Statistiche e Tennis ATP, Copertina, Generica

Un’analisi del movimento tennistico maschile nelle nazioni con almeno un Top50

25/02/2016 08:30 63 commenti
Un'analisi del movimento tennistico maschile nelle nazioni con almeno un Top50
Un'analisi del movimento tennistico maschile nelle nazioni con almeno un Top50

Considerando le 25 nazioni che hanno almeno un Top50 nel ranking maschile (aggiornato al 22 Febbraio), è stata effettuata una semplice analisi statistica contando il numero di top player in ogni nazione prendendo in esame rispettivamente la top50, la top100, la top 200 ed infine la top500.

Il numero di giocatori inseriti in un top ranking appartenenti ad una nazione può essere considerato come un indicatore del movimento tennis nel paese, infatti fornisce un dato di insieme più ampio rispetto ad esempio al ranking per nazioni calcolato attraverso i risultati in Coppa Davis (riportato in ultima colonna). In questa speciale classifica l’Italia si piazza al quarto posto presentando ben 33 giocatori nella Top500, dietro solo a Francia (42), Stati Uniti (40) e Spagna (36). Se consideriamo invece la Top100 e la Top200, quinto posto per l’Italia, scavalcata anche dall’Argentina. Rispetto al ranking Davis (considerando solo queste 25 nazioni), dove l’Italia occupa il nono posto, le più grandi differenze riguardano quelle nazioni (Svizzera su tutte) che hanno 2 top player ma con pochi altri giocatori alle spalle. Curioso il caso di Uruguay e Lussemburgo che hanno un giocatore in Top50 (Cuevas e Muller) e non hanno altri giocatori oltre a loro in Top500.


Andrea Marletta


TAG:

63 commenti. Lasciane uno!

Avec Double Cordage 26-02-2016 15:06

@Radames mi ha steso l’influenza, direi quasi una polmonite, ad ogni modo sono quasi guarito, spero di essere OK per la settimana prossima. Grazie per l’attenzione, la Francia come top 500 si piazza tra Argentina e Portogallo

CRO 4,2/10= 0,42
LUX 0,5/1= 0,5 *
BEL 11/15= 0,73
CZK 10,7/14= 0,76
SVK 5,4/7= 0,77
SRB 9,5/12= 0,79
AUT 8,5/10= 0,85
AUS 23/22= 1,04
ESP 46/36= 1,28
SUI 8/6= 1,33
ARG 41/27= 1,52
FRA 66/42= 1,57
POR 10,6/6= 1,77
BUL 7,2/4= 1,8
ITA 60/33= 1,82
GER 82/25= 3,28
URU 3,4/1= 3,4
GBR 63/15= 4,2
CAN 35/6= 5,83
UKR 45/6= 7,5
USA 322/40= 8,05
RUS 142/15= 9,47
JAP 127/13= 9,77
SAF 53/4= 13,25
BRA 200/15= 13,33

63
Radames 25-02-2016 20:12

Scritto da Avec Double Cordage
confrontando con la popolazione totale di ogni paese, risalta la Croazia, che con circa 4 milioni di abitanti risulta avere un top 100 per ogni milione di abitanti.
Confrontando con Francia (66 milioni) e USA (322 milioni) si ha un top 100 ogni 6,6 milioni di abitanti in Francia ed un top 100 ogni 46 milioni di abitanti in USA.
la classifica completa di
“milioni di abitanti per un top 100″
LUX 0,5/1= 0,5* (caso particolare essendoci soli 500.000 abitanti)
CRO 4,2/4= 1,05
SRB 9,5/4= 2,375
ESP 46/15= 3,06
URU 3,4/1= 3,4
CZK 10,7/3=3,57
SUI 8/2= 4
POR 10,6/2=5,3
SVK 5,4/1=5,4
AUS 23/4= 5,75
ARG 41/6= 6,8
FRA 66/10= 6,6
BUL 7,2/1= 7,2
AUT 8,5/1= 8,5
BEL 11/1= 11
ITA 60/5= 12
UKR 45/3= 15,3
CAN 35/2= 17,5
GER 82/4= 20,5
GBR 63/3= 21
RUS 142/4=35,5
USA 322/7=46
SAF 53/1= 53
JAP 127/2=63,5
BRA 200/1=200
manca la Slovenia (probabilmente perché non ha top 50) ma con soli 2 milioni di abitanti dovrebbe avere una buon risultato nella seguente
classifica completa di
“milioni di abitanti per un top 500″
CRO 4,2/10= 0,42 (un top 500 ogni 420.000 abitanti, praticamente un buon professionista in ogni città medio grande)
LUX 0,5/1= 0,5 *
BEL 11/15= 0,73
CZK 10,7/14= 0,76
SVK 5,4/7= 0,77
SRB 9,5/12= 0,79
AUT 8,5/10= 0,85
AUS 23/22= 1,04
ESP 46/36= 1,28
SUI 8/6= 1,33
ARG 41/27= 1,52
POR 10,6/6= 1,77
BUL 7,2/4= 1,8
ITA 60/33= 1,82
GER 82/25= 3,28
URU 3,4/1= 3,4
GBR 63/15= 4,2
CAN 35/6= 5,83
UKR 45/6= 7,5
USA 322/40= 8,05
RUS 142/15= 9,47
JAP 127/13= 9,77
SAF 53/4= 13,25
BRA 200/15= 13,33

complimenti. Interessante. Nella seconda statistica, ti sei scordato la Francia. Comunque complimenti. Giornatona a lavoro?

62
marvar (Guest) 25-02-2016 17:12

Purtroppo con l infortunio di fogna a breve non avremo piu’ un top 50!!

61
bao.bab (Guest) 25-02-2016 16:20

Scritto da magilla

Scritto da bao.bab

Scritto da magilla

Scritto da Destinostrano

Scritto da stankosky
federer…………un caso…..
wawrinka…… un’altro caso……
rossett….. un’altro caso…..
hlasek….. un altro caso…..
hingis….. un altro caso……
schnyder….. un caso….
Bacsinszky… un altro caso…
seguo il tennis da 35 anni e io di casi italiani non ne ho visti se non qualche vero caso nel nostro tennis femminile, nel maschile zero assoluto.!!!!
la realtà che sono numeri drogati perchè da noi i giocatori mediocri vanno avanti a giocare, negli altri paesi lasciano stare, vanno a lavorare. Di avere giocatori over 25 o 30 nei top 500 non conta niente anzi è indice di vera mediocrità sociale!!!!!!!

hingis ad easmpio e slovacca na come molti si nazionalizzano svizzeri fai un po te perche ahaha

wawrinka e hlasek (come pure la bencic) sono cechi…hingins slovacca,bacsinzky ungherese…..insomma….che colpa ne ha la fit se le nostre extra comunitarie dell’est europeo fanno tutte le badanti!

