Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Nick Kyrgios e l’esperienza australiana: “Il match contro Seppi è stata una partita fantastica e sono felice di aver vinto quell’incontro perchè mi aiuterà in futuro”

28/01/2015 13:15 17 commenti
Nick Kyrgios classe 1995, al momento al n.35 del mondo, best ranking
Nick Kyrgios classe 1995, al momento al n.35 del mondo, best ranking

Nick Kyrgios è soddisfatto dopo aver raggiunto i quarti di finale dell’Australian Open fermato solo da Andy Murray.

Dichiara l’australiano:E’ davvero una bella esperienza. Voglio dire, un quarto di finale agli Australian Open alla mia seconda partecipazione. Il match contro Seppi è stata una partita fantastica e sono felice di aver vinto quell’incontro perchè mi aiuterà in futuro.
Il prossimo anno qui a Melborune avrò accumulato tanta esperienza che mi sarà sicuramente d’aiuto”
.


TAG: , ,

17 commenti. Lasciane uno!

scaramba 28-01-2015 18:37

…anche Seppi avrà fatto tesoro …della sconfitta con Kyrgios…al meglio dei 3 set..sa che lo può battere..

17
Mats (Guest) 28-01-2015 17:29

Sarà guascone ma per un 19enne ci stà.
Se rivediamo i video del giovane Federer,oggi emblema della classe, sono pieni di urla e racchette spaccate.

Kyrgios più che altro sembra uno show man, uno a cui piace attirare l’attenzione del pubblico

16
marcopiper 28-01-2015 17:27

Alla sua età secondo me si impara più dalle sconfitte che dalle vittorie. Mi sarei aspettato che dicesse di aver tratto giovamento dalla stesa con Murray. Ma evidentemente l’umiltà gli fa difetto.

15
mirko.dllm (Guest) 28-01-2015 17:22

Scritto da Much

Scritto da mirko.dllm
Riguardo a Kyrgios,avrei una curiosità,e se qualcuno me la togliesse gliene sarei grato,e cioè:quando Kyrgios ha raggiunto quello che è stato il best ranking di Quinzi,quindi il n.300 ATP più o meno,il salto di qualità il giovane australiano lo fece in tempi piuttosto brevi,o continuò a progredire gradualmente,fino ad arrivare tra i top 100,oppure ci arrivò con un solo importante torneo ben giocato sostanzialmente,nei migliori cento della classifica?

Direi graduale, anche se ci sono stati diversi balzi. Durante il 2013 ha fatto il primo di questi: è partito dal nr. 838 per chiudere l’anno al nr. 178. In quell’anno ha disputato future e challanger, ma ha anche vinto il suo primo match a livello Slam (a Parigi, dove entrò grazie ad una wild card, e battè Stepanek con tre tiebreak vinti). Poi nel 2014 nel mese di giugno in Inghilterra arrivò il definitivo decollo: in un mese vinse il challenger di Nottingham e poi fece quarti a Wimbledon (battendo Nadal) e quei punti lo portarono nei cento (70). Infine, ora, con il nuovo exploit fino ai quarti di Melbourne sarà nr. 35 del mondo tra qualche giorno, lui che tra tre mesi compie 20 anni …

Eh,lo so Much! Mai che capiti a qualcuno dei nostri migliori giovani tennisti,un simile exploit.Dobbiamo sempre stare a guardare i fenomeni degli altri.Che rabbia!

14
mirko.dllm (Guest) 28-01-2015 17:18

Scritto da Andreas Seppi

Scritto da mirko.dllm
Riguardo a Kyrgios,avrei una curiosità,e se qualcuno me la togliesse gliene sarei grato,e cioè:quando Kyrgios ha raggiunto quello che è stato il best ranking di Quinzi,quindi il n.300 ATP più o meno,il salto di qualità il giovane australiano lo fece in tempi piuttosto brevi,o continuò a progredire gradualmente,fino ad arrivare tra i top 100,oppure ci arrivò con un solo importante torneo ben giocato sostanzialmente,nei migliori cento della classifica?

E’ arrivato gradualmente ma in modo abbastanza veloce, ottenendo varie semifinali e finali a livello challenger, soprattutto in terra statunitense.

Grazie Andreas Seppi :wink: .E quindi quei challenger americani davano parecchi punti,giusto? Io comunque ero convinto,chissà perché,che prima dell’exploit a Wimbledon 2014,il giovane australiano avesse fatto qualche altro buon risultato a livello di tornei ATP in precedenza.Ricordavo proprio male allora. :oops:

13
gabriele (Guest) 28-01-2015 17:09

A me Kyrgios piace molto come giocatore, nel match contro Seppi ha dimostrato un agonismo ed una determinazione da vero top player. Inoltre ha un gran servizio ed un dritto molto cattivo. Personalmente sono contento che una faccia nuova inizi a farsi vedere regolarmente a questi livelli e soprattutto non mi sembra un “fuoco di paglia” come Janovicz.

