Esordio complicato per l'azzurro in Spagna ATP, Copertina

Masters 1000 Madrid: Jannik Sinner si salva, annulla tre match point e rimonta Tommy Paul

02/05/2022 15:13 117 commenti
Jannik Sinner ITA, 2001.08.16 - Foto Getty Images
Jannik Sinner ITA, 2001.08.16 - Foto Getty Images

Esordio col brivido per Jannik Sinner al Masters 1000 di Madrid. L’azzurro parte bene, ma al momento di chiudere il primo set crolla e va sotto contro Tommy Paul giocando un tennis caotico e pieno di errori. Arriva ad un passo dal perdere, ma rifiuta la sconfitta: annulla tre match point, due in risposta (uno di pura furia agonistica con un diritto micidiale a tutto rischio), vince il tiebreak del secondo set e spacca la partita con un allungo a metà del terzo parziale. Chiude 6-7 7-6 6-3, un successo sofferto, strappato di grinta e testa, che non cancella una prestazione mediocre condita da troppi errori e incertezze, con un rendimento dei colpi di inizio gioco deficitario. Al prossimo turno sfiderà Alex De Minaur.

Nelle 2 ore e 59 minuti di partita sul Centrale di Madrid si è visto davvero un po’ di tutto, tre film nello stesso match, e molto diversi tra loro. Anche un buon Jannik a tratti, quello dei primissimi giochi e del terzo set, incisivo e offensivo, sostenuto dal servizio e veloce nel prendersi il rischio e chiudere l’affondo. Ma la prestazione dell’azzurro è stata a dir poco macchiata da quel crollo improvviso dal 5-2 del primo set, con incertezze ed errori gravi che gli sono costati la rimonta, un tiebreak giocato malissimo e un secondo set a dir poco ripreso per i capelli, quando ormai i titoli di coda erano pronti a scattare sullo schermo. Non è la prima volta quest’anno che Sinner riprende una partita mal giocata, che pareva persa, annullando match point. Vince in rimonta, recupera, pur giocando male. È l’ennesimo segnale della classe e della forza mentale di Sinner. Rifiuta di perdere sino all’ultima palla. Il modo in cui ha cancellato i match point sono lo specchio della sua partita: rabbia, frustrazione ma anche classe. Ha accelerato a tutta, si è preso un rischio che può apparire “folle”, ma che in realtà è anche un segnale di forza. Certo, quelle pallate potevano uscire di poco, come troppe altre sue accelerazioni oggi, e adesso il commento sarebbe stato quello di un’amara sconfitta. Invece, com’è come non è, ha vinto. Sinner è un agonista micidiale, anche in giornate così grigie, in cui crolla e vive fasi davvero negative, riesce a resistere e riprendersi, riesce a giocare bene i punti decisivi. La qualità del campione.

Tuttavia quel calo, la lunga fase di incertezze ed errori deve farlo riflettere. Il campo aveva mostrato un tennista chiaramente più forte: Sinner. Giocava con più velocità, profondità, il suo tennis era più incisivo. All’improvviso si è imballato, come altre volte appena ha perso efficacia con la prima di servizio. Lì tende ad accelerare i tempi, va in confusione, perde di vista quella tattica che l’aveva portato in vantaggio. Oggi ha risposto davvero male, eccetto pochissimi game (anche nei break ottenuti, con la risposta non è stato incisivo né preciso), ha regalato tantissimi errori diretti, decisamente troppi. Nella parte centrale del match, quella in cui è stato in difficoltà, non riusciva a riprendere possesso dello scambio, senza che Paul facesse il fenomeno. L’americano è stato bravo a giocare un tennis solido, continuo, ordinato. Zero regali, moltissime prime in campo e diritti aggressivi. Sinner ha sbagliato tanto di rovescio, cosa per lui strana. Non è riuscito ad inchiodare il rivale a sinistra, ha cercato di sfondare commettendo troppi errori. Ha perso l’equilibrio tra spinta e rischio. La sua vera forza è allontanare l’avversario dalla riga di fondo, buttarlo nell’angolo e quindi infilarlo in progressione. Oggi c’è riuscito solo all’inizio e, per fortuna, alla fine. Ma quando ha perso quell’equilibrio, è andato in tilt. Non sempre riuscirà a riprendere questi tipi di match, in questo deve lavorare assolutamente.

Alla fine resta una vittoria importante, un’ulteriore conferma di quanto Jannik sia tosto, agonista, lucido nel giocarsi momenti chiave. Vedremo contro De Minaur se riuscirà a tenere alto il livello senza un calo così importante nel corso del match.

