Da Brescia – Salvatore Caruso: “Sul 3-2 e servizio a disposizione al cambio campo ero veramente esausto, di conseguenza sono calato molto con il servizio e con questi giocatori non puoi assolutamente permettertelo”

13/11/2014 12:13 29 commenti
Salvatore Caruso classe 1992, n.439 del mondo - (credit: Angelo Scaroni)
Salvatore Caruso classe 1992, n.439 del mondo - (credit: Angelo Scaroni)

Queste le dichiarazioni di Salvatore Caruso dopo la sconfitta subita ieri sera dal ceco Jan Hernych dopo aver sprecato nel terzo parziale un vantaggio di 3 a 1 nel secondo turno del torneo di Brescia.

È stata una partita molto difficile, lui giocava molto bene e nel primo set non sono riuscito a rispondere al suo servizio. Nel secondo ho cambiato racchetta ed ho iniziato a giocare meglio riuscendo a brekkarlo nel secondo gioco.
Poi sul 5-3 e 0-40 ho servito molto bene e sono riuscito a conquistare il set. Nel terzo set ero partito molto bene portandomi avanti sul 3-1, con lui che era molto nervoso e avevo quasi la partita in mano”.

“Sul 3-2 e servizio a disposizione al cambio campo ero veramente esausto, di conseguenza sono calato molto con il servizio e con questi giocatori non puoi assolutamente permettertelo, infatti lui era molto aggressivo sulle mie seconde e così ho preso due break consecutivi che hanno praticamente consegnato il match al mio avversario”.

“Sono comunque molto soddisfatto del mio torneo qui a Brescia, spero di continuare così“.

Dal nostro inviato a Brescia – Luigi Calvo


TAG: , , , ,

29 commenti. Lasciane uno!

speeter (Guest) 14-11-2014 16:12

Hernych ha un gioco molto poco dispendioso, si appoggia sulla potenza altrui e legge benissimo il gioco degli altri, arrivando spesso in anticipo sulla palla. Per questo è perfettamente plausibile che a 35 anni sia ancora lì ad alti livelli e che sia più fresco di Caruso. Non è una questione puramente fisica ma anche di tipo di gioco.

29
Marcus91 (Guest) 14-11-2014 11:18

Scritto da El92

Scritto da Cristian
Oh figologo, e sintetizza un pochetto, non c’è sempre bisogno di un poema per far capire il proprio pensiero.
Cerca di essere più conciso, altrimenti ci si annoia a leggerti!

Io l’ho trovato davvero ma davvero interessante, a dire il vero.
Perciò, ti esorterei a parlare per te.

Quoto!

28
pallettaro (Guest) 14-11-2014 11:14

@ Figologo (#1212111)

dici tante cose giuste e condivisibili. Dimostri di conoscere l’argomento e sai esporlo, ma alla fine, dopo tante parole, secondo me, non centri ma il problema, ne, tantomeno contesti quello che dicevo io.
Non ho mai contestato la wc a Caruso,secondo me l’ha onorata, ma l’atteggiamento non mi è piaciuto, ma son gusti personali.
Cercar sempre la scusante e scrivere pappardelle per giustificare i fallimenti, ma soprattutto fare paragoni con la vita reale ti porterà sempre fuori strada. I dati di fatto sono diversi da quelli enunciati da te. I tennisti italiani hanno fatto un gran torneo, sono tutti fuori, questo perchè da 30 anni a questa parte ci son sempre stati quelli come te che han sempre la spiegazione giusta. Questo accade. Ma qui, chi ci rimette non siamo io te, sono i Caruso o i tanti tennisti che purtroppo non riescono e non riusciranno ad emergere.
Non ho la certezza di nulla, magari Caruso vincerà Wimbledon, mi limito, come tanti, a fare considerazioni e, non me ne volere, quelle di Caruso sul suo match sono imbarazzanti, quasi come fosse stato lì per caso. In questo punto la tua analisi conferma i miei dubbi, infatti dici che non è un dramma se Caruso rimarrà n. 400. Certo che non lo è, ne per me, ne per lui, ma il nostro movimento dove andrà a finire se non emergono i nostri tennisti e noi ce ne freghiamo? Siamo sempre lì, a battere record negativi, e va pure bene.

