Adelchi Virgili nel 2015 farà sul serio (guai fisici e situazione economica permettendo). Rianna impressionato da Adelchi

11/11/2014 08:50 80 commenti
Adelchi Virgili classe 1990, n.620 ATP
Adelchi Virgili classe 1990, n.620 ATP

Alla fine del match di Adelchi, disputato domenica nel torneo challenger di Brescia, ho avuto l’opportunità di fare una lunga discussione con il papà di Virgili, il quale persona molto gentile e disponibile, ha parlato molto della situazione del figlio, dimostrandosi un grande conoscitore di tennis.

Dalla discussione, in breve, il padre mi ha affermato che quest’oggi Virgili era scarico sia a livello fisico che mentale dopo la lotta di ieri, che l’ha logorato sotto tutti i punti di visti e mi ha evidenziato la mancata abitudine di Adelchi a giocare tutti questi match, in un breve arco di periodo. La domanda che tutti si chiedono e a cui tutti vorrebbero una risposta è: se il talento toscano giocherà con continuità e quindi farà il vero professionista anche il prossimo anno?

La risposta per la felicità dei “virgiliani” (che sugli spalti erano veramente in tanti quest’oggi) è affermativa. Infatti, problema alla spalla permettendo, il 24 enne azzurro prenderà parte al challenger di Andria, poi si fermerà per riposare e ripartirà con un’intensa preparazione invernale per puntare a giocare con continuità e fare il vero professionista, insomma provarci davvero col tennis. Ma il padre mi ha detto che ciò sarà possibile solo se i malanni fisici staranno alla larga dal figlio e se avranno una situazione economica tale da permettergli viaggi all’estero.

Il papà afferma inoltre, con grande gioia ed entusiasmo, che da qualche settimana è nato un nuovo progetto, seguito da Rianna, dove il coach di Bolelli seguirà il gruppo degli over 18 azzurri, nel quale è stato inserito pure il talento toscano, in quanto Umberto ne è rimasto positivamente impressionato e secondo il quale merita questa chance. Progetto che prevede allenamenti al centro federale di Tirrenia e qui Virgili sarà supervisionato da Rianna, dove si cercherà di farlo migliorare e crescere per cercare di ottenere il massimo.

Infine per quanto riguarda i tornei che giocherà, come detto prima se sta bene concluderà con Andria, mentre il prossimo anno sono sempre orientati nella scelta di fare le qualificazioni dei challenger, dato che secondo il padre ti permettono di risparmiare economicamente e che comunque hanno lo stesso livello di un future 15 mila, anche se non ti danno punti se vinci due partite.

Ma senza negare la possibilità di giocare i future 15 mila+H in modo da guadagnare punti che lo facciano diventare testa di serie nelle quali dei challenger.


Dal nostro inviato a Brescia – Luigi Calvo


TAG: , ,

80 commenti. Lasciane uno!

Luciano (Guest) 18-04-2015 15:17

Scritto da Nadur
Ci ha illuso a quanto pare, una partita e poi si è cancellato da tutti i torni fino al 23 Marzo…lo rivedremo a Maggio come sempre….

In realtà sembra che dopo Sondrio siano tornati i vecchi problemi alla schiena. Ma di ufficiale, come sempre, niente.

80
Nadur (Guest) 04-03-2015 23:32

Ci ha illuso a quanto pare, una partita e poi si è cancellato da tutti i torni fino al 23 Marzo…lo rivedremo a Maggio come sempre….

79
Marciano (Guest) 11-11-2014 19:44

@ pazzodicamila (#1211010)

OT – Ma e’ gia’ da un po’ che non stanno più insieme. Lo avevano riportato anche due utenti – ad uno dei quali mi pare abbiano cancellato il commento, forse perché troppo “dettagliato” stile novella 2000 – in due diversi articoli riguardanti i precedenti future ai quali aveva partecipato. Fine OT, scusate 😀

78
Roberto (Guest) 11-11-2014 19:23

@ Buon Rob (#1210709)

Sono solidale con te Buon Rob, contro l’ignoranza di colui che hai deciso di commentare.
A 24 anni nel 2014 un tennista ha appena cominciato il suo percorso, che se guardiamo i vari Karlovic…Stepanek etc…può durare molto a lungo.

77
Roberto (Guest) 11-11-2014 19:16

@ Buon Rob (#1210686)

Ben detto Buon Rob!!! 🙄

76
Ken_Rosewall 11-11-2014 19:05

@ zedarioz (#1210871)

dal vivo mi ha dato la medesima impressione.
In generale, questo limite emotivo è più condizionante di quello tecnico secondo me: puoi avere il braccio più “brillante” che vuoi, ma se sul lato psicologico soffri l’agone…Bobone mio, c’è da combattere, forza e coraggio! 😉

75
pazzodicamila 11-11-2014 18:46

Incorociamo le dita per te, Adelchi. Però mi raccomando…non far male a Camila. Che Wimbledon chiede ancora giustizia!

74
galimba (Guest) 11-11-2014 18:17

Scritto da Lucabigon

Scritto da nere
@ Lucabigon (#1210658)
tra l’altro è l’evoluzione che gli sta dando e gli può dare ancor di più proprio la continuità; è in parte vero che un anno fa giocava un po’ così, è vero che nel frattempo è migliorato molto giocando. giocando e facendo esperienza può solo migliorare dal punto di vista tattico e mentale. è per lo stesso motivo che credo farebbe bene a giocare più futures; più partite in saccoccia come esperienza, più vittorie e più fiducia.

Purtroppo quando sosteniamo certe cose dobbiamo scontrarci con la realtà e, a guardare il calendario dei primi mesi 2015 dal sito ITF, si evince che i futures con ospitalità sono ormai merce rarissima. A inizio anno ce ne sono solo 3 in Francia…

Esattamente e da 10.000 neanche 15.000! Però spererei che potesse giocare proprio quei tre futures che potrebbero portarlo dentro i 500 atp!

