Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Roger Federer: il suo NO alla terra rossa è giusto

05/04/2017 08:42 55 commenti
Roger Federer classe 1981, n.4 del mondo
Roger Federer classe 1981, n.4 del mondo

Lo svizzero Roger Federer ha incantato il mondo del tennis in questi primi tre mesi del 2017, riuscendo a trovare la combinazione perfetta fra talento, forma fisica e concentrazione: ha tenuto a bada il proprio corpo, ascoltandolo, assecondandolo, sapendo proprio adesso che la sua energia, quel sacro fuoco che gli ha permesso la tripletta Melbourne – Indian Wells – Miami, sta andando in riserva e lo porterà a fermarsi per una pausa, piuttosto lunga.

Lo aveva anticipato senza dare alcuna conferma, mentre gli appassionati di tennis cominciavano a pensare alla programmazione dello svizzero: avrebbe giocato Madrid e Roma prima del Roland Garros, avrebbe fatto tappa solo a Roma, avrebbe giocato solo a Parigi o magari non avrebbe proprio messo piede sulla terra rossa per rifiatare e lanciarsi verso l’erba di Wimbledon, senza dimenticare tutti i tornei preparatori?
La possibilità di rivedere Roger direttamente sul verde appare adesso più che tangibile e sono state le stesse dichiarazioni dello svizzero all’indomani della vittoria di Miami a fare un po’ di luce sulla sua programmazione: sul rosso non si è mai trovato pienamente a suo agio e anche in questo magico 2017 ci passerà meno tempo possibile. Nessuna parola definitiva ma la sensazione è che, se Roger calpesterà la terra battuta con le sue scarpe, sarà solo quella parigina. E non è neanche detto.

Ancora una volta Federer si conferma non solo tennista dal talento sopraffino ma anche grande atleta, che conosce soprattutto i propri limiti e le proprie preferenze: qualora dovesse regalarsi delle soddisfazioni anche sull’erba e nella conseguente campagna estiva sul cemento americano, Roger arriverebbe laddove nessuno da un paio d’anni a questa parte avrebbe avuto il coraggio di prevedere, con 3/4 della stagione giocati ad alti livelli, eccezion fatta per una comprensibile e meritata pausa a tinte rosse, con vittorie di assoluto prestigio e nuovi Slam in bacheca.

Dovesse puntare forte su solo un obiettivo in questo 2017 Federer non avrebbe dubbi e porrebbe tutte le proprie fiches sull’erba inglese di Wimbledon: il suo giardino, un sinonimo sportivo di casa, con questi primi mesi dell’anno che hanno contribuito a renderlo ancora più forte e probabilmente coraggioso nel saltare a piè pari la terra battuta che a 35 anni sarebbe stata più un obbligo logorante che un piacevole intermezzo.


Alessandro Orecchio


TAG:

55 commenti. Lasciane uno!

cecco (Guest) 06-04-2017 15:21

Il fatto è che l’erba di Wimledon non è più quella!

55
Roger4ever (Guest) 06-04-2017 09:45

Sì peccato che per l’atp sia obbligatorio giocare negli slam a meno che non siano intervenuti problemi fisici.

54
JG (Guest) 06-04-2017 01:57

Io penso Roger giocherá Madrid e Roland Garros. Il suo gioco offensivo va bene con Madrid e RG per essere uno slam. Anche c’e 3 settimane tra entrambi tornei.

53
Simone (Guest) 05-04-2017 23:49

Scritto da RogerFan
Ma se fisicamente stesse così da Dio, perchè non gioca sulla terra? Dopo la semi con Kyrgios disse che poteva anche giocare subito, ma era tutta pre-tattica. Infatti, dopo la finale ha detto che il suo fisico aveva dei problemi che dovevano essere risolti con il riposo e gli allenamenti. Ha quasi 36 anni ma non è un rottame. Il suo modo di giocare e la seria vita da professionista che ha sempre fatto l’hanno tenuto in buona forma. Non è quella di un 25enne, ma nemmeno quella di mio nonno. Deve solo gestire il fisico con calma. L’aveva detto: Non giocherò più per fare un favore a qualcuno”. Credo voglia arrivare a 20 slam e a 100 tornei. Durissima, ma può farcela. Non farà tornei 250 solo per provare a prendere Connors (109, ma molti sarebbero da riclassificare e toliere. Parere mio). Si gestirà fino a quel traguardo, con buona pace di tutti. Sul doping non dico nulla. Sta chiedendo controlli più serrati da una vita.

Lo sai anche tu il perché… Credo sia più semplice che fare 1+1

52
Gualtiero (Guest) 05-04-2017 23:45

Scritto da Paolo
@ Gualtiero (#1806643)
Vorrei solo risponderle che se sull’erba il Re del tennis non e’ piu competitivo alle due finali 2014 e 2015 perse al quinto set con l’allora n. 1 al mondo e di sei anni piu giovane Djokovic e alla semifinale giocata nel 2013 persa da infortunato con Raonic le avra giocate lei. Quando si parla del piu grande giocatore du talento di tutti i tempi bisogna stare attenti se no si fanno brutte figure.

nel complesso Federer ha dimostrato secondo me negli ultimi 5 anni di essere meno competitivo su erba che sul duro, che Djokovic abbia vinto dei titoli di Wimbledon non e’ stata poi di certo una di quelle notizie che hanno fatto bene al tennis..quelle due finali (2015 in 4 sets) sono la conferma e non la smentita della sua diminuita competitivita’ sul verde, unite ovviamente a sconfitte ben piu’ gravi con i vari Shakhovsky, Haas, Zverev, Thiem senza dimenticare Murray alle olimpiadi.

La definizione di “giardino di casa Federer” e’ anacronistica

51
Paolo (Guest) 05-04-2017 23:25

@ Gualtiero (#1806643)

Vorrei solo risponderle che se sull’erba il Re del tennis non e’ piu competitivo alle due finali 2014 e 2015 perse al quinto set con l’allora n. 1 al mondo e di sei anni piu giovane Djokovic e alla semifinale giocata nel 2013 persa da infortunato con Raonic le avra giocate lei. Quando si parla del piu grande giocatore du talento di tutti i tempi bisogna stare attenti se no si fanno brutte figure.

50
Gualtiero (Guest) 05-04-2017 21:37

in realta’ potrebbe essere esattamente successo il contrario, ovvero che tanti pedalatori incredibili sono ora inchiodati dal giro di vite dell’atp contro quelle sostanze che coprivano il doping, e quindi sia riemerso Federer che ha piu’ talento degli altri. Lo stesso Nadal sicuramente non basa piu’ il suo gioco solo sui recuperi…e infatti soccombe quando il livello tecnico o agoonistico si alza troppo ma se parliamo di talento puo’ dare la paga a molti.

volevo infine chiedere all’autore dell’articolo se Federer e’ stato sfrattato o ha subito confische/ipoteche, visto che nel suo “giardino di casa” fino a prova contraria non vince da 5 anni…fuor di metafora non c’e’ assolutamente nessun motivo per pensare che Roger possa essere ancora il favorito a Wimbledon, su erba non e’ competitivo da tanto tempo. Sarebbe come dire che Nadal sara’ il favorito per l’edizione 2020 del RG dopo altri tre anni di digiuno da oggi.

