Roland Garros 2017 ATP, Copertina, WTA

Roland Garros 2017 Day6: Nadal è una furia, Djokovic soffre e Mladenovic vince ancora al cardiopalma

02/06/2017 21:37 8 commenti
Novak Djokovic classe 1987, n.2 del mondo
Novak Djokovic classe 1987, n.2 del mondo

Rafa Nadal è un treno ad alta velocità sulla terra rossa di Parigi: il maiorchino spazza via il malcapitato Basilashvili lasciandogli un solo game e rinforza la sua candidatura a favorito principale in questo Roland Garros. Mentre gli avversari soffrono e perdono set ed energie preziose per strada, Nadal va spedito per la Decima e non sembra conoscere alcun ostacolo, ritrovando un tennis e una condizione che per molti è parente prossima del miglior Rafa. Chi potrà davvero impensierirlo?

È tutta la Spagna a sorridere: la defending champion Garbine Muguruza torna a respirare l’aria francese del suo primo Slam e ritrova i suoi colpi potenti che sembravano smarriti. Seconda settimana conquistata senza affanni e un messaggio forte lanciato alla rumena Halep, secondo molti esperti la favorita numero 1. Vincono anche Albert Ramos contro Pouille in 5 set recuperando uno svantaggio di 2 set a 1, Carreno Busta che regola le velleità del bulgaro Dimitrov in 3 parziali e Bautista Agut che supera il ceco Vesely sempre in 3 parziali. Quando i giochi si fanno seri sul rosso gli spagnoli continuano a farla da padroni, generazione dopo generazione.

Parlando di campioni uscenti, non possiamo non parlare di Novak Djokovic: il serbo va vicinissimo all’eliminazione contro l’argentino Schwartzman ma per sua fortuna si sveglia dal torpore che sembra avvolgerlo da un anno a questa parte quando si trova sotto 2 set a 1 e ingrana con un periodico 6-1 utile a portare a casa l’incontro e conquistare gli ottavi. Basterà questo Nole per impensierire Nadal? Le sensazioni in casa serba sono negative…
Il sesto giorno del Roland Garros 2017 è però anche il giorno delle lacrime di Goffin costretto ad abbandonare il campo per infortunio contro l’argentino Zeballos, di una nuova vittoria thrilling della fracese Mladenovic vittoriosa 8-6 al terzo contro la Rogers e mai doma, dell’austriaco Thiem che rinforza la sua candidatura per il trono vincendo contro l’americano Johnson e della russa Kuznetsova, una che a Parigi sa vincere ma che ha bisogno di 3 set per superare la cinese Zhang.

Si ritira anche Garcia Lopez contro il canadese Raonic all’inizio del secondo set, mentre Ostapenko e soprattutto la svizzera Bacsinszky sbrigano rapidamente la pratica di giornata e volano alla seconda settimana. Attenzione alla svizzera: in questo momento di transizione nel circuito femminile, potrebbe piazzare una nuova sorpresa al Roland Garros, dove ha già raggiunto le semifinali nel 2015.

Venus Williams e Samantha Stosur sono due vincitrici Slam che vogliono brillare in questo Roland Garros: la strada è ancora lunga ma gli impegni di oggi fanno aumentare le loro quotazioni. Contro Mertens e Mattek Sands le due esperte giocatrici mettono in chiaro le cose e puntano in alto per una seconda settimana che potrebbe rivelarsi sorprendente.


Alessandro Orecchio


TAG: ,

8 commenti

Marcus91 03-06-2017 12:30

Scritto da I love tennis
@ Marcus91 (#1862565)
Ovviamente non è lo stesso Nole del 2015,della prima parte del 2016 o del 2014.In campo c’è un giocatore che,lentamente,sta cercando di ritrovarsi.Nelle condizioni attuali,non mi aspettavo una prestazione perfetta contro l’argentino,proprio perchè fisicamente,mentalmente e a livello di motivazioni il livello si è leggermente abbassato.Ma sono fiducioso che già,a partire dalla prossima partita,inizierà a carburare.Poi il favorito assoluto del torneo è Rafa,ma ho attualmente dei dubbi su cosa Nole possa davvero fare,può giocare molto meglio di così.Vedremo se il campo darà conferme di questo,può anche giocare male e perdere,tutto è possibile.

Io non lo vedo bene, sinceramente anche con l’argentin ha commesso degli errori banali che mai avrebbe fatto, solo 1 anno fa, comunque vedremo 😀

8
Elio 03-06-2017 11:52

Tifero’ JMDP (oltre a Fabio) ❗ Per me, Juan Martin puo’ vincere questo Slam 💡 😉

7
I love tennis (Guest) 03-06-2017 11:15

@ Marcus91 (#1862565)

Ovviamente non è lo stesso Nole del 2015,della prima parte del 2016 o del 2014.In campo c’è un giocatore che,lentamente,sta cercando di ritrovarsi.Nelle condizioni attuali,non mi aspettavo una prestazione perfetta contro l’argentino,proprio perchè fisicamente,mentalmente e a livello di motivazioni il livello si è leggermente abbassato.Ma sono fiducioso che già,a partire dalla prossima partita,inizierà a carburare.Poi il favorito assoluto del torneo è Rafa,ma ho attualmente dei dubbi su cosa Nole possa davvero fare,può giocare molto meglio di così.Vedremo se il campo darà conferme di questo,può anche giocare male e perdere,tutto è possibile.

6
Marcus91 03-06-2017 01:07

Scritto da I love tennis
Sinceramente non mi aspettavo una vittoria facile in 3,l’argentino sulla terra è parecchio ostico, e vorrei ricordare che anche il miglior Nole,fino agli ottavi,la spuntava a volte al quinto,quindi non farei confronti col livello di gioco di Rafa,al momento.Ho la sensazione che dagli ottavi Nole alzerà il livello di gioco e concederà di meno,e non sto dicendo che tornerà ai suoi livelli ma questi paragoni con Nadal mi sembrano prematuri,per ora.

Scusa ma come fai a dire una cosa del genere?? Mi spiego meglio: Il Djokovic attuale ha fatto fatica, perché non supportato da una condizione fisica e mentale ottima, altrimenti se lo stesso incontro si fosse disputato con le motivazioni del serbo di 2/3 anni fa il bravo Scwharzman avrebbe perso 3 set a 0 e con poco dispendio di energie per Novak

5
Luca96 03-06-2017 00:05

Ma la Mladenovic è infortunata o no? Se è infortunata non vince due battaglie contro la Brady e contro la Rogers…aveva detto addirittura che si sarebbe ritirata se non fosse stato il RG. A mio modesto parere l’infortunio (se c’è) è proprio lieve.

4
Marco61 (Guest) 02-06-2017 23:45

Nadal è il favorito n.1, Nole non credo lo possa impensierire, la sorpresa semmai potrebbe venire da Thiem o Carreno

3
Marina (Guest) 02-06-2017 22:50

Sappiamo che Nole potrebbe come già fatto più volte battere il miglior Nadal….io ci credo

2
I love tennis (Guest) 02-06-2017 21:45

Sinceramente non mi aspettavo una vittoria facile in 3,l’argentino sulla terra è parecchio ostico, e vorrei ricordare che anche il miglior Nole,fino agli ottavi,la spuntava a volte al quinto,quindi non farei confronti col livello di gioco di Rafa,al momento.Ho la sensazione che dagli ottavi Nole alzerà il livello di gioco e concederà di meno,e non sto dicendo che tornerà ai suoi livelli ma questi paragoni con Nadal mi sembrano prematuri,per ora.

1