73
Nadur (Guest) 11-11-2014 17:25

Quando si parla di questione economica, nel caso di Papà Virgili, non bisogna dimenticare che deve spendere per 2, perchè ogni torneo che fa adelchi lo fa anche Augusto…Nessno l’ah fatto notare, ma forse è proprio per quarto che devono dare sempre un occhio alla questione economica.

72
Gabriele da Ragusa 11-11-2014 17:23

@ Buon Rob (#1210709)

cn la differenza che tutti quelli da te citati a parte Isner forse (anche se ha giocato nella NCAA) hanno fatto tutta la trafila o comunque attività professionistica anche se magari di basso profilo. Il povero Lorenzi, a cui ormai fischieranno le orecchie quando si parla “farcela in età matura quando prima nn si è nessuno”, era da anni che bazzicava tra i 300 e i 160. Voglio dire, era stato impegnato nel circuito. Io spero come te che Virgili ce la faccia e basta, al di la dei paragoni.

71
mariano (Guest) 11-11-2014 17:12

@ zedarioz (#1210871)

Quoto in pieno

70
zedarioz 11-11-2014 16:22

Scritto da paoloz

Scritto da fabrizio
Sono un appassionato di tennis da molti anni ma devo ammettere che è da poco tempo che seguo i tornei diciamo minori, vorrei capire qualcosa di più su Virgili che fino a poco tempo fa non conoscevo, qualcuno di voi mi può dire che giocatore è a livello tecnico e mentale.Grazie.

te lo dice kavcic
http://www.youtube.com/watch?v=P-N02nl2VvY
il problema è che non ha giocato per anni, attualmente sembra di vedere tatticamente un quindicenne, il suo limite maggiore è nel trovare con i piedi la palla (è veloce coi piedi, si tratta proprio di un disordine da desuetudine) e la risposta

A me sembra palese, a parte la preparazione fisica che speriamo migliori ancora quest’inverno, che il problema principale sia quello mentale. L’ho visto 5/6 volte in streaming e sembra di vedere uno che gioca con gli amici. Non muore dietro alla palla, se l’avversario lo fa soffrire un po’ si stufa di remare e cerca di uscire alla svelta dallo scambio, vada come vada. E nei punti importanti spesso invece di essere solido, cerca giocate estemporanee senza senso. L’ho visto perdere un tie break facendo 3 smorzate allucinanti a metà rete al terzo colpo nello scambio. La durezza mentale nel tennis è la prima cosa. Non deve darsi alibi, altrimenti rimarrà incompiuto. Il lavoro mentale sarà importante forse più di quello tattico e fisico.

69
kalle4 11-11-2014 15:59

@ mariano (#1210697)

La citazione “ha già 24 anni quindi ha giocato più partite male che bene” ti candida direttamente al Nobel per la deduzione, chissà quali sono gli assiomi che la spiegano..
Comunque libero di essere contrario ma se si sono spesi anni per Colella e Papasidero (con tutto il rispetto) penso che qualche mese per Virgili si possa buttare no? pensa un pò che Hermann Maier a 20-22 anni faceva il muratore se la federazione austriaca avesse fatto il tuo ragionamento cosa ci saremmo persi?!?

68
paoloz (Guest) 11-11-2014 15:44

Scritto da Bonnie75
Il tennis è pieno di giocatori dotati di talento ma che non sono arrivati mai da nessuna parte….Purtroppo il talento è solo uno degli elementi INDISPENSABILI per arrivare a certi livelli….Io auguro a Virgili che riesca ad alzare i propri standard fisici, mentali, motivazionali e di continuità per arrivare dove si prefigge il suo staff.
Ecco questo si dovrebbe dire a un giocatore che ci sta provando a fare il salto di qualità, tutto il resto sono parole al vento..

purtroppo finii nelle mani di un preparatore fisico folle, che a 14 anni lo costrinse a passare giornate in palestra con sforti abnormi
a seguito di una di queste sedute, alla partita successiva crollo a terra senza sentire nulla dalla vita in giu
da quel momento è iniziato il calvario fisico, e praticamente ha smesso per anni di giocare,
ora sta bene e sta riprendendo, ha un preparatore personale.

67
paoloz (Guest) 11-11-2014 15:42

Scritto da DILETTANTE
Scusate ma non riesco a capire. Se il non fare future dipende da questioni economiche vuol dire che i mille giocatori che ogni anni si sbattono a fare i future sono tutti ricchi ? Boh. Quanto costa una settimana di future senza ospitalità ? Chiedo, eh, perchè non lo so. Ma ogni settimana c’è un future ed i tabelloni sono pieni. Quindi i Virgili sono i più poveri di tutti ? Oppure la federazione nostra non si può permettere di finanziargli 3/4 future ad inizio anno ?
Dico questo perchè i fatti, non le opinioni, dicono, come già sottolineato da altri, che continuare a fare le quali nei challenger non dà riscontri concreti nè in termini di soldi nè in termini di punti. L’unico vero salto in classifica Adelchi l’ha fatto con il future di Francia. Ma Lauca Vanni cosa è, un riccone ? Boh.
Forza Adelchi, sempre.

giocare i future costa tantissimo, è in genere per poter fare i futures devi essere quantomeno benestante.
ho diversi giocatori da future come contatti facebook, e leggere i commenti su quello che spendono e quello che devono fare per questi tornei è raggelante

66
Bonnie75 (Guest) 11-11-2014 15:39

Il tennis è pieno di giocatori dotati di talento ma che non sono arrivati mai da nessuna parte….Purtroppo il talento è solo uno degli elementi INDISPENSABILI per arrivare a certi livelli….Io auguro a Virgili che riesca ad alzare i propri standard fisici, mentali, motivazionali e di continuità per arrivare dove si prefigge il suo staff.
Ecco questo si dovrebbe dire a un giocatore che ci sta provando a fare il salto di qualità, tutto il resto sono parole al vento..