27
El92 13-11-2014 20:54

Scritto da Cristian
Oh figologo, e sintetizza un pochetto, non c’è sempre bisogno di un poema per far capire il proprio pensiero.
Cerca di essere più conciso, altrimenti ci si annoia a leggerti!

Io l’ho trovato davvero ma davvero interessante, a dire il vero.
Perciò, ti esorterei a parlare per te.

26
Cristian (Guest) 13-11-2014 20:32

Oh figologo, e sintetizza un pochetto, non c’è sempre bisogno di un poema per far capire il proprio pensiero.

Cerca di essere più conciso, altrimenti ci si annoia a leggerti!

25
Figologo (Guest) 13-11-2014 18:45

Scritto da pallettaro
@ Figologo (#1211974)
che discorsi, Borroni a Roma sconfisse Kafelinokov e Stoppini vinse con Agassi. Ma dai.
Per completezza di informazioni potresti anche dire che ha perso da Della Tommasina, o da Trombetta.
Ma lo sai benissimo anche tu, nel tennis questa era la prova del nove.
Quindi il punto non è perdere da chi o vincere con chi, è l’atteggiamento.
I nostri sono tutti contenti delle sconfitte.
Io ricordo Tsonga quando faticava ad emergere, era sempre in..ato nero. Quando perdeva diceva: “ho giocato di .erda”.
I nostri giocano bene, perdono da Trombetta e son contenti. E’ questo il seme del fallimento dei tennisti italiani che ragionano con la logica del posto fisso e del pane sicuro.

Se mi comprassero le banalità 50 centesimi ciascuno diventerei ricco grazie alla bacheca di livetennis.it.

Provo a farti un elenco, procedere per via sistematica dà sempre gustosi frutti.

1) Io contestualizzo la mia controcritica alle critiche verso Caruso in una dimensione spazio-temporale limitata: ora, al challenger di Brescia.
Concesse le wild card si levò un grido di scandalo per la wild card a Caruso. Caruso prende la wild card, vince contropronostico il primo turno, porta al terzo un giocatore che poteva dargli 62 63 ma perde uscendo a testa altissima.

Io critico chi criticava perchè voglio demolire la posizione di chi sosteneva che la wild card fosse sbagliata.
La wild card era giusta,invece e i due match giocati controclassifica e in inferiorità tecnica lo hanno dimostrato.
La wild card era giusta perchè ha consentito ad un ragazzo che gioca meglio sul cemento di dimostrare il proprio valore, visto che anche a Recanati passò due turni e venne sconfitto da un altro missile come Gilles Muller.

Quindi tu citi Stoppini e Borroni che vincono contropronostico come dire “càpita”.

Io invece non volevo esaltare il livello di Caruso perchè ha vinto contro Wang e giocato alla pari con Hernych ma volevo semplicemente dire che la wild card era giusta.

2) Perse da Della Tommasina e Trombetta, lo dico perchè è un dato e io non nascondo i dati.
Ma questo che c’entra? Caruso è 400 al mondo e i motivi ci saranno. Nadal non perse da Darcis? Federer non perde da Stakhovsky? Agassi non perse da Stoppini? Kafelnikov non perse da Borroni?
Il tennis è fatto di vittorie e sconfitte, Caruso quest’anno è andato male, perdendo partite da non perdere. Chi lo nasconde?
Chiaro che se le avesse vinte tutte sarebbe 100 al mondo ma non è questo il valore di Caruso. Almeno ora.

Valore, amico mio. Ognuno ha il suo.

Certo ci sono le spiegazioni. Tipo che un giocatore da veloce non dovrebbe essere dirottato così spesso sulla terra.
E forse la giustezza di questa wild card lo dimostra.

E forse l’ho detto dopo il match con Wang che questo torneo + Recanati deve dare indicazioni per la prossima stagione.

3) Lo so benissimo anche io che questa era la prova del nove?
Ahhahah ma che dici? Ma cosa dici? Allora la prossima era la prova del 10? Ma allora dopo una vittoria contropronostico deve arrivare un’altra vittoria contropronostico e poi un’altra ancora fino alla posizione numero uno al mondo?

