Italiani nei Future Copertina, Future

Italiani nel Circuito Future: I risultati del 16 Febbraio 2018. Eliminati tutti gli azzurri

16/02/2018 15:12 41 commenti
Federico Iannacone nella foto
Federico Iannacone nella foto

ESP Spain F5 – $15,000 – Terra – Quarti di Finale
Eduard Esteve Lobato ESP vs. Raul Brancaccio ITA ore 12:00

ITF Spain F5
E. Esteve Lobato
30
6
4
R. Brancaccio
0
0
2
Vincitore: E. Esteve Lobato per ritiro











TUN Tunisia F6 – $15,000 – Hard – Quarti di Finale
Johan Sebastien Tatlot FRA [5] vs. Claudio Fortuna ITA ore 10:00

ITF Tunisia F6
J. Tatlot [5]
6
6
C. Fortuna
3
1
Vincitore: J. Tatlot

Federico Iannaccone ITA vs. Elliot Benchetrit FRA [2] 2 incontro dalle ore 10:00

ITF Tunisia F6
F. Iannaccone
1
1
E. Benchetrit [2]
6
6
Vincitore: E. Benchetrit











EGY Egypt F5 – $15,000 – Hard – Quarti di Finale
Tom Jomby FRA vs. Andrea Vavassori ITA ore 13:00

ITF Egypt F5
T. Jomby
6
3
6
A. Vavassori
3
6
3
Vincitore: T. Jomby


TAG: ,

41 commenti. Lasciane uno!

Maledetto T9 (Guest) 17-02-2018 00:55

Me lo ha confidato un istruttore che è in dentro nel settore tennistico marchigiano,
In contatto con chi lo conosce sin da ragazzino.

41
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Fede-rer 16-02-2018 21:33

Scritto da Michele
Sapientoni del web iannaccone ha finito la benzina forse dimenticate che è partito dalle quali

Non mi sembra sia stato criticato, anzi!

40
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Michele (Guest) 16-02-2018 21:27

Sapientoni del web iannaccone ha finito la benzina forse dimenticate che è partito dalle quali

39
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Fede-rer 16-02-2018 19:54

Scritto da adr.

Scritto da Maledetto T9
Ramazzotti ha smesso, che so io e per sentito dire, per problemi non tennistici in senso stretto:
1) La Federazione, come spesso accade, ne ha le maggiori colpe.
Pretende sempre di avere i giocatori tra le mani, ma dimostra spessissimo di non avere le capacità e la sensibilità per fare crescere gli atleti.
2) Il manager che aveva, lo ha mal consigliato e guidato verso promesse e progetti mai mantenuti.
3) La famiglia ha optato per scelte improvvisate e non oculate.
Abbiamo bruciato anche questo ragazzo, come spesso accade in Italia, con notevole egoismo ed ignoranza di tutti i soggetti, che magari anche in buona fede, non hanno saputo aiutarlo.
Complimenti a tutti.

per Ramazzotti, un epilogo amaro…
(scusate, non ho resistito!)

Chapeau!

38
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
adr. (Guest) 16-02-2018 19:11

Scritto da Maledetto T9
Ramazzotti ha smesso, che so io e per sentito dire, per problemi non tennistici in senso stretto:
1) La Federazione, come spesso accade, ne ha le maggiori colpe.
Pretende sempre di avere i giocatori tra le mani, ma dimostra spessissimo di non avere le capacità e la sensibilità per fare crescere gli atleti.
2) Il manager che aveva, lo ha mal consigliato e guidato verso promesse e progetti mai mantenuti.
3) La famiglia ha optato per scelte improvvisate e non oculate.
Abbiamo bruciato anche questo ragazzo, come spesso accade in Italia, con notevole egoismo ed ignoranza di tutti i soggetti, che magari anche in buona fede, non hanno saputo aiutarlo.
Complimenti a tutti.

per Ramazzotti, un epilogo amaro…
(scusate, non ho resistito!)

37
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Fede-rer, pibla
Fede-rer 16-02-2018 16:46

Scritto da Marcus91

Scritto da Fede-rer
Intanto, mentre noi disquisivamo sulla FIT, c’è stata la temuta ecatombe di italiani… Tutti out… Iannacone non ha replicato le belle prestazioni dei giorni scorsi, Vavassori passa sempre un paio di turni ma non fa il salto di qualità, Fortuna aveva un avversario di parecchio superiore e Brancaccio si è ritirato, sperando non sia nulla di serio.
L’uomo della settimana è senz’altro questo TOM JOMBY che è stato l’ammazza-italiani di turno. Se non erro ne ha fatti fuori tre di fila. Ebbene, non lo conoscevo e mi sono documentato. Pensavo fosse un ragazzino molto promettente, invece è un classe ’91, ovvero 26enne. Best ranking nel 2015 al n° 337 ed attualmente al n° 687 della classifica. Fisionomicamente ricorda tantissimo (ma davvero tantissimo) Tsonga. Dai risultati non sembrerebbe assolutamente un gran che ma fatto sta che per i nostri, ahimè, è stato insuperabile.

