Roland Garros 2017 Copertina, WTA

Roland Garros 2017 Day10: fenomeno Ostapenko e delizia Bacsinszky

06/06/2017 23:23 21 commenti
Jelena Ostapenko nella foto
Jelena Ostapenko nella foto

Roland Garros 2017 Day10: fenomeno Ostapenko e delizia Bacsinszky.
Nella giornata in cui la pioggia ha dettato legge e i quarti di finale maschile in programma sono stati rinviati a domani, si sono concluse due partite dal grande significato che, nonostante le ripetute interruzioni meteorologiche, hanno regalato sorprese, spettacolo e una tensione palpabile non solo dagli spalti ma anche dallo schermo.

Parigi rimarrà per sempre un luogo speciale per la lettone Jelena Ostapenko, arrivata alla prima semifinale Slam sulla terra rossa parigina: tre set per sconfiggere l’ex numero 1 del mondo Caroline Wozniacki, una giocatrice che sembrava rigenerata in questo Roland Garros e che forse, dentro di sé, cullava il sogno del primo Slam in carriera. La lettone ha però mostrato i muscoli, recuperato un set di svantaggio alla danese, non mollando dal punto di vista nervoso e mostrando una forza psico fisica notevole. Jelena compirà 20 anni fra un paio di giorni (è nata l’8 giugno del 1997) e sulla terra rossa Slam ha messo in evidenza quello che sembra chiaro a tanti: il suo futuro da assoluta protagonista nel circuito, tennista dal talento cristallino per cui si prevede un destino da numero 1. Peccato per Caroline, giocatrice che ha saputo issarsi fino alla vetta del ranking, vinto molti tornei, guadagnato tanto dentro e fuori dal circuito ma a cui manca un titolo Major per arricchire una bacheca comunque importante.

La lettone affronterà in semifinale Timea Bacsinszky: un pubblico meno caloroso del solito (o rumoroso?) ha visto soccombere una delle proprie beniamine di fronte alle variazioni, ai tagli e all’eleganza della svizzera. Un duplice 6-4 alla Mladenovic e una nuova semifinale al Roland Garros raggiunta dopo quella del 2015: la testa di serie numero 30 del torneo sa giocare decisamente bene sulla terra rossa e il match di oggi ne è stato l’ennesima conferma. Brava la svizzera a rimanere centrata nel match, brava a sfruttare la tensione che ha giocato un brutto scherzo alla Mladenovic.

La potente Kiki ha sentito sulle spalle il peso di una nazione che la vedeva già lanciata verso la finale: troppo contratta la francese, troppa la voglia di fare bene che blocca il braccio, troppa la paura per una giocatrice che nonostante i miglioramenti evidenti e sotto gli occhi di tutti messi in atto in questo 2017 genera ancora dei dubbi riguardo la sua forza mentale. Peccato, l’occasione era propizia e la “debolezza” del tabellone femminile difficilmente si ripeterà negli anni a venire, quando le giovani leve prenderanno definitivamente il volo. Ostapenko contro Bacsinszky sarà comunque una semifinale scintillante e lo spettacolo in campo..appare assicurato. Speriamo solo che la pioggia lasci in pace il Roland Garros.


Alessandro Orecchio


TAG: ,

21 commenti. Lasciane uno!

scalio (Guest) 07-06-2017 12:11

@ francesco 62 (#1865550)

Carolina sgraziata è brutta da vedere! Mi sa che non l’ai mai vista giocare. Talento immenso, peccato che non si muova. Altro che le solite spara palle .

21
francesco 62 (Guest) 07-06-2017 11:45

@ Hair49 (#1865562)

Assolutamente. Tanto è vero che ho detto che se la Halep non è pienamente in se, per me va fuori. Poi, non è un reale pronostico. E’ che la Pliskova è davvero stata fortunata sinora. E per vincere uno slam, ci vuole anche un po’ di fortuna. Spero di sbagliarmi, ma “sento” che alla fine vincerà lei.

