Dal Foro Italico Copertina, Generica

Karolina Pliskova furibonda dopo la sconfitta con la Sakkari (Video)

16/05/2018 15:05 107 commenti
Karolina Pliskova furibonda dopo la sconfitta con la Sakkari (Video)
Karolina Pliskova furibonda dopo la sconfitta con la Sakkari (Video)

Sul 5-5 40 pari del 3°set, Karolina Pliskova si vede chiamare fuori uno smash (che era buono), protesta, fa chiamare il supervisor, ma il giudizio non cambia.

Finale burrascoso poi sul Pietrangeli: vince la Sakkari, Karolina Pliskova prende a violente racchettate la base della sedia dell’arbitro, infuriata per la chiamata contestata in precedenza.


TAG:

107 commenti. Lasciane uno!

Forsecelafaccioadiventareterzacategoria (Guest) 17-05-2018 17:38

Ancora tanta, tantissima ignoranza ( sempre nel senso etimologico del termine, senza offesa per alcuno).
Hawkeye è uno strumento utile, utilissimo ma anche costosissimo, bisogn tenere conto a questo punto di un dato importante : su tutte le palle fuori chiamate dai giudici di linea e dagli arbitri sdi sedia quante sono quelle errate? Pochissime ve lo posso assicurare, tant’è che le poche fanno clamore, su erba e su cemento non si riesce a riconoscere un segno su terra sì, ve lo assicuro ; bisogna anche considerare che Hawk Eye può avere un errore di 3,6 mmm tanto, tantissimo perché per un millimetro la palla può toccare 😉 ma soprattutto Hawk Eye ha un difetto enorme : se la palla si allinea con un ombra o altro oggetto più volte nel suo tragitto il sistema non la riconosce, non può effettuare quindi i calcoli e quindi non da responso. Sulle superfici rapide ormai è norma accettare il responso di Hawk Eye come corretto tant’ è che non può essere contestato come il net ma sulla terra si creerebbe un pandemonio se si considera che anch’esso può sbagliare ogni giocatore potrebbe metter in discussione l’esito ….le partite non finirebbero più. Se si vuole l’hawk Eye bisogna mettere in preventivo allora che come sulle superfici veloci si può invocare il suo intervento solo alcune volte è che le altre chiamate sono sempre corrette, l’arbitro non scenderà più dalla sedia per verificare la bontà di una chiamata. Siete pronti? Io no….poi fate voi.

107
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
tinapica 17-05-2018 15:15

Scritto da gbuttit

Scritto da tinapica
La Greca è chiaramente in malafede ma non esiste regola che la possa obbligare a rinunciare ad un punto a suo favore: semplicemente spero che i pubblici appassionati di tutto il mondo si ricordino di oggi e la fischino impietosamente in tutti gli incontri che disputerà in seguito (io ad esempio ho sempre stravisto per Dustin Brown ma da quando tenne un comportamento simile ai danni del povero Coric al torneo di Irving 2017 mi rifiuto di guardare un solo fotogramma dei suoi incontri e qualora dovessi vederne uno dal vivo non lo risparmierei certamente).
Pliskova ha tutte le ragioni di questo mondo ma le regole parlano chiaro ed una eventuale squalifica ci sta tutta: la prossima volta imparerà a controllarsi.
La giudice di sedia, che dal cognome pare Polacca (e già il fatto che abbiano messo una Polacca ad arbitrare una connazionale avrebbe/ha dell’incredibile, dell’assurdo e ci dovrebbe essere chi paghi per aver compiuta questa scelta) ha evidentemente sofferto “al contrario” dei presupposti che la sua connazionalità comportava e per non essere accusata di comportamento partigiano ha fatto un danno maggiore: ad una così che non si rende pienamente conto della responsabilità che il suo ruolo comporta e di cosa voglia esattamente significare essere imparziale va data una lunga squalifica e va fatta ricominciare dai tornei di infima categoria per farle ripercorrere tutta la gavetta necessaria ad arrivare ad arbitrare un torneo prestigioso come Roma.
La giudice di linea, per manifesta incapacità nel suo ruolo (neanche voglio pensare alla malafede…), va semplicemente radiata e le va impedito di avere alcun ruolo che non sia di spettatrice o di giocatrice (in entrambi i casi, pagante) su alcun campo da tennis.

Non so se la giudice di sedia fosse polacca, ma né la Sakkari nè la Pliskova sono polacche, per cui di cosa stai parlando??