65
paoloz (Guest) 11-11-2014 15:36

Scritto da fabrizio
Sono un appassionato di tennis da molti anni ma devo ammettere che è da poco tempo che seguo i tornei diciamo minori, vorrei capire qualcosa di più su Virgili che fino a poco tempo fa non conoscevo, qualcuno di voi mi può dire che giocatore è a livello tecnico e mentale.Grazie.

te lo dice kavcic
http://www.youtube.com/watch?v=P-N02nl2VvY
il problema è che non ha giocato per anni, attualmente sembra di vedere tatticamente un quindicenne, il suo limite maggiore è nel trovare con i piedi la palla (è veloce coi piedi, si tratta proprio di un disordine da desuetudine) e la risposta

64
djdariop 11-11-2014 15:34

Ma qui ancora non si deve capire che più di un allenatore ci vuole uno sponsor per Adelchi, senza futures e vittorie susseguenti non si sale di classifica, non si entra direttamente in tabellone dei challenger, non si inizia a guadagnare. Qualche Azienda Illuminata perchè non tesaurizza tutto il seguito che si ha verso l’Adelchi, incoraggiandolo economicamente a girare il mondo un anno, sulla stregua di un Vanni o un Fabbiano, e divenire finalmente un tennista professionista in posizioni di classifica che più appartengono alla sua tecnica? Oddio questo lo potrebbe fare anche la Federazione, che ovviamente è più intenta a collezionare inutili e sinanche patetici ( non nel caso di un wimbledon ovvio) titoli giovanili per poi distruggere al compimento dei 18 anni i vari ragazzi carichi di aspettative…

63
Ago (Guest) 11-11-2014 15:33

Sulla programmazione futura non mi so esprimere, ma su quella seguita fino ad ora credo che si possa dire che é stata corretta, perché prima di capire se ne valeva davvero la pena di provarci era giusto puntare subito alto. Alcune partite, come quella con Ramos o con Machado o Starace hanno confermato che sarebbe un delitto non proseguire. Magari questa strategia prima o poi darà frutti

62
Lucabigon 11-11-2014 15:16

Scritto da Pier
Ma non se ne puo’ piu’ di articoli inerenti a Virgili. Ruba le pagine piu’ di Federer e Del Podro !!! Basta !!!!!
E poi, mi ripeto, DOMENICA AVEVA PERSO !!! Un errore MACROSCOPICO dell’ arbitro l’ ha tenuto in partita.

Non leggerli…e prenditi una camomilla.

61
Adriano (Guest) 11-11-2014 15:04

Detto che stimo Adelchi sia come tennista che come persona , e che colpisce la palla come pochi , spegnerei un po i riflettori per lasciarlo lavorare in pace . Inoltre , come ha già detto qualcuno , questa settimana aveva perso da Victor , che ha gli stessi anni , e la stessa esperienza.

60
Lucabigon 11-11-2014 15:00

Scritto da DAR
io non lo conosco benissimo, ma il più dei commentatori che sembrano conoscerlo da quanto scrivono dicono che non regga fisicamente più di tre incontri. in questo caso mi chiedo come possa pensare di fare colpacci in tornei challenger? una domanda da chi non lo conosce benissimo

E’ arrivato in finale in un future sul veloce giocando tutti incontri lottati…mi sembra azzardato dire che non regga più di 3 incontri…

59
Lucabigon 11-11-2014 14:59

Scritto da nere
@ Lucabigon (#1210658)
tra l’altro è l’evoluzione che gli sta dando e gli può dare ancor di più proprio la continuità; è in parte vero che un anno fa giocava un po’ così, è vero che nel frattempo è migliorato molto giocando. giocando e facendo esperienza può solo migliorare dal punto di vista tattico e mentale. è per lo stesso motivo che credo farebbe bene a giocare più futures; più partite in saccoccia come esperienza, più vittorie e più fiducia.

Purtroppo quando sosteniamo certe cose dobbiamo scontrarci con la realtà e, a guardare il calendario dei primi mesi 2015 dal sito ITF, si evince che i futures con ospitalità sono ormai merce rarissima. A inizio anno ce ne sono solo 3 in Francia… 🙄

58
potoandavi (Guest) 11-11-2014 14:54

@ Buon Rob (#1210709)

Questo giro hai ragionissima!!

57
Radames 11-11-2014 14:38

Scritto da DILETTANTE
Scusate ma non riesco a capire. Se il non fare future dipende da questioni economiche vuol dire che i mille giocatori che ogni anni si sbattono a fare i future sono tutti ricchi ? Boh. Quanto costa una settimana di future senza ospitalità ? Chiedo, eh, perchè non lo so. Ma ogni settimana c’è un future ed i tabelloni sono pieni. Quindi i Virgili sono i più poveri di tutti ? Oppure la federazione nostra non si può permettere di finanziargli 3/4 future ad inizio anno ?
Dico questo perchè i fatti, non le opinioni, dicono, come già sottolineato da altri, che continuare a fare le quali nei challenger non dà riscontri concreti nè in termini di soldi nè in termini di punti. L’unico vero salto in classifica Adelchi l’ha fatto con il future di Francia. Ma Lauca Vanni cosa è, un riccone ? Boh.
Forza Adelchi, sempre.

sarebbe infatti interessante sapere quanto degli introiti del 2014 di Vanni è dipeso dai future e quanto dalla tanto bistrattata Serie A

56
Franco (Guest) 11-11-2014 14:38

Scritto da Pier
Ma non se ne puo’ piu’ di articoli inerenti a Virgili. Ruba le pagine piu’ di Federer e Del Podro !!! Basta !!!!!
E poi, mi ripeto, DOMENICA AVEVA PERSO !!! Un errore MACROSCOPICO dell’ arbitro l’ ha tenuto in partita.

Finché ci saranno commenti come il tuo, l’interesse non può altro che aumentare!