Marco Mazzoni

 

La cronaca dell’incontro.

Sinner inizia il suo torneo a Madrid al servizio. Ottimo inizio: tennis rapido e due Ace, per muovere lo score. Molto più complesso il primo game di Paul. Subito un doppio fallo (seconda fuori di 2 metri!) e poi non regge il pressing di Jannik. 0-30 e 15-40, due immediate palle break per l’azzurro. Si salva Tommy, un bel rovescio e poi errore di Jannik, che spreca anche la terza PB del game con una risposta di rovescio lunga. A fatica, si porta 1 pari l’americano. Il set avanza sui game di battuta, molto verticale il tennis dell’azzurro, aggressivo anche col rovescio lungo linea e bene alla battuta (altri 2 Ace nel quinto gioco). Sul 3-2 Sinner, Tommy è di nuovo in affanno. In risposta Jan spinge con palle profonde, ruba campo al rivale e lo costringe a difendersi. Un errore di rovescio costa all’americano la quarta palla break del match. Ancora out la risposta di Sinner, che sciupa anche la seconda chance del game (di nuovo risposta larga) ma finalmente trasforma la sesta, grazie ad un passante di diritto cross “calante”, che coglie Tommy un po’ in ritardo, tanto che la volée è in rete. BREAK Sinner, 4-2 e servizio. È evidente come la palla di scambio dell’italiano sia più veloce, profonda e sicura “sul rosso” rispetto a quella del 24 del New Jersey. Bellissimo lo schema di “Jan” nel secondo punto: diagonali per spostare il rivale, qualche back per guadagnare un metro dentro al campo e via accelerazione a tutta col diritto lungo linea da sinistra, imprendibile. Viene anche avanti Sinner a prendersi il punto, in discreto controllo del match anche se non ricava poi molto con la prima palla. 5-2 per l’azzurro, con l’ennesima bordata di diritto che destabilizza la difesa del rivale. Cerca di venire avanti Paul per uscire dalla morsa di Jannik e si prende grandi rischi in spinta. Resta in scia, 3-5, Sinner serve per il primo set. Inizia bene, botta al T ingestibile, ma poi si inceppa del tutto alla battuta l’azzurro, Paul ne approfitta spingendo forte col diritto e venendo avanti. 30 pari. Arriva un brutto errore di Jannik, un rovescio cross all’uscita dal servizio che non passa la rete. Improvvisamente, ecco la palla del contro break per Paul. Trova una risposta profonda l’americano, ma poi gioca malissimo un rovescio totalmente fermo coi piedi, sbagliando l’esecuzione. Senza la prima di servizio, Jannik subisce nello scambio seguente, concede la 2a palla break. Bravo Paul, risponde (stavolta alla prima) profondo, guadagna campo e chiude col diritto inside out dal centro. Male Sinner al momento di chiudere, ha giocato il peggior game del primo set, passivo e soprattutto senza alcun aiuto dal servizio. Troppi gli errori di Jannik adesso, da 5-2 siamo 5 pari, senza che Paul abbia fatto chissà cosa, è solo stato aggressivo in risposta, guadagnando campo. Ritrova finalmente solidità l’azzurro, pochi fronzoli e si porta 6-5 e inizia il 12esimo game in risposta con un vincente di diritto, 0-15. Non si scompone Paul, servizio e diritto, ora molto precisi. Si va al tiebreak, con 41 punti vinti a testa. Inizia male l’azzurro, seconda palla troppo centrale, Tommy entra a tutta col diritto. Con coraggio, l’americano cerca e trova una riga, su di una risposta troppo morbida. Con un’altra bella prima palla, vola 3-0 Paul. Lavora col diritto Jannik, è molto aggressivo, ma esagera con un diritto inside out su di una palla piuttosto bassa e lenta. 0-4 (e 8 punti di fila persi). Paul ringrazia, spinge su di una seconda di Sinner troppo docile e si prende il quinto punto del TB. Finalmente sbaglia un diritto Tommy, si gira 5-1. Un altro rovescio di scambio out costa a Sinner il 6-1 e 5 Set Point. Ritrova due Ace Jannik, ma è troppo tardi. Paul chiude 7-4, non centra una risposta l’azzurro. Incredibile come sia girato il set, quando sul 5-2 Sinner era in totale controllo e aveva servito sul 5-3.

