Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Gunter Bresnik e la possibile vittoria Slam di Thiem: “E’ mentalmente e fisicamente pronto. Però il problema di Dominic continua a chiamarsi Federer, Nadal e Djokovic”

03/06/2017 11:46 9 commenti
Gunter Bresnik e la possibile vittoria Slam di Thiem
Gunter Bresnik e la possibile vittoria Slam di Thiem

Gunter Bresnik, allenatore di Dominic Thiem, ritiene che il suo assistito non sia ancora del tutto pronto per vincere un Grande Slam. “E’ mentalmente e fisicamente pronto. Però il problema di Dominic continua a chiamarsi Federer, Nadal e Djokovic. Al Roland Garros, dovrà battere Novak e Rafa per arrivare in finale. Ed una volta lì, potrebbe dover affrontare Murray, che è dall’altra parte del tabellone. E’ molto difficile”, ha detto Bresnik nel corso di alcune dichiarazioni rilasciate al canale YouTube ufficiale del major parigino.

Il tecnico è poi tornato a parlare della sconfitta patita da Thiem a Roma contro Djokovic, giunta dopo che l’austriaco avesse battuto Nadal. “Non è facile per un giocatore giovane come lui, molto emotivo e sensibile, mantenere un livello altissimo di gioco in tutti i match. E’ una cosa che deve ancora imparare”, ha concluso.


Edoardo Gamacchio


TAG: ,

9 commenti. Lasciane uno!

Shuzo (Guest) 03-06-2017 22:30

Qui Bresnik parla di quanto possa essere difficile per un giocatore mantenere il livello di gioco elevato per diversi match di fila. Tuttavia ha fiducia che Dominic imparerà sicuramente a farlo.
Purtroppo questo un po’ di rabbia e di malinconia me la provoca come tifoso italiano. Purtroppo per Fognini che ha 6 anni più dell’austriaco, tutto ciò è ancora fuori portata. Ma anche un giocatore dal grande potenziale come Edoardo Eremin. Ha la stessa età dell’austriaco e al challenger di Vicenza, dopo aver battuto Gerald Melzer, al turno seguente è clamorosamente mancato contro Fucsovic. Eppure siamo a livelli molto più bassi. Purtroppo l’azzurro ha perso molti anni dopo essere arrivato tra i top 500 a soli 18 anni. A 22 non era ancora arrivato tra i top 400 e stava per ritirarsi. Eppure era seguito da un bravissimo allenatore come Puci! Certo adesso è una persona più matura e può ancora diventare un buon giocatore da top 100, però…

9
_Carlo 03-06-2017 16:28

Queste parole trasudano tanto affetto, che belle !! :mrgreen:

8
Gabriele da Firenze 03-06-2017 13:38

Thiem sarà il prossimo n. 1 del mondo. Qualche tempo ancora e sarà così, è un vero fenomeno.

7
giucar 03-06-2017 13:29

Thiem è un fenomeno, penso che dopo Federer e Nadal nel 2017 sia lui quello con più chance di aggiudicarsi uno fra i 3 slam ancora da giocare, per adesso è stato un po’ sfortunato con i tabelloni perchè diciamolo, avrebbe meritato più lui di vincere un 1000 che Zverev, anzi, è stato proprio Thiem a regalare Roma al giovane tedesco battendo Nadal.

6
Renato (Guest) 03-06-2017 13:20

Spero tanto nella 30 ma di Rafa
La storia e la leggenda lo vogliono noi tifosi lo pretendiamo
Vamossssss Rafa

5
CassiusClay 03-06-2017 13:11

Scritto da fabrizio
Però Cassius è proprio quello che dice Bresnik e io premetto sono d’accordissimo con lui oggi quei tre fanno ancora paura,magari come dici tu fa una grande partita e batte Nole ma poi con Rafa quasi sicuramente va a casa.
Poi si va su erba e li Nadal probabilmente non sarà competitivo ma et voila chi trovi sua maestà Roger che per me è il grandissimo favorito a Wimbledon.
Poi se vogliamo agli Us Open sarà ancora più dura per Thiem visto la batteria dei favoriti.
Vedrete che fra un paio di anni quando questi Fenomeni/Campioni si saranno ritirati o comunque avranno un calo di rendimento definitivo a quel punto per i vari Kyrgios,Zverev,Thiem ed altri sarà molto più facile vincere.

ho estremizzato il concetto perchè con uno come djokovic, anche non al 100%, si può sempre perdere.
Stavolta però se lo incontrerà ai quarti se la deve almeno giocare, non farsi asfaltare come nelle ultime sfide. Altrimenti vuol dire che è un mezzo giocatore pure lui…

4
fabrizio (Guest) 03-06-2017 12:51

Però Cassius è proprio quello che dice Bresnik e io premetto sono d’accordissimo con lui oggi quei tre fanno ancora paura,magari come dici tu fa una grande partita e batte Nole ma poi con Rafa quasi sicuramente va a casa.
Poi si va su erba e li Nadal probabilmente non sarà competitivo ma et voila chi trovi sua maestà Roger che per me è il grandissimo favorito a Wimbledon.
Poi se vogliamo agli Us Open sarà ancora più dura per Thiem visto la batteria dei favoriti.
Vedrete che fra un paio di anni quando questi Fenomeni/Campioni si saranno ritirati o comunque avranno un calo di rendimento definitivo a quel punto per i vari Kyrgios,Zverev,Thiem ed altri sarà molto più facile vincere.

3
Tennisaddicted (Guest) 03-06-2017 12:03

Penso che Bresnik Thiem e dovrebbero occuparsi di un incontro alla volta…

2
CassiusClay 03-06-2017 12:01

Poche chiacchiere in questo momento è il migliore giocatore del mondo su terra battuta, secondo solo a Nadal. Mi aspetto quindi che nell’eventuale quarto con djkovic abbia la meglio e possa poi giocarsela con rafa in semi da sfavorito.
Capisco che soffre il gioco del serbo, ma se è un vero campione stavolta deve batterlo perchè ha un livello superiore

Se perderà significa che è fatto della stoffa dei vari raonic e nishikori: eterno piazzato ma perdente

1