55
nere 11-11-2014 14:24

@ Radames (#1210752)

Sciûsciâ e sciorbî no se pêu (soffiare e succhiare non si può) diciamo a genova. forse hai centrato il problema: è un problema di umiltà, mi spiego: se sei un fenomeno, un top100 bloccato solo dagli infortuni e dalla sfortuna, parti pure dalle quali challenger, le superi e prima o poi fai il botto; ma se i risultati non ti danno ragione (finora mai oltre il secondo turno), e sembrano dire che sei un buon giocatore ma non un fenomeno, ti abbassi a raccoglierti le palline e a fare la trafila normale per chi al momento è 600 atp. se l’ha fatto carrena busta, che un top 100 lo è eccome (anzi top 50…), quando due anni fa è rientrato dall’infortunio (giocò e vinse 7-8 futures di fila), non vedo perchè non lo possa fare virgili…

54
Roby (Guest) 11-11-2014 14:24

Rimpiangeremo S.M.di Pula… occasione unica per gli italiani di migliorare le proprie classifiche!!!

53
pallettaro (Guest) 11-11-2014 14:22

@ Radames (#1210752)

lo so, ma se va avanti a 3-4 main draw challenger all’anno forse entra nei 400 a 35 anni. Se non ha voglia di fare qualche future ad inizio 2015 allora è meglio che appenda la racchetta al chiodo. Poi certo, anche io non sono un futurista nel senso che se sono anni che te la meni nei future è meglio che lasci perdere. Voglio dire vediamo come va avanti il prossimo anno, ma se va male lasciamo stare. Se, come ce ne sono, a 27-28 anni te le meni nei future vuol dire che sei un tennista fallito. Ovviamente, come in ogni cosa, ci sono le eccezioni che ha ricordato l’ottimo BuonRob, ma le eccezioni non sono la regola.

52
Viktor Galovic 11-11-2014 14:19

Secondo me Adelchi Virgili può e deve fare come Brian Baker che a 27/28 anni é entrato nei top 100 e quando stava bene non faceva vedere mezza pallina a nessuno!

51
Radames 11-11-2014 14:08

Scritto da nere
@ Gabriele da Ragusa (#1210682)
anch’io non capisco sta cosa dei soldi per girare tra tornei da scegliere in italia e zone limitrofe non ci dovrebbero volere decine migliaia di euro… dustin brown anni fa girava i tornei in europa con un camper… oppure che si faccia fare un prestito/regalo da camila giorgi se è vero che hanno una storia

mi ricordo che qualche tempo fa le stesse cose (mezzi tecnici eccezionali, poca disponibilità economica, possibilità di giocare solo vicino a casa) si dicevano di Bellotti. Poi Bellotti si è impantanato nei future. Adesso non lo rammenta più nessuno.

50
DILETTANTE (Guest) 11-11-2014 14:07

Scusate ma non riesco a capire. Se il non fare future dipende da questioni economiche vuol dire che i mille giocatori che ogni anni si sbattono a fare i future sono tutti ricchi ? Boh. Quanto costa una settimana di future senza ospitalità ? Chiedo, eh, perchè non lo so. Ma ogni settimana c’è un future ed i tabelloni sono pieni. Quindi i Virgili sono i più poveri di tutti ? Oppure la federazione nostra non si può permettere di finanziargli 3/4 future ad inizio anno ?
Dico questo perchè i fatti, non le opinioni, dicono, come già sottolineato da altri, che continuare a fare le quali nei challenger non dà riscontri concreti nè in termini di soldi nè in termini di punti. L’unico vero salto in classifica Adelchi l’ha fatto con il future di Francia. Ma Lauca Vanni cosa è, un riccone ? Boh.
Forza Adelchi, sempre.

49
Radames 11-11-2014 14:07

io in giro per l’Italia tutti questi 15k o addirittura 15k+H a cui gli consigliate di partecipare non li vedo. Io vedo tanti ma tanti 10k, in cui ci si deve pagare tutto ma proprio tutto, tipo il Rocco Forte. Il problema per lui nei future, secondo me, è la motivazione: nei future bisogna raccogliersi le palline, fare tutta la trafila dei primi turni senza spettatori, spalla a spalla con i giocatori degli altri campi, gli arbitri dei campi a fianco che chiamano gli out a tre metri da te. Uno che ha mezzi tecnici da top100 difficilmente ha l’umiltà di mettersi in gioco in tornei che reputa molto sotto le proprie capacità. Vanni o Marcora quest’umiltà ce l’hanno e ce l’hanno avuta. Virgili forse no. Nei challenger già si respira un’altra atmosfera, quella del tennis che conta.

48
pallettaro (Guest) 11-11-2014 14:05

@ Buon Rob (#1210709)

Ottimo. Sono certamente le eccezioni alla regola, che possiamo ad esempio estendere a Virgili. Cioè uno che, dopo anni di inattività, da numero 600 batte tennisti anche dentro i 200, e che prende a pallate molti numero 300. Poi certo perde da un cagnaccio di turno o perchè non ha ancora le basi fisiche e mentali per reggere certe partite, ma non possiamo far finta di niente e non notare la grande qualità del suo tennis. Che ci perdiamo. Abbiamo aiutato di tutto, aiutiamo gente che le prende da Virgili e che ha solo 2 o 3 anni in più.

47
pallettaro (Guest) 11-11-2014 13:53

@ mariano (#1210697)

mah. Parli di parabola discendente di uno che non ha mai fatto nemmeno una stagione professionistica. Non si tratta di puntare solo su di lui, si tratta di dare un altra chance ad un tennista di grande qualità, come purtroppo in Italia non ce ne sono. Tutto qui, poi certo anche io non lo finanzierei per sempre, ma per un anno un piccolo aiuto ad allenarsi lo darei. Nessun tennista, delle giovani leve o di età analoga a Virgili gioca alla pari con Kavcic e batte uno che ora sta nei cento. La dura realtà è questa. Finanziare 3-4 robottini senza qualità è peggio che finanziare un Virgili.
Ho purtroppo qualche capello bianco e ne ho viste di tutti i colori, sono decenni che puntiamo sul pallettaro sicuro. Rischiamo qualcosa, per una volta, tanto vale provarci.