Beh sono sconfitte diverse l’una dall’altra. Iannaccone si è trovato di fronte una promessa francese, molto più fresca mentre il Nostro ha battagliato 3h con Lokoli ieri e comunque si può dire che il suo l’ha fatto per questa settimana.
Brancaccio boh, si sarà infortunato ma stava perdendo abbastanza nettamente con un giocatore che se uno pretende di salire di colpi, va battuto.
Vavassori sempre lì rimane ed è davvero la sconfitta più pesante, soprattutto per l’avversario.
Fortuna non ha i mezzi per battere Tatlot (questa, è una promessa francese per ora per nulla mantenuta, anzi)

Analisi perfetta… Infatti non mi aspettavo null’altro che sconfitte tranne che per Vavassori che pensavo e speravo potesse vincere. Credo che per il ragazzo ci sia un grande limite mentale. Sia che sia favorito sia che sia sfavorito gioca spesso ottime partite e perde quasi sempre al fotofinish.. Ho spesso l’impressione che sia lì lì per cambiare marcia ed invece…

36
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Marcus91 16-02-2018 16:19

Scritto da Fede-rer
Intanto, mentre noi disquisivamo sulla FIT, c’è stata la temuta ecatombe di italiani… Tutti out… Iannacone non ha replicato le belle prestazioni dei giorni scorsi, Vavassori passa sempre un paio di turni ma non fa il salto di qualità, Fortuna aveva un avversario di parecchio superiore e Brancaccio si è ritirato, sperando non sia nulla di serio.
L’uomo della settimana è senz’altro questo TOM JOMBY che è stato l’ammazza-italiani di turno. Se non erro ne ha fatti fuori tre di fila. Ebbene, non lo conoscevo e mi sono documentato. Pensavo fosse un ragazzino molto promettente, invece è un classe ’91, ovvero 26enne. Best ranking nel 2015 al n° 337 ed attualmente al n° 687 della classifica. Fisionomicamente ricorda tantissimo (ma davvero tantissimo) Tsonga. Dai risultati non sembrerebbe assolutamente un gran che ma fatto sta che per i nostri, ahimè, è stato insuperabile.

Beh sono sconfitte diverse l’una dall’altra. Iannaccone si è trovato di fronte una promessa francese, molto più fresca mentre il Nostro ha battagliato 3h con Lokoli ieri e comunque si può dire che il suo l’ha fatto per questa settimana.
Brancaccio boh, si sarà infortunato ma stava perdendo abbastanza nettamente con un giocatore che se uno pretende di salire di colpi, va battuto.
Vavassori sempre lì rimane ed è davvero la sconfitta più pesante, soprattutto per l’avversario.
Fortuna non ha i mezzi per battere Tatlot (questa, è una promessa francese per ora per nulla mantenuta, anzi)

35
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Fede-rer
Fede-rer 16-02-2018 15:40

Intanto, mentre noi disquisivamo sulla FIT, c’è stata la temuta ecatombe di italiani… Tutti out… Iannacone non ha replicato le belle prestazioni dei giorni scorsi, Vavassori passa sempre un paio di turni ma non fa il salto di qualità, Fortuna aveva un avversario di parecchio superiore e Brancaccio si è ritirato, sperando non sia nulla di serio.

L’uomo della settimana è senz’altro questo TOM JOMBY che è stato l’ammazza-italiani di turno. Se non erro ne ha fatti fuori tre di fila. Ebbene, non lo conoscevo e mi sono documentato. Pensavo fosse un ragazzino molto promettente, invece è un classe ’91, ovvero 26enne. Best ranking nel 2015 al n° 337 ed attualmente al n° 687 della classifica. Fisionomicamente ricorda tantissimo (ma davvero tantissimo) Tsonga. Dai risultati non sembrerebbe assolutamente un gran che ma fatto sta che per i nostri, ahimè, è stato insuperabile.

34
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Sottile 16-02-2018 15:40

Oggi Francia batte Italia 3-0 Se queste sono le premesse, a Genova ad aprile sarà un trionfo dei galletti 😕

33
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
tony71 (Guest) 16-02-2018 15:22

disastro oggi allora guardiamo ai più piccoli in winter cup rottoli vince il suo singolo ora in campo nardi invece di musetti avanti 2-1 contro slovacco novanski

32
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
gattone (Guest) 16-02-2018 15:13

la federazione, la terra rossa, la cultura dei circoli non ce ne libereremo mai. e’ da quando sono piccolo e giocavo e crescevo a pane ed edberg e leggendo gli articoli di clerici su galgani che questo strazio va avanti

terrenia non ne ha tirato su uno che sia uno mentre foligno ha tirato su un gruppo intorno ai cento – facile ora accorparli sotto l’egida della FIT – cosi’ roviniamo anche quello

