Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Maria Sharapova: “Se questo è quello che devo fare per rialzarmi, allora io sono pronta ad affrontarlo”

18/05/2017 09:06 52 commenti
Maria Sharapova classe 1987, ex n.1 del mondo
Maria Sharapova classe 1987, ex n.1 del mondo

L’altro ieri, Maria Sharapova ha vissuto una vera e propria giornata da dimenticare: oltre ad essere stata costretta a ritirarsi dal torneo di Roma causa infortunio, la russa ha anche appreso la decisione, da parte della Federazione Francese di Tennis (FFT), di non assegnarle una wild card né per il tabellone principale né per la fase di qualificazione del Roland Garros.

Rimasta priva di qualunque possibilità di partecipare al secondo major della stagione, Masha ha utilizzato Twitter per esprimere le proprie sensazioni riguardo l’esclusione. L’ex-numero uno del mondo aveva saltato la conferenza stampa post-gara per via della necessità di sottoporsi ad alcuni esami strumentali e valutare quindi l’entità della lesione, scegliendo quindi di rilasciare dichiarazioni in un secondo momento.

Non una parola, come era prevedibile, è stata in quell’occasione spesa in merito alla questione del Roland Garros. Questa mattina, tuttavia, la Sharapova si è rivolta tramite Twitter a tutti i propri fans -e, forse, anche alla stessa FFT, che aveva reso noti gli assegnatari delle wild cards attraverso una diretta su Facebook.

“Se questo è quello che devo fare per rialzarmi, allora io sono pronta ad affrontarlo, ogni giorno. Nessuna parola, nessun incontro e nessuna azione mi fermeranno mai dal realizzare i miei sogni. E ne ho molti”, ha twittato Maria. Steve Simon, CEO del circuito WTA, ha nel frattempo diramato un comunicato in cui si è detto totalmente contrario agli argomenti adottati dalla FFT per negare la wild card alla tennista russa.


Edoardo Gamacchio


TAG:

52 commenti. Lasciane uno!

Shuzo (Guest) 19-05-2017 12:21

In effetti se adesso è in classifica a ridosso delle top 200, può tranquillamente partecipare al torneo delle qualificazioni di uno Slam. Non so se tale classifica le venga riconosciuta in vista di Wimbledon, ma in caso affermativo, darebbe una gran bella lezione ai suoi detrattori rifiutando la wild card e partendo appunto dal torneo delle qualificazioni. Certo, la cosa non farebbe affatto piacere alle malcapitate che dovranno affrontarla.
In ogni caso i maligni continuerebbero a lamentarsi che senza le wild card ricevute non avrebbe potuto partecipare neanche alle qualificazioni.
La realtà è che il mondo è pieno di piagnoni.

52
Max72 (Guest) 19-05-2017 07:39

Causa infortunio Masha ha dato forfait a Strasburgo, peccato, aspettiamo Birmingham

51
Pino (Guest) 19-05-2017 02:11

Ahhh ho capito

50
stefre Innoway … (Guest) 18-05-2017 22:42

Bellissima questa dichiarazione di Maria

49
Luis (Guest) 18-05-2017 19:33

@ Lo straniero (#1848576)

Ma da dove vi vengono questi commenti?

48
Luis (Guest) 18-05-2017 19:28

@ Insalatiera76 (#1848769)

Penso che la tua sia di gran lunga la migliore disamina tra tutte quelle che ho letto.

47
Tiziano 57 (Guest) 18-05-2017 17:28

@ Insalatiera76 (#1848769)

Premesso che ho apprezzato tutta la sua disamina, mi permetto una considerazione su quanto esposto al punto 9); in particolare come e` possibile che fosse voluto il farsi trovare positiva all’ uso del Meldonium per coprire l’ utilizzo di altre sostanze per avere il tempo poi di disintossicarsi da esse, quando non poteva ancora sapere quale pena le sarebbe stata cominata : 1,2,5 anni di squalifica ???? In altre parole rischiare di vedersi rovinata la carriera e tutto quanto le gira attorno in termini di sponsor, immagine ecc. prima che il suo caso venisse giudicato dall’ autorita` anti-doping ???? . Mi sembra un espediente ed un azzardo assolutamente inverosimile.

