Italiane nei tornei ITF Copertina, WTA

Italiane nel circuito ITF: Le Italiane in gara 18 Ottobre 2017. I risultati di oggi

18/10/2017 16:09 35 commenti
Sara Errani classe 1987, n.180 del mondo
Sara Errani classe 1987, n.180 del mondo

CHN Suzhou – $60,000 – Hard – 1° Turno
Sara Errani ITA vs. Jennifer Elie USA Non prima delle ore 07:00

ITF Suzhou
S. Errani
6
6
J. Elie
3
3
Vincitore: S. Errani











TUR Antalya – $15,000 – Hard – 2° Turno
Nessuna azzurra in campo oggi.











ESP Riba Roja de Turia – 15,000 – Terra – 2° Turno
Federica Arcidiacono ITA vs. Rebeka Masarova SUI [4] ore 10:30

ITF Riba-Roja De Turia
F. Arcidiacono
2
2
R. Masarova [4]
6
6
Vincitore: R. Masarova

Charlotte Roemer ECU vs. Martina Spigarelli ITA ore 10:30

ITF Riba-Roja De Turia
C. Roemer
4
2
M. Spigarelli
6
6
Vincitore: M. Spigarelli











EGY Sharm El Sheikh – $15,000 – Hard – 1° Turno
Suzan Lamens NED vs. Camilla Abbate ITA 2 incontro dalle ore 16:00

ITF Sharm El Sheikh
S. Lamens
3
6
6
C. Abbate
6
4
0
Vincitore: S. Lamens











ITA Santa Margherita Di Pula – $25,000 – Terra – 1° Turno
Polona Hercog SLO [1] vs. Stefania Rubini ITA 2 incontro dalle ore 15:00

ITF Santa Margherita Di Pula
P. Hercog [1]
6
6
S. Rubini
1
1
Vincitore: P. Hercog

Camilla Rosatello ITA vs. Cristina Ene ROU ore 15:00

ITF Santa Margherita Di Pula
C. Rosatello
7
6
C. Ene
6
2
Vincitore: C. Rosatello

Martina Di Giuseppe ITA vs. Nina Alibalic AUS 2 incontro dalle ore 15:00

ITF Santa Margherita Di Pula
M. Di Giuseppe
4
1
N. Alibalic
6
6
Vincitore: N. Alibalic

Verena Hofer ITA vs. Elisabetta Cocciaretto ITA ore 15:00

ITF Santa Margherita Di Pula
V. Hofer
4
1
E. Cocciaretto
6
6
Vincitore: E. Cocciaretto











POR Obidos – $25,000 – Carpet – 1° Turno
Deborah Chiesa ITA [6] vs. Marina Melnikova RUS 3 incontro dalle ore 11:00

ITF Obidos
D. Chiesa [6]
6
5
5
M. Melnikova
3
7
7
Vincitore: M. Melnikova

Veronika Kudermetova RUS vs. Alice Matteucci ITA 4 incontro dalle ore 11:00

ITF Obidos
V. Kudermetova
6
7
6
A. Matteucci
7
5
4
Vincitore: V. Kudermetova

Ilona Kremen BLR vs. Dalila Spiteri ITA ore 11:00

ITF Obidos
I. Kremen
3
3
D. Spiteri
6
6
Vincitore: D. Spiteri











TUN Hammamet – $15,000 – Terra – 1° Turno
Michele Alexandra Zmau ITA vs. Gabriela Nicole Tatarus ROU ore

ITF Hammamet
M. Zmau
6
6
G. Tatarus
2
1
Vincitore: M. Zmau

Isabella Shinikova BUL [1] vs. Miriana Tona ITA ore

ITF Hammamet
I. Shinikova [1]
6
3
6
M. Tona
4
6
1
Vincitore: I. Shinikova


TAG: , ,

35 commenti. Lasciane uno!

Marcus91 18-10-2017 20:18

Scritto da Harlan
Delusissimo dalla Digiu .. È stata una delle stagioni migliori e ha finalmente potuto giocare senza gravi infortuni. Penso sia stato uno degli ultimi treni per un tentativo di assaggio verso il tennis che conta (meritatissimo per tennis e carriera) ma purtroppo mancano sia le punte di rendimento sia continuità necessarie. La sconfitta di oggi è veramente brutta. Rubini ha chiuso con un sorteggio proibitivo un autunno disastroso mentre finalmente torna a vincere la Rosatello. Contento per la vittoria della Cocciaretto anche se la Hofer può essere un buon test nei 15k ma a livello di 25 non è probante.

