Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Il titolo sbagliato della CNN sul top 20 Kevin Anderson

09/09/2015 08:00 19 commenti
La Gaffe della CNN
La Gaffe della CNN

Sicuramente non è stato un bel colpo per Kevin Anderson essere definito uno sconosciuto.
E’ accaduto ieri alla CNN che nel divulgare la notizia del successo di Kevin contro Andy Murray agli Us Open ha definito Anderson uno “sconosciuto sudafricano”.

Dopo le proteste dei fan è arrivata la scusa del canale televisivo americano ed il cambio del titolo in questione.

Anderson, dal canto suo, ha ringraziato i suoi fan che si sono mossi per lui ma non ha avuto nessun risentimento verso la CNN.


TAG: , ,

19 commenti. Lasciane uno!

carlitos (Guest) 09-09-2015 18:09

Che dire…sono delle ..pre!!!

19
Aussie fan (Guest) 09-09-2015 16:11

Scritto da Luca da Sondrio
@ zagortenay (#1443438)
Hai ragione, zagortenay. Il rugby è uno sport meraviglioso. Ed è una vera scuola di vita. Insegna valori sani, veri, importanti: la tenacia, la lealtà, il rispetto delle regole e dell’avversario, l’amicizia, la capacità di sacrificio. Insegna a non essere primedonne e a non essere sbruffoni presuntuosi che pensano solo ai soldi e alle veline. Insegna ad essere uomini veri. E’ l’esatto opposto del calcio.

Straquoto

18
Ciozz (Guest) 09-09-2015 16:08

Scritto da bao.bab

Scritto da gbuttit

Scritto da bao.bab
Forse qualcuno nell’ATP/ITF/WTA dovrebbe riflettere su questo: se un network serio come CNN definisce Anderson uno sconosciuto è perché l’intero movimento si è involuto in maniera pazzesca. L’uniformità tecnica con il 95% dei giocatori che giocano allo stesso modo ha prodotto i big 4. Mediaticamente esistono 4 giocatori ed altrettante giocatrici. Provate a chiedere chi sia il 4 al mondo oggi a una persona non addetta ai lavori….

Se mediaticamente esistono solo 4 giocatori la colpa non é dell’atp/itf/wta ma dei giornalisti che puntano sugli stessi nomi che fanno audience… in ogni caso oggi ce ne sono 4 molto conosciuti anche fra i meno appassionati di tennis… venti, trenta o quaranta anni fa quelli conosciuti erano 1 o 2 (borg e mcenroe ad esempio… non credo che un non appassionato andasse oltre), in fondo c’é stato un miglioramento

Venti anni fa il tennis era trasmesso in chiaro e non faccio fatica a citarne una ventina a memoria. Aggiungiamo che la cronaca dei match la facevano Clerici e Tommasi.
Oggi il tennis e quasi tutto criptato. Il movimento femminile sta guadagnando un po più appeal grazie a supertennis.
In più aggiungiamo che qualche lustro fa superfici e strumentazioni favorivano diversi stili di gioco. Oggi gli atleti sono prodotti in serie. Tutti, o quasi, ugualmente impostati. Ribadiscono il 90% di chi segue lo sport il TV non sa chi sia nishikori… Qualche biologo potrebbe pensare sia il nome di una disfunzione alla tiroide….

Correct. Ormai nel maschile non si riesce più a vedere tennis nemmeno sulla terra battuta. Fucilate di servizio a 230 km/ e risposta in tribuna. Se va bene fanno 2 o 3 scambi.. mi diverto di più a vedere il tennis femminile.
Ieri ho visto Almagro – Satral.. una noia… pure Satral serve a 220..

