Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Kim Clijsters ritorna in campo per un’esibizione a sorpresa con Andrea Petkovic

15/02/2015 19:27 12 commenti
Kim Clijsters ex n.1 del mondo
Kim Clijsters ex n.1 del mondo

Il ritiro di Carla Suarez Navarro ad Anversa per un problema al collo ha portato ad una festa inaspettata.
L’ex tennista belga Kim Clijsters, direttore del torneo, ha giocato un match di esibizione con Andrea Petkovic.

La Petkovic è stata battuta per 5 a 3, in una partita ad un set a 5 game.


TAG: , , ,

12 commenti. Lasciane uno!

Isy 16-02-2015 14:29

@ pinkfloyd (#1267498)

Grande Kim. Parliamo di una numero 1 sia nel singolare che nel doppio. Capace di rientrare dopo quasi 2 anni di stop e conseguire risultati strepitosi (3 dei suoi 4 slam). Dritto eccellente (quanti vincenti!), rovescio niente male e brava ad approcciare a rete e colpire al volo. Bellissimi i duelli in campo con la Henin, le sorelle Williams, la Mauresmo. Insomma, una grandissima tennista.

12
pastaldente 16-02-2015 13:57

Mitica KIM! Manca tantissimo! Pure la Henin!

11
Bounty 16-02-2015 01:24

Io adoro Mamma Kim.. L ho sempre chiamata così 🙂

10
marco (Guest) 15-02-2015 22:43

Scritto da Eman32
Chissà da quanto non prendeva in mano seriamente la racchetta, e ha illuminato il campo giocando con una naturalezza che solo i grandi campioni possono mantenere dopo anni dal ritiro ufficiale.
Ha solo 31 anni. Con quel braccio, e tre mesi di recupero della forma fisica, vale tranquillamente le prime cinque del mondo. Kim, ritorna!!

Soprattutto il recupero della forma fisica, e’ diventata una mucca :mrgreen:

9
pinkfloyd 15-02-2015 22:02

Scritto da gbuttit

Scritto da pinkfloyd
@ Isy (#1267429)
E’ vero fosse bravissima nei recuperi e avesse una grande atleticità, ma attaccava e contrattaccava con altrettanta efficacia.
E i suoi colpi erano naturali e incisivi, non da power tennis ma comunque consistenti.
Ha vinto 4 Slam sul cemento, sicuramente la sua superficie preferita, più 3 Master e il suo gioco si adattava, comunque, un po’ a tutte le superfici.
Poi ha avuto 2 carriere, pre e post parto, diciamo, entrambe ad alti livelli, una cosa praticamente mai vista e quasi impossibile da immaginare.

Però non ne parlerei al passato… tutte le sue caratteristiche che hai citato le ho viste anche oggi e l’ho anche vista in ottima forma fisica.
Ovviamente non avrà un allenamento tale da reggere una partita intera, figuriamoci un torneo, ma se solo volesse… in poco tempo potrebbe tornare quella di prima e fare una 3′ carriera anche quella ad altissimo livello (purtroppo non credo proprio ne abbia l’intenzione, ma chissà…)

Eh lo so, farebbe piacere rivederla in campo, però penso, ormai, sarà impossible.
Penso ormai faccia la mamma e comunque è ancora nel mondo del tennis, in un certo senso, come abbiamo visto in questo “suo” torneo di Antwerp.
Certo mancano campionesse così, oggi, però…si va avanti 🙂

8
gbuttit 15-02-2015 21:25

Scritto da pinkfloyd
@ Isy (#1267429)
E’ vero fosse bravissima nei recuperi e avesse una grande atleticità, ma attaccava e contrattaccava con altrettanta efficacia.
E i suoi colpi erano naturali e incisivi, non da power tennis ma comunque consistenti.
Ha vinto 4 Slam sul cemento, sicuramente la sua superficie preferita, più 3 Master e il suo gioco si adattava, comunque, un po’ a tutte le superfici.
Poi ha avuto 2 carriere, pre e post parto, diciamo, entrambe ad alti livelli, una cosa praticamente mai vista e quasi impossibile da immaginare.

Però non ne parlerei al passato… tutte le sue caratteristiche che hai citato le ho viste anche oggi e l’ho anche vista in ottima forma fisica.
Ovviamente non avrà un allenamento tale da reggere una partita intera, figuriamoci un torneo, ma se solo volesse… in poco tempo potrebbe tornare quella di prima e fare una 3′ carriera anche quella ad altissimo livello (purtroppo non credo proprio ne abbia l’intenzione, ma chissà…)

7
pinkfloyd 15-02-2015 21:13

@ Isy (#1267429)

E’ vero fosse bravissima nei recuperi e avesse una grande atleticità, ma attaccava e contrattaccava con altrettanta efficacia.
E i suoi colpi erano naturali e incisivi, non da power tennis ma comunque consistenti.
Ha vinto 4 Slam sul cemento, sicuramente la sua superficie preferita, più 3 Master e il suo gioco si adattava, comunque, un po’ a tutte le superfici.
Poi ha avuto 2 carriere, pre e post parto, diciamo, entrambe ad alti livelli, una cosa praticamente mai vista e quasi impossibile da immaginare.

6
Isy 15-02-2015 20:55

Quanti ricordi delle partite di Kim (e quanti duelli con Venus)! E’ stato carino rivederla in campo oggi, anche se bruciavo dalla rabbia per la finale (potenzialmente interessante) saltata per lo sventurato infortunio di Carla!
La grande capacità di difesa da fondo di Kim e le sue grandi doti atletiche sono state ben definite da Maria Sharapova, in un’intervista del 2005 (da BBC sport tennis), dopo averci perso in finale a Miami :“Correre da un angolo all’altro per lei è semplice come bere un bicchiere d’acqua (“a piece of cake” nel modo di dire in inglese)” e ancora “ti devi semplicemente aspettare che lei ti tiri indietro ogni palla”.
Le sue grandi corse e gran recuperi spesso la facevano incappare in pericolose spaccate e in torsioni pazzesche dei piedi, che, viste in diretta, mi facevano sempre pensare a un infortunio assicurato!

5
pinkfloyd 15-02-2015 20:10

Kim, campionessa senza tempo e senza spazio, mamma e persona straordinaria.
Oggi ha giocato davvero con una naturalezza incredibile, il tennis è nel suo DNA.

Peccato non sia più in attività, a giocarsi i tornei. Sarebbe stato davvero bello.

4
Eman32 (Guest) 15-02-2015 19:52

Chissà da quanto non prendeva in mano seriamente la racchetta, e ha illuminato il campo giocando con una naturalezza che solo i grandi campioni possono mantenere dopo anni dal ritiro ufficiale.
Ha solo 31 anni. Con quel braccio, e tre mesi di recupero della forma fisica, vale tranquillamente le prime cinque del mondo. Kim, ritorna!!

3
Hoara 15-02-2015 19:44

Scritto da Salvo
Che nostalgia di Kim, mamma mia….

Eh già.. La nostalgia per clijsters e henin è davvero tanta, coi loro stili di gioco e le loro personalità opposte ma che avevano in comune la grinta delle grandi campionesse e rimpiango i loro match con le sorelle williams.. Le due belghe sono state tra le poche a mettere costantemente in difficoltà le due americane (e dico questo da grande sostenitore delle williams)

2
Salvo (Guest) 15-02-2015 19:34

Che nostalgia di Kim, mamma mia….

1