46
Ken_Rosewall 11-11-2014 13:43

@ mariano (#1210697)

Sono d’accordo! Propongo di radiarlo da tutte le competizioni, anzi rottamiamolo: io mi prendo il braccio destro, sia chiaro, se ti piace la spalla, fai pure 😈

45
manuel (Guest) 11-11-2014 13:43

la programmazione è perfetta,speriamo bene per il 2015.

44
Franco (Guest) 11-11-2014 13:42

Scritto da luca
Deluso dall’intervista. Quello che volevo sentire era: Adelchi farà una bella preparazione invernale, poi si darà sotto coi futures per raggiungere una classifica da tdt nelle quali dei challenger e poi ci proverà seriamente. Invece il canovaccio sembra essere lo stesso del 2014. Ovviamente capisco e immagino tutte le difficoltà, anche economiche, del progetto sopra descritto, ma provarci secondo me vuol dire questo: investire in quei 2-3 mesi di inizio 2015 e su quelli costruirsi il futuro. Altrimenti è un terno al lotto ogni weekend

Sono d’accordo che dovrebbe cominciare da qualche futures, però non è lo stesso canovaccio, perché almeno farà una buona preparazione e giocherà(infortuni permettendo) tutta la stagione, invece in questi anni iniziava coi challenger estivi.

43
Pier (Guest) 11-11-2014 13:27

Ma non se ne puo’ piu’ di articoli inerenti a Virgili. Ruba le pagine piu’ di Federer e Del Podro !!! Basta !!!!!
E poi, mi ripeto, DOMENICA AVEVA PERSO !!! Un errore MACROSCOPICO dell’ arbitro l’ ha tenuto in partita.

42
luca (Guest) 11-11-2014 13:16

Deluso dall’intervista. Quello che volevo sentire era: Adelchi farà una bella preparazione invernale, poi si darà sotto coi futures per raggiungere una classifica da tdt nelle quali dei challenger e poi ci proverà seriamente. Invece il canovaccio sembra essere lo stesso del 2014. Ovviamente capisco e immagino tutte le difficoltà, anche economiche, del progetto sopra descritto, ma provarci secondo me vuol dire questo: investire in quei 2-3 mesi di inizio 2015 e su quelli costruirsi il futuro. Altrimenti è un terno al lotto ogni weekend

41
Buon Rob (Guest) 11-11-2014 13:08

Scritto da mariano
@ kalle4 (#1210679)
Purtroppo ha 24 anni e quindi il numero delle partite che ha giocato male supera ampiamente quelle che ha giocato bene.
Poi ce ne sono tante che ha giocato bene, ma alla fine le ha perse lo stesso.
Di che stiamo parlando? Di un giocatore che ancora non supera le qualificiazioni dei challenger??? Quanti anni dobbiamo aspettare perchè vinca un challenger? Tra poco inizierà la parabola discendente.
Veramente siamo ridicoli!

Parabola discendente a 24 anni.
Caspita.
Lorenzi entrò per la prima volt nei 100 a 28 anni. Estrella a 34.
James Ward questa settimana è best ranking appena fuori dai primi 100 (a memoria 103) e ne ha 27 e mezzo, quasi 28.
Bogomolov a 27 anni entrò per la prima volta stabilmente nei 100 e si issò fino alla posizione 32.
Isner a 22 era senza ranking.
Brian Baker, che continuo a pensare sia per mille motivi il giocatore più simile a Virgili, entrò nei primi 100 a 27 anni.
Ma a 24 anni si è “in parabola discendente”.
Davvero, rimango basito.

40
mirko.dllm (Guest) 11-11-2014 13:01

Scritto da mariano
@ kalle4 (#1210679)
Purtroppo ha 24 anni e quindi il numero delle partite che ha giocato male supera ampiamente quelle che ha giocato bene.
Poi ce ne sono tante che ha giocato bene, ma alla fine le ha perse lo stesso.
Di che stiamo parlando? Di un giocatore che ancora non supera le qualificiazioni dei challenger??? Quanti anni dobbiamo aspettare perchè vinca un challenger? Tra poco inizierà la parabola discendente.
Veramente siamo ridicoli!

Per me sono ancora più ridicoli gli accaniti tifosi di diversi nostri tennisti trentenni che ancora giocano a livello futures,e che hanno pure dimostrato negli anni che a quel livello ci sguazzano allegramente,e che di passare oltre non ne hanno alcuna intenzione.Per me questi tifosi si rendono ridicoli quando sperano in cuor loro,che questi facciano dei salti di qualità pazzeschi(almeno per il livello in cui hanno dimostrato di saper giocare praticamente per quasi tutta la loro carriera)che magari li porti a giocare a livello ATP(in base a che cosa,poi,sperino in questi improvvisi salti di qualità,non è dato sapere.Forse per opera dello spirito santo,chissà…).

39
nere 11-11-2014 12:57

@ Gabriele da Ragusa (#1210682)

anch’io non capisco sta cosa dei soldi per girare tra tornei da scegliere in italia e zone limitrofe non ci dovrebbero volere decine migliaia di euro… dustin brown anni fa girava i tornei in europa con un camper… oppure che si faccia fare un prestito/regalo da camila giorgi se è vero che hanno una storia :mrgreen:

38
drummer (Guest) 11-11-2014 12:52

Scritto da mariano
@ kalle4 (#1210679)
Purtroppo ha 24 anni e quindi il numero delle partite che ha giocato male supera ampiamente quelle che ha giocato bene.
Poi ce ne sono tante che ha giocato bene, ma alla fine le ha perse lo stesso.
Di che stiamo parlando? Di un giocatore che ancora non supera le qualificiazioni dei challenger??? Quanti anni dobbiamo aspettare perchè vinca un challenger? Tra poco inizierà la parabola discendente.
Veramente siamo ridicoli!

