Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Angelique Kerber: “Sono convinta che sarebbe più corretto fare come nel calcio, dove si giocano in contemporanea gli ultimi incontri del girone”

31/10/2015 17:19 26 commenti
Angelique Kerber classe 1988, n.7 WTA
Angelique Kerber classe 1988, n.7 WTA

Angelique Kerber dopo essere stata eliminata nel Round Robin delle WTA Finals ha rilasciato una interessante dichiarazione sulla competizione che da un anno si disputa a Singapore.

“Sono convinta che sarebbe più corretto fare come nel calcio, dove si giocano in contemporanea gli ultimi incontri del girone. Ho provato a concentrarmi, a pensare solo alla partita, ma tutti avevano già fatto i calcoli e mi dicevano che avrei dovuto vincere per forza un set”.


TAG: , ,

26 commenti. Lasciane uno!

IndoorClay 01-11-2015 10:43

Nel tennis a differenza del calcio conta vincere anche solo una partita che sia per il morale per la classifica per il prize money quindi scendono in campo per vincere forse si potrebbero fare 4 gironi e passa solo la prima ma dovrebbero essere 16 giocatrici

26
kev (Guest) 01-11-2015 10:30

brava Angelique.

25
circ80 (Guest) 01-11-2015 01:06

Scritto da Wotan tennis
dovrebbe stare zitta, doveva solo vincere un set. La demoralizzata doveva essere la Safarova che sapeva in partenza che non si sarebbe potuta qualificare ed invece ha giocato una partita straordinaria.
Io dico che la cosa veramente sbagliata di questa formula è che le giocatrici di un gruppo arrivano riposate alle semi perchè hanno un giorno di riposo mentre quelle del secondo gruppo non lo hanno e la Muguruza oggi ha perso fondamentalmente perchè non si potuta riposare dopo la partita di ieri. Questa cosa la trovo molto scorretta ed antisportiva ed avviene solo in questo torneo.

E in più la spagnola ha giocato pure il doppio..

24
Angelmax57 31-10-2015 23:25

Qualcuno ha detto che giocando le partite in contemporanea si è più concentrati nella gara perché non si ha l’assillo di “VINCERE UN SOLO SET”come nel caso di Flavia o della Kerber.
Invece per me è l’opposto, perché in campo si entra per vincere, che sia un set o la partita la concentrazione è la stessa, si gioca per battere l’avversario, altro che storie!

Come è già stato detto, la durata delle partite non è la stessa e quindi non ci può essere contemporaneità, e poi da questo punto di vista secondo me, si peggiora la concentrazione nella partita, perché si sta sempre con le orecchie tese per sapere cosa succede dall’altra parte: insomma, la concentrazione viene meno.

23
brizz 31-10-2015 22:46

la contemporaneità sarebbe la cosa migliore come d’altro canto anche far giocare le partite dei due gironi nello stesso giorno……..ma con l’attuale formula ci sono più introiti e i dollari vincono sempre

22
Alex (Guest) 31-10-2015 21:50

Scritto da Wotan tennis
dovrebbe stare zitta, doveva solo vincere un set. La demoralizzata doveva essere la Safarova che sapeva in partenza che non si sarebbe potuta qualificare ed invece ha giocato una partita straordinaria.
Io dico che la cosa veramente sbagliata di questa formula è che le giocatrici di un gruppo arrivano riposate alle semi perchè hanno un giorno di riposo mentre quelle del secondo gruppo non lo hanno e la Muguruza oggi ha perso fondamentalmente perchè non si potuta riposare dopo la partita di ieri. Questa cosa la trovo molto scorretta ed antisportiva ed avviene solo in questo torneo.

“fondamentalmente” perchè era stanca? E chi lo dice che da riposata avrebbe vinto? La Sharapova era riposata ed è stata sonoramente sconfitta!

Fermo restando che condivido la necessita’ di far riposare tutti/e allo stesso modo, la tua affermazione non mi sembra comunque corretta.

