Caso Sharapova Copertina, Generica

Pat Cash attacca Maria Sharapova

12/06/2016 08:12 48 commenti
Pat Cash ha vinto Wimbledon nel 1987
Pat Cash ha vinto Wimbledon nel 1987

Pat Cash ha usato parole piuttosto dure per commentare gli ultimi sviluppi del caso Sharapova, che hanno visto la ITF impartire alla russa una squalifica di due anni per uso illecito di Meldonium.

L’ex-tennista australiano, come scrive ESPN, ha infatti affermato quanto segue: “Essendo lei un’atleta professionista e per giunta al corrente di star assumendo un farmaco capace di migliorare le prestazioni sportive, penso che che due anni di squalifica siano anche pochi. Per lei è andata bene”.

Inevitabile, poi, è stato per Cash riconsiderare il valore assoluto dei trionfi riportati dalla siberiana nell’arco di tutta la sua carriera. “L’incognita ora è sapere quanto (il Meldonium) l’abbia aiutata a far fronte ai match giocati nel soffocante caldo australiano, nell’umidità di New York o in qualsiasi altra condizione climatica. In quante vittorie c’è stato l’aiuto di questo farmaco?”, si è chiesto l’ex-vincitore di Wimbledon. Che, infine, ha concluso così: “Credo che, con questo, la sua carriera e tutta la sua reputazione siano state distrutte”.


Edoardo Gamacchio


TAG: , ,

48 commenti. Lasciane uno!

Shuzo (Guest) 13-06-2016 17:45

Forse Cash ha ragione su tutto, tranne una cosa: la Sharapova non ha l’immagine totalmente distrutta. Affatto! Ha ancora tantissimi fans e le sue Sugarpova vanno alla grande.
Inoltre la stessa Nike ha ripreso a sponsorizzarla, ritenendo che nonostante la squalifica possa ancora far vendere tantissimo.

48
ale85 (Guest) 12-06-2016 20:35

Ma ora se la Sharapova non è brutta cosa possiamo farci? Pensa alla Bouchard, vende nonostante non passi un secondo turno, da anni. È colpa sua? Non credo. Se la Bouchard ora dovesse vincere uno slam, magari con sostanze al limite della legalità, pensi che l’Itf tr lo direbbe? Non credo proprio. Credi che andrebbe vicino a Genie a chiedere spiegazioni su quel tipo di sostanza? Non credo proprio… Magari però dopo dieci anni, quando ci saranno altre Genie, altre Sharapova, altre Muguruza, sí, a quel punto sí. Questo per dirti che la colpa non è solo dell’atleta, ma un po’ di tutti… @ bao.bab (#1621772)

47
ale85 (Guest) 12-06-2016 20:24

Che la Sharapova non si sia messa sul piedistallo da sola, è palese a tutti. Quello che gli altri purtroppo non capiscono. Se la Sharapova decideva arbitrariamente di inserire nelle liste i farmaci che più le aggradavano, piuttosto che altri, bè mi spiace ma non può essere la sola ed unica colpevole. È un abuso che le è stato dato, ma che in quel momento non fregava niente a nessuno. Lo ripeto, Masha non ha inserito per due anni l’uso del meldonium tra le sostanze che usava, ma te Itf sapevi benissimo che lei utilizzava una sostanza che non era in quelle liste da lei compilate. Quindi perché non chiedere spiegazioni prima? Altrimenti, scusatemi ma una la lista cosa la fa a fare? È fittizia? Serve solo ed esclusivamente per sputtanarti in casi di positività? Sono domande che è lecito porsi a questo punto. La Sharapova è colpevole ed è evidente, ma che l’Itf debba uscire da questa vicenda come un’entità che fa rispettare le regole, mi sembra alquanto vergognoso. La situazione poteva risolversi molto ma molto prima, poi che la Sharapova non avrebbe dovuto prendere il meldoniun nel 2016, siamo tutti d’accordo. Ma che l’Itf le abbia permesso di fare quello che voleva negli anni passati, come se non fosse anche responsabilità loro, e poi pubblicare per rafforzare le loro posizioni esami degli anni passati, no, non ci sta. Nel 2015 si parla non di positività, ma di uso legale, se te Itf parli di positività al meldonium a questo punto ci devi dire anche le altre 20, quantomeno per una questione di rispetto, altrimenti stavi zitta e affrontavi la situazione solo nel 2016, quando la positività era evidente. @ Varco74 (#1621705)