Wawrinka e’ di Losanna come la Bacsinszky ed anche La Bencic e’ nata in Svizzera. Di fatto anche la Hingis e’ decisamente piu’ svizzera di quanto la Sharapova non sia Russa o la Giorgi Italiana.
Secondariamente essendo nata in Slovacchia sarebbe comunque comunitaria (…cosa che non e’ essendo Svizzera…) cosi’ come lo sono anche quelli nati in Rep. Ceca. od in Ungheria…

pero’ i genitori trasmettono le passioni sportive più’ tipiche dei loro paesi……non vorrai dirmi che è un caso che nessuno di questi ha genitori entrambi svizzeri….le stesse sadikovic,golubic e masarova neo stelline del tennis svizzero….non mi sembra che abbiano proprio dei cognomi del posto……

…Insomma nel bene e nel male non siamo piu’ nel 1950… il muro di Berlino non c’e’ piu’ da 30 anni e almeno per ora ancora c’e’ la libera circolazione in Europa… cosa e’ che quindi identifica un’atleta con una nazione? Andrew Howe lo possiamo definire italiano? ci uscii una ventina di anni fa a Rieti… Andrew parlava un reatino cosi’ stretto da fare invidia ai contadini della zona… era a tutti gli effetti un ragazzo di li’ con ottime qualita’… il fatto che sia nero o di madre extracomunitaria (perche’ gli americani, come gli svizzeri comunitari non sono) ne fa un mezzo sangue o qualcosa del genere? La Svizzera e’ da sempre stata un polo di attrazione, un meltin’ pot, delle diverse culture europee… se poi tu fossi capace di spiegarmi cosa identifichi uno svizzero a parte l’orologio ed il conto in franchi ne sarei felice… per il resto Kyrgios e’ australiano ed il primo svedese nel ranking atp e’ un semisconosciuto coloured…

60
loki1875 25-02-2016 16:04

@ Gabriele da Ragusa (#1537227)

Ottima analisi. Il problema tra l’altro è destinato a diventare ancora più grave, perchè dalle classifiche attuali si vede chiaramente che l’età media si sta alzando, ci sono non più di 50 under 25 nei primi 200 al mondo (classifica che può definirti a tutti gli effetti professionista) di questi nemmeno 15 sono under 21 e la federazione già a 18 anni ti lascia più o meno solo a quanto ho capito, qualcosa si dovrà pur fare, altrimenti a poter puntare ad una carriera di tennis saranno sempre meno persone. Il tennis è uno sport bellissimo e sarebbe un peccato se fosse destinato solamente ad una elite.

59
Avec Double Cordage 25-02-2016 15:54

confrontando con la popolazione totale di ogni paese, risalta la Croazia, che con circa 4 milioni di abitanti risulta avere un top 100 per ogni milione di abitanti.
Confrontando con Francia (66 milioni) e USA (322 milioni) si ha un top 100 ogni 6,6 milioni di abitanti in Francia ed un top 100 ogni 46 milioni di abitanti in USA.

la classifica completa di
“milioni di abitanti per un top 100″

LUX 0,5/1= 0,5* (caso particolare essendoci soli 500.000 abitanti)
CRO 4,2/4= 1,05
SRB 9,5/4= 2,375
ESP 46/15= 3,06
URU 3,4/1= 3,4
CZK 10,7/3=3,57
SUI 8/2= 4
POR 10,6/2=5,3
SVK 5,4/1=5,4
AUS 23/4= 5,75
ARG 41/6= 6,8
FRA 66/10= 6,6
BUL 7,2/1= 7,2
AUT 8,5/1= 8,5
BEL 11/1= 11
ITA 60/5= 12
UKR 45/3= 15,3
CAN 35/2= 17,5
GER 82/4= 20,5
GBR 63/3= 21
RUS 142/4=35,5
USA 322/7=46
SAF 53/1= 53
JAP 127/2=63,5
BRA 200/1=200

manca la Slovenia (probabilmente perché non ha top 50) ma con soli 2 milioni di abitanti dovrebbe avere una buon risultato nella seguente

classifica completa di
“milioni di abitanti per un top 500″

CRO 4,2/10= 0,42 (un top 500 ogni 420.000 abitanti, praticamente un buon professionista in ogni città medio grande)
LUX 0,5/1= 0,5 *
BEL 11/15= 0,73
CZK 10,7/14= 0,76
SVK 5,4/7= 0,77
SRB 9,5/12= 0,79
AUT 8,5/10= 0,85
AUS 23/22= 1,04
ESP 46/36= 1,28
SUI 8/6= 1,33
ARG 41/27= 1,52
POR 10,6/6= 1,77
BUL 7,2/4= 1,8
ITA 60/33= 1,82
GER 82/25= 3,28
URU 3,4/1= 3,4
GBR 63/15= 4,2
CAN 35/6= 5,83
UKR 45/6= 7,5
USA 322/40= 8,05
RUS 142/15= 9,47
JAP 127/13= 9,77
SAF 53/4= 13,25
BRA 200/15= 13,33

58
magilla 25-02-2016 15:48

Scritto da bao.bab

Scritto da magilla

Scritto da Destinostrano

Scritto da stankosky
federer…………un caso…..
wawrinka…… un’altro caso……
rossett….. un’altro caso…..
hlasek….. un altro caso…..
hingis….. un altro caso……
schnyder….. un caso….
Bacsinszky… un altro caso…
seguo il tennis da 35 anni e io di casi italiani non ne ho visti se non qualche vero caso nel nostro tennis femminile, nel maschile zero assoluto.!!!!
la realtà che sono numeri drogati perchè da noi i giocatori mediocri vanno avanti a giocare, negli altri paesi lasciano stare, vanno a lavorare. Di avere giocatori over 25 o 30 nei top 500 non conta niente anzi è indice di vera mediocrità sociale!!!!!!!

hingis ad easmpio e slovacca na come molti si nazionalizzano svizzeri fai un po te perche ahaha

wawrinka e hlasek (come pure la bencic) sono cechi…hingins slovacca,bacsinzky ungherese…..insomma….che colpa ne ha la fit se le nostre extra comunitarie dell’est europeo fanno tutte le badanti!

Wawrinka e’ di Losanna come la Bacsinszky ed anche La Bencic e’ nata in Svizzera. Di fatto anche la Hingis e’ decisamente piu’ svizzera di quanto la Sharapova non sia Russa o la Giorgi Italiana.
Secondariamente essendo nata in Slovacchia sarebbe comunque comunitaria (…cosa che non e’ essendo Svizzera…) cosi’ come lo sono anche quelli nati in Rep. Ceca. od in Ungheria…

pero’ i genitori trasmettono le passioni sportive più’ tipiche dei loro paesi……non vorrai dirmi che è un caso che nessuno di questi ha genitori entrambi svizzeri….le stesse sadikovic,golubic e masarova neo stelline del tennis svizzero….non mi sembra che abbiano proprio dei cognomi del posto……

57
magilla 25-02-2016 15:43

Scritto da mirko.dllm

Scritto da Luciano.N94
@ pibla (#1537105)
Vuoi dire che ad esempio,la Pennetta o la Vinci o Seppi o Fognini,se non fossero stati italiani ma svizzeri,sarebbero stati numeri 1?