49
alexalex 05-04-2017 17:47

@ fabrizio (#1806350)

Sì, ogni tanto mi soffermo inutilmente a criticare commenti superficiali e “cattivi”. Forse a volte vado pure troppo in polemica e spero la redazione mi scuserà…

48
alexalex 05-04-2017 17:44

@ Ilciano (#1806430)

È vero! Secondo me in Australia ha rivisto in fantasmi quando al 5 si è trovato sotto 3 a 1 e allora ha sentito di non aver nulla da perdere, quindi ha tirato tutto ed è andata bene! E lì si è liberato di un peso. Come dice spesso lo stesso Nadal, la fiducia è fondamentale, e più vinci più vincerai! Per esempio, se solo Rafa ce l’avesse fatta a Melbourne, dubito che avrebbe perso ad Acapulco!

47
alexalex 05-04-2017 17:36

@ RogerFan (#1806433)

Ma perché? Sta male? A me pare che stia benissimo! Semplicemente sulla terra l’impegno fisico è maggiore e quindi vorrà preservarsi per fasi della stagione più favorevoli. Oltre a Wimbledon, se sul cemento putdoor gioca così penso che un pensiero a vincere lo us open ce lo faccia! E poi nei tornei autunnali ha decisamente più chance di vincere che non sui campi in terra!

46
Donato (Guest) 05-04-2017 17:20

Una chiave di lettura secondo la mia modesta opinione ,va ricercata a livello psicologico ovvero nella profondo senso di serenità che sopraggiunge dopo aver centrato un traguardo straordinario come il 18 slam
A margine una piccola notazione su certi squallidi commenti di certi autori ,che contraddicendo quanto affermato costantemente da essi stessi,hanno rivelato la bassezza di quest’ultimi

45
RogerFan 05-04-2017 16:23

Ma se fisicamente stesse così da Dio, perchè non gioca sulla terra? Dopo la semi con Kyrgios disse che poteva anche giocare subito, ma era tutta pre-tattica. Infatti, dopo la finale ha detto che il suo fisico aveva dei problemi che dovevano essere risolti con il riposo e gli allenamenti. Ha quasi 36 anni ma non è un rottame. Il suo modo di giocare e la seria vita da professionista che ha sempre fatto l’hanno tenuto in buona forma. Non è quella di un 25enne, ma nemmeno quella di mio nonno. Deve solo gestire il fisico con calma. L’aveva detto: Non giocherò più per fare un favore a qualcuno”. Credo voglia arrivare a 20 slam e a 100 tornei. Durissima, ma può farcela. Non farà tornei 250 solo per provare a prendere Connors (109, ma molti sarebbero da riclassificare e toliere. Parere mio). Si gestirà fino a quel traguardo, con buona pace di tutti. Sul doping non dico nulla. Sta chiedendo controlli più serrati da una vita.

44
Ilciano (Guest) 05-04-2017 16:14

Scritto da Kriss69forever

Scritto da Ilciano

Scritto da fabrizio

Scritto da zedarioz

Scritto da yuja’s smile

Scritto da fabrizio
Premetto che sono tifoso di Nadal e su di lui si sono rincorsi frequenti dubbi sul suo uso di doping (e detto candidamente anche se mi ha fatto gioire per successi incredibili,qualche dubbio sul suo conto ce l’ho)premesso che non metto la mano sul fuoco su nessuno visto che stiamo parlando di uno sport di movimento (non di biliardo o freccette)dove la forma fisica conta tantissimo,non si può non dire che questo Federer è migliorato incredibile a dirlo tecnicamente io batto sempre sul suo ex colpo debole il rovescio che oggi non ha davvero più pecche,non solo stecca molto meno di una volta ma con questo colpo porta a casa molti punti avendo in più il vantaggio di abbreviare molto di più gli scambi e quindi faticare di meno.
In sostanza tutto può essere anche che Federer si sia aiutato ma si notano molte differenze tecniche da quando è allenato da Ljubicic che giustificano secondo me questi trionfi di Federer.
Insomma mi verrebbe da dire che se scoprissi che Roger facesse uso di sostanze dopanti allora penserei che tutto il tennis non fosse pulito e praticamente tutti facciano uso di sostanze.

Il tuo ultimo concetto non potrebbe essere troppo lontano dalla realtà. Purtroppo, aggiungo. Ma non cancelliamo il nostro sogno, fermiamoci un passo prima. Non permettiamo che ci cancellino tutte le cose belle, però qualche dubbio ogni tanto si insinua …

Perché commenti di tennis? Federer è sembrato in difficoltà fisica per tutto il torneo di Miami. Decisamente più lento di Nadal, di Kyrgyos, di Bautista, anche di Berdych. soltanto che colpendo tutto dalla riga di fondo, di controbalzo, tirando una marea di vincenti pazzeschi, ha vinto il torneo. La sua resurrezione è tutta tecnica. Si tiene molto in forma, ma fisicamente è il peggiore dei top 20. Appena lo spostano va in difficoltà e si salva a volte con autentici miracoli tecnici. Se avesse sempre dovuto spostarsi sul dritto come faceva in precedenza, non avrebbe vinto nulla.
Poi la mano sul fuoco non la si può mettere su nessuno, ma se ti vengono in mente dubbi sul doping di federer, allora meglio che segui altri sport, perché gli altri rispetto a Roger fisicamente vanno al doppio. Tecnicamente alla metà.

Totalmente daccordo con te in una gara fisica Roger non sarebbe competitivo per vincere ma nel tennis si gioca con la racchetta e Federer la sa utilizzare in modo divino e te lo dice una persona che tifa Rafa dal lontano 2003 quando lo vidi battere Albert Costa e ho gioito per le grandi vittorie di Rafa e sofferto tremendamente per le tre sconfitte subite ora da Roger,ma non si può negare l’evidenza di un Federer ulteriormente migliorato tennisticamente arrivato praticamente alla perfezione senza più punti deboli.

Il lavoro più grosso Federer l’ha fatto dentro la sua testa…si è liberato da ogni pressione e lascia andare il braccio come se non ci fosse un domani

Mi permetto di dissentire parzialmente. Roger ha una testa libera, un nuovo colpo (il rovescio) come non ha mai avuto prima, ma una condizione atletica eccellente. Concordo che non può fare una maratona dietro l altra, ma in campo vola letteralmente, come ha detto anche Wawrinka, ben più velice dei Berdych e compagnia.

Tutto vero…ma il fatto più eclatante è la forza mentale e l’assenza di qualsiasi sudditanza psicologica
Ragazzi andate a vedere qualche vecchia partita contro Nadal e confrontate gli occhi di Federer con gli occhi di tigre che ha avuto negli ultimi tre mesi

43
Elio 05-04-2017 16:07

Impossibile dargli torto !