46
bao.bab (Guest) 12-06-2016 20:01

Scritto da Varco74
Ecco siamo di nuovo al prodotto mediatico, al “prodotto di terzi” come non ricordo chi la defini una volta (che avranno voluto dire? Boh, direi che in un certo senso lo siamo tutti); andrebbe un po’ rinnovato il lessico relativo a Maria; per aiutare ad evitare ripetizioni di seguito una breve carrellata (non esaustiva) degli “apprezzamenti” reperibili sul web al riguardo: antipatica, scostante, ipocrita e bugiarda, non donna ma robot, piedi piatti, piu` fumo che arrosto, e` frigida, ha fatto i soldi perche` il mondo e` pieno di “minus habens”, e` scarsa tecnicamente, e` la piu` antisportiva del tour e si merita ogni genere di scorrettezze da parte delle avversarie, fingeva di stare con Dimitrov per motivi pubblicitari ma in realta` e` lesbica, ha portato solo danni al tennis e non e` vero che ha contribuito a far crescere il seguito di questo sport .. ecc. ecc., tutta roba datata ante 7 marzo, le aggiunte successive invece ce le ricordiamo benissimo tutti …

Ma infatti le sue miriadi di sponsor la pagano un tot di milioni al kilo perché è bella dentro… il marketing sportivo si basa sulla bellezza interiore… anche quell’idea di iscriversi agli US Open con il nome di Sugarpova era per far capire che anche i diabetici possono avere un buon rapporto con la propria glicemia…
P.S.: Tra gli effetti dell’Assunzione si melatonina, oltre l’aumento endogeno di GH (che a lei certo non interessava) c’è la della libido…

45
Varco74 (Guest) 12-06-2016 19:07

Ecco siamo di nuovo al prodotto mediatico, al “prodotto di terzi” come non ricordo chi la defini una volta (che avranno voluto dire? Boh, direi che in un certo senso lo siamo tutti); andrebbe un po’ rinnovato il lessico relativo a Maria; per aiutare ad evitare ripetizioni di seguito una breve carrellata (non esaustiva) degli “apprezzamenti” reperibili sul web al riguardo: antipatica, scostante, ipocrita e bugiarda, non donna ma robot, piedi piatti, piu` fumo che arrosto, e` frigida, ha fatto i soldi perche` il mondo e` pieno di “minus habens”, e` scarsa tecnicamente, e` la piu` antisportiva del tour e si merita ogni genere di scorrettezze da parte delle avversarie, fingeva di stare con Dimitrov per motivi pubblicitari ma in realta` e` lesbica, ha portato solo danni al tennis e non e` vero che ha contribuito a far crescere il seguito di questo sport .. ecc. ecc., tutta roba datata ante 7 marzo, le aggiunte successive invece ce le ricordiamo benissimo tutti …

44
Sander (Guest) 12-06-2016 18:48

Scritto da Tennisman

Scritto da Sander

Scritto da Varco74
La torma degli sciacalli assetati del sangue di Maria farebbe bene a darsi una calmata perche`, considerato il mondo in cui viviamo, la china imboccata da questa storia potrebbe diventare oltremodo pericolosa; per capire a che punto siamo arrivati basti pensare che, secondo fonti giornalistiche, nel dopo partita Inghilterra-Russia di ieri sera sono scoppiati incidenti perche` i tifosi inglesi hanno provocato i russi insultanto Putin e la Sharapova; questo dovrebbe dare un’idea della natura della partita al centro della quale e` ormai finita Maria, una partita che va ben aldila` dell’ambito del tennis; continuando a puntare il dito su una persona non si sa davvero cosa potrebbe accadere; non vorrei che alla prossima distribuzione di autografi (perche` piaccia o no Maria di fans ne ha ancora tanti) qualche esaltato possa tentare gesti inconsulti del tipo di quello che e` accaduto a quella giovane cantante americana, tanto per fare un esempio recentissimo …

Vedi, vedi…l’altro giorno finti moralisti, ora sciacalli assetati di sangue, come diceva bene Pink cominciate a rispettare le persone che la pensano diversamente da voi.
Qui non mi sembra che ci sia qualche esagitato Hooligans….ma secondo te cosa bisognava fare? Non squalificare la Sharapova perche’ e’ Russa e perche’ c’e’ Putin?Invece di insultare cercate di argomentare anche se vedo che vi riesce difficile se poi mi tirate fuori quei decelebrati degli Hooligans…quello e’ un problema diverso, ma la risoluzione, dovresti convenire anche tu, non e’ non potere dare le proprie sensate opinioni sui social o sui vari siti.