20
maxi2 (Guest) 07-06-2017 11:19

@ pinkfloyd (#1865585)

Sono abbastanza d’accordo.
Bellis e Vondrousova mi piacciono, è ancora presto per valutarle bene, specie la Bellis che è davvero giovanissima, ma penso che saranno tra le protagoniste del futuro, e dispongono di una completezza tecnica superiore alla media.
Kasatkina non mi esalta, anche se su questo sito è molto apprezzata.
Per carità, brava è brava, umile e tecnicamente a tennis ci sa giocare, e soprattutto è molto matura per la sua età.
Al punto che mi fa pensare che i suoi buoni risultati siano soprattutto frutto di questa maturità che le fa sfruttare al meglio le sue possibilità. Non è una che si batte da sola insomma.
La mia sensazione però è che sia già arrivata ad un grado di maturazione superiore alle altre, e abbia però meno margini di ulteriore crescita, anche per limiti fisici insormontabili.
Penso che al massimo potrà avere una buonissima carriera, tendenzialmente costante e regolare, ma priva di grandi acuti.
Una carriera stile Wozniacki o Radwanska insomma, quindi di alto livello, ma temo che per lei gli slam siano fuori portata.
Sensazioni personali naturalmente.

19
maxi2 (Guest) 07-06-2017 11:06

Scritto da pablox
Certo è un po’ fastidiosa negli atteggiamenti infantili e soprattutto nel suo andare a controllare ogni segno che sia inferiore ai 10 cm dalla riga, Addirittura ha chiesto la verifica di un suo servizio che era uscito di quasi mezzo metro! Deve migliorare da questo punto di vista ma mi ha fatto ricredere sulle sue possibilità

Hai ragione, io per il momento tendo a scusarla perchè rispetto alle coetanee del 97 è palesemente la più “immatura” , in molte espressioni ed atteggiamenti sembra proprio ancora una bambina.
Questo si vede anche da un punto di vista tattico, dove è parecchio indietro rispetto sempre alle coetanee (tranne la Osaka che è come lei se non peggio).
Ognuno ha i suoi tempi di maturazione, sia da un punto di vista tennistico che extratennistico, tuttavia io vedo notevoli progressi nel suo gioco, sia tecnicamente che nella gestione degli incontri.
Ha una buonissima attitudine, e per essere una che tira forte e spinge tantissimo, ha anche una capacità difensiva niente male, ben superiore a tante altre “sparapalle”.
Insomma le potenzialità ci sono, poi cosa otterrà veramente in termini di risultati e classifica credo che sia impossibile da dire, come per tutte del resto.

18
Luigi44 (Guest) 07-06-2017 10:49

Certo un po’ di invidia verso i francesi c’è… Due giocatrici entro le prime venti, entrambe del ’93, mentre quello che è tuttora considerato l’unico vero ricambio del tennis italiano, la nostra ’91, naviga oltre la centesima posizione… Certo, i talenti nascono qua e là, quando e come vogliono ma anche i cattivi investimenti hanno il loro peso

17
Hair49 (Guest) 07-06-2017 10:28

@ pinkfloyd (#1865585)

Concordo nella possibilità di alternanza nella vetta, per Ostapenko la sensazione è che se acquisisce sicurezza nei suoi mezzi ancor più di quella che dimostra di avere e in considerazione dell’efficacia dei suoi colpi, vedi i vincenti a raffica, potrebbe anche abbastanza presto entrare tra le prime cinque

16
pinkfloyd 07-06-2017 10:19

Ostapenko è indubbio che avrà un futuro ai vertici, però numero uno non saprei, penso che nel tennis femminile futuro ci sarà molta incertezza e alternanza, di dominatrici ne vedo poche.
Io preferisco “sponsorizzare” le Bellis, le Vondrousova, le Kasatkina, più leggerine però più interessanti dal mio punto di vista.
Non che non mi piacciano le colpitrici, anzi preferisco il gioco propositivo (magari quello fatto bene, per così dire) però la lettone è troppo estrema anche per i miei gusti.
Ed è il suo stile che non mi piace, non si può dire certo che abbia eleganza nei colpi, non li vedo fluidi e naturali, li vedo molto forzati, anche se se sono efficaci e funzionali.
A prescindere da tutto il suo stile è pienamente moderno e attuale, se acquista sicurezza e continua a crescere globalmente, diventerà davvero incontenibile.

Non so come andrà questa semi Slam, certo che ci aspetta una finalista
a sorpresa, ma in fondo era quello che ci si aspettava da questo Slam particolare in questo momento storico.