42
alexalex 05-04-2017 15:15

Scritto da zedarioz

Scritto da yuja’s smile

Scritto da fabrizio
Premetto che sono tifoso di Nadal e su di lui si sono rincorsi frequenti dubbi sul suo uso di doping (e detto candidamente anche se mi ha fatto gioire per successi incredibili,qualche dubbio sul suo conto ce l’ho)premesso che non metto la mano sul fuoco su nessuno visto che stiamo parlando di uno sport di movimento (non di biliardo o freccette)dove la forma fisica conta tantissimo,non si può non dire che questo Federer è migliorato incredibile a dirlo tecnicamente io batto sempre sul suo ex colpo debole il rovescio che oggi non ha davvero più pecche,non solo stecca molto meno di una volta ma con questo colpo porta a casa molti punti avendo in più il vantaggio di abbreviare molto di più gli scambi e quindi faticare di meno.
In sostanza tutto può essere anche che Federer si sia aiutato ma si notano molte differenze tecniche da quando è allenato da Ljubicic che giustificano secondo me questi trionfi di Federer.
Insomma mi verrebbe da dire che se scoprissi che Roger facesse uso di sostanze dopanti allora penserei che tutto il tennis non fosse pulito e praticamente tutti facciano uso di sostanze.

Il tuo ultimo concetto non potrebbe essere troppo lontano dalla realtà. Purtroppo, aggiungo. Ma non cancelliamo il nostro sogno, fermiamoci un passo prima. Non permettiamo che ci cancellino tutte le cose belle, però qualche dubbio ogni tanto si insinua …

Perché commenti di tennis? Federer è sembrato in difficoltà fisica per tutto il torneo di Miami. Decisamente più lento di Nadal, di Kyrgyos, di Bautista, anche di Berdych. soltanto che colpendo tutto dalla riga di fondo, di controbalzo, tirando una marea di vincenti pazzeschi, ha vinto il torneo. La sua resurrezione è tutta tecnica. Si tiene molto in forma, ma fisicamente è il peggiore dei top 20. Appena lo spostano va in difficoltà e si salva a volte con autentici miracoli tecnici. Se avesse sempre dovuto spostarsi sul dritto come faceva in precedenza, non avrebbe vinto nulla.
Poi la mano sul fuoco non la si può mettere su nessuno, ma se ti vengono in mente dubbi sul doping di federer, allora meglio che segui altri sport, perché gli altri rispetto a Roger fisicamente vanno al doppio. Tecnicamente alla metà.

Avevo fatto un altro commento ma non viene pubblicato… Non è proprio così come dici, hai visto come muove i piedi? È rapidissimo! Sensa contare che ha vinto contro Kyrgios una battaglia dispendiosissima sia a livello fisico che mentale! Fisicamente e prontissimo! Tecnicamente è fantastico son d’accordo! Mentalmente è serenissimo e gli riesce tutto semplice! ma ragazzi, in campo è veramente veloce!!!

41
Carl 05-04-2017 15:07

Mi sembra di aver visto, in una intervista o dichiarazione di Federer, che non trovo più, che dava una spiegazione biomeccanica alla scelta di evitare per quanto possibile il rosso, riferendosi (ma non sono sicuro di ricordare bene) a problemi di stabilità delle articolazioni.
Sarebbe interessante se qualcuno reperisse la dichiarazione, e si commentasse su questo.

40
kas (Guest) 05-04-2017 15:01

Secondo me a metà maggio si sentirà talmente bene e riposato che un giretto a Roma lo fa. Poi deciderà lungo la strada.

39
Kriss69forever 05-04-2017 14:16

Scritto da Ilciano

Scritto da fabrizio

Scritto da zedarioz

Scritto da yuja’s smile

Scritto da fabrizio
Premetto che sono tifoso di Nadal e su di lui si sono rincorsi frequenti dubbi sul suo uso di doping (e detto candidamente anche se mi ha fatto gioire per successi incredibili,qualche dubbio sul suo conto ce l’ho)premesso che non metto la mano sul fuoco su nessuno visto che stiamo parlando di uno sport di movimento (non di biliardo o freccette)dove la forma fisica conta tantissimo,non si può non dire che questo Federer è migliorato incredibile a dirlo tecnicamente io batto sempre sul suo ex colpo debole il rovescio che oggi non ha davvero più pecche,non solo stecca molto meno di una volta ma con questo colpo porta a casa molti punti avendo in più il vantaggio di abbreviare molto di più gli scambi e quindi faticare di meno.
In sostanza tutto può essere anche che Federer si sia aiutato ma si notano molte differenze tecniche da quando è allenato da Ljubicic che giustificano secondo me questi trionfi di Federer.
Insomma mi verrebbe da dire che se scoprissi che Roger facesse uso di sostanze dopanti allora penserei che tutto il tennis non fosse pulito e praticamente tutti facciano uso di sostanze.

Il tuo ultimo concetto non potrebbe essere troppo lontano dalla realtà. Purtroppo, aggiungo. Ma non cancelliamo il nostro sogno, fermiamoci un passo prima. Non permettiamo che ci cancellino tutte le cose belle, però qualche dubbio ogni tanto si insinua …

Perché commenti di tennis? Federer è sembrato in difficoltà fisica per tutto il torneo di Miami. Decisamente più lento di Nadal, di Kyrgyos, di Bautista, anche di Berdych. soltanto che colpendo tutto dalla riga di fondo, di controbalzo, tirando una marea di vincenti pazzeschi, ha vinto il torneo. La sua resurrezione è tutta tecnica. Si tiene molto in forma, ma fisicamente è il peggiore dei top 20. Appena lo spostano va in difficoltà e si salva a volte con autentici miracoli tecnici. Se avesse sempre dovuto spostarsi sul dritto come faceva in precedenza, non avrebbe vinto nulla.
Poi la mano sul fuoco non la si può mettere su nessuno, ma se ti vengono in mente dubbi sul doping di federer, allora meglio che segui altri sport, perché gli altri rispetto a Roger fisicamente vanno al doppio. Tecnicamente alla metà.

Totalmente daccordo con te in una gara fisica Roger non sarebbe competitivo per vincere ma nel tennis si gioca con la racchetta e Federer la sa utilizzare in modo divino e te lo dice una persona che tifa Rafa dal lontano 2003 quando lo vidi battere Albert Costa e ho gioito per le grandi vittorie di Rafa e sofferto tremendamente per le tre sconfitte subite ora da Roger,ma non si può negare l’evidenza di un Federer ulteriormente migliorato tennisticamente arrivato praticamente alla perfezione senza più punti deboli.

Il lavoro più grosso Federer l’ha fatto dentro la sua testa…si è liberato da ogni pressione e lascia andare il braccio come se non ci fosse un domani

Mi permetto di dissentire parzialmente. Roger ha una testa libera, un nuovo colpo (il rovescio) come non ha mai avuto prima, ma una condizione atletica eccellente. Concordo che non può fare una maratona dietro l altra, ma in campo vola letteralmente, come ha detto anche Wawrinka, ben più velice dei Berdych e compagnia.

38
fabrizio (Guest) 05-04-2017 14:12

Scritto da alexalex
@ fabrizio (#1806155)
Carissimo, son contento che sei tornato. So che dal 2015 stai dubitando sul tuo favorito (speronom ex favorito) e quando ti accorgi che fino a dicembre del 2015 si poteva assumere liberamente un farmaco con azione dopante, come si fa a non sospettare di chiunque???