VALORI!!! Lo si capisce o no? Valori!!! Ognuno ha il suo. La crescita di valore si acquisisce piano piano o si smette di acquisirla e si resta 400 al mondo?
Ma questo non è un PROBLEMA è la VITA!

Tu rientri nella categoria di quelli che entrerebbero a Mirafiori a dire agli operai:”Bravi, merli! Perchè non siete A. D.? Perchè non siete Marchionne?”
Alla Fiat ci sono i metalmeccanici e gli amministratori delegati.
Nel tennis c’è il numero 1 al mondo e il numero 400.
Si sale, si scende, si resta a un certo livello.
E’ il professionismo amico mio!
Caruso arriverà 200 magari, o 150. O facciamo 100.
Ma se resta 400?
E’ meglio di tutti quelli dal 401 in poi e di quelli che punti ATP non riescono a farne.
E vale meno di quelli dal 399 in su.
Dov’è il dramma?

4) I nostri sono tutti contenti delle sconfitte?
Non credo proprio. Prova a chiedere a Viola se è contento di aver perso contro Kontinen, vedi che ti risponde.
O chiedi ad Arnaboldi, magari.
Non generalizzare. Non fare di tutta l’erba un fascio.

5) “io ricordo Tsonga quando…” Eh appunto: Tsonga. Qui si parla di Caruso. Vuoi parlare di Tsonga o di Caruso?
Perchè stiamo parlando di categorie diverse.

A questo punto dico: “Io ricordo Vanni quando diceva che valeva più della posizione 600!”
E infatti aveva ragione. Perchè ora è 150.
Ma sono sicuro che arriverà uno e dirà che è un fesso, perchè nei 10 non entrerà mai.
E io dovrò spiegargli tutto di nuovo.

6) “I nostri giocano bene e perdono da Trombetta”. Ribadisco che “i nostri” non esistono perchè io non tifo gli italiani a prescindere. Io guardo il tennis. Punto. Poi degli italiani si parla molto quindi ne parlo anche io.
Potremmo parlare di Schoorel, di Reister ecc.
Anche loro sono gli unici che si infortunano?
Troppi unici mi sa.

Detto ciò “i nostri perdono da Trombetta” ma “vincono con Wang”. MMM….mi sa che qualcosa non torna.
Forse, ripeto, a certi livelli vittorie e sconfitte sono labili sfumature?

7) “ragionano con la logica del posto fisso”. Se tu avessi la minima idea della situazione economica di vari tennisti penso che diresti cose diverse.
A meno che tu non sia in malafede. Nel qual caso diresti le stesse cose.

Domanda: dov’è Trevisan? A quali fattori subordinava lo svolgimento della prossima stagione, Virgili?

Ti saluto

24
pallettaro (Guest) 13-11-2014 17:43

@ Andreas Seppi (#1212054)

Nessuno ha detto questo. Ve le suonate e ve le cantate da soli.
Si è discusso sulle sue considerazioni. Punto.

23
Andreas Seppi 13-11-2014 17:07

Ma che state dicendo? Nessuno di voi era al palazzetto ieri quindi che cosa ne volete sapere? Sparate sentenze ma siete ignoranti di quanto avvenuto. Ieri Caruso ha dato l’anima e a fine partita oltre ad essere i…o era delusissimo di aver sprecato il 3-1! E ne ha dette di tutti i colori contro se stesso. Non sapete quanto rabbia aveva dentro e ne ha ancora!
Quindi non ha ne mollato nè era contento di ave perso…….
FORZA SALVO! Tanto sarete gli stessi che lo acclamerete quando entrerà nei 300

22
Andreas Seppi 13-11-2014 17:02

Scritto da Figologo

Scritto da dave

Scritto da Cristian
Dopo la sorpresa del primo turno, come spesso capita agli italiani, manca il “momento conferma”, ovvero quella vittoria che potrebbe far capire che proprio di sorpresa non si era trattato.
E invece siamo qui a commentare l’ennesima sconfitta di un giocatore azzurro.
Non me ne voglia il buon Caruso, che ha fatto il suo onesto torneo battendo un ottimo giocatore e facendo partita pari con un altro buon giocatore, ma sul 3-2 al 3° set, dopo 1 ora e 30 minuti di partita, non si può essere “esausti”!!!

stra quoto..il problema è l atteggiamento solito dei nostri atleti..per non parlare dei tifosi che dopo la vittoria scrivevano di mordersi la lingua a chi ha giustamente ha criticato Caruso per questa annata..

