Il torneo challenger di Padova Challenger, Copertina

Challenger Padova: Giannessi lotta e vince. Fuori Giacalone e Crepaldi

01/07/2015 18:00 1 commento
Alessandro Giannessi, spezzino classe 1990, Foto Lodovica Barbiero
Alessandro Giannessi, spezzino classe 1990, Foto Lodovica Barbiero

Raggiunge i quarti di finale lo spezzino al termine di una battaglia con l’altro azzurro Bellotti. Nulla da fare per Omar Giacalone, sconfitto dal cileno Podlipnik-Castillo.

Una giornata calda e afosa, quella che ha aperto il quadro dei secondi turni dell’ATP Challenger di Padova, torneo maschile internazionale dotato di un montepremi di 50,000$ più ospitalità in corso di svolgimento sui campi del Centro Sportivo 2000.

Nel primo incontro di giornata, che ha aperto il programma sul campo Centrale alle ore 13:00, nulla da fare per il pur bravo Omar Giacalone, numero 367 delle classifiche ATP. L’allievo di Francesco Aldi, presente in tribuna insieme al tecnico federale Umberto Rianna, poco ha potuto dinanzi alla solidità del cileno Hans Podlipnik-Castillo, di quattro anni più grande e numero 175 del mondo. Dopo essersi mantenuto a ruota del cileno in avvio di partita, recuperando anche un break di svantaggio nell’ottavo gioco a suon di vincenti, Giacalone ha iniziato a regalare qualcosa di troppo con il dritto lasciando spesso l’iniziativa in mano al suo avversario. Fatto proprio il primo parziale per 6-4 in poco meno di un’ora, Podlipnik-Castillo proseguiva spedito nel secondo lasciando solamente due giochi al siciliano. Termina 6-4 6-2 in favore della settima testa di serie del tabellone, che dà così continuità al suo ottimo momento di forma culminato, non più tardi di due settimane fa, con la finale nel Challenger slovacco di Poprad-Tatry.

Pochi minuti più tardi è stata poi la volta di Alessandro Giannessi e Riccardo Bellotti. Battaglia di oltre due ore tra i due azzurri che ha tenuto col fiato sospeso il partecipe pubblico del centrale. A spuntarla è stato alla fine lo spezzino, vittorioso in rimonta per 3-6 6-1 6-4 dopo che, nel terzo set, avanti di due break, aveva subìto il rientro in partita di Bellotti. Dopo un primo set in cui i due giocatori hanno faticato ad entrare in partita, lasciando poco spazio allo spettacolo, nel secondo Giannessi guadagnava campo con il dritto decidendo sovente il ritmo dello scambio da fondo. Nel set decisivo, dopo l’avvio scoppiettante del ligure e l’immediata reazione di Bellotti, sul 3-3 Giannessi annullerà al rivale le chance di salire 4-3 ottenendo un nuovo e decisivo break che gli varrà la partita.

Per il venticinquenne numero 413 del mondo, al rientro dopo gli otto mesi di stop per il problema al polso, si tratta del miglior risultato stagionale dopo la vittoria nell’ITF di Lodi.
Andati in scena anche i primi incontri dei quarti di finale del tabellone di doppio: rispettano i pronostici, seppur con qualche difficoltà, le prime teste di serie del torneo Cipolla e Maximo Gonzalez, vittoriosi in rimonta su Barrientos e Lindell per 10-8 al super tie-break. Un altro terzo set è stato necessario per la coppia russa formata da Elgin e Rublev per avere la meglio di Grigoriu e Rice e qualificarsi alle semifinali. Vittoria anche per la coppia azzurra formata da Omar Giacalone e Stefano Napolitano, impegnati nel loro primo turno, che hanno estromesso dal torneo gli esperti Motti e Balleret, quarti favoriti del seeding.

Si è conclusa la quinta giornata di incontri del torneo internazionale “2001 Team Challenger – Città di Padova”, dotato di un montepremi di 50,000$ più ospitalità, in corso di svolgimento sui campi del Centro Sportivo 2000.

Fuori a sorpresa la prima testa di serie del tabellone, il colombiano Alejandro Gonzalez, dominato dalla veemenza del tennis brillante dello slovacco Andrej Martin. Termina 6-3 6-1 in favore del tennista di Bratislava, apparso in ottima forma e prossimo, insidioso, avversario nei quarti di Giannessi.

Nulla da fare per Erik Crepaldi, battuto dall’uragano Montanes, ex numero 22 del mondo. Dura appena 53 minuti l’apparizione del vercellese sul Centrale, che sopraffatto dalla maggiore solidità ed esperienza del suo avversario riuscirà a mettere a segno soli 19 punti. Per Montanes ai quarti la sfida da favorito al cileno Podlipnik-Castillo.

Domani in programma gli ultimi quattro incontri del tabellone di singolare che allineeranno il draw ai quarti di finale. Completerà il programma l’ultimo quarto di finale del tabellone di doppio che vede impegnati gli azzurri Giacalone e Napolitano.


TAG: , , , , ,

1 commento

giacomo (Guest) 01-07-2015 18:42

FORZA GIANNESSI FORZA SPEZIA

1