Grazie alex è da tempo che non commentavo ma ho seguito comunque e specialmente i tuoi che trovo molto equilibrati e competenti anche se un appunto te lo faccio,secondo me delle volte hai preso troppo le difese di Rafa anche su commenti non troppo offensivi,comunque solo un piccolo appunto rispetto ai tuoi post mai sopra le righe e obiettivi.
Sinceramente ti dico sono rimasto un po sorpreso della positività della Sharapova che vedevo la tennista con il talento maggiore e non costruita,per questo ripeto non metto le mani sul fuoco su qualunque sportivo ma certo se fosse Roger sarei stupito e come detto scosso

37
fedder 05-04-2017 13:32

Secondo me è solo questione tempo e poi da forfait anche a RG.
Aspetta a dirlo per evitare di danneggiare la prevendita dei biglietti.
Verso metà maggio farà una conferenza stampa dicendo che dopo aver provato ad allenarsi sul rosso ha avuto strane sensazioni al ginocchio e preferisce fermarsi per non mettere a rischio la stagione sull’erba, dove gioca ben 3 eventi

Scritto da Gianluca Naso
Si, però dovrebbe essere un NO totale.
Niente Roland Garros, per quanto possa far male non vederlo alla partenza di uno Slam.

36
pallettaro (Guest) 05-04-2017 13:27

@ fabrizio (#1806222)

Ma perché ci metti sempre la falsa chiosa finale?
In antitesi con quello che affermi?
Avrei voluto leggerti nel momento del dominio di Rafa e vedere se te ne uscivi fuori con il dubbio del creato. O di Fatima.
Ma se vivete così male allora cosa lo guardate a fare il tennis?

35
Sato (Guest) 05-04-2017 13:26

Attenzione a Federer anche sulla terra! Arriverà a Parigi fresco e dopo adeguata preparazione sul rosso, e sei i suoi grandi avversari non ritrovano la piena forma, può anche sorprendere tutti. Il suo tennis aggressivo e anticipato può funzionare anche sul rosso e in quanto alla tenuta sulla lunga distanza non mi preoccuperei, Federer si muove meglio di cinque anni fa…

34
biglebowsky (Guest) 05-04-2017 13:24

Scritto da Shuzo
Sono d’accordo con Alessandro Orecchio che la grandezza di un campione (e di una persona) si vede anche dal saper capire i propri limiti. In questo senso è giusto che salti la stagione sul rosso.
Però, allora tanto vale che salti anche il Roland Garros. Non mi sembra logico per un grande campione giocare un torneo sapendo che non potrà prepararcisi al meglio delle sue possibilità.

qualche marchetta, intesa come adeguamento alle esigenze degli sponsor, la dovrà fare anche Lui.

33
pallettaro (Guest) 05-04-2017 13:19

@ yuja’s smile (#1806227)

Guarda. Con me caschi molto male.
So bene a cosa e a chi ti riferisci, ma sbagli bersaglio.
1) Federer non è Serena Williams.
2) Federer non è mai apparso in nessuno di tutti i fantomatici elenchi (Wada, Fuentes e altra roba).
3) Federer non ha malattie croniche da curare (come hanno ad esempio Venus e Dolgopolov) e quindi non ha mai richiesto l’utilizzo di sostanze curanti per la patologia, ma che si presumono dopanti. O che lo sono diventate come il Meldonium nel caso Sharapova.
4) Federer ha sempre rilasciato affermazioni durissime contro il doping, a differenza di tanti altri big come Seren o Murray, per citarne alcuni che non hanno preso posizioni nette, ma ambigue.

Dal che ne deriva che il resto è robaccia di seconda mano o roba di altri che denotano il tuo pressapochismo secondo la classica e falsa cultura del così fan tutti.

32
Ilciano (Guest) 05-04-2017 13:17

Scritto da fabrizio

Scritto da zedarioz

Scritto da yuja’s smile

Scritto da fabrizio
Premetto che sono tifoso di Nadal e su di lui si sono rincorsi frequenti dubbi sul suo uso di doping (e detto candidamente anche se mi ha fatto gioire per successi incredibili,qualche dubbio sul suo conto ce l’ho)premesso che non metto la mano sul fuoco su nessuno visto che stiamo parlando di uno sport di movimento (non di biliardo o freccette)dove la forma fisica conta tantissimo,non si può non dire che questo Federer è migliorato incredibile a dirlo tecnicamente io batto sempre sul suo ex colpo debole il rovescio che oggi non ha davvero più pecche,non solo stecca molto meno di una volta ma con questo colpo porta a casa molti punti avendo in più il vantaggio di abbreviare molto di più gli scambi e quindi faticare di meno.
In sostanza tutto può essere anche che Federer si sia aiutato ma si notano molte differenze tecniche da quando è allenato da Ljubicic che giustificano secondo me questi trionfi di Federer.
Insomma mi verrebbe da dire che se scoprissi che Roger facesse uso di sostanze dopanti allora penserei che tutto il tennis non fosse pulito e praticamente tutti facciano uso di sostanze.

Il tuo ultimo concetto non potrebbe essere troppo lontano dalla realtà. Purtroppo, aggiungo. Ma non cancelliamo il nostro sogno, fermiamoci un passo prima. Non permettiamo che ci cancellino tutte le cose belle, però qualche dubbio ogni tanto si insinua …

Perché commenti di tennis? Federer è sembrato in difficoltà fisica per tutto il torneo di Miami. Decisamente più lento di Nadal, di Kyrgyos, di Bautista, anche di Berdych. soltanto che colpendo tutto dalla riga di fondo, di controbalzo, tirando una marea di vincenti pazzeschi, ha vinto il torneo. La sua resurrezione è tutta tecnica. Si tiene molto in forma, ma fisicamente è il peggiore dei top 20. Appena lo spostano va in difficoltà e si salva a volte con autentici miracoli tecnici. Se avesse sempre dovuto spostarsi sul dritto come faceva in precedenza, non avrebbe vinto nulla.
Poi la mano sul fuoco non la si può mettere su nessuno, ma se ti vengono in mente dubbi sul doping di federer, allora meglio che segui altri sport, perché gli altri rispetto a Roger fisicamente vanno al doppio. Tecnicamente alla metà.

Totalmente daccordo con te in una gara fisica Roger non sarebbe competitivo per vincere ma nel tennis si gioca con la racchetta e Federer la sa utilizzare in modo divino e te lo dice una persona che tifa Rafa dal lontano 2003 quando lo vidi battere Albert Costa e ho gioito per le grandi vittorie di Rafa e sofferto tremendamente per le tre sconfitte subite ora da Roger,ma non si può negare l’evidenza di un Federer ulteriormente migliorato tennisticamente arrivato praticamente alla perfezione senza più punti deboli.

Il lavoro più grosso Federer l’ha fatto dentro la sua testa…si è liberato da ogni pressione e lascia andare il braccio come se non ci fosse un domani

31
Shuzo (Guest) 05-04-2017 12:55

Sono d’accordo con Alessandro Orecchio che la grandezza di un campione (e di una persona) si vede anche dal saper capire i propri limiti. In questo senso è giusto che salti la stagione sul rosso.
Però, allora tanto vale che salti anche il Roland Garros. Non mi sembra logico per un grande campione giocare un torneo sapendo che non potrà prepararcisi al meglio delle sue possibilità.

