Caso Sharapova Copertina, Generica

Marat Safin prende le difese di Maria Sharapova

17/04/2016 11:56 12 commenti
Marat Safin ex n.1 del mondo
Marat Safin ex n.1 del mondo

Marat Sarin, ex giocatore di altissimo livello, ha preso le difese di Maria Sharapova sulle accuse di doping verso la tennista russa.

“Maria è una professionista ed ha un team specializzato accanto a lei. Il meldonium può restare nel corpo di chi lo assume anche per tre mesi ed è stato trovato in numerosi test effettuati ad atleti russi, tutti risultati positivi.
Per questo alla fine Maria ne uscirà totalmente pulita dalla vicenda perchè non ha commesso alcun illecito sportivo
.


Lorenzo Carini


TAG: ,

12 commenti. Lasciane uno!

ale85 (Guest) 17-04-2016 17:04

Sí infatti… Qui non aspettavano altro!!!

Scritto da NOMariaNOTennis
Safin fa parte dell’establishment russo e come tale si sta rapidamente allineando alle posizioni del Grande Capo del Cremlino ormai tutte tese alla tutela dei propri atleti in prospettiva Olimpiade; riguardo al tennis mi sembra che anche l’ultima dichiarazione della ITF sul caso Sharapova (14 aprile) possa essere interpretata come un completo scarico di responsabilita` sulla WADA laddove si parla di ” … un audizione in conformita` alle raccomandazioni della WADA”; sembra cioe` che si stia consolidando un fronte teso ad isolare l’Agenzia Antidoping lasciandola da sola con il cerino in mano di trovare una soluzione praticabile dell’ingarbugliata vicenda Meldonium; credo che all’Agenzia siano molto preoccupati dei rischi cui stanno andando incontro ed anche consapevoli che alla fine sul banco degli accusati potrebbero rimanere, a torto o ragione, solo loro; la questione e` ormai troppo grande ed importante per essere controllata dalle semplici regole dell’antidoping ed infatti l’Agenzia ne ha completamente perso il controllo tanto da sperare in una soluzione “politica” che salvi la faccia un po’ a tutti a cominciare da se stessa.
Poi c’e` ancora chi crede che possa esserci differenza tra l’assunzione del farmaco il 31/12/ 2015 o il 1/1/ 2016 oppure chi passa il tempo a setacciare il web in cerca delle dichiarazioni dell’ennesimo “esperto” che dice quello che fa piacere sentir dire magari al contempo bannando come “prezzolato” (dalla strega di Njagan) qualsiasi altro che esprime opinioni opposte; ma questo in fondo significa solo che sono sempre piu` scarsi i tentativi di capire cosa stia effettivamente succedendo e come potrebbe davvero finire questa storia; per molti cio` che conta e` che l’urlatrice siberiana sia squalificata il piu` lungo possibile e chi se ne frega della lotta doping …

12
NOMariaNOTennis (Guest) 17-04-2016 16:56

Safin fa parte dell’establishment russo e come tale si sta rapidamente allineando alle posizioni del Grande Capo del Cremlino ormai tutte tese alla tutela dei propri atleti in prospettiva Olimpiade; riguardo al tennis mi sembra che anche l’ultima dichiarazione della ITF sul caso Sharapova (14 aprile) possa essere interpretata come un completo scarico di responsabilita` sulla WADA laddove si parla di ” … un audizione in conformita` alle raccomandazioni della WADA”; sembra cioe` che si stia consolidando un fronte teso ad isolare l’Agenzia Antidoping lasciandola da sola con il cerino in mano di trovare una soluzione praticabile dell’ingarbugliata vicenda Meldonium; credo che all’Agenzia siano molto preoccupati dei rischi cui stanno andando incontro ed anche consapevoli che alla fine sul banco degli accusati potrebbero rimanere, a torto o ragione, solo loro; la questione e` ormai troppo grande ed importante per essere controllata dalle semplici regole dell’antidoping ed infatti l’Agenzia ne ha completamente perso il controllo tanto da sperare in una soluzione “politica” che salvi la faccia un po’ a tutti a cominciare da se stessa.
Poi c’e` ancora chi crede che possa esserci differenza tra l’assunzione del farmaco il 31/12/ 2015 o il 1/1/ 2016 oppure chi passa il tempo a setacciare il web in cerca delle dichiarazioni dell’ennesimo “esperto” che dice quello che fa piacere sentir dire magari al contempo bannando come “prezzolato” (dalla strega di Njagan) qualsiasi altro che esprime opinioni opposte; ma questo in fondo significa solo che sono sempre piu` scarsi i tentativi di capire cosa stia effettivamente succedendo e come potrebbe davvero finire questa storia; per molti cio` che conta e` che l’urlatrice siberiana sia squalificata il piu` lungo possibile e chi se ne frega della lotta doping …

