Notizie dal Mondo Copertina, Davis/FedCup, Generica

Martina Hingis vicina alla convocazione in Fed Cup per realizzare il sogno di Rio de Janeiro

26/01/2015 16:49 16 commenti
Martina Hingis in carriera ha vinto cinque prove dello slam in singolare e nove in doppio
Martina Hingis in carriera ha vinto cinque prove dello slam in singolare e nove in doppio

Martina Hingis dovrebbe tornare nella squadra svizzera di Fed Cup in occasione dell’incontro che la Svizzera disputerà in Svezia dal prossimo 7-8 febbraio a Helsingborg, nel primo turno del World Group II.

34 anni, Martina ha iniziato a giocare con continuità in doppio dallo scorso anno ed in solo pochi mesi è diventata nuovamente una delle migliori specialisti della disciplina.

Selezionata per la prima volta in Fed Cup nel 1995, l’ex numero 1 mondiale non gioca per la Svizzera dal 1998! Ma i regolamenti ITF sono cambiati e Martina Hingis, che sogna una medaglia olimpica a Rio il prossimo anno, deve necessariamente giocare la Fed Cup per poter giocare in doppio alle Olimpiadi.


TAG: , , , ,

16 commenti. Lasciane uno!

rafael (Guest) 26-01-2015 23:47

@ SilvioL (#1250483)

A federer converrebbe non disperdere le energie e concentrarsi dove è più facile prendere la medaglia. Puntare tutto sul doppio misto sperando di fare l’impresa

16
Giuseppe 26-01-2015 23:32

Per chi non lo sapesse, segnalo che la Bencic è seguita dalla mamma della Hingis. Inoltre segnalo che da tempo la Hingis continua a chiedere a Federer di giocare il doppio misto negli slam, ma Federer ha sempre rifiutato, penso però che per un’olimpiade non si possa escludere questa possibilità.

15
thespinning (Guest) 26-01-2015 23:03

Forza Martina!

14
Sc Hermulheim 26-01-2015 22:49

Scritto da gianfranco
@ Sc Hermulheim (#1250413)
Hai ragione.Ho sbagliato qualcosa.
Dev’essere la federazione del paese di adozione a dire basta ai vecchietti,avanti coi giovani.
P.s.
Nei tornei può presentarsi e giocarsela come fan tutte.Il problema in quel caso è solo suo….mica di un intero paese.

Ciao,perdonami se ho frainteso.
Fondamentalmente sono d’accordo con la tua analisi ma credo che una giocatrice in grado pochi mesi fa di raggiungere una finale slam possa essere un valore aggiunto in una squadra come quella svizzera. Inoltre la Bencic,considerata un fenomeno di precocità,potrebbe imparare moltissimo giocando in doppio con una che alla sua età aveva già vinto slam e 4 anni dopo già si dedicava ad altro.
Comunque sei liberissimo di avere le tue opinioni,ci mancherebbe!

13
SilvioL (Guest) 26-01-2015 20:44

Scritto da Seppio

Scritto da Mats

Scritto da Hoara
Il problema è che per sperare di vincere le olimpiadi le servirebbe una compagna di doppio competitiva che al momento non vedo. Purtroppo come tutte le coppie formate da giocatrici di nazionalità diverse, come appunto hingis e pennetta, alle olimpiadi si ritrovano a dover giocare con compagne con cui manca l’affiatamento e l’abitudine ai grandi match. Non a caso si è appena ricostituita la coppia medaglia d’argento a londra 2012 hradecka e hlavackova e le uniche che possono ambire ad una medaglia rimangono sempre loro insieme a errani-vinci e makarova-vesnina, sorelle williams permettendo

A dire il vero alle Olimpiadi si gioca anche il Misto.
Ed in quel caso la Hingis avrebbe buone possibilità di trovarsi un ottimo compagno di doppio con cui ambire ad una medaglia

