Il ritorno di Rafa Copertina, Generica

Il ritorno di Rafael Nadal: mai darlo per vinto

27/04/2016 08:41 46 commenti
Rafael Nadal classe 1986, n.5 del mondo
Rafael Nadal classe 1986, n.5 del mondo

Di Rafa Nadal si è detto praticamente tutto negli ultimi 10 anni: ognuno di noi se appassionato realmente di tennis non può che riconoscere però al maiorchino una carriera incredibile, un dominio assoluto su terra battuta che ha saputo estendere anche ad altre superfici. È stato, e per certi versi continua a esserlo, la nemesi sportiva di Roger Federer, giocatore con cui vicendevolmente si è spartito titoli Slam sottraendosi affermazioni importanti e lottando equamente per il titolo di miglior giocatore degli anni 2000, Nole Djokovic permettendo.

Battaglie epiche, successi in serie nel suo feudo parigino e tanti, troppi infortuni che ogni volta hanno messo in dubbio un suo possibile ritorno ad alto livello. La sua vita sportiva è costellata di incognite fisiche e malelingue, con i corvi pronti a gridare alla sua fine sportiva che nell’ultimo anno e mezzo hanno immaginato che i loro desideri (…) si facessero finalmente realtà, pronti a saltellare e gioire dinanzi al suo funerale (sportivo). Quanto di più illogico e lontano dall’essere un vero tifoso, indipendente dall’amare o meno il proprio idolo. Soprattutto perché ancora una volta, si sono fatti i conti senza l’oste (Rafa): Nadal dopo un 2015 orribile che lo ha visto toccare il punto più basso della propria storia, ha ricominciato a fare quello che da sempre gli riesce meglio: vincere.
Il teatro della sua rinascita non poteva che essere la sua amata terra battuta: sul rosso sono tornate quelle sensazioni che sembravano essere andate perse per sempre, alzando al cielo nuovamente due trofei di prestigio che gli hanno permesso di riscrivere l’ennesimo record della sua carriera. A Montecarlo e Barcelona, rispettivamente contro Gael Monfils e Kei Nishikori, Rafa ha lanciato due messaggi importanti, ha ripreso a fare la voce grossa su terra battuta, spaventando quegli avversari che contavano di giocarsi le proprie carte nel circuito senza il forte rivale. Personalmente sono convinto che i veri avversari, quelli che amano le sfide pulite e spettacolari, in fondo sapevano che Nadal sarebbe tornato, soprattutto in quel periodo dell’anno in cui il richiamo del rosso diventa sempre più incessante, proprio mentre il rosso diventa un tabù per tanti altri.

Il tennis ha bisogno di personaggi come Nadal, forse gli “ultras” di Djokovic o Federer no, ma la purezza e la magia di questo sport assolutamente si: adesso questo ritorno prepotente e per certi versi inaspettato (almeno con tale forza…), rimescola ancora di più le carte in vista dell’appuntamento parigino. Se Madrid in casa e Roma dovessero confermare il maiorchino ad alti livelli, per la vittoria finale al Roland Garros, che sarebbe neanche a dirlo storica, ci sarà anche lui.
Il favorito a Parigi, a mio modo di vedere le cose, sarà ancora Novak Djokovic, crolli improvvisi e blackout prolungati del numero 1 al mondo permettendo, con il gap dal serbo che sicuramente in quest’ultimo mese si è però notevolmente ridotto per parte spagnola. E il bello di questo magnifico sport sta proprio in notizie come questo.


Alessandro Orecchio


TAG: ,

46 commenti. Lasciane uno!

fabio (Guest) 27-04-2016 21:46

Scritto da alexalex
@ anselmo (#1584321)
Il tennis è quello giocato, bene o male, da tutti i professionisti! Quello CHE PIACE A TE è quello che dici tu! E che ti paccia o no, l’eleganza e la raffinatezza dei colpi è solo una delle caratteristiche di ogni singlo giocatore! Ci sono altre doti, che magari tu non noti o non apprezzi, che fanno vincere comunque partite e trofei! Non è uno sport dove vince chi riceve il voto più alto da una giuria di esperti, ma dove sudare la maglietta più del tuo avversario può fare la differenza, per fortuna!

esatto

46
RafaNadal9900 27-04-2016 19:30

Solo dopo sfide contro Djokovic potremo capire se è ritornato il vero rafa…
Ah redazione rafa è stato nominato portabandiera Spagna a olimpiadi rio: credo che un articolo non guasti…