30
alexalex 05-04-2017 12:53

@ fabrizio (#1806155)

Carissimo, son contento che sei tornato. So che dal 2015 stai dubitando sul tuo favorito (speronom ex favorito) e quando ti accorgi che fino a dicembre del 2015 si poteva assumere liberamente un farmaco con azione dopante, come si fa a non sospettare di chiunque???

29
alexalex 05-04-2017 12:40

Sull’argomento dell’articolo. Se Federer è capace di rientrare dopo 6 mesi e vincere l’Australian Open, può benissimo staccare la spina fino a Wimbledon e vincerlo. Fino a dicembre avrei detto: deve fare qualche torneo per ritrovare un po’ di ritmo partita, non può fermarsi 3 mesi e rientrare già pronto. Invece… Evidentemente per lui il rodaggio, la ricerca del ritmo partita, la ricerca del feeling con la superficie, non esistono.
Beato lui.

28
donato (Guest) 05-04-2017 12:34

aggiungo che a breve sulla stessa strada lo seguiranno anche altri over 30

27
alexalex 05-04-2017 12:33

Scritto da zedarioz

Scritto da yuja’s smile

Scritto da fabrizio
Premetto che sono tifoso di Nadal e su di lui si sono rincorsi frequenti dubbi sul suo uso di doping (e detto candidamente anche se mi ha fatto gioire per successi incredibili,qualche dubbio sul suo conto ce l’ho)premesso che non metto la mano sul fuoco su nessuno visto che stiamo parlando di uno sport di movimento (non di biliardo o freccette)dove la forma fisica conta tantissimo,non si può non dire che questo Federer è migliorato incredibile a dirlo tecnicamente io batto sempre sul suo ex colpo debole il rovescio che oggi non ha davvero più pecche,non solo stecca molto meno di una volta ma con questo colpo porta a casa molti punti avendo in più il vantaggio di abbreviare molto di più gli scambi e quindi faticare di meno.
In sostanza tutto può essere anche che Federer si sia aiutato ma si notano molte differenze tecniche da quando è allenato da Ljubicic che giustificano secondo me questi trionfi di Federer.
Insomma mi verrebbe da dire che se scoprissi che Roger facesse uso di sostanze dopanti allora penserei che tutto il tennis non fosse pulito e praticamente tutti facciano uso di sostanze.

Il tuo ultimo concetto non potrebbe essere troppo lontano dalla realtà. Purtroppo, aggiungo. Ma non cancelliamo il nostro sogno, fermiamoci un passo prima. Non permettiamo che ci cancellino tutte le cose belle, però qualche dubbio ogni tanto si insinua …

Perché commenti di tennis? Federer è sembrato in difficoltà fisica per tutto il torneo di Miami. Decisamente più lento di Nadal, di Kyrgyos, di Bautista, anche di Berdych. soltanto che colpendo tutto dalla riga di fondo, di controbalzo, tirando una marea di vincenti pazzeschi, ha vinto il torneo. La sua resurrezione è tutta tecnica. Si tiene molto in forma, ma fisicamente è il peggiore dei top 20. Appena lo spostano va in difficoltà e si salva a volte con autentici miracoli tecnici. Se avesse sempre dovuto spostarsi sul dritto come faceva in precedenza, non avrebbe vinto nulla.
Poi la mano sul fuoco non la si può mettere su nessuno, ma se ti vengono in mente dubbi sul doping di federer, allora meglio che segui altri sport, perché gli altri rispetto a Roger fisicamente vanno al doppio. Tecnicamente alla metà.

Mi permetto di dire che per arrivare sulla palla col tempismo di Roger bisogna avere i piedi che vanno a 1000 all’ora, e che quindi sta sostenendo questa sua rinascita dal punto di vista tecnico anche con uno stato fisico/atletico invidiabile! Sarà anche stato stanco a Miami, ma ha portato a casa una semifinale di 3 ore dispendiosissims dal punto di vista tecnico e mentale, quindi energie me aveva. Per quanto mi riguarda, il Nadal che vinceva l’Australian Open in 5 set nel 2009 recuperando la semifinale maratona cpn Verdasco poteva essere sospetto, come poteva risultare sospetto il ritorno ad altissimi livelli nel 2013 dopo il lungo stop nel 2012 (e non pochi federeriani lo hanno più volte sottolineato). Ora vedo Federer, che da 2 o 3 anni non sembrava avere la tenuta fisica per reggere le maratone con Djolovic, specialmente in 5 set, si ripresenta dopo 6 mesi di stop muovendosi come una gazzella e vincendo tutto, fra cui uno slam per prima cosa rimontando al 5. Se devo dubitare di altri, fra cui Nadal che tifo da sempre, non vedo perché ora non dovrei dubitate di Federer. Ed io sono fra quelli che ha sempre pensato che la mano sul fuoco non si mette per nessuno!

26
donato (Guest) 05-04-2017 12:33

la scelta dello svizzero di concerto con il proprio team,appare più che sensata
selezionare gli obbiettivi principali ,e i tornei su terra non ci rientrano, per svolgere una preparazione in funzione di essi
la vittoria slam in australia ha dimostrato che anche dopo una lunga pausa ritrova facilmente il clima agonistico
ottimizzare le energie psico-fisiche non soloper vincere ma anche per ritardare il più possibile il ritiro

25
fabrizio (Guest) 05-04-2017 12:29

Scritto da zedarioz

Scritto da yuja’s smile

Scritto da fabrizio
Premetto che sono tifoso di Nadal e su di lui si sono rincorsi frequenti dubbi sul suo uso di doping (e detto candidamente anche se mi ha fatto gioire per successi incredibili,qualche dubbio sul suo conto ce l’ho)premesso che non metto la mano sul fuoco su nessuno visto che stiamo parlando di uno sport di movimento (non di biliardo o freccette)dove la forma fisica conta tantissimo,non si può non dire che questo Federer è migliorato incredibile a dirlo tecnicamente io batto sempre sul suo ex colpo debole il rovescio che oggi non ha davvero più pecche,non solo stecca molto meno di una volta ma con questo colpo porta a casa molti punti avendo in più il vantaggio di abbreviare molto di più gli scambi e quindi faticare di meno.
In sostanza tutto può essere anche che Federer si sia aiutato ma si notano molte differenze tecniche da quando è allenato da Ljubicic che giustificano secondo me questi trionfi di Federer.
Insomma mi verrebbe da dire che se scoprissi che Roger facesse uso di sostanze dopanti allora penserei che tutto il tennis non fosse pulito e praticamente tutti facciano uso di sostanze.

Il tuo ultimo concetto non potrebbe essere troppo lontano dalla realtà. Purtroppo, aggiungo. Ma non cancelliamo il nostro sogno, fermiamoci un passo prima. Non permettiamo che ci cancellino tutte le cose belle, però qualche dubbio ogni tanto si insinua …

Perché commenti di tennis? Federer è sembrato in difficoltà fisica per tutto il torneo di Miami. Decisamente più lento di Nadal, di Kyrgyos, di Bautista, anche di Berdych. soltanto che colpendo tutto dalla riga di fondo, di controbalzo, tirando una marea di vincenti pazzeschi, ha vinto il torneo. La sua resurrezione è tutta tecnica. Si tiene molto in forma, ma fisicamente è il peggiore dei top 20. Appena lo spostano va in difficoltà e si salva a volte con autentici miracoli tecnici. Se avesse sempre dovuto spostarsi sul dritto come faceva in precedenza, non avrebbe vinto nulla.
Poi la mano sul fuoco non la si può mettere su nessuno, ma se ti vengono in mente dubbi sul doping di federer, allora meglio che segui altri sport, perché gli altri rispetto a Roger fisicamente vanno al doppio. Tecnicamente alla metà.

