I prossimi tornei di Quinzi e Donati. Gianluigi verso il no alle Pre Quali del Foro Italico

13/04/2015 09:00 88 commenti
Gianluigi Quinzi verso il no alle Pre Quali di Roma
Gianluigi Quinzi verso il no alle Pre Quali di Roma

Gianluigi Quinzi sarà al via tra 7 giorni nel torneo challenger di Vercelli e poi giocherà il torneo di Torino e le qualificazioni al torneo di Roma Garden.
Quinzi quindi non dovrebbe partecipare alle Pre Quali del Foro Italico per l’assegnazione delle wild card per il Masters 1000 di Roma.

Quinzi poi non giocherà più tornei del circuito Future e, come detto nei giorni scorsi anche a Livetennis, si sente un giocatore da cemento.

Matteo Donati, invece, sarà al via a Vercelli, Torino e giocherà le Pre Quali al Masters 1000 di Roma.


Camillo Santini


TAG: , , , ,

88 commenti. Lasciane uno!

Anni80 14-04-2015 09:48

@ Lucabigon (#1314659)

Ok grazie, mi sembrava strano aver perso questa notizia ma nel mio post iniziale parlavo dei problemi di postura di Quinzi e chiedevo info a chi ne sapesse di più…per questo ho pensato che parlavi anche di GQ.
Scusa il fraintendimento :roll:

88
Koko (Guest) 14-04-2015 02:12

Scritto da Palle Smorzate
Io assegnerei una wild card facendo disputare sfide incrociate al tie-break sul Pietrangeli a Quinzi, Donati, Mager e Virgili. Chi infligge all’avversario un 7-0 si becca 3 punti, chi vince 7-1 o 7-2 si becca 2 punti, chi vince con altro punteggio 1 punto, chi perde 0. Alla fine chi fa più punti si aggiudica il pass e un bacio sulla guancia di Francesca Paoletti. A parità di punti vince chi si aggiudica lo scontro diretto. In caso di partità fra 3 o 4 giocatori si passa alla classifica avulsa. Così vediamo chi ha le palle per emergere!

Propenderei per la formula del super-tie del doppio: è più equa e probante.

87
Lucabigon 14-04-2015 00:36

Scritto da Anni80

Scritto da Lucabigon

Scritto da mirko.dllm

Scritto da zedarioz

Scritto da mirko.dllm

Scritto da Lucabigon

Scritto da Sampei
finora GQ ricorda moltissimo quello che successe con Trevisan…spero di sbagliarmi ovviamente.

Realtà, carriere e percorsi troppo diversi. Trevisan non ha realmente mai fatto vita da professionista e nemmeno la sua programmazione lo è mai stata. Quinzi sgobba come un matto e ha giocato in quasi tutti i continenti…

L’impressione mia,che forse è anche quella di Sampei(almeno è ciò che ho colto dal suo post),è che sia nel caso di Trevisan,che in quello di Quinzi,come almeno mi è parso, fino ad ora,c’è stata una programmazione che, definire superficiale e scellerata,è usare un eufemismo,volta secondo quello che ho visto e constatato,quasi a rallentare la crescita tecnica e di gioco,se non addirittura di arrestarla,come è stato nel caso di Trevisan temo,ed ho il terrore,più che fondato temo,che si stia replicando con Quinzi,ed inoltre credo,che una sequenza di errori,fu fatta a suo tempo anche con il giovanissimo Miccini che all’epoca faceva ben sperare,mentre gli errori fatti con un Virgili per esempio,meritano un capitolo a parte.E la cosa peggiore,è che si ha la sensazione che tutto ciò sia voluto,e non frutto di sbagli inconsapevoli.Voi che sensazione avete,così,per curiosità?

E’ perché sarebbe “voluto” un mancato successo? Sicuramente qualche errore è stato fatto, però mi sembra che le idee ora siano più chiare. Al netto di tutti i difetti tecnici possibili e ormai triti e ritriti, sembra chiaro che mentalmente è ancora acerbo e incostante.
Però vedendo le due partite giocate da Quinzi e Donati contro Cecchinato, Donati ha palesato solidità e maturità, Quinzi in alcuni tratti del match ha preso a pallate Cecchinato in maniera impressionante. Non so se serva solo stabilità e tranquillità oppure i suoi difetti caratteriali lo limiteranno per sempre (modello Fognini). Ma i margini per diventare un ottimo giocatore ci sono tutti. Intanto speriamo che la salute lo assista per tutta la stagione. Trovare continuità aiuta a crescere. Ma con Trevisan veramente il paragone è improponibile. Quinzi ha già mostrato un livello potenziale di gioco che Trevisan non aveva mai dimostrato. E’ proprio di un altro livello. E non ha problemi economici o logistici che lo potranno mai limitare. E’ la sua testa, oltre ai colpi, a dover trovare la giusta via per diventare un atleta di alto livello.

zedarioz,riguardo la tua domanda iniziale,dico questo,perchè non è possibile che tutti i nostri tennisti di un certo talento e capacità tennistiche abbiano fallito inesorabilmente.Ti faccio degli esempi:negli anni Novanta,per quanto ci riguarda,un certo Dario Sciortino all’Orange Bowl dell’edizione 1995 mi pare,battè un giovanissimo Safin,e il russo divenne il campione che abbiamo conosciuto.E l’italiano? Oppure,ti potrei citare l’esempio di Alessandro Piccari,che da ragazzo battè anche Roddick,con il risultato che da professionista l’americano vinse lo Slam di casa,e giocò anche un paio di finali a Wimbledon,e nel frattempo riuscì anche a diventare n.1 del mondo poco prima che esplodesse Federer,mentre contemporaneamente di Piccari si persero inesorabilmente le tracce.O ancora,qualcuno si ricorda che Miccini,da junior,era uno dei più temibili rivali di Tomic? Poi il giovane australiano,direi quasi puntualmente,si prese le sue belle soddisfazioni da professionista,malgrado abbia un gran caratteraccio,mentre il marchigiano neanche a dirlo spariva dalla scena.Il fatto che tanti,troppi nostri ragazzi talentuosi abbiano inesorabilmente fallito,dimostra la totale incapacità di chi aveva il compito invece di tirare fuori al massimo,tutte le migliori capacità di questi nostri tennisti che non ce l’hanno fatta,in pratica.Non trovi?

Ti ho scritto mille volte che Quinzi ha avuto dei problemi congeniti all’anca e ha dovuto subire un’operazione. Ma per quale strana ragione ti ostini a scrivere le solite fesserie e ad ignorare la realtà? Sei veramente tu così o lo fai di proposito?

I problemi all’anca li avevo persi anche io… in che anno? grazie dell’info!!!

Sì, è ovvio che intendevo Miccini…

86
paolo (Guest) 13-04-2015 22:34

CHISSA PERCHE’ E’ ASSENTE MONACHESI ALLENATORE DI QUINZI ?

85
alberto (Guest) 13-04-2015 22:05

Trevisan ha gettato alle ortiche un notevole talento. Non so se abbia fatto vita da atleta o meno, ma so quello che ho visto: una litigata con Infantino (pagato dalla FIT) che dopo un doppio vinto a Barletta con Bracciali, gli chiedeva di fare una seduta in palestra. E diede fuori di matto.
Ricordo poi anche che mostrava lo shopping fatto al gruppo di Volandri quando lo riprese Fanucci, in una specie di mission impossible. Ora vaga per i futures giocando anche discretamente.
un talento ripeto, gettato alle ortiche.

84
dan (Guest) 13-04-2015 21:38

Grazie…allora non ha avuto problemi di denaro, ma fisici…mi dispiace

83
RF87 13-04-2015 21:28

Scritto da dan
Scusate l’ ignoranza, ma chi è Virgili?

Adelchi Virgili è un tennista fiorentino classe ’90,che per problemi serissimi alla schiena durante l’età dello sviluppo,non è mai riuscito ad esprimere il suo grande e riconosciuto talento in questo sport.Ora gioca qualche challenger qua e la,è 600e qualcosa al mondo,sempre martoriato dai problemi fisici.

82
Palle Smorzate 13-04-2015 21:24

Io assegnerei una wild card facendo disputare sfide incrociate al tie-break sul Pietrangeli a Quinzi, Donati, Mager e Virgili. Chi infligge all’avversario un 7-0 si becca 3 punti, chi vince 7-1 o 7-2 si becca 2 punti, chi vince con altro punteggio 1 punto, chi perde 0. Alla fine chi fa più punti si aggiudica il pass e un bacio sulla guancia di Francesca Paoletti. A parità di punti vince chi si aggiudica lo scontro diretto. In caso di partità fra 3 o 4 giocatori si passa alla classifica avulsa. Così vediamo chi ha le palle per emergere!