Datemi un Federer-Hingis e posso morire felice. Che poi tra l’altro Federer lo chiese nel 2012, ma poi non se ne fece niente perchè Roger aveva già singolare e doppio e la Hingis non era più attiva. Ovvio che a Rio Federer punti all’oro nel singolare, ma non penso che il misto tolga poi tutte queste energie e avrebbe reali possibilità (poche, ma reali) di tentare un clamoroso triplete olimpico: singolare, doppio con Wawrinka e misto con la Hingis. Poi possiamo chiudere tutto eh, ma chissà

Per quello che mi riguarda morire è troppo, ma felice lo sarei tantissimo! :grin:

12
gianfranco (Guest) 26-01-2015 20:37

@ Sc Hermulheim (#1250413)

Hai ragione.Ho sbagliato qualcosa.
Dev’essere la federazione del paese di adozione a dire basta ai vecchietti,avanti coi giovani.
P.s.
Nei tornei può presentarsi e giocarsela come fan tutte.Il problema in quel caso è solo suo….mica di un intero paese.

11
brizz 26-01-2015 19:40

sarebbe un peccato se martina lasciasse flavia, oltre che essere forti anche a livello visivo è un gran bel doppio :mrgreen:

10
Seppio (Guest) 26-01-2015 18:13

Scritto da Mats

Scritto da Hoara
Il problema è che per sperare di vincere le olimpiadi le servirebbe una compagna di doppio competitiva che al momento non vedo. Purtroppo come tutte le coppie formate da giocatrici di nazionalità diverse, come appunto hingis e pennetta, alle olimpiadi si ritrovano a dover giocare con compagne con cui manca l’affiatamento e l’abitudine ai grandi match. Non a caso si è appena ricostituita la coppia medaglia d’argento a londra 2012 hradecka e hlavackova e le uniche che possono ambire ad una medaglia rimangono sempre loro insieme a errani-vinci e makarova-vesnina, sorelle williams permettendo

A dire il vero alle Olimpiadi si gioca anche il Misto.
Ed in quel caso la Hingis avrebbe buone possibilità di trovarsi un ottimo compagno di doppio con cui ambire ad una medaglia

Datemi un Federer-Hingis e posso morire felice. Che poi tra l’altro Federer lo chiese nel 2012, ma poi non se ne fece niente perchè Roger aveva già singolare e doppio e la Hingis non era più attiva. Ovvio che a Rio Federer punti all’oro nel singolare, ma non penso che il misto tolga poi tutte queste energie e avrebbe reali possibilità (poche, ma reali) di tentare un clamoroso triplete olimpico: singolare, doppio con Wawrinka e misto con la Hingis. Poi possiamo chiudere tutto eh, ma chissà :mrgreen:

9
Giovanni 26-01-2015 18:12

ricordo che l’anno scorso giocò un torneo con la Bencic, non credo che entro quest’anno lascerà la Pennetta ma comunque nel 2016 dovrebbe necessariamente cominciare a giocare con la giovane svizzera, la Baczynski (o come si scrive) non mi sembra una cima in questa specialità.
Per il doppio misto per me dipenderà molto dalla superficie: se sarà sul cemento non credo che Federer sarà disposto a districarsi pure con Martina, se sarà sulla terra rossa e quindi con scarse possibilità di successo allora potrebbe anche accettare di giocare il doppio misto…

8
Magazine 26-01-2015 18:06

A livello di doppio misto potrebbe non avere problemi a formare un coppia di altissimo livello visto chi ha da offrire la svizzera. Per quanto riguarda il discorso doppio femminile sicuramente non sarà semplice formare una coppia di livello ma ricordo che la svizzera ha la Bencic che ha 17 e’ vicina alla top 30 e in un anno potrebbe essere tranquillamente già una top 20 se non qualcosa in più. E poi ci sarebbe pure la Bacinsizky (o come si scrive) che in singolare sta ottenendo ottimi risultati e con scalpi anche di livello in qualche occasione. Sicuramente il doppio e’ diverso ed andrebbe provato ma la possibilità di formare una buona coppia c’e’ secondo me.

