha invece mostrato grandi progressi. Su una superficie che conosceva poco, ha dimostrato di potere performare bene. Batte Alcaraz agli ottavi ( anche lo spagnolo stava imparando a giocare su una superficie per lui nuova ).
Si ferma di nuovo ai quarti ma stavolta non lo si può rimproverare di nulla perché la sconfitta arriva per mano di Djokovic che su erba è il più grande di sempre insieme a Federer.
Nel 1000 canadese ha perso agli ottavi da Busta 64 62. E a Cincinnati agli ottavi di nuovo con Aliassime.
Agli Us.Open è andato come sappiamo a 1 punto dalla semifinale contro Tiafoe ( che sarebbe stato più duro di quello che sembra, visto che ha portato Alcaraz al quinto ).
Come giudicare quindi la sua stagione?
Il fatto che abbia vinto 1 solo torneo contro i 4 dell’anno prima è spiegabile col fatto che nel 2022 Jannik ha giocato pochi tornei piccoli, credo appena 2 250 e un paio di 500 per puntare solo sui big tournaments.
È stato nel complesso solido e costante. Jannik è affidabile quando deve affrontare giocatori con classifica più bassa della sua. E grazie alla sua alta classifica, riesce a sfruttare la testa di serie per spingersi sempre almeno fino agli ottavi/quarti di finale.
Ma poi purtroppo arrivato lì, si deve fermare. Non sembra ancora in grado di battere i top players.
Lasciamo stare i quarti con Alcaraz agli Us.Open perché quando arrivi al match point serve anche un po’ di fortuna.
Ma il modo in cui ha perso con Tsitsipas sia in Australia che a Roma e i quarti a Montecarlo con Zverev , ci dicono che il salto di qualità potra arrivare solo quando riuscirà a superare questo genere di avversari. Alcaraz gli è superiore perché gli Zverev e gli Tsitsipas li batte già. Ed è in grado di battere anche Nadal e Djokovic ( cosa che ha già fatto )
Il mio voto è positivo. Gli do un 6,5/7. Adesso si tratta di capire se Jannik potrà fare o meno quel salto di qualità che ha fatto Alcaraz e riuscire a battere i top players …
Ma non dovesse riuscirci rimarrebbe comunque un ottimo atleta da ranking 8/20 che significherebbe avere comunque un’ottima, Ottima carriera.

Analisi condivisibile, bravo. Io sono convinto che il botto prima o poi arriverà, speriamo già nel 2023.

23
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
espertodipallacorda 19-12-2022 13:57

Scritto da ItalyFirst
No..dai…sei no…Pure lui ha avuto un sacco di problemi fisici, covid e anche il cambio di coach… Pure lui ha battuto Alcaraz in finale anche se era solo un 250…Pure lui ha fatto bene negli Slam e su erba ha fatto benissimo, e non se lo aspettava nessuno, vincendo due set con Djoker.. E rischia di battere Carlitos in America… Pure lui merita di più!
Sei a Jinnik no! Sei lo prendevo io al liceo per pietà perché ero un mezzo somaro!

Il voto, caro Italy, creda sia e in ogni caso vada tarato sul giocatore, non sulla “classe”. È chiaro che rispetto a un Sonego (ma anche solo il Sonego del 2021) o rispetto a uno Shapovalov o Griekspoor (sempre del 2021… perdonami, ma non mi viene in mente un giocatore che ha fatto benissimo quest’anno a livello 250 o giù di lì) Jannik ha fatto decisamente meglio e dovremmo dargli anche 8 o 9. Rispetto ai top e soprattutto rispetto al Sinner dello scorso anno il voto invece non può essere diverso, per quanto abbia tante attenuanti. Nel tennis ai massimi livelli contano soprattutto gli exploit, le vittorie o le finali prestigiose: Fritz infatti ha fatto una stagione da 9 o più, Alcaraz da 10 pieno. Sinner è stato costante, soprattutto a livello slam, e questo gli va riconosciuto dicendo che è stata una stagione pienamente sufficiente, però non di più: una sola finale 250, vinta, ci mancherebbe, ma zero squilli nei 500 e nei 1000, e nemmeno negli slam (i quarti per un giocatore del suo calibro, soprattutto contando che è sempre testa di serie, devono essere un obiettivo, non un sogno). Sicuramente l’anno prossimo farà meglio, diciamo che quest’anno ha cambiato tanto e ha dovuto assestarsi.