Totalmente daccordo con te in una gara fisica Roger non sarebbe competitivo per vincere ma nel tennis si gioca con la racchetta e Federer la sa utilizzare in modo divino e te lo dice una persona che tifa Rafa dal lontano 2003 quando lo vidi battere Albert Costa e ho gioito per le grandi vittorie di Rafa e sofferto tremendamente per le tre sconfitte subite ora da Roger,ma non si può negare l’evidenza di un Federer ulteriormente migliorato tennisticamente arrivato praticamente alla perfezione senza più punti deboli.

24
yuja’s smile (Guest) 05-04-2017 12:29

Scritto da zedarioz

Scritto da yuja’s smile

Scritto da fabrizio
Premetto che sono tifoso di Nadal e su di lui si sono rincorsi frequenti dubbi sul suo uso di doping (e detto candidamente anche se mi ha fatto gioire per successi incredibili,qualche dubbio sul suo conto ce l’ho)premesso che non metto la mano sul fuoco su nessuno visto che stiamo parlando di uno sport di movimento (non di biliardo o freccette)dove la forma fisica conta tantissimo,non si può non dire che questo Federer è migliorato incredibile a dirlo tecnicamente io batto sempre sul suo ex colpo debole il rovescio che oggi non ha davvero più pecche,non solo stecca molto meno di una volta ma con questo colpo porta a casa molti punti avendo in più il vantaggio di abbreviare molto di più gli scambi e quindi faticare di meno.
In sostanza tutto può essere anche che Federer si sia aiutato ma si notano molte differenze tecniche da quando è allenato da Ljubicic che giustificano secondo me questi trionfi di Federer.
Insomma mi verrebbe da dire che se scoprissi che Roger facesse uso di sostanze dopanti allora penserei che tutto il tennis non fosse pulito e praticamente tutti facciano uso di sostanze.

Il tuo ultimo concetto non potrebbe essere troppo lontano dalla realtà. Purtroppo, aggiungo. Ma non cancelliamo il nostro sogno, fermiamoci un passo prima. Non permettiamo che ci cancellino tutte le cose belle, però qualche dubbio ogni tanto si insinua …

Perché commenti di tennis? Federer è sembrato in difficoltà fisica per tutto il torneo di Miami. Decisamente più lento di Nadal, di Kyrgyos, di Bautista, anche di Berdych. soltanto che colpendo tutto dalla riga di fondo, di controbalzo, tirando una marea di vincenti pazzeschi, ha vinto il torneo. La sua resurrezione è tutta tecnica. Si tiene molto in forma, ma fisicamente è il peggiore dei top 20. Appena lo spostano va in difficoltà e si salva a volte con autentici miracoli tecnici. Se avesse sempre dovuto spostarsi sul dritto come faceva in precedenza, non avrebbe vinto nulla.
Poi la mano sul fuoco non la si può mettere su nessuno, ma se ti vengono in mente dubbi sul doping di federer, allora meglio che segui altri sport, perché gli altri rispetto a Roger fisicamente vanno al doppio. Tecnicamente alla metà.

Infatti ho parlato di tutti, e l’ho sottolineato più volte (ma sapevo che era inutile), non di Roger in particolare. Ripeto DI TUTTI! Se prendi doping per un’altra malattia è consentito … bè io vorrei saperlo se permetti, visto che si sa soltanto di Venus!

23
yuja’s smile (Guest) 05-04-2017 12:25

Scritto da pallettaro
@ yuja’s smile (#1806138)
Il tuo post oltre ad essere delirante è privo dell’oggetto del contendere.
Federer ha fatto di tutto per facilitare la lotta al doping dichiarandosi pronto ad un controllo in qualsiasi momento.
Di diverso avviso furono Murray e Nole.
Ma ti cito Roger nella sua ultima denuncia contro il doping, in una intervista al Times del 26/12/2016:
“Bisogna investire di più nella lotta al doping. Con tutti i soldi che girano nello sport, si potrebbe pensare che ci siano più fondi per i programmi antidoping. A me piacerebbe fosse così, senza dubbio, soprattutto fra la fine di una stagione e l’inizio di quella successiva che è quando ci si allena di più. La strada migliore sarebbe poi quella di essere sottoposti a controlli a ogni quarto di finale disputato, specie nei tornei che mettono in palio tanti punti e ricchi montepremi, giocatori e tifosi sarebbero contenti”.
Quindi appare illogico, vista l’assenza di elementi, avere dubbi sull’integrità da parte di Roger. Altri tennisti sono stati sempre meno precisi, limitandosi alle solite frasi di circostanza.

Non sono io delirante, sei tu che non capisci o non vuoi capire: sto parlando di doping lecito, prendi una cosa che è doping ma ti è consentito prenderla. Non è difficile come concetto.

22
fabrizio (Guest) 05-04-2017 12:21

Scritto da pallettaro
@ fabrizio (#1806155)
Scrivi cose condivisibili, ma non si capisce dove vuoi arrivare.
Gli elementi concreti che citi, vale a dire il rovescio migliorato e gli scambi più brevi, mi paiono oggettivi, ma dovrebbero avvalorare senza ombra di dubbio la inutilità del doping per Roger.

Pensavo di essere stato chiaro ma se non ti arrivato il mio concetto forse non lo sono stato.
Io penso che Roger non si sia aiutato per arrivare a vincere in Australia e i due mille proprio perché rispetto ad un anno fa lo vedo migliorato e ancora più sicuro del suo tennis nonostante sia più vecchio di un anno,posso anche capire chi pensa si sia aiutato ma io non lo seguo perché do una motivazione tecnica a questo Roger ancora più forte e non è fisica.
E ho voluto premettere che tifo Rafa ma non ho gli occhi foderati e riconosco che Roger è inimitabile ha parità di condizioni fisiche,secondo me leggendo il mio post si dovrebbere arrabbiare di più i tifosi di Nadal che quelli di Federer.
Poi non ho la palla di vetro e magari fra qualche anno scopriremo che Roger ha barato ma non lo credo e se lo venissi a sapere probabilmente non amerei più il tennis cone oggi perché sarei sorpreso e sconcertato.

21
zedarioz 05-04-2017 12:20

Scritto da pallettaro
@ yuja’s smile (#1806138)
Il tuo post oltre ad essere delirante è privo dell’oggetto del contendere.
Federer ha fatto di tutto per facilitare la lotta al doping dichiarandosi pronto ad un controllo in qualsiasi momento.
Di diverso avviso furono Murray e Nole.
Ma ti cito Roger nella sua ultima denuncia contro il doping, in una intervista al Times del 26/12/2016:
“Bisogna investire di più nella lotta al doping. Con tutti i soldi che girano nello sport, si potrebbe pensare che ci siano più fondi per i programmi antidoping. A me piacerebbe fosse così, senza dubbio, soprattutto fra la fine di una stagione e l’inizio di quella successiva che è quando ci si allena di più. La strada migliore sarebbe poi quella di essere sottoposti a controlli a ogni quarto di finale disputato, specie nei tornei che mettono in palio tanti punti e ricchi montepremi, giocatori e tifosi sarebbero contenti”.
Quindi appare illogico, vista l’assenza di elementi, avere dubbi sull’integrità da parte di Roger. Altri tennisti sono stati sempre meno precisi, limitandosi alle solite frasi di circostanza.