7
Sc Hermulheim 26-01-2015 17:50

Scritto da gianfranco
Una delle verità innegabili è che le persone,se non muoiono giovani,invecchiano.
Con questo articolo ho scoperto un’altra verità innegabile.
I vecchi (e non solo i politici italiani) non vogliono mai lasciare il posto ai giovani.
Come può la società ad evolversi se non avviene il normalissimo cambio generazionale?

La Hingis ha un anno in più della n.1 e del n.2 del mondo di singolare e due anni in meno dei n.1 al mondo di doppio maschile.
Secondo te,dunque,gli ultratrentacinquenni dovrebbero tutti ritirarsi,nonostante non solo siano competitivi con i più giovani ma siano migliori di tutti loro,in modo “che la società possa evolversi.
Sorvolo sulla pertinenza dell’espressione relativamente al contesto,ma non credi che la società si evolva se le persone PIU’ capaci,abbiano queste 12 o 99 anni,vengono poste in posizioni di rilievo?
Lo sport,specialmente a livello individuale (negli sport di squadra possono esserci logiche diverse),rappresenta la sublimazione del livello di meritocrazia,perché permette a 12enni e 50enni di lottare ad armi pari,siano essi figli di politici-ex presidenti del CONI(ogni riferimento e’ puramente voluto) o di due perfetti sconosciuti.
Nulla di più lontano dalla politica.

6
Mats (Guest) 26-01-2015 17:30

Scritto da Hoara
Il problema è che per sperare di vincere le olimpiadi le servirebbe una compagna di doppio competitiva che al momento non vedo. Purtroppo come tutte le coppie formate da giocatrici di nazionalità diverse, come appunto hingis e pennetta, alle olimpiadi si ritrovano a dover giocare con compagne con cui manca l’affiatamento e l’abitudine ai grandi match. Non a caso si è appena ricostituita la coppia medaglia d’argento a londra 2012 hradecka e hlavackova e le uniche che possono ambire ad una medaglia rimangono sempre loro insieme a errani-vinci e makarova-vesnina, sorelle williams permettendo

A dire il vero alle Olimpiadi si gioca anche il Misto.
Ed in quel caso la Hingis avrebbe buone possibilità di trovarsi un ottimo compagno di doppio con cui ambire ad una medaglia

5
gianfranco (Guest) 26-01-2015 17:27

@ Hoara (#1250388)

Gli attuali giochi olimpici sono casini extrasportivi trasformati in eccellenti affari urbanistici e,soprattutto, mediatici.E ciò da quando vennero ammessi i professionisti della NBA.
I tennisti alle olimpiadi sono solo cacciatori di palline dorate.

Martina,che mai sì adatterà a vivere in un villaggio olimpico fra atleti di serie Z,penso che sogni di vincere la medaglia olimpica del doppio misto unitamente a Federer o Wawrinka.

4
gianfranco (Guest) 26-01-2015 17:18

Una delle verità innegabili è che le persone,se non muoiono giovani,invecchiano.
Con questo articolo ho scoperto un’altra verità innegabile.
I vecchi (e non solo i politici italiani) non vogliono mai lasciare il posto ai giovani.
Come può la società ad evolversi se non avviene il normalissimo cambio generazionale?

3
Hoara 26-01-2015 17:09

Il problema è che per sperare di vincere le olimpiadi le servirebbe una compagna di doppio competitiva che al momento non vedo. Purtroppo come tutte le coppie formate da giocatrici di nazionalità diverse, come appunto hingis e pennetta, alle olimpiadi si ritrovano a dover giocare con compagne con cui manca l’affiatamento e l’abitudine ai grandi match. Non a caso si è appena ricostituita la coppia medaglia d’argento a londra 2012 hradecka e hlavackova e le uniche che possono ambire ad una medaglia rimangono sempre loro insieme a errani-vinci e makarova-vesnina, sorelle williams permettendo

2
Phoedrus (Guest) 26-01-2015 16:57

Mah…. sognare una medaglia olimpica…. un sogno appunto per lei.

1

Lascia un commento