46
Insalatiera76 18-05-2017 16:50

Scritto da Max72
@ Insalatiera76 (#1848769)
dici che le fazioni sono divise in chi ritiene la pena equa e chi insufficiente, io invece faccio parte della terza fazione che ritiene la pena esagerata

Hai ragione, ma di questa “terza fazione” non ho parlato perché tanto ormai la pena è scontata, passata la festa gabbato il santo…

45
Max72 (Guest) 18-05-2017 15:42

@ Insalatiera76 (#1848769)

dici che le fazioni sono divise in chi ritiene la pena equa e chi insufficiente, io invece faccio parte della terza fazione che ritiene la pena esagerata

44
Insalatiera76 18-05-2017 15:04

Sul “che noia” sono d’accordo: la noia non discende dalle dichiarazioni della Sharapova, ma dai commenti pro o contro, da puri tifosi schierati, che non tengono conto di una serie di dati di fatto (anche questa noiosa, ma se non vi interessa non leggete oltre).
1) questo mondo ha un sistema economico, con cui possiamo essere o meno d’accordo , ma non possiamo fare finta che ce ne sia un altro. Il sistema vigente prevede che dietro alcuni eventi sportivi ci sia una macchina che muove molti soldi. Il tennis professionistico è uno di questi. Della macchina beneficiano anche gli sportivi più performanti di alcune discipline (tra cui il tennis), che godono di un reddito (e di una notorietà) assolutamente sproporzionato rispetto a quelli che hanno i protagonisti di altre forme di spettacolo o di sport, abnorme anche rispetto ad ogni regola dettata dall’equilibrio e dal buon senso (pensiamo alla clamorosa sproporzione che esiste tra il guadagno di un buon calciatore e quello di un buon chirurgo).
2) il reddito reale di uno sportivo non dipende solo dalle sue prestazioni, ma anche dalla sua capacità di essere personaggio, e quindi dalla quantità di soldi che la sua immagine muove. In questo sono particolarmente avvantaggiate le fanciulle di bella presenza, che hanno un “valore-immagine” spesso superiore rispetto alla pura performance tecnica. Questo sicuramente accade per la Sharapova, complice anche la sua innegabile capacità di gestione extrasportiva.
3) il battage mediatico che si è creato intorno al nome della Sharapova a seguito della sua squalifica, proprio per effetto delle modalità della squalifica stessa (vedi appresso), hanno aumentato l’appetibilità della presenza della russa in un torneo. Infatti la medesima “macchina dei soldi” di cui beneficiano i tennisti è appetita da investitori che mettono dei soldi (molti soldi) nell’organizzazione di un torneo per averne un ritorno economico. Al netto del lavoro e dell’impegno degli autentici appassionati (che esistono) la macchina retrostante allo sport professionistico si regge in piedi perché ci sono persone che investono e guadagnano, le quali hanno tutto l’interesse ad attirare (anche con cospicui sottobanco) i tennisti che richiamano più pubblicità (la redditività dei tornei di alto livello infatti non si misura sul numero ed il prezzo dei biglietti venduti, ma sul valore degli spazi pubblicitari e soprattutto dei diritti televisivi).
4) non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca! Cioè non si può avere un sistema economico basato sulla competizione tra organizzazioni e uomini, applicarlo allo sport professionistico, farne beneficiare gli attori a vario titolo coinvolti (giocatori, allenatori, psicologi, manager…) e poi pretendere che gli organizzatori di eventi – che sono uomini d’affari – si comportino secondo i principi della lealtà sportiva anziché secondo quelli dell’economia.
5) tornando alla squalifica, rimangono dei contorni in ombra che hanno fomentato lo scontro tra le fazioni, ed hanno contribuito a rendere il “Masha-affaire” avvincente, come un giallo. Al netto delle posizioni preconcette o in malafede (che a mio avviso ci sono in entrambi gli schieramenti) gli appassionati si sono divisi tra chi ritiene equa la pena ricevuta dalla russa e chi la ritiene insufficiente. Questi ultimi invocano una specie di “supplemento” consistente nella negazione delle WC, che comporterebbe la partecipazione di una giocatrice che è al minimo tra le prime 100 del mondo (ma probabilmente è molto di più) ai tornei cui potrebbe accedere qualunque ragazza a zero punti.