è anche ridicolo sentenziare sul nulla.
ma dico, la sai la sua storia o no? domandina facile facile: quante stagioni intere, da pro, ha fatto finora?
ho i miei dubbi ma dovresti saperlo.

37
mariano (Guest) 11-11-2014 12:34

@ kalle4 (#1210679)

Purtroppo ha 24 anni e quindi il numero delle partite che ha giocato male supera ampiamente quelle che ha giocato bene.
Poi ce ne sono tante che ha giocato bene, ma alla fine le ha perse lo stesso.
Di che stiamo parlando? Di un giocatore che ancora non supera le qualificiazioni dei challenger??? Quanti anni dobbiamo aspettare perchè vinca un challenger? Tra poco inizierà la parabola discendente.
Veramente siamo ridicoli!

36
SilvioL (Guest) 11-11-2014 12:31

@ pallettaro (#1210673)

Oh che sollievo…! Finalmente un commento sensato.
Detto per inciso io fatico a capire tutta l’attenzione che questo sito rivolge a quello che, fino ad ora, è solo un comprimario. Certamente più estroso e molto più bello da vedere rispetto a tanti altri, ma pur sempre un comprimario.
Comunque, secondo me, con questo tentativo siamo davvero all’ultima, disperata, spiaggia. Ma è un po’ tutto il tennis maschile italiano che è all’ultima spiaggia e, dovendo chiedere un miracolo, è molto meglio chiederlo al più talentuoso dei comprimari. In bocca al lupo.

35
ciccio (Guest) 11-11-2014 12:20

Djokovic Federer e Nadal stanno già tremando…

34
Buon Rob (Guest) 11-11-2014 12:19

Scritto da mariano
Ho visto Virgili giocare a Napoli, contro un avversario solido.
Ha perso facile. E’ il tipico giocatore che ti fa un punto spettacolare e poi regala il punto successivo in rete o con palla lunga di un metro. Appena trova un avversario professionista, che gli fa giocare una decina di palle lunghe per ogni scambio, crolla e comincia a regalare all’impazzata.
Speranze di arrivare tra i primi 100: 0
E’ inutile buttare soldi

Curioso, io l’ho visto giocare due mesi fa contro Ramos in un primo turno challenger.
Ramos vinse il match di misura, e poi vinse facilmente il Torneo (un centomila).
Alla fine del torneo disse che l’avversario più insidioso era stato proprio Virgili.
E sicuramente mi sono sbagliato, ma a me Ramos sembra un top 100.
Ma mi pare evidente che tu ne capisca assai più di Ramos, si vede dalle tue certezze. 😉

33
Gabriele da Ragusa 11-11-2014 12:18

E poi altra considerazione, avendo commentato il mio primo post senza ancora aver letto il pezzo. Terrei a freno l’euforia perchè mi pare in tutto e per tutto una programmazione sulla falsa riga di del 2014. Si spera in sostanza nella buona sorte di qualificazioni nn difficili per raccogliere 5/6 ounti a 1t di un challenger e cosi via. Nn mi pare nulla di diverso purtroppo, se nn per il fatto che verrà seguito da Rianna…ma anche nell’estate 2013 fu seguito due mesi da Fanucci..speriamo dai!

32
Franco (Guest) 11-11-2014 12:18

Scritto da mariano
Ho visto Virgili giocare a Napoli, contro un avversario solido.
Ha perso facile. E’ il tipico giocatore che ti fa un punto spettacolare e poi regala il punto successivo in rete o con palla lunga di un metro. Appena trova un avversario professionista, che gli fa giocare una decina di palle lunghe per ogni scambio, crolla e comincia a regalare all’impazzata.
Speranze di arrivare tra i primi 100: 0
E’ inutile buttare soldi

dalla partita di Napoli è passato un anno e mezzo e sono cambiate diverse cose…dopo quella partita mi pare che abbia dimostrato di saper giocare alla pari con professionisti (Ramos, Nedovyesov, Kavcic, Krajinovic, Troicki, Rufin)

Scritto da mariano
@ fabrizio (#1210623)
Come da mio ultimo post gli darei 9 a livello tecnico e 4 per il livello mentale. Media 6,5
I grandi campioni hanno soprattutto il livello mentale a 10

Non è vero che i grandi campioni hanno soprattutto livello mentale; la base è un livello tecnico molto alto a cui poi si aggiunge un livello mentale che spesso fa la differenza, per arrivare in alto servono entrambi.

31
Gabriele da Ragusa 11-11-2014 12:11

Ragazzi, una domanda per chi conosce meglio la sua situazione. Ma si parla di vere difficoltà economiche o semplicemente di una famiglia normale che fa fatica a mantenere al figlio un’attività professionistica di medio-basso livello? Perchè voglio dire, se da una parte si è sempre detto che nn gioca con continuità da anni, ne consegue che in realtà nn abbiano mai speso veramente. Tra l’altro leggevo e vorrei conferma, che lui nn gioca la serie A cn nessuno ma forse addirittura la D3 in un team messo su dal padre…sarebbe assurdo anche solamente per ragioni economiche. Ma poi cn tutti i tornei open che fa nn riesce a mettere via qualche migliaio di euro per spostarsi nn dico in sud america ma almeno a santa margherita di pula?

30
kalle4 11-11-2014 12:04

@ mariano (#1210646)

Con lo stesso principio avendolo visto perdere di un nulla tenendo in mano il gioco contro Albert Ramos potrei dire che è un giocatore da top 50..nella realtà sarebbe meglio evitare di dare giudizi, dargli una chance penso sia doveroso e se saprà sfruttarla vedremo dove sarà capace di arrivare, se saprà migliorare l’attitudine alla fatica, a ridurre le pause ect..

