Il torneo di Caltanissetta Challenger, Copertina

Challenger Caltanissetta: La presentazione del torneo. Due i top 100 al via, Caruso e Cecchinato i siciliani nel main draw Da seguire con attenzione la next gen Andrey Rublev Montepremi ulteriormente aumentato. Finale in diretta su Supertennis

24/05/2017 12:58 9 commenti
Marco Cecchinato classe 1992
Marco Cecchinato classe 1992

Fervono i preparativi per la XIX edizione del Cmc Città di Caltanissetta, prova del circuito Atp challenger Tour da 127.000 euro di montepremi, il massimo per la categoria.
Nelle ultime tre edizioni, il prize money era 106.500 euro, quest’anno si è registrato un ulteriore aumento, fattore che inorgoglisce non poco il presidente del TC Caltanissetta Michele Trobia e il direttore del torneo Giorgio Giordano. Anche per il 2017, il main sponsor Cmc Ravenna è stato fondamentale per la realizzazione di un evento sempre più apprezzato in Italia e nel mondo.

L’Atp ha diffuso la lista dei tennisti che saranno in gara a Villa Amedeo. Due i top 100 che si sono iscritti. Si tratta del kazako Mikhail Kukushkin, 88 Atp e del moldavo Radu Albot, n. 86 al mondo.
L’attesa degli sportivi siciliani sarà in gran parte per il palermitano Marco Cecchinato e per l’avolese Salvatore Caruso che proprio oggi, mercoledì 24 maggio, si affronteranno al secondo turno delle qualificazioni al Roland Garros. Entrambi stanno vivendo un buon periodo di forma, in particolare Cecchinato, reduce dal successo al challenger di Roma e dalla finale in quello di Ostrava. L’atleta siciliano occupa attualmente la posizione 104 del ranking.
Gli altri tennisti azzurri ammessi di diritto al Cmc sono: Alessandro Giannessi, semifinalista la scorsa edizione, Federico Gaio, Stefano Travaglia e Riccardo Bellotti.

La presenza del kazako Kukushkin, dà lustro ad un già buon parco atleti presenti a Caltanissetta. Il ventinovenne nativo di Volgograd, nel 2015 è stato numero 46 e in carriera ha vinto un titolo del circuito maggiore a San Pietroburgo nel 2010. In questa stagione, spiccano la finale al challenger di Irwing e la semifinale all’Atp 250 di Menphis.

Da seguire con grande attenzione, anche il russo Andrey Rublev, 19 anni, numero 117, il quale fa parte della “next gen”; L’Atp quest’anno ha lanciato una classifica dedicata (“Race to Milan”) che culminerà con un grande evento finale, ovvero la Next Gen Atp Finals, torneo riservato ai giocatori nati a partire dal 1996, proprio come Rublev. Il russo è numero 11 di questa speciale classifica, che vede al comando il tedesco Alexander Zverev, vincitore domenica al Foro Italico e messosi in luce sui campi di Villa Amedeo nel 2014.
Per quanto concerne le wild card che saranno assegnate per il tabellone principale, due le darà la Fit, le altre due invece le concederà il comitato organizzatore.
Da non perdere, inoltre, la mostra-mercato “Gusto Siciliano” di prodotti tipici, arte, artigianato e street food, in programma a villa Amedeo dal 14 al 18 giugno, grazie all’impegno della Pro Loco Caltanissetta nella persona del presidente Giuseppe D’Antona.
La finale, domenica 18 giugno alle 18, sarà trasmessa in diretta dal canale Fit, Supertennis (satellite canale 224, digitale canale 64).

Il presidente Michele Trobia nel presentare la XIX edizione ha dichiarato:
“Se passione, amore e sacrificio, e grandi sforzi per il reperimento dei mezzi finanziari, al limite di un Atp 250, dovessero essere le componenti per il risultato, non possiamo che aspettarci un grande torneo. Da sette mesi lavoriamo alla preparazione della manifestazione, certi di un buon risultato da condividere, poi, con gli spettatori ed i tanti sportivi siciliani. Un ringraziamento particolar agli sponsor ed alle istituzioni per il sostegno che ci hanno fornito. Stiamo inoltre lavorando alacremente anche per assegnare le due wild card del circolo a giocatori che possano rappresentare la degna cornice di un grande evento”.

