Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Sergiy Stakhovsky: “L’ATP è meglio della WTA. Non sto dicendo che le donne dovrebbero guadagnare meno, ma ad essere onesto l’aumento dei montepremi è avvenuto grazie ai giocatori ATP”

05/12/2015 11:17 28 commenti
Sergiy Stakhovsky classe 1986, n.62 ATP
Sergiy Stakhovsky classe 1986, n.62 ATP

Sergiy Stakhovsky è ritornato ancora una volta sui montepremi del circuito ATP-WTA.

Dichiara Sergiy: “Ogni torneo è come un progetto imprenditoriale dove si cerca di guadagnare più soldi possibili.
Meno paghi i tennisti, più guadagni ovviamente. Perchè una ragazza che è in Top 500 non guadagna tanto quanto un top 30 se si allena le stesse ore? Perchè i giocatori di una piccola squadra di calcio non guadagnano tanto quanto il Barcellona? Hanno giocato entrambi 90 minuti ma le cose vanno in maniera diversa”.

“Perchè se c’è un prodotto che la gente vuole, loro pagano per questo. E questo viene confermato dal marketing, l’ATP è meglio della WTA. Non sto dicendo che le donne dovrebbero guadagnare meno, ma ad essere onesto l’aumento dei montepremi è avvenuto grazie ai giocatori ATP. Ci hanno spesso detto: Se lo alziamo a voi, dobbiamo fare lo stesso per le donne. Sarò contento se le donne guadagneranno tanti soldi, ma non capisco perchè dobbiamo guadagnare lo stesso quando il prodotto è diverso.”

“A Wimbledon c’è ogni anno una lotteria. I giocatori che vincono possono partecipare per avere una chance di acquistare i biglietti per i loro amici. Un anno ho vinto i biglietti per la semifinale maschile, la finale maschil e femminile. E’ stato l’anno in cui Andy Murray arrivò in finale. Ho acquistato i biglietti per 320 sterline ciascuno, per un biglietto mi avevano offerto 17.000 sterline. Serena che può fare il Grande Slam aumenta il prezzo, ma nonostante ciò non cambia il mio concetto.
Serena Williams e Sharapova hanno sempre detto: Se gioco in contemporanea a Gilles Simon, io avrò più spettatori: Sì, ma se giocano Serena Williams, Roger Federer e Djokovic, su quale campo ci sarebbero più spettatori”.


TAG: , ,

28 commenti. Lasciane uno!

bao.bab (Guest) 06-12-2015 12:24

Tutta questa storia sui premi per uomini e donne (de Filippi docet) mi ricorda la storia del dito e della luna… Il problema sono i folli prize money degli slam!

28
pinkfloyd 06-12-2015 10:29

Scritto da Alex81
LA VERITà VI FA MALE LO SO!

La verità è già stabilita dall’ITF in collaborazone con gli organizzatori degli Slam.
Non vedo cosa possa far male, se è quella la realtà.
Quella è l’unica verità, che ha sancito e decretato questa parità di montepremi negli Slam.
Quando anche Wimbledon – il torneo più prestigioso – si è adeguato nel 2007, lì tutto si è compiuto.

Evidentemente questa decisione non l’ha presa nessuno di noi, ma qualcuno che ha deciso e così è ancora oggi.
I pro e i contro continueranno ad esserci, è una cosa che farà discutere sempre, almeno formalmente e ideologicamente.
Qualcuno insiste e continuerà a farlo, un giorno si e l’altro pure,
ma non so con quali risultati. Non decidiamo noi.
Soprattutto quando è già deciso: non è una indagine preliminare, non è un sondaggio, è una discussione postuma su un “regolamento” già esistente.

Si può solo vedere se ITF e organizzatori Slam torneranno indietro, se questa teorica, isolata pressione da parte di qualcuno sarà sufficiente per un ritorno al passato.