22
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Thiago (Guest) 19-12-2022 13:54

Sei è forse un voto un po’ severo a Sinner, magari 6,5, ma in fondo ha vinto solo un 250 e soprattutto contro i grandi ha perso quasi sempre e piuttosto nettamente, eccetto le due vittorie (grandi) su Alcaraz e una su Rublev che a sua volta è stato deludente. Quindi se pensiamo a quel che prometteva Sinner lo scorso novembre, la sua non è una stagione da 7. Ha tante attenuanti, scritte bene nel pezzo. Il 2023 sarà decisivo.

21
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
cataflic (Guest) 19-12-2022 13:25

Di Sinner si intravvede da sempre una “grandezza” nei colpi, un qualcosa che solo in pochissimi hanno e che lo proietta nell’alveo dei futuri possibili n.1
Questo è e rimane, ma col tempo si è evidenziata anche una subdola sensazione che spesso arrivi ad 1 cm dal “farcela” e poi venga ricacciato indietro…il fantasma di Berdych ogni tanto lo vedo
Di quest’anno tengo buone le due vittorie con Alcaraz, che da sole servono a tenere il timone al centro, sia per il morale e la convinzione, sia per il livello che sono entrambi stati costretti ad esprimere….

20
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
RafaNadal9900 19-12-2022 13:20

@ RafaNadal9900 (#3396058)

Poca freddezza quanto contava. Questo aspetto oltre al fisico sono i punti su cui lavorare in vista del 2023

19
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Aio051174
RafaNadal9900 19-12-2022 13:19

Voto giusto. E giusto anche aver dato un voto più basso rispetto a Matteo. Alla fine come per Matteo c’erano tante aspettative dopo il 2021. Però jannik ha vinto un solo torneo rispetto ai 2 di Berrettini e ha fatto meno finali. Il tutto pur giocando più tornei. Anche lui ha avuto tanti stop fisici penalizzanti soprattutto in tornei come miami e roland garros dove sarebbe potuto andare avanti parecchio. Poi sicuramente il covid e il cambio di allenatore lo hanno penalizzato, così come il nuovo stop fisico a inizio della stagione indoor di fine stagione, suo terreno di caccia naturale. Però ha spesso perso partite che hanno lasciato l amaro in bocca: ao con tsitsipas, Montecarlo con zverev, la netta sconfitta con auger a madrid, e soprattutto le tre sconfitte tra Canada Cincinnati e soprattutto new york. Tre ko che potevano davvero cambiare la stagione e anche magari la carriera. Perché soprattutto a new york avrebbe potuto davvero vincere se avesse battuto alcaraz. Ma jannik ha dimostrato poca

18
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Aramis (Guest) 19-12-2022 13:15

Il voto modesto assegnato a Sinner è ovviamente condizionato dalle aspettative sul giocatore. Qualche anno fa, quando l’Italia non aveva tennisti del calibro di Jannik e Berrettini, se un azzurro con la metà del loro talento chiudeva la stagione al numero 15 veniva osannato come un potenziale top player. Da Sinner giustamente ci si aspetta di più.

