Out Lorenzi ATP, Copertina

Lorenzi racimola solo due giochi contro Nadal e viene eliminato dall’Atp 500 di Acapulco (Video)

02/03/2017 09:12 25 commenti
Paolo Lorenzi classe 1981, n.38 del mondo
Paolo Lorenzi classe 1981, n.38 del mondo

Pesante sconfitta per Paolo Lorenzi al secondo turno del torneo ATP 500 di Acapulco (cemento, $ 1.491.310).

L’azzurro ha ceduto allo spagnolo Rafael Nadal, 30 anni, Nr. 6 del mondo, con il punteggio di 6-1 6-1 in un’ora e sette minuti di gioco.

Non c’è proprio stata partita: troppo Nadal per il nostro portacolori. Si pensava ad un match più combattuto ma il maiorchino si è presentato in forma smagliante, mettendo in risalto tutti i punti deboli di Paolino.

Primo set: c’è partita sino al quarto gioco, poi Rafa effettua lo strappo e diventa ingiocabile.
Il quarto gioco è molto combattuto e l’iberico riesce a brekkare ai vantaggi, sancendo una superiorità di gioco abbastanza evidente.
Paolo non ha neanche il tempo di riorganizzarsi che arriva una seconda mazzata; nel sesto game, l’azzurro spreca un vantaggio di 40-0 e subisce il veemente ritorno avversario, culminato nel secondo break, dopo l’ennesimo game lottato ai vantaggi.
Non ha quindi problemi Nadal a chiudere la pratica: servizio tenuto a zero e 6-1 per il maiorchino in 33 minuti di gioco.

Secondo set: parziale fotocopia del precedente.
C’è equilibrio solo all’inizio, dove Lorenzi riesce a far suo un game, poi è dominio spagnolo.
Nadal passa già agevolmente nel terzo game e raddoppia il break di vantaggio nel quinto gioco.
Il match è ormai concluso, con Paolo mai pericoloso nei turni di servizio avversari (non riuscirà mai a procurarsi una palla break in tutto l’incontro) e Nadal che aumenta i giri del motore con il passare dei minuti.
Lo spagnolo gioca bene, sulla falsariga dell’Australian Open appena concluso, mentre Lorenzi paga forse il cambio di superficie rispetto alle ultime due-tre settimane in Sudamerica.
La fine della contesa avviene nel settimo gioco, caratterizzato dal terzo break del set per Rafa. Break lottato, strappato ai vantaggi ma inesorabile.
Al secondo match point utile è 6-1 per Nadal in 34 minuti di gioco.

La partita punto per punto

ATP Acapulco
Paolo Lorenzi
1
1
Rafael Nadal [2]
6
6
Vincitore: R. NADAL

P. Lorenzi ITA– R. Nadal ESP
01:06:41

1 Aces 2
2 Double Faults 1
55% 1st Serve % 74%
13/28 (46%) 1st Serve Points Won 20/26 (77%)
9/23 (39%) 2nd Serve Points Won 8/9 (89%)
5/10 (50%) Break Points Saved 0/0 (0%)
7 Service Games Played 7
6/26 (23%) 1st Return Points Won 15/28 (54%)
1/9 (11%) 2nd Return Points Won 14/23 (61%)
0/0 (0%) Break Points Won 5/10 (50%)
7 Return Games Played 7
22/51 (43%) Total Service Points Won 28/35 (80%)
7/35 (20%) Total Return Points Won 29/51 (57%)
29/86 (34%) Total Points Won 57/86 (66%)

38 Ranking 6
35 Age 30
Rome, Italy Birthplace Manacor, Mallorca, Spain
Siena, Italy Residence Manacor, Mallorca, Spain
6’0″ (182 cm) Height 6’1″ (185 cm)
169 lbs (76 kg) Weight 188 lbs (85 kg)
Right-Handed Plays Left-Handed
2003 Turned Pro 2001
6/7 Year to Date Win/Loss 8/2
0 Year to Date Titles 0
1 Career Titles 69
$3,045,913 Career Prize Money $80,124,432


Davide Sala


TAG: , , ,

25 commenti. Lasciane uno!

beppi (Guest) 02-03-2017 17:29

lorenzi nadal……Ma mi faccia il piacere!!!!!!!!!!!!!!!!!!