11
ale85 (Guest) 17-04-2016 16:36

Invece voi chi credete di essere? Tutti fenomeni, tutti a giudicare… Mi fate pensare che il meldonium lo avete provato anche voi, considerando quanto siete esperti. Il meldonium era una sostanza così illecita che diventa doping dopo circa 20 anni e soprattutto dopo che diventa doping viene data anche l’amnistia e ovviamente è colpa della Sharapova… Ma fatemi il piacere. Grande Safin. Pensate ad epo Nadal e magnum Serenona… Quella è tutta natura… Ah è vero a voi piace credere alle favole e ad essere presi in giro!

10
_Carlo (Guest) 17-04-2016 16:13

Che ridicolo…
Che poi la Sharapova ha ammesso lei di averlo usato nel 2016 perché non sapeva che fosse vietato, quindi la falsità di queste dichiarazioni è palese…

9
Fab (Guest) 17-04-2016 15:40

“A leading Australian sports physician, Peter Larkins, is disturbed by Maria
Sharapova’s explanation for her use of meldonium amid uncertainty as to
the long-term impact of prolonged use of the banned drug.

Larkins said the benefits of meldonium had similarities to EPO, which
athletes including Lance Armstrong used to boost endurance, and stated
it was significant that of those who had tested positive to the drug
since January 1, “the majority were endurance athletes”.”

=

“Uno dei massimi medici sportivi australiani, Peter Larkins, è infastidito dalla spiegazione data dalla Sharapova per l’uso che ha fatto del Meldonium fra cui l’incertezza riguardante l’impatto a lungo termine di un uso prolungato del farmaco vietato.

Larkins ha detto che i benefici del Meldonium sono simili all’EPO che veniva usato da atleti, fra i quali Lance Armstrong, per aumentare la resistenza fisica, Larkins ha affermato anche che è stato significativo che fra quelli che sono risultati positivi al Meldonium dal 1 Gennaio 2016, la maggior parte erano atleti di resistenza”

Fonte:

http://www.theaustralian.com.au/sport/tennis/sharapovas-explanation-of-meldonium-use-doesnt-tally-with-medical-facts/news-story/a6c5dc5256b2a96deb7d37978b9ef41f

E guarda un pò, che strana coincidenza, il tennis dal punto di vista fisico si basa sulla potenza, velocità e resistenza!!!!!!

Saluti.

Fabrice

PS “C’è chi dice che il tuttologo sia una merce rara, per me è una merce falsa”

by Warren Buffett

8
isyde 17-04-2016 14:42

popolo di atleti malati cronici, questi russi… tutti a curarsi col meldonium.

detto questo… vorrei ricordare al signor Safin, che la sharapova ha assunto il farmaco per sua stessa ammissione ( e tramite il suo avvocato ) durante gli Aus open.
che adesso si voglia far finta che le cose siano andate diversamente ( per la signorina raccomandata)… è un altro paio di maniche.

7
Elio 17-04-2016 13:39

Mah…Te pareva a te… 🙄

6
alexalex 17-04-2016 12:43

@ Raffaele83 (#1575886)

Infatti, non è solo un integratore di magnesio? ? Che sarà mai un po’ di gatorade! 😉

5
Mirko P. (Guest) 17-04-2016 12:38

Bravo e bello.

4
Raffaele83 (Guest) 17-04-2016 12:17

Eh già in fin dei conti chi non prende un pò di Meldonium?

3
Pollicino (Guest) 17-04-2016 12:14

Bla bla bla.
Non solo per Meldonium, per tutto il resto: e’ doping di Stato!

2
bao.bab (Guest) 17-04-2016 12:07

Ovviamente Safin ha anche un PhD in farmacologica ed ha svolto ricerche specifiche sull’argomento…

1