29
pallettaro (Guest) 11-11-2014 11:57

@ mariano (#1210646)

E’ un tentativo al limite. E’ una eccezione, ma siccome non ci sono in Italia dei Borg credo sia giusto tentare e dargli una ultima chance.
Di soldi ne abbiamo già buttati tanti a sostenere i tanti perfetti robottini pallettari che hanno sempre combinato poco. Adelchi è un giocatore diverso. Certo le possibilità di riuscita sono bassissime, ma per puntare su 3-4 scarsoni che al massimo arriveranno al numero 200, tanto vale tantare su un cavallo di razza. Fisico permettendo, situazione che non posso personalmente conoscere.

28
DAR (Guest) 11-11-2014 11:57

io non lo conosco benissimo, ma il più dei commentatori che sembrano conoscerlo da quanto scrivono dicono che non regga fisicamente più di tre incontri. in questo caso mi chiedo come possa pensare di fare colpacci in tornei challenger? una domanda da chi non lo conosce benissimo

27
nere 11-11-2014 11:55

@ Lucabigon (#1210658)

tra l’altro è l’evoluzione che gli sta dando e gli può dare ancor di più proprio la continuità; è in parte vero che un anno fa giocava un po’ così, è vero che nel frattempo è migliorato molto giocando. giocando e facendo esperienza può solo migliorare dal punto di vista tattico e mentale. è per lo stesso motivo che credo farebbe bene a giocare più futures; più partite in saccoccia come esperienza, più vittorie e più fiducia.

26
pallettaro (Guest) 11-11-2014 11:52

@ Declinare (#1210611)

ma cosa dici? Le osservazioni di nere sono proprio il sunto dei problemi di Virgili. Ritieni corretto fare solo quali dei challengers italiani o nelle vicinanze e quindi fare 3-4 partite all’anno nei main draw dei challenger? A 30 anni sarebbe ancora n. 600.
Questa strategia era stata impostata per vedere il livello di Adelchi che doveva francamente doveva vedere se ne valeva la pena tentare la carriera del tennista. Suffragato dal suo talento, considerato il fatto che a livello tecnico non ci sono lacune(anzi), tenuto conto degli attestati di stima degli addetti ai lavori e di vari allenatori ha finalmente deciso di fare sul serio. Quindi come fanno ormai tutti i tennisti imposteranno la preparazione atletica per il prossimo anno e si butteranno le racchette in macchina per fare anche i future. Con questa classifica e la non/abitudine di Adelchi alle partite pro, è necessario che almeno ad inizio 2015 si faccia vedere anche ai future, perchè fare 3-4 main draw challenger non basta per raccogliere punti. Detto questo, mi pare chiaro, è indubbio il fatto che si tratta di una situazione eccezionale. Una operazione, o meglio un tentativo di riprendere un ragazzo di grande talento che se sta bene può esprimersi già ora ad ottimi livelli. Sarà dura, se non impossibile, ma i tanto bistrattati futures andranno fatti.

25
utente moderato (Guest) 11-11-2014 11:49

Sono contento che abbia la sua opportunità, ora sta a lui crederci davvero

24
StaraceN1 11-11-2014 11:40

virgili per me è forte tecnicamente ma non ha solidità mentale..al massimo arriverà nei 250..

23
Lucabigon 11-11-2014 11:35

Scritto da mariano
Ho visto Virgili giocare a Napoli, contro un avversario solido.
Ha perso facile. E’ il tipico giocatore che ti fa un punto spettacolare e poi regala il punto successivo in rete o con palla lunga di un metro. Appena trova un avversario professionista, che gli fa giocare una decina di palle lunghe per ogni scambio, crolla e comincia a regalare all’impazzata.
Speranze di arrivare tra i primi 100: 0
E’ inutile buttare soldi

Commento esageratamente negativo su una singola partita peraltro. Il Virgili visto a Rodez ha dimostrato che non è per niente come scrivi tu e lì qualche giocatore serio lo ha battuto dimostrando, tra l’altro, di essere uno che, quando è in forma, è capace di vincere anche le partite tirate. Alla larga da chi spara sentenze da una singola partita o torneo.

22
guidoyouth (Guest) 11-11-2014 11:33

povera italia, si respira sempre una negatività impressionante nei commenti.
e poi tutti professori ovviamente.

21
Lucabigon 11-11-2014 11:32

Scritto da nere
tutto bene tranne, secondo me, questa ostinazione sulle quali challenger dove adelchi quest’anno ha vinto uno sproposito di partite raccogliendo pochi punti; quando vince 2 partite e perde al terzo delle quali prende 0 punti, quando ne vince tre e perde al primo turno solo 3/5, mentre nei futures tutte queste vittorie danno punti e classifica. I suoi risultati dicono che il superamento delle quali è tutt’altro che scontato, e comunque sempre faticoso e dispendioso, il che per uno così fragile fisicamente è pericoloso. sarebbe bene che mettesse più fieno in cascina con vittorie facili nei futures per scalare la classifica fino ad entrare nei challenger direttamente. vorrei far notare che 20 dei 43 punti che ha attualmente li ha guadagnati nell’unico future giocato!! quanto ai soldi basta che giochi i tanti futures che si giocano in Italia o zone limitrofe

Pienamente d’accordo e del resto lo avevo già sostenuto tempo fa. Deve giocare futures con ospitalità sul veloce in Europa a inizio 2015 per fare punti e cercare di entrare nei 400. Poi andranno bene le quali challenger.

P.S. Deve lavorare molto sull’aspetto mentale.

20
mariano (Guest) 11-11-2014 11:25

@ fabrizio (#1210623)

Come da mio ultimo post gli darei 9 a livello tecnico e 4 per il livello mentale. Media 6,5
I grandi campioni hanno soprattutto il livello mentale a 10

19
e-team (Guest) 11-11-2014 11:24

il talento non si discute….dimostra sempre di giocarsela alla pari contro avversari top 300 e anche meglio quindi può occupare tranquillamente quella classifica…..deve lavorare molto di testa e nella speranza che il fisico lo regga…..