17
bao.bab (Guest) 09-09-2015 15:04

Scritto da gbuttit

Scritto da bao.bab
Forse qualcuno nell’ATP/ITF/WTA dovrebbe riflettere su questo: se un network serio come CNN definisce Anderson uno sconosciuto è perché l’intero movimento si è involuto in maniera pazzesca. L’uniformità tecnica con il 95% dei giocatori che giocano allo stesso modo ha prodotto i big 4. Mediaticamente esistono 4 giocatori ed altrettante giocatrici. Provate a chiedere chi sia il 4 al mondo oggi a una persona non addetta ai lavori….

Se mediaticamente esistono solo 4 giocatori la colpa non é dell’atp/itf/wta ma dei giornalisti che puntano sugli stessi nomi che fanno audience… in ogni caso oggi ce ne sono 4 molto conosciuti anche fra i meno appassionati di tennis… venti, trenta o quaranta anni fa quelli conosciuti erano 1 o 2 (borg e mcenroe ad esempio… non credo che un non appassionato andasse oltre), in fondo c’é stato un miglioramento

Venti anni fa il tennis era trasmesso in chiaro e non faccio fatica a citarne una ventina a memoria. Aggiungiamo che la cronaca dei match la facevano Clerici e Tommasi.
Oggi il tennis e quasi tutto criptato. Il movimento femminile sta guadagnando un po più appeal grazie a supertennis.
In più aggiungiamo che qualche lustro fa superfici e strumentazioni favorivano diversi stili di gioco. Oggi gli atleti sono prodotti in serie. Tutti, o quasi, ugualmente impostati. Ribadiscono il 90% di chi segue lo sport il TV non sa chi sia nishikori… Qualche biologo potrebbe pensare sia il nome di una disfunzione alla tiroide….

16
pallabreak (Guest) 09-09-2015 13:48

Scritto da Luca da Sondrio
@ zagortenay (#1443438)
Hai ragione, zagortenay. Il rugby è uno sport meraviglioso. Ed è una vera scuola di vita. Insegna valori sani, veri, importanti: la tenacia, la lealtà, il rispetto delle regole e dell’avversario, l’amicizia, la capacità di sacrificio. Insegna a non essere primedonne e a non essere sbruffoni presuntuosi che pensano solo ai soldi e alle veline. Insegna ad essere uomini veri. E’ l’esatto opposto del calcio.

Il rugby è uno sport meraviglioso ma, te lo dice uno che l’ha frequentato molto da vicino, anche lì ogni tanto ci sono egli eccessi di stampo calcistico. Certo, sul piano della fatica, del coraggio e dell’aiuto reciproco è in grado di insegnare molto di più di altre discipline sportive.

15
Luca da Sondrio (Guest) 09-09-2015 13:32

@ zagortenay (#1443438)

Hai ragione, zagortenay. Il rugby è uno sport meraviglioso. Ed è una vera scuola di vita. Insegna valori sani, veri, importanti: la tenacia, la lealtà, il rispetto delle regole e dell’avversario, l’amicizia, la capacità di sacrificio. Insegna a non essere primedonne e a non essere sbruffoni presuntuosi che pensano solo ai soldi e alle veline. Insegna ad essere uomini veri. E’ l’esatto opposto del calcio.

14
zagortenay 09-09-2015 12:26

Scritto da Talaaa

Scritto da bao.bab
Forse qualcuno nell’ATP/ITF/WTA dovrebbe riflettere su questo: se un network serio come CNN definisce Anderson uno sconosciuto è perché l’intero movimento si è involuto in maniera pazzesca. L’uniformità tecnica con il 95% dei giocatori che giocano allo stesso modo ha prodotto i big 4. Mediaticamente esistono 4 giocatori ed altrettante giocatrici. Provate a chiedere chi sia il 4 al mondo oggi a una persona non addetta ai lavori….