Che poi nessuno ha ordinato alla Muguroza di giocarsi anche il doppio…

21
Mats 31-10-2015 21:18

solitamente per passare un turno bisogna vincere due set. se la Kerber sapeva che per andare in semifinale gliene occorreva solo uno non poteva che essere avvantaggiata

20
Carlo (Guest) 31-10-2015 20:43

Scritto da gbuttit
Ma dai, siamo seri… capisco anche che lei possa cercare una giustificazione ma non capisco come qualcuno le dia anche ragione…
ma lo sapete che una partita di tennis può durare tre quarti d’ora ed un’altra 3 ore ed allora a cosa servirebbe la contemporaneità????
Oppure quando in una delle due finisce il primo set lo fermiamo fino a che non finisca anche nell’altra?
A parte questo la contemporaneità nel calcio serve per cercare (spesso inutilmente) di evitare pastette, le tenniste hanno ampiamente dimostrato negli ultimi due anni di non fare pastette…

Non ha tutti i torti, quello che conta non è quello che succede nel corso della partita, ma lo spirito con cui la si affronta e come ci si concentra prima dell’incontro.

Iniziare in contemporanea, o comunque senza conoscere i risultati dell’altro incontro, non ti fa perdere concentrazione.

Cominciare l’incontro sapendo che “tanto mi basta vincere un set” da condizione favorevole diventa un peso mentale, credo che anche Flavia ne abbia risentito.
Per assurdo, ma mica tanto, è meglio entrare in campo sapendo che “per forza” devi vincere l’incontro.

19
Wotan tennis 31-10-2015 20:14

dovrebbe stare zitta, doveva solo vincere un set. La demoralizzata doveva essere la Safarova che sapeva in partenza che non si sarebbe potuta qualificare ed invece ha giocato una partita straordinaria.
Io dico che la cosa veramente sbagliata di questa formula è che le giocatrici di un gruppo arrivano riposate alle semi perchè hanno un giorno di riposo mentre quelle del secondo gruppo non lo hanno e la Muguruza oggi ha perso fondamentalmente perchè non si potuta riposare dopo la partita di ieri. Questa cosa la trovo molto scorretta ed antisportiva ed avviene solo in questo torneo.

18
pinkfloyd 31-10-2015 19:55

Quindi sapendo già che avrebbe dovuto vincere un set, si è “emozionata”, si è estraniata dalla partita, si è squagliata…o dovevano regalarglielo quel set?
Kerber Kerber, fa la professionista, lascia stare le chiacchiere.
Quest’anno ti sei ricordata della contemporaneità? Come mai?
Che strano…

Poi il tennis è così, non può essere come il calcio, a meno che non facciamo le partite di tennis da 90 minuti. Tutte, sempre.

Un po’ di sportività, l’anno prossimo andrai avanti tu…vedrai…abbi fede.

17
Pazzodicamila (Guest) 31-10-2015 19:40

Zitta hai perso! Il ” per forza un set” puo’ anche esser letto come ” almeno un set”.

16
Frale (Guest) 31-10-2015 19:39

Ha ragione perché se la Sharapova contro Flavia non sa il risultato dell’altra partita non era per esempio qualificata e forse giocava meno tranquilla (questo non esclude che non vincesse lo stesso, certo). L’unica cosa che si sapeva prima delle partite è che qualsiasi cosa fosse successo tra Halep ed Aga Flavia non doveva perdere 0-2. Però, se la Halep vinceva, Maria non doveva perdere lei due sets a zero, altrimenti era eliminata. Insomma, i calcoli rimarrebbero, ma ci sarebbero risvolti psicologici differenti. Poi se la mancanza della contemporaneità Angelique, come pare, la prende come causa della sua sconfitta, fa un discorso da perdente visto come ha giocato.

Si è vero le partite non durano allo stesso modo, c’è pure l’allenatore in WTA che viene a parlarti, quindi ad un certo punto le voci girano, non ci si può fa niente, però almeno si iniziano le partite con più incertezza possibile.