18
mariano (Guest) 11-11-2014 11:23

Ho visto Virgili giocare a Napoli, contro un avversario solido.
Ha perso facile. E’ il tipico giocatore che ti fa un punto spettacolare e poi regala il punto successivo in rete o con palla lunga di un metro. Appena trova un avversario professionista, che gli fa giocare una decina di palle lunghe per ogni scambio, crolla e comincia a regalare all’impazzata.
Speranze di arrivare tra i primi 100: 0
E’ inutile buttare soldi

17
asso (Guest) 11-11-2014 11:14

😎 Secondo me dovrebbe fare come Lucone Vanni, fare E vincere tanti future, farsi una buona classifica E poi partecipare ai challenger senza quali. Se tutto va bene ci mette 4\5 mesi…in bocca al lupo!

16
Loracolo (Guest) 11-11-2014 11:10

Tirrenia nota fucina di talenti dovrebbe essere garanzia di insuccesso

15
Haas78 (Guest) 11-11-2014 10:37

Dai che il 2015 può essere una buona annata

14
galimba (Guest) 11-11-2014 10:32

Anch’io la penso come Nere. Anche secondo me, soprattutto ad inizio anno , dovrebbe davvero concentrarsi sui futures per scalare rapidamente la classifica come dimostrato a Rodez! Poi passare a giocare i challenger dove ancora non ha consolidato un livello tale da potersi affermare con continuità!

13
fabrizio 11-11-2014 10:31

Sono un appassionato di tennis da molti anni ma devo ammettere che è da poco tempo che seguo i tornei diciamo minori, vorrei capire qualcosa di più su Virgili che fino a poco tempo fa non conoscevo, qualcuno di voi mi può dire che giocatore è a livello tecnico e mentale.Grazie.

12
cataflic (Guest) 11-11-2014 10:27

Scritto da guidoyouth
forza adelchi.
loro conoscono il suo livello e sanno meglio di noi quali sono i tornei da giocare.

sarà….a me però l’idea dell’andare “a risparmio di match” per cercare il colpaccio nei challenger concentrando molti punti in poche partite mi suona come un campanello di allarme sulla possibile continuità fisica di Adelchi, che rappresenta l’unico vero e per ora insormontabile ostacolo ra lui e il professionismo.
Io ci crederei di più se potesse farsi il culo quadrato in preparazione, giocasse tanti, ma tanti match nei futures magari 15k per prendere continuità ed asciugare un po’ le sue stravaganze tennistiche e poi salisse gradualmente verso i challenger.
Se fosse “sano” non ci metterebbe molto a scalare la classifica fino a raggiungere la 400 atp ed essere ts nelle quali e poterle attraversare in varie occasioni per giocarsela nel md.
Per me un Adelchi senza problemi fisici e ben allenato e programato in 1 anno sarebbe già a ridosso dei 250. 😉

11
darios80 (Guest) 11-11-2014 10:26

io penso invece che debba fare i futures , possibilmente vincerli o arrivare almeno in semi in modo da fare piu punti possibili , poi una volta raggiunta una posizione di classifica decente potrebbe entrare direttamente nei challenger senza neppure fare le quali ! xche ostinarsi a fare le quali dove devi farti 3 turni , non prendi punti a meno che ti qualifichi e non becchi un euro ??? xo contento lui contenti tutti

10
Roby (Guest) 11-11-2014 10:26

E’ chiaro che il suo fisico non riesce a smaltire facilmente due o tre partite di seguito per cui se deve sempre fare le quali sarà difficile che possa entrare o fare bene nei tabelloni principali.
Forse sarebbe opportuno che facesse dei tornei 10 o 15k in modo tale da prendere punti e cosi avere più possibilità nei challenger

9
guidoyouth (Guest) 11-11-2014 10:09

forza adelchi.
loro conoscono il suo livello e sanno meglio di noi quali sono i tornei da giocare.

8
Andy86 (Guest) 11-11-2014 10:05

Bellissima notizia, forza Adelchi!

7
Declinare (Guest) 11-11-2014 10:04

@ nere (#1210609)

Mamma mia sai tutto tu!! Che invidia per me.. Io le tue certezze non le ho..Guarda che giocare in Italia costa un sacco.. Anche se non hai spese di viaggio altissime…la vita costa cara.. Spesso conviene andare fuori europa e starci in pianta stabile..

6
nere 11-11-2014 09:56

tutto bene tranne, secondo me, questa ostinazione sulle quali challenger dove adelchi quest’anno ha vinto uno sproposito di partite raccogliendo pochi punti; quando vince 2 partite e perde al terzo delle quali prende 0 punti, quando ne vince tre e perde al primo turno solo 3/5, mentre nei futures tutte queste vittorie danno punti e classifica. I suoi risultati dicono che il superamento delle quali è tutt’altro che scontato, e comunque sempre faticoso e dispendioso, il che per uno così fragile fisicamente è pericoloso. sarebbe bene che mettesse più fieno in cascina con vittorie facili nei futures per scalare la classifica fino ad entrare nei challenger direttamente. vorrei far notare che 20 dei 43 punti che ha attualmente li ha guadagnati nell’unico future giocato!! quanto ai soldi basta che giochi i tanti futures che si giocano in Italia o zone limitrofe

5
drummer (Guest) 11-11-2014 09:49

bene bene bene, non è assolutamente tardi per riprendersi tutto quello che la sfortuna gli ha tolto nel tennis, già il fatto che ora abbia finalmente la possibilità di provarci, è una grande notizia.
Occhio a quelli che dopo una sconfitta iniziano a dire “non vale i 300”, “non ha possibilità”, ecc. perchè stavolta divento cattivo! 😉

4
groucho (Guest) 11-11-2014 09:23

Penso che assistere a un allenamento tra Bolelli e Virgili meriterebbe il prezzo di un biglietto.

3
galimba (Guest) 11-11-2014 09:16

Speriamo bene! Forza Adelchiiiiii!!!

2
paoloz (Guest) 11-11-2014 09:07

tutto bello
forza adelchi

1