12
PingPong 28-01-2015 16:43

Kyrgios non sono in grado di dire che margini di miglioramento abbia. So solo che è si un “guascone” ma nemmeno troppo (mi pare si esalti solo quando metta grandi punti e non fa pugnetti per ore e ore quando il suo avversario sbaglia, tanto per dirne una), noltro ha una mnetalità guerriera che in pochi nel tennis hanno: quando gli altri frenano per paura perchè se sbagliano sono fregati, lui se ne frega e accelera ancora un po’…

11
Paolo (Guest) 28-01-2015 16:40

@ TheDude (#1251736)

Sì, si è letto un po’di tutto contro il ragazzo australiano: tamarro, scorretto, dall’atteggiamento inqualificabile e via discorrendo.
Sarà: io vedo un giovane irruento in via di maturazione; ha 19 anni, è guascone quanto basta per la sua età, e tutto sommato lo è in maniera non disturbante. Ha dimostrato di essere corretto verso l’avversario: pollice alzato per approvazione e “well played” pronunciato su alcune belle palle giocate da Seppi. Tutte moine? Non credo. Mi pare spontaneo.
Tecnicamente è ovviamente perfettibile, ma la grinta del combattente c’è: i match points annullati a Gasquet a Wimbledon e a Seppi negli AO indicano una tenuta mentale già buona.
Ce ne fossero di “ragazzotti” come lui. Intanto è già tra i top 40 alla sua età. E’ un fatto.

10
Marcus91 28-01-2015 16:36

Scritto da TheDude
Ma che avete tutti contro Kyrgios?

E’ quello che mi chiedevo anche io, a me sembra un ragazzo ambizioso, ma molto positivo per il tennis!

9
Much (Guest) 28-01-2015 16:33

Scritto da mirko.dllm
Riguardo a Kyrgios,avrei una curiosità,e se qualcuno me la togliesse gliene sarei grato,e cioè:quando Kyrgios ha raggiunto quello che è stato il best ranking di Quinzi,quindi il n.300 ATP più o meno,il salto di qualità il giovane australiano lo fece in tempi piuttosto brevi,o continuò a progredire gradualmente,fino ad arrivare tra i top 100,oppure ci arrivò con un solo importante torneo ben giocato sostanzialmente,nei migliori cento della classifica?

Direi graduale, anche se ci sono stati diversi balzi. Durante il 2013 ha fatto il primo di questi: è partito dal nr. 838 per chiudere l’anno al nr. 178. In quell’anno ha disputato future e challanger, ma ha anche vinto il suo primo match a livello Slam (a Parigi, dove entrò grazie ad una wild card, e battè Stepanek con tre tiebreak vinti). Poi nel 2014 nel mese di giugno in Inghilterra arrivò il definitivo decollo: in un mese vinse il challenger di Nottingham e poi fece quarti a Wimbledon (battendo Nadal) e quei punti lo portarono nei cento (70). Infine, ora, con il nuovo exploit fino ai quarti di Melbourne sarà nr. 35 del mondo tra qualche giorno, lui che tra tre mesi compie 20 anni …

8
Andreas Seppi 28-01-2015 16:10

Scritto da mirko.dllm
Riguardo a Kyrgios,avrei una curiosità,e se qualcuno me la togliesse gliene sarei grato,e cioè:quando Kyrgios ha raggiunto quello che è stato il best ranking di Quinzi,quindi il n.300 ATP più o meno,il salto di qualità il giovane australiano lo fece in tempi piuttosto brevi,o continuò a progredire gradualmente,fino ad arrivare tra i top 100,oppure ci arrivò con un solo importante torneo ben giocato sostanzialmente,nei migliori cento della classifica?

E’ arrivato gradualmente ma in modo abbastanza veloce, ottenendo varie semifinali e finali a livello challenger, soprattutto in terra statunitense.

7
TheDude 28-01-2015 15:38

Ma che avete tutti contro Kyrgios? :roll:

6
Koko (Guest) 28-01-2015 15:23

Non può non esserci una netta differenza tra Seppi e i top four nonostante abbia battuto Federer. Murray l’ha evidenziata! Ha subito a tratti ma ha liquidato il giovane in sicurezza.

5
mirko.dllm (Guest) 28-01-2015 15:22

Riguardo a Kyrgios,avrei una curiosità,e se qualcuno me la togliesse gliene sarei grato,e cioè:quando Kyrgios ha raggiunto quello che è stato il best ranking di Quinzi,quindi il n.300 ATP più o meno,il salto di qualità il giovane australiano lo fece in tempi piuttosto brevi,o continuò a progredire gradualmente,fino ad arrivare tra i top 100,oppure ci arrivò con un solo importante torneo ben giocato sostanzialmente,nei migliori cento della classifica?

4
Much (Guest) 28-01-2015 15:00

Il match tra Seppi e Kyrgios è stato entusiasmante agonisticamente ma non può essere paragonato per livello di gioco a quello tra Seppi e Federer: quel quarto set era davvero spettacolare!

3
Marcomp (Guest) 28-01-2015 14:20

Scritto da Kriss69forever
Vaff…

Il prossimo anno lo batterà…..Seppi a Kyrgios!

2
Kriss69forever 28-01-2015 14:18

Vaff…

1

Lascia un commento