La Rubini per me dovrebbe interrompere qua la stagione, sta prendendo solo stese e ciò non aiuta, d’altronde ha scalato molte posizioni nella sua stagione del rientro ci può stare. Chi vedo malino è la Rosatello che ha sì vinto ma ha faticato moltissimo con una giocatrice che spesso non arrivo in fondo neanche ai 15k, vedremo con test più ostici come si comporta. Infine la Di Giuseppe penso che sia arrivata al suo limite massimo

35
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Kasabian (Guest) 18-10-2017 19:48

Ripertiamolo, non fa mai male, i tornei juniores contano 0.

34
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Harlan
Harlan 18-10-2017 19:34

Delusissimo dalla Digiu .. È stata una delle stagioni migliori e ha finalmente potuto giocare senza gravi infortuni. Penso sia stato uno degli ultimi treni per un tentativo di assaggio verso il tennis che conta (meritatissimo per tennis e carriera) ma purtroppo mancano sia le punte di rendimento sia continuità necessarie. La sconfitta di oggi è veramente brutta. Rubini ha chiuso con un sorteggio proibitivo un autunno disastroso mentre finalmente torna a vincere la Rosatello. Contento per la vittoria della Cocciaretto anche se la Hofer può essere un buon test nei 15k ma a livello di 25 non è probante.

33
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Lupen (Guest) 18-10-2017 19:26

Scritto da MD

Scritto da mauro59
@ Tennisaddicted (#1973650)
Infatti Gianluigi ha vinto Wimbledon e oggi è nella scaletta della trasmissione della Raffai. Tra juniores e seniores il salto è lungo, o hai gamba e talento oppure ti impantani.

Per i meno anziani, la “trasmissione della Raffai” sarebbe “Chi l’ha visto”.
Che la Raffai ha lasciato nel… 1991.

Poteva anche dire della Sciarelli !!

32
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
MD (Guest) 18-10-2017 17:36

Scritto da mauro59
@ Tennisaddicted (#1973650)
Infatti Gianluigi ha vinto Wimbledon e oggi è nella scaletta della trasmissione della Raffai. Tra juniores e seniores il salto è lungo, o hai gamba e talento oppure ti impantani.

Per i meno anziani, la “trasmissione della Raffai” sarebbe “Chi l’ha visto”.
Che la Raffai ha lasciato nel… 1991.

31
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Antonios (Guest) 18-10-2017 17:12

Scritto da Gaz

Scritto da Gaz

Scritto da Antonios
Bravissima Coccia! Debutto vincente…e basta con tutte ste pippe mentali esibizionistiche

Saranno pure pippe mentali ma chi sa’ ci guadagna anche chi non sa’ accusa altri di dire sproloqui.
Sai quanto remunerativa

Dicevo.. Sai quanto remunerativa era la vittoria della Cocciaretto che i booky non conoscono molto bene come del resto Hofer che invece noi seguiamo da anni.

Una volta Chaplin aggredì un giornalista che lo difendeva. In realtà non eri tu nel mirino, I tuoi sono discorsi condivisibili o meno, ma con fondamento.

30
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Gaz (Guest) 18-10-2017 16:51

Scritto da Gaz

Scritto da Antonios
Bravissima Coccia! Debutto vincente…e basta con tutte ste pippe mentali esibizionistiche

Saranno pure pippe mentali ma chi sa’ ci guadagna anche chi non sa’ accusa altri di dire sproloqui.
Sai quanto remunerativa

Dicevo.. Sai quanto remunerativa era la vittoria della Cocciaretto che i booky non conoscono molto bene come del resto Hofer che invece noi seguiamo da anni.

29
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
vecchiogiovi (Guest) 18-10-2017 16:35

brava la ragazzina! Domani match tosto con la TDS n°4 Zarazua che ha eliminato la Scholl!

28
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Antonios (Guest) 18-10-2017 16:35

Bravissima Coccia! Debutto vincente…e basta con tutte ste pippe mentali esibizionistiche

27
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Harlan, Gian 61
vecchiogiovi (Guest) 18-10-2017 15:51

il dato più importante: la Hofer ha concesso palle breack in tutti i suoi turni di servizio, la Cocciaretto in 3 su 5. Capisco che nel tennis femminile il servizio non sia determinante, ma mi pare che invece sia determinante all’incontrario. E questo vale per quasi tutte le nostre tenniste, purtroppo.