Secondo set, Paul to serve. Forte del vantaggio, gioca solido con il suo schema principe: prima consistente, un passo avanti e via a spingere col diritto. In un amen, 1-0 avanti. È in confusione Sinner, sembra non trovare la via per scardinare la solidità del rivale. Spinge tanto, ma sbaglia troppo, senza che l’avversario gli metta molta pressione. Una fretta di chiudere il punto che non lo aiuta. Già sotto 15-30 nel secondo game Sinner, per fortuna lo aiuta Paul con una risposta out. Tommy trova un lob perfetto, Jannik indietreggia ma rimette la palla troppo lunga. 30-40 e palla break delicatissima da difendere. E niente prima… Doppio fallo! La palla è disiata out dal nastro, BREAK Paul, che si ritrova 2-0 avanti, ancora una volta senza aver fatto cose incredibili, solo un tennis ordinato e consistente. Finalmente Sinner si scuote, trova un paio di risposte incisive, profonde. Si porta 0-30, ma sbaglia col rovescio in scambio e poi di nuovo impatta una risposta spedendola 3 metri fuori. Ancora un errore col rovescio, costa a Sinner lo 0-3. Siamo su un parziale di 8 punti vinti e 23 persi, foto del crollo dell’azzurro dalla metà del primo set. Trova un game più solido Jannik, muove lo score nel set, 1-3, ma il problema è riuscire a strappare un game di servizio all’americano, cosa che non gli è più riuscita dal sesto game del primo parziale. Costruisce un discreto pressing Sinner, ma Paul non regala niente, gioca con discreta profondità, e nel tentativo di cambiare ritmo Jannik sbaglia. Cerca di avanzare l’azzurro, ma il tocco sotto rete non è definivo, Paul arriva e chiude il 15 che lo porta 4-1. Sul 2-4, arriva una piccola chance per l’azzurro in risposta, con un doppio fallo che porta Tommy 15-30. Se la gioca male però “Jan”, in scambio sbaglia col diritto in recupero da sinistra, e poi spedisce malamente lunga una risposta su di una seconda tutt’altro che ficcante. Con una bella prima esterna, Paul vince il terzo punto di fila, per il 5-2. Tutto troppo facile per l’americano. Serve per chiudere il 5-3 Paul. Sinner trova finalmente un punto da “grande Sinner”: velocità. pressione, fa il pugno. Sul 30 pari Paul attacca ma la palla gli resta corta, il passante di Jannik è vincente. 30-40, palla del contro break per l’azzurro, all’ultimo tuffo! Niente prima palla in campo… Si scambia al centro, Tommy trova un rovescio lungo linea dal centro micidiale, vincente. Altro lungo scambio, Paul comanda, sposta l’azzurro e trova anche una riga. Match Point Paul. Stavolta è l’americano a sbagliare un rovescio di scambio. Un altro rovescio in rete costa a Sinner il secondo Match Point, Con rabbia furibonda, scarica un diritto vincente Jannik, cerca di restare aggrappato alla partita con tutto quel che ha. Con un’altra mazzata col diritto, stavolta inside out, Sinner trova la riga e la seconda palla per riaprire il match. Ancora col diritto, un’altra accelerazione a tutta, e Sinner strappa il game all’ultimo tuffo. Un BREAK che riapre il match, serve 4-5. Incredibile come la partita sia girata in un attimo, ora è Tommy a sbagliare qualcosa, e Sinner ha ripreso il controllo del gioco, usando anche qualche discreto back di rovescio stretto, per spostare l’avversario dalla sua “piazzola”. 5 pari, il set è tornato in equilibrio. L’americano è bravo a interrompere il momento dell’azzurro verticalizzando subito il gioco. Si porta 6-5. Sinner inizia con un errore in scambio il dodicesimo game, 0-15, poi il servizio lo aiuta. Sul 30 pari, Paul comanda col diritto, piedi sulla riga trova un affondo che Jannik non contiene. Arriva il terzo Match Point per l’americano, stavolta in risposta (16 minuto dopo il secondo). Sinner non trema, inchioda l’avversario a sinistra e spacca lo scambio con una bordata di rovescio. Anche il secondo set va al tiebreak, dopo 2h e 5 minuti. Si butta a rete Tommy, cerca di mettere pressione all’italiano. Il primo a commettere un errore è Sinner, sull’1 pari, un diritto inside out è largo. 2-1 Paul e servizio. Sbaglia col diritto Tommy, 2 pari, ma poi è bravissimo a tagliar il campo e trovare un vincente di rovescio eccellente. 3-2 Paul. Che rischio Sinner, tenta un servizio e volée, chiude bene la seconda volata in allungo. Si gira 3 pari. Sul 4 pari Sinner comanda col diritto, trova un bel contro piede e strappa il punto che lo manda 5-4 e servizio. Sbaglia la risposta Paul, 6-4 e due Set Point Sinner! Trasforma il primo, con un diritto potente che Paul non contiene. Urla Sinner, siamo un set pari, dopo aver annullato 3 Match Point. Si va al terzo.