31
Replica | Quota | 6
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Fede-rer, Marcus91, sospiridalmare, gattone, Patoschi, pibla
Huckleberry (Guest) 16-02-2018 14:33

adesso è lo stesso Iannaccone che ho visto piu volte dal vivo

30
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
darios80 (Guest) 16-02-2018 13:54

sembra una giornata dove sottile ha pronosticato tutte vittorie ahahahah

29
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Rino75, Patoschi
Fede-rer 16-02-2018 13:22

Scritto da smash&lob

Scritto da Fede-rer

Scritto da Maledetto T9
Ramazzotti ha smesso, che so io e per sentito dire, per problemi non tennistici in senso stretto:
1) La Federazione, come spesso accade, ne ha le maggiori colpe.
Pretende sempre di avere i giocatori tra le mani, ma dimostra spessissimo di non avere le capacità e la sensibilità per fare crescere gli atleti.
2) Il manager che aveva, lo ha mal consigliato e guidato verso promesse e progetti mai mantenuti.
3) La famiglia ha optato per scelte improvvisate e non oculate.
Abbiamo bruciato anche questo ragazzo, come spesso accade in Italia, con notevole egoismo ed ignoranza di tutti i soggetti, che magari anche in buona fede, non hanno saputo aiutarlo.
Complimenti a tutti.

Grazie per la risposta, molto gentile!
In realtà sarebbe molto interessante se la redazione riuscisse ad intervistare il ragazzo o qualcuno ben informato sui fatti!
1) Sul fatto che la federazione abbia commesso degli errori non nutro molti dubbi, lo ritengo abbastanza probabile. Spesso, per esempio, alla nostra Federazione interessano di più i successi Junior per potersi fregiare di tali risultati piuttosto che una crescita saggia dei ragazzi in ottica di un corretto inserimento tra i pro… Siamo pieni di ragazzi che dominano nell’U-14, U-16 e spesso persino da Junior (negli ultimi lustri mi vengono in mente, così in ordine sparso, Trevisan, Miccini, Quinzi, Ramazzotti etc) che poi nel passaggio al professionismo si perdono totalmente. L’unico che ci sta provando è Quinzi e spero che riesca ad arrivare in alto. Il progetto Tirrenia ha finora fallito alla grande… La Federazione, negli anni, non ha puntato sui “cavalli” giusti, i vari Micolani, Della Tommasina, Colella, Maccari, Licciardi non sono arrivati dove la FIT evidentemente pensava a differenza di molti altri tennisti che non sono stati selezionati da Tirrenia e che, con staff privati, sono arrivati ben più in alto… Vogliamo citare i casi della classe ’90, per esempio? Ormai la loro carriera permette di fare dei consuntivi. L’unico che ce l’ha fatta è Giannessi.. Ma il già citato Della Tommasina ed il quasi “mitologico” Papasidero sul quale la federazione aveva puntato tantissimo lasciano intendere quale sia il problema di fondo! Insomma, sembrerebbe che da un lato la Federazione abbia dei problemi nell’identificazione dei prospetti su cui puntare e che, in certi casi, quando identifica i prospetti corretti non abbia la giusta ricetta per gestirne correttamente la carriera, la crescita mentale e tecnica, la programmazione etc… Probabilmente il caso di Ramazzotti rientra nell’ultima ipotesi: prospetto corretto ma gestito male.
2) Le responsabilità della famiglia non so quali possano essere in questo caso… Che tipo di scelte avventate avrebbeto fatto?
3) Anche nel caso dl manager non so quali errori possa aver commesso. Solo una intervista del diretto interessato potrebbe forse chiarire i vari punti…
Speriamo che non vengano commessi gli stessi errori sui tennisti delle nuove nidiate, come il promettente Nardi che è ai vertici delle categorie Junior come lo fu, per esempio, Ramazzotti…
E speriamo che i vari Frinzi, Forti e Iannacone abbiano un buon impatto col professionismo. Come detto giustamente da qualcuno, anche Guerrieri è stato quasi bruciato e sembrava, invece, un buon prospetto!

Guerrieri non mi pare sia un problema federale però….
Ragazzi metteteci però che le cose diventano dure assai quando arrivi ad un certo punto e non tutti hanno i mezzi, tecnici-mentali-economici, per riuscire. Una cosa è vincere nel tennis under un’altra nella giungla professionistica. Non è mai un fallimento averci provato. E’ un’esperienza di vita che fortifica. Poi puoi anche lasciare con serenità, andando sereno verso altri percorsi.