45
chrolli 27-04-2016 19:30

Direi che chi ama vedere delle belle partite di tennis non possa non essere contento del ritorno(si spera..)di Nadal.Poi ognuno può avere le proprie opinioni,io per esempio preferisco di gran lunga Roger e il fatto che perdesse/perda/perderà da Nadal non sposta di una virgola ciò che penso.Rafa il più grande di sempre su terra e Roger il più grande dell’era open in generale.Ma è un opinione,non una verità.Quindi viva Rafa e il suo grande talento e se altri tifosi hanno qualcosa da dire lo fanno perché sono ROSICONI :D

44
Tweeners 27-04-2016 19:29

Bisogna ammettere che allo stato attuale di forma Nadal è tornato a giocare bene:sta vicino alla riga di fondo e comanda col dritto che è tornato su buoni livelli.
Ma SICURAMENTE non è come il Nadal di una volta che dava 62 64 a Monfils. Io lo valuto attorno all’80%.
Con questo livello di gioco oltre ovviamente a Djokovic ci sono alcuni giocatori che sulla terra rossa sanno farsi valere che possono mettere in crisi il Nadal odierno vedi Thiem,Cuevas,Klizan,Fognini,Tsonga ed altri che non ho menzionato.
In questi 2 Mater 1000 di Maggio ne sapremo di più!

43
I love tennis (Guest) 27-04-2016 18:50

@ anselmo (#1584540)

Sei veramente poco intelligente,quasi infantile.Quando ho mai detto che preferisco Bellucci o Ferrer al gioco di Roger? E’ chiaro che ammirare Federer è sempre magico ed emozionante per un appassionato di tennis,ma su terra rossa a me piacciono le grandi battaglie,quelle degli arrotini,che tu tanto disprezzi,poi su erba i serve and volley,le volèe e i grandi colpi di Federer e altri vanno benissimo,così come su cemento.Ogni giocatore si specializza su una superficie ed esprime quel tipo di gioco,infatti Nadal su erba negli ultimi anni ha sempre faticato eppure due Wimbledon li ha vinti,sarà pure un arrotino ma è stato abbastanza versatile da vincere due slam su erba e tre su cemento.Per un arrotino mi sembra abbastanza inconsueto.Ogni giocatore ha la sua superficie,se non ami Nadal su terra aspetta l’erba inglese,che forse ti fa contento e perde di nuovo ai primi turni,dato che aspetti solo questo.

42
alexalex 27-04-2016 17:46

@ Kaiser (#1584336)

In parte è vero, ha concesso palle break in quantità industriale, però sulle palle break, già da indian wells, prendeva in mano il gioco, spingendo vicino alle righe, come faceva tempo fa.

41
Haas78 (Guest) 27-04-2016 17:07

@ isyde (#1584316)

E’ un pò restrittivo, non ci sono solo loro, ragionamento un pò assurdo

40
alexalex 27-04-2016 16:43

@ SilvioL (#1584499)

Anche io capisco le tue parole! Come gioca uno o l’altro può non piacere! Quello che sottolineavo all’altro amico è che sia l’inguardabile nadal che il favoloso federer fanno lo stesso sport! Poi ognuno può preferire chi vuole, ma senza pretendere con saccenza che ciò che preferisce lui sia meglio del resto!

39
Andi (Guest) 27-04-2016 15:55

Uno come nadal è immutabile uno stile di gioco che non si è mai visto e mai si vedrà. Ovvio non è uno stile bello da guardare però questo ragazzo federer e djokovic sono tra i più forti della storia di questo sport tutti con uno stile diverso non sopporto i commenti di chi dice spero che nadal si ritiri io invece spero che lui è federer giochino fino alla pensione

38
Palmeria (Guest) 27-04-2016 15:42

Scritto da francesco.giacomelli@virgilio.it
Scrivere che Rafa non abbia incontrato “nessuno” in questi due tornei è un po’ una sciocchezza anche perchè significherebbe che son tutti scarsi e siccome stiamo parlando di top ten non credo proprio sia così. Rafa ha giocato benissimo dimostrando di aver raggiunto una forma ottimale e allo stesso tempo emerge (già da qualche tempo) un complessivo calo competitivo dei giocatori migliori. Ancora qualche settimana prima di Parigi, le cose nel tennis cambiano in fretta.

A parte che chi vince( in qualunque modo) ha sempre ragione, ma poi non trovo assolutamente noioso il tennis di Rafa, leggermente più noioso quello di nole semmai..