15
@PitFranco_Is 31-10-2015 18:26

Questo è un discorso da perdenti specie se dici queste cose dopo la partita, se hai carattere , volontà e forza, non deve interessarti quanti set devi vincere devi vincere PUNTO! Flavia ha perso ed è stata eliminata in un modo identico e pure una parola non l’ha detto perchè semplicemente Maria quel giorno forse ha giocato la sua miglior partita dell’anno come minimo(poi ci ha pensato Petra 😆 )ma questo è un altro discorso. ah Kerber se vuoi vincere uno slam cambia la tua mentalità… ma non credo che riuscirai mai..poi aggiungo come scrive qualcuno qui che la contemporanetà nel tennis è impossibile per i motivi che sono già stati scritti sotto .aggiungo tutto si puo dire di questo Master ma non che ci siano stati “biscotti” tutte e dico tutte sono state delle vere giocatrici al 100% senza regalare nulla come dice la Schiavo This is Sport! ah angie rosicà nun fà bene.

14
gianfranco (Guest) 31-10-2015 18:23

Scritto da carlitos
Ha ragione al 100%, pero come sempre comanda il dio denaro

No,Carlitos la Kerber non ha ragione.Lo sapeva ancor prima di iniziare il torneo che la formula era questa.
La formula va corretta nel montepremi e nel punteggio.La vincitrice del master B non può portare a casa più punti e soldi dell’ultima classificata nel master A.
Perché? Visto che i master sono “premi extra per le migliori del circo” l’ultima classificata nel master A (vista la classifica)se partecipasse al master B potrebbe vincerlo con facilità. 💡

13
kenny 31-10-2015 18:11

Suvvia Angie, non troviamo scuse. E Lucie che era stata eliminata cosa doveva fare, farti vincere? La verità è che è una giocatrice che si appoggia al gioco dell’avversaria, ma quando deve fare lei la partita e spingere, vengono fuori tutti i suoi limiti.

12
l’importanza di chiamarsi Gulbis (Guest) 31-10-2015 18:09

Ha ragione. Ma sono cose che andrebbero dette prima, non dopo l’eliminazione. E comunque in questo caso questa “ingiustizia” andava a suo vanntaggio e non è riuscita a sfruttarla.

11
cercasifuturiroger (Guest) 31-10-2015 18:08

@ carlitos (#1482348)

Por non essendo simpaticissima, ha ragione al mille per mille.

10
gbuttit 31-10-2015 18:04

Ma dai, siamo seri… capisco anche che lei possa cercare una giustificazione ma non capisco come qualcuno le dia anche ragione…
ma lo sapete che una partita di tennis può durare tre quarti d’ora ed un’altra 3 ore ed allora a cosa servirebbe la contemporaneità????
Oppure quando in una delle due finisce il primo set lo fermiamo fino a che non finisca anche nell’altra?
A parte questo la contemporaneità nel calcio serve per cercare (spesso inutilmente) di evitare pastette, le tenniste hanno ampiamente dimostrato negli ultimi due anni di non fare pastette…

9
Luca_nl 31-10-2015 18:01

Roba da pazzi, questa aveva 3 su 4 risultati a disposizione, ossia il 75% delle probabilità di passare.

Perde nettamente 2-0, e si lamenta pure.
Che caduta di stile.

Bisogna saper perdere, cara Angelique, hai sbagliato tutto, fai mea culpa e riconosci il valore all’avversaria che ti ha battuto.

8
Angelmax57 31-10-2015 17:57

Eh…cara Angelique, se ti avevano detto che un set dovevi vincerlo, potevi anche farlo! non arrampicarti sugli specchi, su dai…..

7
carlitos (Guest) 31-10-2015 17:42

Ha ragione al 100%, pero come sempre comanda il dio denaro

6
pallabreak (Guest) 31-10-2015 17:40

La Kerber ha perfettamente ragione. Solo che se una ha, come lei, il “braccino” quando la posta in palio sale, perde a prescindere, anche se gioca in contemporanea…

5
Emanuele 31-10-2015 17:37

Forse sarebbe anche giusto, ma ci rimetterebbe economicamente il torneo, quindi niente

4
QUINZI e GIORGI (io ci credo) 1926 (Guest) 31-10-2015 17:28

giustissimo 😉

3
Mickis 31-10-2015 17:26

se giochi male cara kerber non è colpa di chi fa i calcoli 🙄

2
DiPassaggio (Guest) 31-10-2015 17:22

Nooooo…. Una del tennis che prende ad esempio il calcio!!!!!! Robe mai viste, questa cerca rogna, ma che sei matta?

1