Il torneo di Cortina Challenger, Copertina

Challenger Cortina: Risultati Day 2. Avanzano Giustino, Volandri, Gaio e Donati. Male Cecchinato. Out Caruso e Mager. Napolitano dà forfait (Video)

02/08/2016 18:26 269 commenti
Risultati da Cortina - Foto Fabio Lesca
Risultati da Cortina - Foto Fabio Lesca

Questi i risultati con il Live dettagliato dal torneo challenger di Cortina (e42,500 H, terra).

Avanzano Giustino, Volandri, Gaio e Donati. Male Cecchinato. Out Caruso e Mager. Napolitano dà forfait.

ITA 2° Turno
Filippo Volandri (ITA) vs Laslo Djere (SRB)
(3)Facundo Bagnis (ARG) vs Mohamed Safwat (EGY)
(8)Guido Andreozzi (ARG) vs (SE)Federico Gaio (ITA)
Lorenzo Giustino (ITA) vs (4)Karen Khachanov (RUS)
Aslan Karatsev (RUS) vs Matteo Donati (ITA)


Main Draw
(1) Berlocq, Carlos ARG vs Volandri, Filippo ITA
Djere, Laslo SRB vs Lama, Gonzalo CHI
Rublev, Andrey RUS vs (Q) Galovic, Viktor CRO
(WC) Sonego, Lorenzo ITA vs (6) Olivo, Renzo ARG

(3) Bagnis, Facundo ARG vs Garin, Christian CHI
(WC) Mager, Gianluca ITA vs Safwat, Mohamed EGY
(Q) Collarini, Andrea ARG vs (Q) Quinzi, Gianluigi ITA
Brands, Daniel GER vs (5) Carballes Baena, Roberto ESP

(8) Andreozzi, Guido ARG vs (LL) Brkic, Tomislav BIH
(SE) Gaio, Federico ITA vs Trinker, Bastian AUT
Giustino, Lorenzo ITA vs Velotti, Agustin ARG
Caruso, Salvatore ITA vs (4/WC) Khachanov, Karen RUS

(7) Cecchinato, Marco ITA vs Karatsev, Aslan RUS
(WC) Bahamonde, Francisco ITA vs Donati, Matteo ITA
Arnaboldi, Andrea ITA vs (Q) Hemery , Calvin FRA
Souza, Joao BRA vs (2) Cervantes, Inigo ESP



ITA 1° Turno


CAMPO CENTRALE – Ora italiana: 10:00 (ora locale: 10:00 am)
1. [4] Tomislav Brkic BIH vs [5] Andrea Collarini ARG TDQ

CH Cortina
Tomislav Brkic [4]
5
6
3
Andrea Collarini [5]
7
4
6
Vincitore: A. COLLARINI

2. [3] Facundo Bagnis ARG vs Christian Garin CHI

CH Cortina
Facundo Bagnis [3]
6
7
Christian Garin
1
6
Vincitore: F. BAGNIS

3. Salvatore Caruso ITA vs [4/WC] Karen Khachanov RUS

CH Cortina
Salvatore Caruso
6
3
1
Karen Khachanov [4]
0
6
6
Vincitore: K. KHACHANOV

4. [7] Marco Cecchinato ITA vs Aslan Karatsev RUS

CH Cortina
Marco Cecchinato [7]
3
1
Aslan Karatsev
6
6
Vincitore: A. KARATSEV

5. [1] Carlos Berlocq ARG vs Filippo Volandri ITA (non prima ore: 16:00)

CH Cortina
Carlos Berlocq [1]
4
2
Filippo Volandri
6
6
Vincitore: F. VOLANDRI




CAMPO 3 – Ora italiana: 10:00 (ora locale: 10:00 am)
1. [WC] Gianluca Mager ITA vs Mohamed Safwat EGY

CH Cortina
Gianluca Mager
1
2
Mohamed Safwat
6
6
Vincitore: M. SAFWAT

2. [SE] Federico Gaio ITA vs Bastian Trinker AUT

CH Cortina
Federico Gaio
6
6
Bastian Trinker
4
4
Vincitore: F. GAIO

3. [WC] Francisco Bahamonde ITA vs Matteo Donati ITA

CH Cortina
Francisco Bahamonde
0
2
Matteo Donati
6
6
Vincitore: M. DONATI

4. Mohamed Safwat EGY / Ilija Vucic SRB vs [2] James Cerretani USA / Philipp Oswald AUT (non prima ore: 16:00)

CH Cortina
Mohamed Safwat / Ilija Vucic
3
0
James Cerretani / Philipp Oswald [2]
6
6
Vincitori: CERRETANI / OSWALD

5. [4] Riccardo Ghedin ITA / Alessandro Motti ITA vs Roberto Carballes Baena ESP / Christian Garin CHI

CH Cortina
Riccardo Ghedin / Alessandro Motti [4]
2
4
Roberto Carballes Baena / Christian Garin
6
6
Vincitori: CARBALLES BAENA / GARIN

6. Guido Andreozzi ARG / Sergio Galdos PER vs [3] Inigo Cervantes ESP / Mark Vervoort NED

CH Cortina
Guido Andreozzi / Sergio Galdos
3
6
6
Inigo Cervantes / Mark Vervoort [3]
6
3
10
Vincitori: CERVANTES / VERVOORT




CAMPO 1 – Ora italiana: 10:00 (ora locale: 10:00 am)
1. Lorenzo Giustino ITA vs Agustin Velotti ARG

CH Cortina
Lorenzo Giustino
6
7
Agustin Velotti
3
6
Vincitore: L. GIUSTINO

2. [8] Guido Andreozzi ARG vs Stefano Napolitano ITA

CH Cortina
Guido Andreozzi [8]
6
5
6
Tomislav Brkic
4
7
2
Vincitore: G. ANDREOZZI

3. Laslo Djere SRB vs Gonzalo Lama CHI

CH Cortina
Laslo Djere
6
3
6
Gonzalo Lama
2
6
1
Vincitore: L. DJERE

4. [PR] Alexander Satschko GER / Simon Stadler GER vs [WC] Marco Bergagnin ITA / Luca Serena ITA (non prima ore: 16:00)

CH Cortina
Alexander Satschko / Simon Stadler
6
6
Marco Bergagnin / Luca Serena
4
2
Vincitori: SATSCHKO / STADLER




TAG: ,

269 commenti. Lasciane uno!

pallettaro (Guest) 03-08-2016 15:42

@ emilio (#1660346)

Lapalissiano. Verità processuale e “verità” diciamo così, vera e propria sono due concetti diversi.
Stessa cosa per la giustizia sportiva e giustizia ordinaria che hanno esigenze diverse e necessità diametralmente opposte.
La giustizia ordinaria ha il FACILE compito di trovare anche solo un piccolo cavillo legale per non condannare un colpevole.
La giustizia sportiva ha il DIFFICILE compito di metter fuori gioco uno sportivo che bara.