81
Figologo (Guest) 13-04-2015 21:13

Scritto da dan
Scusate l’ ignoranza, ma chi è Virgili?

lol

80
dan (Guest) 13-04-2015 20:29

Scusate l’ ignoranza, ma chi è Virgili?

79
dan (Guest) 13-04-2015 20:19

Forza Donati Forza GQ!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

78
pibla (Guest) 13-04-2015 20:14

@ Anni80 (#1314508)

Intendeva dire che Miccini ha avuto problemi all’anca, non Quinzi

77
Anni80 13-04-2015 20:01

Scritto da Lucabigon

Scritto da mirko.dllm

Scritto da zedarioz

Scritto da mirko.dllm

Scritto da Lucabigon

Scritto da Sampei
finora GQ ricorda moltissimo quello che successe con Trevisan…spero di sbagliarmi ovviamente.

Realtà, carriere e percorsi troppo diversi. Trevisan non ha realmente mai fatto vita da professionista e nemmeno la sua programmazione lo è mai stata. Quinzi sgobba come un matto e ha giocato in quasi tutti i continenti…

L’impressione mia,che forse è anche quella di Sampei(almeno è ciò che ho colto dal suo post),è che sia nel caso di Trevisan,che in quello di Quinzi,come almeno mi è parso, fino ad ora,c’è stata una programmazione che, definire superficiale e scellerata,è usare un eufemismo,volta secondo quello che ho visto e constatato,quasi a rallentare la crescita tecnica e di gioco,se non addirittura di arrestarla,come è stato nel caso di Trevisan temo,ed ho il terrore,più che fondato temo,che si stia replicando con Quinzi,ed inoltre credo,che una sequenza di errori,fu fatta a suo tempo anche con il giovanissimo Miccini che all’epoca faceva ben sperare,mentre gli errori fatti con un Virgili per esempio,meritano un capitolo a parte.E la cosa peggiore,è che si ha la sensazione che tutto ciò sia voluto,e non frutto di sbagli inconsapevoli.Voi che sensazione avete,così,per curiosità?

E’ perché sarebbe “voluto” un mancato successo? Sicuramente qualche errore è stato fatto, però mi sembra che le idee ora siano più chiare. Al netto di tutti i difetti tecnici possibili e ormai triti e ritriti, sembra chiaro che mentalmente è ancora acerbo e incostante.
Però vedendo le due partite giocate da Quinzi e Donati contro Cecchinato, Donati ha palesato solidità e maturità, Quinzi in alcuni tratti del match ha preso a pallate Cecchinato in maniera impressionante. Non so se serva solo stabilità e tranquillità oppure i suoi difetti caratteriali lo limiteranno per sempre (modello Fognini). Ma i margini per diventare un ottimo giocatore ci sono tutti. Intanto speriamo che la salute lo assista per tutta la stagione. Trovare continuità aiuta a crescere. Ma con Trevisan veramente il paragone è improponibile. Quinzi ha già mostrato un livello potenziale di gioco che Trevisan non aveva mai dimostrato. E’ proprio di un altro livello. E non ha problemi economici o logistici che lo potranno mai limitare. E’ la sua testa, oltre ai colpi, a dover trovare la giusta via per diventare un atleta di alto livello.

zedarioz,riguardo la tua domanda iniziale,dico questo,perchè non è possibile che tutti i nostri tennisti di un certo talento e capacità tennistiche abbiano fallito inesorabilmente.Ti faccio degli esempi:negli anni Novanta,per quanto ci riguarda,un certo Dario Sciortino all’Orange Bowl dell’edizione 1995 mi pare,battè un giovanissimo Safin,e il russo divenne il campione che abbiamo conosciuto.E l’italiano? Oppure,ti potrei citare l’esempio di Alessandro Piccari,che da ragazzo battè anche Roddick,con il risultato che da professionista l’americano vinse lo Slam di casa,e giocò anche un paio di finali a Wimbledon,e nel frattempo riuscì anche a diventare n.1 del mondo poco prima che esplodesse Federer,mentre contemporaneamente di Piccari si persero inesorabilmente le tracce.O ancora,qualcuno si ricorda che Miccini,da junior,era uno dei più temibili rivali di Tomic? Poi il giovane australiano,direi quasi puntualmente,si prese le sue belle soddisfazioni da professionista,malgrado abbia un gran caratteraccio,mentre il marchigiano neanche a dirlo spariva dalla scena.Il fatto che tanti,troppi nostri ragazzi talentuosi abbiano inesorabilmente fallito,dimostra la totale incapacità di chi aveva il compito invece di tirare fuori al massimo,tutte le migliori capacità di questi nostri tennisti che non ce l’hanno fatta,in pratica.Non trovi?

Ti ho scritto mille volte che Quinzi ha avuto dei problemi congeniti all’anca e ha dovuto subire un’operazione. Ma per quale strana ragione ti ostini a scrivere le solite fesserie e ad ignorare la realtà? Sei veramente tu così o lo fai di proposito?

I problemi all’anca li avevo persi anche io… in che anno? grazie dell’info!!!
:roll:

76
RF87 13-04-2015 19:17

Scritto da sabri1977
@ RF87 (#1314452)
la mia era una risposta all’altro utente che voleva far passare trevisan come vagabondo dicendo che se non era arrivato nel tennis che conta era perche’ non aveva sgobbato come quinzi…

Ah ok,sulla situazione di Trevisan sinceramente ne so poco.

75
Lucabigon 13-04-2015 19:08

Scritto da sabri1977
@ RF87 (#1314452)
la mia era una risposta all’altro utente che voleva far passare trevisan come vagabondo dicendo che se non era arrivato nel tennis che conta era perche’ non aveva sgobbato come quinzi…

Trevisan lo ha dichiarato anche lui stesso che non ha mai fatto vita da atleta, nemmeno riguardo all’alimentazione. Mi sa che queste interviste te le sei perse…mica me le invento.

74
Lucabigon 13-04-2015 19:06

Scritto da mirko.dllm

Scritto da zedarioz

Scritto da mirko.dllm

Scritto da Lucabigon

Scritto da Sampei
finora GQ ricorda moltissimo quello che successe con Trevisan…spero di sbagliarmi ovviamente.

Realtà, carriere e percorsi troppo diversi. Trevisan non ha realmente mai fatto vita da professionista e nemmeno la sua programmazione lo è mai stata. Quinzi sgobba come un matto e ha giocato in quasi tutti i continenti…

L’impressione mia,che forse è anche quella di Sampei(almeno è ciò che ho colto dal suo post),è che sia nel caso di Trevisan,che in quello di Quinzi,come almeno mi è parso, fino ad ora,c’è stata una programmazione che, definire superficiale e scellerata,è usare un eufemismo,volta secondo quello che ho visto e constatato,quasi a rallentare la crescita tecnica e di gioco,se non addirittura di arrestarla,come è stato nel caso di Trevisan temo,ed ho il terrore,più che fondato temo,che si stia replicando con Quinzi,ed inoltre credo,che una sequenza di errori,fu fatta a suo tempo anche con il giovanissimo Miccini che all’epoca faceva ben sperare,mentre gli errori fatti con un Virgili per esempio,meritano un capitolo a parte.E la cosa peggiore,è che si ha la sensazione che tutto ciò sia voluto,e non frutto di sbagli inconsapevoli.Voi che sensazione avete,così,per curiosità?