Le tue parole sono tanto sagge quanto condivisibili! Sono d’accordissimo sul fatto che emergere tra i Pro dipende da mille fattori (Che non sto ad elencare) e che rendono difficile sfondare ed arduo far previsioni su chi abbia i requisiti per riuscirci.. Il mio era un discorso puramente statistico relativamente alla Federazione: se consideriamo che hanno la struttura più attrezzata per far crescere dei tennisti, con staff completi di tecnici, psicologi, fisioterapisti, nutrizionisti, se aggiungiamo che tendenzialmente dovrebbero essere scelti per crescere a Tirrenia quelli che dai tecnici stessi sono ritenuti i giovani con maggior potenziale, è statisticamente anomalo che i giovani che riescono ad emergere tra i Pro raramente siano quelli che sono stati seguiti o tutt’ ora seguiti a Tirrenia! Ed anzi, persino giocatori affermati come Bolelli sono regredire al passaggio dal proprio staff privato a quello Federale..

28
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: pibla
Mozz 22 (Guest) 16-02-2018 13:18

Scritto da smash&lob

Scritto da bYESperiamo bene Iannacone..abbiamo tanti discreti giovani ma li perdiamo tutti..non per dire, ma abbiamo giá palesemente perso quello che era il piú forte classe ’98 (Guerrieri..campione d’Italia under16 e dentro i 1000 due anni fa)..ed il piú forte 99 (Ramazzotti..vincitore del les petits as..)..quest’ultimo peraltro ritirato dal tennis..il piú forte del 2000 (arna jr-vincitore dell’avvenire) sembra giá perso

Ora io non sono un particolare supporter di Arnaboldi jr, che forse è stato un attimo sopravvalutato perchè vincere l’Avvenire (niente altro che un tennis europe g1 U16 cioè tutto sommato poca cosa a livello tennistico secondo la piega presa dal tennis giovanile negli ultimi anni) all’ultimo anno di categoria U16 contro un giocatore spagnolo del 2001 quindi un anno più giovane non è che voglia dire che sei un predestinato (già vincere o ben figurare al Bonfiglio, magari non all’ultimo anno U18 è altra cosa, comunque rimane sempre una bella impresa da ricordare), però dire che si è bruciato mi pare eccessivo ed è una boutade che inevitabilmente attribuisco a persona non propriamente addentro alle dinamiche giovanili…. sta solo facendo il suo percorso che è quello di giocare discretamente e anche bene a volte nel circuito ITF jr, all’ultimo anno di categoria, e provare qualche passetto nei future.

Concordo. Deve fare i tornei del circuito ITF junior ( ultimo anno che può farli) e magari iniziare a cimentarsi in qualche 10000.

27
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Lastra (Guest) 16-02-2018 13:10

@ smash&lob (#2034793)

Sono d accordo. Secondo me i veri fallimenti della federazioni sono gli inspiegabili acquisti di bahamonde e ciurletti, il primo ritirato e il secondo destinato a non superare mai in carriera un quarto di finale future.

26
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
smash&lob (Guest) 16-02-2018 12:58

Sbagliato scusate

25
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Luca62 (Guest) 16-02-2018 12:56

Benchetrit però è un ottimo giocatore. Quarti a Canberra Challenger all’inizio dell’anno…

24
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Marcus91
Angelo (Guest) 16-02-2018 12:43

Oggi si profila.una stesa per i nostri

23
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
darios80 (Guest) 16-02-2018 12:41

oggi poca fortuna per claudio

22
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
smash&lob (Guest) 16-02-2018 12:36

Scritto da Fede-rer

Scritto da Maledetto T9
Ramazzotti ha smesso, che so io e per sentito dire, per problemi non tennistici in senso stretto:
1) La Federazione, come spesso accade, ne ha le maggiori colpe.
Pretende sempre di avere i giocatori tra le mani, ma dimostra spessissimo di non avere le capacità e la sensibilità per fare crescere gli atleti.
2) Il manager che aveva, lo ha mal consigliato e guidato verso promesse e progetti mai mantenuti.
3) La famiglia ha optato per scelte improvvisate e non oculate.
Abbiamo bruciato anche questo ragazzo, come spesso accade in Italia, con notevole egoismo ed ignoranza di tutti i soggetti, che magari anche in buona fede, non hanno saputo aiutarlo.
Complimenti a tutti.