269
pallettaro (Guest) 03-08-2016 15:37

@ Buon Rob (#1660450)

Pasolini diceva : “Io so, ma non ho le prove……
Sono passati 40 anni e la gente nega ancora la libertà di pensiero.
Ma intanto qualche sassolino:
1) Chiunque può disquisire di qualunque cosa senza esserne un esperto.
Come il tuo caso. Parlare di tennis senza saperne.
O come il mio caso. Parlare del caso Cecchinato senza sapere nulla di legge, ma dire come la penso. Legale o non legale centra poco.
Se poi, come tu mi insegni, scrivo cose sbagliate Cecchinato può denunciarmi tranquillamente per diffamazione. E vincere.
Credo si chiami libertà di espressione all’interno dello stato di diritto, in cui chiunque ha diritto ad essere tutelato. Mi sembra, ma non mi interessa sapere, mi interessa poter dire.
2) Legale o non legale, in molti casi, il concetto è sfumato. Figurarsi nello sport. Giudici e/o avvocati la pensano in modo opposto sulla stessa fattispecie, quindi non è che così nero o bianco come lo fai sembrare tu. Se fai una cagata e la sfanghi il mio giudizio, dato da miei valori di riferimento e convincimenti, non cambia. Conosco personalmente persone colpevoli di aver danneggiato cose o persone e che l’hanno sfangata. Bravo l’avvocato che ha vinto e pirla l’avvocato che ha perso. Quindi ci sono i pirla anche tra voi avvocati.
3)Il caso di Cecchinato determina la classica inutile divisione tra giustizialisti e garantisti. Divisione che hai mai senso. Io sono garantista alla massima potenza. Cecchinato, legalmente la sfangherà, ma il mio giudizio sui suoi comportamenti rimarrà invariato perché ho elementi sufficienti per farmi la mia idea. Elementi e non prove.
Non ho bisogno di prove, neanche degli arei già prenotati. Mi basta la mia libertà di giudizio.

268
emilio (Guest) 03-08-2016 14:29

@ Buon Rob @ Buon Rob (#1660450)

Vabbe dai hai ragione povero cecchinato.. un amico ludopata… maddai non ci crede nemmeno topo gigio .B

267
Buon Rob (Guest) 03-08-2016 12:19

@ emilio (#1660346)

A me non pare affatto assodato, invece.
E mi fa specie che un collega arrivi a delle conclusioni senza aver letto gli atti di causa, se non un paio di ricostruzioni parziali che girano su alcuni siti.
A me la ricostruzione più realistica continua a sembrare quella di insalatiera76 nel post 203 (sul quale sono d’accordo anche sul discorso “invidia”, io credo che la maggior parte di chi prende posizione contro i tennisti senza prove, lo faccia prevalentemente per quella ragione, o per ignoranza nel senso più etimologico del termine).
Poi -vabbè- c’è un utente che ha scritto che lui può dire quello che vuole su questioni legali “perché in alcuni paesi esistono le esecuzioni capitali e sono barbare”.
Che è un po’ come dire che i falegnami possono dire la loro su questioni tecniche-tattiche perché una volta le racchette erano di legno.
Cosa c’entra? Esatto, me lo chiedo anche io.

@GiuliO (e poco furbi voi che ancora ci cascate al suo trolling): mi pare evidente, se non te ne sei accortO problema tuo (maiuscole in desinenza volute).

266
emilio (Guest) 03-08-2016 09:57

Sul piano penale cecchinato avra’ diritto di difendersi come vuole utilizzando tutte le strategie possibili inclusa quella di mentire che da imputato sara’ un suo diritto. Il processo potra’ durare anni e concludersi magari con una formula assolutoria piena o parziale. Esistono pero’ norme sportive e pedisseque sanzioni sportive. Tra queste il dovere di impegnarsi al massimo il divieto di scommettere di persona o mediante interposte persone o di dare notizie privilegiate che possano essere utilizzate x farlo. Se anche si volesse credere xhe cecc non e’ conscio di quel che sta facendo commette una leggerezza e viola le norme sportive allo stesso modo di uno sportivo che assume un farmaco senza verificare se contiene principi dopanti. Che poi tale comportamento sia penalmente rilevante si vedra’ in anni di processi pero’ lo sport ha altre tempistiche e in questo campo non ha senso parlare di fumus boni iuri o periculum in mora perche’ x quello che si legge in sentenza la difesa del cecc e’ su questioni procedurali non sulla comunicazione delle informazionii privilegiate. Per cui che abbia violato le norme sportive quantanche x mera leggerezza appare assodato. i

265
king_scipion66 03-08-2016 09:47

Scritto da Insalatiera76

Scritto da king_scipion66

Scritto da Insalatiera76

Scritto da king_scipion66

Scritto da Fil
@ emilio (#1659912)
guarda a mio avviso sei tu e la procura federale che siete confusi. Dalle intercettazioni non emerge un bel niente ma solo domande fatte al ceck su condizioni fisiche di colleghi. punto secondo di tali scommesse strane ne viene segnalata solamente una, quella in Marocco, con un importo ridicolo di 4 mila euro come una semifinale challenger. Ma davvero pensate che un giocatore che guadagna quasi 200 mila euro all’anno si compromette per una cifra del genere, e che ancora andando nel più ridicolo delle ipotesi sempre in base a queste fantasiose ricostruzioni dovrebbe essere divisa in tre?

Certo che si può compromettere!!! Mi permetto di dire che il gioco può diventare “una malattia” a prescindere dagli importi che si giocano, e che in qualsiasi caso, onde evitare queste situazioni spiacevoli, un “professionista” non dovrebbe nemmeno avvicinarsi a quel mondo. E credo che eticamente parlando della questione, un professionista con gente che bazzica quel mondo non dovrebbe avere nessun contatto. Alla fine siamo tutti bravi ragazzi, nessuno ha ammazzato nessuno, ma qualcosa di vero c’è sotto. Se poi qualcuno ritiene che tutto ciò sia accettabile ben venga. Personalmente a me tutto questo non piace, soprattutto se coinvolge un professionista.

Facciamo bene i conti: non consideriamo solo quello che Ceck adesso guadagna, ma anche le sue (ovvie, a questo punto) aspettative di un reddito da top 100 per una decina d’anni (che non è certo che ce la faccia, ma è probabile e lui certamente se lo aspetta come obiettivo minimo, per uno che è arrivato a 82 di BR a 23 anni).
Sulla base di questo dico (e lo ripeto dal primo post) che Ceck sarebbe il re degli imbecilli se si fosse rovinato per 4.000 euro da dividere in 3. Ma imbecille non è, si vede da come gioca.
E, come detto in post precedente, se è una malattia non si condanna, si cura.
Ma se invece, come mi pare traspaia dagli atti del processo, abbiamo solo un bravo ragazzo di 23 anni che è amico d’infanzia di un ludopatico, che gli chiede sistematicamente notizie dello stato di forma e di salute suo e dei compagni di allenamento per poi andare a scommetterci su… e se anche ogni tanto il bravo ragazzo ha la debolezza di dare all’amico qualche informazione pur sapendo che ci scommetterà sopra, la situazione non mi pare così eticamente compromessa.

ah no??…nell’ambito sportivo altro che compromessa…ritornerà a giocare e a vincere magari ma ti dico che, per chi ama lo sport in generale, si è giocato la stima di moltissimi appassionati e sportivi. E comunque il tuo ragionamento, eticamente, è veramente sconcertante!!

Di sconcertante mi pare ci sia solo la tua confusione, come se ci fosse un’etica dello sport diversa dalle altre.
Se lo sport fosse (ma fortunatamente non é) l’ambito in cui si viene condannati senza prove sulla base di congetture non dimostrate, lo sport sarebbe un mondo terribile.
Invece é solo pieno di invidiosi che non vedono l’ora di sparare addosso alla prima occasione a chi ha avuto dalla sorte un talento che gli altri desiderano ma non hanno.

Scritto da Insalatiera76

Scritto da king_scipion66

Scritto da Insalatiera76

Scritto da king_scipion66

Scritto da Fil
@ emilio (#1659912)
guarda a mio avviso sei tu e la procura federale che siete confusi. Dalle intercettazioni non emerge un bel niente ma solo domande fatte al ceck su condizioni fisiche di colleghi. punto secondo di tali scommesse strane ne viene segnalata solamente una, quella in Marocco, con un importo ridicolo di 4 mila euro come una semifinale challenger. Ma davvero pensate che un giocatore che guadagna quasi 200 mila euro all’anno si compromette per una cifra del genere, e che ancora andando nel più ridicolo delle ipotesi sempre in base a queste fantasiose ricostruzioni dovrebbe essere divisa in tre?