E’ perché sarebbe “voluto” un mancato successo? Sicuramente qualche errore è stato fatto, però mi sembra che le idee ora siano più chiare. Al netto di tutti i difetti tecnici possibili e ormai triti e ritriti, sembra chiaro che mentalmente è ancora acerbo e incostante.
Però vedendo le due partite giocate da Quinzi e Donati contro Cecchinato, Donati ha palesato solidità e maturità, Quinzi in alcuni tratti del match ha preso a pallate Cecchinato in maniera impressionante. Non so se serva solo stabilità e tranquillità oppure i suoi difetti caratteriali lo limiteranno per sempre (modello Fognini). Ma i margini per diventare un ottimo giocatore ci sono tutti. Intanto speriamo che la salute lo assista per tutta la stagione. Trovare continuità aiuta a crescere. Ma con Trevisan veramente il paragone è improponibile. Quinzi ha già mostrato un livello potenziale di gioco che Trevisan non aveva mai dimostrato. E’ proprio di un altro livello. E non ha problemi economici o logistici che lo potranno mai limitare. E’ la sua testa, oltre ai colpi, a dover trovare la giusta via per diventare un atleta di alto livello.

zedarioz,riguardo la tua domanda iniziale,dico questo,perchè non è possibile che tutti i nostri tennisti di un certo talento e capacità tennistiche abbiano fallito inesorabilmente.Ti faccio degli esempi:negli anni Novanta,per quanto ci riguarda,un certo Dario Sciortino all’Orange Bowl dell’edizione 1995 mi pare,battè un giovanissimo Safin,e il russo divenne il campione che abbiamo conosciuto.E l’italiano? Oppure,ti potrei citare l’esempio di Alessandro Piccari,che da ragazzo battè anche Roddick,con il risultato che da professionista l’americano vinse lo Slam di casa,e giocò anche un paio di finali a Wimbledon,e nel frattempo riuscì anche a diventare n.1 del mondo poco prima che esplodesse Federer,mentre contemporaneamente di Piccari si persero inesorabilmente le tracce.O ancora,qualcuno si ricorda che Miccini,da junior,era uno dei più temibili rivali di Tomic? Poi il giovane australiano,direi quasi puntualmente,si prese le sue belle soddisfazioni da professionista,malgrado abbia un gran caratteraccio,mentre il marchigiano neanche a dirlo spariva dalla scena.Il fatto che tanti,troppi nostri ragazzi talentuosi abbiano inesorabilmente fallito,dimostra la totale incapacità di chi aveva il compito invece di tirare fuori al massimo,tutte le migliori capacità di questi nostri tennisti che non ce l’hanno fatta,in pratica.Non trovi?

Ti ho scritto mille volte che Quinzi ha avuto dei problemi congeniti all’anca e ha dovuto subire un’operazione. Ma per quale strana ragione ti ostini a scrivere le solite fesserie e ad ignorare la realtà? Sei veramente tu così o lo fai di proposito?

73
Lucabigon 13-04-2015 19:04

Scritto da sabri1977

Scritto da Lucabigon

Scritto da Sampei
finora GQ ricorda moltissimo quello che successe con Trevisan…spero di sbagliarmi ovviamente.

Realtà, carriere e percorsi troppo diversi. Trevisan non ha realmente mai fatto vita da professionista e nemmeno la sua programmazione lo è mai stata. Quinzi sgobba come un matto e ha giocato in quasi tutti i continenti…

quinzi sgobbera’ anche ma a giro per il mondo con i risultati che ha ottenuto, pessimi fino ad ora, chi l’ha mantenuto? i soldini di papa’??? bene trevisan come virgili e tanti altri non se lo sono potuti permettere di fare quello che fa e ha fatto quinzi anche se i 2 avevano qualita’ tecniche di molto superiori al tuo beniamino.

Non chiamarlo il mio beniamino perchè io tifo per tutti gli italiani indistintamente, sei tu che invece critichi solo Quinzi. Su Trevisan, ora che ha quasi 26 anni, è giusto ricredersi di molto. Non è che perchè si ha un buon servizio e un ottimo dritto si è fortissimi. Del resto se il suo best ranking è n° 267 ATP qualcosa vorrà dire. Trevisan è stato n° 1 junior a 18 anni e per 2 settimane venendo poi superato dai classe ’90 Ignatik e Berankis quando i suoi coetanei dell’89 Nishikori, Klizan e Young già non giocavano più tornei junior da tempo (Klizan aveva vinto il RG junior nel 2006…) mentre Quinzi è diventato n°1 quando tutti i migliori under 18 al mondo giocavano tornei junior con continuità e in classifica ATP fino a quasi 18 anni era il più avanti di tutti. Direi che tra i due percorsi non c’è paragone.

72
sabri1977 13-04-2015 18:54

@ RF87 (#1314452)

la mia era una risposta all’altro utente che voleva far passare trevisan come vagabondo dicendo che se non era arrivato nel tennis che conta era perche’ non aveva sgobbato come quinzi…

71
sabri1977 13-04-2015 18:52

Scritto da RF87

Scritto da sabri1977

Scritto da Lucabigon

Scritto da Sampei
finora GQ ricorda moltissimo quello che successe con Trevisan…spero di sbagliarmi ovviamente.

Realtà, carriere e percorsi troppo diversi. Trevisan non ha realmente mai fatto vita da professionista e nemmeno la sua programmazione lo è mai stata. Quinzi sgobba come un matto e ha giocato in quasi tutti i continenti…

quinzi sgobbera’ anche ma a giro per il mondo con i risultati che ha ottenuto, pessimi fino ad ora, chi l’ha mantenuto? i soldini di papa’??? bene trevisan come virgili e tanti altri non se lo sono potuti permettere di fare quello che fa e ha fatto quinzi anche se i 2 avevano qualita’ tecniche di molto superiori al tuo beniamino.

Sempre la storia della qualità…Il tennis è uno sport che come tutti gli altri comprende la qualità in parte,se fosse sono una questione di estetica del gioco ci sarebbe da riscrivere l’intero ranking.Ok avere una preferenza,ma battere sempre il chiodo su questa cosa..
Sulla storia dei soldi,Quinzi è vero ha smazzato per il mondo senza troppo pensare alle perdite,ma alla fine se sei bravo sei bravo,vieni fuori prima o poi a buoni livelli.Virgili non mi pare fosse un pover’uomo,semplicemente ha avuto altri problemi.Trevisan non lo so,ma non credo che con qualche soldo in più oggi sarebbe chissà dove..Non è quello che determina.
A Quinzi si incolpa anche di essere benestante,mamma mia…Quanta merda addosso si getta ad un 19enne..Se magari non mandava a quel paese Volandri neanche ne stavamo a parlare..

dimmi dove io getto… per favore…

70
paolo (Guest) 13-04-2015 18:49

Molto interessante sarebbe capire assenza di MONACHESI a fianco di GQ e se è nell’aria una rottura..
RIANNA potrebbe rimpiazzare MONACHESI ?
Ma fa bene ?
Puo’ essere buona scelta ?
E se non a chi stanno pensando come coach di GQ ?

69
I love tennis (Guest) 13-04-2015 18:43

Le pre quali sono inutili, le wild card dovevano darle ai giovani Quinzi e Donati.

68
RF87 13-04-2015 18:30

Scritto da sabri1977

Scritto da Lucabigon

Scritto da Sampei
finora GQ ricorda moltissimo quello che successe con Trevisan…spero di sbagliarmi ovviamente.

Realtà, carriere e percorsi troppo diversi. Trevisan non ha realmente mai fatto vita da professionista e nemmeno la sua programmazione lo è mai stata. Quinzi sgobba come un matto e ha giocato in quasi tutti i continenti…

quinzi sgobbera’ anche ma a giro per il mondo con i risultati che ha ottenuto, pessimi fino ad ora, chi l’ha mantenuto? i soldini di papa’??? bene trevisan come virgili e tanti altri non se lo sono potuti permettere di fare quello che fa e ha fatto quinzi anche se i 2 avevano qualita’ tecniche di molto superiori al tuo beniamino.

Sempre la storia della qualità…Il tennis è uno sport che come tutti gli altri comprende la qualità in parte,se fosse sono una questione di estetica del gioco ci sarebbe da riscrivere l’intero ranking.Ok avere una preferenza,ma battere sempre il chiodo su questa cosa..

Sulla storia dei soldi,Quinzi è vero ha smazzato per il mondo senza troppo pensare alle perdite,ma alla fine se sei bravo sei bravo,vieni fuori prima o poi a buoni livelli.Virgili non mi pare fosse un pover’uomo,semplicemente ha avuto altri problemi.Trevisan non lo so,ma non credo che con qualche soldo in più oggi sarebbe chissà dove..Non è quello che determina.
A Quinzi si incolpa anche di essere benestante,mamma mia…Quanta .. addosso si getta ad un 19enne..Se magari non mandava a quel paese Volandri neanche ne stavamo a parlare..