Ribattere contro il complottismo viene difficile: qualunque logica ragionevole entra da un orecchio ed esce dall’altro.
Che abbia esagerato o meno, su una cosa Cash ha ragione: non vincerà mai più una partita importante senza suscitare sospetti e questo, anche ammettendo che fino al 31-12-2015 fosse stata una giocatrice onesta e di sani principi (opinione personale: proprio NO!), mette in evidente dubbio tutte le vittorie da lei conquistate in precedenza.

Hai ragione, ogni confronto diventa impossibile, perche’ non si riesce a ragionare sulla realta’ delle cose e sulla verita’ ma spunta indissolubilmente una presunta dietrologia o complottismo che quanto meno dovrebbe essere discusso con profonda umilta’…invece neanche quello, la dietrologia diventa la verita’ assoluta basandosi non su delle carte o dei documenti segreti ma sulla creazione convincimento dettato da non si sa bene che cosa…boh…

43
Pat Cash (Guest) 12-06-2016 17:20

Scritto da quoth
grande Pat Cash

Come darti torto…

42
bao.bab (Guest) 12-06-2016 17:17

@ ale85 (#1621551)

La Sharapova è un prodotto mediatico costruito ad arte subito dopo il fallimento del prodotto Kournikova. Se al suo posto ci fosse stata una Suarez o una Bartoli tutto sarebbe stato chiuso senza alcuna vedovanza:

41
Varco74 (Guest) 12-06-2016 16:41

Qualche tempo fa, agli inizi di questa storia predissi che c’era il rischio che l’intera carriera della Sharapova finisse per essere ritenuta “fake”; direi che non mi sbagliavo; a questo punto perche` non toglierle anche i titoli? In fondo anche il Club di Wimbledon sta pensando di espellerla

40
zoff (Guest) 12-06-2016 16:33

Sono curioso di leggere il contenuto dell’eventuale ricorso di Maria. Secondo me farebbe bene a star zitta. Dovrebbe accettare la squalifica e mettersi a lavorare sodo, se vuol tornare ai vertici del tennis mondiale.

39
ale85 (Guest) 12-06-2016 16:17

Sí ovvio, londicevo solo perché nelle positività della Sharapova, relative al 2015, non risultava l’uso del farmaco a Brisbane e a Roma, almeno così credo di aver letto!! Mi pare ci fosse Wimbledon, Fed Cup, Fed Cup a Mosca e poi non ricordo… Ovvio, poi moralmente ognuno è libero di pensare quello che vuole. Ci mancherebbe. @ pinkfloyd (#1621547)

38
ale85 (Guest) 12-06-2016 16:14

Sinceramente e scusami se te lo dico il tuo commento: La Sharapova viene difesa perché bella, ti pone allo stesso livello di chi la difende a spada tratta dicendo che non ha commesso errori e che dovrebbe essere riabilitata subito. Sicuramente a molti dispiacerà non vedere più la Sharapova, perché bella, ma non credo che il punto fondamentale di questi interventi sia questo. Prova a fare il ragionamento contrario e cioè, immagina avessero trovato positivo Nadal, nessuno si sognerebbe di scrivere che chi difende Rafa lo fa perché è un gran figo. Quindi direi anche basta, anche perché poi si va a sfiorare il ridicolo.@ bao.bab (#1621514)

37
pinkfloyd 12-06-2016 16:05

@ ale85 (#1621543)

ah ok, mi sembrava strano.
Tutto quello che ha fatto fino al 2016 lo riterremo “legalmente” inoppugnabile.
Poi il punto di vista di qualcuno può anche ampliarsi, “moralmente”, “eticamente” ecc
Cash può anche porsi questi dubbi, fatto sta che, almeno io, mi attengo a quello che è successo quest’anno, che è già di per sé più che sufficiente, se così si può dire.

36
ale85 (Guest) 12-06-2016 16:00

Forse ho scritto male, il mio riferimento era AO 2015… Volevo solo specificare che le uniche vittorie di Masha del 2015, Brisbane e Roma, le ha ottenute senza l’uso di questo farmaco… Era per chi con forza urlava: Via gli Slam… Alla fine ci sono partite e tornei che ha vinto anche senza l’uso del meldonium, quindi dire la Sharapova ha vinto solo dopandosi è errato. Solo questo. Ho problemi di rete, non so come arriveranno questi messaggi, mi scuso in anticipo!