17
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: maverikkk
Giampi 19-12-2022 13:04

Scritto da Giampi

Scritto da andrea
Voto orribilmente ingiusto, condizionato al ribasso dalle personali valutazioni estetiche dell’autore del pezzo sullo stile di gioco di Sinner.
Anche a me piace di più lo stile di Musetti, ma questo non implica la totale perdita di obiettività mostrata da Mazzoni in questa occasione.
Sinner è stato un leone, in una stagione in cui gli ha girato tutto contro.
Voglio vedere se avesse vinto quel match con Alcaraz a New York (con annessa probabile vittoria Slam) cosa si direbbe adesso…

Sarei curioso di sapere il voto dello scorso anno. Dare 6 a uno che è il quinto per percentuali di vittorie, che ha fatto 3 quarti slam e poteva tranquillamente fare il gran slam dei quarti che è terzo per vittorie in partite slam 1000, che ha migliorato tutti i risultati dello scorso anno in tutti i tornei, che con tutti i problemi al servizio è comunque al 30* posto come rendimento nei turni di servizio e 8* in risposta, che è secondo come forza mentale. Ha vinto solo un torneo? Bel modo di ragionare, complimenti…mettiamola così, dato il livello altissimo di aspettative ha fatto il minimo sindacale. Se sei il real Madrid e semplicemente vinci la lega hai fatto una stagione appena sufficiente se sei l’Atalanta è arrivi 3 hai fatto una grande stagione. Mi sa che Jannik gioca nel real Madrid….

Tra l’altro in un’altro sito, notoriamente Musetticentrico, un articolo di bilancio del 2022 ha come titolo “i numeri del 2022 preparano un grande 2023…

16
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
magilla 19-12-2022 13:03

il protagonista della partita dell’anno con alcaraz…..e un “maledetto” match point non finalizzato meritano piu in una annata di un 6….

15
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Detuqueridapresencia, il capitano
sasuzzo (Guest) 19-12-2022 13:03

il movimento al servizio è degenerato, involuto, non cambiato

14
Replica | Quota | -1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
-1: Detuqueridapresencia
Giampi 19-12-2022 12:57

Scritto da andrea
Voto orribilmente ingiusto, condizionato al ribasso dalle personali valutazioni estetiche dell’autore del pezzo sullo stile di gioco di Sinner.
Anche a me piace di più lo stile di Musetti, ma questo non implica la totale perdita di obiettività mostrata da Mazzoni in questa occasione.
Sinner è stato un leone, in una stagione in cui gli ha girato tutto contro.
Voglio vedere se avesse vinto quel match con Alcaraz a New York (con annessa probabile vittoria Slam) cosa si direbbe adesso…

Sarei curioso di sapere il voto dello scorso anno. Dare 6 a uno che è il quinto per percentuali di vittorie, che ha fatto 3 quarti slam e poteva tranquillamente fare il gran slam dei quarti che è terzo per vittorie in partite slam 1000, che ha migliorato tutti i risultati dello scorso anno in tutti i tornei, che con tutti i problemi al servizio è comunque al 30* posto come rendimento nei turni di servizio e 8* in risposta, che è secondo come forza mentale. Ha vinto solo un torneo? Bel modo di ragionare, complimenti…mettiamola così, dato il livello altissimo di aspettative ha fatto il minimo sindacale. Se sei il real Madrid e semplicemente vinci la lega hai fatto una stagione appena sufficiente se sei l’Atalanta è arrivi 3 hai fatto una grande stagione. Mi sa che Jannik gioca nel real Madrid….

13
Replica | Quota | 5
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Ultraviolet, Emma_Woodhouse, Pippolivetennis, mausab, smash2001
MARCO CECCHINATO (Guest) 19-12-2022 12:56

Mi raccomando poi a Berrettini date 7. Mamma mia

12
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
DTER68 (Guest) 19-12-2022 12:55

Non sono d’accordo sul 6! voto 7 per le stesse ragioni del 7 a Berrettini!!!!! non facciamo figli e figliastri!!!!

11
Replica | Quota | 4
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: il capitano, dav96, Pippolivetennis, smash2001
Asni (Guest) 19-12-2022 12:46

Secondo me l’unica valutazione assegnabile a Sinner è SV. È stato passeggero di una nave andata alla deriva.