67
El92 13-04-2015 18:11

@ Radames (#1314434)

Vero?
Ma non sono io cretino allora!
Io non riesco a leggere i suoi post.. mi perdo nel mezzo…
“mirko.dallevirgoleacaso” :roll:

66
Il Ghiro (Guest) 13-04-2015 18:05

Scritto da vr46

Scritto da Il Ghiro
Parlando di programmazioni,vedo dal link qui sotto che Quinzi è il quinto italiano tra gli alternates a Vercelli, dopo Volandri,Fabbiano,Gaio e Donati(anche se Volandri è fuori di soli 2).
Considerando che Napolitano dovrebbe avere la wc per ragioni regionali, è certo che a Quinzi e Donati diano l’invito?
chi resterebbe fuori?
http://www.livetennis.it/post/205107/challenger-vercelli-savannah-santos-e-guadalajara-entry-list/
p.s.:Giustino, a parte Vercelli,è iscritto a tutti i challenger americani nel periodo europeo, sarebbe una buona idea abbandonare l’europa in piena stagione di terra battuta?

Anche Donati ė piemontese quindi l avrà anche lui

Quindi dando per scontato che almeno 2 si cancellino ed entri Volandri,nel md
Wc a Napolitano,Donati,Quinzi e uno tra Gaio e Fabbiano?
Wc per le quali a Sonego?
P.s.: ma Vanni non si allena a Bra con Donati?Non è possibile che faccia parte dei possibili premiati?

65
Radames 13-04-2015 17:56

Scritto da mirko.dllm

Scritto da Lucabigon

Scritto da Sampei
finora GQ ricorda moltissimo quello che successe con Trevisan…spero di sbagliarmi ovviamente.

Realtà, carriere e percorsi troppo diversi. Trevisan non ha realmente mai fatto vita da professionista e nemmeno la sua programmazione lo è mai stata. Quinzi sgobba come un matto e ha giocato in quasi tutti i continenti…

L’impressione mia,che forse è anche quella di Sampei(almeno è ciò che ho colto dal suo post),è che sia nel caso di Trevisan,che in quello di Quinzi,come almeno mi è parso, fino ad ora,c’è stata una programmazione che, definire superficiale e scellerata,è usare un eufemismo,volta secondo quello che ho visto e constatato,quasi a rallentare la crescita tecnica e di gioco,se non addirittura di arrestarla,come è stato nel caso di Trevisan temo,ed ho il terrore,più che fondato temo,che si stia replicando con Quinzi,ed inoltre credo,che una sequenza di errori,fu fatta a suo tempo anche con il giovanissimo Miccini che all’epoca faceva ben sperare,mentre gli errori fatti con un Virgili per esempio,meritano un capitolo a parte.E la cosa peggiore,è che si ha la sensazione che tutto ciò sia voluto,e non frutto di sbagli inconsapevoli.Voi che sensazione avete,così,per curiosità?

a prescindere dalle idee che possono anche essere parzialmente condivisibili, non ti sembra di aver messo qualche virgola di troppo? Fra l’altro, le metti a caso. Solo nel primo periodo ci sono venti virgole.

64
vr46 13-04-2015 17:43

Scritto da Il Ghiro
Parlando di programmazioni,vedo dal link qui sotto che Quinzi è il quinto italiano tra gli alternates a Vercelli, dopo Volandri,Fabbiano,Gaio e Donati(anche se Volandri è fuori di soli 2).
Considerando che Napolitano dovrebbe avere la wc per ragioni regionali, è certo che a Quinzi e Donati diano l’invito?
chi resterebbe fuori?
http://www.livetennis.it/post/205107/challenger-vercelli-savannah-santos-e-guadalajara-entry-list/
p.s.:Giustino, a parte Vercelli,è iscritto a tutti i challenger americani nel periodo europeo, sarebbe una buona idea abbandonare l’europa in piena stagione di terra battuta?

Anche Donati ė piemontese quindi l avrà anche lui

63
Radames 13-04-2015 17:34

Scritto da wafer

Scritto da Radames

Scritto da wafer

Scritto da simone
Settimana prossima sarò interessantissimo vederli a Vercelli, io salvo catastrofi ci sarò.
Potrebbe essere una bella occasione per conoscere qualcuno qui del forum

Vediamo quando gioca, io e Big da Milano magari riusciamo a venire.
Facci sapere

A Torino un salto lo facciamo? Io ho il mercoledì e il giovedì a disposizione

Si potrebbe fare, la redazione ha i miei contatti, mail e cellulare.

vediamo allora che giorno gioca il nostro, immagino che ci saranno i secondi turni, a meno di intemperie improvvise? Sarebbe splendido beccare Quinzi e Donati nello stesso giorno…

62
mirko.dllm (Guest) 13-04-2015 17:28

Scritto da zedarioz

Scritto da mirko.dllm

Scritto da Lucabigon

Scritto da Sampei
finora GQ ricorda moltissimo quello che successe con Trevisan…spero di sbagliarmi ovviamente.

Realtà, carriere e percorsi troppo diversi. Trevisan non ha realmente mai fatto vita da professionista e nemmeno la sua programmazione lo è mai stata. Quinzi sgobba come un matto e ha giocato in quasi tutti i continenti…

L’impressione mia,che forse è anche quella di Sampei(almeno è ciò che ho colto dal suo post),è che sia nel caso di Trevisan,che in quello di Quinzi,come almeno mi è parso, fino ad ora,c’è stata una programmazione che, definire superficiale e scellerata,è usare un eufemismo,volta secondo quello che ho visto e constatato,quasi a rallentare la crescita tecnica e di gioco,se non addirittura di arrestarla,come è stato nel caso di Trevisan temo,ed ho il terrore,più che fondato temo,che si stia replicando con Quinzi,ed inoltre credo,che una sequenza di errori,fu fatta a suo tempo anche con il giovanissimo Miccini che all’epoca faceva ben sperare,mentre gli errori fatti con un Virgili per esempio,meritano un capitolo a parte.E la cosa peggiore,è che si ha la sensazione che tutto ciò sia voluto,e non frutto di sbagli inconsapevoli.Voi che sensazione avete,così,per curiosità?

E’ perché sarebbe “voluto” un mancato successo? Sicuramente qualche errore è stato fatto, però mi sembra che le idee ora siano più chiare. Al netto di tutti i difetti tecnici possibili e ormai triti e ritriti, sembra chiaro che mentalmente è ancora acerbo e incostante.
Però vedendo le due partite giocate da Quinzi e Donati contro Cecchinato, Donati ha palesato solidità e maturità, Quinzi in alcuni tratti del match ha preso a pallate Cecchinato in maniera impressionante. Non so se serva solo stabilità e tranquillità oppure i suoi difetti caratteriali lo limiteranno per sempre (modello Fognini). Ma i margini per diventare un ottimo giocatore ci sono tutti. Intanto speriamo che la salute lo assista per tutta la stagione. Trovare continuità aiuta a crescere. Ma con Trevisan veramente il paragone è improponibile. Quinzi ha già mostrato un livello potenziale di gioco che Trevisan non aveva mai dimostrato. E’ proprio di un altro livello. E non ha problemi economici o logistici che lo potranno mai limitare. E’ la sua testa, oltre ai colpi, a dover trovare la giusta via per diventare un atleta di alto livello.

zedarioz,riguardo la tua domanda iniziale,dico questo,perchè non è possibile che tutti i nostri tennisti di un certo talento e capacità tennistiche abbiano fallito inesorabilmente.Ti faccio degli esempi:negli anni Novanta,per quanto ci riguarda,un certo Dario Sciortino :cool: all’Orange Bowl dell’edizione 1995 mi pare,battè un giovanissimo Safin,e il russo divenne il campione che abbiamo conosciuto.E l’italiano? :roll: :cry: Oppure,ti potrei citare l’esempio di Alessandro Piccari,che da ragazzo battè anche Roddick,con il risultato che da professionista l’americano vinse lo Slam di casa,e giocò anche un paio di finali a Wimbledon,e nel frattempo riuscì anche a diventare n.1 del mondo poco prima che esplodesse Federer,mentre contemporaneamente di Piccari si persero inesorabilmente le tracce.O ancora,qualcuno si ricorda che Miccini,da junior,era uno dei più temibili rivali di Tomic? Poi il giovane australiano,direi quasi puntualmente,si prese le sue belle soddisfazioni da professionista,malgrado abbia un gran caratteraccio,mentre il marchigiano neanche a dirlo spariva dalla scena.Il fatto che tanti,troppi nostri ragazzi talentuosi abbiano inesorabilmente fallito,dimostra la totale incapacità di chi aveva il compito invece di tirare fuori al massimo,tutte le migliori capacità di questi nostri tennisti che non ce l’hanno fatta,in pratica.Non trovi?