35
ale85 (Guest) 12-06-2016 15:55

Mi riferivo AO 2015, è palese che non fosse AO 2016

34
ale85 (Guest) 12-06-2016 15:54

Mi riferivo AO 2015, è palese che non fosse AO 2016

33
Tennisman (Guest) 12-06-2016 15:46

Scritto da Sander

Scritto da Varco74
La torma degli sciacalli assetati del sangue di Maria farebbe bene a darsi una calmata perche`, considerato il mondo in cui viviamo, la china imboccata da questa storia potrebbe diventare oltremodo pericolosa; per capire a che punto siamo arrivati basti pensare che, secondo fonti giornalistiche, nel dopo partita Inghilterra-Russia di ieri sera sono scoppiati incidenti perche` i tifosi inglesi hanno provocato i russi insultanto Putin e la Sharapova; questo dovrebbe dare un’idea della natura della partita al centro della quale e` ormai finita Maria, una partita che va ben aldila` dell’ambito del tennis; continuando a puntare il dito su una persona non si sa davvero cosa potrebbe accadere; non vorrei che alla prossima distribuzione di autografi (perche` piaccia o no Maria di fans ne ha ancora tanti) qualche esaltato possa tentare gesti inconsulti del tipo di quello che e` accaduto a quella giovane cantante americana, tanto per fare un esempio recentissimo …

Vedi, vedi…l’altro giorno finti moralisti, ora sciacalli assetati di sangue, come diceva bene Pink cominciate a rispettare le persone che la pensano diversamente da voi.
Qui non mi sembra che ci sia qualche esagitato Hooligans….ma secondo te cosa bisognava fare? Non squalificare la Sharapova perche’ e’ Russa e perche’ c’e’ Putin?Invece di insultare cercate di argomentare anche se vedo che vi riesce difficile se poi mi tirate fuori quei decelebrati degli Hooligans…quello e’ un problema diverso, ma la risoluzione, dovresti convenire anche tu, non e’ non potere dare le proprie sensate opinioni sui social o sui vari siti.

Ribattere contro il complottismo viene difficile: qualunque logica ragionevole entra da un orecchio ed esce dall’altro.

Che abbia esagerato o meno, su una cosa Cash ha ragione: non vincerà mai più una partita importante senza suscitare sospetti e questo, anche ammettendo che fino al 31-12-2015 fosse stata una giocatrice onesta e di sani principi (opinione personale: proprio NO!), mette in evidente dubbio tutte le vittorie da lei conquistate in precedenza.

32
Varco74 (Guest) 12-06-2016 15:45

A chi accosta con ineffabile disinvoltura la Sharapova a Putin andrebbero ricordati i tempi, non remotissimi, nei quali Maria era ritenuta cosi “poco russa” da dubitare che avesse il diritto di giocare in Fed Cup per il proprio paese, allora faceva comodo cosi, ma ora i tempi sono cambiati …

31
pinkfloyd 12-06-2016 15:40

@ ale85 (#1621489)

Agli AO di quest’anno non ha preso il farmaco?
Allora di che parliamo da 3 mesi?

“…the admission in the letter dated 28 April 2016 that she took 500 mg of Mildronate on
18, 20, 22, 24 and 26 January 2016, that is before each of the 5 matches she played at
the Australian Open…”

Dovevano fermarla? Doveva lei fermarsi.
Poi il suo farmaco, nell’ultimo periodo, non era nemmeno dichiarato da lei….cosa dovevano fermare?
Loro hanno mandato la lista aggiornata dei farmaci proibiti a fine 2015 eccetera eccetera eccetera e tutta la storia che conosciamo da 3 mesi, ormai.

30
Frank Falupa (Guest) 12-06-2016 15:17

Scritto da M_campione
Se il Meldonium si poteva prendere e la Sharapova l’ha preso, come probabilmente altri, è tutto nelle regole e non c’è nulla da dire. Non può essere condannata per aver preso un farmaco che si poteva prendere. Da quest’anno invece non si può più prendere e siccome l’ha preso è doveroso che sia squalificata. Se così non fosse, tutti potrebbero liberamente prendere doping, tanto, siatene certi, a parole tutti sarebbero inconsapevoli o distratti o in buonissima fede e chissà cos’altro.

Hai ragione. Tuttavia sarebbe ora che la natura umana iniziasse a prendere confidenza anche con la parola Etica. Nel cammino verso la civiltà, Santi e Legislatori ci hanno portato dove siamo ora, attraverso Comandamenti e Leggi; se vogliamo progredire, anziché degenerare, è necessario che Ognuno si faccia carico in maniera responsabile dei propri comportamenti. Se si ritiene un atteggiamento responsabile utilizzare un MEDICINALE A SCOPO TERAPEUTICO SPECIFICO, al fine di incrementare le proprie prestazioni tennistiche, allora va bene così; vuol dire che c’è ancora bisogno di santoni e avvocati che guidino i comportamenti, spesso irresponsabili, delle persone.