Terzo set, scatta Sinner alla battuta e trova un ottimo game, con un Ace e una palla corta. Paul non si è scomposto per il set perso in rimonta con 3 match point non trasformati, si aggrappa al servizio e si porta 1 pari. Ora la prima palla di Jannik è tornata a funzionare, e la musica cambia. Sul 2-1 Sinner, Tommy incassa un paio di vincenti notevoli di Sinner, il game va ai vantaggi. Non va la prima dell’americano, e nemmeno il diritto, un classico unforced che gli costa la prima palla break del set (da 40-15 avanti). Cerca uno sciagurato Serve and Volley Paul sulla seconda palla, la volée bassa è difficile e scappa larga. BREAK Sinner, approfitta di una pausa ed errori dell’americano, ora è in comando sul 3-1. Brutto momento per Tommy, sbaglia palle che finora giocava in sicurezza. Jannik ringrazia, con un game a zero sale 4-1. Uno strappo improvviso che lancia l’azzurro, mentre l’americano ora è in balia di Sinner, anche per un calo fisico. Ha due palle per il 5-1 l’azzurro ma non le trasforma. Paul si salva, resta in scia 2-4. Ci crede ancora Paul, si porta 15-30 in risposta, ma regala con un back di rovescio. È l’ultimo sussulto del set, Sinner si aggrappa alla battuta – tornata finalmente a funzionare – e si porta 5-2. Va a servire per chiudere la partita avanti 5-3. Inizia con una bella accelerazione “Jan” dopo il servizio, 15-0. Poi è Tommy a sparacchiare largo col diritto, 30-0. Un altro errore dello yankee vale lo 40-0. Chiude al primo match point col servizio. Una vittoria a dir poco sofferta per l’azzurro, che deve necessariamente salire di livello se vuol continuare la sua strada nel torneo.

 

Tommy Paul USA vs [10] Jannik Sinner ITA

ATP Madrid
Tommy Paul
7
6
3
Jannik Sinner [10]
6
7
6
Vincitore: Sinner

1 ACES 8
3 DOUBLE FAULTS 3
76/121 (63%) FIRST SERVE 64/108 (59%)
56/76 (74%) 1ST SERVE POINTS WON 46/64 (72%)
20/45 (44%) 2ND SERVE POINTS WON 29/44 (66%)
8/11 (73%) BREAK POINTS SAVED 2/4 (50%)
16 SERVICE GAMES PLAYED 17
18/64 (28%) 1ST SERVE RETURN POINTS WON 20/76 (26%)
15/44 (34%) 2ND SERVE RETURN POINTS WON 25/45 (56%)
2/4 (50%) BREAK POINTS CONVERTED 3/11 (27%)
17 RETURN GAMES PLAYED 16
76/121 (63%) SERVICE POINTS WON 75/108 (69%)
33/108 (31%) RETURN POINTS WON 45/121 (37%)
109/229 (48%) TOTAL POINTS WON 120/229 (52%)

 

 


TAG: , , ,

117 commenti. Lasciane uno!

Staffnada (Guest) 03-05-2022 12:06

Jannik ha vinto soffrendo l’ennesima maratona, onestamente contro un mediocre tennista, e questo perché, purtroppo, non sta giocando affatto bene a causa di vari problemi di salute, detti e non detti.
Fortunatamente, grazie alla sua impareggiabile forza di volontà, è riuscito a ribaltare diversi match quasi persi, sebbene con la sola forza di volontà non riuscirà a salire sul trono dei grandi, laddove c’è un posto vuoto che lo attende.
Mi auguro di sbagliare, ma credo proprio che i problemi fisici che lo attanagliano da tempo siano assai più invalidanti di quello che traspare dal comportamento del nostro bravo ragazzone.
Ad ogni modo, sempre Forza Jannik!