27
Marco (Guest) 06-12-2015 00:29

Scritto da pinkfloyd
Dipende dal campo, Stako
Chi gioca nel campo più grande…avrà più spettatori, logico
Federer o Djokovic avranno sempre più spettatori di tutti, compresi i maschi stessi, mi sembra una banalità.
Non so se l’ITF regala soldi alle donne, non penso, se ora c’è questo uguale trattamento monetario negli Slam, evidentemente va bene così, penso.
Non avessero ritorno o non fossero soddisfatti…avrebbero rivisto le proprie posizioni.
Penso che negli Slam i campi si riempiano in maniera più o meno omogenea, non ho mai visto spalti particolarmente vuoti e nelle fasi finali sono tutti pieni, ovunque e per ogni partita, maschile o femminile che sia.
Alla fine resta una questione ideologica, di “uomini che odiano le donne” per semplificare banalmente e penso che il tennis sia l’unico sport nel quale maschi e femmine sono ugualmente noti e abbiano o possano avere uguali “diritti”.
Probabilmente il maschile è numericamente più popolare, vero, però il femminile è lì e lo testimoniano anche gli ascolti in TV e quant’altro, che mi paiono di alto livello anche per le partite femminili (le finali Slam perlomeno, di questo parliamo, di Slam).

Non metterli sullo stesso piano..
Se giocano contemporaneamente,
Roger riempe lo stadio, nole forse no..

26
Marco (Guest) 06-12-2015 00:25

Scritto da Mirko P.
Ma questo sempre se ne esce con ste cavolate? Pensa che io guardo di più la wta che l’atp, perché è più imprevedibile (tranne quando gioca la Williams )

Sei tra i pochi..

25
mirko.dllm (Guest) 05-12-2015 20:33

Scritto da Pepita
Offesa a Simon che è uno dei migliori giocatori nel circuito

Invece delle offese che Simon fa e ha fatto spesso verso le sue colleghe,non dici niente,vero?

24
mirko.dllm (Guest) 05-12-2015 20:03

Scritto da Dre
@ mirko.dllm (#1496012)
Quello sfi…
di Simon… dunque
attuale numero 15;
best ranking numero 6;
montepremi complessivo 10.510.871 dollari;
Tu, che gli dai dello sfigato, sei meno sfi..di lui? io in tutta onestà ammetto di essere molto più sfigato di lui. Lo stesso vale per Stakhovsky, non sarà un fior di tennista ma tanta gente nelle retrovie farebbe carte false per avere una carriera come quella di questo “sfigato”

Quindi devo dedurre che tu sia uno di quelli che non vede l’ora di gustarsi un incontro del “fenomenale” Simon.Buono a sapersi 🙄 .Se permetti,era un termine proprio mirato ad offendere quelli lì,come loro intendono evidentemente svilire il lavoro e la professione delle loro colleghe.Semmai da censurare sarebbero le opinioni e i termini usati da quei due,e non quello che io penso di loro.

23
Ale73 (Guest) 05-12-2015 20:03

Considerazioni decisamente sensate e fuori dal coro quelle di Stakhovsky. Sappiamo anche che negli slam a parità di guadagni non corrisponde un medesimo impegno agonistico, per via della differenza 2 su 3, 3 su 5. Gli va dato atto di non essere timoroso come altri tennisti, soprattutto quelli di vertice, che hanno le stesse idee ma non le esternano perchè preferiscono non doversi sorbire la raffica di critiche che verrebbe loro indirizzata, non solo dalle loro colleghe. e c’è ancor chi continua a definire l’Occidente maschilista! AHAHAHAHAH

22
Alex81 05-12-2015 20:00

LA VERITà VI FA MALE LO SO!

21
I love tennis (Guest) 05-12-2015 18:08

Ne ha fatte di dichiarazioni discutibili, ma questa ha una sua logica,sia gli uomini che le donne che stanno nelle retrovie guadagnano di meno di chi e’ al top,lui si schiera di piu’ attribuendo l’aumento del montepremi alle donne per merito dei giocatori,e puo’ darsi che sia cosi’,ma come uguaglianza di guadagno mi sembra una scelta corretta.Chi segue la Wta sa perfettamente che,tranne quando gioca la Williams,lo spettacolo non manca e può vincere anche la top ten non campionissima e questo avviene proprio per l’equilibrio che si e’ creato.Nell’Atp paradossalmente lo spettacolo e’ qualitativamente superiore negli Slam ma viene dato sempre dai soliti 3-4 con il dominio alla fine di un re senza rivali.La Wta sta avendo l’effetto sorpresa,che manca invece nel maschile.

20
Pepita (Guest) 05-12-2015 18:01

Offesa a Simon che è uno dei migliori giocatori nel circuito

19
Andrea not Petkovic 05-12-2015 17:55

Finiti i commenti per Stakhovsky da un bel pezzo..