Numero 1 non saprei,ma quello che è certo,è che sarebbero esplosi prima,soprattutto le ragazze,e per quanto riguarda i nostri tennisti,nel maschile avrebbero ottenuto un best ranking migliore.Un altro dato,esulando un pò dal discorso,è che un’ottima scuola tennistica e un ottimo movimento nazionale,si vede in un certo senso proprio dai periodi di crisi,e quanto impiega ad uscirne.L’esempio dell’Australia,è a mio avviso illuminante.Sembravano destinati anche loro a sparire dalla geografia del tennis che conta,dopo Hewitt,ma il settore tecnico australiano,lavorando bene,e sapendo cosa doveva fare e come intervenire,alla fine ha sfornato una serie di giovani forti ed interessanti,giusto?

pero’ fate dei paragoni assurdi…..l’australia è un paese con una grande tradizione tennistica…..l’italia che ci piaccia o no non l’ha mai avuta…..quanti genitori amano il tennis tanto da trasmetterlo al figlio fin da subito…pochissimi!….bisogna tenere anche conto della cultura sportiva e quindi delle tradizioni di un paese.
e poi godiamoci i ns giocatori senza pensare a quello che sarebbero stati con i se e con i ma!…..anche questi sono discorsi di bassa cultura sportiva!

56
frittella (Guest) 25-02-2016 15:31

Scritto da loki1875
@ stankosky (#1537028)
Anche in Italia esistono sport più remurenativi
Un buon calciatore di serie C guadagna quanto Lorenzi. Con la differenza che Lorenzi per arrivare dove è arrivato ha dovuto investire un po’ di soldi, un calciatore di Serie C molti meno.
Anche con il basket, la pallavolo e il ciclismo ad alti livelli immagino si guadagni di più.
Il tennis si inizia massimo a 5-6 anni, già sai se sei un talento fisico?

forse anni fa ora non più, in serie C è raro trovare giocatori che prendono più di 50mila euro l’anno. guarda i premi di lorenzi, oltre i 2milioni di dollari. e comunque il calcio è uno sport di squadra privato, il calciatore è un dipendente. il tennis è di suo uno sport elitario perchè è uno sport single e quindi “o te la cavi da solo o ciao”

55
Gabriele da Ragusa 25-02-2016 15:23

Scritto da loki1875
@ bao.bab (#1537081)
Sei sicuro? Prima avevo detto a caso senza informarmi. Ho visto il ciclismo ad esempio. Ci sono 22 ciclisti che guadagnano più di 1 milione di euro all’anno netti. Prendiamo un tennista a caso Gasquet top 10 con una buona carriera alle spalle. Ha vinto finora 13 milioni di dollari, prima delle tasse. Direi che come top siamo lì.
Diverso è il discorso per gli altri. Lorenzi finora ha guadagnato 2,2 milioni di dollari. Dividiamo per 10-11 anni (sono anche più) sono nemmeno 200mila euro, a questi togli le tasse, i costi delle trasferte e quello degli allenatori.
In serie C a parte qualche caso gli stipendi li pagano, un buon attaccante stà vicino ai 100000 euro l’anno netti senza alcuna spesa.
Con la differenza che Lorenzi è il numero 4 d’Italia e come abbiamo visto a livello di top 100 è la 5-6 nazione al mondo, un attaccante di serie C non è decisamente il 4 giocatore in Italia.
Il problema del tennis è che più vai giù più la situazione peggiora, il 200imo al mondo non riesce a vivere di tennis, il 200 giocatore di calcio al mondo vive decisamente bene, a basket è in NBA quindi anche lui vive bene e così per molti altri sport.
Con il grosso problema che se mio figlio volesse provare a fare il calciatore potrebbe farlo, se volesse fare il tennista non potrei permettermelo

Tutto vero ed e’ da una vita che dico qst cose. Alcuni spunti…
Ormai in serie C, salvo gente che scende di categoria, 100k netti nn li prende quasi piu nessuno se nn a benevento, lecce o piazze strane cm pavia dove sn arrivati i cinesi cm proprietari. Ma capisco il paradosso che hai proposto e concordo.
E’ anche vero pero che il 100 esimo giocatore di serie A che ti prende i suoi 350-400k netti all’anno e’ individualmente paragonabile a lorenzi in quanto singolo atleta ma la differenza e’ che lorenzi gareggia e compete cm “se stesso” mentre il calciatore e’ un dipendente che compete cm squadra. Quindi ufficialmente sn paragoni logici e comprensibili ma che purtroppo difficilmente saranno la base per dei veri cambiamenti. Perche alla fine uno e’ uno sport individuale e l’altro di squadra, nn ci sn c…zi.
Semmai va rivisto il modello. I tornei “girano” e sn seguiti grazie ai top50 (top10 in particolare) ma molti di loro provengono da situazioni familiari ed economiche disastrose.
Parte tutto da itf, challenger e anche 250 che nessuno cita ma che dovrebbero dare piu soldi nei primi turni.
Al di la degli ultimi aumenti negli itf io dico che e’ fattibile se nn l’ospitalita’ qnt meno fare cm nei tornei open che dai il montepremi tipo a partire dagli ottavi-quarti. In qst modo, magari a fronte di una maggiore ingiustizia apparente, chi e’ veramente forte e arriva alla fine rientra delle spese.
Altrimenti nn puo essere chiamato circuito professionistico quello itf visto che comporta di default gia perdite.
Nn bisogna affatto incentivare una carriera dignitosa da itf o challenger visto che concordo debbano restare circuiti da rampa di lancio ma nemmeno obbligare a perdite in partenza.
Io gestore ti do gli strumenti per condurre una esistenza dignitosa e coprire le spese (e un minimo investire il rimanente sull’attivita’. Tu tennista, che siate i Naso, Trevisan, Virgili, i Giacalone di turno che a 25-28 anni continuate a giocare in qst circuito, diventa veramente una vostra scelta “nn forzata” quella di continuare a nn arricchirsi e girare per futures o smettere e fare altro. Ma nn perche pur vincendo un itf rischi di perderci dei soldi! Nn esiste!

54
Tweeners 25-02-2016 14:43

Causa il numero di abitanti elevato e la nostra tradizione tennistica è normale essere avanti in queste classifiche…
Più interessante è vedere quanti di questi giocatori sono Under 21!
Tra 4-5 anni la Spagna e noi dovranno dire addio a parecchi giocatori mentre nazioni come America,Germania,Russia hanno già chi li sostituirà.
E noi chi abbiamo? Quinzi? :roll:

53
Radames 25-02-2016 13:56

Scritto da bao.bab
@ Rovescio Lungolinea (#1537029)
Insomma dare la colpa al calcio per gli insuccessi dei nostri tennisti e’ un po’ come prendersela con l’arbitro o con la sorte cinica e bara(…a se quella palla…)
come disse Nanni Moretti al figlio appena nato “Muscoli!… Così non ti vengono quelle spallucce vittimiste dei tennisti italiani, che perdono sempre per colpa dell’arbitro, del vento, della sfortuna, del net, sempre per colpa di qualcuno, mai per colpa loro.” (Aprile,1998)

e poi questo dovrebbe valere anche per altre nazioni, dove il calcio è al di sopra di tutto, Spagna e Argentina fra tutte.