117
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
AriforJannik 03-05-2022 09:17

Scritto da donatonn
Aggiungerei due notazioni al commento di Mazzoni la prima di carattere tattico l’altoatesino avrebbe dovuto cercare meglio ovvero con più profondità e angolo il rovescio dell’americano, suo vero tallone d’achille, in modo da non consentirgli di girarsi per colpire di dritto, la seconda di carattere tecnico
non si intravedono ancora qui progressi significativi sperati con la sua nuova guida tecnica anche oggi si è notato che quando è costretto a colpire dalla zona centrale le sue soluzioni spesso si rivelano inefficaci
mi riferisco non solo a smorzate o contro smorzate , o ai colpi di approccio per avvicinarsi alla rete, ma anche per esempio al difetto che quasi mai riesce a trovare il contropiede

Sono passati troppi pochi mesi. E Sinner ha giocato molto meno del previsto per i problemi che tutti conosciamo. Ma sul contropiede non sono d’accordo. Jannik il contropiede lo gioca benissimo. E lo usa molto spesso. Guarda meglio .

116
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
ARSENICO e vecchi merletti (Guest) 02-05-2022 23:52

@ Grifo999 (#3161582)

Proprio così, è più esatto dire che è un vincente piuttosto che limitarsi a dire che ha una forza di carattere sovrumana. Il fatto è che lui reagisce alle difficoltà scegliendo colpi che rivelano il suo grande estro e la sua grande classe, un fatto che spesso non viene rilevato, optando invece per l’enfasi sulla resilienza e forza mentale. Senza classe ed estro nella scelta dei colpi, la forza mentale può solo fino a un certo punto.

115
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: AriforJannik
Glepo (Guest) 02-05-2022 23:37

Scritto da Federico
Ma secondo voi, la cura Vagnozzi funziona o no? E’ davvero un passaggio a vuoto dovuto a dei cambiamenti o è un modo di lavorare non idoneo per Sinner? Me lo domando e non so rispondere

20 vittorie 4 sconfitte da inizio anno, di cui 3 per infortunio e una contro il nr 3 del mondo in giornata di grazia al tie break del 3o set. Da schifo sta andando proprio

114
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: AriforJannik
Cooper (Guest) 02-05-2022 23:15

@ toscomi (#3161569)

Il carattere non è abbastanza se il livello di gioco espresso è questo.

113
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Osorio
-1: Giampi
Parte77 (Guest) 02-05-2022 20:58

A me Jannick piace molto. Ha una velocita’ di esecuzione impressionante ma cio’ non toglie che quella di oggi è stata la sua peggiore partita, e di gran lunga, del 2022.

112
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Giampi 02-05-2022 20:51

Scritto da Giampi

Scritto da Pepusch

Scritto da alex77

Scritto da solotifo

Scritto da AlcarazForever
Tommy Paul, l irreprensibile Tommy Paul, uno che sulla terra Rossa non ci sa giocare, non è il suo, e che quest anno ha fatto praticamente 1 partita, 6 giorni fa e si è preso 7-5 6-2 al primo turno di Estoril da nonno Gasquet, oggi Sinner lo ha fatto sembrare un fenomeno, buono per Sinner che si sia salvato, ma non parlatemi piu di numero 1 di top 5 o di paragoni con Alcaraz, perché le 150 partite sono belle che passate e Carlos i master 1000 lo vince a 18 anni..

Dando per scontato che tu sia di nazionalità italiana ( nel caso contrario tutto ciò che segue non conta!!) credo che il voler paragonare il tuo “pupillo” al nostro giocatore ITALIANO sia ormai stucchevole. Non metto in discussione la maggiore precocità di Alcaraz che ritengo destinato ad una brillante carriera, ma ti chiedo di capire che i tuoi interventi in una chat di tifosi tricolori sono abbastanza sgraditi e pesanti da digerire. Sei tifoso del talento spagnolo? ok, allora vai sul livetennis dei tifosi spagnoli a fracassare le palle a tutti. Noi ci accontentiamo del nostro piccolo talento che a 21 non compiuti rappresenta il miglior prospetto tennistico della storia italiana, capace di vincere già 5 titoli di cui un 500, una finale di un 1000 e un inizio 2022 dove ha perso, ritiri esclusi, solo dal n.5, n.4 e n.11 del ranking. Grazie

Discorso troppo sensato il tuo, visto l’interlocutoresono mesi che ve lo dico

Don’t feed the troll, please!
Il ragazzino è mezzo spagnolo, gliel’ho chiesto io e ha confessato…

Sono mesi che ve lo dico. Non è un fans di Alcaraz ma un odiatore di Jannik. Per me potrebbe essere la Braccini o il padre….

Tanto è vero che non fa mai commenti durante e dopo le partite di Alcaraz. Di certo meno di me che ho sempre commentato in positivo Carlitos…oppure cerca sempre di metterci dentro Sinner. Vedrete che fra un pò avremo un Runeforever….