Sono stato io e oggi dico che se la dovrebbero mordere due volte, una perchè ha battuto Wang e la seconda volta perchè ha fatto partita pari con Hernych che è un giocatore che gli è superiore.
Anzi tre volte, perchè in tutto questo Caruso era quello che secondo loro e forse anche secondo te non meritava la wild card!
Ma io sono sicuro che qui dentro un sacco di gente non ha nemmeno idea di chi sia Hernych e quanto sia superiore a Caruso.
Come chi sosteneva che Marcora e Hanescu se la giocano, figuriamoci!!!
Gli sputa sentenze sono i troll che stanno letteralmente intasando questo sito.
Tacete! Pensavate che Caruso perdesse facile da Wang e invece ha fatto partita pari fino al terzo set con un giocatore ben piu forte di lui!
Ps
Un 22enne può stancarsi prima di un 35enne per centomila motivi.
La stanchezza di un 22enne non si parametra su quella del suo avversario.
Non è che il 35enne in assoluto si stanca prima del 22enne.
Cioè dobbiamo ancora spiegare queste cose?

Chapeau! bravo li hai zittiti

21
pallettaro (Guest) 13-11-2014 16:12

@ io tifo caruso (#1212005)

tutto condivisibile. Solo una cosa. Caruso ha quasi 22 anni, non ne ha 17 o 18, quindi quello che dici alla fine, dovrebbe non valere granchè se parli di un Caruso promettente. Se, come forse sembra, parli di un Caruso da future o al massimo qualche partita challenger allora ok.

20
Hoila Seppi (Guest) 13-11-2014 16:09

diciamo che l´eta´non conta.
Caruso semplicemente non abituato a questi livelli era esausto perché´ha dato il massimo mentre l´altro era fresco perché´ha giocato a regime bassi.

19
io tifo caruso (Guest) 13-11-2014 16:08

@ Gabriele da Ragusa (#1211979)

io credo che Caruso ieri abbia fatto l’inverosimile per portare a casa la partita e conoscendolo sono sicuro che da questo punto di vista è inattaccabile; a mio avviso non bisogna dimenticare la differenza di valori in campo che nonostante l’età ci sono sempre, visto che un trentacinquenne integro fisicamente che ha navigato nelle prime 100 posizioni ATP per tanto tempo ha sempre una esperienza ed un valore di tutto rispetto.Le critiche di alcuni utenti all’intervista sono i soliti discorsi da bar di chi ha tanto tempo libero e fa finta di non capire o che non sa che a volte le energie te le toglie l’ansia, il nervosismo, l’abitudine a non giocare partite di certo livello.

18
pallettaro (Guest) 13-11-2014 16:07

@ Figologo (#1211987)

Sono sottigliezze. Tutti i giocatori giocano rotti e stanchi, soprattutto a fine stagione, vince che ha più voglia di vincere.

17
pallettaro (Guest) 13-11-2014 16:02

@ Figologo (#1211974)

che discorsi, Borroni a Roma sconfisse Kafelinokov e Stoppini vinse con Agassi. Ma dai.
Per completezza di informazioni potresti anche dire che ha perso da Della Tommasina, o da Trombetta.
Ma lo sai benissimo anche tu, nel tennis questa era la prova del nove.
Quindi il punto non è perdere da chi o vincere con chi, è l’atteggiamento.
I nostri sono tutti contenti delle sconfitte.
Io ricordo Tsonga quando faticava ad emergere, era sempre in..ato nero. Quando perdeva diceva: “ho giocato di .erda”.
I nostri giocano bene, perdono da Trombetta e son contenti. E’ questo il seme del fallimento dei tennisti italiani che ragionano con la logica del posto fisso e del pane sicuro.