Grazie per la risposta, molto gentile!
In realtà sarebbe molto interessante se la redazione riuscisse ad intervistare il ragazzo o qualcuno ben informato sui fatti!
1) Sul fatto che la federazione abbia commesso degli errori non nutro molti dubbi, lo ritengo abbastanza probabile. Spesso, per esempio, alla nostra Federazione interessano di più i successi Junior per potersi fregiare di tali risultati piuttosto che una crescita saggia dei ragazzi in ottica di un corretto inserimento tra i pro… Siamo pieni di ragazzi che dominano nell’U-14, U-16 e spesso persino da Junior (negli ultimi lustri mi vengono in mente, così in ordine sparso, Trevisan, Miccini, Quinzi, Ramazzotti etc) che poi nel passaggio al professionismo si perdono totalmente. L’unico che ci sta provando è Quinzi e spero che riesca ad arrivare in alto. Il progetto Tirrenia ha finora fallito alla grande… La Federazione, negli anni, non ha puntato sui “cavalli” giusti, i vari Micolani, Della Tommasina, Colella, Maccari, Licciardi non sono arrivati dove la FIT evidentemente pensava a differenza di molti altri tennisti che non sono stati selezionati da Tirrenia e che, con staff privati, sono arrivati ben più in alto… Vogliamo citare i casi della classe ’90, per esempio? Ormai la loro carriera permette di fare dei consuntivi. L’unico che ce l’ha fatta è Giannessi.. Ma il già citato Della Tommasina ed il quasi “mitologico” Papasidero sul quale la federazione aveva puntato tantissimo lasciano intendere quale sia il problema di fondo! Insomma, sembrerebbe che da un lato la Federazione abbia dei problemi nell’identificazione dei prospetti su cui puntare e che, in certi casi, quando identifica i prospetti corretti non abbia la giusta ricetta per gestirne correttamente la carriera, la crescita mentale e tecnica, la programmazione etc… Probabilmente il caso di Ramazzotti rientra nell’ultima ipotesi: prospetto corretto ma gestito male.
2) Le responsabilità della famiglia non so quali possano essere in questo caso… Che tipo di scelte avventate avrebbeto fatto?
3) Anche nel caso dl manager non so quali errori possa aver commesso. Solo una intervista del diretto interessato potrebbe forse chiarire i vari punti…
Speriamo che non vengano commessi gli stessi errori sui tennisti delle nuove nidiate, come il promettente Nardi che è ai vertici delle categorie Junior come lo fu, per esempio, Ramazzotti…
E speriamo che i vari Frinzi, Forti e Iannacone abbiano un buon impatto col professionismo. Come detto giustamente da qualcuno, anche Guerrieri è stato quasi bruciato e sembrava, invece, un buon prospetto!

Guerrieri non mi pare sia un problema federale però….

Ragazzi metteteci però che le cose diventano dure assai quando arrivi ad un certo punto e non tutti hanno i mezzi, tecnici-mentali-economici, per riuscire. Una cosa è vincere nel tennis under un’altra nella giungla professionistica. Non è mai un fallimento averci provato. E’ un’esperienza di vita che fortifica. Poi puoi anche lasciare con serenità, andando sereno verso altri percorsi.

21
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Marcus91, sospiridalmare
smash&lob (Guest) 16-02-2018 12:29

Scritto da bYE
Speriamo bene Iannacone..abbiamo tanti discreti giovani ma li perdiamo tutti..non per dire, ma abbiamo giá palesemente perso quello che era il piú forte classe ’98 (Guerrieri..campione d’Italia under16 e dentro i 1000 due anni fa)..ed il piú forte 99 (Ramazzotti..vincitore del les petits as..)..quest’ultimo peraltro ritirato dal tennis..il piú forte del 2000 (arna jr-vincitore dell’avvenire) sembra giá perso

Ora io non sono un particolare supporter di Arnaboldi jr, che forse è stato un attimo sopravvalutato perchè vincere l’Avvenire (niente altro che un tennis europe g1 U16 cioè tutto sommato poca cosa a livello tennistico secondo la piega presa dal tennis giovanile negli ultimi anni) all’ultimo anno di categoria U16 contro un giocatore spagnolo del 2001 quindi un anno più giovane non è che voglia dire che sei un predestinato (già vincere o ben figurare al Bonfiglio, magari non all’ultimo anno U18 è altra cosa, comunque rimane sempre una bella impresa da ricordare), però dire che si è bruciato mi pare eccessivo ed è una boutade che inevitabilmente attribuisco a persona non propriamente addentro alle dinamiche giovanili…. sta solo facendo il suo percorso che è quello di giocare discretamente e anche bene a volte nel circuito ITF jr, all’ultimo anno di categoria, e provare qualche passetto nei future.

20
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Marcus91
Marcus91 16-02-2018 12:18

Scritto da El kid di Las Vegas

Scritto da Mozz 22

Scritto da bYE

Scritto da SottileAbbiamo però i promettenti Musetti e Nardi….Penso che oggi i nostri perderanno tutti, qualche speranza per quello il cui nome inizia con la V.

Vero..e sono entrambi veramente tanto promettenti..peró, seppure non al loro livello, lo era pure ramazzotti, guerrieri, pellegrino…e quinzi…ogni anno che passa ci bruciamo il piú forte di una annata..