6) a mio parere entrambe le fazioni sbagliano: non esiste una pena “giusta” al di fuori della valutazione individuale, che dipende dalla sensibilità di ciascuno di noi; “giusto” ed “equo” sono concetti non oggettivi né misurabili. Esistono altre valutazioni, sorrette dalla logica (che, sin dai tempi della omonima opera aristotelica è una ed una sola), che si possono fare. E provo a farne qualcuna.
7) la Sharapova ha usato per anni un farmaco di cui non aveva bisogno, per migliorare le sue prestazioni atletiche. Ma quel farmaco era lecito, quindi al di là di una valutazione puramente etica, la russa non ha “giocato sporco”. Non era una dopata fino al 31/12/2016, ed avrebbe avuto perfino il diritto di querelare per diffamazione chiunque avesse detto il contrario. Immagino esistano decine di principi attivi leciti utilizzati da sportivi di tutte le discipline, il confine tra integratore e farmaco mi pare molto chiaro sulla carta ma più problematico nella pratica, e poi ci sono i famigerati certificati medici che consentono ad alcuni tennisti di assumere lecitamente farmaci vietati, che hanno sicuramente un effento “dopante” ma non possono essere chiamati “dopati” (altrimenti ti querelano anche loro).
8) La Sharapova è stata squalificata per avere assunto Meldonium per circa un mese dopo la sua messa al bando. Si è detta in buona fede, e credo che nessuna persona di buon senso possa mettere in dubbio le sue affermazioni (poi sappiamo che la madre dei cretini è sempre incinta). Infatti per un tennista del suo livello essere sottoposti a più controlli all’anno è certo, probabilità 100%. Assumendo consapevolmente una sostanza vietata la russa sarebbe stata “beccata” dopo un mese come è avvenuto, o nella migliore delle ipotesi dopo due o tre. La Sharapova ha un’immagine che vale oro, che un doping comprovato può svalutare drasticamente. Quindi i casi sono due: o è era in buona fede, oppure è una cretina così cretina che più cretina non si può (in ogni caso la madre dei cretini c’è, va solo cercata qua o là. Al netto di alcune colleghe che cretine non sono ma hanno chiaramente le facoltà mentali offuscate da una gelosia che sul piano umano è comprensibilissima).
9) esiste un’ulteriore ipotesi: che il Meldonium serva a nascondere la presenza di altri “aiutini” vietatissimi, e che quindi farsi beccare e squalificare sia una mossa ben concertata per avere il tempo di disintossicarsi senza controlli antidoping e ripresentarsi ripulita e nei panni della vittima. Questa ipotesi però fa a cazzotti col fatto che la Sharapova è certa di poter tornare ai suoi livelli precedenti senza il Meldonium. Altrimenti non si sarebbe ripresentata sulla scena tennistica rischiando ancora una volta di svalutare la sua preziosa immagine; avrebbe avuto vita facile nel dirsi delusa dall’ambiente e dai colleghi e nell’andarsene sbattendo la porta (salvo poi magari giocare in qualche esibizione pagata a peso d’oro). Quindi la logica ci dice che non solo la russa era in buona fede (le prove che la cretina non è lei mi pare che le abbiamo), ma è anche certa che se il Meldonium le dava un aiuto esso non era determinante, oppure è surrogabile con sostanze lecite.
10) conclusione: se 6, 12 o 18 mesi di squalifica siano la giusta pena per avere continuato ad assumere in buona fede una sostanza lecita anche dopo che è diventata illecita è una valutazione individuale. Ma non c’è dubbio che sia andata così, quale che sia il motivo (sbadataggine, inefficienza dello staff o addirittura sabotaggio da parte di un collaboratore).
Chiedo scusa se qualcuno si è sentito offeso dal sentirsi definire “cretino”: in realtà cretino è il ragionamento illogico, fare una stupidaggine come è noto non comporta automaticamente essere stupidi (ma sono convinto che le parole che esistono vanno usate!).