15
Luigi44 (Guest) 07-06-2017 10:09

@ Fighter 90 (#1865560)

Se Svitolina ha recuperato, a mio avviso è lei l’unica che può batterla…

14
Rovescius 07-06-2017 09:57

@ Fighter 90 (#1865560)

Sono d’accordo su Halep favorita e Garcia possibile sorpresa, ma non sono così convinto che Timea vincerà con Ostapenko, penso che l’esito dipenderà piu’ dalla 20enne,se riuscirà a sfondare andrà in finale, altrimenti andrà fuori giri e a suon di gratuiti perderà

13
Hair49 (Guest) 07-06-2017 09:30

@ lesser (#1865538)

Mladenovic è stata vittima di se stessa e del pubblico francese, avesse avuto atteggiamenti più contenuti avrebbe diminuito la pressione e le aspettative riposte su di lei anche dagli organizzatori stessi, ne avrebbe avuto bisogno visto il calo della forma fisica, hanno influito molto anche le condizioni meteo interruzioni, vento, alle quali Timea ha reagito meglio, con un pochina di fortuna e attenzione in più sarebbe potuta andare facilmente al terzo, poi era da vedere, il dato di fatto è che non era nella forma fisica giusta per una vittoria finale che avrebbe potuto centrare in un’occasione più unica che rara, favorita anche dagli organizzatori nel non dare la WC a Masha cosa che stanno pagando anche come spettatori, almeno da quello che si vede sugli spalti

12
Hair49 (Guest) 07-06-2017 09:19

@ francesco 62 (#1865550)

Non considerare per nulla sia Svitolina che Garcia mi sembra molto riduttivo, la francese è stata autrice di un’ottimo torneo e ha le potenzialità per vincere contro Pliskova, la Svitolina combatte da quando esce dallo spogliatoio a quando torna sotto la doccia a fine partita e potrebbe mettere in difficoltà Halep che se il match si mettesse male potrebbe uscire mentalmente dallo stesso fino a quando non sapremo chi sono le due semifinaliste è un vero azzardo fare pronostici per la vittoria finale; nella semi già definita credo più nella enorme quantità di vincenti che sforna la Ostapenko che nelle finezze di Timea con tutta la mia simpatia per la svizzera sia per il passato difficile che per il gioco che eprime

11
Fighter 90 07-06-2017 09:14

Timea fino a questo punto, ha concesso molto poco alle avversarie, con Venus si è addormentata nel primo set, altrimenti l’avrebbe travolta in due facili set.
Difficilmente si farà scappare la sua prima finale slam: Timea ha il gioco perfetto per disinnescare le bordate della Ostapenko.

Simona Halep resta la grande favorita del torneo, solo la sua testa può batterla, o una clamorosa Garcia on fire.

10
robsa (Guest) 07-06-2017 08:21

Bravissima Timea!!!! avanti così

9
francesco 62 (Guest) 07-06-2017 08:10

Mi permetto qualche commento. Intanto tabellone molto sbilanciato; ma non è certo colpa dell Osta o di Bacsinski… se sono arrivate li, se lo meritano. Riguardo alla Halep. Certo, se è connessa non ce n’è per nessuna. Ma se lascia il cervello in albergo (alla Wawrinka, per intenderci), perde da qualunque delle giocatrici ancora in corsa. Purtroppo, io non escluderei la Pliskova. Ha avuto un tabellone ridicolo, a “pugn e pescià” (per il rotto della cuffia) è arrivata ai quarti e rischia di vincere il torneo. Ed essere N1… Brava ragazza, per carità… Ma sgraziata e brutta da vedere come poche.
PS: io tifo Halep, l’essere umano che si muove meglio su un campo da tennis, maschi compresi.

8
lesser 07-06-2017 07:44

ecco ogni volta quando ci sono le partite che contano esce la bladenovic.

