Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Bernard Tomic tra tennis e business: “Il mio obiettivo è giocare a tennis fino a quando non ne avrò più e fino a quando avrò raggiunto abbastanza denaro.”

07/01/2017 17:53 17 commenti
Bernard Tomic nella foto
Bernard Tomic nella foto

Bernard Tomic parla del rapporto tra tennis e business.

Dichiara il tennista australiano: “Quando sei giovane vuoi giocare per passione. Ora è tutto un grande business, c’è tanto denaro in palio, tanti soldi intorno, quindi è molto diverso.”

“Non sono cresciuto con chissà quali ricchezze prima del tennis, quindi guadagnare così tanto a una giovane età ha cambiato la mia mente e anche la mia vita. Rispetto ancora il tennis al 100%, ma ho anche rispetto per cosa c’è intorno e per un qualcosa che può sistemarmi per tutta la vita. Il mio obiettivo è giocare a tennis fino a quando non ne avrò più e fino a quando avrò raggiunto abbastanza denaro.”


TAG:

17 commenti. Lasciane uno!

alexalex 08-01-2017 09:57

Scritto da alexalex

Scritto da Pisquik
Non ci vedo nulla di male… E ‘ onesta’..alla fine ci può essere la passione che si vuole..ma si sa che tutto gira intorno ai soldi…Tutti noi lavoriamo “per soldi”..non credo che esista alcun operaio che lavori “per far crescere L officina in cui lavora”ma tutti lavoriamo “per portarci a casa la pagnotta” che poi ok..tra il lavorare in officina e lavorare giocando a tennis c’è una bella differenza..ma L obiettivo è lo stesso per chiunque…

Capisco il tuo discorso, però capisci che ogni giorno c’è gente che paga per giocare a tennis! Ma nessuno invece paga per fare il muratore! E quando leggi che uno come Tomic gioca a tennis solo per soldi, è un insulto a questo sport e a tutti gli appassionati che ogni giorno si fanno il mazzo in cantiere, in officina o in ufficio e non vedono l’ora di finire per andare a divertirsi con il tennis, pagando profumatamente un maestro o l’affitto di un campetto per una partitella!

Non solo, quello che dice Tomic è un insulto anche all’operaio o l’impiegato che fanno un sacrificio per spendere 200 euro e portare il figlio appassionato a veder gli internazionali bnl (per esempio). Poi magari ti capita di vedere una partita dove c’è in campo il signor Tomic, che però proprio quel giorno è in versione svogliato, e si becca un 6-1 6-2 e l’ultimo punto lo gioca tenendo in mano la racchetta al contrario! Se mi capitasse non sarei proprio contento, specie con quello che ho speso. Senza contare che questo signore è milionario grazie a milioni di persone come me che hanno speso bei soldoni per andare a vedere queste partite…

17
alexalex 08-01-2017 09:45

Scritto da radar

Scritto da Sylvandor
Ricordo i quarti a Wimbledon nel 2011 contro Djokovic ingiocabile di quel periodo. Tomic non aveva 19 anni. Giocava un tennis piatto e di tocco. Guardavo la partita con un amico e sembrava di rivedere il portamento dei colpi degli anni ’70. Ancora oggi porta i colpi con una grazia incredibile, soprattutto il back. Ha un talento purissimo. Ma nel tennis la testa conta anche più del talento e senza quella sei finito. Se non vai in campo perchè hai veramente voglia di vincere hai già perso in partenza.

Sì, vedi giocare Tomic e non puoi non pensare “che bel tennis, che fluidità”.
Ti chiedi come uno così possa non essere in top ten o in top five: non gli manca niente.
Poi leggi questa intervista o altre similari e capisci perché…
Oltre ai colpi, come hai scritto bene, ci vuole la testa del campione.

Io non mi domando il perché non sia in top ten. Se per lui il tennis è solo il “lavoro” con cui guadagnarsi il pane quotidiano, mi domando: se non fosse stato bravo a giocare a te nnis, che lavoro vorrebbe fare Bernard Tomic?

16
alexalex 08-01-2017 09:42

Scritto da Pisquik
Non ci vedo nulla di male… E ‘ onesta’..alla fine ci può essere la passione che si vuole..ma si sa che tutto gira intorno ai soldi…Tutti noi lavoriamo “per soldi”..non credo che esista alcun operaio che lavori “per far crescere L officina in cui lavora”ma tutti lavoriamo “per portarci a casa la pagnotta” che poi ok..tra il lavorare in officina e lavorare giocando a tennis c’è una bella differenza..ma L obiettivo è lo stesso per chiunque…

Capisco il tuo discorso, però capisci che ogni giorno c’è gente che paga per giocare a tennis! Ma nessuno invece paga per fare il muratore! E quando leggi che uno come Tomic gioca a tennis solo per soldi, è un insulto a questo sport e a tutti gli appassionati che ogni giorno si fanno il mazzo in cantiere, in officina o in ufficio e non vedono l’ora di finire per andare a divertirsi con il tennis, pagando profumatamente un maestro o l’affitto di un campetto per una partitella!