52
mirko.dllm (Guest) 25-02-2016 13:42

Scritto da Luciano.N94
@ pibla (#1537105)
Vuoi dire che ad esempio,la Pennetta o la Vinci o Seppi o Fognini,se non fossero stati italiani ma svizzeri,sarebbero stati numeri 1?

Numero 1 non saprei,ma quello che è certo,è che sarebbero esplosi prima,soprattutto le ragazze,e per quanto riguarda i nostri tennisti,nel maschile avrebbero ottenuto un best ranking migliore.Un altro dato,esulando un pò dal discorso,è che un’ottima scuola tennistica e un ottimo movimento nazionale,si vede in un certo senso proprio dai periodi di crisi,e quanto impiega ad uscirne.L’esempio dell’Australia,è a mio avviso illuminante.Sembravano destinati anche loro a sparire dalla geografia del tennis che conta,dopo Hewitt,ma il settore tecnico australiano,lavorando bene,e sapendo cosa doveva fare e come intervenire,alla fine ha sfornato una serie di giovani forti ed interessanti,giusto?

51
pibla (Guest) 25-02-2016 13:39

Scritto da Luciano.N94
@ pibla (#1537105)
Vuoi dire che ad esempio,la Pennetta o la Vinci o Seppi o Fognini,se non fossero stati italiani ma svizzeri,sarebbero stati numeri 1?

Tu prima rispondi perché la Pieri è inguardabile, come hai scritto ieri nel thread di Beinasco, poi se ne riparla…

50
Luciano.N94 25-02-2016 13:15

@ pibla (#1537105)

Vuoi dire che ad esempio,la Pennetta o la Vinci o Seppi o Fognini,se non fossero stati italiani ma svizzeri,sarebbero stati numeri 1?

49
Rovescio Lungolinea (Guest) 25-02-2016 13:10

@ bao.bab (#1537055)

Sì,
in effetti anche io sono figlio della cultura calcistica, ;-)

Mi sono avvicinato al tennis a 40 anni, purtroppo.

Hai ragione, saggissimo baobab, e dimostri che la mia tesi è esatta (anche applicandola al sottoscritto).

48
loki1875 25-02-2016 12:58

@ bao.bab (#1537081)

Sei sicuro? Prima avevo detto a caso senza informarmi. Ho visto il ciclismo ad esempio. Ci sono 22 ciclisti che guadagnano più di 1 milione di euro all’anno netti. Prendiamo un tennista a caso Gasquet top 10 con una buona carriera alle spalle. Ha vinto finora 13 milioni di dollari, prima delle tasse. Direi che come top siamo lì.
Diverso è il discorso per gli altri. Lorenzi finora ha guadagnato 2,2 milioni di dollari. Dividiamo per 10-11 anni (sono anche più) sono nemmeno 200mila euro, a questi togli le tasse, i costi delle trasferte e quello degli allenatori.
In serie C a parte qualche caso gli stipendi li pagano, un buon attaccante stà vicino ai 100000 euro l’anno netti senza alcuna spesa.
Con la differenza che Lorenzi è il numero 4 d’Italia e come abbiamo visto a livello di top 100 è la 5-6 nazione al mondo, un attaccante di serie C non è decisamente il 4 giocatore in Italia.

Il problema del tennis è che più vai giù più la situazione peggiora, il 200imo al mondo non riesce a vivere di tennis, il 200 giocatore di calcio al mondo vive decisamente bene, a basket è in NBA quindi anche lui vive bene e così per molti altri sport.
Con il grosso problema che se mio figlio volesse provare a fare il calciatore potrebbe farlo, se volesse fare il tennista non potrei permettermelo

47
pibla (Guest) 25-02-2016 12:51

Scritto da magilla

Scritto da Destinostrano

Scritto da stankosky
federer…………un caso…..
wawrinka…… un’altro caso……
rossett….. un’altro caso…..
hlasek….. un altro caso…..
hingis….. un altro caso……
schnyder….. un caso….
Bacsinszky… un altro caso…
seguo il tennis da 35 anni e io di casi italiani non ne ho visti se non qualche vero caso nel nostro tennis femminile, nel maschile zero assoluto.!!!!
la realtà che sono numeri drogati perchè da noi i giocatori mediocri vanno avanti a giocare, negli altri paesi lasciano stare, vanno a lavorare. Di avere giocatori over 25 o 30 nei top 500 non conta niente anzi è indice di vera mediocrità sociale!!!!!!!

hingis ad easmpio e slovacca na come molti si nazionalizzano svizzeri fai un po te perche ahaha

wawrinka e hlasek (come pure la bencic) sono cechi…hingins slovacca,bacsinzky ungherese…..insomma….che colpa ne ha la fit se le nostre extra comunitarie dell’est europeo fanno tutte le badanti!

Allora non volete capire, è proprio perché in Svizzera c’è una scuola che questi sono esplosi, se le loro mamme emigravano in Italia, a tennis non ci giocava nessuno di questi!

E’ proprio il fatto che non siano svizzeri di origine che rafforza l’assunto che non sia un caso ma una regola; in Svizzera c’è un’organizzazione nel sistema tennis che permette di sfruttare al massimo il potenziale talento.

46
bao.bab (Guest) 25-02-2016 12:14

Scritto da loki1875
@ stankosky (#1537028)

Anche con il basket, la pallavolo e il ciclismo ad alti livelli immagino si guadagni di più.

Mi sa che immagini male… per darti un’idea il prize money del vincitore del tour de france e’ sotto i 500000 euro (1/7 di quello di un vincitore slam). Per cio’ che riguarda il basket la situazione in Italia e’ ancora piu’ disperata: Roma ha rinunciato alla A1 perche’ non era in grado di coprire un esercizio di bilancio di 2500000… Per il resto in serie C neanche li pagano gli stipendi quindi fatti un paio di conti…

45
loki1875 25-02-2016 11:58

@ stankosky (#1537028)

Anche in Italia esistono sport più remurenativi :-)
Un buon calciatore di serie C guadagna quanto Lorenzi. Con la differenza che Lorenzi per arrivare dove è arrivato ha dovuto investire un po’ di soldi, un calciatore di Serie C molti meno.

Anche con il basket, la pallavolo e il ciclismo ad alti livelli immagino si guadagni di più.

Il tennis si inizia massimo a 5-6 anni, già sai se sei un talento fisico?

44
bao.bab (Guest) 25-02-2016 11:56

Scritto da magilla

Scritto da Destinostrano

Scritto da stankosky
federer…………un caso…..
wawrinka…… un’altro caso……
rossett….. un’altro caso…..
hlasek….. un altro caso…..
hingis….. un altro caso……
schnyder….. un caso….
Bacsinszky… un altro caso…
seguo il tennis da 35 anni e io di casi italiani non ne ho visti se non qualche vero caso nel nostro tennis femminile, nel maschile zero assoluto.!!!!
la realtà che sono numeri drogati perchè da noi i giocatori mediocri vanno avanti a giocare, negli altri paesi lasciano stare, vanno a lavorare. Di avere giocatori over 25 o 30 nei top 500 non conta niente anzi è indice di vera mediocrità sociale!!!!!!!

hingis ad easmpio e slovacca na come molti si nazionalizzano svizzeri fai un po te perche ahaha

wawrinka e hlasek (come pure la bencic) sono cechi…hingins slovacca,bacsinzky ungherese…..insomma….che colpa ne ha la fit se le nostre extra comunitarie dell’est europeo fanno tutte le badanti!

