Il torneo Future di Bergamo Copertina, Future

A Bergamo quintetto azzurro per il titolo

10/06/2015 23:47 8 commenti
Gianluca Naso classe 1987, n.275 del mondo - Foto di Antonio Milesi
Gianluca Naso classe 1987, n.275 del mondo - Foto di Antonio Milesi

Johan Sebastien Tatlot, Francia. Takanyi Garanganga, Zimbabwe. Christian Trubrig, Austria. Sono loro gli ultimi stranieri rimasti in gara, gli ultimi a poter impedire che il Trofeo Banca Popolare di Bergamo – Memorial Mauro Capponi finisca nelle mani di un azzurro.
Il dominio taliano sarebbe stato ancora più netto se Daniele Capecchi avesse centrato l’impresa contro Tatlot.

Il toscano ha vinto un buon primo set, ma poi è calato alla distanza e non ha tenuto il ritmo e la freschezza di Tatlot, 19 anni compiuti lo scorso marzo e già tra i top-400 ATP. Nei quarti si aspettava di trovare Gianluca Mager in un match tra futuri protagonisti, invece sfiderà il redivivo Davide Della Tommasina. Il talentuoso massese ha vinto una bella partita contro il ligure, imponendosi in due set e mostrando sprazzi di quel tennis che aveva fatto sognare quando era Under 14 e 16. Purtroppo, a 25 anni compiuti, Davide non è arrivato dove sperava, forse per un fisico non così massiccio, forse perchè ogni tanto tende a perdere la concentrazione. Per “Della” non sarà facile, perchè ha perso due volte su due contro il francese, entrambe a Santa Margherita di Pula, una a fine 2014 e una qualche mese fa. Però viene da quattro vittorie consecutive e ha trovato un buon feeling con la terra rossa del “Città dei Mille”.

Avanzano i due azzurri più in forma: Alessandro Giannessi e Gianluca Naso. Il primo ha dato continuità all’exploit del primo turno (quando aveva battuto la prima testa di serie Gianni Mina), lasciando appena tre giochi a Riccardo Bonadio, gran rovescio ma maturazione tecnico-tattica ancora da completare. Molto bene anche “Giallo”, che quest’anno ha vinto ben cinque tornei. Con un convincente 7-5 6-1 ha superato il cinese Zhang e ha conquistato la vittoria numero 43 della sua prolifica stagione. Adesso sfiderà proprio lo zimbabwiano Garanganga. Sulla carta è favorito, ma non dovrà abbassare la guarda. Stesso discorso per Giannessi, opposto a Claudio Fortuna, sempre molto pericoloso a quesi livelli. L’ultimo quarto di finale vedrà impegnato l’austriaco Christian Trubrig contro Matteo Trevisan, che in un derby toscano (i due sono addirittura compagni di squadra al TC Prato) ha superato Jacopo Stefanini. E’ stata una partita durissima e interminabile, terminata solo alle 22.20 con tribune gremite. Stefanini ha corso generosamente su ogni palla e ha fatto costante uso della palla corta, mettendo in difficoltà il più esperto Trevisan, che a un certo punto si è quasi disperato: “Devo sparare a Speedy Gonzales” ha detto nelle fasi calde del terzo set. Ma è rimasto concentrato e ha vinto il tie-break per 7-4, chiudendo col punteggio finale di 4-6 6-2 7-6. Il torneo terminerà sabato e l’ingresso al TC Città dei Mille sarà gratuito per tutta la durata della manifestazione.


TAG: ,

8 commenti

Alex81 11-06-2015 21:44

Impartimante (vuol dire interessante)

8
darios80 (Guest) 11-06-2015 08:43

speriamo in una semifinale tutta italiana

7
gido 11-06-2015 08:13

Redazione, e di Davide DT non se ne parla ? Spero proprio che vi stupisca!! ormai dovrebbe aver capito come affrontare Taltlot: sento che vincerà

6
Maxstef (Guest) 11-06-2015 02:00

Per me vince un italiano

5
Alzamamoci (Guest) 11-06-2015 00:32

Giannessi on fire!

4
Holland (Guest) 11-06-2015 00:16

Speriamo vinca un italiano!

3
Montecarlo (Guest) 11-06-2015 00:10

Peccato per capecchi

2
Alzami (Guest) 10-06-2015 23:56

Forza Naso!!

1