(Clicca per vedere l'entry list)
Caltanissetta Inizio torneo: 12/06/2017 | Ultimo agg.: 09/06/2017 22:15

Main Draw (cut off: 216 - Data entry list: 22/05/17 - Special Exempts: 2/4)

  • 86. Albot
  • 88. Kukushkin
  • 101. Bagnis
  • 104. Cecchinato
  • 108. Giannessi
  • 112. Sandgren
  • 117. Rublev
  • 123. Andreozzi
  • 135. Djere
  • 152. Kovalik
  • 153. Garcia-Lopez
  • 158. Gaio
  • 159. Travaglia
  • 162. Cervantes
  • 196. Caruso
  • 197. Safranek
  • 198. McGee
  • 201. Bellotti
  • 213. Arevalo
  • 214. Zekic
  • 216. Gonzalez*pr
  • 216. Lopez-Perez
  •  
  •  

Alternates

  • 1. Hanfmann (220)
  • 2. Arnaboldi (230)
  • 3. Samper-Montan (244)
  • 4. Munar (250)
  • 5. Ilkel (254)
  • 6. O Connely (255)
  • 7. Hernandez-Fer (256)
  • 8. Grigelis (258)
  • 9. Clezar (261)
  • 10. Majchrzak (263)
  • 11. Vatutin (264)
  • 12. Ramanathan (265)
  • 13. Janvier (267)
  • 14. Hemery (269)
  • 15. Ofner (270)
  • 16. Mertens (272)
  • 17. Gunneswaran (274)
  • 18. Martinez (276)
  • 19. Linzer (277)
  • 20. Doumbia (280)
  • 21. Hamou (282)
  • 22. Maamoun (283)
  • 23. Petrovic (285)
  • 24. Ghem (286)
  • 25. Jaloviec (287)
  • 26. Bangoura (289)
  • 27. Kolar (290)
  • 28. Krstin (292)
  • 29. Gomez (293)
  • 30. Sorgi (296)
  • 31. Marti (298)*pr
  • 32. Geens (299)
  • 33. Fayziev (301)
  • 34. Paz (309)
  • 35. Sieber (312)
  • 36. Hurkacz (318)
  • 37. Bega (319)
  • 38. Michon (320)
  • 39. Collarini (321)
  • 40. Gakhov (323)
  • 41. Novak (324)
  • 42. Marcora (325)*pr
  • 43. Taberner (326)
  • 44. Sonego (328)
  • 45. Moraing (329)
  • 46. Langer (330)
  • 47. Zampieri (332)
  • 48. Cipolla (336)*pr
  • 49. Krawietz (340)
  • 50. Jankovic (342)*pr
  • 51. Giner (343)
  • 52. Skugor (344)
  • 53. Puetz (344)*pr
  • 54. Nedelko (347)
  • 55. Miedler (348)
  • 56. Gomez (354)
  • 57. Brkic (359)
  • 58. Ortega-Olmedo (361)
  • 59. Ungur (362)
  • 60. Konecny (363)
  • 61. Sarmiento (365)
  • 62. Mertl (368)
  • 63. Trusendi (369)
  • 64. Chazal (370)
  • 65. Banes (372)
  • 66. Barrere (373)
  • 67. Mina (374)
  • 68. Boutillier (377)
  • 69. Viola (378)
  • 70. Oliveira (379)
  • 71. Eremin (381)
  • 72. Galan (382)
  • 73. Marti (383)
  • 74. Giron (384)
  • 75. Mena (385)
  • 76. Bachinger (393)
  • 77. Zapata Mirall (396)
  • 78. Safiullin (409)
  • 79. Mukund (419)
  • 80. Nys (424)
  • 81. Kapas (427)
  • 82. Horansky (433)
  • 83. Torebko (440)
  • 84. Karlovskiy (448)
  • 85. Romboli (450)
  • 86. Libietis (462)
  • 87. Pospisil (465)
  • 88. Giacalone (471)
  • 89. Pichler (472)
  • 90. Puetz (481)
  • 91. Marti (482)
  • 92. Basso (491)
  • 93. Toledo Bague (504)
  • 94. Granollers (507)
  • 95. El Amrani (525)
  • 96. Escobar (539)
  • 97. Pellegrino (540)
  • 98. Vandenbulcke (545)
  • 99. Crepaldi (546)
  • 100. Zhurbin (572)
  • 101. Jankovic (573)
  • 102. De Paula (582)
  • 103. Saavedra-Corv (587)
  • 104. Cagnina (617)
  • 105. Zormann (625)
  • 106. Negritu (655)
  • 107. Ghedin (682)
  • 108. Petrone (699)
  • 109. Niklas-Salmin (733)
  • 110. Leite (735)
  • 111. Marcora (837)
  • 112. Farren (865)
  • 113. Slobodchikov (923)
  • 114. Kolaric (1645)
  • 115. Yakovlev (1855)
  • 116. Chirala (1855)
  •  