16
Figologo (Guest) 13-11-2014 15:54

Qui è stato detto che un 22enne non può stancarsi prima di un 35enne.

Questa cosa è scientificamente una boiata, perchè sulla stanchezza incidono fattori, l’anagrafe è solo uno tra questi.

A me non interessa niente di Caruso, non sono un tifoso di nessuno. A me non và che vengano dette stupidaggini senza senso.

15
Gabriele da Ragusa 13-11-2014 15:47

@ utente registratissimo (#1211941)

In linea generale hai ragione, nn se ne puo più di ste storie che solo i nostri sn esausti e mollano sul piu bello. In realtà il povero Caruso ha detto il vero perchè ha veramente giocato a ritmi disumani dividendosi tra futures e serie A, Serie A e futures, domenica scorsa seria A e lunedi subito a brescia in campo per 3 set su superfici spesso diverse e cn dei voli da prendere. In qst caso lo capisco anche se resta il fatto che avrebbe dovuto dare anche l’inverosimile per portarla a casa

14
pallettaro (Guest) 13-11-2014 15:45

@ Lucio (#1211939)

Non si tratta di sputar sentenze, si tratta di dire come la si pensa.
La maggior parte di chi scrive qui ha evidentemente tratto una opinione negativa dalle dichiarazioni di Caruso. Punto.
Per carità, massima rispetto per Caruso, ma non abbiamo un McEnroe, abbiamo uno che ha perso da Della Tommasina e da Ty Trombetta.
Siamo seri.

13
Figologo (Guest) 13-11-2014 15:44

Scritto da dave

Scritto da Cristian
Dopo la sorpresa del primo turno, come spesso capita agli italiani, manca il “momento conferma”, ovvero quella vittoria che potrebbe far capire che proprio di sorpresa non si era trattato.
E invece siamo qui a commentare l’ennesima sconfitta di un giocatore azzurro.
Non me ne voglia il buon Caruso, che ha fatto il suo onesto torneo battendo un ottimo giocatore e facendo partita pari con un altro buon giocatore, ma sul 3-2 al 3° set, dopo 1 ora e 30 minuti di partita, non si può essere “esausti”!!!

stra quoto..il problema è l atteggiamento solito dei nostri atleti..per non parlare dei tifosi che dopo la vittoria scrivevano di mordersi la lingua a chi ha giustamente ha criticato Caruso per questa annata..

Sono stato io e oggi dico che se la dovrebbero mordere due volte, una perchè ha battuto Wang e la seconda volta perchè ha fatto partita pari con Hernych che è un giocatore che gli è superiore.
Anzi tre volte, perchè in tutto questo Caruso era quello che secondo loro e forse anche secondo te non meritava la wild card!

Ma io sono sicuro che qui dentro un sacco di gente non ha nemmeno idea di chi sia Hernych e quanto sia superiore a Caruso.
Come chi sosteneva che Marcora e Hanescu se la giocano, figuriamoci!!!
Gli sputa sentenze sono i troll che stanno letteralmente intasando questo sito.

Tacete! Pensavate che Caruso perdesse facile da Wang e invece ha fatto partita pari fino al terzo set con un giocatore ben piu forte di lui!

Ps
Un 22enne può stancarsi prima di un 35enne per centomila motivi.
La stanchezza di un 22enne non si parametra su quella del suo avversario.
Non è che il 35enne in assoluto si stanca prima del 22enne.
Cioè dobbiamo ancora spiegare queste cose?

12
pallettaro (Guest) 13-11-2014 15:35

da queste semplici dichiarazioni si capisce bene che anche questo non combinerà un bel nulla.
Tutti i tennisti sono logori e sentono la stanchezza, ma lottano. Sei numero 400 e devi emergere, devi dare l’anima in campo. Suvvia, sono due ore di tennis che credo non faccia tutti i giorni. Se pensa di scalare la classifica senza sudare allora è meglio che invece di cercare la forma si cerchi un lavoro