Pellegrino non è affatto bruciato, è un 97 ed è già intorno al numero 300-350 ATP. Ovviamente non è bruciato neanche Quinzi che quest’anno ha iniziato bene. Abbiamo tanti 95 con buone prospettive ( Sonego, Napolitano, Donati) tanti 96 ( Berrettini Quinzi Baldi) qualche 97 – 98 ( Pellegrino Caruana Moroni). Dal 99 in giù è presto per fare valutazioni definitive ma anche lì abbiamo buoni giovani. Musetti e Nardi ( rispettivamente 2002 e 2003) sono le grandi speranze per il futuro ma sono troppo piccoli. Lasciamoli crescere in pace.

Nei 99 Forti per me è bravo poi c’è sto Iannaccone che può essere una mezza sorpresa tipo berrettini con carriera Junior sufficiente ma poi esplosione nel momento della maturazione fisica, Frinzi è stato il più precoce nei 99 ma poi si è un Po fermato…nei 2000 Arnaboldi sembrava essere in rampa di lancio con la vittoria dell’avvenire ma poi brutto infortunio dal quale per il momento ancora non si è ripreso completamente…nei 2001 c’è in primis Zeppieri ma io darei un occhiata anche a Furlanetto che ogni tanto a livello Junior alcune vittorie importanti contro avversari quotati la fa…poi il resto qualcun’altro può emergere e altri regredire, discorso che fa parte della vita sportiva soprattutto nei giovani…

De dici, dei 2001 c’è anche Sinner, Dambrosi di cui si parla molto bene.
Su Frinzi nutro seri dubbi che possa essere futuribile, per ora, fa molta fatica anche a qualificarsi per i futures abbastanza facili.

19
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
El kid di Las Vegas (Guest) 16-02-2018 11:29

Scritto da Mozz 22

Scritto da bYE

Scritto da SottileAbbiamo però i promettenti Musetti e Nardi….Penso che oggi i nostri perderanno tutti, qualche speranza per quello il cui nome inizia con la V.

Vero..e sono entrambi veramente tanto promettenti..peró, seppure non al loro livello, lo era pure ramazzotti, guerrieri, pellegrino…e quinzi…ogni anno che passa ci bruciamo il piú forte di una annata..

Pellegrino non è affatto bruciato, è un 97 ed è già intorno al numero 300-350 ATP. Ovviamente non è bruciato neanche Quinzi che quest’anno ha iniziato bene. Abbiamo tanti 95 con buone prospettive ( Sonego, Napolitano, Donati) tanti 96 ( Berrettini Quinzi Baldi) qualche 97 – 98 ( Pellegrino Caruana Moroni). Dal 99 in giù è presto per fare valutazioni definitive ma anche lì abbiamo buoni giovani. Musetti e Nardi ( rispettivamente 2002 e 2003) sono le grandi speranze per il futuro ma sono troppo piccoli. Lasciamoli crescere in pace.

Nei 99 Forti per me è bravo poi c’è sto Iannaccone che può essere una mezza sorpresa tipo berrettini con carriera Junior sufficiente ma poi esplosione nel momento della maturazione fisica, Frinzi è stato il più precoce nei 99 ma poi si è un Po fermato…nei 2000 Arnaboldi sembrava essere in rampa di lancio con la vittoria dell’avvenire ma poi brutto infortunio dal quale per il momento ancora non si è ripreso completamente…nei 2001 c’è in primis Zeppieri ma io darei un occhiata anche a Furlanetto che ogni tanto a livello Junior alcune vittorie importanti contro avversari quotati la fa…poi il resto qualcun’altro può emergere e altri regredire, discorso che fa parte della vita sportiva soprattutto nei giovani…

18
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Marcus91 16-02-2018 10:25

Scritto da ilsempreverde
@ Maledetto T9 (#2034580)
A 18anni le delusioni arrivano per (quasi) tutti, ma se non ha la forza di resettare e ripartire, vuol dire che il tennis (o in generale lo sport) non fa per lui.
Solo per citarne uno: quanti infortuni ha avuto Del Potro? E dov’è oggi? Chi è oggi? Se uno ha talento, grinta, testa e colpi, niente e nessuno lo può fermare..perché altrimenti il tutto rimane solo un’ennesima promessa non mantenuta.

Standing ovation!! 🙂

17
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: ilsempreverde1
Tony71 (Guest) 16-02-2018 10:16

Ma no cancellato il futures di Basiglio che tristezza Milano mai all’Altezza

16
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Mozz 22 (Guest) 16-02-2018 09:56

Scritto da bYE

Scritto da SottileAbbiamo però i promettenti Musetti e Nardi….Penso che oggi i nostri perderanno tutti, qualche speranza per quello il cui nome inizia con la V.

Vero..e sono entrambi veramente tanto promettenti..peró, seppure non al loro livello, lo era pure ramazzotti, guerrieri, pellegrino…e quinzi…ogni anno che passa ci bruciamo il piú forte di una annata..