29
bao.bab (Guest) 12-06-2016 15:06

Scritto da gianfranco

Ma come si fa a giustificare e difendere ancora la Sharapova?

Parafrasando un popolare detto romanesco: ha più forza un pelo pubico di costei che un carro trainato da una torma di buoi… alla faccia dei principi della dinamica definiti da plutocrati spesati dalla CIA e dall’MI6 per difendere gli interessi imperialistici occidentali contro il buon leader Vladimir e la sua Zarina Masha!

28
Varco74 (Guest) 12-06-2016 15:05

Saro` anche un dietrologo complottardo ma al fatto che l’esplosione del “caso Meldonium” proprio nell’anno delle Olimpiadi sia solo una coincidenza proprio non riesco a crederci

27
Giorgio il mitico (Guest) 12-06-2016 14:31

Cosa pensate della banale CREATINA ?

Pat Cash muore d’invidia è ovvio, 20 milioni all’anno di sponsor fanno gola a tutti/e, ma qui ricordo che sia la Nike che la Head hanno deciso di CONTINUARE a sponsorizzare la Sharapova, per la Head il “principio attivo Meldonium” NON E’ DOPANTE.

Voi pensate che multinazionali del loro livello prima di comportarsi così NON abbiano fatto analizzare questo meldonium da laboratori di analisi di alto livello ?
Se non lo avessero fatto sarebbero degli aspiranti suicidi in campo commerciale !!!!!!!!!

Il VERO PROBLEMA è il seguente , senza rendersene conto Cash lo evidenzia e cioè se per resistere all’umidità di New York , al caldo australiano uno prende del POLASE, il Polase è doping ?????

Eppure il Polase mi aiuta a resistere e di conseguenza indirettamente la mia prestazione migliora .

La WADA , che per DECENNI HA DORMITO sul meldonium deve tracciare in modo INEQUIVOCABILE il confine fra DOPING e ricostituenti, integratori e altri medicinali.

Io sono uno scommettitore e voglio che tutti gli atleti partano alla pari nelle competizioni o non si dopa nessuno o paradossalmente……si dopino tutti a loro rischio e pericolo, tra le conseguenze del doparsi ci sono possono anche essere SLA e tumori.

Ecco perchè penso che il meldonium forse non è doping, la Sharapova i soldi li ha fatti a palate, i contratti pubblicitari durano anni, questa rischiava la pelle per vincere qualche trofeo in più, boo.

In questa storia ci sono troppe cose che non mi convincono.

26
ale85 (Guest) 12-06-2016 14:22

Io sono la prima a dire che due anni sono giusti… Gli altri che commentano lo sanno. Ho nominato altri atleti solo ed esclusivamente per le parole di Cash. A mio avviso un atleta non è dopato solo quando viene colto in fallo, ma molto molto prima. Se un domani dovesse uscire uno scandalo di un altro atleta, per un farmaco diverso, direi la stessa cosa… Che ci sia del maschilismo, anche nello sport, è evidente. Il fare riferimento ad altri atleti non è per dire che sono dopati, ma solo per far capire che i farmaci sono presi da quasi tutti… Nessuno giustifica Sharapova, con questo ma il riferimento fatto da Cash che dice: Come avrà fatto la Sharapova col caldo degli Ao??? Bè in quel caso ha detto un inesattezza perché secondo i referti che ci hanno fatto vedere la Sharapova nel caldo australiano non ha fatto uso di meldonium. Poi che lo prendesse da una vita è chiaro a tutti, ma fermarla prima? Bisogna aspettare sempre la positività per fermare un atleta? L’antidoping sapeva benissimo che Masha faceva uso di meldoniun e non solo da dieci anni, senza averne bisogno… Oppure dobbiamo aspettare le varie embolie per fermare un atleta? L’antidoping ti ripeto non nasce per beccare l’atleta nel fatto ma per salvaguardarne la salute, detto questo mi auguro che questo caso insegni agli atleti a fare un uso dei farmaci se non nullo moderato… A me questa situazione fa solo una grande tristezza… @ quoth (#1621447)

25
brizz 12-06-2016 13:40

Scritto da Frank Falupa
Ruvido, diretto e muscolare nelle affermazioni così come il suo meraviglioso tennis: questo è Pat Cash. Un ‘hombre vertical’, caratteristica rara, fuori dal tempo, più che fuori luogo. Nella circostanza ha semplicemente detto la verità; senza troppi giri di parole.

nella circostanza ha solo espresso la sua opinione, tra l’altro condita da un’inesattezza ridicola :wink:

24
Pat Cash (Guest) 12-06-2016 13:32

Masha ha sbagliato, ma nel suo caso due anni sembrano tanti. Chi sbaglia deve pagare, ma il giusto. Aggiungo quindi che ritengo sensato che la bella siberiana faccia ricorso, anche se dubito che la porti a qualche risultato.
P.S.
Quando Cash vinse a Wimbledon io lo avrei divorato. Poi scomparve nel nulla da cui era provenuto.