Non vedrei la cosa così drammaticamente, in qualsiasi altro sport (togliendo il calcio per ovvi motivi) che non si segue si conoscono pochissimi nomi. Ad esempio il rugby non mi piace, non guardo una partita neanche a morire, e di conseguenza so che esistono Castrogiovanni o i fratelli Bergamasco, ma più o meno le mie conoscenze si limitano a queste.
Quindi non imputerei la colpa all’uniformità di gioco, che tra l’altro nel maschile personalmente non vedo nemmeno così marcata (basti pensare alle differenze di gioco tra Lopez e Fognini, per fare un esempio recente): se il maschile è uniforme, le “robottine” del femminile cosa sono? Prodotte in serie?
Semplicemente, i non addetti ai lavori conoscono quei 4 nomi più magari Fognini e forse Seppi perché sono i nomi che si sentono più spesso: anche io da piccino ho iniziato a guardare il tennis con Federer (2003-2004), ma voglio dire: è normale!

MALE MALE MALE!!!!! :twisted:
Non segui il rugby????? Dovresti invece…..ti accorgerai che la mentalità di questo sport stà un gradino al di sopra delle altre discipline….. :smile: :wink:

13
Talaaa 09-09-2015 11:18

Scritto da bao.bab
Forse qualcuno nell’ATP/ITF/WTA dovrebbe riflettere su questo: se un network serio come CNN definisce Anderson uno sconosciuto è perché l’intero movimento si è involuto in maniera pazzesca. L’uniformità tecnica con il 95% dei giocatori che giocano allo stesso modo ha prodotto i big 4. Mediaticamente esistono 4 giocatori ed altrettante giocatrici. Provate a chiedere chi sia il 4 al mondo oggi a una persona non addetta ai lavori….

Non vedrei la cosa così drammaticamente, in qualsiasi altro sport (togliendo il calcio per ovvi motivi) che non si segue si conoscono pochissimi nomi. Ad esempio il rugby non mi piace, non guardo una partita neanche a morire, e di conseguenza so che esistono Castrogiovanni o i fratelli Bergamasco, ma più o meno le mie conoscenze si limitano a queste.
Quindi non imputerei la colpa all’uniformità di gioco, che tra l’altro nel maschile personalmente non vedo nemmeno così marcata (basti pensare alle differenze di gioco tra Lopez e Fognini, per fare un esempio recente): se il maschile è uniforme, le “robottine” del femminile cosa sono? Prodotte in serie?
Semplicemente, i non addetti ai lavori conoscono quei 4 nomi più magari Fognini e forse Seppi perché sono i nomi che si sentono più spesso: anche io da piccino ho iniziato a guardare il tennis con Federer (2003-2004), ma voglio dire: è normale!

12
gbuttit 09-09-2015 10:49

Scritto da bao.bab
Forse qualcuno nell’ATP/ITF/WTA dovrebbe riflettere su questo: se un network serio come CNN definisce Anderson uno sconosciuto è perché l’intero movimento si è involuto in maniera pazzesca. L’uniformità tecnica con il 95% dei giocatori che giocano allo stesso modo ha prodotto i big 4. Mediaticamente esistono 4 giocatori ed altrettante giocatrici. Provate a chiedere chi sia il 4 al mondo oggi a una persona non addetta ai lavori….

Se mediaticamente esistono solo 4 giocatori la colpa non é dell’atp/itf/wta ma dei giornalisti che puntano sugli stessi nomi che fanno audience… in ogni caso oggi ce ne sono 4 molto conosciuti anche fra i meno appassionati di tennis… venti, trenta o quaranta anni fa quelli conosciuti erano 1 o 2 (borg e mcenroe ad esempio… non credo che un non appassionato andasse oltre), in fondo c’é stato un miglioramento

11
Ken_Rosewall 09-09-2015 10:38

loro hanno gli “unkonwn south africans” noi il “pezzo sulla rubbentus”. :mrgreen:
per me è ancor peggiore la sconfitta definita ignominiosa…

10
TheDude 09-09-2015 09:45

Scritto da pallabreak
Sconosciuto è davvero esagerato, non fosse altro perché ha vinto un torneo, proprio in America e proprio il giorno prima che iniziassero gli Us Open… Certo, se si ragiona in termini di titoli conquistati in carriera non è propriamente un vincente, ma a me Anderson piace molto: gioca un bel tennis, se la cava più che bene su tutte le superfici, in campo tiene un atteggiamento irreprensibile, difficilmente perde contro quelli più indietro di lui in classifica. E non dimentichiamo che quest’anno a Wimbledon è l’unico contro cui Djokovic ha rischiato davvero di perdere.