Wawrinka e’ di Losanna come la Bacsinszky ed anche La Bencic e’ nata in Svizzera. Di fatto anche la Hingis e’ decisamente piu’ svizzera di quanto la Sharapova non sia Russa o la Giorgi Italiana.
Secondariamente essendo nata in Slovacchia sarebbe comunque comunitaria (…cosa che non e’ essendo Svizzera…) cosi’ come lo sono anche quelli nati in Rep. Ceca. od in Ungheria…

43
kenny (Guest) 25-02-2016 11:51

Scritto da Destinostrano

Scritto da stankosky
federer…………un caso…..
wawrinka…… un’altro caso……
rossett….. un’altro caso…..
hlasek….. un altro caso…..
hingis….. un altro caso……
schnyder….. un caso….
Bacsinszky… un altro caso…
seguo il tennis da 35 anni e io di casi italiani non ne ho visti se non qualche vero caso nel nostro tennis femminile, nel maschile zero assoluto.!!!!
la realtà che sono numeri drogati perchè da noi i giocatori mediocri vanno avanti a giocare, negli altri paesi lasciano stare, vanno a lavorare. Di avere giocatori over 25 o 30 nei top 500 non conta niente anzi è indice di vera mediocrità sociale!!!!!!!

hingis ad easmpio e slovacca na come molti si nazionalizzano svizzeri fai un po te perche ahaha

perchè Bacsincky e Bencic sono svizzere???? Alla svizzera piace vincere facile. Almeno noi abbiamo 4 top10 italiane veraci :)

42
barbaat (Guest) 25-02-2016 11:41

Da questa classifica non siamo messi cosi’ male purtroppo ci manca il top player!!

41
magilla 25-02-2016 11:39

@ magilla (#1537057)

e ora che ci penso…federer ha pure passaporto sudafricano

40
magilla 25-02-2016 11:38

Scritto da Destinostrano

Scritto da stankosky
federer…………un caso…..
wawrinka…… un’altro caso……
rossett….. un’altro caso…..
hlasek….. un altro caso…..
hingis….. un altro caso……
schnyder….. un caso….
Bacsinszky… un altro caso…
seguo il tennis da 35 anni e io di casi italiani non ne ho visti se non qualche vero caso nel nostro tennis femminile, nel maschile zero assoluto.!!!!
la realtà che sono numeri drogati perchè da noi i giocatori mediocri vanno avanti a giocare, negli altri paesi lasciano stare, vanno a lavorare. Di avere giocatori over 25 o 30 nei top 500 non conta niente anzi è indice di vera mediocrità sociale!!!!!!!

hingis ad easmpio e slovacca na come molti si nazionalizzano svizzeri fai un po te perche ahaha

wawrinka e hlasek (come pure la bencic) sono cechi…hingins slovacca,bacsinzky ungherese…..insomma….che colpa ne ha la fit se le nostre extra comunitarie dell’est europeo fanno tutte le badanti!

39
bao.bab (Guest) 25-02-2016 11:36

@ Rovescio Lungolinea (#1537029)

Insomma dare la colpa al calcio per gli insuccessi dei nostri tennisti e’ un po’ come prendersela con l’arbitro o con la sorte cinica e bara(…a se quella palla…)

come disse Nanni Moretti al figlio appena nato “Muscoli!… Così non ti vengono quelle spallucce vittimiste dei tennisti italiani, che perdono sempre per colpa dell’arbitro, del vento, della sfortuna, del net, sempre per colpa di qualcuno, mai per colpa loro.” (Aprile,1998)

38
stankosky 25-02-2016 11:34

Scritto da Destinostrano

Scritto da stankosky
federer…………un caso…..
wawrinka…… un’altro caso……
rossett….. un’altro caso…..
hlasek….. un altro caso…..
hingis….. un altro caso……
schnyder….. un caso….
Bacsinszky… un altro caso…
seguo il tennis da 35 anni e io di casi italiani non ne ho visti se non qualche vero caso nel nostro tennis femminile, nel maschile zero assoluto.!!!!
la realtà che sono numeri drogati perchè da noi i giocatori mediocri vanno avanti a giocare, negli altri paesi lasciano stare, vanno a lavorare. Di avere giocatori over 25 o 30 nei top 500 non conta niente anzi è indice di vera mediocrità sociale!!!!!!!

hingis ad easmpio e slovacca na come molti si nazionalizzano svizzeri fai un po te perche ahaha

cresciuta tennisticamente in svizzera!!!! rino tommasi insegna…
ahahahah e noi invece li paghiamo per giocare con la bandiera italiana, pero coi soldi pubblici…..

37
Alexpivi 25-02-2016 11:32

sarebbe bello avere una indicazione del genere anche per quello che riguarda la wta …..

36
Destinostrano (Guest) 25-02-2016 11:27

Scritto da stankosky
federer…………un caso…..
wawrinka…… un’altro caso……
rossett….. un’altro caso…..
hlasek….. un altro caso…..
hingis….. un altro caso……
schnyder….. un caso….
Bacsinszky… un altro caso…
seguo il tennis da 35 anni e io di casi italiani non ne ho visti se non qualche vero caso nel nostro tennis femminile, nel maschile zero assoluto.!!!!
la realtà che sono numeri drogati perchè da noi i giocatori mediocri vanno avanti a giocare, negli altri paesi lasciano stare, vanno a lavorare. Di avere giocatori over 25 o 30 nei top 500 non conta niente anzi è indice di vera mediocrità sociale!!!!!!!

hingis ad easmpio e slovacca na come molti si nazionalizzano svizzeri fai un po te perche ahaha

35
ASHTONEATON 25-02-2016 11:21

Complimenti per la statistica molto interessante!!!
Se posso permettermi segnalerei uno dei grossi problemi del Tennis Italiano…. è ancora molto costoso…. e tali costi sono sempre gravati sopra le famiglie (ultimamente anche impoverite dalla cosiddetta crisi..)
Avete bimbi? provate a iscriverli a calcio o a nuoto oppure a Tennis…. alla fine dell’anno capirete come la spessa è almeno 5 volte più elevata!!
Fateli allenare ad un certo livello per fargli fare il cosiddetto salto di qualità…. allora i costi si fanno veramente esorbitanti!!!!