18
pinkfloyd 05-12-2015 17:46

@ Gabriele da Ragusa (#1496051)

“Filo” nel senso che sposi le tesi di Stakhovsky. In questo caso.
Non complichiamoci sempre la vita 🙂 😉

17
Gabriele da Ragusa 05-12-2015 17:34

Scritto da pinkfloyd

Scritto da Gabriele da Ragusa

Scritto da pinkfloyd
Avrei voluto sentire, una volta, una dichiarazione di Federer, di Nadal, di Djokovic, di Murray ecc su questa questione.
Se per loro è un problema ‘sta cosa. In qualche modo.
Oppure vale solo per chi si chiama Simon, Stakhovsky ecc, con tutto il rispetto….

Cm spesso accade in qst casi coloro che riescono a capire e fare un’analisi serena sn in pochi e cn il dovuto rispetto tu nn sei tra qst. Parli di “cn tutto il rispetto x Simon e Stako…”, bene. A me sembra ovvio che a torto o a ragione ad esporsi su qstioni di promozione o cmq economiche siano tennisti cosiddetti di secondo piano. Sarebbe certamente auspiscabile che roger e nole si esponessero anche loro ma nn si puo colpevolizzare o fare gli ironici al contrario cn chi si espone. Io nn so se Stako o Simon abbiano motivazione oscure, ma certamente hanno ragione in parte in quello che dicono. Per qnt rigurda che la cara Masha poi, che avrebbe piu spettatori di Simon…sara’ sicuramente cosi perche e’ una f…ga allucinante cosi cm la ivanovic e chi x loro, nn certo x il tennis. Tra simon vs monfils e un match halep vs una qualsiasi top30 voglio vedere chi se ne esce dicendo “no, io andrei a vedere sicuramente la halep”…nn scherziamo. Se poi invece vogliamo fare i politicamente corretti e dire che tt deve essere 50% a testa, fare finta di dire che la wta tira cm l’atp o che magari vedere in passato “atlete” sovrappeso cm la bartoli o la davenport guadagnare lo stesso degli uomini (che mai e poi mai potrebbero permettersi di essere altrettanto fuori forma) va benissimo!!! Mi ci metto anche io e faccio il politicamente corretto!

Nom era una mancanza di rispetto verso questi due giocatori, fatto sta che il paragone con Federer e company non regge.
Con tutto il rispetto.
Non era una presa in giro ma vorrei sapere anche cosa ne pensano Federer e compagnia, solo questo.
Una curiosità più che altro.
Poi Stakhovsky e Simon (tra quelli che si sono espressi) la pensano così.
Magari ci fosse un “desiderio” globale di tornare indietro e ripristinare montepremi diseguali (anche se non penso fossero così largamente diseguali, alla fine è solo o anche o soprattutto una battaglia “ideologica”, secondo me) avrebbero fatto davvero ferro e fuoco tutti, dal primo all’ultimo giocatore ATP.
Evidentemente la questione è assodata o pacificamente accettata.
Poi tu sei filo Stakhovsky e io no, diciamo così, e ho espresso il mio pensiero come tu il tuo.
Tranquillamente

No, tu sei filo qualcuno o tifi qualcuno, nn io. Diciamo cosi. Come diresti tu, ho anche io espresso solamente il mio pensiero prendendo spunto da quello che ha detto o hanno attribuito a lui.

Pace e bene 😉

16
pinkfloyd 05-12-2015 17:15

@ pinkfloyd (#1496046)

** fuoco e fiamme, intendevo 🙂

15
pinkfloyd 05-12-2015 17:05

Scritto da Gabriele da Ragusa

Scritto da pinkfloyd
Avrei voluto sentire, una volta, una dichiarazione di Federer, di Nadal, di Djokovic, di Murray ecc su questa questione.
Se per loro è un problema ‘sta cosa. In qualche modo.
Oppure vale solo per chi si chiama Simon, Stakhovsky ecc, con tutto il rispetto….