43
lallo (Guest) 18-05-2017 14:15

Comincia a starmi simpatica. io comunque ai federali francesi avrei risposto semplicemente con un: you cannot be serious!! in una frase c’era dentro tutto! 😈

42
Anna (Guest) 18-05-2017 14:05

@ Nico (#1848290)

É una bugiarda e una dopata? La sentenza smentisce entrambe le cose, non é stata condannata per doping ma per negligenza ed é per questo che le care colleghe VIGLIACCHE non usano la parola doping ma imbrogliona, ha barato ecc. Potrebbero essere a tutti gli effetti querelate. E aspetto con ansia che Maria lo faccia! Ma evidentmente tu ed altri vivete in un mondo in cui le sentenze dei tribunali non contano ma la tua opinione personale legittima che tu e gli spacciato come verità assoluta . La giustizia é l’unica verità!Non il fatto che tu ed altri pensiate che sia in malafede! E magari le colleghe di Maria dovrebbero leggerla la sentenza e rispettarla prima di aprire bocca! Dimmi Nico vuoi toglierli pure tutti i titoli nonostante la stessa Wada controllandola la ritenuta sino al 2015 perfettamente pulita? Con tanto di timbri e certificazioni? Non contano neanche quelli?

41
Ale85 (Guest) 18-05-2017 14:04

Scritto da Lo straniero
CIao MAria,
Non stai facendo nulla di strano, devi rialzarti senza aiuti come sarebbe successo a qualunque altra squalificata!
Senza commentare quando non ti viene assegnata………come hai appunto fatto!!!!
Cosí come saresti dovuta essere la migliore senza aiutini chimici e non!
Rialzati Maria e vedrai quante volte dovrai ritirarti per carmpi ecc ecc

A parte una cinese non ho mai visto nessuna tennista ritirarsi per crampi… quindi, sono tutte dopate? Oppure il tuo commento vorrebbe auguarle, sarebbe molto peggio, infortuni? Pensateci certe volte quando scrivete…

40
Max72 (Guest) 18-05-2017 14:03

Scritto da Lo straniero
CIao MAria,
Non stai facendo nulla di strano, devi rialzarti senza aiuti come sarebbe successo a qualunque altra squalificata!
Senza commentare quando non ti viene assegnata………come hai appunto fatto!!!!
Cosí come saresti dovuta essere la migliore senza aiutini chimici e non!
Rialzati Maria e vedrai quante volte dovrai ritirarti per carmpi ecc ecc

Cosa c’entrano i crampi ed i ritiri?

39
Phoedrus (Guest) 18-05-2017 13:53

Scritto da Max72

Scritto da magilla
che noia……

Perché che noia, le sue dichiarazioni sono tutto fuorché noiose

Noiosa questa querelle.
Concordo: che noia.

38
Lo straniero (Guest) 18-05-2017 13:43

CIao MAria,

Non stai facendo nulla di strano, devi rialzarti senza aiuti come sarebbe successo a qualunque altra squalificata!

Senza commentare quando non ti viene assegnata………come hai appunto fatto!!!!

Cosí come saresti dovuta essere la migliore senza aiutini chimici e non!

Rialzati Maria e vedrai quante volte dovrai ritirarti per carmpi ecc ecc

37
Hair49 (Guest) 18-05-2017 13:40

Dimostrazione ulteriore se ce ne fosse stato bisogno, per me no, della grandezza di questa donna, misurata in tutto in primis nelle dichiarazioni, impeccabile sempre, basta vedere come si è comportata dopo l’infortunio, un esempio di professionalità e abnegazione da seguire per tante ragazze che vogliono fare tennis, così è già stato e così sarà, resterà nella storia del tennis molto più di quelle che hanno vinto molto più di lei. Ce ne fossero di Maria Sharapova!!!!!

36
Carl 18-05-2017 13:37

Scritto da sander

Scritto da Carl
@ Gimbo (#1848220)
Dici: “Il limite di Masha e di molti sta nell’orgoglio personale.”
Ma è anche vero che la sua forza è proprio nell’orgoglio, e chi orgoglio non ha non combina mai niente nella vita.