26
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Miofibrilla (Guest) 18-10-2017 15:27

Scritto da Biancaneve
Certo che ne avete di fantasia… Siete ripetitivi, sempre la stessa canzone… No ai 15.000$, sì ai tornei junior, e se non sei forte a 16 anni non diventerai mai nessuno, e la Hofer, e la Pieri, e la Paolini… Ma è mai possibile che non si possa seguire il tennis femminile italiano con serenità ma ogni giorno bisogna leggere questi sproloqui di un tizio mortalmente noioso che si agita perché la Rossi ha fatto un torneo itf di basso livello? Davvero, non fossilizzatevi su queste discussioni inutili…

Dio ti benedica!!!! Sottoscrivo ogni tua parola.

25
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Giovanni, Gian 61
Carl 18-10-2017 14:53

Non mi ricordo chi una volta disse che per una corretta crescita bisogna seguire la regola del “terzo”:
– un terzo di partite contro giocatori inferiori, per acquistare autostima e poter provare anche i colpi meno efficaci
– un terzo di partite contro giocatori di pari livello, per sviluppare l’agonismo
– un terzo di partite contro giocatori di livello superiore, per imparare e rendersi meglio conto dei propri difetti

24
Replica | Quota | 4
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Elio, Giamp68, Gian 61, Marcus91
Biancaneve (Guest) 18-10-2017 14:50

Certo che ne avete di fantasia… Siete ripetitivi, sempre la stessa canzone… No ai 15.000$, sì ai tornei junior, e se non sei forte a 16 anni non diventerai mai nessuno, e la Hofer, e la Pieri, e la Paolini… Ma è mai possibile che non si possa seguire il tennis femminile italiano con serenità ma ogni giorno bisogna leggere questi sproloqui di un tizio mortalmente noioso che si agita perché la Rossi ha fatto un torneo itf di basso livello? Davvero, non fossilizzatevi su queste discussioni inutili…

23
Replica | Quota | 4
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Harlan, Luciano.N94, Gian 61, Marcus91
biglebowski (Guest) 18-10-2017 14:35

Scritto da Gaz
@ biglebowsky (#1973706)
Giocare con tenniste di vari livelli superiore non aiuta c’è un margine troppo esteso che e’ difficile capire per una giovane quantificare quanto c’è di gap,quanto da colmare.
Sconfitte cosi’ pesanti sono solo dannose nella crescita anche all’autostima.
Giocare contro tenniste di un solo livello superiore puo’ fare invece da appiglio e puo’rappresentare quello scalino da raggiungere,un gap che si puo’ invece subito quantificare e lavorarci su per una costante crescita.
Accumulare Sconfitte non fa’ bene per la formazione mentale di una tennista, nel momento in cui ci si rende conto di non avere competitività di livello bisogna subito tornare ad abituarsi a vincere match a livelli inferiori per poi riprovarci quando si sente di essere cresciuta .
Non c’è bisogno di partecipare ai 25.000 per la Rossi per rendersi conto di non non avere quel livello in quanto e’ una ragazza che in questo momento non ha neanche un Grade 2 juniores nelle sue corde.
Prima deve consolidare quello,poi incominciare ad ottenere qualche risultato di rilievo nei Grade 1,poi consolidare anche quello, solo allora sarà pronta per i 25.000.
Altrimenti giochera’ 15.000 fino all’età della Brescia,Matteucci,Rosatello ecc….. come sembra sia su quella via anche la Bilardo ad esempio.

Quel che conta é il livello, non i tornei che giochi.
La programmazione è un falso problema.
Solo chi segue lo sviluppo fisico e tecnico può individuare un percorso adatto , che non è e non deve neppure essere uguale per tutte.

22
Replica | Quota | 3
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Gian 61, Marcus91, Evolution
franzino60 (Guest) 18-10-2017 13:42

io credo che serve sia prendere le ripassate che abituarsi a vincere, ovvero giocare partite con il peso del pronostico.
quindi credo sia giusto l’alternanza…un po’ di juniores e un po’ di salti in avanti in tornei di categoria maggiore

21
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Marcus91, Gian 61
mauro59 (Guest) 18-10-2017 13:33

@ Tennisaddicted (#1973650)

Infatti Gianluigi ha vinto Wimbledon e oggi è nella scaletta della trasmissione della Raffai. Tra juniores e seniores il salto è lungo, o hai gamba e talento oppure ti impantani.