34
Destinostrano (Guest) 25-02-2016 11:14

Scritto da shailendra
Questo dimostra, come si sa da tempo ma alcuni nel sito fanno finta di non sapere, che il movimento tennistico italiano non è affatto in crisi, non è da terzo mondo, non è allo sfascio, etc… Ci manca il campione, ci manca il top five, il top ten, ci manca da tanto, troppo tempo, e questo fa sembrare che tutto vada male. Ma non è così, il movimento è valido, e ci sono tanti atleti, di cui molti giovani, bravi e validi. Purtroppo quel quid che ti fa innalzare nettamente al di sopra degli altri non te lo può dare nè l’impegno, ne il duro allenamento, nè il training mentale… te lo può dare solo madre natura, e non ci si può fare niente, solo sperare che un giorno, magari tra poco, quando fa l’appello e distribusice il talento sopraffino del tennis, si ricordi di chiamare anche noi….

ma cosa dici in italia ci sono 60 milioni e passa di abitanti e abbastanza benestanti pensa alla slovacchia ad esempio che sono appena 6 milioni un decimo dovremmo averne statisticanebte parlando 10 volte tanto

33
pallonettoaneve (Guest) 25-02-2016 11:07

Sicuramente il sistema Italia produce e permette a tanti di avvicinarsi al tennis ma e’ evidente che poi manca qualcosa, almeno per gli uomini mentre le donne sono piu’ competitive

32
Rovescio Lungolinea (Guest) 25-02-2016 11:04

Comunque, io credo che la rovina del nostro tennis sia il calcio.

E’ vero che non siamo l’unico paese patito per il calcio ma di malati quanto noi ce ne sono pochi.

Riuscite a trovare uno sport che sia così distante dai valori tennistici?

Un “punto” (goal) è determinante.
Il “parere” dell’arbitro è determinante.
Il fallo e la scorrettezza è apprezzato.
Il gruppo vince sul singolo.
Il risultato è “sempre” viziato da un errore arbitrale al quale addossare ogni responsabilità.
Il tifo è violento e antisportivo.
L’avversario è da “falciare”.

Crescendo, i nostri bambini, mangiano quotidianamente pane e scusanti, in campo sportivo.

Scendono nel rettangolo tennistico da soli, senza poter incolpare nessuno per la sconfitta, dovendo minimizzare ogni occasione avversa, con un popolo di tifosi che li azzannano a ogni passo falso, …, insomma si trovano un po’ nella stessa condizione di chi vorrebbe insistere nel fare azienda nel libero mercato italiano, suvvia, cosa potranno mai ottenere?

Piazzamenti nei futures e challenger nostrani, dove lo straniero è inviso.

Situazioni atipiche:
FOGNINI – proprio il suo carattere incontrollabile lo ha reso indipendente dall’ambiente che lo circonda. Esso quindi è la sua risorsa prima di essere il suo problema
SEPPI – Ne ho grande stima, ma lo considerate italico? No, è italiano (e ne sono fiero) ma non è il tipo italico.
BOLELLI – Perfetto prodotto italico, bello e impossibile.
VANNI – Ragazzo temprato da lunghi infortuni che la pari della malattia forgiano e rafforzano le motivazioni
LORENZI – Idem, meno infortuni ma una grande forza di volontà e di perfezionismo. Non saprei dire, sembra uscito da una realtà italica parallela. L’eccezione che conferma la regola.
ALTRI – Vedremo.

Siamo una grande nazione che vive di rimpianti.
W il Tennis,
W l’Italia.

31
stankosky 25-02-2016 11:03

Scritto da rossi
La classifica cosi com’e non e’ molto significativa , prima di tutto
bisognerebbe ponderare la classifica dei giocatori top 50 almeno , assegnando un punteggio in base al loro ranking attuale ( es. 500 punti per Diokovic , 350 per Murray etc etc ) poi andrebbe anche analizzata la popolazione nazionale ed in questo caso gli Stati Uniti ad esempio si troverebebro molto piu’ indietro .

non penso proprio… negli states esistono sport MOOOOOOlto piu remunerativi, di conseguenza tutti i talenti fisici provano quelli, il tennis lo praticano i meno dotati.

30
loki1875 25-02-2016 11:02

@ bao.bab (#1536969)

Sembra che il top player dipenda dalla federazione, qualcuno mi spiega cosa dovrebbe fare per farne uscire uno? A me non viene in mente niente.
Poi c’è da dire che di top player ne abbiamo in campo femminile, la federazione è sempre la stessa o no?
Poi è ovvio che anche a me piacerebbe avere uno o più top player da seguire, ma per ora bisogna aspettare e ci sono buoni prospetti ma onestamente non ne vedo nessuno che possa ambire ad entrare nei top 10, anche se spero di sbagliare.

Ciò non toglie che il movimento nel suo complesso non è messo così male e di sicuro non è un periodo di crisi.
Nella storia del tennis per quanto tempo abbiamo avuto top player?
Si può parlare di successo quando ne abbiamo uno, non di crisi quando non ne abbiamo.

29
stankosky 25-02-2016 11:02

quando poi vedo gli over 25 vincere i futures mi danno una tristezza molto vicino alla pena, giocatori della serie… vorrei ma non posso… e noi ne abbiamo a bizzeffe di questi!!!

28
magilla 25-02-2016 10:55

Scritto da Andrea
Sarà, ma io vorrei essere la Svizzera!

POI FRA 3-4 ANNI TI RIMANE LAAKSONEN…..

27
stankosky 25-02-2016 10:55

federer…………un caso…..
wawrinka…… un’altro caso……
rossett….. un’altro caso…..
hlasek….. un altro caso…..
hingis….. un altro caso……
schnyder….. un caso….
Bacsinszky… un altro caso…
seguo il tennis da 35 anni e io di casi italiani non ne ho visti se non qualche vero caso nel nostro tennis femminile, nel maschile zero assoluto.!!!!
la realtà che sono numeri drogati perchè da noi i giocatori mediocri vanno avanti a giocare, negli altri paesi lasciano stare, vanno a lavorare. Di avere giocatori over 25 o 30 nei top 500 non conta niente anzi è indice di vera mediocrità sociale!!!!!!!

26
Andrea (Guest) 25-02-2016 10:53

Sarà, ma io vorrei essere la Svizzera!

25
Phoedrus (Guest) 25-02-2016 10:53

Scritto da rossi
La classifica cosi com’e non e’ molto significativa , prima di tutto
bisognerebbe ponderare la classifica dei giocatori top 50 almeno , assegnando un punteggio in base al loro ranking attuale ( es. 500 punti per Diokovic , 350 per Murray etc etc ) poi andrebbe anche analizzata la popolazione nazionale ed in questo caso gli Stati Uniti ad esempio si troverebebro molto piu’ indietro .

Buona idea.
Si potrebbero per esempio sommare i punti dei giocatori e aggregarli per nazione.

Con lo strapotere di Nole pero’ la Serbia se la giocherebbe con la Francia.

24
Rovescio Lungolinea (Guest) 25-02-2016 10:52

Scritto da luca
io farei questa classifica in altro modo, includiamo anche gli nc di ogni paese. L’Italia sarebbe forse in vetta.
nel calcio per guardare il movimento si guarda il livello della serie D?

Siamo un paese di appassionati, la passione è il nostro forte.

Io mi sono innamorato del tennis a quarant’anni, forse così ho evitato la crisi della mezza età… mia moglie ne sembra contenta.

23
Phoedrus (Guest) 25-02-2016 10:52

@ magilla (#1536989)

Concordo.
In quanto a movimento e prospettive future la Svizzera, come federazione, e’ messa molto peggio di noi.

22
Rovescio Lungolinea (Guest) 25-02-2016 10:49

Scritto da andrewthefirst
movimento di pancia

Fantastica, questa.