Roger ha la netta sensazione che senza doping avrebbe molti più slam all’attivo e la sua battaglia dura da anni…
Adesso la situazione rispetto a 5/10 anni fa è molto ma molto migliorata e di strada da fare ce n’è ancora tanta. Ma almeno col passaporto biologico e i controlli a sorpresa durante l’inverno, è innegabile che le cose siano decisamente migliori ma si potrebbe fare molto di più. L’antidoping nel tennis non è praticamente mai esistito fino a pochi anni fa.

20
zedarioz 05-04-2017 12:16

Scritto da yuja’s smile

Scritto da fabrizio
Premetto che sono tifoso di Nadal e su di lui si sono rincorsi frequenti dubbi sul suo uso di doping (e detto candidamente anche se mi ha fatto gioire per successi incredibili,qualche dubbio sul suo conto ce l’ho)premesso che non metto la mano sul fuoco su nessuno visto che stiamo parlando di uno sport di movimento (non di biliardo o freccette)dove la forma fisica conta tantissimo,non si può non dire che questo Federer è migliorato incredibile a dirlo tecnicamente io batto sempre sul suo ex colpo debole il rovescio che oggi non ha davvero più pecche,non solo stecca molto meno di una volta ma con questo colpo porta a casa molti punti avendo in più il vantaggio di abbreviare molto di più gli scambi e quindi faticare di meno.
In sostanza tutto può essere anche che Federer si sia aiutato ma si notano molte differenze tecniche da quando è allenato da Ljubicic che giustificano secondo me questi trionfi di Federer.
Insomma mi verrebbe da dire che se scoprissi che Roger facesse uso di sostanze dopanti allora penserei che tutto il tennis non fosse pulito e praticamente tutti facciano uso di sostanze.

Il tuo ultimo concetto non potrebbe essere troppo lontano dalla realtà. Purtroppo, aggiungo. Ma non cancelliamo il nostro sogno, fermiamoci un passo prima. Non permettiamo che ci cancellino tutte le cose belle, però qualche dubbio ogni tanto si insinua …

Perché commenti di tennis? Federer è sembrato in difficoltà fisica per tutto il torneo di Miami. Decisamente più lento di Nadal, di Kyrgyos, di Bautista, anche di Berdych. soltanto che colpendo tutto dalla riga di fondo, di controbalzo, tirando una marea di vincenti pazzeschi, ha vinto il torneo. La sua resurrezione è tutta tecnica. Si tiene molto in forma, ma fisicamente è il peggiore dei top 20. Appena lo spostano va in difficoltà e si salva a volte con autentici miracoli tecnici. Se avesse sempre dovuto spostarsi sul dritto come faceva in precedenza, non avrebbe vinto nulla.
Poi la mano sul fuoco non la si può mettere su nessuno, ma se ti vengono in mente dubbi sul doping di federer, allora meglio che segui altri sport, perché gli altri rispetto a Roger fisicamente vanno al doppio. Tecnicamente alla metà.

19
pallettaro (Guest) 05-04-2017 12:09

@ yuja’s smile (#1806168)

Incredibile! E’ proprio l’ultimo il concetto che non ha senso, perché contrasta con quanto afferma prima ed è la cosa più indefinita che si potesse sostenere. Tanto varrebbe non seguire nessuno sport o presunto tale.

18
pallettaro (Guest) 05-04-2017 12:03

@ fabrizio (#1806155)

Scrivi cose condivisibili, ma non si capisce dove vuoi arrivare.
Gli elementi concreti che citi, vale a dire il rovescio migliorato e gli scambi più brevi, mi paiono oggettivi, ma dovrebbero avvalorare senza ombra di dubbio la inutilità del doping per Roger.

17
pallettaro (Guest) 05-04-2017 11:59

@ yuja’s smile (#1806138)

Il tuo post oltre ad essere delirante è privo dell’oggetto del contendere.
Federer ha fatto di tutto per facilitare la lotta al doping dichiarandosi pronto ad un controllo in qualsiasi momento.
Di diverso avviso furono Murray e Nole.
Ma ti cito Roger nella sua ultima denuncia contro il doping, in una intervista al Times del 26/12/2016:

“Bisogna investire di più nella lotta al doping. Con tutti i soldi che girano nello sport, si potrebbe pensare che ci siano più fondi per i programmi antidoping. A me piacerebbe fosse così, senza dubbio, soprattutto fra la fine di una stagione e l’inizio di quella successiva che è quando ci si allena di più. La strada migliore sarebbe poi quella di essere sottoposti a controlli a ogni quarto di finale disputato, specie nei tornei che mettono in palio tanti punti e ricchi montepremi, giocatori e tifosi sarebbero contenti”.

Quindi appare illogico, vista l’assenza di elementi, avere dubbi sull’integrità da parte di Roger. Altri tennisti sono stati sempre meno precisi, limitandosi alle solite frasi di circostanza.

16
fabrizio (Guest) 05-04-2017 11:59

Scritto da Mats

Scritto da Gianluca Naso
Si, però dovrebbe essere un NO totale.
Niente Roland Garros, per quanto possa far male non vederlo alla partenza di uno Slam.

Ma quando mai Roger salterebbe uno Slam… Lo giocherebbe anche su sabbia. E poi ha vinto gli Australian Open……

Difatti secondo me gioca anche un mille sulla terra e Roma ha molte possibilità visto che l’ultimo mille su terra prima di Parigi.
Poi vedrai che a Roger dopo una ventina di giorni tra riposo e coccole a moglie e attenzioni alla sua prole avrà una voglia bestiale di fare due palleggi

15
sabri1977 05-04-2017 11:39

@ fabrizio (#1806155)

Purtroppo il doping c’è anche nel biliardo…

14
Mats 05-04-2017 11:36

Scritto da Gianluca Naso
Si, però dovrebbe essere un NO totale.
Niente Roland Garros, per quanto possa far male non vederlo alla partenza di uno Slam.

Ma quando mai Roger salterebbe uno Slam… Lo giocherebbe anche su sabbia. E poi ha vinto gli Australian Open……

13
yuja’s smile (Guest) 05-04-2017 11:19

Scritto da fabrizio
Premetto che sono tifoso di Nadal e su di lui si sono rincorsi frequenti dubbi sul suo uso di doping (e detto candidamente anche se mi ha fatto gioire per successi incredibili,qualche dubbio sul suo conto ce l’ho)premesso che non metto la mano sul fuoco su nessuno visto che stiamo parlando di uno sport di movimento (non di biliardo o freccette)dove la forma fisica conta tantissimo,non si può non dire che questo Federer è migliorato incredibile a dirlo tecnicamente io batto sempre sul suo ex colpo debole il rovescio che oggi non ha davvero più pecche,non solo stecca molto meno di una volta ma con questo colpo porta a casa molti punti avendo in più il vantaggio di abbreviare molto di più gli scambi e quindi faticare di meno.
In sostanza tutto può essere anche che Federer si sia aiutato ma si notano molte differenze tecniche da quando è allenato da Ljubicic che giustificano secondo me questi trionfi di Federer.
Insomma mi verrebbe da dire che se scoprissi che Roger facesse uso di sostanze dopanti allora penserei che tutto il tennis non fosse pulito e praticamente tutti facciano uso di sostanze.