61
Il Ghiro (Guest) 13-04-2015 17:28

Parlando di programmazioni,vedo dal link qui sotto che Quinzi è il quinto italiano tra gli alternates a Vercelli, dopo Volandri,Fabbiano,Gaio e Donati(anche se Volandri è fuori di soli 2).
Considerando che Napolitano dovrebbe avere la wc per ragioni regionali, è certo che a Quinzi e Donati diano l’invito?
chi resterebbe fuori?
http://www.livetennis.it/post/205107/challenger-vercelli-savannah-santos-e-guadalajara-entry-list/

p.s.:Giustino, a parte Vercelli,è iscritto a tutti i challenger americani nel periodo europeo, sarebbe una buona idea abbandonare l’europa in piena stagione di terra battuta?

60
faslevin (Guest) 13-04-2015 17:17

Francamente, non comprendo tutte queste critiche, se q. lo scorso anno avesse giocato di più e soprattutto si fosse trovato in condizioni fisiche accettabili oggi sarebbe certamente nei trecento. Quest’anno di sicuro farà il salto, ne sono sicuro.

59
leo92 (Guest) 13-04-2015 17:09

Leggetevi tutto il pezzo
Quinzi, è già rottura con Monachesi? Il suo futuro potrebbe essere con Barazzutti…

Un tavolo per fare il punto su Gianluigi Quinzi e scambiare pareri. Un tavolo, quello formatosi – lontano da occhi indiscreti – nel salone del Tennis Club Napoli, a cui hanno partecipato Corrado Barazzutti, il direttore degli Internazionali d’Italia Sergio Palmieri ed i genitori del marchigiano.
Argomento caldo pare sia stato quello inerente a Mariano Monachesi, da ottobre coach di Gianluigi: stando a quanto trapelato dal summit, infatti, mamma e papà Quinzi non sembrerebbero soddisfatti del lavoro portato avanti dall’argentino, che non dà sicurezza e appare troppo indeciso sulle strategie da seguire in quanto a programmazione.
In seguito a tali dubbi, sono stati fatti molti nomi di allenatori eventualmente disponibili a seguire Gianluigi e a valorizzarne il talento, su tutti quello di Umberto Rianna: il campano ha seguito Quinzi, vista l’assenza di Monachesi, proprio nel challenger partenopeo, e pare essere il principale indiziato per un possibile nuovo corso. Il legame tra l’ex coach di Simone Bolelli e Gianluigi Quinzi potrebbe quindi diventare fisso ed ufficiale, ma non sarebbe un’assoluta novità: già a fine 2013, mentre Rianna seguiva proprio il tennista di Budrio, la famiglia Quinzi incontrò l’allenatore in quel di Tirrenia. Il profilo era già di gradimento del ragazzo e dei suoi genitori, ma qualcosa non funzionò e l’affaire non è andato in porto. Proprio Tirrenia, sempre secondo le indiscrezioni, sarebbe stato un altro importante punto trattato dai quattro: Barazzutti e Palmieri, ovviamente, spingerebbero per riportare Gianluigi ad allenarsi in Italia, convinti di poter contare su un complesso di strutture pronto ad ospitare il talento azzurro; tuttavia, i genitori di quest’ultimo pare non siano affatto convinti da Tirrenia ed avrebbero chiuso le porte a tale ipotesi.
Scartata, poi, anche la pista relativa all’IMG: la società di management sportivo ha sottoposto alcuni nomi all’attenzione del ragazzo, ma il rapporto qualità-prezzo è stato giudicato spropositato. Nuovi sviluppi potrebbero manifestarsi a breve, ma non prima di aver sentito il parere di chi – più di tutti – ha bisogno di chiarezza: presto, infatti, Gianluigi Quinzi avrà un colloquio con la sua famiglia per dire la sua in merito alla possibilità di abbandonare Monachesi e – nel caso in cui la risposta fosse concorde a quella dei genitori – stilare un profilo ben preciso dell’allenatore adatto a valorizzarne la crescita.

58
djdariop 13-04-2015 17:05

per me è qualcosa di enormemente sbagliato far fare le pre-quali ai nostri più forti futuribili, far perdere un ose non due challenger dove innalzarsi in classifica per cosa?, per acceder enel caso a quali di un masters series dove difficile vincere una partita, anche perchè nel caso logorati da questi continui banchi di prova? che idiozia…

57
wafer 13-04-2015 17:01

Scritto da AndryREAX
Spero andranno anche a Milano, dato che avevo in programma una gita, anche se, non vorrei dir cazzate, ma le date coincidono con la settimana di qualif. di Wimbledon (spero di sbagliarmi)

Vieni a MIlano? :shock:

Milan – Napoli?

56
wafer 13-04-2015 17:00

Scritto da Radames

Scritto da wafer

Scritto da simone
Settimana prossima sarò interessantissimo vederli a Vercelli, io salvo catastrofi ci sarò.
Potrebbe essere una bella occasione per conoscere qualcuno qui del forum

Vediamo quando gioca, io e Big da Milano magari riusciamo a venire.
Facci sapere

A Torino un salto lo facciamo? Io ho il mercoledì e il giovedì a disposizione

Si potrebbe fare, la redazione ha i miei contatti, mail e cellulare.

55
sabri1977 13-04-2015 16:53

Scritto da Lucabigon

Scritto da Sampei
finora GQ ricorda moltissimo quello che successe con Trevisan…spero di sbagliarmi ovviamente.

Realtà, carriere e percorsi troppo diversi. Trevisan non ha realmente mai fatto vita da professionista e nemmeno la sua programmazione lo è mai stata. Quinzi sgobba come un matto e ha giocato in quasi tutti i continenti…

quinzi sgobbera’ anche ma a giro per il mondo con i risultati che ha ottenuto, pessimi fino ad ora, chi l’ha mantenuto? i soldini di papa’??? bene trevisan come virgili e tanti altri non se lo sono potuti permettere di fare quello che fa e ha fatto quinzi anche se i 2 avevano qualita’ tecniche di molto superiori al tuo beniamino.

54
zedarioz 13-04-2015 16:05

Scritto da mirko.dllm

Scritto da Lucabigon

Scritto da Sampei
finora GQ ricorda moltissimo quello che successe con Trevisan…spero di sbagliarmi ovviamente.

Realtà, carriere e percorsi troppo diversi. Trevisan non ha realmente mai fatto vita da professionista e nemmeno la sua programmazione lo è mai stata. Quinzi sgobba come un matto e ha giocato in quasi tutti i continenti…

L’impressione mia,che forse è anche quella di Sampei(almeno è ciò che ho colto dal suo post),è che sia nel caso di Trevisan,che in quello di Quinzi,come almeno mi è parso, fino ad ora,c’è stata una programmazione che, definire superficiale e scellerata,è usare un eufemismo,volta secondo quello che ho visto e constatato,quasi a rallentare la crescita tecnica e di gioco,se non addirittura di arrestarla,come è stato nel caso di Trevisan temo,ed ho il terrore,più che fondato temo,che si stia replicando con Quinzi,ed inoltre credo,che una sequenza di errori,fu fatta a suo tempo anche con il giovanissimo Miccini che all’epoca faceva ben sperare,mentre gli errori fatti con un Virgili per esempio,meritano un capitolo a parte.E la cosa peggiore,è che si ha la sensazione che tutto ciò sia voluto,e non frutto di sbagli inconsapevoli.Voi che sensazione avete,così,per curiosità?

E’ perché sarebbe “voluto” un mancato successo? Sicuramente qualche errore è stato fatto, però mi sembra che le idee ora siano più chiare. Al netto di tutti i difetti tecnici possibili e ormai triti e ritriti, sembra chiaro che mentalmente è ancora acerbo e incostante.
Però vedendo le due partite giocate da Quinzi e Donati contro Cecchinato, Donati ha palesato solidità e maturità, Quinzi in alcuni tratti del match ha preso a pallate Cecchinato in maniera impressionante. Non so se serva solo stabilità e tranquillità oppure i suoi difetti caratteriali lo limiteranno per sempre (modello Fognini). Ma i margini per diventare un ottimo giocatore ci sono tutti. Intanto speriamo che la salute lo assista per tutta la stagione. Trovare continuità aiuta a crescere. Ma con Trevisan veramente il paragone è improponibile. Quinzi ha già mostrato un livello potenziale di gioco che Trevisan non aveva mai dimostrato. E’ proprio di un altro livello. E non ha problemi economici o logistici che lo potranno mai limitare. E’ la sua testa, oltre ai colpi, a dover trovare la giusta via per diventare un atleta di alto livello.