37
anselmo (Guest) 27-04-2016 14:55

I LOVE TENNIS
Però chissa perché, la maggioranza la pensa come me
Guardati la risposta di SilvioL, forse ha chiarito il concetto.
Comunque ribadisco, ti piacciono gli arrotini,quelli che non scendono a rete manco gli mettessi il primo premio sotto rete, continua a guardarli cosa ti devo dire??????
Per fortuna la maggioranza la pensa come me!!!!!!!!!!
Meglio 20 minuti di ROGER in giornata non dico esagerata, in buona giornata che un set di FERRER contro BELLUCCI/BATISTA AGUT insomma tra i tuoi preferiti!!!!!

36
giuseppe (Guest) 27-04-2016 14:53

Dire che nadal a vinto due tornei senza esserci nessuno be , murray , wawrinka , thiem , monfils , niscikori , kolosciberg solo per elencarli qualcuno sono come dite voi scarsi !!! io credo che il nadal di questo momento avrebbe tritati anche un djokovic apparso nelle ultime partite di miami in uno stato confusionale , e abbiamo visto cosa a fatto a montecarlo , preso a pallate da vesely , e poi djokovic sulla terra fa pieta’ a vedero , anche quest’anno il roland garros lo vedra’ con il binocolo perche non sopporta il caldo sopratutto quello che gli manda adosso l’ uragano nadal , state zitti e non criticate questo vero campione che a record e contro record sulla terra e per arrivarci bisogna scalare montagne altissime che nessuno al mondo puo arrivarci , 9 roland garross ,parigi 9 masters 1000 , montecarlo 9 atp 500 barcellona altro che record semplicemente universale .

35
SilvioL (Guest) 27-04-2016 14:45

Scritto da alexalex
@ anselmo (#1584321)
Il tennis è quello giocato, bene o male, da tutti i professionisti! Quello CHE PIACE A TE è quello che dici tu! E che ti paccia o no, l’eleganza e la raffinatezza dei colpi è solo una delle caratteristiche di ogni singlo giocatore! Ci sono altre doti, che magari tu non noti o non apprezzi, che fanno vincere comunque partite e trofei! Non è uno sport dove vince chi riceve il voto più alto da una giuria di esperti, ma dove sudare la maglietta più del tuo avversario può fare la differenza, per fortuna!

Capisco le tue parole, ma… Lo sport è uno spettacolo e per prima cosa deve piacere a chi lo guarda. E per me il gioco di Nadal è inguardabile.

34
El rebaton (Guest) 27-04-2016 14:19

Ai giornalisti fa comodo avere un tale Nadal e titolare articoli con “Il ritorno di Nadal”, “Mai darlo per finito”, “Decima vittoria al Roland Garros”, “Entra nella storia”. Se poi è una storia pulita o no lo sapremo prima o poi. Ci sono evidenze empiriche di come rispetto al mese scorso il suo gioco sia cambiato. Vorrei che qualche giornalista mi spiegasse come mai la sua palla che non superava la linea di servizio ora ha guadagnato profondità, il suo servizio che era facilmente gestibile dall’avversario in risposta ora è più incisivo, ,prima arrivava male sulla palla ora dopo 20 colpi colpisce molto meglio. E non mi basta la risposta “è entrato in forma”. Ovvero attenderò qualche idea concreta e fondata dalla sigra Bachelot.

33
alexalex 27-04-2016 13:43

@ anselmo (#1584321)

Il tennis è quello giocato, bene o male, da tutti i professionisti! Quello CHE PIACE A TE è quello che dici tu! E che ti paccia o no, l’eleganza e la raffinatezza dei colpi è solo una delle caratteristiche di ogni singlo giocatore! Ci sono altre doti, che magari tu non noti o non apprezzi, che fanno vincere comunque partite e trofei! Non è uno sport dove vince chi riceve il voto più alto da una giuria di esperti, ma dove sudare la maglietta più del tuo avversario può fare la differenza, per fortuna!

32
alexalex 27-04-2016 13:36

@ isyde (#1584217)

Anche se la misura di questo ritorno è ancora ttta da dimostrare, non sono tanto gli avversari a voler dire qualcosa finora, quanto il modo in cui li ha battuti! La profondità del diritto, le angolazioni del rovescio, e l’atteggiamento nei punti decisivi e nelle palle break, secondo me, vogliono già dire qualcosa!

31
alexalex 27-04-2016 13:28

@ I love tennis (#1584341)

Perdi ancora tempo dietro a psycho two bottles??

