Il torneo di San Benedetto del Tronto Challenger, Copertina

La San Benedetto Tennis Cup più importante di sempre, in un CT Maggioni pronto ad innovarsi

10/07/2015 16:43 1 commento
Nella foto Benoit Paire
Nella foto Benoit Paire

Con la conferenza stampa di presentazione, tenutasi ieri sera nel giardino del Circolo Tennis Maggioni, ha avuto ufficialmente il via l’edizione 2015 della San Benedetto Tennis Cup, torneo del circuito ATP Challenger che si disputerà dall’11 al 19 luglio sui campi in terra rossa del Maggioni. Un evento, arrivato al suo tredicesimo anno di vita, che quest’anno sarà più attrattivo che mai, visto l’importante upgrade del montepremi, che toccherà i 64.000 euro più ospitalità, e che avrà ingresso gratuito per il pubblico durante l’intera settimana.
Una conferenza stampa diversa dalle altre, con il presidente del club Afro Zoboletti a fare da padrone di casa e a condurre il dibattito che, oltre a dare ampio spazio al torneo ATP Challenger che si appresta ad iniziare, si è incentrata sul progetto di rinnovamento della struttura, ed in particolare del nuovo campo centrale del CT Maggioni, che ambisce ad ampliare tribune ed obiettivi.

“Dopo il successo dello scorso anno, anche per questa edizione abbiamo deciso di avere Giorgio Garcia-Agreda come direttore del torneo e l’organizzazione affidata al suo staff di Crionet”, ha esordito Afro Zoboletti. “Un salto in avanti per il 2015, non solo dal punto di vista del montepremi, ma anche nell’organizzazione del torneo, con maxischermi sempre più grandi sui campi con punteggio aggiornato in tempo reale e velocità del servizio. Non solo però, ci saranno anche info point, due campi illuminati con luci a led per la sessione serale”. Il presidente Zoboletti si è poi soffermato sul progetto della nuova struttura, che campeggiava in un telo alle sue spalle: “Abbiamo bisogno di sfruttare gli spazi di questo meraviglioso luogo in maniera più razionale, lo studio è in fase avanzata. Siamo solo in attesa degli obbligatori tempi burocratici, un grido di aiuto che voglio lanciare alle istituzioni è quello di trovare una soluzione a questo problema. Ricordiamoci che la nostra è una associazione sportiva senza fine di lucro”.
Il direttore del torneo Giorgio Garcia-Agreda ha poi parlato più nello specifico della manifestazione che avrà inizio sabato mattina con le qualificazioni, facendo da subito notare l’ottima lista dei partecipanti frutto soprattutto dell’aumento del montepremi a 64.000 euro: “I due giocatori più importanti in gara saranno lo spagnolo Albert Ramos-Vinolas, numero 65 del mondo, e il francese Benoit Paire, numero 68 del ranking ATP e uno dei tennisti più spettacolari del circuito. Sulle wild card sono già stati resi noti i nomi di Federico Gaio e Alessandro Giannessi, invitati dalla Federazione Italiana Tennis, mentre noi possiamo annunciare il nome della terza wild card che abbiamo deciso di assegnare al giovane Stefano Napolitano, classe 1995. Sulla quarta manterremo il riserbo fino all’ultimo minuto, in attesa di darla a qualche giocatore importante oppure ad un giovane emergente. Siamo stati in contatto con lo staff di Simone Bolelli fino a poche ore fa, ma purtroppo per motivi personali ha scelto di non venire a San Benedetto”.

Un indotto turistico importante generato dal torneo del Maggioni, perché considerando tutti i tennisti, coach, familiari, arbitri e addetti ai lavori, le camere riservate alla manifestazione nei vari alberghi della città sono di una quantità notevole, e sempre Garcia-Agreda ci tiene a sottolineare una novità: “Saremo il primo torneo Challenger del mondo ad avere un ATP Tour Manager che verrà qui per valutare il torneo, oltre ad avere un supervisor bravo ed esperto come l’argentino Damian Steiner”.
Nel corso della conferenza stampa sono state molte le personalità del territorio intervenute per testimoniare il loro interesse verso la San Benedetto Tennis Cup. Hanno infatti preso la parola anche Domenico Malavolta, Vice Presidente Banca dell’Adriatico, Fabio Urbinati, consigliere regionale, Emiliano Guzzo, Presidente FIT Marche, Bruno Traini, Presidente Confesercenti, Sergio Lo Presti, Comandante Capitaneria di Porto San Benedetto, Armando De Vincentis, Presidente Coni Provincia AP, Eldo Fanini, Vice Sindaco San Benedetto, e Paolo D’Erasmo, Presidente Provincia Ascoli Piceno.

In conclusione il presidente del CT Maggioni Zoboletti è tornato sul progetto della nuova struttura del circolo rispondendo alle domande dei giornalisti presenti: “Vorremmo avere la certezza di permanenza in loco, quindi titolarità di area, per un tempo che ci permetta di fare questo investimento. Siamo convinti di poterlo realizzare senza incidere per nulla sulla cittadinanza, che anzi avrebbe solo un beneficio”.

Per qualsiasi informazione, notizie, foto, punteggio in tempo reale e diretta streaming dei match è attivo il sito internet www.atpsanbenedetto.com.


TAG: ,

1 commento

nadia (Guest) 10-07-2015 22:29

Peccato la concomitanza della Coppa Davis che porta via parecchi protagonisti.

1