53
mirko.dllm (Guest) 13-04-2015 15:50

Scritto da Lucabigon

Scritto da Sampei
finora GQ ricorda moltissimo quello che successe con Trevisan…spero di sbagliarmi ovviamente.

Realtà, carriere e percorsi troppo diversi. Trevisan non ha realmente mai fatto vita da professionista e nemmeno la sua programmazione lo è mai stata. Quinzi sgobba come un matto e ha giocato in quasi tutti i continenti…

L’impressione mia,che forse è anche quella di Sampei(almeno è ciò che ho colto dal suo post),è che sia nel caso di Trevisan,che in quello di Quinzi,come almeno mi è parso, fino ad ora,c’è stata una programmazione che, definire superficiale e scellerata,è usare un eufemismo,volta secondo quello che ho visto e constatato,quasi a rallentare la crescita tecnica e di gioco,se non addirittura di arrestarla,come è stato nel caso di Trevisan temo,ed ho il terrore,più che fondato temo,che si stia replicando con Quinzi,ed inoltre credo,che una sequenza di errori,fu fatta a suo tempo anche con il giovanissimo Miccini che all’epoca faceva ben sperare,mentre gli errori fatti con un Virgili per esempio,meritano un capitolo a parte.E la cosa peggiore,è che si ha la sensazione che tutto ciò sia voluto,e non frutto di sbagli inconsapevoli.Voi che sensazione avete,così,per curiosità?

52
RF87 13-04-2015 15:44

Il discorso è che Donati ha fatto un percorso chiaro e preciso,ha lavorato,senza troppi riflettori,si è migliorato parecchio,ha acquisito fiducia nei propri mezzi e sta esplodendo.In questo 2015 se l’è giocata con tutti.
Quinzi non ha continuità,di rendimento,di conduzione tecnica,di programmazione,nulla di nulla e in più è sempre stato per i suoi successi da junior sulla bocca di tutti.Io aspetto che finalmente passi un anno senza problemi,con le idee chiare sue e del suo staff,magari già da quest’anno,ma la storia con Monachesi già comincia a puzzare..

51
Koko (Guest) 13-04-2015 15:38

@ Anni80 (#1314271)

Beh Donati ha infilato però diversi futures grandini già a 18 anni mica era un perdente! In qualche challenger anche l’anno scorso ha battuto gente di buon livello come Albot.

50
nux (Guest) 13-04-2015 15:22

ho visto il challenger di napoli, devo dire la verita che vedendoli mi sembrano sia donati che quinzi molto forti e con grandi possibilità future.donati mi sembra più tranquillo in campo,per quanto riguarda quinzi ha molte cose da migliorae, quello che vedo però è una pesantezza di palla molto buona. se eliminadei difetti e si trova un allenatore bravo per la battuta e qualcuno che lo aiuti nella gestione della partita puo diventare fortissimo. speriamo bene ed è inutile dire chi avra più futuro , speriamo che emergano entrambi e speriamo anche in napolitano che anche se indietro a questi due ad inizio anno ci ha dato delle piccole soddisfazioni nei future.

49
Lucabigon 13-04-2015 15:06

Scritto da Sampei
finora GQ ricorda moltissimo quello che successe con Trevisan…spero di sbagliarmi ovviamente.

Realtà, carriere e percorsi troppo diversi. Trevisan non ha realmente mai fatto vita da professionista e nemmeno la sua programmazione lo è mai stata. Quinzi sgobba come un matto e ha giocato in quasi tutti i continenti… :roll:

48
Lucabigon 13-04-2015 15:04

Scritto da Anni80
Dovendo parlare sempre di Quinzi vorrei esprimere la mia dopo averlo visto giocare a Napoli per due giorni di fila, chiedendo il conforto però da chi questo ragazzo lo segue da più tempo. Tecnicamente ha una seconda palla davvero imbarazzante (da rimessa in gioco) e credo che una guida tecnica stabile potrebbe solo aiutarlo.Nella battuta, anche la prima palla, vedo un suo limite anche mentale: mi chiedo difatti come può un giocatore alto (Non dico che dovrebbe tirare delle sassate com Vanni…) esser cosi poco pungente in questo fondamentale e mi viene da pensare ad una sorta di pigrizia tecnica; non so come definirlo ma sembra non si concentri abbastanza sul fondamentale che da il via allo scambio.
La cosa strana è capire perchè un giocatore che ha fatto sacrifici in termini di allenamenti e vita lontana da casa si impigrisca in un colpo così importante perchè dal mio punto di vista di testa c’è e come. Con Cipolla, che ha provato ad imbrigliarlo in tutti i modi possibili, è proprio di testa che vinto la partita secondo me. Il suo grosso problema invece potrebbe essere non tecnico ma posturale… a vederlo dal vivo sembra abbia la gobba, andrebbe corretto subito perchè il suo incurvarsi non gli permette di caricare bene i colpi da fondo e potrebbe creargli una sorta di involuzione tecnica anche in questi due fondamentali. Massacratemi nei vostri commenti, se volete, ma io sono cmq ottimista sul ragazzo. Donati ha un anno in più e l’anno scorso perdeva in tutti i primi turni challenger in cui è stato invitato. Se proprio volete fare un confronto non dimenticate anche questo dettaglio… visto che ora osannate Matteo dopo Napoli.

Beh si sa che i giudizi e gli umori cambiano a seconda dell’ultimo risultato…ricordo che c’era chi diceva che Baldi era superiore a Quinzi dopo che aveva raggiunto la semifinale in Australian Open junior… :roll:

47
Anni80 13-04-2015 14:56

Dovendo parlare sempre di Quinzi vorrei esprimere la mia dopo averlo visto giocare a Napoli per due giorni di fila, chiedendo il conforto però da chi questo ragazzo lo segue da più tempo. Tecnicamente ha una seconda palla davvero imbarazzante (da rimessa in gioco) e credo che una guida tecnica stabile potrebbe solo aiutarlo.Nella battuta, anche la prima palla, vedo un suo limite anche mentale: mi chiedo difatti come può un giocatore alto (Non dico che dovrebbe tirare delle sassate com Vanni…) esser cosi poco pungente in questo fondamentale e mi viene da pensare ad una sorta di pigrizia tecnica; non so come definirlo ma sembra non si concentri abbastanza sul fondamentale che da il via allo scambio.
La cosa strana è capire perchè un giocatore che ha fatto sacrifici in termini di allenamenti e vita lontana da casa si impigrisca in un colpo così importante perchè dal mio punto di vista di testa c’è e come. Con Cipolla, che ha provato ad imbrigliarlo in tutti i modi possibili, è proprio di testa che vinto la partita secondo me. Il suo grosso problema invece potrebbe essere non tecnico ma posturale… a vederlo dal vivo sembra abbia la gobba, andrebbe corretto subito perchè il suo incurvarsi non gli permette di caricare bene i colpi da fondo e potrebbe creargli una sorta di involuzione tecnica anche in questi due fondamentali. Massacratemi nei vostri commenti, se volete, ma io sono cmq ottimista sul ragazzo. Donati ha un anno in più e l’anno scorso perdeva in tutti i primi turni challenger in cui è stato invitato. Se proprio volete fare un confronto non dimenticate anche questo dettaglio… visto che ora osannate Matteo dopo Napoli.

46
Radames 13-04-2015 14:50

Scritto da wafer

Scritto da simone
Settimana prossima sarò interessantissimo vederli a Vercelli, io salvo catastrofi ci sarò.
Potrebbe essere una bella occasione per conoscere qualcuno qui del forum

Vediamo quando gioca, io e Big da Milano magari riusciamo a venire.
Facci sapere

A Torino un salto lo facciamo? Io ho il mercoledì e il giovedì a disposizione

45
vr46 13-04-2015 14:23

Scritto da Lucabigon
“Si sente un giocatore da cemento…”. Strano, non ci gioca praticamente mai su questa superficie…

Secondo me gioca sulla terra perché deve migliorare gli appoggi

44
AndryREAX 13-04-2015 14:03

Spero andranno anche a Milano, dato che avevo in programma una gita, anche se, non vorrei dir cazzate, ma le date coincidono con la settimana di qualif. di Wimbledon (spero di sbagliarmi)

43
Koko (Guest) 13-04-2015 13:53

Scritto da RF87
Ho letto anch’io questa storia del colloquio Barazzutti,Palmieri,genitori di Quinzi.I genitori pare non abbiano fiducia nell’argentino ma neanche vogliono riportare Gian in Italia.Non so se siano rumors senza fondamento o verità,fatto sta che tutta questa confusione intorno a lui è la cosa peggiore in questo momento,l’errore da non ripetere in questo 2015.