111
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Santer (Guest) 02-05-2022 19:32

Scritto da Paolo Papa

Scritto da Pepusch

Scritto da alex77

Scritto da solotifo

Scritto da AlcarazForever
Tommy Paul, l irreprensibile Tommy Paul, uno che sulla terra Rossa non ci sa giocare, non è il suo, e che quest anno ha fatto praticamente 1 partita, 6 giorni fa e si è preso 7-5 6-2 al primo turno di Estoril da nonno Gasquet, oggi Sinner lo ha fatto sembrare un fenomeno, buono per Sinner che si sia salvato, ma non parlatemi piu di numero 1 di top 5 o di paragoni con Alcaraz, perché le 150 partite sono belle che passate e Carlos i master 1000 lo vince a 18 anni..

Dando per scontato che tu sia di nazionalità italiana ( nel caso contrario tutto ciò che segue non conta!!) credo che il voler paragonare il tuo “pupillo” al nostro giocatore ITALIANO sia ormai stucchevole. Non metto in discussione la maggiore precocità di Alcaraz che ritengo destinato ad una brillante carriera, ma ti chiedo di capire che i tuoi interventi in una chat di tifosi tricolori sono abbastanza sgraditi e pesanti da digerire. Sei tifoso del talento spagnolo? ok, allora vai sul livetennis dei tifosi spagnoli a fracassare le palle a tutti. Noi ci accontentiamo del nostro piccolo talento che a 21 non compiuti rappresenta il miglior prospetto tennistico della storia italiana, capace di vincere già 5 titoli di cui un 500, una finale di un 1000 e un inizio 2022 dove ha perso, ritiri esclusi, solo dal n.5, n.4 e n.11 del ranking. Grazie

Discorso troppo sensato il tuo, visto l’interlocutore

Don’t feed the troll, please!
Il ragazzino è mezzo spagnolo, gliel’ho chiesto io e ha confessato…

allora, andasse a commentare su livetennis.spa

Vabbeh…lasciamo perdere. Non capire che sul rendimento di Jannik in questo momento pesa una condizione fisica precaria significa che lo si segue da oggi.
Al netto della serie di sfighe piccole e grandi avute negli ultimi mesi, direi che pochi altri avrebbero ottenuto questi risultati:
24 partite in stagione.
20 vittorie
4 sconfitte di cui
1 ritiro
1 sconfitta post covid
1 sconfitta contro il n 3 del mondo nel tie break del terzo set.
Il resto sono chiacchere

110
Replica | Quota | 3
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Peps26, AriforJannik, j
MAURO (Guest) 02-05-2022 19:24

Finché concede match point ad avversari come Ruusuvuori, PAUL, Khachanov, Herbert e via dicendo, ci sta che li salvi e ribalti il match. Ma io mi chiedo come possa il GRANITICO concedere match point a giocatori di tale livello. Dovrebbe batterli abbastanza agevolmente. Poi, quando concede match point ad avversari di livello superiore, perde puntualmente,

109
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Osorio
-1: Peps26
Leo (Guest) 02-05-2022 19:10

Scritto da Luis

Scritto da Osorio
Concordo …

Scritto da AlcarazForever
Tommy Paul, l irreprensibile Tommy Paul, uno che sulla terra Rossa non ci sa giocare, non è il suo, e che quest anno ha fatto praticamente 1 partita, 6 giorni fa e si è preso 7-5 6-2 al primo turno di Estoril da nonno Gasquet, oggi Sinner lo ha fatto sembrare un fenomeno, buono per Sinner che si sia salvato, ma non parlatemi piu di numero 1 di top 5 o di paragoni con Alcaraz, perché le 150 partite sono belle che passate e Carlos i master 1000 lo vince a 18 anni..

Quotissimo

..ma certo lo sanno tutti che Alcaraz è più forte di Sinner… ora potete tornare a giocare con le macchinine e a mangiarvi le caccole..