Certo che si può compromettere!!! Mi permetto di dire che il gioco può diventare “una malattia” a prescindere dagli importi che si giocano, e che in qualsiasi caso, onde evitare queste situazioni spiacevoli, un “professionista” non dovrebbe nemmeno avvicinarsi a quel mondo. E credo che eticamente parlando della questione, un professionista con gente che bazzica quel mondo non dovrebbe avere nessun contatto. Alla fine siamo tutti bravi ragazzi, nessuno ha ammazzato nessuno, ma qualcosa di vero c’è sotto. Se poi qualcuno ritiene che tutto ciò sia accettabile ben venga. Personalmente a me tutto questo non piace, soprattutto se coinvolge un professionista.

Facciamo bene i conti: non consideriamo solo quello che Ceck adesso guadagna, ma anche le sue (ovvie, a questo punto) aspettative di un reddito da top 100 per una decina d’anni (che non è certo che ce la faccia, ma è probabile e lui certamente se lo aspetta come obiettivo minimo, per uno che è arrivato a 82 di BR a 23 anni).
Sulla base di questo dico (e lo ripeto dal primo post) che Ceck sarebbe il re degli imbecilli se si fosse rovinato per 4.000 euro da dividere in 3. Ma imbecille non è, si vede da come gioca.
E, come detto in post precedente, se è una malattia non si condanna, si cura.
Ma se invece, come mi pare traspaia dagli atti del processo, abbiamo solo un bravo ragazzo di 23 anni che è amico d’infanzia di un ludopatico, che gli chiede sistematicamente notizie dello stato di forma e di salute suo e dei compagni di allenamento per poi andare a scommetterci su… e se anche ogni tanto il bravo ragazzo ha la debolezza di dare all’amico qualche informazione pur sapendo che ci scommetterà sopra, la situazione non mi pare così eticamente compromessa.

ah no??…nell’ambito sportivo altro che compromessa…ritornerà a giocare e a vincere magari ma ti dico che, per chi ama lo sport in generale, si è giocato la stima di moltissimi appassionati e sportivi. E comunque il tuo ragionamento, eticamente, è veramente sconcertante!!

Di sconcertante mi pare ci sia solo la tua confusione, come se ci fosse un’etica dello sport diversa dalle altre.
Se lo sport fosse (ma fortunatamente non é) l’ambito in cui si viene condannati senza prove sulla base di congetture non dimostrate, lo sport sarebbe un mondo terribile.
Invece é solo pieno di invidiosi che non vedono l’ora di sparare addosso alla prima occasione a chi ha avuto dalla sorte un talento che gli altri desiderano ma non hanno.

Su questo sito si parla di sport e quindi mi riferisco a questo, ma è normale che vale per tutti gli ambiti. Chi sarebbero gli invidiosi scusa? Quelli della Procura Federale?? E guarda che avere talento, agli occhi di un appassionato, è una aggravante. Saresti potuto essere un idolo e invece ti sei rovinato con le tue stesse mani per i soliti soldi di emmental.

264
Giuli (Guest) 03-08-2016 08:34

@ stefanotrapp (#1659734)

Impara ad aspettare la sentenza definitiva(Conte assolto con formula piena,ecc)e a lasciar decantare le vicende,c’è troppo sensazionalismo nei media!

263
Giuli (Guest) 03-08-2016 08:26

Scritto da Buon Rob

Scritto da Nico98

Scritto da Insalatiera76
@ sadario (#1659579)
@ Guido (#1659585)
Ho qui davanti a me la stampa integrale della sentenza… a mio avviso è illogica in almeno un paio di passaggi chiave, tendenziosa nelle conclusioni ed artificiosa nelle motivazioni (preciso che sono un legale, anche se non ho pratica di illeciti sportivi).
Una roba che, in un procedimento penale vero, in appello verrebbe smontata in mezz’ora da qualunque corte anche in assenza di un serio difensore.
Se avete 2 minuti di tempo per leggere quanto scrivo appresso vi illustro il mio punto di vista.
L’unica cosa che emerge è che Cecchinato ha un amico appassionato di scommesse (la sentenza parla ad un certo punto di ludopatia) e che Marco di tanto in tanto gli si affiancava nello scommettere su eventi sportivi (mai tennis, ha detto lui agli atti del procedimento, e non esiste una prova contraria).
Ceck ammette pure di avere raccontato all’amico di sentirsi scarico e demotivato prima dell’incontro col polacco che sarebbe l’unico “truccato”. Secondo la sentenza questa sarebbe una “notizia privilegiata”, e lo è.
Peccato solo che per commettere l’illecito contestato il tesserato deve:
a) scommettere direttamente o indirettamente sul risultato di gare a cui partecipi, oppure
b) approfittare di notizie privilegiate.
Come è evidente, non c’è prova che il Ceck abbia scommesso indirettamente sulla sua partita, e neanche che abbia approfittato di notizie privilegiate (al più sarà stato incauto nel trasmettere ad un “amico fraterno” – come è definito in sentenza – le sue sensazioni negative prima di un match. Ma allora se sono un tesserato e prima della partita mi chiama la mamma e mi chiede come sto, devo tacere di avere un principio di raffreddore?). L’approfittamento infatti presume un vantaggio che non c’è se non si prova la scommessa.
Altro punto debolissimo della sentenza (che in certi passaggi sembra una “sentenza suicida”, cioè con una motivazione fatta apposta per essere riformata al grado successivo di giudizio) consiste nell’ammettere di essere puramente indiziaria, definendo “gravi, univoci e concordanti” degli indizi che palesemente non lo sono, e soprattutto dichiarando la propria autoreferenzialità (la sconfitta spiega la scommessa e la scommessa spiega la sconfitta; al di fuori di questo “ragionamento circolare” non c’è veramente nulla che somigli ad una prova).

Io non sono assolutamente un esperto però da quanto letto mi pare di aver capito che ceck ha fornito informazioni decisive ad antonio campo per scommettere sul match Seppi- Isner in quanto seppi che si allenava con ceck non era assolutamente al meglio. Ciò non basta per essere squalificato?

Ovviamente no, non basterebbe.
Poi io non so se verrà assolto o verrà condannato, non conosco (io come il 99% dell’utenza) i documenti prodotti in causa e come sono stati collazionati, ma mi fa paura leggere che qua c’è chi si professa giudice, boia e legislatore.
Soprattutto, mi piacerebbe sapere con quali competenze.

262
cheope-76 03-08-2016 08:25

@ giuly97top10 (#1660266)

TI STIMO TROPPO!!!

261
Giuli (Guest) 03-08-2016 08:20

@ giuly97top10 (#1659850)

Ti rispondo in rima:se hai pazienza,leggiti la sentenza!

260
giuly97top10 03-08-2016 02:42

@ Buon Rob (#1660165)

mamma mia quanto scrivi per essere un ignorante, come tu stesso ammetti (e non si fa fatica a notare).
per curiosità, qual è il tuo titolo di studio ?

259
Insalatiera76 (Guest) 03-08-2016 01:39

Scritto da king_scipion66

Scritto da Insalatiera76

Scritto da king_scipion66

Scritto da Fil
@ emilio (#1659912)
guarda a mio avviso sei tu e la procura federale che siete confusi. Dalle intercettazioni non emerge un bel niente ma solo domande fatte al ceck su condizioni fisiche di colleghi. punto secondo di tali scommesse strane ne viene segnalata solamente una, quella in Marocco, con un importo ridicolo di 4 mila euro come una semifinale challenger. Ma davvero pensate che un giocatore che guadagna quasi 200 mila euro all’anno si compromette per una cifra del genere, e che ancora andando nel più ridicolo delle ipotesi sempre in base a queste fantasiose ricostruzioni dovrebbe essere divisa in tre?