20
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Gaz (Guest) 18-10-2017 13:15

La Hofer e’ stata campionessa italiana ma si e’ bloccata da subito diciamo,a livello juniores non ha mai raggiunto uno status soddisfacente tanto che prima di quest’anno aveva già partecipato a 43 tornei 15.000.
Solo quest’anno alla veneranda età di 19-20 anni ne ha giocati tantissimi e incredibilmente sono piu’ i match che ha perso,credo 16 contro 19.
Oggi come oggi farebbe ancora fatica a passare due turni in uno slam juniores.
Un match alla portata della Cocciaretto.

19
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Gaz (Guest) 18-10-2017 12:51

@ biglebowsky (#1973706)

Giocare con tenniste di vari livelli superiore non aiuta c’è un margine troppo esteso che e’ difficile capire per una giovane quantificare quanto c’è di gap,quanto da colmare.
Sconfitte cosi’ pesanti sono solo dannose nella crescita anche all’autostima.
Giocare contro tenniste di un solo livello superiore puo’ fare invece da appiglio e puo’rappresentare quello scalino da raggiungere,un gap che si puo’ invece subito quantificare e lavorarci su per una costante crescita.
Accumulare Sconfitte non fa’ bene per la formazione mentale di una tennista, nel momento in cui ci si rende conto di non avere competitività di livello bisogna subito tornare ad abituarsi a vincere match a livelli inferiori per poi riprovarci quando si sente di essere cresciuta .

Non c’è bisogno di partecipare ai 25.000 per la Rossi per rendersi conto di non non avere quel livello in quanto e’ una ragazza che in questo momento non ha neanche un Grade 2 juniores nelle sue corde.
Prima deve consolidare quello,poi incominciare ad ottenere qualche risultato di rilievo nei Grade 1,poi consolidare anche quello, solo allora sarà pronta per i 25.000.
Altrimenti giochera’ 15.000 fino all’età della Brescia,Matteucci,Rosatello ecc….. come sembra sia su quella via anche la Bilardo ad esempio.

18
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Giamp68, Lorenzolorenzo
-1: Elio
biglebowsky (Guest) 18-10-2017 12:10

Scritto da Gaz
@ Gaz (#1973550)
A cosa e’ servito il match della Rossi ieri contro la Burger ?
A niente, anzi…….

è servito a farle capire che probabilmente non ha ancora il livello per questi tornei, se poi ne gioca due o tre lo capisce meglio; è anche servito a mostrarle qual’è il mondo che dovrà frequentare per un periodo di tempo (o prima o poi) se vorrà provare a fare la tennista e fino ad oggi lo aveva solo immaginato, a confrontarsi con altre tenniste dalle quali cogliere qualcosa di utile.
giocherà anche il doppio (nel quale è molto brava).
non è poco per una ragazzina di 16 anni.

17
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Marcus91
vecchiogiovi (Guest) 18-10-2017 11:49

OT Per un attimo guardiamo il passato: in presenza di fenomeni (Mc, Hinghis, Seles, Graf, Becker, etc…) a 16 anni erano già contro i pro a Wim, US, etc.
Se guardiamo i normali, per avanzare tra i pro devi cavartela con tutti i marpioni del caso (Nicolescu, Mattek, Cornet, Begu, etc… ovvero le anomali mine vaganti del circuito). I 15k non sono evitabili, se non con montagne di WC, quindi prima si comincia meglio è, d’altro canto i tornei Jun riskiano di essere incontri tra giocatrici stereotipate appena uscite dalle accademie che ripetono moduli e spesso dal gioco imbalsamato (basta vedere le nostre che fatica che fanno ad evolvere nei punti critici del gioco, quali il servizio o il gioco a rete).
Guardate le giovani cosa fanno mediamente, o sbocciano subito e poi si arenano (Bencic, Bouchard), o hanno carriere a singhiozzi (Halep, Kerber), solo poche elette sono in grado di affrontare subito una crescita senza regressi (Masha, Williams, poche altre, ma capiamoci, parliamo ancora di fenomeni, uno o due all’anno, forse).
Per me, pur apprezzando il ragionamento di GAZ, manca un presupposto: le ragazze devono essere fenomene per poter fare quello che lui dice, anche per ottime tenniste la strada non può che essere quella segnata: perdere poco tempo con i tornei Jun e dedicarsi sin da subito a battere le vecchie marpione, semmai, se la classifica lo consente, perdere poi poco tempo coi tornei di categoria inferiore se si può fare meglio.