Un movimento piuttosto impegnativo, direi, no?

21
Rovescio Lungolinea (Guest) 25-02-2016 10:48

Croazia, Serbia e Svizzera sono impressionanti.

Gioca solo chi è un campione, sembra.

Noi, in confronto, ci trastulliamo con il tennis.
Giochicchiamo in tanti, loro sono specialisti.

20
rossi 25-02-2016 10:47

La classifica cosi com’e non e’ molto significativa , prima di tutto
bisognerebbe ponderare la classifica dei giocatori top 50 almeno , assegnando un punteggio in base al loro ranking attuale ( es. 500 punti per Diokovic , 350 per Murray etc etc ) poi andrebbe anche analizzata la popolazione nazionale ed in questo caso gli Stati Uniti ad esempio si troverebebro molto piu’ indietro .

19
magilla 25-02-2016 10:46

Scritto da Nat
Il vero problema è che le altre nazioni i top-5 o top-10 li producono regolarmente è costantemente nel tempo. L’Italia no! Noi li produciamo sporadicamente e assolutamente in base al fattore c….

LEGGENDO IL TUO POST…E VISTO CHE SONO A CASA INFLUENZATO…MI SONO DIVERTITO A CONTARE I TOP 20 (TRA PARENTESI I TOP 10) DI OGNI NAZIONE….BEH L’ITALIA NON MI SEMBRA MESSA COSI’ MALE…E TUTTE QUESTE NAZIONI CHE PRODUCONO TOP 10 REGOLARMENTE ALLA FINE SONO SOLO USA SPA E FRA…E ULTIMAMENTE ANCHE GLI USA NON NE HANNO

USA 56 (33)
SPA 22 (17)
AUS 20 (10)
SWE 18 (17)
FRA 18 (12)
ARG 16 (11)
CZE 9 (8)
RUS 9 (5)
GER 9 (4)
ITA 8 (2)
CRO 7 (4)
GBR 6 (3)
AUT 5 (2)
CHI 5 (2)
RSA 5 (2)
SVI 4 (4)
SRB 4 (2)
NED 4 (2)
ECU 2 (2)
POL 2 (1)
SVK 2 (1)
UKR-ROU 2 (1)
BEL 2
CAN-JPN-BUL-CYP-BRA-PAR-LET-MEX-CRC-GEO 1 (1)
HUN-BLR-IND-PER-URU-NZL-ISR-MAR-FIN 1

18
bao.bab (Guest) 25-02-2016 10:45

Scritto da magilla

Scritto da mirko.dllm

Scritto da loki1875
Un articolo da postare a tutti quelli che parlano di un movimento del tennis in Italia in crisi. Purtroppo mancano i top player, ma per il resto non siamo messi così male.
Evidentemente chi parla pretende che l’Italia sia la prima nazione al mondo, ma allora ci sarà sempre da lamentarsi immagino.

loki1875,veramente ci vorrebbe anche un po’ di onestà intellettuale,perchè sarà anche vero che avere un campione può essere una questione di fortuna,ma è anche vero che si possono costruire,grazie a una federazione tennistica dotata di ottima organizzazione ed efficienza(e non mi sembra il caso di quella italiana )degli ottimi tennisti,e che magari diventano dei leader di un movimento tennistico,capaci di restare in pianta stabile,almeno in top 15.Come vedi,ci mancano anche questo tipo di tennisti,dal 1978,o se preferite,dal 1980(anno dell’ultimo quarto di finale raggiunto da Barazzutti al Roland Garros) ad oggi.Altrimenti non vivremmo settimane come questa attuale,in cui basta che ci si infortunano uno o più tennisti rappresentativi,ed il resto del nostro movimento,quasi spontaneamente,va in crisi di risultati proprio in coincidenza degli infortuni di questi,che sono tra i nostri principali tennisti e tenniste.

se si parla di federazioni incapaci di “costruire” tennisti io indicherei proprio federazioni come quella svizzera : nonostante i due fenomenali top 5 non sono riusciti a costruire un giovane degno di una top 100 approfittando di generazioni che potevano avere 2 così’ grandi esempi…..poi una federazione se la si vuole giudicare va fatto tenendo in considerazione anche il settore femminile : 4 top 10 in pochi anni!
i grandi campioni devono nascere e non li fanno le federazioni…
in italia siamo sempre pronti a dare la colpa a chi sta ai vertici…..per diventare campioni servono lavoro e sacrifici : forse ai nostri giovani manca la voglia!

A mio avviso in Italia il problema e’ chiaramente legato al sistema (Federazioni, Circoli etc.): La varita’ e’ che si punta troppo spesso al torneo giovanile senza costruire l’atleta. I ragazzi italiani vincono tornei contro giocatori 3-4 anni piu’ giovani. I coetanei stranieri spesso sono gia’ in giro per il mondo in tornei veri.
in piu’ non credo che manchi la voglia, sicuramente manca la fame e quella capacita’ agonistica di altre culture in cui si compete su tutto in tutti i campi… tutto sommato io preferisco avere tennisti scarsi ed universo solidale…

17
pibla (Guest) 25-02-2016 10:40

Se si vogliono scrivere articoli di tennis, esistono anche sinonimi alla parola top; senza offesa, il primo periodo dell’articolo è da brividi, in ogni caso statistica interessante.

Top ;-) !

16
drummer 25-02-2016 10:36

Be’, io scambierei ben volentieri la medaglia di legno del quarto posto, con il 18esimo della svizzera.. ;)

15
andrewthefirst (Guest) 25-02-2016 10:31

se fai la classifica di challenger organizzati, siamo addirittura primi….Forza Italia

14
magilla 25-02-2016 10:26

Scritto da mirko.dllm

Scritto da loki1875
Un articolo da postare a tutti quelli che parlano di un movimento del tennis in Italia in crisi. Purtroppo mancano i top player, ma per il resto non siamo messi così male.
Evidentemente chi parla pretende che l’Italia sia la prima nazione al mondo, ma allora ci sarà sempre da lamentarsi immagino.

loki1875,veramente ci vorrebbe anche un po’ di onestà intellettuale,perchè sarà anche vero che avere un campione può essere una questione di fortuna,ma è anche vero che si possono costruire,grazie a una federazione tennistica dotata di ottima organizzazione ed efficienza(e non mi sembra il caso di quella italiana )degli ottimi tennisti,e che magari diventano dei leader di un movimento tennistico,capaci di restare in pianta stabile,almeno in top 15.Come vedi,ci mancano anche questo tipo di tennisti,dal 1978,o se preferite,dal 1980(anno dell’ultimo quarto di finale raggiunto da Barazzutti al Roland Garros) ad oggi.Altrimenti non vivremmo settimane come questa attuale,in cui basta che ci si infortunano uno o più tennisti rappresentativi,ed il resto del nostro movimento,quasi spontaneamente,va in crisi di risultati proprio in coincidenza degli infortuni di questi,che sono tra i nostri principali tennisti e tenniste.

se si parla di federazioni incapaci di “costruire” tennisti io indicherei proprio federazioni come quella svizzera : nonostante i due fenomenali top 5 non sono riusciti a costruire un giovane degno di una top 100 approfittando di generazioni che potevano avere 2 così’ grandi esempi…..poi una federazione se la si vuole giudicare va fatto tenendo in considerazione anche il settore femminile : 4 top 10 in pochi anni!
i grandi campioni devono nascere e non li fanno le federazioni…
in italia siamo sempre pronti a dare la colpa a chi sta ai vertici…..per diventare campioni servono lavoro e sacrifici : forse ai nostri giovani manca la voglia!