Certo che si può compromettere!!! Mi permetto di dire che il gioco può diventare “una malattia” a prescindere dagli importi che si giocano, e che in qualsiasi caso, onde evitare queste situazioni spiacevoli, un “professionista” non dovrebbe nemmeno avvicinarsi a quel mondo. E credo che eticamente parlando della questione, un professionista con gente che bazzica quel mondo non dovrebbe avere nessun contatto. Alla fine siamo tutti bravi ragazzi, nessuno ha ammazzato nessuno, ma qualcosa di vero c’è sotto. Se poi qualcuno ritiene che tutto ciò sia accettabile ben venga. Personalmente a me tutto questo non piace, soprattutto se coinvolge un professionista.

Facciamo bene i conti: non consideriamo solo quello che Ceck adesso guadagna, ma anche le sue (ovvie, a questo punto) aspettative di un reddito da top 100 per una decina d’anni (che non è certo che ce la faccia, ma è probabile e lui certamente se lo aspetta come obiettivo minimo, per uno che è arrivato a 82 di BR a 23 anni).
Sulla base di questo dico (e lo ripeto dal primo post) che Ceck sarebbe il re degli imbecilli se si fosse rovinato per 4.000 euro da dividere in 3. Ma imbecille non è, si vede da come gioca.
E, come detto in post precedente, se è una malattia non si condanna, si cura.
Ma se invece, come mi pare traspaia dagli atti del processo, abbiamo solo un bravo ragazzo di 23 anni che è amico d’infanzia di un ludopatico, che gli chiede sistematicamente notizie dello stato di forma e di salute suo e dei compagni di allenamento per poi andare a scommetterci su… e se anche ogni tanto il bravo ragazzo ha la debolezza di dare all’amico qualche informazione pur sapendo che ci scommetterà sopra, la situazione non mi pare così eticamente compromessa.

ah no??…nell’ambito sportivo altro che compromessa…ritornerà a giocare e a vincere magari ma ti dico che, per chi ama lo sport in generale, si è giocato la stima di moltissimi appassionati e sportivi. E comunque il tuo ragionamento, eticamente, è veramente sconcertante!!

Di sconcertante mi pare ci sia solo la tua confusione, come se ci fosse un’etica dello sport diversa dalle altre.
Se lo sport fosse (ma fortunatamente non é) l’ambito in cui si viene condannati senza prove sulla base di congetture non dimostrate, lo sport sarebbe un mondo terribile.
Invece é solo pieno di invidiosi che non vedono l’ora di sparare addosso alla prima occasione a chi ha avuto dalla sorte un talento che gli altri desiderano ma non hanno.

258
Insalatiera76 (Guest) 03-08-2016 01:23

Scritto da Buon Rob
Questo è un blog che riserva sempre sorprese
E’ pieno di Grandi Strateghi, che sanno quale sia la migliore programmazione per ogni singolo tennista professionista, in grado di capire se è più giusto giocare un challenger in Italia, un 25.000+H in Nuova Caledonia o un 10.000, però su cemento, nelle tundre islandesi (dove il n.8 è però n.978 al mondo, è un’occasione da non perdere).
E’ pieno di grandi economisti, che sanno quanto posa spendere un tennista e ano consigliargli di investire su una “turnè” di tornei (che ha anche un bel suono quasi di allitterazione) nelle steppe uzbeke, perché si possono ammortizzare i costi vincendo sette partite (di cui una al tie break del terzo) e pareggiandone una, coì da tenere anche una sponsorizzazione con una qualche ditta di scarpe, in modo automatico.
E’ anche pieno di grandi biologi, che sanno la predisposizione delle razze. La razza italica difetta del cromosoma che fa vincere al tie break del terzo, la razza cinese difetta del cromosoma che fa giocare bene a tennis, la razza australiana difetta del cromosoma che fa giocare bene da fondo campo, e così via.
E’ anche pieno di Grandi Medici, che sanno quanti giorni, ore e minuti un infortunio al menisco (o al quadricipite, o alla falange del secondo dito della mano sinistra, o all’osso pubico) può tenere fuori un tennista, e sanno quale rimedio omeopatico può dimezare i tempi di recupero da una mononucleosi, e sanno riconoscere con la sola supervista l’occhio di un tennista normale da quello di uno dopato.
Ma da oggi sappiamo che è anche pieno di Insigni Giuristi, gente che da una sola puntata di Forum, grazie agli insegnamenti di Bracconeri, è un grado di valutare le responsabilità penali di chicchessia, basandosi sulla Verità Universale, “il buon senso della gggente comune, che a noi non ci spaventano kon le loro scie kimike, e kontinueremo a tifare kokkinakis, anche se quella n poteva evitarela”.
Io, che ammetto di essere ignorante, invece continuerò a parlare solo delle cose che conosco, lasciando perdere campi che comprendo poco (quali medicina, fisioterapia, e anche molti aspetti tecnici, tipo di quanti gradi vada inclinata la pallina al momento del servizio per renderlo efficace, viso che alcuni -ovviamente non tecnici- hanno opinione anche su ciò).
Ma per sfortuna coloro che frequentano i Bar Sport, anche virtuali, non verranno riconosciuti nella loro grandezza e continueranno a skrivere con la k quando invece dovrebbero essere inkarik…pardon, incaricati di salvare il mondo.

Caro Buon Rob, tu hai sbagliato tutto: dovevi scrivere i testi per Crozza, sai i soldi che avresti fatto (altro che libera professione forense!).
Cosa aggiungere al tuo commento?
Purtroppo la cifra etica del paese é bassa, e questo causa-di reazione-un diffuso sentimento di simpatia per la giustizia sommaria: tutti sporchi, tutti corrotti, tutti da mettere in galera (sempre gli altri però!).
La casta politica é corrotta, il popolo sovrano che la elegge no (un corrotto senza corruttore? Sono perplesso).
Le città sono sporche, ma i cittadini che la sporcano non sono degli zozzoni (ma allora chi butta quelle cartacce per terra? La pro loco?)
Il traffico é colpa dell’assessore, dei vigili, degli altri che parcheggiano in doppia fila (gli altri? Ma se anche tu… “Sì ma solo per 5 minuti e con le doppie frecce accese” …ah va be’, allora).

Quindi i tennisti, i professionisti/robot che non sgarrano mai, non é concepibile che si lascino scappare con un amico che “Seppi ci siamo allenati insieme sta a pezzi”. Poi quello scommette, Seppi parte bene e allora ti manda un Whatsapp “ma che cavolo mi hai detto, questo va a mille” ma nel frattempo la partita é girata e tu rispondi “visto, che ti avevo detto?”. E se fosse andata così? Roviniamo la carriera e la reputazione di un ragazzo senza una prova, sulla base di supposizioni e congetture?
Molti, moltissimi utenti di questo blog, non sarebbero così ingenui (a 23 anni?!?), e loro se fossero tennisti professionisti si terrebbero ben alla larga da questi scommettitori incalliti. Eviterebbero situazioni che possono ingenerare equivoci. A costoro posso solo dire che gli auguro, di cuore, di trovarsi in una situazione che può essere spiegata in due sensi opposti, uno lecito e l’altro no.
Allora poi ci divertiamo, perché finisce come con i politici, le città sporche, il traffico. Finisce che le regole ferree ed inderogabili valgono solo per gli altri.
Vogliamo scommettere? Ops, mi é scappato!

