Diego Nargiso parla di Gianluca Mager: “Credo che Gianluca stia facendo una crescita buona e anche abbastanza rapida”

17/11/2015 08:21 12 commenti
Diego Nargiso best ranking n.67 del mondo - Uno dei doppisti più forti che il tennis italiano abbia mai avuto
Diego Nargiso best ranking n.67 del mondo - Uno dei doppisti più forti che il tennis italiano abbia mai avuto

Dopo la sconfitta subita da Mager, seppur dopo aver giocato un match alla pari con il tedesco Brown, il coach di Gianluca, Diego Nargiso molto gentilmente si è concesso ad un breve intervista, sulla partita odierna del suo allievo, sulla confidenza col cemento e sui programmi futuri.

“Credo che Gianluca stia facendo una crescita buona e anche abbastanza rapida. Oggi ha giocato veramente bene, tenendo il ritmo di Dustin. La partita, in sostanza l’ha presa per due errori. Dustin ha dovuto fare i miracoli. A testimonianza di ciò, vi è l’esultanza del tedesco nel break del terzo, che lascia intendere quanto Gianluca abbia fatto bene.

Lo scorso anno era circa 500 ATP, mentre quest’anno è a ridosso dei primi 300 della classifica mondiale. Questa scalata vale ancor di più di quello che sembra, in quanto questa stagione, a differenza della passata, non abbiamo giocato solo future ma abbiamo alternato tornei ITF a tornei Challenger. La cosa molto positiva è che, non solo abbiamo alzato il livello del gioco, ma abbiamo pure guadagnato parecchie posizioni in classifica.

Per quanto riguarda la questione dei pochi tornei sul cemento, è legata al fatto che Mager, prima di affrontare certe partite, doveva avere una maturazione nella gestione della partita e nella continuità all’interno del singolo match. Adesso gli alti e bassi, che prima aveva puntualmente, si sono vistosamente minimizzati, per cui adesso Gianluca è pronto pure per queste superfici e il prossimo anno ci giocheremo senz’altro di più.

Adesso andrà a giocare ad Andria, poi altri due, tre tornei a Dicembre. Dopo di chè, cominceremo la preparazione da Gennaio fino a metà Febbraio, data in cui rientreremo nel circuito.”


Da Brescia, Luigi Calvo


TAG: , ,

12 commenti. Lasciane uno!

becuzzi_style (Guest) 17-11-2015 19:59

spesso ci si è chiesti il perchè Mager giocasse solo su terra..qualcuno aveva anticipato già la risposta di Nargiso..Mager ha potenziale, ma è parecchio instabile tennisticamente….la terra rossa, vuoi o non vuoi è la superficie che ti fa ragionare di più…che ti fa costruire maggiormente i punti….per ora Nargiso ci ha visto giusto…ma vediamo il prox anno…obiettivo top 200…

12
nere 17-11-2015 17:02

Secondo mager dovrebbe fare una programmazione ambiziosa solo challenger seguendo parallela la programmazione maggiore veloce terra veloce con qualche prima capatina nelle quali atp e qualche bei future per evitare eventuali emorragie di punti. Due anni così e secondo me lo ritroviamo nei top100. Temo invece che la programmazione sarà più prudente e terraiola

11
Alex81 17-11-2015 16:17

Mager è pronto per l’ingresso nei Top 150 e non solo

10
marco1 17-11-2015 13:43

Scritto da AndryREAX
La preparazione fino a metà febbraio, in stile Donati, puó essere una buona scelta. Poi, come ha fatto Matteo quest’anno, potrebbe andare un mesetto in canada a fare 2 futures e 2 challenger su hard, con qualche altro italiano

Magari con Napolitano o GQ

9
nere 17-11-2015 13:39

Scritto da cataflic
Se riesce a portarlo nel tennis che conta fa un miracolo!
Con il ritardo con cui ha iniziato riuscire a farlo progredire con pazienza e senza che si spacchi fisicamente è un’impresa ardua.
L’anno prossimo si vedrà se ce la fa a fare il passo o se gli toccherà pazientare 2/3 anni intorno a questa classifica prima di maturare.

beh oddio mager non è che ha cominciato a giocare ieri; non ha fatto attività junior ad alti livelli perché a suo stesso dire non ci credeva molto ma era comunque segnalato come un giovane promettente ed è un dicembre 94; ha già bruciato nettamente i suoi coetanei ed è avanti ai vari baldi, napolitano e quinzi per cui, magari con un paio di anni di calma, ma credo che nel tennis che conta ci entrerà a meno di clamorosi tracolli. In fondo è già sulla soglia del 300 atp il che vuole dire che l’anno prossimo giocherà soprattutto challenger, un bel banco di prova per capire….

8
Angelos99 17-11-2015 13:36

Exploit il prossimo anno per Mager stile Donati? Speriamo!

7
pibla (Guest) 17-11-2015 13:24

Lette le motivazioni, ma è comunque importante che giochi di più sul duro

6
cataflic (Guest) 17-11-2015 12:27

Se riesce a portarlo nel tennis che conta fa un miracolo!
Con il ritardo con cui ha iniziato riuscire a farlo progredire con pazienza e senza che si spacchi fisicamente è un’impresa ardua.
L’anno prossimo si vedrà se ce la fa a fare il passo o se gli toccherà pazientare 2/3 anni intorno a questa classifica prima di maturare.

5
Fede-rer (Guest) 17-11-2015 10:55

@ winter18 (#1490104)

E perché? Ti sembra stia facendo un brutto lavoro con Mager?

4
AndryREAX 17-11-2015 09:56

La preparazione fino a metà febbraio, in stile Donati, puó essere una buona scelta. Poi, come ha fatto Matteo quest’anno, potrebbe andare un mesetto in canada a fare 2 futures e 2 challenger su hard, con qualche altro italiano

3
winter18 (Guest) 17-11-2015 08:37

Non riesco a capacitarmi come qualcuno possa scegliersi Diego Nargiso come coach….mah!

2
nere 17-11-2015 08:27

Bene sono contento di questa analisi di Nargiso, spero vivamente di vedere mager giocare di più sul veloce l anno prossimo

1