16
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Marcus91, Gian 61
-1: ffedee
biglebowsky (Guest) 18-10-2017 11:47

Scritto da Tennisaddicted

Scritto da Gaz
… la sua priorità dal 2018 deve rimanere la formazione tra le MIGLIORI juniores e non impantanarsi con le PEGGIORI professioniste…

Gaz, non sai quello che dici. Nei tornei juniones difficilmente incontri le migliori tenniste, spesso i primi turni sono partite inutili contro ragazze che non hanno peso di palla. E poi anche le migliori juniores non hanno quella esperienza e continuità delle professioniste, quindi anche tatticamente non c’è molto da imparare da loro. A 17-18 anni è bene iniziare a confrontarsi con le senior.

a 17/18 anne è bene iniziare a confrontarsi con le senior, come dici giustamente. Altrettanto utile confrontarsi con le migliori coetanee del mondo (non solo in campo), vivere l’atmosfera dei quattro slam e di qualche selezionato evento giovanile.
Poi bisogna allenarsi, sapendo che in seguito lo si potrà fare molto meno, ed avere bravi coach.
ovvio che si parla di chi ha la classifica e le risorse per fare tutto questo.

15
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
pablox (Guest) 18-10-2017 11:44

Scritto da Orl
@ Giuliano da Viareggio (#1973633)
Nel suo post Gaz parlava dei 15.000 non di ITF in generale; credo anch’io che se una giovane fa un anno intero di 15.000 se è davvero valida perde del tempo, se è così così può farlo ma con la consapevolezza che difficilmente diventerà competitiva a livello WTA, farà un’onesta e rispettabile carriera ma a livello di ITF.

mi permetto di contraddirti. ha fatto un preciso esempio dicendo : a cosa è servito alla Rossi giocare contro la Burger? a niente!
avesse detto, spero che si fermi per poco nei 15.000 allora il discorso era esattamente quello che ho fatto io e gli altri. ovvero si parte dal basso, poi ovvio che, se ci rimani in basso, vuol dire che il tuo livello è quello.

14
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
leconte (Guest) 18-10-2017 11:20

Qualcuno ha notizie della trevisan? Ha chiuso la stagione?

13
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Luca96 18-10-2017 11:18

Forza Sara! La prima è andata 😉

12
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Orl 18-10-2017 10:56

@ Giuliano da Viareggio (#1973633)

Nel suo post Gaz parlava dei 15.000 non di ITF in generale; credo anch’io che se una giovane fa un anno intero di 15.000 se è davvero valida perde del tempo, se è così così può farlo ma con la consapevolezza che difficilmente diventerà competitiva a livello WTA, farà un’onesta e rispettabile carriera ma a livello di ITF.

11
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Tennisaddicted (Guest) 18-10-2017 10:55

Scritto da Gaz
… la sua priorità dal 2018 deve rimanere la formazione tra le MIGLIORI juniores e non impantanarsi con le PEGGIORI professioniste…

Gaz, non sai quello che dici. Nei tornei juniones difficilmente incontri le migliori tenniste, spesso i primi turni sono partite inutili contro ragazze che non hanno peso di palla. E poi anche le migliori juniores non hanno quella esperienza e continuità delle professioniste, quindi anche tatticamente non c’è molto da imparare da loro. A 17-18 anni è bene iniziare a confrontarsi con le senior.

10
Replica | Quota | 3
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Harlan, Marcus91, Gian 61
Giuliano da Viareggio (Guest) 18-10-2017 10:36

Scritto da Gaz
La stagione di importanti tornei juniores europei e’finita,la scelta per ragazze di prospettiva tipo Cocciaretto puo’essere di due tipi:
Seguire un programma trimestrale di formazione nel suo circolo o giocare partite itf ,a questo punto anche 15.000.
Sta’ di fatto che la sua priorità dal 2018 deve rimanere la formazione tra le MIGLIORI juniores e non impantanarsi con le PEGGIORI professioniste in un percorso nei 15.000 che non e’ certo formativo e che non estende e’ sviluppa a poco a poco la propia formazione come dall’altro canto farebbero i migliori tornei juniores.
Questo fino alla fine dei suoi giorni da juniores o almeno fino a quando non avrà raggiunto un livello da essere competitiva nei 25.000.
Un’anno di competizione con le migliori juniores farebbe da tirante essenziale come una palla di pizza allargata nella teglia,cosa che non fanno i 15.000 che invece possono precludere uno sviluppo regolare facendo perdere del tempo.

