Circuito ATP ATP, Copertina

Presentazione Tornei Atp di Washington – Kitzbuhel

03/08/2015 12:38 9 commenti
Andy Murray, 28 Anni, Nr. 3 Atp
Andy Murray, 28 Anni, Nr. 3 Atp

Si prospetta una settimana spettacolare e interessante quella che inizia oggi, con un programma che prevede due tornei dalla lunga tradizione su due superfici diverse.

Vediamoli nel dettaglio.

USA Atp500 di Washington ($ 1,753,020, cemento)
Entry list di tutto rispetto per il torneo americano: saranno infatti ai nastri di partenza 3 giocatori della Top10 e 9 giocatori della Top20.
Curioso notare come sia presente un solo giocatore (Dolgopolov) degli ultimi 7 vincitori del torneo; è quindi molto probabile che il vincitore di quest’anno andrà ad aggiungere per la prima volta questo trofeo nella sua personale bacheca.

Favoriti: ne scegliamo 4, uno per ogni parte del tabellone. Chi sembra essere il favorito Nr. 1 è il britannico Murray, una spanna sopra gli altri per qualità e gioco: non si sa bene in che condizioni arrivi – se scarico dopo Wimbledon o all’inizio della preparazione verso gli Us Open, variabili che potrebbero aprire le porte del successo anche ad altri tennisti. Interessante notare come nella parte bassa del tabellone potremmo trovarci una semifinale tra Cilic e Nishikori, rivincita della finale degli Us Open 2014. Anche in questo caso le incertezze sono molte: riuscirà il giapponese a tornare allo stato di forma di inizio 2015? Vedremo finalmente un Cilic all’altezza dello scorso anno? Il croato ha infatti subito una netta involuzione dal trionfo slam dello scorso settembre.
L’ultimo favorito è Dimitrov che, se non si lascia distrarre troppo dalla sua situazione extratennistica, ha tutte le carte in regola per fare bene in questo scorcio di stagione statunitense. Le qualità ci sono, sembra mancare ancora la tenuta mentale nei punti decisivi contro i big. E’ ormai da anni che si parla del bulgaro come di un potenziale top3…lo aspettiamo fiduciosi e siamo convinti che i tempi per il grande salto siano ormai maturi.

Possibili sorprese: in questa lista vanno inseriti tutti quei tennisti dotati di un gran servizio e colpi potenti (è infatti difficile brekkare su questi campi). In primis il fresco vincitore di Atlanta, Isner (non sentirà la stanchezza?), poi tre nomi che ben hanno figurato a Wimbledon (Pospisil – Anderson e Gasquet), per concludere con due vecchie volpi del circuito quali Karlovic e Lopez, sempre ostici e difficili da battere sul cemento americano.

Gli italiani: nessun italiano prenderà parte alla trasferta americana.



AUT Atp250 di Kitzbuhel (€ 494,310, terra)
Per gli appassionati nostalgici come il sottoscritto, il collegamento con Kitzbuhel va subito alla finale del 1998, quando il nostro Gaudenzi perse la finale al termine di una battaglia contro lo specialista iberico Costa. Dopo tanti anni, l’Italia può seriamente riprovare a mettere un suo tennista nell’albo d’oro del torneo austriaco, vediamo come.

Favoriti: tre giocatori sembrano un gradino sopra gli altri. Il padrone di casa, Thiem, reduce dai trionfi ad Umag e Gstaad, autore di un grande tennis in questi ultimi giorni e carico a molla per fare bene davanti al proprio pubblico e il duo italiano Fognini – Seppi, bravi a scegliere i tornei europei sulla terra per fare punti e apparsi in buono stato di forma settimana scorsa ad Amburgo.

Possibili sorprese: il tabellone e l’entry list danno spazio a possibili exploit di svariati giocatori. Da tenere d’occhio lo slovacco Klizan (non in grande condizione nelle ultime apparizioni ma sempre pericoloso sul rosso), lo spagnolo Ramos, autore di un bel 2015 e abile a mettere in difficoltà Fognini la scorsa settimana, il ceco Vesely – in costante crescita, paga forse la troppa discontinuità…ma che bello il suo primo incontro in programma contro Almagro! e il vincente di un primo turno bellissimo ed equilibrato: Carreno Busta – Delbonis.

Gli italiani: non vi sono altri connazionali presenti al di là della coppia Seppi – Fognini; i due, dotati della Teste di Serie Nr. 2 e 3, hanno tutte le possibilità per arrivare in fondo…forza ragazzi!

Da notare l’assenza del vincitore dello scorso anno, il giovane talento belga Goffin.