23
Sander (Guest) 12-06-2016 13:23

Scritto da Varco74
La torma degli sciacalli assetati del sangue di Maria farebbe bene a darsi una calmata perche`, considerato il mondo in cui viviamo, la china imboccata da questa storia potrebbe diventare oltremodo pericolosa; per capire a che punto siamo arrivati basti pensare che, secondo fonti giornalistiche, nel dopo partita Inghilterra-Russia di ieri sera sono scoppiati incidenti perche` i tifosi inglesi hanno provocato i russi insultanto Putin e la Sharapova; questo dovrebbe dare un’idea della natura della partita al centro della quale e` ormai finita Maria, una partita che va ben aldila` dell’ambito del tennis; continuando a puntare il dito su una persona non si sa davvero cosa potrebbe accadere; non vorrei che alla prossima distribuzione di autografi (perche` piaccia o no Maria di fans ne ha ancora tanti) qualche esaltato possa tentare gesti inconsulti del tipo di quello che e` accaduto a quella giovane cantante americana, tanto per fare un esempio recentissimo …

Vedi, vedi…l’altro giorno finti moralisti, ora sciacalli assetati di sangue, come diceva bene Pink cominciate a rispettare le persone che la pensano diversamente da voi.
Qui non mi sembra che ci sia qualche esagitato Hooligans….ma secondo te cosa bisognava fare? Non squalificare la Sharapova perche’ e’ Russa e perche’ c’e’ Putin?Invece di insultare cercate di argomentare anche se vedo che vi riesce difficile se poi mi tirate fuori quei decelebrati degli Hooligans…quello e’ un problema diverso, ma la risoluzione, dovresti convenire anche tu, non e’ non potere dare le proprie sensate opinioni sui social o sui vari siti.

22
lallo (Guest) 12-06-2016 13:10

Scritto da M_campione
Se il Meldonium si poteva prendere e la Sharapova l’ha preso, come probabilmente altri, è tutto nelle regole e non c’è nulla da dire. Non può essere condannata per aver preso un farmaco che si poteva prendere. Da quest’anno invece non si può più prendere e siccome l’ha preso è doveroso che sia squalificata. Se così non fosse, tutti potrebbero liberamente prendere doping, tanto, siatene certi, a parole tutti sarebbero inconsapevoli o distratti o in buonissima fede e chissà cos’altro.

Il meldonium non era un farmaco permesso. Era un prodotto illegale in quasi tutto il pianeta le cui proprietà erano poco chiare anche all’antidoping. E per questo non era tra i ‘farmaci’ vietati. Ora, a me, che un atleta prenda una roba che aumenta le capacità atletiche, sia esso proibito o ignorato dall’antidoping, grande differenza non me la fa sembrare. E’ ipocrita pensare che chi prendeva il prodotto mentre WADA non si rendeva conto che fosse doping è atleta retto (peccato che quegli atleti lo prendevano proprio per migliorare le proprie prestazioni) e limpido, mentre chi lo ha preso, per pura disattenzione, anche poche settimane dopo la messa al bando del prodotto è un delinquente.
Per me son colpevoli entrambe quelle attitudini.

21
quoth (Guest) 12-06-2016 13:10

grande Pat Cash

20
quoth (Guest) 12-06-2016 13:09

Scritto da ale85
Dire poi che la Sharapova abbia vinto grazie al meldonium, è una cavolata. Ci sono i dati dello scorso anno: Brisbane lo ha vinto lo stesso, così come Roma… Guarda caso gli unici tornei vinti lo scorso anno, non manifestavano l’uso del meldonium. Io penso che lo utilizzava nei tornei in cui si sentiva più insicura, Wimbledon, oppure sottopressione, Fed Cup… Con scarsi risultati e comunque nel pieno della legalità.

???
ma se è stata la stessa Sharapova a dire che il meldonium lo usava da una vita?
e i paragoni con gli altri tennisti che hai fatto nell’altro post sono fuori luogo. Non c’è nessun accanimento, da giudizio coerente 2 anni sono anche pochi, se poi uno è un fan accanito e accecato è un altro discorso.