Mi sa tanto che i genitori sono anche loro entrati in confusione. D’altra parte hanno avuto una coerenza 0 nel farlo formare da Bollettieri per poi affidarlo ad Argentini, ad Italiani ad Ostrogoti ed Unni formando un ibrido cemento-terraiolo-erbivoro che non esiste in natura!

42
wafer 13-04-2015 13:50

Scritto da DiPassaggio

Scritto da Lucabigon
“Si sente un giocatore da cemento…”. Strano, non ci gioca praticamente mai su questa superficie…

Si riferiva al fatto che la sua famiglia ha un’impresa di costruzioni

:lol:

41
wafer 13-04-2015 13:49

Scritto da simone
Settimana prossima sarò interessantissimo vederli a Vercelli, io salvo catastrofi ci sarò.
Potrebbe essere una bella occasione per conoscere qualcuno qui del forum

Vediamo quando gioca, io e Big da Milano magari riusciamo a venire.
Facci sapere

40
Koko (Guest) 13-04-2015 13:44

Sono assolutamente d’accordo che le prequali dovrebbero essere almeno limitate ad assegnare solo un posto in main e magari un paio per le quali con l’altro da riservare ogni anno ad un under 21 però con quale logica Quinzi si può permettere di perdere una settimana con le quali a Miami e non può permettersi lo stesso con il più importante nostro torneo? A limite al Garden si fa mettere in giorni in cui non gioca le prequali e con un minimo di sforzo prova entrambe le cose. Dica chiaro che gli interessa molto di più concentrarsi nel fare punti ATP per a limite entrare nelle quali di Wimbledon e già sarebbe più credibile.

39
paoloz (Guest) 13-04-2015 13:40

Scritto da RF87
Ho letto anch’io questa storia del colloquio Barazzutti,Palmieri,genitori di Quinzi.I genitori pare non abbiano fiducia nell’argentino ma neanche vogliono riportare Gian in Italia.Non so se siano rumors senza fondamento o verità,fatto sta che tutta questa confusione intorno a lui è la cosa peggiore in questo momento,l’errore da non ripetere in questo 2015.

queste non sono buone notizie

38
RF87 13-04-2015 13:33

Ho letto anch’io questa storia del colloquio Barazzutti,Palmieri,genitori di Quinzi.I genitori pare non abbiano fiducia nell’argentino ma neanche vogliono riportare Gian in Italia.Non so se siano rumors senza fondamento o verità,fatto sta che tutta questa confusione intorno a lui è la cosa peggiore in questo momento,l’errore da non ripetere in questo 2015.

37
pibla (Guest) 13-04-2015 13:27

A me più che altro preoccupano i rumors per cui il rapporto con Monachesi sarebbe già in bilico e per cui la Federazione starebbe cercando di fare in modo di riportare Quinzi in Italia, sotto l’egida di allenatori tipo Rianna o giù di lì…

…in questo momento, la cosa di cui ha più bisogno GQ è una salda e duratura guida tecnica e non di cambiare allenatore ogni 2-3 mesi…

A margine aggiungo che, fossi lui, manco io farei le pre quali e giocherei Roma Garden per migliorare la classifica.

36
jimbo (Guest) 13-04-2015 13:17

perchè dare le wc a donati e quinzi quando ci sono volandri e starace ancora in attività ? :wink: :wink:

35
solotifo (Guest) 13-04-2015 12:53

Fa benissimo a non andare a Roma a perdere tempo.
Sono d’accordo che per le wild card ci sono altri giovani meritevoli che lo precedono in classifica, anche se vale la pena ricordare che la FIT con il titolo nella davis Junior e con il titolo a wimbledon del 2013 si è fatta una grande pubblicità che forse andava ripagata con una wild card a Roma……

34
RF87 13-04-2015 12:37

Anche io sono d’accordo sulle WC ai giovani.Si parla spesso di “meriti”,quando in realtà si tratterebbe di fargli fare un’esperienza importante su un palcoscenico importante.Qualora anche si volesse vederla da quel punto di vista,almeno Donati se la meriterebbe tutta,sfruttando anche il momento di forma suo e quello degli altri “vecchi” italiani ci sarebbe poco da ragionare.Ma..

33
ale98 (Guest) 13-04-2015 12:31

@ Racchetta da ping pong (#1314148)

Mancava il solito commento contro Quinzi.. siete monotoni!

32
grandeita (Guest) 13-04-2015 12:30

Grande Gian OTTIMA PROGRAMMAZIONE.

31
ale98 (Guest) 13-04-2015 12:21

@ Michele (#1314139)

Considerazione più che giusta!

30
luca (Guest) 13-04-2015 12:19

penso che a un giovane emergente si debba dare la wc per il torneo più importante in italia come succede in francia e australia. Quindi a quinzi e donati vada di diritto una wc o a uno dei due come miglior giovane. A chi la vogliono dare a volandri, che con tutto il rispetto è a fine carriera. Anzi stando alla classifica darei a Donati la wc per il torneo maggiore e a quinzi per le quali.

29
Racchetta da ping pong (Guest) 13-04-2015 12:19

@ enzo680 (#1314126)

Dici? Io trovo giusto darle a giocatori giovani, ancor piu’ giusto darle a giocatori che se le meritano.
In questa logica, con Donati avrebbero potuto essere piu’ magnanimi e non me ne voglia Lorenzi, ma per come gioca ultimamente forse questa WC e’ proprio buttata.

Ogni volta che vedo Quinzi gioca peggio dell’anno prima, e’ una discesa infinita: su che base gli assegneresti la WC?
L’unico colpo in cui migliora costantemente sono le bestemmie e gli improperi.

28
Michele (Guest) 13-04-2015 12:08

Sarebbe bello che come in America mettessero in palio la wild card per Roma al giocatore italiano che fa più punti nei 3 challenger sulla terra che precedono il Foro. Ma ovviamente siamo in Italia e i giocatori vanno spremuti inutilmente con questa cosa delle prequali

27
RF87 13-04-2015 11:54

Scritto da dan
Per me la programmazione di GQ è giusta…indipendentemente dai punti da difendere, perché guardare a quelli è limitante…d’altra parte l’anno scorso ha fatto pochi tornei e le valutazioni complessive si faranno a fine anno…ora l’importante è giocare al meglio e trovare fiducia

Sisi,da giugno in poi non deve difendere nulla,sicuramente se qua e la ci mette in mezzo un future come quello di sunrise,una passeggiata di salute,punti facili facili neanche sbaglia.Comunque se è vero che vuole migliorare gioco,prestazioni,fiducia la scelta è giusta.

26
enzo680 (Guest) 13-04-2015 11:43

Le wc di Roma sarebbero dovute andare di diritto a Donati e Quinzi.
Come succede ovunque.

25
dan (Guest) 13-04-2015 11:41

Per me la programmazione di GQ è giusta…indipendentemente dai punti da difendere, perché guardare a quelli è limitante…d’altra parte l’anno scorso ha fatto pochi tornei e le valutazioni complessive si faranno a fine anno…ora l’importante è giocare al meglio e trovare fiducia

24
RF87 13-04-2015 11:39

Sulla questione dei futures,apprezzo il fatto che ora voglia assestarsi al livello challenger,sicuramente però gli porterà problemi a livello di classifica se non raccoglierà tanti punti pesanti da subito,in Italia ha le WC,se dovesse andare maluccio a maggio non vedo come non possa tornare a giocare i futures.Il suo è più un discorso ottimistico e di fiducia dopo Napoli.

23
Sampei (Guest) 13-04-2015 11:36

finora GQ ricorda moltissimo quello che successe con Trevisan…spero di sbagliarmi ovviamente.

