Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Nick Kyrgios: “Vedere quanto la gente si preoccupi del mio comportamento mi farà migliorare”

30/12/2016 08:46 4 commenti
Nick Kyrgios classe 1995
Nick Kyrgios classe 1995

Nonostante in questa occasione le dichiarazioni che ha rilasciato siano state caratterizzate da toni più pacati, per l’ennesima volta Nick Kyrgios ha attirato una buona attenzione mediatica.

Il giovane “ribelle” australiano, per la precisione, ha detto di sentirsi serenamente soddisfatto del proprio bottino tennistico per l’anno 2016. “Per uno che sia soltanto al proprio secondo anno completo nel circuito, vincere tre titoli rappresenta un ottimo risultato. E’ per questo che, senza dubbio, questo è stato un anno di grande successo per me”, ha detto il tennista di Canberra, prima di spendere alcune parole in merito ai propri di miglioramento sotto il punto di vista mentale. “Avevo bisogno di riposarmi, dopo un anno lungo e duro. Sto ancora imparando alcune cose, come ad esempio il modo in cui organizzare il mio calendario”, ha chiarito il ventunenne, il cui debutto stagionale avverrà alla Hopman Cup al fianco di Daria Gavrilova.

“So di essere sotto le luci dei riflettori, in particolar modo lo sarò durante queste settimane perché giocheremo in Australia. Non ho niente da ridire, però. Vedere quanto la gente si preoccupi del mio comportamento mi farà migliorare”, ha concluso Kyrgios.


Edoardo Gamacchio


TAG: ,

4 commenti

Dan (Guest) 31-12-2016 10:15

KyrgiOS e un prodotto mediatico diverso che fa più rumore della media,un pasto facile x i giornalisti

4
alexalex 30-12-2016 12:25

Scritto da Kriss69forever
Non è Kirgios che attira l attenzione mediatica, è il branco di avvoltoi giornalisti che appena respira gli saltano addosso sparandone di tutti i colori.

Già! E non capisco il motivo! Solo perché è una promessa?

3
alexalex 30-12-2016 09:27

Secondo me se ne parla troppo del suo comportamento.

2
Kriss69forever 30-12-2016 09:02

Non è Kirgios che attira l attenzione mediatica, è il branco di avvoltoi giornalisti che appena respira gli saltano addosso sparandone di tutti i colori.

1