Cm spesso accade in qst casi coloro che riescono a capire e fare un’analisi serena sn in pochi e cn il dovuto rispetto tu nn sei tra qst. Parli di “cn tutto il rispetto x Simon e Stako…”, bene. A me sembra ovvio che a torto o a ragione ad esporsi su qstioni di promozione o cmq economiche siano tennisti cosiddetti di secondo piano. Sarebbe certamente auspiscabile che roger e nole si esponessero anche loro ma nn si puo colpevolizzare o fare gli ironici al contrario cn chi si espone. Io nn so se Stako o Simon abbiano motivazione oscure, ma certamente hanno ragione in parte in quello che dicono. Per qnt rigurda che la cara Masha poi, che avrebbe piu spettatori di Simon…sara’ sicuramente cosi perche e’ una f…ga allucinante cosi cm la ivanovic e chi x loro, nn certo x il tennis. Tra simon vs monfils e un match halep vs una qualsiasi top30 voglio vedere chi se ne esce dicendo “no, io andrei a vedere sicuramente la halep”…nn scherziamo. Se poi invece vogliamo fare i politicamente corretti e dire che tt deve essere 50% a testa, fare finta di dire che la wta tira cm l’atp o che magari vedere in passato “atlete” sovrappeso cm la bartoli o la davenport guadagnare lo stesso degli uomini (che mai e poi mai potrebbero permettersi di essere altrettanto fuori forma) va benissimo!!! Mi ci metto anche io e faccio il politicamente corretto!

Nom era una mancanza di rispetto verso questi due giocatori, fatto sta che il paragone con Federer e company non regge.
Con tutto il rispetto.
Non era una presa in giro ma vorrei sapere anche cosa ne pensano Federer e compagnia, solo questo.
Una curiosità più che altro.

Poi Stakhovsky e Simon (tra quelli che si sono espressi) la pensano così.
Magari ci fosse un “desiderio” globale di tornare indietro e ripristinare montepremi diseguali (anche se non penso fossero così largamente diseguali, alla fine è solo o anche o soprattutto una battaglia “ideologica”, secondo me) avrebbero fatto davvero ferro e fuoco tutti, dal primo all’ultimo giocatore ATP.
Evidentemente la questione è assodata o pacificamente accettata.

Poi tu sei filo Stakhovsky e io no, diciamo così, e ho espresso il mio pensiero come tu il tuo.
Tranquillamente 😉

14
Neurocane’ (Guest) 05-12-2015 16:58

Ma infatti x se a 43 anni si poteva stare intorno alla posizione 50 del mondo non dipende solo dall’essere delle campionesse vere.
Dipende anche che tolte 20-30 tenniste il resto del livello e’ medio/basso.

13
Gabriele da Ragusa 05-12-2015 16:36

Scritto da pinkfloyd
Avrei voluto sentire, una volta, una dichiarazione di Federer, di Nadal, di Djokovic, di Murray ecc su questa questione.
Se per loro è un problema ‘sta cosa. In qualche modo.
Oppure vale solo per chi si chiama Simon, Stakhovsky ecc, con tutto il rispetto….

Cm spesso accade in qst casi coloro che riescono a capire e fare un’analisi serena sn in pochi e cn il dovuto rispetto tu nn sei tra qst. Parli di “cn tutto il rispetto x Simon e Stako…”, bene. A me sembra ovvio che a torto o a ragione ad esporsi su qstioni di promozione o cmq economiche siano tennisti cosiddetti di secondo piano. Sarebbe certamente auspiscabile che roger e nole si esponessero anche loro ma nn si puo colpevolizzare o fare gli ironici al contrario cn chi si espone. Io nn so se Stako o Simon abbiano motivazione oscure, ma certamente hanno ragione in parte in quello che dicono. Per qnt rigurda che la cara Masha poi, che avrebbe piu spettatori di Simon…sara’ sicuramente cosi perche e’ una f…ga allucinante cosi cm la ivanovic e chi x loro, nn certo x il tennis. Tra simon vs monfils e un match halep vs una qualsiasi top30 voglio vedere chi se ne esce dicendo “no, io andrei a vedere sicuramente la halep”…nn scherziamo. Se poi invece vogliamo fare i politicamente corretti e dire che tt deve essere 50% a testa, fare finta di dire che la wta tira cm l’atp o che magari vedere in passato “atlete” sovrappeso cm la bartoli o la davenport guadagnare lo stesso degli uomini (che mai e poi mai potrebbero permettersi di essere altrettanto fuori forma) va benissimo!!! Mi ci metto anche io e faccio il politicamente corretto!

