Torneo dell'Avvenire Copertina, Generica, Junior

La vittoria di Federica Sacco e Matilde Mariani: un Avvenire nato tra Napoli, Arezzo e Milano!

17/06/2017 11:34 9 commenti
La vittoria di Federica Sacco e Matilde Mariani: un Avvenire nato tra Napoli, Arezzo e Milano!
La vittoria di Federica Sacco e Matilde Mariani: un Avvenire nato tra Napoli, Arezzo e Milano!

Vinci-Pennetta certo, poi Siniakova-Krejcickova ma soprattutto Shuai Peng-Su Wei Hsieh, vincitrici di due Slam ed a lungo numero uno del ranking: sono solo alcune delle coppie che si sono affermate al Torneo dell’Avvenire e che saltano agli occhi sfogliando l’Albo d’Oro. Inaspettatamente, a salvare il bilancio della spedizione azzurra in questo prestigioso torneo, sono la napoletana Federica Sacco, che abbiamo conosciuto recentemente con una lunga intervista concessa a livetennis, e l’aretina Matilde Mariani, entrambe del 2002. 6/2 6/4 il perentorio punteggio con cui le ragazze italiane hanno sconfitto in finale la coppia spagnola Asensi-Gormaz.
Abbiamo raggiunto Federica Sacco nel pieno della cena di festeggiamento e ci ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“È stata una vittoria abbastanza inaspettata. Entrambe credevamo di poter arrivare avanti ma forse vincerlo no perché anche in altri tornei siamo sempre arrivate abbastanza avanti senza mai riuscire a vincere.
È importante che la crescita sia avvenuta in un torneo prestigioso. Ci troviamo molto bene insieme e l’idea di formare una coppia è nata da un torneo in Portogallo con la Federazione…. per il singolare devo decidere con il mio coach tra Repubblica Ceca o Olanda nella prima settimana di luglio e Romania nella terza, poi campionati a squadre e poi Summer Cup. Ti passo Matilde!!!!”

La cena va avanti, si sente nelle voci in sottofondo la giusta contentezza per questa vittoria.

Arriva Matilde: “Quando abbiamo letto che Vinci e Pennetta hanno vinto qui prima di noi ci è venuta la pelle d’oca. Arrivate in finale ci abbiamo creduto ed è bellissimo vivere questo momento. Con Fede ci integriamo molto bene come caratteristiche in campo e siamo amiche anche fuori, come anche I nostri coach”.

Matilde è seguita dal maestro Alex Caneschi mentre Federica Sacco si avvale del maestro Lino Sorrentino che presto avremo ospite per un’intervista qui su Live Tennis per parlare del mondo junior.


Antonio De Filippo


TAG: , , ,

9 commenti. Lasciane uno!

SERGIO (Guest) 18-06-2017 08:44

@ Gaz (#1873868)

è possibile che in Italia tutti quelli che fanno qualcosa di buono debbano essere criticati? queste due ragazzine, tra l altro al primo anno quindi potranno far bene l anno prossimo, hanno portato a casa un risultato che ha salvato la debacle italiana. Inoltre mi sembra che qualche risultatino in singolare lo facciano, la sacco ha vinto 2 itfj il mese scorso e vince anche da pro ha battuto la ghidescu al 25.000 di caserta. e poi parlate di specializzazione per due ragazzine che stanno ancora imparando, mah!!. brave ragazze continuate cosi

9
SERGIO (Guest) 17-06-2017 22:07

è possibile che in Italia tutti quelli che fanno qualcosa di buono debbano essere criticati? queste due ragazzine, tra l altro al primo anno quindi potranno far bene l anno prossimo, hanno portato a casa un risultato che ha salvato la debacle italiana. Inoltre mi sembra che qualche risultatino in singolare lo facciano, la sacco ha vinto 2 itfj il mese scorso e vince anche da pro ha battuto la ghidescu al 25.000 di caserta. e poi parlate di specializzazione per due ragazzine che stanno ancora imparando, mah!!. brave ragazze continuate cosi