19
M_campione 12-06-2016 12:53

Se il Meldonium si poteva prendere e la Sharapova l’ha preso, come probabilmente altri, è tutto nelle regole e non c’è nulla da dire. Non può essere condannata per aver preso un farmaco che si poteva prendere. Da quest’anno invece non si può più prendere e siccome l’ha preso è doveroso che sia squalificata. Se così non fosse, tutti potrebbero liberamente prendere doping, tanto, siatene certi, a parole tutti sarebbero inconsapevoli o distratti o in buonissima fede e chissà cos’altro.

18
lallo (Guest) 12-06-2016 12:36

Scritto da Frank Falupa
Ruvido, diretto e muscolare nelle affermazioni così come il suo meraviglioso tennis: questo è Pat Cash. Un ‘hombre vertical’, caratteristica rara, fuori dal tempo, più che fuori luogo. Nella circostanza ha semplicemente detto la verità; senza troppi giri di parole.

verità con la v minuscola , quella con la V maiuscola includerebbe una citazione per tutti\e quelli che han smesso di usare meldonium a dicembre. Detto questo, la prima parte del tuo commento volevo scriverla io… :wink:

17
pinkfloyd 12-06-2016 12:28

@ Varco74 (#1621352)

Intanto rispetta le persone, perché qua io vedo solo gente educata che scrive cose educate.
Poi anche il fanatismo è pericoloso, anzi, lo è ancora di più.
Infine e dico infine, scrivi pure quello che vuoi tu, ne hai tutto il diritto.

16
gianfranco (Guest) 12-06-2016 11:27

Scritto da eunosio
il doping è esecrabile.
eppure su questa storia si sente l’odore dei servizi segreti, come su blatter (che non era un santo)
oltre al doping quindi abbiamo altri problemi

Incolpare i servizi che vogliono attaccare la Russia mi sembra opera di Giocobbo e dei sui Voyager.

P.s.
La condanna di Maria porterà quelli Voyager a ripensare all’Arca dell’Alleanza e alle scoperte astronomiche dei Maya sulle tenniste anche allora “sacrificate”.Forse (forse) solo fra 1069 anni Giacobbo scoprirà e ci comunicherà la “vera” verità.

15
Sander (Guest) 12-06-2016 11:20

Daccordo con Pat Cash pero’ potevate mettere una foto migliore…in quella foto, un po’ di meldonium sembra averlo preso anche lui… :mrgreen:

14
Varco74 (Guest) 12-06-2016 11:10

La torma degli sciacalli assetati del sangue di Maria farebbe bene a darsi una calmata perche`, considerato il mondo in cui viviamo, la china imboccata da questa storia potrebbe diventare oltremodo pericolosa; per capire a che punto siamo arrivati basti pensare che, secondo fonti giornalistiche, nel dopo partita Inghilterra-Russia di ieri sera sono scoppiati incidenti perche` i tifosi inglesi hanno provocato i russi insultanto Putin e la Sharapova; questo dovrebbe dare un’idea della natura della partita al centro della quale e` ormai finita Maria, una partita che va ben aldila` dell’ambito del tennis; continuando a puntare il dito su una persona non si sa davvero cosa potrebbe accadere; non vorrei che alla prossima distribuzione di autografi (perche` piaccia o no Maria di fans ne ha ancora tanti) qualche esaltato possa tentare gesti inconsulti del tipo di quello che e` accaduto a quella giovane cantante americana, tanto per fare un esempio recentissimo …

13
gianfranco (Guest) 12-06-2016 11:10

Il fanatismo in Italia è lo sport preferito.
L’idolo non ha mai colpe.La colpa è sempre del Barabba di turno. :oops:

P.s.
Ma come si fa a giustificare e difendere ancora la Sharapova?

12
ale85 (Guest) 12-06-2016 11:04

Dire poi che la Sharapova abbia vinto grazie al meldonium, è una cavolata. Ci sono i dati dello scorso anno: Brisbane lo ha vinto lo stesso, così come Roma… Guarda caso gli unici tornei vinti lo scorso anno, non manifestavano l’uso del meldonium. Io penso che lo utilizzava nei tornei in cui si sentiva più insicura, Wimbledon, oppure sottopressione, Fed Cup… Con scarsi risultati e comunque nel pieno della legalità.