Giusto: ho avuto un corto circuito mentale che mi ha fatto pensare che Pliskova fosse Polacca e non Ceca. A parte questa mia svista, ribadisco il mio commento.

106
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Luca Martin 17-05-2018 14:44

Scritto da Piripi

Scritto da tinapica

Scritto da Piripi

Scritto da Simone

Scritto da Piripi
Io sono uno di quelli che a qualche utente piace definire…leoni da tastiera o da divano, o qualcosa del genere, nel senso che per ragioni di età non gioco più e per ragioni di tempo e pigrizia manco vado a vedere dal vivo gli incontri.
Quindi gli aspetti organizzativi e tecnici rispetto ai miei tempi non li conosco.
Però in un 1000 che non ci sia l’occhio di falco mi pare il colmo. Poi magari c’era e la Pliskova aveva superato il massimo di chiamate

Ma di cosa stai parlando?
Sui tornei su terra battuta non c’è Occhio di falco
Stop

Sto parlando di normalità con la tecnologia a disposizione. Se un torneo non riesce a disporre di uno strumento oggettivo di valutazione, allora va semplicemente destituito del suo status

Forse non le è chiaro: è il regolamento che non prevede o -meglio- proibisce che nei tornei su terra rossa, siano tornei del dopo lavoro ferroviario od il Roland Garros, ci sia l’occhio di falco; non è una scelta dell’organizzazione. Per l’unico torneo in terra verde rimasto ad alto livello (Charleston) non so cosa sia previsto.

Grazie della spiegazione. Ora so che i legislatori tennistici sono degli stupidi

Anche perché, come dice Piripi riguardo la tecnologia, il clan della Pliskova è stato squalificato o sanzionato, grazie alle riprese televisive (scandaloso che invece la tennista della Rep. Ceca se la caverà solo con una multa).
Insomma quando si vuole la tecnologia entra dalla finestra, mentre quando non si vuole, la tecnologia non esiste o è considerata pericolosa (potrebbe smentire il segno poco evidente o essere smentita dal segno!)

105
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Piripi (Guest) 17-05-2018 13:44

Scritto da tinapica

Scritto da Piripi

Scritto da Simone

Scritto da Piripi
Io sono uno di quelli che a qualche utente piace definire…leoni da tastiera o da divano, o qualcosa del genere, nel senso che per ragioni di età non gioco più e per ragioni di tempo e pigrizia manco vado a vedere dal vivo gli incontri.
Quindi gli aspetti organizzativi e tecnici rispetto ai miei tempi non li conosco.
Però in un 1000 che non ci sia l’occhio di falco mi pare il colmo. Poi magari c’era e la Pliskova aveva superato il massimo di chiamate

Ma di cosa stai parlando?
Sui tornei su terra battuta non c’è Occhio di falco
Stop

Sto parlando di normalità con la tecnologia a disposizione. Se un torneo non riesce a disporre di uno strumento oggettivo di valutazione, allora va semplicemente destituito del suo status

Forse non le è chiaro: è il regolamento che non prevede o -meglio- proibisce che nei tornei su terra rossa, siano tornei del dopo lavoro ferroviario od il Roland Garros, ci sia l’occhio di falco; non è una scelta dell’organizzazione. Per l’unico torneo in terra verde rimasto ad alto livello (Charleston) non so cosa sia previsto.

Grazie della spiegazione. Ora so che i legislatori tennistici sono degli stupidi

104
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Luca Martin
pazzodicamila 17-05-2018 13:22

Qualunque possa essere l’errore, la reazione non giustifica l’ aver ragione. Specie se sei una delle top player. Reazione aggressiva, volgare e brutta.

103
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
pallanove (Guest) 17-05-2018 13:21

@ Francesco (#2107482)

Se l’arbitro ha difficoltà a trovare il segno su quel smash meglio che faccia l’arbitro di qualcos’altro. Ripeto un segno così se si vuole lo trova chiunque, evidentemente era talmente dentro la palla che si vergognava ad evidenziarlo. Dobbiamo mettere il VAR anche qui?

102
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
pallanove (Guest) 17-05-2018 13:20

@ Francesco (#2107482)

Se l’arbitro ha difficoltà a trovare il segno su quel smash meglio che faccia l’arbitro di qualcos’altro. Ripeto un segno così se si vuole lo trova chiunque, evidentemente era talmente dentro la palla che si vergognava ad evidenziarlo.

101
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!