30
Bonnie75 (Guest) 27-04-2016 12:57

@ radar (#1584344)

Perfetto Grazie :razz:

29
radar 27-04-2016 12:55

Scritto da Bonnie75
E’ da un po’ che lo dico…..Il Rolando quest’anno è di Rafa, appena escono le quote ci faccio una bella puntata di euro

Se è per quello falla da subito la puntata: Rafa W è dato @ 3,50.

28
I love tennis (Guest) 27-04-2016 12:54

@ anselmo (#1584321)

E per altro ridurre il tennis a solo quei nomi è limitante,mi immagino la tua tragedia quando anche Roger smetterà,se non seguirai più questo sport vuol dire che non lo ami davvero,io continuerò a seguirlo ugualmente,perchè i campioni vanno e vengono,ma la bellezza del tennis resta sempre.

27
I love tennis (Guest) 27-04-2016 12:51

@ anselmo (#1584321)

@ anselmo (#1584321)

Il tuo è sbagliato,dovrebbe essere odio l’arrotino.E quindi? Il tennis di un pluricampione come Nadal non può piacere? Trovami un dritto uguale al suo,potenzialmente è tra i migliori che abbia mai visto.L’estetica non è tutto,altrimenti come ti spieghi che un atleta fisicamente eccezionale come lui ha battuto svariate volte Federer? E gli altri che hai citato saranno anche più tecnici di Nadal ma non puoi dire che non sappia giocare a tennis,su terra sa fare tutto.

26
Kaiser (Guest) 27-04-2016 12:50

“Il ritorno di Nadal”
Per come la vedo io Nadal non tornerà più come prima…è piuttosto una nuova versione, una situazione analoga a quella di Federer
Nadal ha acquisito fiducia, le cose ultimamente “girano bene” pure nei momenti di difficoltà…è tornato forte mentalmente
Però io pure in quest’ultimo mese ho visto un Nadal falloso e spesso in balia del gioco degli avversari

25
anselmo (Guest) 27-04-2016 12:28

I love tennis
Nickname totalmente sbagliato,scusami se te lo dico
Il Tennis con la T maiuscola è quello giocato da Federer,Mcenroe,Edberg,Laver,Sampras,Becker e altri

24
Bonnie75 (Guest) 27-04-2016 12:27

E’ da un po’ che lo dico…..Il Rolando quest’anno è di Rafa, appena escono le quote ci faccio una bella puntata di euro

23
isyde 27-04-2016 12:24

Scritto da mattia
@ isyde (#1584217)
Ma come fai a dire che non ha battuto nessuno in questi due tornei come faiiiiii……. ma se ha battuto thiem ,wawrinka ,murray,monfils,nishikori e fognini che tutti tennisti che amano la terra e ci giocano molto bene ….chi manca da battere di top sulla terra nessuno credo federer fa ridere ,berdych ancora di più l unico che manca è djokovic che vedremoo
UN PO DI OBIETTIVITÀ (sempre se segui abbastanza il tennis )

io ho parlato di top player… cioè quei 2 li.

22
pallettaro (Guest) 27-04-2016 12:09

@ anselmo (#1584276)

Anche io la pensavo come te.
Mai amato Rafa. Ma ora inizio a tenermelo stretto.
Quando vedo giocare i vari Bautista Agut, i vari Carreno Busta, Ramos, Montanes, Ferrer, Munar, Granollers mi sento male. Il disgusto è tale che mi tocca santificare Rafa.
E il confronto di stili che prima c’era ora non c’è più. Con Nole non c’è un confronto di stili, vince quello più forte fisicamente.
Rafa era forte grazie a Roger e Roger è stato forte nonostante Rafa.

21
pallettaro (Guest) 27-04-2016 12:01

@ francesco.giacomelli@virgilio.it (#1584280)

