Roland Garros 2017 ATP, Copertina, WTA

Roland Garros 2017 Day5: avanti tutta Halep, regge Murray, cade Kyrgios

01/06/2017 23:11 3 commenti
Nick Kyrgios classe 1995
Nick Kyrgios classe 1995

Nella giornata del derby italiano in cui Fabio Fognini supera uno spento Andreas Seppi e si conquista un terzo turno di prestigio contro Stan The Man of Slam Wawrinka e Paolo Lorenzi non può nulla contro la potenza del gigante Isner, il numero 1 del ranking ATP Andy Murray prosegue la sua corsa a ostacoli, superando ancora a fatica l’avversario di giornata, un ostico e provocatore (come sempre) Martin Klizan, cui lascia un set e tanti rimpianti. Lo scozzese è ancora il lontano parente del dominatore della seconda parte del 2016, ma perlomeno va avanti nel torneo e mette fiducia in cascina.

La rumena Simona Halep continua la sua marcia di avvicinamento al primo possibile Slam, sconfiggendo senza problemi la tedesca Maria: Simona continua a volare basso nelle dichiarazioni di rito ma la sensazione che sia la favorita d’obbligo prende sempre più forza e scaccia via dubbi. I giochi sembrano favorirla, anche perché le avversarie temibili (sulla carta) continuano a faticare: rischia la Pliskova numero 2 del mondo, rischia pure l’incompiuta Slam Aga Radwanska, che perdono set ed energie preziose contro Alexandrova e Van Uytvanck mentre la paura per impegni futuri sicuramente più tosti aumenta.

Cilic e Nishikori mettono un altro mattoncino nel loro percorso parigino e soprattutto il croato mostra una condizione psico fisica invidiabile: potrebbe essere lui la sorpresa della seconda settimana?
I colori francesi risplendono con la Cornet brava a battere la Strycova, Gasquet agile contro il veterano Estrella Burgos, Monfils contro il brasiliano Monteiro e Caroline Garcia uscita vittoriosa dal derby contro la sorpresa Paquet. Dopo le delusioni delle prime giornate la Marsigliese prende vita.

Elina Svitolina se la vede brutta contro la Pironkova, una giocatrice che su certi palcoscenici si esalta: la vincitrice di Roma perde il primo set ma riesce a ritrovare il suo gioco e scaccia via i fantasmi. La paura passata potrà accendere il motore ucraino o l’inesperienza a certi livelli Slam si farà sentire?
Lacrime per Nico Almagro, costretto ad abbandonare il campo e il Roland Garros nel match contro l’argentino Del Potro: colpisce il dolore dello spagnolo ma anche la reazione del sudamericano, subito pronto a consolare l’amico rivale. Scena totalmente differente da quella vista ieri a fine match fra Coric e Johnson con il croato intento a spaccare la racchetta e l’americano a piangere per il padre scomparso. Quanta strada ancora da fare per il giovane…

La nextGen dopo Alexander Zverev perde Nick Kyrgios, uscito sconfitto dal match fra bombardieri contro il sudafricano Anderson, mentre vanno avanti il coreano Chung contro Istomin, il russo Khachanov contro Berdych e il britannico Edmund contro Olivo, il giustiziere di Tsonga. Il tanto invocato ricambio c’è già…

Fra le sorprese negative di giornata la russa Pavlyuchenkova e la statunitense Keys: il tabellone era favorevole ma sono arrivate due sconfitte inattese e durissime. Che succede a Madison?
I match della giornata non possono che essere quello fra i “vecchietti terribili” Feliciano Lopez e David Ferrer, con il primo vittorioso in 5 avvincenti set, e quello fra le baby Kasatkina e Vondrousova, con la russa uscita vittoriosa in un vero e proprio scontro fra teenager: fra le due partite una generazione, più di 15 anni di differenza e tanto da imparare per le ragazze dai colleghi maschi. D’altronde non si diventa campioni per caso.


Alessandro Orecchio


TAG: ,

3 commenti

Dani (Guest) 02-06-2017 16:14

Daiiiiiiii simonaaaaA

3
Canta (Guest) 02-06-2017 06:37

Bene

2
Alberto Bonimba (Guest) 02-06-2017 02:54

Un plauso anche al nostro Paolo Lorenzi, se anche gli altri nostri azzurri avessero la sua determinazione….Contro il bombardiere ha dato il massimo e l’americano per vincere ha dovuto mettere in campo il meglio di se’ dimostrando di possedere come dice Paolo non solo il servizio.
Grande Lorenzi !

1