25
Giuseppespartano (Guest) 02-03-2017 16:18

@ Pierre herme the Picasso of pastry (#1782751)

Utente Pierre ma infatti sono d’accordo col tuo messaggio iniziale e anche con l’ultimo. Sostanzialmente diciamo la stessa cosa. Il mio messaggio era una replica ad un’altro utente che a sua volta aveva replicato a te. P.s. mi hai fatto troppo ridere con “.. fognini ha visto la madon. ..” 😀

24
makko (Guest) 02-03-2017 15:46

@ fabio (#1782702)

Non va però trascurato che Paolino veniva dalla maratona vinta con Simon pertanto, mia opinione naturalmente, fu piuttosto Paolino a ritrovarsi senza più benzina altrimenti forse staremmo raccontando un’altra storia…

23
Roberto (Guest) 02-03-2017 15:04

Mamma mia che Nadal ragazzi…

22
Pierre herme the Picasso of pastry (Guest) 02-03-2017 14:59

Scritto da Giuseppespartano

Scritto da John Patrick
@ Pierre herme the Picasso of pastry (#1782632)
Fognini in giornata di grazia potrebbe battere anche top 10 in forma, .. il problema è che da parecchio giornate di grazia non ne trova..

Ma per favore.
Un fognini in stato di grazia ed un top 10 in stato di grazia, quindi ripeto entrambi al massimo della forma,fognini perde.

Ma cerrto che perde , io dicevo Fognini che ha visto la Mad….. e il Top 10 che gioca un po’ sotto la media, e il tutto preferibilmente sul rosso ( vedi Nadal , Berdich, Gasquet , Monfils , o Murray in Davis )

21
re&fa (Guest) 02-03-2017 14:25

Ove mi si desse la possibilità di scegliere se a rappresentare, nello sport, un qualunque Paese al mondo debba essere, in alternativa, un atleta che s’impegna mettendo in campo, come dice qualcuno che scrive qui, “…il 101% di se stesso..” andando spesso in crisi con molti dei suoi pari-rango ancorché soccombendo sistematicamente ad un qualsiasi top 10 in forma perfetta, ovvero, dall’altra parte, un giocatore che potrebbe battere chiunque, ma lo fa l’1% delle volte che affronta un avversario, dedicando il restante 99% delle occasioni a vergognose esibizioni di impunità, sciatteria, maleducazione, sbruffonaggine, irrispettosità, ecc. SARO’ “ANTICO” MA NON AVREI ALCUN DUBBIO: SCEGLIEREI DE COUBERTIN

20
Fabiofogna 02-03-2017 14:22

@ fabio (#1782702)

In realtà fu Paolo che rallento’ il passo perché arrivava da una maratona di 5 ore…se si fosse giocata con entrambi i giocatori freschi sarebbero probabilmente arrivati al 5 set…

19
Giuseppespartano (Guest) 02-03-2017 13:13

Scritto da John Patrick
@ Pierre herme the Picasso of pastry (#1782632)
Fognini in giornata di grazia potrebbe battere anche top 10 in forma, .. il problema è che da parecchio giornate di grazia non ne trova..

Ma per favore.
Un fognini in stato di grazia ed un top 10 in stato di grazia, quindi ripeto entrambi al massimo della forma,fognini perde.

18
fabio (Guest) 02-03-2017 13:08

@ makko (#1782613)

è vero fino ad un certo punto ,quando Murray cambiò passo non ci fù più partita

17
fabio (Guest) 02-03-2017 13:06

L’avevo detto io sarà un’impresa racimolare 4-5 games i soliti inguaribili tifosi speravano in chissà che cosa

16
ILtennisFEMMINILE (Guest) 02-03-2017 12:26

E cosa mai altro poteva fare?
Ammirevole comunque per tutto ciò che fa nonostante i limiti evidenti.

15
Antony_65 (Guest) 02-03-2017 12:12

Scritto da Shuzo

Scritto da Pierre herme the Picasso of pastry

Scritto da zedarioz

Scritto da Anni80
Lo step ulteriore di Paolino è stato quello di giocarsi la partita anche top 20 e top 10…ma con Nadal non c’è mai storia, evidentemente soffre proprio il suo stile di gioco

Con tutto il rispetto ma quando si parla di Lorenzi si perdono le proporzioni.
Paolo se la gioca con Estrella o Bsilashvili, ha costruito la sua classifica con una programmazione intelligentissima. Ma con i top 10 non tocca palla, c’è un abisso. Solo se sono svogliati e lo prendono sotto gamba può fare partita. Oggi Nadal era concentrato e quindi non c’è stata competizione. Mi sorprende chi ha scritto l’articolo che dice che ci si aspettava più equilibrio. Ogni tanto un po’ di realismo….
In un altro torneo doveva giocare contro Berdych e c’era chi diceva che poteva vincere se giocava come sa…. ovviamente non ci fu partita.