Il tuo ultimo concetto non potrebbe essere troppo lontano dalla realtà. Purtroppo, aggiungo. Ma non cancelliamo il nostro sogno, fermiamoci un passo prima. Non permettiamo che ci cancellino tutte le cose belle, però qualche dubbio ogni tanto si insinua …

12
yuja’s smile (Guest) 05-04-2017 11:06

Scritto da mauro dove sei finito?
@ yuja’s smile (#1806138)
Sarebbe bello se nessuno replicasse a questo post.

Sarebbe bello se nessuno replicasse al tuo post. Ma lo faccio io 😛 Ho cercato anche io Mauro ma non l’ho trovato. Mi chiedo anch’io: dove è finito Mauro?

11
mauro dove sei finito? (Guest) 05-04-2017 10:51

@ yuja’s smile (#1806138)

Sarebbe bello se nessuno replicasse a questo post.

10
fabrizio (Guest) 05-04-2017 10:51

Premetto che sono tifoso di Nadal e su di lui si sono rincorsi frequenti dubbi sul suo uso di doping (e detto candidamente anche se mi ha fatto gioire per successi incredibili,qualche dubbio sul suo conto ce l’ho)premesso che non metto la mano sul fuoco su nessuno visto che stiamo parlando di uno sport di movimento (non di biliardo o freccette)dove la forma fisica conta tantissimo,non si può non dire che questo Federer è migliorato incredibile a dirlo tecnicamente io batto sempre sul suo ex colpo debole il rovescio che oggi non ha davvero più pecche,non solo stecca molto meno di una volta ma con questo colpo porta a casa molti punti avendo in più il vantaggio di abbreviare molto di più gli scambi e quindi faticare di meno.
In sostanza tutto può essere anche che Federer si sia aiutato ma si notano molte differenze tecniche da quando è allenato da Ljubicic che giustificano secondo me questi trionfi di Federer.
Insomma mi verrebbe da dire che se scoprissi che Roger facesse uso di sostanze dopanti allora penserei che tutto il tennis non fosse pulito e praticamente tutti facciano uso di sostanze.

9
Phoedrus (Guest) 05-04-2017 10:46

@ Anselmo (#1806137)

Che serve fare soilo un torneo sulla terra rossa come Roma, quando ti prepari per la stagione sull’erba?
Solo perche’ a fine torneo l’erba di Wimbledon tende a sparire?

Meglio il RG, e’ uno slam. Ti abitua mentalmente agli incontri al meglio dei 5 set.

8
yuja’s smile (Guest) 05-04-2017 10:17

Lascio perdere il Roland Garros e parto con una provocazione di prima mattina. Parlo di Roger, ma ascoltatemi bene Federiani, lo stesso discorso può valere per i vari Nole, Stan, Andy e chi più ne ha più ne metta. E se fosse dopato? Se questa improvvisa rinascita fosse dovuta (anche) all’aiuto di qualche sostanza illecita. Dico anche perché il fattore tecnico è indiscutibile. Ma mi spiego meglio prima che mi tiriate per i capelli: sostanze dopanti ma prese seguendo le regole. Vado al punto: ho saputo che Venus prende sostanze dopanti a causa dei suoi seri problemi di salute. Le basta un certificato medico accettato dagli organi di controllo. Quindi passa il concetto che io posso prender doping perché mi devo curare una malattia non per migliorare le mie prestazioni. Ora, quello che mi chiedo è: chi conosce le malattie segrete dei nostri campioni? Prendono doping per altri motivi, ma che nel contempo li aiutano nelle prestazioni atletiche del nostro amato sport? Possiamo noi tifosi conoscere se i nostri beneamati si dopano per malattie sopaggiunte? Possiamo sapere se prendono sostanze dopanti ma legittimamente accettate dagli organi preposti al controllo? La risposta purtroppo è negativa. Siamo fregati. Quindi Re Roger e Compagnia Cantante potrebbero doparsi legalmente e noi non verremmo mai a saperlo. Brutta storia! 😡 Messaggio per il mio amico FEDE-RER: amico mio, ti ho mandato dei messaggi privati all’indirizzo che mi ha passato la Redazione. Tre, per l’esattezza. Ti sono mai arrivati?

7
Anselmo (Guest) 05-04-2017 10:15

Pienamente d’accordo sul saltare ROLAND GARROS per due motivi essenzialmente.
Primo: Essendo un torneo slam al meglio dei cinque set potrebbe svuotarlo di energia sia fisica che psicologica (esempio andasse al quinto set potrebbe essergli fatale sotto tutti e due i profili)
Secondo: Pure essendo un seguace esagerato della religione FEDERERIANA, bisogna anche essere onesti che è molto difficile un risultato pieno e perdere, che so ai quarti o al primo turno(molto improbabile)sarebbe più o meno la stessa cosa.
Per come la vedo io , farei un torneo su terra (ROMA, non per motivi nazionalistici, ma solo mantenersi in “palla”)e poi subito sull’erba ad allenarsi per WIMBLEDON

6
Phoedrus (Guest) 05-04-2017 10:01

Scritto da Gianluca Naso
Si, però dovrebbe essere un NO totale.
Niente Roland Garros, per quanto possa far male non vederlo alla partenza di uno Slam.

In uno Slam fai punti.

5
Marco (Guest) 05-04-2017 09:41

Scritto da Gianluca Naso
Si, però dovrebbe essere un NO totale.
Niente Roland Garros, per quanto possa far male non vederlo alla partenza di uno Slam.

uno slam è uno slam, non è come il torneuccio di Roma (con buona pace di federtennis e tifosi italiani)!
Per questo ha scelto di farlo! Uno slam è un obiettivo, per Roger! Ancora non è chiaro?

Certo, più fattibili Wimbledon e USopen, ma c’è sempre quell’ 1% di probabilità che, una volta arrivato ai quarti, si verifichino una serie di colpi di fortuna (ritiri degli avversari, per esempio) che lo portino a..

4
smiccio (Guest) 05-04-2017 09:33

Scritto da Gianluca Naso
Si, però dovrebbe essere un NO totale.
Niente Roland Garros, per quanto possa far male non vederlo alla partenza di uno Slam.

Ha gia detto che lo giocherà senza pressioni, e vedrai che giocherà sulla terra come se fosse cemento. Per me fa bene invece, poi se va avanti bene, altrimenti saluti e ci vediamo sull’erba 🙂

3
Gianluca Naso (Guest) 05-04-2017 09:28

Si, però dovrebbe essere un NO totale.
Niente Roland Garros, per quanto possa far male non vederlo alla partenza di uno Slam.

2
Giuliano da Viareggio (Guest) 05-04-2017 09:19

E’ la scelta obbligata di un 36nne che basa tutto il suo tennis (fantastico) su pochi e decisivi scambi.

1