Frase forte quella sul fatto che chi non ha orgoglio non combina niente nella vita…..l’orgoglio e’ portatore di stimoli e di energie ma non e’ l’unica fonte….quindi non e’ vero che chi non utilizza la “fonte energetica” dell’orgoglio non combina niente nella vita….ti butto li un’altra fonte energetica della vita….l’umilta’ o meglio se vuoi come predicava il maestro Arrighe Sacchi…l’umilte’

Non è un grande esempio Sacchi, ancora oggi borioso e gonfio di sè.
Non confondiamo orgoglio con presunzione, per favore, l’orgoglio è essere fieri di sè e difendere la propria dignità, consci del proprio valore.

Sharapova potrà anche dimostrare di essere umile, ma conservando la sua dignità, accettando di giocare qualificazioni o tornei di non grande spessore, ma mai di umiliarsi (stessa radice ma senso ben diverso) piegandosi di fronte a ricatti.

35
pallettaro (Guest) 18-05-2017 13:36

@ sander (#1848338)

non solo, “vi deve essere anche l’intensitè”! :mrgreen:
grande l’Arrighe! :mrgreen:

34
emilio (Guest) 18-05-2017 13:19

se puoi farlo con le tue forze,va bene,dal messaggio capisco di no…

33
Lupen (Guest) 18-05-2017 13:12

in ogni caso Maria dovrebbe giocare i tornei maschili perche’ e’ una donna con gli attributi !!!!!

32
sander (Guest) 18-05-2017 12:41

Scritto da Ale85

Scritto da sander

Scritto da Carl
@ Gimbo (#1848220)
Dici: “Il limite di Masha e di molti sta nell’orgoglio personale.”
Ma è anche vero che la sua forza è proprio nell’orgoglio, e chi orgoglio non ha non combina mai niente nella vita.

Frase forte quella sul fatto che chi non ha orgoglio non combina niente nella vita…..l’orgoglio e’ portatore di stimoli e di energie ma non e’ l’unica fonte….quindi non e’ vero che chi non utilizza la “fonte energetica” dell’orgoglio non combina niente nella vita….ti butto li un’altra fonte energetica della vita….l’umilta’ o meglio se vuoi come predicava il maestro Arrighe Sacchi…l’umilte’

Scusate ma qui parlate di orgoglio e di umiltà, a caso. Io credo che la Sharapova non Sia nè orgogliosa, nè poco umile… semmai una donna con dignità. Non credo che non parlare con le colleghe la renda poco umile oppure orgogliosa, semplicemente non interessata a fare Amicizia con loro. Se questa è una colpa… credo che siamo proprio fuori strada.

Io in realta’, se leggi bene, facevo un ragionamento che esula dalla Sharapova ma stigmatizzavo una frase di un utente che non reputo corretta

31
Ale85 (Guest) 18-05-2017 12:31

Scritto da sander

Scritto da Carl
@ Gimbo (#1848220)
Dici: “Il limite di Masha e di molti sta nell’orgoglio personale.”
Ma è anche vero che la sua forza è proprio nell’orgoglio, e chi orgoglio non ha non combina mai niente nella vita.

Frase forte quella sul fatto che chi non ha orgoglio non combina niente nella vita…..l’orgoglio e’ portatore di stimoli e di energie ma non e’ l’unica fonte….quindi non e’ vero che chi non utilizza la “fonte energetica” dell’orgoglio non combina niente nella vita….ti butto li un’altra fonte energetica della vita….l’umilta’ o meglio se vuoi come predicava il maestro Arrighe Sacchi…l’umilte’

Scusate ma qui parlate di orgoglio e di umiltà, a caso. Io credo che la Sharapova non Sia nè orgogliosa, nè poco umile… semmai una donna con dignità. Non credo che non parlare con le colleghe la renda poco umile oppure orgogliosa, semplicemente non interessata a fare Amicizia con loro. Se questa è una colpa… credo che siamo proprio fuori strada.

30
sander (Guest) 18-05-2017 12:05

Scritto da Carl
@ Gimbo (#1848220)
Dici: “Il limite di Masha e di molti sta nell’orgoglio personale.”
Ma è anche vero che la sua forza è proprio nell’orgoglio, e chi orgoglio non ha non combina mai niente nella vita.