Concordo anche su questo. Anderson è davvero bravo, umile, corretto ecc.
Tra l’altro della partita con Murray ho visto solo le highlights, ma da quelle mi è sembrato che abbia giocato davvero bene, complice un po’ della solita passività che ogni tanto si ripresenta in Murray, ma lui ha giocato bene. Con Wawrinka, visti i loro precedenti, ha una grande opportunità per una semi Slam.

9
TheDude 09-09-2015 09:41

Scritto da bao.bab
Forse qualcuno nell’ATP/ITF/WTA dovrebbe riflettere su questo: se un network serio come CNN definisce Anderson uno sconosciuto è perché l’intero movimento si è involuto in maniera pazzesca. L’uniformità tecnica con il 95% dei giocatori che giocano allo stesso modo ha prodotto i big 4. Mediaticamente esistono 4 giocatori ed altrettante giocatrici. Provate a chiedere chi sia il 4 al mondo oggi a una persona non addetta ai lavori….

Bravo, concordo.

8
Phoedrus (Guest) 09-09-2015 09:34

Scritto da bao.bab
Forse qualcuno nell’ATP/ITF/WTA dovrebbe riflettere su questo: se un network serio come CNN definisce Anderson uno sconosciuto è perché l’intero movimento si è involuto in maniera pazzesca. L’uniformità tecnica con il 95% dei giocatori che giocano allo stesso modo ha prodotto i big 4. Mediaticamente esistono 4 giocatori ed altrettante giocatrici. Provate a chiedere chi sia il 4 al mondo oggi a una persona non addetta ai lavori….

Che CNN sia un network serio ho dei dubbi.
E’ ormai un’azienda inserita nel mondo del business, del giornalismo vero e proprio c’è ben poco, solo ricerca del profitto.
Da quando non fanno uno scoop vero?

7
DoubleFault (Guest) 09-09-2015 09:29
6
gbuttit 09-09-2015 09:13

Scritto da groucho
Che Orecchio abbia preso una consulenza alla CNN?

Questa non é male….

5
bao.bab (Guest) 09-09-2015 08:54

Forse qualcuno nell’ATP/ITF/WTA dovrebbe riflettere su questo: se un network serio come CNN definisce Anderson uno sconosciuto è perché l’intero movimento si è involuto in maniera pazzesca. L’uniformità tecnica con il 95% dei giocatori che giocano allo stesso modo ha prodotto i big 4. Mediaticamente esistono 4 giocatori ed altrettante giocatrici. Provate a chiedere chi sia il 4 al mondo oggi a una persona non addetta ai lavori….

4
pallabreak (Guest) 09-09-2015 08:44

Sconosciuto è davvero esagerato, non fosse altro perché ha vinto un torneo, proprio in America e proprio il giorno prima che iniziassero gli Us Open… Certo, se si ragiona in termini di titoli conquistati in carriera non è propriamente un vincente, ma a me Anderson piace molto: gioca un bel tennis, se la cava più che bene su tutte le superfici, in campo tiene un atteggiamento irreprensibile, difficilmente perde contro quelli più indietro di lui in classifica. E non dimentichiamo che quest’anno a Wimbledon è l’unico contro cui Djokovic ha rischiato davvero di perdere.

3
groucho (Guest) 09-09-2015 08:31

Che Orecchio abbia preso una consulenza alla CNN?

2
grandepaci 09-09-2015 08:21

attonito :shock:

1

Lascia un commento