15
radar 07-01-2017 23:55

Scritto da Sylvandor
Ricordo i quarti a Wimbledon nel 2011 contro Djokovic ingiocabile di quel periodo. Tomic non aveva 19 anni. Giocava un tennis piatto e di tocco. Guardavo la partita con un amico e sembrava di rivedere il portamento dei colpi degli anni ’70. Ancora oggi porta i colpi con una grazia incredibile, soprattutto il back. Ha un talento purissimo. Ma nel tennis la testa conta anche più del talento e senza quella sei finito. Se non vai in campo perchè hai veramente voglia di vincere hai già perso in partenza.

Sì, vedi giocare Tomic e non puoi non pensare “che bel tennis, che fluidità”.
Ti chiedi come uno così possa non essere in top ten o in top five: non gli manca niente.
Poi leggi questa intervista o altre similari e capisci perché…

Oltre ai colpi, come hai scritto bene, ci vuole la testa del campione.

14
Lorenzo Manenti (Guest) 07-01-2017 23:10

Vergognoso!!
Non prendere esempio. Vai ad insegnare nelle scuole estive di tennis ai bambini che ti ritorna la voglia…

13
Pisquik 07-01-2017 23:06

Non ci vedo nulla di male… E ‘ onesta’..alla fine ci può essere la passione che si vuole..ma si sa che tutto gira intorno ai soldi…Tutti noi lavoriamo “per soldi”..non credo che esista alcun operaio che lavori “per far crescere L officina in cui lavora”ma tutti lavoriamo “per portarci a casa la pagnotta” che poi ok..tra il lavorare in officina e lavorare giocando a tennis c’è una bella differenza..ma L obiettivo è lo stesso per chiunque…

12
Fabjo (Guest) 07-01-2017 21:16

A parte antipatia o simpatia, lo vedo uno dei giocatori che gioca il tennis più facile di tutti. Cosa invidiabile se confrontata con il dispendio energetico di Nadal!!! Sembra non faccia fatica…. questo è un dono…potrebbe sfruttarlo molto di più….quello diventerà un rimpianto. A scuola ti dicevano: è intelligente ma non si applica….

11
Sylvandor 07-01-2017 20:52

Ricordo i quarti a Wimbledon nel 2011 contro Djokovic ingiocabile di quel periodo. Tomic non aveva 19 anni. Giocava un tennis piatto e di tocco. Guardavo la partita con un amico e sembrava di rivedere il portamento dei colpi degli anni ’70. Ancora oggi porta i colpi con una grazia incredibile, soprattutto il back. Ha un talento purissimo. Ma nel tennis la testa conta anche più del talento e senza quella sei finito. Se non vai in campo perchè hai veramente voglia di vincere hai già perso in partenza.

10
Potoandavi (Guest) 07-01-2017 20:40

@ Stefan Navratil (#1746339)

Mi sa che non conosci il padre di Tomic…

9
Stefan Navratil (Guest) 07-01-2017 20:29

Veramente commovente 👿 Ma forse meglio lui, Kyrgios e compagnia cantando che certi padri che schiavizzano i figli fin da piccoli(come Agassi e Graf) o addirittura li concepiscono in funzione delle possibili ricchezze che può portare il tennis (Williams)

8
Angelos99 07-01-2017 20:06

Bravo, complimenti. A zappare!!!

7
Kriss69forever 07-01-2017 19:34

Per una volta non ho niente da eccepire, nel tennis pro giochi per denaro quindi quando hai spremuto il fisico e guadagnato abbastanza nessuna ragione per correre rischi inutili di infortuni pesanti senza avere piú fame.

6
Luigi44 (Guest) 07-01-2017 19:32

Pur apprezzando l’onestà mi vine solo da dire che tristezza…

5
Sandro G. 07-01-2017 19:32

e pensare che mi era sembrato cambiato 😡 lui è il Nick fanno proprio una bella figura….mah si che c’è ne frega di far bene a tennis.. l’importante e guadagnar un sacco di soldi che poi li spendi in Ferrari – Alcol è belle donne ohh-yeah -_- uno piu vuoto dell’altro mentalmente parlando… quanto mi piacerebbe vederli fare un lavoro normale guadagnando na misera … questo è il brutto del tennis!

4
andyben86 (Guest) 07-01-2017 19:21

Questi Australiani sono di un antipatia, arroganza e spocchia incredibile, quanto rimpiango Rusty..

3
Tony71 (Guest) 07-01-2017 18:36

Instabile viziato

2
Lore_LjubO 07-01-2017 18:33

Sono questi esempi di integrità morale e sportiva che ti fanno amare ancora di più il tennis. Bravo Bernardo sei il vessillo del buon tennis futuro!!!

1