10
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
livio (Guest) 19-12-2022 12:42

sono andato direttamente al voto senza leggere l’articolo. Avrei dato lo stesso voto. Anno nel complesso mediocre con qualche sprazzo di bel gioco e qualche giustificazione per infortuni e cambio team. Il 2023 non ammette sconti e credo lo sappia bene anche lui. Spero che la pressione non lo schiacci troppo.

9
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
3.4 (Guest) 19-12-2022 12:08

in un altro articolo di oggi leggo su classifiche fine anno ….”SINNER n° 15 del mondo”…niente!!!…..Voto 7+

8
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
dav96 19-12-2022 12:08

Dai ragazzi, onestamente, dare a Berrettini 7 e a Sinner 6 pare un pò troppa differenza di voto. Entrambi martoriati da infortuni, risultati abbastanza simili .in più da un lato abbiamo un giocatore che ha raggiunto la sua maturità tennistica dall’altro un giocatore ancora in costruzione . A livello di gioco poi Sinner quest’anno ha aggiunto qualcosina in più rispetto a Matteo .
Perciò per me o date a tutti e due 7 o lo abbassate a 6- 6 1/2 a entrambi.

7
Replica | Quota | 3
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: il capitano, Pippolivetennis, smash2001
Alex77 (Guest) 19-12-2022 12:07

Mah, io distinguerei molto tra la stagione degli Slam dove a Jannik darei un 8 pieno, con la parte rimanente dove, effettivamente, poteva fare qualcosa di più anche se le “problematiche” fisiche e non non gli sono mancate e sappiamo tutti quali sono state e per la quale mi sento di dargli un 6 +, la media fa 7, dare 6 mi sembra troppo punitivo

6
Replica | Quota | 3
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: il capitano, Pippolivetennis, smash2001
andrea (Guest) 19-12-2022 12:01

Voto orribilmente ingiusto, condizionato al ribasso dalle personali valutazioni estetiche dell’autore del pezzo sullo stile di gioco di Sinner.
Anche a me piace di più lo stile di Musetti, ma questo non implica la totale perdita di obiettività mostrata da Mazzoni in questa occasione.
Sinner è stato un leone, in una stagione in cui gli ha girato tutto contro.
Voglio vedere se avesse vinto quel match con Alcaraz a New York (con annessa probabile vittoria Slam) cosa si direbbe adesso…

5
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Pippolivetennis, smash2001
Mario (Guest) 19-12-2022 11:59

È stato nel complesso solido e costante negli slam e nei 1000.
Ha vinto i match che doveva vincere ( con quelli di classifica più bassa ) e si è dovuto arrendere ogni volta che si è dovuto misurare con un top player, tranne la vittoria con Alcaraz a Wimbledon dove però erano entrambi ” vergini ” con l’erba.

Andando più nel dettaglio.
Agli Australian Open ha fatto tutto bene fino ai quarti. Ci si aspettava il salto di qualità, che ci sarebbe stato se avesse battuto Tsitipas. Invece il greco lo ha preso a pallate.

Primo 1000 stagionale: Miami. Batte Kyrgios agli ottavi ma è costretto a ritirarsi ai quarti con Cerundolo.

A Montecarlo ha perso ai quarti di finale da Zverev. A Madrid ci si sarebbe aspettati qualcosa in più con i campi rapidi ma invece ha perso 61 61 da Aliassime.
A Roma si è fermato nuovamente ai quarti regolato ancora da Tsitsipas autentica bestia nera.

A Wimbledon ha invece mostrato grandi progressi. Su una superficie che conosceva poco, ha dimostrato di potere performare bene. Batte Alcaraz agli ottavi ( anche lo spagnolo stava imparando a giocare su una superficie per lui nuova ).
Si ferma di nuovo ai quarti ma stavolta non lo si può rimproverare di nulla perché la sconfitta arriva per mano di Djokovic che su erba è il più grande di sempre insieme a Federer.