Pellegrino non è affatto bruciato, è un 97 ed è già intorno al numero 300-350 ATP. Ovviamente non è bruciato neanche Quinzi che quest’anno ha iniziato bene. Abbiamo tanti 95 con buone prospettive ( Sonego, Napolitano, Donati) tanti 96 ( Berrettini Quinzi Baldi) qualche 97 – 98 ( Pellegrino Caruana Moroni). Dal 99 in giù è presto per fare valutazioni definitive ma anche lì abbiamo buoni giovani. Musetti e Nardi ( rispettivamente 2002 e 2003) sono le grandi speranze per il futuro ma sono troppo piccoli. Lasciamoli crescere in pace.

15
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Fede-rer
Seguace Sottile (Guest) 16-02-2018 09:46

Faccio un pronostico, oggi vinceranno:
– Lobato
– Tatlot
– Benchetrit
– Jomby
Due di questi perderanno un set

14
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Fede-rer 16-02-2018 09:43

Scritto da Maledetto T9
Ramazzotti ha smesso, che so io e per sentito dire, per problemi non tennistici in senso stretto:
1) La Federazione, come spesso accade, ne ha le maggiori colpe.
Pretende sempre di avere i giocatori tra le mani, ma dimostra spessissimo di non avere le capacità e la sensibilità per fare crescere gli atleti.
2) Il manager che aveva, lo ha mal consigliato e guidato verso promesse e progetti mai mantenuti.
3) La famiglia ha optato per scelte improvvisate e non oculate.
Abbiamo bruciato anche questo ragazzo, come spesso accade in Italia, con notevole egoismo ed ignoranza di tutti i soggetti, che magari anche in buona fede, non hanno saputo aiutarlo.
Complimenti a tutti.

Grazie per la risposta, molto gentile!
In realtà sarebbe molto interessante se la redazione riuscisse ad intervistare il ragazzo o qualcuno ben informato sui fatti!

1) Sul fatto che la federazione abbia commesso degli errori non nutro molti dubbi, lo ritengo abbastanza probabile. Spesso, per esempio, alla nostra Federazione interessano di più i successi Junior per potersi fregiare di tali risultati piuttosto che una crescita saggia dei ragazzi in ottica di un corretto inserimento tra i pro… Siamo pieni di ragazzi che dominano nell’U-14, U-16 e spesso persino da Junior (negli ultimi lustri mi vengono in mente, così in ordine sparso, Trevisan, Miccini, Quinzi, Ramazzotti etc) che poi nel passaggio al professionismo si perdono totalmente. L’unico che ci sta provando è Quinzi e spero che riesca ad arrivare in alto. Il progetto Tirrenia ha finora fallito alla grande… La Federazione, negli anni, non ha puntato sui “cavalli” giusti, i vari Micolani, Della Tommasina, Colella, Maccari, Licciardi non sono arrivati dove la FIT evidentemente pensava a differenza di molti altri tennisti che non sono stati selezionati da Tirrenia e che, con staff privati, sono arrivati ben più in alto… Vogliamo citare i casi della classe ’90, per esempio? Ormai la loro carriera permette di fare dei consuntivi. L’unico che ce l’ha fatta è Giannessi.. Ma il già citato Della Tommasina ed il quasi “mitologico” Papasidero sul quale la federazione aveva puntato tantissimo lasciano intendere quale sia il problema di fondo! Insomma, sembrerebbe che da un lato la Federazione abbia dei problemi nell’identificazione dei prospetti su cui puntare e che, in certi casi, quando identifica i prospetti corretti non abbia la giusta ricetta per gestirne correttamente la carriera, la crescita mentale e tecnica, la programmazione etc… Probabilmente il caso di Ramazzotti rientra nell’ultima ipotesi: prospetto corretto ma gestito male.

2) Le responsabilità della famiglia non so quali possano essere in questo caso… Che tipo di scelte avventate avrebbeto fatto?

3) Anche nel caso dl manager non so quali errori possa aver commesso. Solo una intervista del diretto interessato potrebbe forse chiarire i vari punti…

Speriamo che non vengano commessi gli stessi errori sui tennisti delle nuove nidiate, come il promettente Nardi che è ai vertici delle categorie Junior come lo fu, per esempio, Ramazzotti…
E speriamo che i vari Frinzi, Forti e Iannacone abbiano un buon impatto col professionismo. Come detto giustamente da qualcuno, anche Guerrieri è stato quasi bruciato e sembrava, invece, un buon prospetto!

13
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Marcus91
Elio 16-02-2018 08:52

3 partite Italia vs Francia 😮 Speriamo bene… 😉

12
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Biancaneve (Guest) 16-02-2018 08:42

@ Maledetto T9 (#2034580)

Puoi dirci da dove hai preso queste notizie? Siti web? Amici? Circolo di tennis? Sai, in un’era di fake news…

11
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
ilsempreverde (Guest) 16-02-2018 00:54

@ Maledetto T9 (#2034580)

A 18anni le delusioni arrivano per (quasi) tutti, ma se non ha la forza di resettare e ripartire, vuol dire che il tennis (o in generale lo sport) non fa per lui.
Solo per citarne uno: quanti infortuni ha avuto Del Potro? E dov’è oggi? Chi è oggi? Se uno ha talento, grinta, testa e colpi, niente e nessuno lo può fermare..perché altrimenti il tutto rimane solo un’ennesima promessa non mantenuta.