Ha avuto due partite molto difficili. La prima l’ho vista dal vivo a Montecarlo ed è stata quella contro Murray dove per una quarantina di minuti ho visto un Rafa davvero scoraggiante in quanto a pochezza tecnica.
Finchè Andy era in piedi (durissimo match con Paire turno prima) non c’era nessun paragone possibile tra i due. Dopo il recupero nel secondo set Nadal ha continuato a lottare mentre Andy non aveva voglia di lottare per perdere. Demerito di Andy, ma Nadal dimostra di avere l’umiltà di lottare.
Altra partita dura dove ho visto un buon Nadal è stata quella contro Thiem. Lì ha giocato molto bene contro un Thiem davvero ostico e che correva quanto lui. Poco per dire che il Nadal stratosferico sia tornato.
Barcellona non fa nessun testo. E’ come Halle per Federer. Non è che vincendo Halle Federer lo possiamo incoronare nuovo re come era 8 anni fa.
Stessa cosa Rafa che a Barcellona non ha battuto nessuno.
Fognini era fuori condizione, ed è bastato per portarlo al tie break.
Nishikori è un gran perdente. Ha fatto di tutto per perdere nonostante abbia il tennis per vincere con tutti. Ma nei momenti importanti il giapponese si scioglie come il grasso sulla ciappa e fa delle scelte incomprensibili. Scende male a rete e sbaglia la volè anche quando scende bene. Ma il punto è che Rafa era il solito leone, mentre Key era il solito agnellino. D’altra parte uno che conduce 7-3 nei precedenti con Cilic deve giustamente perderne la partita più importante, la finale dell’UsOpen. Bellissimo runner up!

20
I love tennis (Guest) 27-04-2016 11:41

@ anselmo (#1584276)

Psycho two bottles gioca meglio di te a tennis,rassegnati :mrgreen:

19
francesco.giacomelli@virgilio.it (Guest) 27-04-2016 11:33

Scrivere che Rafa non abbia incontrato “nessuno” in questi due tornei è un po’ una sciocchezza anche perchè significherebbe che son tutti scarsi e siccome stiamo parlando di top ten non credo proprio sia così. Rafa ha giocato benissimo dimostrando di aver raggiunto una forma ottimale e allo stesso tempo emerge (già da qualche tempo) un complessivo calo competitivo dei giocatori migliori. Ancora qualche settimana prima di Parigi, le cose nel tennis cambiano in fretta.

18
anselmo (Guest) 27-04-2016 11:26

Purtroppo i risultati di questo ultimo periodo confermano l’articolo
Mi auguro(vivamemte) che sia solo un periodo molto breve.
Sono stufo di vedere PSYCHO TWO BOTTLES e il suo tennis, sicuramente vincente, ma brutto a vedersi, noioso e ripetitivo (salvo non trovi giocatori diversi da lui-ad esempio FOGNINI,WAWRINKA,FEDERER) ma se trova giocatori come FERRER, o i vari spagnoli o sudamericani in genere sai che due p…. :cry: :mad:

17
I love tennis (Guest) 27-04-2016 11:18

@ isyde (#1584217)

Va beh si è capito che stamattina ti sei svegliato per scrivere cavolate.Non ha battuto nessuno? Evidentemente non hai visto le partite,Murray,Monfils e Nishikori non sono mica tre gregari qualsiasi.

16
Haas78 (Guest) 27-04-2016 10:44

@ radar (#1584222)

In effetti le fasi di avvicinamento al RG ci diranno i reali valori in campo

15
Haas78 (Guest) 27-04-2016 10:42

@ carlitos (#1584232)

Difficile

14
Haas78 (Guest) 27-04-2016 10:42

@ isyde (#1584217)

Guardando il tennis messo in campo non mi sembra tanto questione di riposo degli altri, basti vedere la finale con il giapponese, i recuperi e la solidità messa in campo, pur con alcune sbavature, poi che non sia al livello del 2013 questo mi sembra evidente.
Tra i top 5 e quelli che seguono al momento sembrerebbe l’unico a poter dare qualche fastidio al serbo, altri scontano un momento di pausa/discontinuità, magari dalle prox sett vedremo qualche inversione di tendenza in questo senso

13
mattia (Guest) 27-04-2016 10:34

@ isyde (#1584217)

Ma come fai a dire che non ha battuto nessuno in questi due tornei come faiiiiii……. ma se ha battuto thiem ,wawrinka ,murray,monfils,nishikori e fognini che tutti tennisti che amano la terra e ci giocano molto bene ….chi manca da battere di top sulla terra nessuno credo federer fa ridere ,berdych ancora di più l unico che manca è djokovic che vedremoo
UN PO DI OBIETTIVITÀ (sempre se segui abbastanza il tennis )

12
carlitos (Guest) 27-04-2016 10:23

Grazie rafa!!! Cosi anche per quest’ anno nole dice ciao ciao al RG….

11
bad_player (Guest) 27-04-2016 10:04

E’ presto per dire se è tornato e soprattutto per quanto tempo, di sicuro sono tornati i nadaliani nel forum!! :mrgreen: :mrgreen:

10
Phoedrus (Guest) 27-04-2016 09:56

Premetto che non sono tifoso di Nadal. Preferisco altri tennisti.