257
ASHTONEATON 03-08-2016 00:13

Due paroline in mezzo a tanto vociare le voglio spendere per il mitico filo…. lezione di tennis alla testa di serie n.1 a soli 35 anni…. eh eh eh!
miticoooooooo

256
Federer.Forever 02-08-2016 23:53

Scritto da Buon Rob
Questo è un blog che riserva sempre sorprese
E’ pieno di Grandi Strateghi, che sanno quale sia la migliore programmazione per ogni singolo tennista professionista, in grado di capire se è più giusto giocare un challenger in Italia, un 25.000+H in Nuova Caledonia o un 10.000, però su cemento, nelle tundre islandesi (dove il n.8 è però n.978 al mondo, è un’occasione da non perdere).
E’ pieno di grandi economisti, che sanno quanto posa spendere un tennista e ano consigliargli di investire su una “turnè” di tornei (che ha anche un bel suono quasi di allitterazione) nelle steppe uzbeke, perché si possono ammortizzare i costi vincendo sette partite (di cui una al tie break del terzo) e pareggiandone una, coì da tenere anche una sponsorizzazione con una qualche ditta di scarpe, in modo automatico.
E’ anche pieno di grandi biologi, che sanno la predisposizione delle razze. La razza italica difetta del cromosoma che fa vincere al tie break del terzo, la razza cinese difetta del cromosoma che fa giocare bene a tennis, la razza australiana difetta del cromosoma che fa giocare bene da fondo campo, e così via.
E’ anche pieno di Grandi Medici, che sanno quanti giorni, ore e minuti un infortunio al menisco (o al quadricipite, o alla falange del secondo dito della mano sinistra, o all’osso pubico) può tenere fuori un tennista, e sanno quale rimedio omeopatico può dimezare i tempi di recupero da una mononucleosi, e sanno riconoscere con la sola supervista l’occhio di un tennista normale da quello di uno dopato.
Ma da oggi sappiamo che è anche pieno di Insigni Giuristi, gente che da una sola puntata di Forum, grazie agli insegnamenti di Bracconeri, è un grado di valutare le responsabilità penali di chicchessia, basandosi sulla Verità Universale, “il buon senso della gggente comune, che a noi non ci spaventano kon le loro scie kimike, e kontinueremo a tifare kokkinakis, anche se quella n poteva evitarela”.
Io, che ammetto di essere ignorante, invece continuerò a parlare solo delle cose che conosco, lasciando perdere campi che comprendo poco (quali medicina, fisioterapia, e anche molti aspetti tecnici, tipo di quanti gradi vada inclinata la pallina al momento del servizio per renderlo efficace, viso che alcuni -ovviamente non tecnici- hanno opinione anche su ciò).
Ma per sfortuna coloro che frequentano i Bar Sport, anche virtuali, non verranno riconosciuti nella loro grandezza e continueranno a skrivere con la k quando invece dovrebbero essere inkarik…pardon, incaricati di salvare il mondo.

Fantastik…. Ops… Fantastico! :idea: :grin:

255
sebaSeppi 02-08-2016 23:46

Gaio entrerà nelle quali US open?

254
emilio (Guest) 02-08-2016 22:38

@ Buon Rob (#1660165)

Caro buon rob io sono avvocato penalista e x quanto potra’ capitare che cecchinato venga assolto non ho dubbi dalle intercettazioni sulla esistenza del fatto.. magari penalmente si riterra’ non vi sia reato o si inconteranno errori procedurali o ci saranno linee difensive valide ma sportivamente per me quanto letto e’ sufficiente. Oltretutto se sei avvocato dovresti ben sapere che esistono miriadi di sentenze ingiuste e che verita’ giuridica e verita fattuale spesso non combaciano. Liberissimo tu di difendere chicchessia e certamente cecchinato pero’ altrettanto liberi noi di farci la nostra opinione. I tuoi modi da onniscente e infallibile sono piuttosto presuntuosi e poco rispettosi della altrui opinione.

253
AndryREAX 02-08-2016 22:37

Scritto da fritz.n1

Scritto da Becuzzi_style
Illusione Caruso durata un set…

si tratta proprio di una illusione bisogna rivalutare le parole di grandepaci a cui tutti davano conto ma é vero che caruso é in caduta libera ….speriamo di non venir bannato grazie a tutti e buon lavoro

grandepaci hai leggermente rotto.

@ Buon Rob

Spettacolo

252
Claudio (Guest) 02-08-2016 22:25

Filo non finisce mai di stupire….
Su terra e’ sempre fortissimo. Da primi 30 se in giornata
E pensiamo alla prossima…..

251
sasuzzo 02-08-2016 21:33

Scritto da fritz.n1

Scritto da Becuzzi_style
Illusione Caruso durata un set…

si tratta proprio di una illusione bisogna rivalutare le parole di grandepaci a cui tutti davano conto ma é vero che caruso é in caduta libera ….speriamo di non venir bannato grazie a tutti e buon lavoro

Spesso sfortunato nei sorteggi ma a vederlo giocare è un esempio di

Scritto da Becuzzi_style
Filippo a 35 anni può insegnare tennis a chiunque in Italia…ne nascessero altri della sua forza in Italia…

Volandri ha pensato ERRONEAMENTE che la sua carriera volgeva al termine dopo lo squalifica del caso antidoping (assurda condanna per un antiallergico) e distratto da interessi per la TV, quando invece è tuttora da primi 60 su terra. PECCATO.

250
gido 02-08-2016 21:23

Fede a breve top 100 ?
Dispiace quasi che stia per finire la stagione sulla terra rossa, anche se con la sua potenza è forte anche sul veloce

249
Miiiii (Guest) 02-08-2016 21:06

Scritto da pallettaro
@ emilio (#1659912)
Siamo tutti gente per bene, basta pagare la parcella all’avvocato.

:lol:

248
Buon Rob (Guest) 02-08-2016 20:49

Maledetto T9, alcune parole sono uscite con un senso diverso.

247
Sottile 02-08-2016 20:39

Scritto da frittella
partita di filo direi impeccabile. sulla terra resta il miglior italiano degli ultimi 20 anni

…dopo Fogna

246
Buon Rob (Guest) 02-08-2016 20:38

Questo è un blog che riserva sempre sorprese
E’ pieno di Grandi Strateghi, che sanno quale sia la migliore programmazione per ogni singolo tennista professionista, in grado di capire se è più giusto giocare un challenger in Italia, un 25.000+H in Nuova Caledonia o un 10.000, però su cemento, nelle tundre islandesi (dove il n.8 è però n.978 al mondo, è un’occasione da non perdere).
E’ pieno di grandi economisti, che sanno quanto posa spendere un tennista e ano consigliargli di investire su una “turnè” di tornei (che ha anche un bel suono quasi di allitterazione) nelle steppe uzbeke, perché si possono ammortizzare i costi vincendo sette partite (di cui una al tie break del terzo) e pareggiandone una, coì da tenere anche una sponsorizzazione con una qualche ditta di scarpe, in modo automatico.
E’ anche pieno di grandi biologi, che sanno la predisposizione delle razze. La razza italica difetta del cromosoma che fa vincere al tie break del terzo, la razza cinese difetta del cromosoma che fa giocare bene a tennis, la razza australiana difetta del cromosoma che fa giocare bene da fondo campo, e così via.
E’ anche pieno di Grandi Medici, che sanno quanti giorni, ore e minuti un infortunio al menisco (o al quadricipite, o alla falange del secondo dito della mano sinistra, o all’osso pubico) può tenere fuori un tennista, e sanno quale rimedio omeopatico può dimezare i tempi di recupero da una mononucleosi, e sanno riconoscere con la sola supervista l’occhio di un tennista normale da quello di uno dopato.
Ma da oggi sappiamo che è anche pieno di Insigni Giuristi, gente che da una sola puntata di Forum, grazie agli insegnamenti di Bracconeri, è un grado di valutare le responsabilità penali di chicchessia, basandosi sulla Verità Universale, “il buon senso della gggente comune, che a noi non ci spaventano kon le loro scie kimike, e kontinueremo a tifare kokkinakis, anche se quella n poteva evitarela”.
Io, che ammetto di essere ignorante, invece continuerò a parlare solo delle cose che conosco, lasciando perdere campi che comprendo poco (quali medicina, fisioterapia, e anche molti aspetti tecnici, tipo di quanti gradi vada inclinata la pallina al momento del servizio per renderlo efficace, viso che alcuni -ovviamente non tecnici- hanno opinione anche su ciò).
Ma per sfortuna coloro che frequentano i Bar Sport, anche virtuali, non verranno riconosciuti nella loro grandezza e continueranno a skrivere con la k quando invece dovrebbero essere inkarik…pardon, incaricati di salvare il mondo.