22
RF87 13-04-2015 11:32

https://www.youtube.com/watch?v=j0PQr3Zixgs
L’audio è pessimo,ma intorno al minuto 2.27 si dovrebbe capire più o meno

21
RF87 13-04-2015 11:28

Lo aveva detto in una intervista che ho postato qualche giorno fa e che è ancora su youtube.Disse “no,non ne ho bisogno” riferendosi alle pre quali,nel senso che probabilmente in questo periodo spera di giocare più partite possibili che danno punti,dal momento che deve difendere 3 tornei future vinti in uscita.

20
Francesco (Guest) 13-04-2015 11:22

@ Cwatt (#1314108)

No dovrebbero essere 2 per il main draw e 4 per le quali se non erro?!

19
Cwatt (Guest) 13-04-2015 11:19

Scritto da paoloz

Scritto da marcoVE

Scritto da dario
Perchè dovrebbe perdere due settimane tra prequali prima e quali(molto dure) dopo per strappare il posto in tabellona a roma??
Secondo me,al momento, per lui la spesa non varrebbe l’impresa.

Ma le prequali non regalano una WC per l’accesso diretto al tabellone principale?

le pre-quali danno wc per le quali, notarsi che il cutoff per un 1000 per le quali è altissimo

Danno 2 wc per il tabellone principale e 4 per le quali

18
Il Nat 13-04-2015 11:17

cemento o terra con il servizio che ha attualmente non lo vedo molto pronto per arrivare nei 150 a breve. Spero vivamente di sbagliarmi

17
paoloz (Guest) 13-04-2015 11:15

Scritto da marcoVE

Scritto da dario
Perchè dovrebbe perdere due settimane tra prequali prima e quali(molto dure) dopo per strappare il posto in tabellona a roma??
Secondo me,al momento, per lui la spesa non varrebbe l’impresa.

Ma le prequali non regalano una WC per l’accesso diretto al tabellone principale?

le pre-quali danno wc per le quali, notarsi che il cutoff per un 1000 per le quali è altissimo

16
marcoVE (Guest) 13-04-2015 10:59

Scritto da dario
Perchè dovrebbe perdere due settimane tra prequali prima e quali(molto dure) dopo per strappare il posto in tabellona a roma??
Secondo me,al momento, per lui la spesa non varrebbe l’impresa.

Ma le prequali non regalano una WC per l’accesso diretto al tabellone principale?

15
simone (Guest) 13-04-2015 10:45

Settimana prossima sarò interessantissimo vederli a Vercelli, io salvo catastrofi ci sarò.
Potrebbe essere una bella occasione per conoscere qualcuno qui del forum :wink:
Comunque a Quinzi e Donati una WC per le quali di Roma dovrebbero dargliela.
Quinzi Donati WC quali
Vanni/Cek e Lorenzi (in caso fosse fuori) per il MD

Qualcuno sa se Donati riesce ad entrare nel cut off quali di Roland Garros??

14
dario (Guest) 13-04-2015 10:43

Me l’aspettavo. Lui secondo me VUOLE VINCERE (giustamente) e tra quel match combattuto con de bakker a miami e questo ch dove ha perso dal buon Cecchinato facendo a occhio il doppio dei vincenti del suo avversario (se non staccava la spina per me dava 2-0 anche a lui, sensazione personale), si è reso conto di essere pronto per portare a casa il primo torneo atp della carriera, cosa che gli darebbe una fiducia notevole.

Perchè dovrebbe perdere due settimane tra prequali prima e quali(molto dure) dopo per strappare il posto in tabellona a roma??

Secondo me,al momento, per lui la spesa non varrebbe l’impresa.

Discorso un po diverso per Donati, tennisticamente più maturo e con una classifica migliore e più “assestata” di quella di quinzi

13
paoloz (Guest) 13-04-2015 10:41

Scritto da Dre
Quinzi è sempre a rifiutare ciò che gli può essere utile perchè mi pare non voglia faticare. Se gli si dá una wc va altrimenti no. Non si merita niente

non voglia faticare uno che già a 8 anni viveva all’estero facendo ritmi di allenamento con sveglia alle 5 che stroncherebbe qualsiasi adulto? curioso

12
DiPassaggio (Guest) 13-04-2015 10:41

Scritto da Lucabigon
“Si sente un giocatore da cemento…”. Strano, non ci gioca praticamente mai su questa superficie…

Si riferiva al fatto che la sua famiglia ha un’impresa di costruzioni :cool:

11
paoloz (Guest) 13-04-2015 10:39

scelte corrette per enttrambi

10
Dre (Guest) 13-04-2015 10:38

Quinzi è sempre a rifiutare ciò che gli può essere utile perchè mi pare non voglia faticare. Se gli si dá una wc va altrimenti no. Non si merita niente

9
Mariuz (Guest) 13-04-2015 10:36

Condivido la programmazione di Quinzi, mi sorprende solo che non gli diano la wc al Roma Garden, mi sembra scandaloso (a chi la daranno a Volandri o Santopadre???).
Fa anche bene a saltare le prequalifiche al Foro: assurdo perdere due settimane (tra pre quali e qualifiche) senza punti in paglio, con il rischio magari di vincere 7/8 partite facili e poi trovarsi la strada sbarrata da un top80 al turno decisivo.
Io fossi in lui giocherei fisso tutti i tornei challanger in Italia, fino a luglio, poi penserei al cemento .. ho delle riserve che sia il cemento la sua superficie migliore, paga troppo con la battuta.

8
Lucabigon 13-04-2015 10:28

Scritto da Nat
Fa bene a non fare future. Deve giocare con quelli più forti per migliorare il suo livello. Stiamo parlando di un giovane a inizio carriera che ha grossi margini di miglioramento non di un giocatore a fine carriera che ha come obiettivo di fare guadagni/punti.

La speranza è che entri in fretta nei primi 250 ATP in modo da non aver bisogno di WC per accedere ai challenger perchè fare le quali è una giungla in cui rischi di vincere match senza far punti…

7
Nat (Guest) 13-04-2015 10:27

È uscita l’entry list a Vercelli….

6
Nat (Guest) 13-04-2015 10:24

Fa bene a non fare future. Deve giocare con quelli più forti per migliorare il suo livello. Stiamo parlando di un giovane a inizio carriera che ha grossi margini di miglioramento non di un giocatore a fine carriera che ha come obiettivo di fare guadagni/punti.

5
DiPassaggio (Guest) 13-04-2015 10:07

A me sembra tutto molto semplice. Quinzi è uno che ha bisogno di vincere (lo dice sempre suo padre), viene da troppe batoste nei Challenger, ora che finalmente è a questo livello (“posso vincere e posso perdere con tutti, ma nessuno mi prende a pallate”) è giusto che si stabilizzi, prenda continuità e vinca anche qualcosa. L’anno prossimo vedremo l’ATP

4
Pallettaro Mingherlino (Guest) 13-04-2015 09:59

Secondo me Quinzi sbaglia a non fare le prequalifiche per il Foro Italico, e l’errore sarebbe ancor più grave se non gli dessero la wild card per il Challenger al Garden di Roma: che senso avrebbe rinunciare ad una ghiotta occasione per partecipare ad un Master 1000 di grandissimo prestigio, in casa propria, come sono gli Internazionali d’Italia, per cimentarsi nelle qualificazioni di un Challenger dove tra l’altro rischierebbe pure di non qualificarsi.
Infine, altro errore è quello di non voler fare più tornei futures, e tale errore gli è già costato almeno 80 – 100 posizioni nel ranking: che senso avrebbe perseverare nell’errore ?
In verità, a causa di un ingiusto sistema di attribuzione dei punti, i tornei futures sono molto più “generosi” di quanto lo siano i challenger: si pigliano più punti a vincere un torneo futures (battendo avversari attorno alla 300 posizione ranking) che a qualificarsi e superare un paio di turni in un challenger (il che richiede di battere avversari attorno alla 100esima posizione o giù di li).
Risultato: gli altri avanzano mentre GQ rimane “ancorato” al di sotto della 300esima posizione del ranking, al di sotto del suo best. E tra qualche settimana gli scadranno i moltissimi punti che aveva guadagnato lo scorso anno con le vittorie nei tre tornei futures, quando ancora si degnava di parteciparvi…

3
ale98 (Guest) 13-04-2015 09:37

Possibile una Wc per le quali?

2
Lucabigon 13-04-2015 09:30

“Si sente un giocatore da cemento…”. Strano, non ci gioca praticamente mai su questa superficie… :roll:

1

Lascia un commento