7
giovanna 07-06-2017 07:33

Due anni fa ho visto una giovanissima Ostapenko stracciare Suarez Navarro :mi colpì veramente per lo straordinario anticipo sulla palla. Non poteva non emergere e comunque ha ancora grossi margini di miglioramento ;fra l’altro è una ragazza molto intelligente e allegra

6
pablox 07-06-2017 06:54

LA ostapenko ha fatto grandi progressi. A mio modo di vedere però Caroline ha giocato al 30% delle sue possiiblità. Io ho visto quasi tutti i match della danese di quest’anno e della parte finale dell’anno scorso, ed è stato ils uo peggior match credo proprio dalla sconfitta di New Haven contro la stessa Ostepenko. Anche sul 5-0 nel primo non miha dato l’impressione di controllare il match, ma solo di aver sfruttato gli errori dell’avversaria, Ha giocato senza grinta passivamente e non ha mostrato quei drop shots ma anche quell’aggressività messa in mostra nei 3 match precedenti. Viceversa la Ostapenko, rispetto a quel già citato match e a quando l’avevo visto perdere contro la Giorgi, ha mostrato grandi progressi, Molto pià mobile, brava in modo sorprendente anche in fase difensiva, ogni tanto fa delgi UE ma questi vengono ricompensati da un atteggiamento positivo, specie sul lato mentale, che le permettono di non abbattersi ma di trarre forza. Certo è un po’ fastidiosa negli atteggiamenti infantili e soprattutto nel suo andare a controllare ogni segno che sia inferiore ai 10 cm dalla riga, Addirittura ha chiesto la verifica di un suo servizio che era uscito di quasi mezzo metro! Deve migliorare da questo punto di vista ma mi ha fatto ricredere sulle sue possibilità
La sconfitta della Mladenovic non è niente di sorprendente. La baszinksi non è nulla di che, secondo me, ma sta giocando bene, e su questa superficie ha le armi per disinnescare una giocatrice d’attacco, lo si è visto contro Venus. Vedremo cosa saprà fare contro la scatenata Ostapenko, ma qualcosa mi dice che è meglio questo abbinamento che non contro la danese. LA Mladenovic è già tanto che sia arrivata ai quarti, è sopravvissuta a 2 match e poi deve ringraziare Garbine mostratasi molto fragile psicologicamente
NOn so indicare una chiara favorita in SeMifinale. L’umile svizzera o la debordante ed un po’ arrogante ragazzina dei baltici?

5
magilla 07-06-2017 02:18

ale’….un altra nr 1….keys,muguruza,bencic,brochard…..e tante altre…..e poi alla fine rimangono sempre le stesse!…
fra orecchio e gas…..e non solo….prima o poi poterete dire : l’avevo previsto! 😆

4
Precisizer (Guest) 07-06-2017 00:03

@ Gaz (#1865504)

Invece ti sbagli. Ha fino, non finito

3
Gaz (Guest) 06-06-2017 23:46

Scritto da Gaz
Ostapenko negli 8 match di ottavi che comprendeva 16 tenniste è stata l’ unica con statistiche in positivo,credo + 12 differenza winners/unforced ,motivo per il quale ho detto che poteva raggiungere anche la finale.
Avevo pronostico Mladenovic finalista più per un discorso di spinta del pubblico,ma certamente il suo tennis straordinario del pre-rollan garros non si è visto qui’,si era già salvata in un paio di match.
Oggi però si fa’ preferire la Svizzera rispetto alla Ostapenko che forse può risentire anche a livello psicologico la pressione,concedere 0-5 ad una che aveva sempre battuto e che oggi ha fino il match con 6 vincenti e quasi 30 gratuiti(non è da lei) non è certo un bel segno, parliamo comunque di una semifinale slam, un traguardo importante per una giovane ancora in piena formazione.

Ha finito non fino.

2
Gaz (Guest) 06-06-2017 23:44

Ostapenko negli 8 match di ottavi che comprendeva 16 tenniste è stata l’ unica con statistiche in positivo,credo + 12 differenza winners/unforced ,motivo per il quale ho detto che poteva raggiungere anche la finale.
Avevo pronostico Mladenovic finalista più per un discorso di spinta del pubblico,ma certamente il suo tennis straordinario del pre-rollan garros non si è visto qui’,si era già salvata in un paio di match.

Oggi però si fa’ preferire la Svizzera rispetto alla Ostapenko che forse può risentire anche a livello psicologico la pressione,concedere 0-5 ad una che aveva sempre battuto e che oggi ha fino il match con 6 vincenti e quasi 30 gratuiti(non è da lei) non è certo un bel segno, parliamo comunque di una semifinale slam, un traguardo importante per una giovane ancora in piena formazione.

1