245
giuliano da viareggio (Guest) 02-08-2016 20:33

Scritto da Luca Supporter Del Tennis Italiano
Il riassunto di oggi:
- Mager pessimo contro Safwat, sarebbe anche ora di finirla di sprecare wild card per lui
- Gaio non si ferma più, questa può essere veramente una stagione che lo può portare a ridosso dei 100 se non nei primi 100
- Donati praticamente perfetto contro Bahamonde, ora bisogna dare continuità a queste belle prove
- Caruso ha lottato ma con Khachanov ci sta perdere
- non capisco che cosa ci sia andato a fare Cecchinato a Cortina per poi racimolare 4 game con Karatsev e non contro un fenomeno sulla terra
- Volandri oggi ha dato lezioni di tennis a Berlocq.

Anche tu come tutti del resto ti dimentichi di Giustino che ha vinto una bella partita!

244
lallo (Guest) 02-08-2016 20:31

Scritto da Gerry
Quella di Volandri oggi, calcolando la caratura dell’avversario che incontrava e la continuità lungo tutto l’arco del match di un livello di gioco davvero eccelso, è secondo me una tra le 3/5 migliori prestazioni challenger di un tennista italiano nell’ultimo anno (dal giugno/luglio scorso ad oggi). Se non l’avete vista e avete del tempo guardatevi che super partita che ha disputato!

Peccato averla persa! Comunque Volandri, da quando gioca senza pressione in quanto a mezzo servizio (essendo anche commentatore) è tennisticamente ringiovanito 10 anni. La qual cosa dimostra come la pressione mentale, nel tennis, sia la variabile di maggior peso.

243
mazingaz 02-08-2016 20:30

@ Mario (#1659826)

Ah non sapevo che il suo coach fosse uscito dall’ambiente federale…

242
king_scipion66 02-08-2016 20:28

Scritto da Insalatiera76

Scritto da king_scipion66

Scritto da Fil
@ emilio (#1659912)
guarda a mio avviso sei tu e la procura federale che siete confusi. Dalle intercettazioni non emerge un bel niente ma solo domande fatte al ceck su condizioni fisiche di colleghi. punto secondo di tali scommesse strane ne viene segnalata solamente una, quella in Marocco, con un importo ridicolo di 4 mila euro come una semifinale challenger. Ma davvero pensate che un giocatore che guadagna quasi 200 mila euro all’anno si compromette per una cifra del genere, e che ancora andando nel più ridicolo delle ipotesi sempre in base a queste fantasiose ricostruzioni dovrebbe essere divisa in tre?

Certo che si può compromettere!!! Mi permetto di dire che il gioco può diventare “una malattia” a prescindere dagli importi che si giocano, e che in qualsiasi caso, onde evitare queste situazioni spiacevoli, un “professionista” non dovrebbe nemmeno avvicinarsi a quel mondo. E credo che eticamente parlando della questione, un professionista con gente che bazzica quel mondo non dovrebbe avere nessun contatto. Alla fine siamo tutti bravi ragazzi, nessuno ha ammazzato nessuno, ma qualcosa di vero c’è sotto. Se poi qualcuno ritiene che tutto ciò sia accettabile ben venga. Personalmente a me tutto questo non piace, soprattutto se coinvolge un professionista.

Facciamo bene i conti: non consideriamo solo quello che Ceck adesso guadagna, ma anche le sue (ovvie, a questo punto) aspettative di un reddito da top 100 per una decina d’anni (che non è certo che ce la faccia, ma è probabile e lui certamente se lo aspetta come obiettivo minimo, per uno che è arrivato a 82 di BR a 23 anni).
Sulla base di questo dico (e lo ripeto dal primo post) che Ceck sarebbe il re degli imbecilli se si fosse rovinato per 4.000 euro da dividere in 3. Ma imbecille non è, si vede da come gioca.
E, come detto in post precedente, se è una malattia non si condanna, si cura.
Ma se invece, come mi pare traspaia dagli atti del processo, abbiamo solo un bravo ragazzo di 23 anni che è amico d’infanzia di un ludopatico, che gli chiede sistematicamente notizie dello stato di forma e di salute suo e dei compagni di allenamento per poi andare a scommetterci su… e se anche ogni tanto il bravo ragazzo ha la debolezza di dare all’amico qualche informazione pur sapendo che ci scommetterà sopra, la situazione non mi pare così eticamente compromessa.

ah no??…nell’ambito sportivo altro che compromessa…ritornerà a giocare e a vincere magari ma ti dico che, per chi ama lo sport in generale, si è giocato la stima di moltissimi appassionati e sportivi. E comunque il tuo ragionamento, eticamente, è veramente sconcertante!!

241
RF87 02-08-2016 20:27

@ Koko (#1660140)

Non sono d’accordo.Il discorso è che oggi ha vinto Volandri,lo ha fatto correre,non ha sbagliato nulla,ha tenuto anche gli scambi più fisici.La sintesi della partita è stato uno smash da fondocampo quando Berlocq cercava di farlo sbagliare e togliergli il ritmo con delle palle alte.Il giocatore medio di livello challenger così lo imbrigli,Volandri gli ha fatto capire che è un tennista di un altra categoria e ha chiuso con una soluzione vincente.
A me Volandri non sta simpatico,ma questa partita va solo analizzata dal suo punto di vista e non da quello di Berlocq.Volandri se in giornata da ancora la paga a tutti,affrontarlo in un primo turno poi è quanto di peggio un sorteggio ti possa offrire.

240
El92 02-08-2016 20:26

Scritto da fritz.n1

Scritto da Becuzzi_style
Illusione Caruso durata un set…

si tratta proprio di una illusione bisogna rivalutare le parole di grandepaci a cui tutti davano conto ma é vero che caruso é in caduta libera ….speriamo di non venir bannato grazie a tutti e buon lavoro

Sei tu grandepaci, dire di rivalutare le tue stesse parole è qualcosa di ridicolo.
Caruso ti ha zittito tante volte e continuerà a farlo.

239
Shuzo (Guest) 02-08-2016 20:20

Ma Cecchinato non era stato squalificato?

238
sabri1977 02-08-2016 20:15

Scritto da Koko
Detto che Berlocq se sta bene fisicamente è sicuramente un cagnaccio anche oggi mi pare evidente che il suo tennis sia sostanzialmente non allineato con la tecnica tennistica più recente ed efficace. Ha un tennis troppo dispendioso per poterlo reggere a lungo e necessariamente deve tirare il fiato alla sua età.