Frase forte quella sul fatto che chi non ha orgoglio non combina niente nella vita…..l’orgoglio e’ portatore di stimoli e di energie ma non e’ l’unica fonte….quindi non e’ vero che chi non utilizza la “fonte energetica” dell’orgoglio non combina niente nella vita….ti butto li un’altra fonte energetica della vita….l’umilta’ o meglio se vuoi come predicava il maestro Arrighe Sacchi…l’umilte’

29
win (Guest) 18-05-2017 12:04

Ma si saranno contente le colleghe come Mladenovic e compagnia bella che dovranno faticare meno per passare il turno, ma cos’è il torneo del macrò

28
gianfranco (Guest) 18-05-2017 11:59

Scritto da Max72
Grandissima Maria, come al solito fiera, determinata, è pronta sempre a lottare contro invidie e calunnie. Forza Masha, ti aspettiamo a Birmingham!
Totalmente d’accordo con Simon, ma ce ne faremo una ragione

Perché Birmingham?
Guarda che lo sceriffo che rubava ai poveri per dare ai ricchi risiedeva e operava a Nottingham. 😳

27
win (Guest) 18-05-2017 11:52

@ Yes2.0 (#1848226)
altre non riuscirebbero neanche con quello

26
RogerFan (Guest) 18-05-2017 11:47

Cavolo, alla fine dovrò tifarla anche io. È molto meglio lei dei suoi fans piagnoni e complottisti. Ho apprezzato anche il suo tentativo di giocare nonostante il rischio di aggravare l’infortunio. Chapeau.

25
Hagakure (Guest) 18-05-2017 11:43

Niente di nuovo, Direi che è una frase che vale per tutti
tutti lottiamo per i nostri sogni giorno dopo giorno

24
Lupen (Guest) 18-05-2017 11:37

Scritto da livio71
brava… è finito l’aiutino…. così inizierai a comportarti da essere umano con dignità.

sei ridicolo, hanno smantellato anche Guantanamo, sicuramente ti sarai disperato !!!!

23
tinapica (Guest) 18-05-2017 11:36

Bene, giuste parole a cui non si può che applaudire. Io però, pur consapevole che lei non ne ha colpa avendo solo provato con successo a percorrere scorciatoie che le colpevoli organizzazioni le hanno concesso, non riuscirò a dimenticare che è per lei che è stato negato a Francesca Schiavone il saluto di commiato dell’Italia appassionata di tennis.

22
Max72 (Guest) 18-05-2017 11:31

Scritto da magilla
che noia……

Perché che noia, le sue dichiarazioni sono tutto fuorché noiose

21
Carl 18-05-2017 11:31

@ Gimbo (#1848220)

Dici: “Il limite di Masha e di molti sta nell’orgoglio personale.”

Ma è anche vero che la sua forza è proprio nell’orgoglio, e chi orgoglio non ha non combina mai niente nella vita.

20
Max72 (Guest) 18-05-2017 11:30

Scritto da livio71
brava… è finito l’aiutino…. così inizierai a comportarti da essere umano con dignità.

Che ragionamento, la dignità non le manca di certo

19
Nico (Guest) 18-05-2017 11:24

Non capisco questo spirito di rivalsa da parte di Maria e dei suoi tifosi, come se lo fosse stato fatto un torto.
Chi lo prendeva il meldonium?
Chi ha mentito sui motivi per cui lo assumeva?
È una bugiarda oltre che dopata e queste sono le conseguenze, anche se sei bella e ricca.
Come dicevano altri, forse delle scuse sincere e un po’ di umiltà le avrebbero riservato un’accozzaglia migliore

18
giucar 18-05-2017 11:18

La Sharapova non mi pare sia francese, non capisco perchè certi sostengano che dovesse avere una WC per forza come se la federazione francese l’abbia offesa negandogliela

17
Anselmo (Guest) 18-05-2017 11:09

Grazie FFT.
Un ROLAND GARROS senza l’urlatrice…sarà bellissimo.

16
pallettaro (Guest) 18-05-2017 10:45

@ Fede-rer (#1848227)

Appunto.
Tieni presente che lei farebbe anche a meno di postare sui social network.
Deve farlo per tutta la miriade di sponsor, pubblicità, banner e tutta quella spazzatura che gira su internet.
Qualcosa deve dire o deve scrivere. Attaccarla per ogni cosa che dice e che fa mi sembra ridicolo.
Certo è bella. Mettiamole il burqa.
Certo è ricca. Mettiamo una bella tassa su quelle sospese dall’antidoping.
Torniamo al medioevo.
Torniamo a Torquemada. Avanti! :mrgreen:

15
Prue (Guest) 18-05-2017 10:43

Scritto da livio71
brava… è finito l’aiutino…. così inizierai a comportarti da essere umano con dignità.