Anch’io la penso in maniera diametralmente opposta! secondo me giocare tornei junior serve solo a perdere tempo e a rimanere nel limbo cioè quella zona dove non sai chi sei e cosa puoi fare. Misurarsi con pari età può essere valido solo per dodicenni massimo quattordicenni, ma poi dopo aver verificato che sei valida/o a questi livelli devi provare gli ITF, solo da queste prove potrai acquisire esperienza e valutare se il tennis potrà essere il tuo futuro.

9
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Harlan
-1: Elio
tommaso (Guest) 18-10-2017 10:17

Scritto da Roberto
Redazione, nel ranking live dovete aggiungere i punti della Errani

Con gli 8 punti fatti oggi sale di tre posizioni alla 173.

8
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Roberto (Guest) 18-10-2017 10:01

Redazione, nel ranking live dovete aggiungere i punti della Errani

7
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
pablox (Guest) 18-10-2017 10:00

@ Gaz (#1973550)

IO la penso in modo diametralmente opposto. stare nella categoria juniores non serve a molto, anche perché ad un certo punto non ci puoi più stare, e cosa fai? vai a giocare i tornei WTA senza avere la classifica? evidentemente no. gli ITF li devi fare ed è chiaro che devi partire dal basso. peraltro negli ITF trovi anche giocatrici come la Schnyder, la Rus, la Cadantu etc, anche la Errani adesso. giocare contro queste “vecchie volpi” serve parecchio. altrimenti una va in WTA a prendere sonore mazzolate, come le ragazzine americane e francesi a cui vengono date WC per lo slam di casa. Poi se una non esce dagli ITF vuol dire che il suo livello è quello. Punto

6
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Harlan, Marcus91
Simona (Guest) 18-10-2017 09:27

Ammirevole Sara: riparte da un itf 60..piano piano, in attesa

5
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Stefano1986
Pablo (Guest) 18-10-2017 08:35

Eccome se le è servito.
Si cresce anche prendendo delle ripassate e non solo vincendo facile

4
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Elio 18-10-2017 07:47

Scritto da Gaz
@ Gaz (#1973550)
A cosa e’ servito il match della Rossi ieri contro la Burger ?
A niente, anzi…….

Anzi, che cosa ❓ 🙄 a 16 anni, fa esperienza, la Burger e nel top 300, ha 24 anni e non penso che Fede si aspettava di vincere.
Ha fatto benissimo a provarci, invece. 💡
Meno male che non sei coach ❗ 😆

3
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Elio
-1: ffedee
Gaz (Guest) 18-10-2017 01:57

@ Gaz (#1973550)

A cosa e’ servito il match della Rossi ieri contro la Burger ?
A niente, anzi…….

2
Replica | Quota | -1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
-1: Elio
Gaz (Guest) 18-10-2017 01:51

La stagione di importanti tornei juniores europei e’finita,la scelta per ragazze di prospettiva tipo Cocciaretto puo’essere di due tipi:
Seguire un programma trimestrale di formazione nel suo circolo o giocare partite itf ,a questo punto anche 15.000.
Sta’ di fatto che la sua priorità dal 2018 deve rimanere la formazione tra le MIGLIORI juniores e non impantanarsi con le PEGGIORI professioniste in un percorso nei 15.000 che non e’ certo formativo e che non estende e’ sviluppa a poco a poco la propia formazione come dall’altro canto farebbero i migliori tornei juniores.
Questo fino alla fine dei suoi giorni da juniores o almeno fino a quando non avrà raggiunto un livello da essere competitiva nei 25.000.
Un’anno di competizione con le migliori juniores farebbe da tirante essenziale come una palla di pizza allargata nella teglia,cosa che non fanno i 15.000 che invece possono precludere uno sviluppo regolare facendo perdere del tempo.

1
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Giamp68
-1: Elio