:lol: :lol: :lol:

237
fritz.n1 02-08-2016 20:05

Scritto da Becuzzi_style
Illusione Caruso durata un set…

si tratta proprio di una illusione bisogna rivalutare le parole di grandepaci a cui tutti davano conto ma é vero che caruso é in caduta libera ….speriamo di non venir bannato grazie a tutti e buon lavoro :wink:

236
Federer.Forever 02-08-2016 19:58

Scritto da Mach point
Perdonate redazione, ma Giustino ha vinto il primo turno perché non è stato menzionato tra i risultati degli italiani????
Grazie

Giustino sembra quasi che non sia italiano. Redazione, per cortesia un po’ di rispetto. Grazie

235
Koko (Guest) 02-08-2016 19:55

Detto che Berlocq se sta bene fisicamente è sicuramente un cagnaccio anche oggi mi pare evidente che il suo tennis sia sostanzialmente non allineato con la tecnica tennistica più recente ed efficace. Ha un tennis troppo dispendioso per poterlo reggere a lungo e necessariamente deve tirare il fiato alla sua età.

234
Tony71 (Guest) 02-08-2016 19:51

@ Gerry (#1660092)

Vediamo se batte l’ostico DJere

233
Becuzzi_style (Guest) 02-08-2016 19:43

Giustino iscritto a Manerbio insieme a Donati, Cecchinato e Volandri…niente Us Open per lui….credo che sarebbe entrato tranquillamente

232
Ken_Rosewall 02-08-2016 19:11

@ giuly97top10 (#1659886)

o magari una Lucona Vanni! daje!

231
frittella (Guest) 02-08-2016 19:09

partita di filo direi impeccabile. sulla terra resta il miglior italiano degli ultimi 20 anni

230
wafer 02-08-2016 19:02

Meno male che Berlocq se ne torna a casa con le pive nel sacco…

Basta pensare ai challebger in Italia come facile terreno di conquista, tutti a casa!

229
pibla (Guest) 02-08-2016 18:54

Bravo Filo!

228
Becuzzi_style (Guest) 02-08-2016 18:51

Filippo a 35 anni può insegnare tennis a chiunque in Italia…ne nascessero altri della sua forza in Italia…

227
Luca96 02-08-2016 18:40

Bravissimo Filippo…l’età avanza ma lui continua a vincere contro avversari non banali.

226
deuce (Guest) 02-08-2016 18:38

@ pallettaro (#1660055)

pallettaro sei un mito !!!! vaglielo a spiegare a questi che non vedono niente di tutto ciò !!!! :mrgreen: :mrgreen:

225
Gerry (Guest) 02-08-2016 18:35

Quella di Volandri oggi, calcolando la caratura dell’avversario che incontrava e la continuità lungo tutto l’arco del match di un livello di gioco davvero eccelso, è secondo me una tra le 3/5 migliori prestazioni challenger di un tennista italiano nell’ultimo anno (dal giugno/luglio scorso ad oggi). Se non l’avete vista e avete del tempo guardatevi che super partita che ha disputato!

224
Luca Supporter Del Tennis Italiano (Guest) 02-08-2016 18:34

Il riassunto di oggi:
- Mager pessimo contro Safwat, sarebbe anche ora di finirla di sprecare wild card per lui
- Gaio non si ferma più, questa può essere veramente una stagione che lo può portare a ridosso dei 100 se non nei primi 100
- Donati praticamente perfetto contro Bahamonde, ora bisogna dare continuità a queste belle prove
- Caruso ha lottato ma con Khachanov ci sta perdere
- non capisco che cosa ci sia andato a fare Cecchinato a Cortina per poi racimolare 4 game con Karatsev e non contro un fenomeno sulla terra
- Volandri oggi ha dato lezioni di tennis a Berlocq.

223
Alex81 02-08-2016 18:33

Complimenti a nonno Volandri che vince il “derby di classe” con Berlocq e la sfida tra grandi rimpianti e prova a regalarsi l’ennesima perla di una carriera migliore di quella di Cipolla!!

222
giuliano da viareggio (Guest) 02-08-2016 18:32

Oggi ho visto un Volandri ben messo atleticamente (tecnicamente non si discute, è sempre lui), questo lo rende molto competitivo. Sarà sicuramente un osso duro per chiunque!

221
Giuli (Guest) 02-08-2016 18:31

Grande Filo,che elimina la tds n1 Berlocq 6-4,6-2!

220
Giuli (Guest) 02-08-2016 18:22

Filo avanti di 2 break!Un ultimo sforzo!

219
RF87 02-08-2016 18:22

Caro cagnaccio Berlocq,oggi Volandri ti ha riportato dopo tanto tempo a scuola..

218
Mach point (Guest) 02-08-2016 18:20

Perdonate redazione, ma Giustino ha vinto il primo turno perché non è stato menzionato tra i risultati degli italiani????
Grazie

217
El92 02-08-2016 18:07

Scritto da kas
Per la redazione: vi segnalo che oggi ho rilevato un problema (già verificatosi altre tre-quattro volte in passato): aggiornando una pagina (oggi si tratta proprio di questa su Cortina) si apre l’articolo relativo al medesimo evento dell’anno prima. Mi era venuto un colpo leggendo che Quinzi sarebbe stato eliminato da… Trevisan!
Dopo 4-5 tentativi, ripartendo dalla main page, il problema si è “dissolto”…

Idem per me un’oretta fa :lol:

216
pallettaro (Guest) 02-08-2016 18:02

@ emilio (#1659912)

Cadono tutti dal pero.
Nessuno si dopa. Nessuno trucca le partite. Nessuno se le vende.
Nessuno scommette. Non ci sono mai abbastanza prove.
Uno gioca, scommette, perde, poi vince, prenota aerei per sbaglio,ma va tutto bene sia chiaro. Siamo tutti gente per bene, basta pagare la parcella all’avvocato. :mrgreen:

215
Giuli (Guest) 02-08-2016 17:56

E vai,Filo vince il 1°set!Che bel gioco che sto vedendo da entrambi,con scambi finalizzati da discese a rete!

214
Giuli (Guest) 02-08-2016 17:54

Piuttosto guardatevi Filo che ha brekkato Berlocq 5-4 per Filo che serve per il set!

213
sabri1977 02-08-2016 17:54

e andiamo filo dai che sei meglio di questi micci…

212
pallettaro (Guest) 02-08-2016 17:51

@ Buon Rob (#1659819)

Qui non c’entra la professione di avvocato.
Fossi l’avvocato di Cecchinato avresti ragione a scrivere quello che scrivi, ma non lo sei. Quindi non serve la solita giaculatoria legale.
Chi se ne frega del legale o del non legale.
Ci sono paesi dove sono legali le amputazioni e la pena capitale.
Il fatto che siano perfettamente legali non mi vieta di definirle barbare. E un altro utente può essere contrario al mio modo di pensare.
Se vale questo principio, deve valere anche per le piccole cose.
Probabilmente ci sono tennisti che fanno cose poco chiare, bisogna esserne informati sempre e comunque, non solo un avvocato.
Esistono avvocati che non sanno nulla della questione e che non seguono il tennis. Non credo quindi che la loro opinione (sportiva e non legale) valga di più di una persona qualsiasi.
Prova ne è il fatto che quando c’è un avvocato che vince ce ne è anche uno che perde quindi si può astrattamente desumere la inconsistenza della infallibilità che attiene solo a Papa Francesco.

211
nere 02-08-2016 17:46

mi spiace che mager abbia problemi con nargiso, cosa non nuova tra l’altro, vediamo se definitivi o meno. comunque deve tornare a fare qualche futures, per vincere partite, acquisire fiducia e fare un po’ di punti. queste wc non lo aiutano in questo momento, cos’ gioca troppo poco e perde fiducia. tra l’altro è un periodo di futures da 25.000 con tanti punti e competitivi per cui l’ideale per rimettersi in linea di galleggiamento. con souza aveva perso di poco e contro un avversario che si è dimostrato in forma ma la sconfitta di oggi è troppo netta contro un avversario assolutamente da battere.