11
dave (Guest) 13-11-2014 15:33

Scritto da Cristian
Dopo la sorpresa del primo turno, come spesso capita agli italiani, manca il “momento conferma”, ovvero quella vittoria che potrebbe far capire che proprio di sorpresa non si era trattato.
E invece siamo qui a commentare l’ennesima sconfitta di un giocatore azzurro.
Non me ne voglia il buon Caruso, che ha fatto il suo onesto torneo battendo un ottimo giocatore e facendo partita pari con un altro buon giocatore, ma sul 3-2 al 3° set, dopo 1 ora e 30 minuti di partita, non si può essere “esausti”!!!

stra quoto..il problema è l atteggiamento solito dei nostri atleti..per non parlare dei tifosi che dopo la vittoria scrivevano di mordersi la lingua a chi ha giustamente ha criticato Caruso per questa annata..

10
galimba (Guest) 13-11-2014 15:25

E se dovesse giocare mai in vita sua un tre su cinque che fa? Questi sono professionisti e dovrebbero essere preparati per ben altri sforzi. Comunque bel torneo!

9
utente registratissimo (Guest) 13-11-2014 14:50

Ed allora semplicemente Caruso deve lavorare (e molto) sul versante della preparazione atletica e della resistenza. Al netto di infortuni da ambedue le parti, è singolare che dopo appena un’ora e mezza di gioco un trentacinquenne sia più fresco di un ragazzo di ventidue anni. Sarà stata pure logorante la superficie, ma era la stessa per tutti e due. Ed Hernych aveva giocato, se non sbaglio, martedì mentre Caruso il lunedì.

8
Lucio (Guest) 13-11-2014 14:43

Scritto da Andreas Seppi
Guardate che le superfici Play it sono veramente dure, ti logorano il fisico e 1 ora e mezza lì si sente davvero tanto.
Inoltre Caruso nell’ultimo mese ha giocato troppo e ne sta risentendo, dato che viene da una lunga stagione, quindi informatevi prima di sparare sentenze.

Andreas i miei più sentiti complimenti per la tua brillante carriera e in bocca al lupo per la prossima stagione, che ti vedrà di sicuro protagonista. Su questo sito si affollano troppi sputa-sentenze, dovreste avere il massimo rispetto per chi si allena 6/7 ore al giorno… e non sono allenamenti da quarta categoria, ma da tana delle tigri.

7
PingPong 13-11-2014 14:38

Scritto da Andreas Seppi
Guardate che le superfici Play it sono veramente dure, ti logorano il fisico e 1 ora e mezza lì si sente davvero tanto.
Inoltre Caruso nell’ultimo mese ha giocato troppo e ne sta risentendo, dato che viene da una lunga stagione, quindi informatevi prima di sparare sentenze.

L’altro c’ha 35 anni…renditi conto di quello che dici…

6
Andreas Seppi 13-11-2014 14:26

Guardate che le superfici Play it sono veramente dure, ti logorano il fisico e 1 ora e mezza lì si sente davvero tanto.
Inoltre Caruso nell’ultimo mese ha giocato troppo e ne sta risentendo, dato che viene da una lunga stagione, quindi informatevi prima di sparare sentenze.

5
Coriandolino72 (Guest) 13-11-2014 14:18

Esausto dopo due set? Ma come si allenano?

4
Koko (Guest) 13-11-2014 14:09

Bah una giustificazione che se fosse vera sarebbe un autogol al cospetto di un vecchissimo ultratrentacinquenne avversario affrontato in un indoor! Diciamo che l’avversario era tecnicamente superiore e alla lunga si è visto.

3
Cristian (Guest) 13-11-2014 14:08

Dopo la sorpresa del primo turno, come spesso capita agli italiani, manca il “momento conferma”, ovvero quella vittoria che potrebbe far capire che proprio di sorpresa non si era trattato.

E invece siamo qui a commentare l’ennesima sconfitta di un giocatore azzurro.

Non me ne voglia il buon Caruso, che ha fatto il suo onesto torneo battendo un ottimo giocatore e facendo partita pari con un altro buon giocatore, ma sul 3-2 al 3° set, dopo 1 ora e 30 minuti di partita, non si può essere “esausti”!!!

2
PingPong 13-11-2014 14:03

Si è stancato a cambiare campo?

:mrgreen:

1