11
ale85 (Guest) 12-06-2016 10:56

Invece Sam Stosur ha un fisico così naturale, da non far presagire l’uso di nessun farmaco. Nessuno difende Sharapova, ma tutti questi campioni dovrebbero farsi un esame di coscienza… Diciamo, così la Sharapova stava sulle scatole a tutti/e, adesso tutti si sentono in diritto e in dovere di infamarla, ma il meldoniun ha poco a che fare cin questo. Se lo avesse utilizzato Nadal, qualsiasi campione lo avrebbe difeso, non parlo del pubblico, poiché tanto infortunato e perché un errore in una carriera immacolata poteva starci. C’È un fondo di maschilismo in tutte le cose… Agassi si è dopato, nessuno ha detto o fatto niente, la Hingis si è dopata, due anni di squalifica, i bar Cilic, Gasquet e Troysky si sono dopati, pochi mesi di squalifica con silent ban, la Sharapova si è dopata, due anni di squalifica con annessa crocifissione. Capisco tutto, è giusta la condanna, è giusta l’accusa, ma alla fine bisogna riconoscere che è stata una delle poche persone che si è assunta tutta la responsabilità del caso, avrebbe potuto pagare un medico fittizio, affinché sparasse qualche cavolata, avrebbe potuto fare qualsiasi cosa… Tutta questa cattiveria da parte di colleghi, soprattutto uomini non la capisco, che davvero qui non ci sia una guerra interna Atp, Wta, vi ricordo che dopo il caso Sharapova, si è tornati a parlare di montepremi maschili e femminili, un caso? Può darsi…

10
pablox 12-06-2016 10:38

Scritto da eunosio
il doping è esecrabile.
eppure su questa storia si sente l’odore dei servizi segreti, come su blatter (che non era un santo)
oltre al doping quindi abbiamo altri problemi

e vogliamo parlare degli illuminati? e i rettiliani? e le scie chimiche? :mrgreen:

9
Frank Falupa (Guest) 12-06-2016 10:38

Ruvido, diretto e muscolare nelle affermazioni così come il suo meraviglioso tennis: questo è Pat Cash. Un ‘hombre vertical’, caratteristica rara, fuori dal tempo, più che fuori luogo. Nella circostanza ha semplicemente detto la verità; senza troppi giri di parole.

8
pinkfloyd 12-06-2016 10:35

Ma no, è che lui è australiano e, si sa, tutto il mondo è in guerra contro la Russia.
Altro che siriani, palestinesi e nigeriani: i veri perseguitati nel mondo sono i russi e i civili di tutte le Russie!
D’altronde il Meldonium, commercializzato nei paesi russi, è stato creato apposta per evidenziare e provare, poi, questa persecuzione.
E gli atleti si sono immolati per questo, lo hanno usato solo per questo, mica per altro.
E’ un gesto nobile il loro, sono degli eroi, diciamo le cose come stanno…

:)

7
Phoedrus (Guest) 12-06-2016 10:14

Condivido la sostanza delle parole di Pat Cash.

La questione centrale, a prescindere dal doping o meno, e’ l’utilizzo di un farmaco di cui non hai bisogno (malattia che non hai) per ottenerne vantaggi sportivi.

Tutte le altre questioni tipo “Lo fanno anche altri” sono scuse fantasiose.

Ipotizzare poi i servizi segreti o una guerra anti-Russia e’ puro complottismo che fa sorridere.

6
Paolo (Guest) 12-06-2016 10:09

Io non capisco questa continua giustificazione di questa vicenda e questo vostro continuo sottovalutare il caso perche’ tocca una vs beniamina ha sbagliato ed e’ giusto Che paghi tolleranza zero sul doping e nessuna giustificazione

5
bad_player (Guest) 12-06-2016 09:52

la damonizzazione di questa atleta purtroppo va avanti da parecchi mesi.
Pat è, quindi, l’ennesimo collega che avrebbe fatto meglio a tacere!
Detto questo, la squalifica mi sembra corretta nella sua misura.

4
Varco74 (Guest) 12-06-2016 09:31

Cash ha ragione nella sua conclusione, era infatti questo il principale obiettivo dell’operazione Meldonium, direi che e` stato raggiunto in pieno

3
eunosio (Guest) 12-06-2016 08:51

il doping è esecrabile.
eppure su questa storia si sente l’odore dei servizi segreti, come su blatter (che non era un santo)

oltre al doping quindi abbiamo altri problemi

2
alexalex 12-06-2016 08:25

Parole esagerate e fuori luogo! Squalificare chi ha sbagliato è corretto! demonizzarlo come se fosse l’unico ladro del mondo è un’assurdità!

1

Lascia un commento