TAG: ,

9 commenti. Lasciane uno!

Marco (Guest) 25-05-2017 11:28

Scritto da Renzopi

Scritto da Shuzo
Nel leggere l’enty list del challenger di Caltanissetta non posso non notare come la mentalità italiana, anche in ambito tennistico, sia ancora molto provinciale. Alla vigilia di Wimbledon sarebbe più lungimirante andare a giocare dei challenger sull’erba, anche perché rinunciare a giocare anche solo le qualificazioni del torneo londinese è un grave errore. Soprattutto per Giannessi e Cecchinato che hanno forse la classifica sufficiente addirittura per entrare direttamente nel main draw.

ma no! le quali a Wimbledon sono due settimane dopo…

Sì, ma uno slam meriterebbe, in fase di programmazione, più attenzione da parte di chi sta per entrare in top 100. Non è che in due settimane gente terraiola possa acquisire un minimo di confidenza con l’erba.

9
Antonio il campobellese (Guest) 24-05-2017 22:03

Ancora una volta nonostante il nostro torneo sia il secondo in Italia dopo Roma non è onorato da nomi all’ altezza ,peccato ma noi ci saremo lo stesso.speriamo nelle w c

8
Lulu” (Guest) 24-05-2017 21:01

Non ha senso aumentare il montepremi quando in contemporanea ci sono dei 250.
E lo si vede dall’entry list,simile a quando aveva montepremi più bassi.

7
Renzopi (Guest) 24-05-2017 17:39

Scritto da Shuzo
Nel leggere l’enty list del challenger di Caltanissetta non posso non notare come la mentalità italiana, anche in ambito tennistico, sia ancora molto provinciale. Alla vigilia di Wimbledon sarebbe più lungimirante andare a giocare dei challenger sull’erba, anche perché rinunciare a giocare anche solo le qualificazioni del torneo londinese è un grave errore. Soprattutto per Giannessi e Cecchinato che hanno forse la classifica sufficiente addirittura per entrare direttamente nel main draw.

ma no! le quali a Wimbledon sono due settimane dopo…

6
Shuzo (Guest) 24-05-2017 16:34

Nel leggere l’enty list del challenger di Caltanissetta non posso non notare come la mentalità italiana, anche in ambito tennistico, sia ancora molto provinciale. Alla vigilia di Wimbledon sarebbe più lungimirante andare a giocare dei challenger sull’erba, anche perché rinunciare a giocare anche solo le qualificazioni del torneo londinese è un grave errore. Soprattutto per Giannessi e Cecchinato che hanno forse la classifica sufficiente addirittura per entrare direttamente nel main draw.

5
Antonio (Guest) 24-05-2017 15:36

Non lo facevano piu avanti come data d solito?

4
Sottile 24-05-2017 14:48

Se una WC la danno a Berrettini mi metto in macchina e parto!

3
francesco108 24-05-2017 13:49

Arnaboldi scorrerà, le 4 wild card spero andranno ai nostri nextgen, ci sono molti giovani 96, 97 e anche 98 come Caruana che come si sta vedendo a Mestre meritano queste chance

2
Michele (Guest) 24-05-2017 13:16

Complimenti all’organizzazione per lo sforzo di creare un torneo con un montepremi così alto, praticamente il doppio dei soliti challenger italiani.
Sull’entry list si paga il fatto che saremo già in una settimana “da erba”
Kukushkin non è nemmeno un terraiolo, infatti mi sorprende vederlo iscirtto.
Chissà che magari con le wild card arrivi qualche altro top 100.

1