8
andrea (Guest) 17-06-2017 18:00

Scritto da Gaz
Senza riferimento all’avvenire ma piuttosto ai risultati negli itf juniores e itf pro dove spesso coppie italiane ottengono buoni risultati diversamente ai loro reciproci risultati in singolo.
La domanda che mi pongo è quanta considerazione nel doppio hanno altri paesi nel doppio rispetto a noi.
Secondo punto la vittoria nel doppio di una NON specializzata sembra quasi sempre un contentino per quelle che non sono riuscite a figurare nel vero obbiettivo singolo.
Si sa’ la mia avversione per questa disciplina ma se serve a migliorare completando la tennista ben venga, a meno ché non si diventi specialiste,per questo storgo il naso in caso di prolungate vittorie SOLAMENTE in doppio.

e secondo te un tecnico sano di mente si mette a specializzare per il doppio due quattordicenni?

Ovvio che a questa età si gioca il doppio per imparare. POi se a 14 anni si vince un importante torneo under 16 vuol dire che le ragazzine hanno anche qualità. Punto.

7
Gaz (Guest) 17-06-2017 17:15

Scritto da Magictennis

Scritto da Gaz
Senza riferimento all’avvenire ma piuttosto ai risultati negli itf juniores e itf pro dove spesso coppie italiane ottengono buoni risultati diversamente ai loro reciproci risultati in singolo.
La domanda che mi pongo è quanta considerazione nel doppio hanno altri paesi nel doppio rispetto a noi.
Secondo punto la vittoria nel doppio di una NON specializzata sembra quasi sempre un contentino per quelle che non sono riuscite a figurare nel vero obbiettivo singolo.
Si sa’ la mia avversione per questa disciplina ma se serve a migliorare completando la tennista ben venga, a meno ché non si diventi specialiste,per questo storgo il naso in caso di prolungate vittorie SOLAMENTE in doppio.

Discorso rispettabilissimo. Magari se aggiungevi brave Federica e Matilde era meglio

Senza dubbio.
Congratulazioni.

6
Magictennis (Guest) 17-06-2017 16:42

Scritto da Gaz
Senza riferimento all’avvenire ma piuttosto ai risultati negli itf juniores e itf pro dove spesso coppie italiane ottengono buoni risultati diversamente ai loro reciproci risultati in singolo.
La domanda che mi pongo è quanta considerazione nel doppio hanno altri paesi nel doppio rispetto a noi.
Secondo punto la vittoria nel doppio di una NON specializzata sembra quasi sempre un contentino per quelle che non sono riuscite a figurare nel vero obbiettivo singolo.
Si sa’ la mia avversione per questa disciplina ma se serve a migliorare completando la tennista ben venga, a meno ché non si diventi specialiste,per questo storgo il naso in caso di prolungate vittorie SOLAMENTE in doppio.

Discorso rispettabilissimo. Magari se aggiungevi brave Federica e Matilde era meglio 🙂

5
Gaz (Guest) 17-06-2017 15:49

Senza riferimento all’avvenire ma piuttosto ai risultati negli itf juniores e itf pro dove spesso coppie italiane ottengono buoni risultati diversamente ai loro reciproci risultati in singolo.
La domanda che mi pongo è quanta considerazione nel doppio hanno altri paesi nel doppio rispetto a noi.
Secondo punto la vittoria nel doppio di una NON specializzata sembra quasi sempre un contentino per quelle che non sono riuscite a figurare nel vero obbiettivo singolo.
Si sa’ la mia avversione per questa disciplina ma se serve a migliorare completando la tennista ben venga, a meno ché non si diventi specialiste,per questo storgo il naso in caso di prolungate vittorie SOLAMENTE in doppio.

4
Peppo81 (Guest) 17-06-2017 13:55

Bravissime ragazze!!!

3
Sofia85 (Guest) 17-06-2017 13:00

Bravissime!!!!!!!

2
Elio 17-06-2017 12:38

Complimenti ❗ 😀 😎

1