Riconosco pero’ che ha ritrovato continuita’ e vinto match con l’autorevolezza di un tempo.
Non tornera’ numero 1, ma e’ il principale candidato per vincere il RG quest’anno, insieme a Djokovic.
Murray, Federer e Wawrinka li vedo dietro.

Sulla terra rossa al momento Nadal e’ fra i piu’ forti.

9
radar 27-04-2016 09:56

Con la testa e la costanza, con la pervicacia e la volontà che si ritrova Rafa, darlo anzitempo sul viale del tramonto è un grosso sbaglio.

Questo è il tempo di Djokovic e sarà difficile intaccare il predominio del serbo, ma se c’è uno che può riuscirci è proprio Nadal e se c’è una superficie dove questo è possibile è proprio l’argilla.

Madrid e Roma ci diranno a che punto sono Nole e Rafa, prima che i 2 facciano poi i conti veri a Parigi.

8
mariano (Guest) 27-04-2016 09:53

Non ho capito che significa la frase: “forse gli ultras di Diokovic e Federer no”. Loro non hanno bisogno di Nadal? E perché?

7
isyde 27-04-2016 09:45

più che ritorno di Nadal… parlerei di RIPOSO degli altri.
o vogliamo negare che nei due tornei, da lui vinti, praticamente non ha incontrato un top player ( a parte murray… che con la terra rossa ci litiga)
gli altri big, sono praticamente assenti dal circuito da almeno due settimane.
se Fognini, incontrato a Barcellona, avesse avuto 10 giorni di allenamento in più nelle gambe, forse adesso parleremmo di altro.
aspettiamo gli slam e i 5 set ( e il ritorno degli altri ) per parlare di ” ritorno di Nadal.
P.S.
pure Nadal tiene gli ULTRAS

6
Bibi (Guest) 27-04-2016 09:44

Affermazioni di chi non ha visto giocare Rafa (o non lo ha visto fino al 2012) e quindi non riesce a fare i paragoni tra il prima e il dopo.
E’ in un momento di grazia, d’accordo, ma corre la metà e il dritto viaggia la metà. Ha recuperato un po’ di grinta e soprattutto un po’ di costanza e voglia di lottare, ma se Djokovic rimane quello dell’anno scorso – o anche leggermente meno – non credo ci sia molta storia.

Certo, il tennis è imprevedibile…

5
massimo (Guest) 27-04-2016 09:38

@ Shuzo (#1584212)

Invece è tornato intanto vincerà la decima a Parigi e chiuderà l’anno al numero 2 al mondo poi quest altr anno si avvicinerà molto a Nole in classifica …

4
Shuzo (Guest) 27-04-2016 09:35

Francamente non saprei quanto sia logico parlare adesso di “ritorno di Nadal”. Certo è tornato a battere giocatori che non hanno l’ambizione di vincere prove dello Slam ma Rafael è stato per 3 anni il numero 1 del mondo ed è il più grande tennista su terra rossa di tutti i tempi. Francamente non credo che potrà tornare numero 1 del mondo e probabilmente neanche rivincere un titolo dello Slam. Se avvenisse, sarei il primo a stupirmene. Questo trionfo a Barcellona è poca cosa rispetto al suo passato blasone. Certamente è indice che lui è un grande lottatore che non si arrende mai. Tanti altri al suo posto si sarebbero ritirati da un pezzo. Ma da qui a rivederlo lottare alla pari con Djokovic, direi che ce ne corre.

3
Paolo (Guest) 27-04-2016 09:01

E’ un grandissimo Ed e’ un enorme piacere vederlo ritornare a grandi livelli ovvero a quelli Che competono ad un campione come lui. Forza Rafa

2
taxidriver (Guest) 27-04-2016 08:50

Prima di parlare di chi è favorito tra nole e rafa aspetterei a vedere Madrid e roma, nole mi sembra superiore ora, ,rafa è stato bravo però c’è anche da dire che a barcelona è arrivato in finale senza affrontare nessuno, a montecarlo thiem e murray sono crollati mentalmente e fisicamente dopo 1 ora di buon tennis, sapevamo tutti anche prima di questi 2 tornei che nadal poteva mettere in difficoltà nole sulla terra battuta, c’è da dire che onestamente a parte loro due non ci sono specialisti della terra battuta, wawrinka è discontinuo, roger è al rientro quindi i titoli è chiaro che se li giocano loro 2

1

Lascia un commento