Calendario WTA 2016 Copertina, WTA

Calendario WTA 2016: Ben 9 tornei si disputeranno in Asia

11/06/2015 11:01 8 commenti
Calendario WTA 2016: Ben 9 tornei si disputeranno in Asia
Calendario WTA 2016: Ben 9 tornei si disputeranno in Asia

La WTA ha reso noto il calendario 2016 del circuito maggiore.

Sarà sempre più la regione asiatica a farla da padrone, con Cina, Hong Kong e Taiwan (i mercati chiavi per l’espansione della WTA) che ospiteranno complessivamente un record di ben 9 eventi sui 56 complessivi.

Ecco il calendario 2016:


TAG:

8 commenti

IlTennisDelleRagazze 11-06-2015 18:37

Scritto da Kriss69forever
Bene andare in Asia dove ci sono i soldi; allo stesso tempo, adesso è il momento di misurare l’effettivo incremento di spettatori di ciascun torneo.

Penso che del numero degli spettatori gli interessi una cippa, interessa l’incasso, che non così direttamente legato.

Certi organizzatori fanno acquistare pacchi di biglietti per giustificare la posizione, che poi però vengono distribuiti, buttati, non utilizzati.

Anche a Madrid era evidente la discrepanza tra biglietti venduti e spettatori.

8
Alex81 11-06-2015 15:31

Scritto da Dizzo
Purtroppo nel femminile si sono ridotti drasticamente i tornei su terra e cemento indoor in Europa. Capisco che l’Asia è un continente in crescita economica costante, ma così si rischia che tra un po di anni il Roland Garros si giocherà a Pechino e Wimbledon a Shenzhen, per fare degli esempi. Fossi nella WTA, riporterei il torneo di Katowice a terra indoor, perchè cemento indoor ad aprile è un po fuori programma, e il torneo di Istanbul lo sposterei sulla terra combined con il maschile, almeno per salvare i tornei sulla terra, oppure promuovere alcuni ITF importanti a tornei WTA, esempio Cagnes Sur Mer o Trnava. Giusto riportare un torneo sul cemento USA prima degli US Open per dare un’alternativa a New Haven e non capisco il torneo su erba a Maiorca, sinceramente

Cincinnati è un 1000 e un Premier Mandatory non si può saltare

7
Kriss69forever 11-06-2015 13:55

Bene andare in Asia dove ci sono i soldi; allo stesso tempo, adesso è il momento di misurare l’effettivo incremento di spettatori di ciascun torneo.

6
Marco1 (Guest) 11-06-2015 13:39

TBD significa “to be decided” quindi deve essere ancora assegnato

5
Dizzo 11-06-2015 13:17

Purtroppo nel femminile si sono ridotti drasticamente i tornei su terra e cemento indoor in Europa. Capisco che l’Asia è un continente in crescita economica costante, ma così si rischia che tra un po di anni il Roland Garros si giocherà a Pechino e Wimbledon a Shenzhen, per fare degli esempi. Fossi nella WTA, riporterei il torneo di Katowice a terra indoor, perchè cemento indoor ad aprile è un po fuori programma, e il torneo di Istanbul lo sposterei sulla terra combined con il maschile, almeno per salvare i tornei sulla terra, oppure promuovere alcuni ITF importanti a tornei WTA, esempio Cagnes Sur Mer o Trnava. Giusto riportare un torneo sul cemento USA prima degli US Open per dare un’alternativa a New Haven e non capisco il torneo su erba a Maiorca, sinceramente

4
genie_roger 11-06-2015 13:00

Estremamente penalizzato il torneo di Cincinnati: il campo partecipanti sarà prevedibilmente povero, sia nel maschile sia nel femminile.

3
Lollo99 11-06-2015 12:04

TBD significa che deve essere ancora assegnato??

2
Michele (Guest) 11-06-2015 11:19

Ovvio che bisogna seguire i soldi ma tutti questi tornei in Cina adesso mi sembrano un’esagerazione. Tipo Nanchang buttato dentro al calendario in mezza estate, pensano che ci vada chi a farlo? Al solito punti da spartire tra le Zhang e le Wang

1