13
luca (Guest) 25-02-2016 10:23

io farei questa classifica in altro modo, includiamo anche gli nc di ogni paese. L’Italia sarebbe forse in vetta.
nel calcio per guardare il movimento si guarda il livello della serie D?

12
Radames 25-02-2016 10:02

Scritto da mirko.dllm

Scritto da loki1875
Un articolo da postare a tutti quelli che parlano di un movimento del tennis in Italia in crisi. Purtroppo mancano i top player, ma per il resto non siamo messi così male.
Evidentemente chi parla pretende che l’Italia sia la prima nazione al mondo, ma allora ci sarà sempre da lamentarsi immagino.

loki1875,veramente ci vorrebbe anche un po’ di onestà intellettuale,perchè sarà anche vero che avere un campione può essere una questione di fortuna,ma è anche vero che si possono costruire,grazie a una federazione tennistica dotata di ottima organizzazione ed efficienza(e non mi sembra il caso di quella italiana )degli ottimi tennisti,e che magari diventano dei leader di un movimento tennistico,capaci di restare in pianta stabile,almeno in top 15.Come vedi,ci mancano anche questo tipo di tennisti,dal 1978,o se preferite,dal 1980(anno dell’ultimo quarto di finale raggiunto da Barazzutti al Roland Garros) ad oggi.Altrimenti non vivremmo settimane come questa attuale,in cui basta che ci si infortunano uno o più tennisti rappresentativi,ed il resto del nostro movimento,quasi spontaneamente,va in crisi di risultati proprio in coincidenza degli infortuni di questi,che sono tra i nostri principali tennisti e tenniste.

perché allora la Francia non ha un vincitore slam al maschile da trent’anni? Si tratta di una delle federazioni più efficienti al mondo. Ah, visto che parli di quarto di finale di Barazzutti, perché quello di Fognini del 2011 vale meno?

11
Radames 25-02-2016 09:59

I top player sono frutto del movimento, ma, in uno sport globale come il tennis, anche del caso. Vedi anche il caso della Francia e anche, in misura minore, degli USA: movimenti tennistici di punta a livello planetario, ma da quanto non vincono uno slam maschile? tra le prime nazioni del ranking sono poche quelle che hanno avuto vincitori slam, mentre Serbia, Svizzera, Croazia… nessuna di queste nazioni ha un movimento comparabile al nostro, ma gli slam sono andati a loro.

10
Nat (Guest) 25-02-2016 09:58

Il vero problema è che le altre nazioni i top-5 o top-10 li producono regolarmente è costantemente nel tempo. L’Italia no! Noi li produciamo sporadicamente e assolutamente in base al fattore c….

9
bao.bab (Guest) 25-02-2016 09:45

Scritto da loki1875
Un articolo da postare a tutti quelli che parlano di un movimento del tennis in Italia in crisi. Purtroppo mancano i top player, ma per il resto non siamo messi così male.
Evidentemente chi parla pretende che l’Italia sia la prima nazione al mondo, ma allora ci sarà sempre da lamentarsi immagino.

Scusa ma non concordo molto:

1. Mancano i top player ma…: Non vedo molti ma. A tennis si gioca per vincere e non per partecipare. Sono 40 anni che in Italia non c’e’ un top 10. La Svizzera con 2 giocatori e’ una superpotenza.
2. Per il resto non siamo messi male: Seppi, Lorenzi, Bolelli over 30 difficilmente potranno fare di piu’ cosi’ come Fognini (28 anni). Il problema e’ che mancano prospetti futuribili… forse Donati potrebbe darci qualche soddisfazione ma non lo vedo a livelli altissimi.

8
mirko.dllm (Guest) 25-02-2016 09:44

Scritto da loki1875
Un articolo da postare a tutti quelli che parlano di un movimento del tennis in Italia in crisi. Purtroppo mancano i top player, ma per il resto non siamo messi così male.
Evidentemente chi parla pretende che l’Italia sia la prima nazione al mondo, ma allora ci sarà sempre da lamentarsi immagino.

loki1875,veramente ci vorrebbe anche un po’ di onestà intellettuale,perchè sarà anche vero che avere un campione può essere una questione di fortuna,ma è anche vero che si possono costruire,grazie a una federazione tennistica dotata di ottima organizzazione ed efficienza(e non mi sembra il caso di quella italiana :roll: )degli ottimi tennisti,e che magari diventano dei leader di un movimento tennistico,capaci di restare in pianta stabile,almeno in top 15.Come vedi,ci mancano anche questo tipo di tennisti,dal 1978,o se preferite,dal 1980(anno dell’ultimo quarto di finale raggiunto da Barazzutti al Roland Garros) ad oggi.Altrimenti non vivremmo settimane come questa attuale,in cui basta che ci si infortunano uno o più tennisti rappresentativi,ed il resto del nostro movimento,quasi spontaneamente,va in crisi di risultati proprio in coincidenza degli infortuni di questi,che sono tra i nostri principali tennisti e tenniste.

7
luca (Guest) 25-02-2016 09:31

@ loki1875 (#1536959)

mancano i top player: dici poco

6
loki1875 25-02-2016 09:16

Un articolo da postare a tutti quelli che parlano di un movimento del tennis in Italia in crisi. Purtroppo mancano i top player, ma per il resto non siamo messi così male.
Evidentemente chi parla pretende che l’Italia sia la prima nazione al mondo, ma allora ci sarà sempre da lamentarsi immagino.

5
erminio (Guest) 25-02-2016 09:08

grazie a Andrea Marletta per questa statistica interessante

4
andrewthefirst (Guest) 25-02-2016 09:05

movimento di pancia

3
frittella (Guest) 25-02-2016 09:01

curioso anche il caso della svizzera, che ha 6 soli giocatori in top 500 ma 2 di questi sono federer e wawrinka…

2
shailendra (Guest) 25-02-2016 08:59

Questo dimostra, come si sa da tempo ma alcuni nel sito fanno finta di non sapere, che il movimento tennistico italiano non è affatto in crisi, non è da terzo mondo, non è allo sfascio, etc… Ci manca il campione, ci manca il top five, il top ten, ci manca da tanto, troppo tempo, e questo fa sembrare che tutto vada male. Ma non è così, il movimento è valido, e ci sono tanti atleti, di cui molti giovani, bravi e validi. Purtroppo quel quid che ti fa innalzare nettamente al di sopra degli altri non te lo può dare nè l’impegno, ne il duro allenamento, nè il training mentale… te lo può dare solo madre natura, e non ci si può fare niente, solo sperare che un giorno, magari tra poco, quando fa l’appello e distribusice il talento sopraffino del tennis, si ricordi di chiamare anche noi….

1

Lascia un commento