10
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: gisva
Maledetto T9 (Guest) 16-02-2018 00:20

Ramazzotti ha smesso, che so io e per sentito dire, per problemi non tennistici in senso stretto:
1) La Federazione, come spesso accade, ne ha le maggiori colpe.
Pretende sempre di avere i giocatori tra le mani, ma dimostra spessissimo di non avere le capacità e la sensibilità per fare crescere gli atleti.
2) Il manager che aveva, lo ha mal consigliato e guidato verso promesse e progetti mai mantenuti.
3) La famiglia ha optato per scelte improvvisate e non oculate.
Abbiamo bruciato anche questo ragazzo, come spesso accade in Italia, con notevole egoismo ed ignoranza di tutti i soggetti, che magari anche in buona fede, non hanno saputo aiutarlo.
Complimenti a tutti.

9
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
bYE (Guest) 15-02-2018 22:28

Scritto da Fede-rer

Scritto da Guido
Ah Ramazzotti ha proprio smesso? Ma aveva problemi fisici? É incredibile come dai 16 anni non sia più migliorato ma anzi sembrava andare indietro ogni anno.

Ho già chiesto io qualche giorno fa, nessuna risposta.. Ramazzotti sembrava dovesse essere un fenomeno, sarei curioso di sapere perché abbia addirittura abbandonato il tennis così giovane e senza provarci del tutto.. Problemi fisici?

Io ho scritto che si é ritirato xk era stato scritto da due utenti diversi qui su livetennis e sinceramente mi fido..xk dire una bugia? Mi chiedo cmq xk la redazione non riesca a avere news..
Cmq ha avuto una annata difficile con problemi fisici..

8
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Fede-rer
bYE (Guest) 15-02-2018 22:27

Scritto da Sottile
Abbiamo però i promettenti Musetti e Nardi….
Penso che oggi i nostri perderanno tutti, qualche speranza per quello il cui nome inizia con la V.

Vero..e sono entrambi veramente tanto promettenti..peró, seppure non al loro livello, lo era pure ramazzotti, guerrieri, pellegrino…e quinzi…ogni anno che passa ci bruciamo il piú forte di una annata..

7
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Fede-rer 15-02-2018 22:14

Scritto da Guido
Ah Ramazzotti ha proprio smesso? Ma aveva problemi fisici? É incredibile come dai 16 anni non sia più migliorato ma anzi sembrava andare indietro ogni anno.

Ho già chiesto io qualche giorno fa, nessuna risposta.. Ramazzotti sembrava dovesse essere un fenomeno, sarei curioso di sapere perché abbia addirittura abbandonato il tennis così giovane e senza provarci del tutto.. Problemi fisici?

6
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Andrew (Guest) 15-02-2018 21:10

Scritto da bYE
Speriamo bene Iannacone..abbiamo tanti discreti giovani ma li perdiamo tutti..non per dire, ma abbiamo giá palesemente perso quello che era il piú forte classe ’98 (Guerrieri..campione d’Italia under16 e dentro i 1000 due anni fa)..ed il piú forte 99 (Ramazzotti..vincitore del les petits as..)..quest’ultimo peraltro ritirato dal tennis..il piú forte del 2000 (arna jr-vincitore dell’avvenire) sembra giá perso

Arnaboldi il più forte dei 2000 parliamone….ce ne sono diversi che giocano meglio

5
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Michele (Guest) 15-02-2018 20:57

Invece di gufare tifiamo tutti insieme Iannaccone grande fedeeeeeeee

4
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Guido (Guest) 15-02-2018 20:55

Ah Ramazzotti ha proprio smesso? Ma aveva problemi fisici? É incredibile come dai 16 anni non sia più migliorato ma anzi sembrava andare indietro ogni anno.

3
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Sottile 15-02-2018 20:49

Abbiamo però i promettenti Musetti e Nardi….
Penso che oggi i nostri perderanno tutti, qualche speranza per quello il cui nome inizia con la V.

2
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
bYE (Guest) 15-02-2018 20:22

Speriamo bene Iannacone..abbiamo tanti discreti giovani ma li perdiamo tutti..non per dire, ma abbiamo giá palesemente perso quello che era il piú forte classe ’98 (Guerrieri..campione d’Italia under16 e dentro i 1000 due anni fa)..ed il piú forte 99 (Ramazzotti..vincitore del les petits as..)..quest’ultimo peraltro ritirato dal tennis..il piú forte del 2000 (arna jr-vincitore dell’avvenire) sembra giá perso

1
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!