12
Dre (Guest) 05-12-2015 16:11

@ mirko.dllm (#1496012)

Quello sfi…
di Simon… dunque
attuale numero 15;
best ranking numero 6;
montepremi complessivo 10.510.871 dollari;
Tu, che gli dai dello sfigato, sei meno sfi..di lui? io in tutta onestà ammetto di essere molto più sfigato di lui. Lo stesso vale per Stakhovsky, non sarà un fior di tennista ma tanta gente nelle retrovie farebbe carte false per avere una carriera come quella di questo “sfigato”

11
pinkfloyd 05-12-2015 16:05

Scritto da Ktulu
Ha detto solo cose sacrosante, c’è poco da commentare.

Non so se non c’è da commentare, intanto sono parecchi anni che negli Slam (e solo lì, perché negli altri tornei non è così) c’è questa parità di montepremi.
Quindi sarà difficile tornare indietro, visto che decide e ha già deciso l’ITF e difficilmente si tornerà indietro.

Poi Stakhovsky e chicchessia possono continuare a fare di queste campagne o battaglie mirate. Ne hanno la libertà e la facoltà.
Poi con tutto quello che è fuoriuscito dalla bocca dell’ucraino, lui è già molto poco credibile in sé, quindi….

10
luigi (Guest) 05-12-2015 15:59

Per me l’ucraino sarà sicuramente il prossimo presidente della wta

9
Tweeners 05-12-2015 15:24

Se i montepremi fossero dati in base alle dichiarazioni più sbagliate Stakowsky sarebbe ricco….. 🙄

8
Ktulu 05-12-2015 14:59

Ha detto solo cose sacrosante, c’è poco da commentare.

7
mirko.dllm (Guest) 05-12-2015 12:36

Scritto da pinkfloyd
Avrei voluto sentire, una volta, una dichiarazione di Federer, di Nadal, di Djokovic, di Murray ecc su questa questione.
Se per loro è un problema ‘sta cosa. In qualche modo.
Oppure vale solo per chi si chiama Simon, Stakhovsky ecc, con tutto il rispetto….

D’accordo con te,pinkfloyd.Caso strano,se ne escono con queste perle maschiliste solo dei tennisti.. come Simon e questo qui,che probabilmente la gente e gli appassionati della racchetta non sono certamente ansiosi di veder giocare,anzi…

6
Carlo (Guest) 05-12-2015 12:10

Per una volta mi sembra una dichiarazione ineccepibile.

Lo sarebbe ancora di più se fosse totalmente disinteressata.

5
pinkfloyd 05-12-2015 12:08

Avrei voluto sentire, una volta, una dichiarazione di Federer, di Nadal, di Djokovic, di Murray ecc su questa questione.

Se per loro è un problema ‘sta cosa. In qualche modo.

Oppure vale solo per chi si chiama Simon, Stakhovsky ecc, con tutto il rispetto….

4
Mirko P. (Guest) 05-12-2015 12:03

Ma questo sempre se ne esce con ste cavolate? Pensa che io guardo di più la wta che l’atp, perché è più imprevedibile (tranne quando gioca la Williams )

3
pinkfloyd 05-12-2015 11:48

Dipende dal campo, Stako 🙂
Chi gioca nel campo più grande…avrà più spettatori, logico 🙂
Federer o Djokovic avranno sempre più spettatori di tutti, compresi i maschi stessi, mi sembra una banalità.

Non so se l’ITF regala soldi alle donne, non penso, se ora c’è questo uguale trattamento monetario negli Slam, evidentemente va bene così, penso.
Non avessero ritorno o non fossero soddisfatti…avrebbero rivisto le proprie posizioni.

Penso che negli Slam i campi si riempiano in maniera più o meno omogenea, non ho mai visto spalti particolarmente vuoti e nelle fasi finali sono tutti pieni, ovunque e per ogni partita, maschile o femminile che sia.
Alla fine resta una questione ideologica, di “uomini che odiano le donne” per semplificare banalmente e penso che il tennis sia l’unico sport nel quale maschi e femmine sono ugualmente noti e abbiano o possano avere uguali “diritti”.
Probabilmente il maschile è numericamente più popolare, vero, però il femminile è lì e lo testimoniano anche gli ascolti in TV e quant’altro, che mi paiono di alto livello anche per le partite femminili (le finali Slam perlomeno, di questo parliamo, di Slam).

2
non_sono_un_pallettaro 05-12-2015 11:38

Aspetto le interviste di Costui come manna dal cielo. Dovrebbe esserci una sua dichiarazione al giorno in questi giorni di Dicembre in cui ad appassionarmi a quell’esibizione di gruppo (parlo della Serie A, non dell’IPTL) proprio non ce la faccio 🙄

1