108
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Annie (Guest) 02-05-2022 18:54

@ AriforJannik (#3161590)

Capisco il tuo fervore per Jannik, perché è simile (anche più partecipato e sentimentale) al mio elogiare e difendere Nole..con la differenza che tu lo puoi fare sicura di ricevere solo i due soliti deprezzamenti da Poldi e AlcarazForever, mentre io sono sommersa di pollici rossi anche quando dico che Nole ha vinto 62 Big Titles: pazienza, ciò premesso, da mamma apprensiva, oggi ho visto il solito “granitico in recupero” Jannik, ma anche un ragazzo troppo magro, anche più del solito (colpa del verdone che assottiglia?)..consiglio la tradizionale maglia della salute e qualche chiletto in più, pochi, anche Nole non abbonda, ma un minimo di scorta muscolare forse aiuta sulle lunghe distanze

107
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Lorenzo 66, AriforJannik
-1: Peps26
Giampi 02-05-2022 18:53

Scritto da Pepusch

Scritto da alex77

Scritto da solotifo

Scritto da AlcarazForever
Tommy Paul, l irreprensibile Tommy Paul, uno che sulla terra Rossa non ci sa giocare, non è il suo, e che quest anno ha fatto praticamente 1 partita, 6 giorni fa e si è preso 7-5 6-2 al primo turno di Estoril da nonno Gasquet, oggi Sinner lo ha fatto sembrare un fenomeno, buono per Sinner che si sia salvato, ma non parlatemi piu di numero 1 di top 5 o di paragoni con Alcaraz, perché le 150 partite sono belle che passate e Carlos i master 1000 lo vince a 18 anni..

Dando per scontato che tu sia di nazionalità italiana ( nel caso contrario tutto ciò che segue non conta!!) credo che il voler paragonare il tuo “pupillo” al nostro giocatore ITALIANO sia ormai stucchevole. Non metto in discussione la maggiore precocità di Alcaraz che ritengo destinato ad una brillante carriera, ma ti chiedo di capire che i tuoi interventi in una chat di tifosi tricolori sono abbastanza sgraditi e pesanti da digerire. Sei tifoso del talento spagnolo? ok, allora vai sul livetennis dei tifosi spagnoli a fracassare le palle a tutti. Noi ci accontentiamo del nostro piccolo talento che a 21 non compiuti rappresenta il miglior prospetto tennistico della storia italiana, capace di vincere già 5 titoli di cui un 500, una finale di un 1000 e un inizio 2022 dove ha perso, ritiri esclusi, solo dal n.5, n.4 e n.11 del ranking. Grazie

Discorso troppo sensato il tuo, visto l’interlocutoresono mesi che ve lo dico

Don’t feed the troll, please!
Il ragazzino è mezzo spagnolo, gliel’ho chiesto io e ha confessato…

Sono mesi che ve lo dico. Non è un fans di Alcaraz ma un odiatore di Jannik. Per me potrebbe essere la Braccini o il padre….

106
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Peps26
Paolo Papa 02-05-2022 18:50

Scritto da Pepusch

Scritto da alex77

Scritto da solotifo

Scritto da AlcarazForever
Tommy Paul, l irreprensibile Tommy Paul, uno che sulla terra Rossa non ci sa giocare, non è il suo, e che quest anno ha fatto praticamente 1 partita, 6 giorni fa e si è preso 7-5 6-2 al primo turno di Estoril da nonno Gasquet, oggi Sinner lo ha fatto sembrare un fenomeno, buono per Sinner che si sia salvato, ma non parlatemi piu di numero 1 di top 5 o di paragoni con Alcaraz, perché le 150 partite sono belle che passate e Carlos i master 1000 lo vince a 18 anni..

Dando per scontato che tu sia di nazionalità italiana ( nel caso contrario tutto ciò che segue non conta!!) credo che il voler paragonare il tuo “pupillo” al nostro giocatore ITALIANO sia ormai stucchevole. Non metto in discussione la maggiore precocità di Alcaraz che ritengo destinato ad una brillante carriera, ma ti chiedo di capire che i tuoi interventi in una chat di tifosi tricolori sono abbastanza sgraditi e pesanti da digerire. Sei tifoso del talento spagnolo? ok, allora vai sul livetennis dei tifosi spagnoli a fracassare le palle a tutti. Noi ci accontentiamo del nostro piccolo talento che a 21 non compiuti rappresenta il miglior prospetto tennistico della storia italiana, capace di vincere già 5 titoli di cui un 500, una finale di un 1000 e un inizio 2022 dove ha perso, ritiri esclusi, solo dal n.5, n.4 e n.11 del ranking. Grazie

Discorso troppo sensato il tuo, visto l’interlocutore

Don’t feed the troll, please!
Il ragazzino è mezzo spagnolo, gliel’ho chiesto io e ha confessato…

allora, andasse a commentare su livetennis.spa 😛

105
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Peps26
Giampi 02-05-2022 18:50

Scritto da Sarra_cino85
Il dritto con cui ha annullato la seconda palla Break è stato di una bellezza inaudita, per non parlare del dritto con cui si è procurato la palla break…

Si, è i tre dritti sul 4-5? Comunque da quel momento ha giocato benissimo. Peccato quel passaggio a vuoto dal 5-2 del primo altrimenti era una partita senza storia. Comunque, quando trovi una giornata in cui i punti di forza, risposta e rovescio sono così deficitari (20 gratuiti di rovescio), venirne fuori è quasi impossibile ma la testa di questo ragazzo è unica….