210
emilio (Guest) 02-08-2016 17:44

@ ska (#1660023)

si capisce dai discorsi che nn e’ la prima volta. pero’ non ci sono intercettaz precedenti quindi nessuna contestazioni. pero’ direi che non sono solo 4k…x lo meno questa e’ la mia lettura.. che vale quel che vale xo’ e’ la mia conclusione.

209
Gianluca (Guest) 02-08-2016 17:42

Ghedin&Motti continuano a perdere.

208
kas (Guest) 02-08-2016 17:29

Per la redazione: vi segnalo che oggi ho rilevato un problema (già verificatosi altre tre-quattro volte in passato): aggiornando una pagina (oggi si tratta proprio di questa su Cortina) si apre l’articolo relativo al medesimo evento dell’anno prima. Mi era venuto un colpo leggendo che Quinzi sarebbe stato eliminato da… Trevisan! :shock:

Dopo 4-5 tentativi, ripartendo dalla main page, il problema si è “dissolto”… :mrgreen:

207
ska (Guest) 02-08-2016 17:29

@ deuce (#1659998)

Se fossero molti di piu l’accusa l’avrebbe detto no?
quindi :
o hai info che i giudici non hanno, ed è un reato
o spari a vanvera

206
Giuli (Guest) 02-08-2016 17:28

Per chi avesse la pazienza di leggersi la sentenza del Tribunale Sportivo della FIT 30_2016 del 18/07/2016 basta andare su Google

205
sadario 02-08-2016 17:28

Scritto da Insalatiera76

Scritto da king_scipion66

Scritto da Fil
@ emilio (#1659912)
guarda a mio avviso sei tu e la procura federale che siete confusi. Dalle intercettazioni non emerge un bel niente ma solo domande fatte al ceck su condizioni fisiche di colleghi. punto secondo di tali scommesse strane ne viene segnalata solamente una, quella in Marocco, con un importo ridicolo di 4 mila euro come una semifinale challenger. Ma davvero pensate che un giocatore che guadagna quasi 200 mila euro all’anno si compromette per una cifra del genere, e che ancora andando nel più ridicolo delle ipotesi sempre in base a queste fantasiose ricostruzioni dovrebbe essere divisa in tre?

Certo che si può compromettere!!! Mi permetto di dire che il gioco può diventare “una malattia” a prescindere dagli importi che si giocano, e che in qualsiasi caso, onde evitare queste situazioni spiacevoli, un “professionista” non dovrebbe nemmeno avvicinarsi a quel mondo. E credo che eticamente parlando della questione, un professionista con gente che bazzica quel mondo non dovrebbe avere nessun contatto. Alla fine siamo tutti bravi ragazzi, nessuno ha ammazzato nessuno, ma qualcosa di vero c’è sotto. Se poi qualcuno ritiene che tutto ciò sia accettabile ben venga. Personalmente a me tutto questo non piace, soprattutto se coinvolge un professionista.

Facciamo bene i conti: non consideriamo solo quello che Ceck adesso guadagna, ma anche le sue (ovvie, a questo punto) aspettative di un reddito da top 100 per una decina d’anni (che non è certo che ce la faccia, ma è probabile e lui certamente se lo aspetta come obiettivo minimo, per uno che è arrivato a 82 di BR a 23 anni).
Sulla base di questo dico (e lo ripeto dal primo post) che Ceck sarebbe il re degli imbecilli se si fosse rovinato per 4.000 euro da dividere in 3. Ma imbecille non è, si vede da come gioca.
E, come detto in post precedente, se è una malattia non si condanna, si cura.
Ma se invece, come mi pare traspaia dagli atti del processo, abbiamo solo un bravo ragazzo di 23 anni che è amico d’infanzia di un ludopatico, che gli chiede sistematicamente notizie dello stato di forma e di salute suo e dei compagni di allenamento per poi andare a scommetterci su… e se anche ogni tanto il bravo ragazzo ha la debolezza di dare all’amico qualche informazione pur sapendo che ci scommetterà sopra, la situazione non mi pare così eticamente compromessa.

Suvvia… ma tu credi davvero che siano solo 4000 euro in ballo??? Credi davvero che Marco sia un povero sfortunato che ha un amico ludopatico??? Ma se fosse così, per quale motivo nn c’è mai la frase di Marco che dice di nn fargli più domande del genere se no ti attacco il telefono???

Siamo seri… a me sembra chiaro che la cosa va avanti da un bel pò, e se nn fosse stata sgamata sai quante altre volte sarebbe successo???

204
Giuseppespartano (Guest) 02-08-2016 17:27

Scritto da giuly97top10
nuovo sondaggio : state tifando per il ceck ? così è più semplice,evitiamo tutte queste questioni giuridiche..

No.

203
deuce (Guest) 02-08-2016 17:04

@ Insalatiera76 (#1659993)

ancora un’altro che crede che sono 4000 euro …….sono molti molti di più……

202
Insalatiera76 (Guest) 02-08-2016 16:57

Scritto da king_scipion66

Scritto da Fil
@ emilio (#1659912)
guarda a mio avviso sei tu e la procura federale che siete confusi. Dalle intercettazioni non emerge un bel niente ma solo domande fatte al ceck su condizioni fisiche di colleghi. punto secondo di tali scommesse strane ne viene segnalata solamente una, quella in Marocco, con un importo ridicolo di 4 mila euro come una semifinale challenger. Ma davvero pensate che un giocatore che guadagna quasi 200 mila euro all’anno si compromette per una cifra del genere, e che ancora andando nel più ridicolo delle ipotesi sempre in base a queste fantasiose ricostruzioni dovrebbe essere divisa in tre?

Certo che si può compromettere!!! Mi permetto di dire che il gioco può diventare “una malattia” a prescindere dagli importi che si giocano, e che in qualsiasi caso, onde evitare queste situazioni spiacevoli, un “professionista” non dovrebbe nemmeno avvicinarsi a quel mondo. E credo che eticamente parlando della questione, un professionista con gente che bazzica quel mondo non dovrebbe avere nessun contatto. Alla fine siamo tutti bravi ragazzi, nessuno ha ammazzato nessuno, ma qualcosa di vero c’è sotto. Se poi qualcuno ritiene che tutto ciò sia accettabile ben venga. Personalmente a me tutto questo non piace, soprattutto se coinvolge un professionista.

Facciamo bene i conti: non consideriamo solo quello che Ceck adesso guadagna, ma anche le sue (ovvie, a questo punto) aspettative di un reddito da top 100 per una decina d’anni (che non è certo che ce la faccia, ma è probabile e lui certamente se lo aspetta come obiettivo minimo, per uno che è arrivato a 82 di BR a 23 anni).
Sulla base di questo dico (e lo ripeto dal primo post) che Ceck sarebbe il re degli imbecilli se si fosse rovinato per 4.000 euro da dividere in 3. Ma imbecille non è, si vede da come gioca.
E, come detto in post precedente, se è una malattia non si condanna, si cura.
Ma se invece, come mi pare traspaia dagli atti del processo, abbiamo solo un bravo ragazzo di 23 anni che è amico d’infanzia di un ludopatico, che gli chiede sistematicamente notizie dello stato di forma e di salute suo e dei compagni di allenamento per poi andare a scommetterci su… e se anche ogni tanto il bravo ragazzo ha la debolezza di dare all’amico qualche informazione pur sapendo che ci scommetterà sopra, la situazione non mi pare così eticamente compromessa.

201

Lascia un commento