Sicuramente ha molta più dignità di quelli che fanno commenti come il tuo… E mi fermo qui perchè altrimenti so che farei affermazioni poco educate visto che io a differenza di Masha riesco a farmi scivolare le cose addosso solo fino a un certo punto e negli ultimi 2 giorni ne ho sentite veramente tante…

14
livio71 (Guest) 18-05-2017 10:40

brava… è finito l’aiutino…. così inizierai a comportarti da essere umano con dignità.

13
3.4 (Guest) 18-05-2017 10:23

@ Fede-rer (#1848227)

problemi da bambina, ora stramilionaria, ma chi glie lo fa fare??? E’ questa la sua grandezza.E’ malata di tennis.

12
Ale85 (Guest) 18-05-2017 10:04

Scritto da francesco
arroganza portami via

In cosa è stata arrogante? No, vorrei capire in quale parte del discorso lo è stata… nel caricarsi. Allora la prox volta ringrazierà tutte le colleghe per averla chiamata dopata, pur non essendolo secondo la sentenza, per averle dato della brutta persona, dell’antipatica, della maleducata etc, pur non conoscendola. Un’altra persona sarebbe andata subito di querela e forse non avrebbe fatto neanche male…

11
Fede-rer 18-05-2017 09:55

Scritto da pallettaro
Una donna di 30 anni che, da bambina, è stata 2 anni senza vedere sua mamma figurati se si preoccupa di queste cose.

Direi anche che una donna che ha in banca decine di milioni di dollari e che continua e continuerà ad introitarne anche saltando RG e Wimbledon, di certo non si preoccupa di queste cose…
😉

10
Yes2.0 18-05-2017 09:55

Certo, il fatto è che senza meldonium sarà molto più difficile.

9
Gimbo (Guest) 18-05-2017 09:51

Ricordo il documentario sullo spot per le racchette fatto da Masha insieme con Nole che nello spot prendeva una pallata da lei nei “paesi bassi”

Ricordo che chiesero a Nole cosa pensava di Masha e lui allargando significativamente gli occhi scandi’ lentamente:

She has a very high degree of self esteem
Lei ha un altissimo grado di auto-stima

Se Masha fosse apparsa in pubblico Chiedendo Umilmente di non essere escusa dal RG penso che il presidente della FFT si sarebbe ritrovato con le spalle al muro e gli sarebbe toccato di darle la WC a furor di popolo.

E scritto “una parola gentile spacca le pietre”.

Il limite di Masha e di molti sta nell’orgoglio personale.

Poi bisogna dire che per essere “Unstoppable” finora tra il suo orgoglio sul meldonium, i 15 mesi di pena e il crampo alla coscia di stop ne ha fatti parecchi

8
alexalex 18-05-2017 09:39

Secondo me è stata pronta fin dall’inizio. L’impressione è che i suoi sensi di colpa siano 0.

7
pallettaro (Guest) 18-05-2017 09:33

Una donna di 30 anni che, da bambina, è stata 2 anni senza vedere sua mamma figurati se si preoccupa di queste cose.

6
pisco (Guest) 18-05-2017 09:30

Scritto da Max72
Grandissima Maria, come al solito fiera, determinata, è pronta sempre a lottare contro invidie e calunnie. Forza Masha, ti aspettiamo a Birmingham!
Totalmente d’accordo con Simon, ma ce ne faremo una ragione

5
magilla (Guest) 18-05-2017 09:27

che noia……

4
Luigi44 (Guest) 18-05-2017 09:22

Dai che Hammamet ti aspetta…

3
francesco (Guest) 18-05-2017 09:19

arroganza portami via

2
Max72 (Guest) 18-05-2017 09:17

Grandissima Maria, come al solito fiera, determinata, è pronta sempre a lottare contro invidie e calunnie. Forza Masha, ti aspettiamo a Birmingham!
Totalmente d’accordo con Simon, ma ce ne faremo una ragione

1