Nel 1000 canadese ha perso agli ottavi da Busta 64 62. E a Cincinnati agli ottavi di nuovo con Aliassime.
Agli Us.Open è andato come sappiamo a 1 punto dalla semifinale contro Tiafoe ( che sarebbe stato più duro di quello che sembra, visto che ha portato Alcaraz al quinto ).

Come giudicare quindi la sua stagione?

Il fatto che abbia vinto 1 solo torneo contro i 4 dell’anno prima è spiegabile col fatto che nel 2022 Jannik ha giocato pochi tornei piccoli, credo appena 2 250 e un paio di 500 per puntare solo sui big tournaments.

È stato nel complesso solido e costante. Jannik è affidabile quando deve affrontare giocatori con classifica più bassa della sua. E grazie alla sua alta classifica, riesce a sfruttare la testa di serie per spingersi sempre almeno fino agli ottavi/quarti di finale.

Ma poi purtroppo arrivato lì, si deve fermare. Non sembra ancora in grado di battere i top players.

Lasciamo stare i quarti con Alcaraz agli Us.Open perché quando arrivi al match point serve anche un po’ di fortuna.

Ma il modo in cui ha perso con Tsitsipas sia in Australia che a Roma e i quarti a Montecarlo con Zverev , ci dicono che il salto di qualità potra arrivare solo quando riuscirà a superare questo genere di avversari. Alcaraz gli è superiore perché gli Zverev e gli Tsitsipas li batte già. Ed è in grado di battere anche Nadal e Djokovic ( cosa che ha già fatto )

Il mio voto è positivo. Gli do un 6,5/7. Adesso si tratta di capire se Jannik potrà fare o meno quel salto di qualità che ha fatto Alcaraz e riuscire a battere i top players …

Ma non dovesse riuscirci rimarrebbe comunque un ottimo atleta da ranking 8/20 che significherebbe avere comunque un’ottima, Ottima carriera.

4
Replica | Quota | 4
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: maverikkk, Evolution, Pippolivetennis, smash2001
ItalyFirst (Guest) 19-12-2022 11:52

No..dai…sei no…Pure lui ha avuto un sacco di problemi fisici, covid e anche il cambio di coach… Pure lui ha battuto Alcaraz in finale anche se era solo un 250…Pure lui ha fatto bene negli Slam e su erba ha fatto benissimo, e non se lo aspettava nessuno, vincendo due set con Djoker.. E rischia di battere Carlitos in America… Pure lui merita di più!
Sei a Jinnik no! Sei lo prendevo io al liceo per pietà perché ero un mezzo somaro!

3
Replica | Quota | 6
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Detuqueridapresencia, il capitano, Faustozazz, Il peccatore, Pippolivetennis, smash2001
Born in the U.S.A. 19-12-2022 11:39

Dipende da come la si vede. Se l’obiettivo era vederlo vincere tutto già quest’anno allora si: voto 6, ma se l’obiettivo era mettere cose nuove nel suo gioco visto anche il cambio coach, beh cose nuove se ne sono viste…

2
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Pippolivetennis, smash2001
Stepan (Guest) 19-12-2022 11:34

Condivido il voto, ma personalmente lo ritengo un 6-, proprio a causa dell’ultimo paragrafo e di come ha maturato una sconfitta ai quarti in un match del quale era in apparente controllo, abbandonato da quello che era fino a qualche tempo fa il marchio di fabbrica Sinner: la freddezza.
Sul resto personalmente condivido tutto.

Non scendo a disaminare i dettagli tecnici per valutare i suoi coach e preparatori atletici, ma sulla pianificazione si meritano tranquillamente 2 e una cucchiaiata di legno sul sedere: Sinner è un animale da indoor e quelli sono tipicamente punti “gratis” per uno che addomestica la superficie e che ha a che fare con molti tennisti che arrivano a Settembre col fiatone. Farcelo arrivare in quello stato è da richiesta danni.

1
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!