104
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Lorenzo 66, AriforJannik
Pepusch 02-05-2022 18:45

Scritto da alex77

Scritto da solotifo

Scritto da AlcarazForever
Tommy Paul, l irreprensibile Tommy Paul, uno che sulla terra Rossa non ci sa giocare, non è il suo, e che quest anno ha fatto praticamente 1 partita, 6 giorni fa e si è preso 7-5 6-2 al primo turno di Estoril da nonno Gasquet, oggi Sinner lo ha fatto sembrare un fenomeno, buono per Sinner che si sia salvato, ma non parlatemi piu di numero 1 di top 5 o di paragoni con Alcaraz, perché le 150 partite sono belle che passate e Carlos i master 1000 lo vince a 18 anni..

Dando per scontato che tu sia di nazionalità italiana ( nel caso contrario tutto ciò che segue non conta!!) credo che il voler paragonare il tuo “pupillo” al nostro giocatore ITALIANO sia ormai stucchevole. Non metto in discussione la maggiore precocità di Alcaraz che ritengo destinato ad una brillante carriera, ma ti chiedo di capire che i tuoi interventi in una chat di tifosi tricolori sono abbastanza sgraditi e pesanti da digerire. Sei tifoso del talento spagnolo? ok, allora vai sul livetennis dei tifosi spagnoli a fracassare le palle a tutti. Noi ci accontentiamo del nostro piccolo talento che a 21 non compiuti rappresenta il miglior prospetto tennistico della storia italiana, capace di vincere già 5 titoli di cui un 500, una finale di un 1000 e un inizio 2022 dove ha perso, ritiri esclusi, solo dal n.5, n.4 e n.11 del ranking. Grazie

Discorso troppo sensato il tuo, visto l’interlocutore

Don’t feed the troll, please!
Il ragazzino è mezzo spagnolo, gliel’ho chiesto io e ha confessato…

103
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: sergiot
Brembate (Guest) 02-05-2022 18:38

Torneremo anche a vincere le partite in maniera agevole, ma in tanto il messaggio che manda ad ogni avversario di turno è chiaro: “puoi andare avanti, puoi servire per il match, puoi avere match point, puoi averne un altro e un altro ancora, ma io ci sono sempre…”.
Vedrete che ne vedremo tanti a cui verranno parecchi dubbi quando saranno vicini a chiudere

102
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Peps26, AriforJannik
Vesciche e polline!! (Guest) 02-05-2022 18:31

Scritto da robdes12
@ AlcarazForever (#3161392)
Potrei dire lo stesso io di Alcaraz, che ha salvato per i capelli la partita contro De Minaur, che invece con Sinner non ha mai beccato palla. Può anche essere che il tennis lineare di Sinner, quando non è preciso, metta in palla uno come Tommy Paul, che non è che sia tutta questa schiappa in altura, considerando che il servizio lo ha eccome, decisamente migliore di quello di Sinner e di Alcaraz. Siamo in altura, con quel colpo se efficace e preciso si può ottenere davvero molto, come insegna la finale di Matteo di un anno fa. Non parlare in anticipo di questo o quello numero 1 o 5significa poco. Tranquillo, fra pochi tornei Jannik tornerà fra i primi 10, infortuni permettendo, dopo di che potrai riprendere a tessere le puntate del numero 1 x o y a tuo piacimento. Rammenta che è evidente che Sinner sia ancora immaturo fisicamente, quando sarà arrivato a rifinire anche la muscolatura, allora si che partirà la sfida fra lui e l’anticipato Carlos. Ti faccio notare che un dritto in diagonale è stato cronometrato a 165 kmh, solo 2 in meno di certi di Berrettini. Quello più veloce di Alcaraz, per ora, mi pare andasse circa 9 kmh più lento. Quindi se uno usa il muscolo, l’altro usa la velocità di braccio. Con quella si che puoi essere numero 1. E poi Jannik consuma meno calorie di chi ha un fisico più possente, per cui ha molta resistenza. Pensaci. Anche Alcaraz ha spesso eclissi di gioco nei secondi set.

Facevi prima a scrivere che si fa i caxx suoi col il suo Alcaraz e non parla più di Jannik….e inutile dare spiegazioni non capisce…o fa finta…

101
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!