Circuito Challenger Challenger, Copertina

Circuito Challenger: Un mese di giugno all’insegna dei tornei italiani

12/03/2015 13:30 11 commenti
Il torneo di Caltannissetta sarà la manifestazione più ricca
Il torneo di Caltannissetta sarà la manifestazione più ricca

Sarà un mese di giugno davvero notevole per i tornei italiani nel circuito challenger.

Si partirà il primo del mese dove si disputerà il torneo di Mestre (e42.500, terra).

La settimana successiva si volerà a Caltanissetta ($106,500 H, terra), poi ci saranno i tornei di Perugia (e42.500 H, terra), Milano (e42.500, terra) e per finire dal 29 giugno si giocherà il challenger di Padova (e42.500 H, terra).

I tornei di Mestre e Milano non avranno l’ospitalità.


TAG:

11 commenti. Lasciane uno!

wafer 13-03-2015 10:27

Scritto da galimba
Ci sono tre challenger sull’erba in quel periodo prima delle quali a Wimbledon! Se davvero Quinzi riuscisse ad ottenere la Wc che ha rifiutato lo scorso anno sarebbe auspicabile che giocasse quei challenger lì invece degli italici in terra battuta!

E’ due anni che lo dico. Deve saltare tutto il circo degli internazionali d’Italia e il Roland Garros dove c’e’ gente che si prepara solo per questi due appuntamenti e ti fa stare sul campo 4 ore pittosto che perdere.

Ma questa e’ solo una mia opinione, oltre che un desiderio.

11
IO SBANDY Se lo Seppi Cosa Bollelli in Pentola (Guest) 12-03-2015 21:38

Scritto da foff è foffissimo
Ma non si riesce a farne almeno 1 ATP… magari Milano che ha una passata “esperienza”…

Raga … sono finiti i tempi in cui regalavano i Pochett Cofferin al torneo del Forum di Assago … quando c’era una transportation pubblicizzata sulla Gazzetta dello Sport, poi arrivavi alla fermata del metrò … nisba : a piedi !
Fortuna che una volta mi ha dato un passaggio Rino Tommasi a me ed altre due appassionate di tennis fino alla fermata di Udine. Gentilissimo Rino Tommasi.
Che non mi conosceva nemmeno ! Ha capito la situazione. Eravamo al Forum, non c’erano i mezzi pubblici perchè è finito troppo tardi il torneo, ed eravamo a piedi !!!
Comunque quest’anno come l’anno scorso fino all’Harbour Club in bici ci arrivo. Sono poi 210 km tra andata e ritorno. Sciocchezzuole … 8 ore di bici … quando facevo il cameriere correvo tra i tavoli per 11 ore … !!!

10
IO SBANDY Se lo Seppi Cosa Bollelli in Pentola (Guest) 12-03-2015 21:34

Scritto da luca
è una vergogna non dare l’ospitalità

Per chi esce al primo turno molto meglio.
Becca il doppio e torna dentro con le spese.
Se c’era l’ospitalità, il prize money era la metà e sai cosa interessa agli italiani stare in hotel dal Lunedì al Venerdì …

9
pallonetto (Guest) 12-03-2015 17:42

Ma guarda un po’. Mestre, Perugia, Milano e Padova 42.500$, Caltanissetta 106,500$. Saranno sicuramente più bravi a raccogliere sponsorizzazioni.

8
galimba (Guest) 12-03-2015 16:42

Ci sono tre challenger sull’erba in quel periodo prima delle quali a Wimbledon! Se davvero Quinzi riuscisse ad ottenere la Wc che ha rifiutato lo scorso anno sarebbe auspicabile che giocasse quei challenger lì invece degli italici in terra battuta!

7
Lucabigon 12-03-2015 15:18

Scritto da tomax
Quinzi li deve fare tutti

A partire dalle quali però…

6
foff è foffissimo (Guest) 12-03-2015 15:02

Ma non si riesce a farne almeno 1 ATP… magari Milano che ha una passata “esperienza”…

5
tomax (Guest) 12-03-2015 14:15

Quinzi li deve fare tutti

4
djdariop 12-03-2015 14:01

Mestre e Milano non avranno ospitalità perchè gli alberghi costano cari e amari, sia per il fattore internazionale veneziano sia per l’expo. Quindi anche per i tennisti che vanno lì, c’è da sborsare abbastanza se non sanno trovare giuste sistemazioni 😉

3
luca (Guest) 12-03-2015 14:01

è una vergogna non dare l’ospitalità

2
Il Ghiro (Guest) 12-03-2015 13:47

E’ tanta roba, speriamo che i nostri giocatori più promettenti in questi due mesi e mezzo mantengano/raggiungano la classifica adatta per giocare questi tornei.
E magari con questi punti arrivare alla soglia delle quali agli Usopen.
Noto che sono tutti sul rosso.
Anche se non so quanti dei nostri prospetti più interessanti siano terraioli,.

1