Davide Sala


TAG: , , ,

9 commenti. Lasciane uno!

mirko.dllm (Guest) 03-08-2015 18:38

Non so agli altri,ma a me mette solo tristezza vedere che al primo torneo statunitense di una certa importanza,con Murray in tabellone,non c’è nemmeno l’ombra di un italiano.

9
mirko.dllm (Guest) 03-08-2015 18:31

Scritto da Cwatt

Scritto da bad_player
I nostri 3 migliori giocatori arrivano quindi alla vigiglia della parte pià ricca della stagione americana sul cemento (seguita poi da quella asiatica) senza aver giocato un misero torneo sul duro.
Capisco il Fogna che fa punti solo sul rosso. Ma non comprendo per niente le scelte di Seppi e Bolelli. Potevano iniziare il persorso a Bogotà ed arrivare belli rodati ai 2 M1000.
Con questa mentalità non si va da nessuna parte.

Secondo me sono scelte giuste per Seppi, di solito la stagione sul cemento americano per lui è la peggiore dell’anno, in più in Europa i tornei sono molto più semplici che in America, insomma punti importanti che Seppi e Bolelli non vogliono perdersi.

L’ultima riga del post di bad_player è perfettamente adatta a descrivere tutto il tuo post Cwatt. Insomma,con la solita mentalità di dover fare punti a tutti i costi sempre e solo sul rosso,sfruttando fino all’ultimo torneo giocato su questa superficie,non si va da nessuna parte,e non si scalerà mai la classifica per arrivare davvero dalle parti alte del ranking.

8
Giro82 03-08-2015 15:03

Per Washington dico Nishikori: Murray ha come unico obiettivo(giustamente)gli US Open e quindi adesso non dovrebbe essere al top, Pospisil o Isner potrebbero metterlo in difficoltà.
Il giapponese ha invece sempre mostrato una certa predilezione per i tornei 500 ed anche verso il cemento americano.Cilic è ormai lontano dallo splendido exploit dello scorso anno.

Per Kitzbuhel punto tutto su Andreas Seppi: ha uno spot più che accessibile fino in semi, mentre invece Thiem potrebbe accusare stanchezza dopo 2 settimane al top.
Fognini è sempre un’incognita, la finale contro Nadal potrebbe avergli lasciato degli strascichi psicologici negativi.

7
Cwatt 03-08-2015 14:34

Scritto da bad_player
I nostri 3 migliori giocatori arrivano quindi alla vigiglia della parte pià ricca della stagione americana sul cemento (seguita poi da quella asiatica) senza aver giocato un misero torneo sul duro.
Capisco il Fogna che fa punti solo sul rosso. Ma non comprendo per niente le scelte di Seppi e Bolelli. Potevano iniziare il persorso a Bogotà ed arrivare belli rodati ai 2 M1000.
Con questa mentalità non si va da nessuna parte.

Secondo me sono scelte giuste per Seppi, di solito la stagione sul cemento americano per lui è la peggiore dell’anno, in più in Europa i tornei sono molto più semplici che in America, insomma punti importanti che Seppi e Bolelli non vogliono perdersi.

6
Antonio (Guest) 03-08-2015 14:20

Almeno Fabio e Andreas sono impegnati in qualcosa settimana e sicuramente hanno più possibilità di fare punti in Europa che negli Usa. Ma dove sono gli altri top200 che nemmeno un challenger sul duro giocano questa settimana? Arna, Ceck, Vanni e ahimè Fabbiano? Si preparano così in vista delle quali UsOpen?

Non citatemi Cortina per favore

5
iki (Guest) 03-08-2015 13:55

gli uomini da battere sono proprio loro : thiem, fognini, seppi; concordo pienamente; fognini sembra che sta tornando quello di 2 stagioni orsono. speriamo bene. vamossssssssssssssssssssssssssssss

4
bad_player (Guest) 03-08-2015 13:23

I nostri 3 migliori giocatori arrivano quindi alla vigiglia della parte pià ricca della stagione americana sul cemento (seguita poi da quella asiatica) senza aver giocato un misero torneo sul duro.
Capisco il Fogna che fa punti solo sul rosso. Ma non comprendo per niente le scelte di Seppi e Bolelli. Potevano iniziare il persorso a Bogotà ed arrivare belli rodati ai 2 M1000.
Con questa mentalità non si va da nessuna parte.

3
roberto (Guest) 03-08-2015 13:21

fognini e seppi bravi a fare punti nella stagione estiva su terra, ma inevitabilmente con le pile scariche nei due 1000 sul cemento. soprattutto se arriveranno.in fondo qui a kitzhbuel

2
cips2 (Guest) 03-08-2015 13:00

il grande italtennis! 😀

1