Ti quoto in pieno
Quella partita con Murray a FM fece scalpore perche’ Lorenzi fece molto di + di cio che ci si aspettava pero’ sostanzialmente con il suo gioco Paolino con i TOP non ha proprio chances perche’ il TOP 10 puo’ perdere dal bombardiere n50 – 60 mondo in giornata di grazia ma quasi mai da chi come Lorenzi gioca un tennis senza vincenti , c e’ proprio un’ altra velocita’ di palla e di ” esplosivita’ ” nei colpi, con tutto il rispetto per il mitico Lorenzi.
Fognini e Seppi in giornata di grazia possono battere il TOP 10 giu’ di corda , Lorenzi NO.

Concordo che Paolino contro i top ten, se questi giocano bene, non abbia chance di vittoria. Tuttavia, non ci andrei giù pesante. Nadal, ha giocato alla grande proprio perché lo temeva, perché sapeva che non giocando il suo tennis migliore, Paolino avrebbe potuto diventare pericoloso. Inoltre, in entrambi i due break subiti nel primo set, sono andati ai vantaggi con Lorenzi che ha avuto anche qualche palla-game (in particolare nel secondo break subito, il senese era andato in vantaggio 40-0 e Nadal gliele ha annullate anche con un po’ di fortuna).
In questo senso mi sento di affermare che, nonostante contro i top ten Paolino non abbia chance di vittoria, possa comunque riuscire a impegnarli assai di più di quanto non sia riuscito a fare stavolta.

Condivido Shuzo. Se si fa il discorso in favore dei top 10 che se non sono in giornata possono rischiare con i meno forti (sulla carta), lo stesso discorso va fatto per i “meno forti” come Paolino che oggi non era certo nella sua giornata migliore e al contrario lo era evidentemente Nadal. Non c’è tutto questo divario tra i due tennisti nonostante la classifica…

14
ci provo (Guest) 02-03-2017 12:12

Lorenzi è straordinario nell’ottenere il 101% da se stesso. E in questo 101% ci metto pure la capacità di scegliere i tornei giusti per costruirsi una classifica e poi quelli altrettanto giusti per mantenerla. Di questo bisogna fargli un merito, non una colpa. Il problema caso mai è la struttura del ranking Atp che assegna ad esempio gli stessi punti (90) a chi vince un challenger “medio” e a chi vince 3 incontri nei Master 1000 di Indian Wells e/o Miami, scelta che secondo me tecnicamente non sta nè in cielo nè in terra.

13
Luca96 02-03-2017 12:02

Ho appena visto la replica su Supertennis…che dire? Nadal molto vicino alla forma degli AO e Paolino non poteva fare di più..ha cercato di destabilizzarlo con qualche serve&volley,ma oggi non c’era niente da fare purtroppo.

12
zedarioz 02-03-2017 11:37

@ Shuzo (#1782649)

Io ho scritto il mio post proprio per il rispetto che ho di Paolo Lorenzi. Per me non è una sconfitta pesante per lui perdere da un Nadal concentrato. E’ la normale differenza di valore tra i due.
Non è una débâcle come sembra leggendo l’articolo.

11
Shuzo (Guest) 02-03-2017 11:12

Scritto da Pierre herme the Picasso of pastry

Scritto da zedarioz

Scritto da Anni80
Lo step ulteriore di Paolino è stato quello di giocarsi la partita anche top 20 e top 10…ma con Nadal non c’è mai storia, evidentemente soffre proprio il suo stile di gioco

Con tutto il rispetto ma quando si parla di Lorenzi si perdono le proporzioni.
Paolo se la gioca con Estrella o Bsilashvili, ha costruito la sua classifica con una programmazione intelligentissima. Ma con i top 10 non tocca palla, c’è un abisso. Solo se sono svogliati e lo prendono sotto gamba può fare partita. Oggi Nadal era concentrato e quindi non c’è stata competizione. Mi sorprende chi ha scritto l’articolo che dice che ci si aspettava più equilibrio. Ogni tanto un po’ di realismo….
In un altro torneo doveva giocare contro Berdych e c’era chi diceva che poteva vincere se giocava come sa…. ovviamente non ci fu partita.

Ti quoto in pieno
Quella partita con Murray a FM fece scalpore perche’ Lorenzi fece molto di + di cio che ci si aspettava pero’ sostanzialmente con il suo gioco Paolino con i TOP non ha proprio chances perche’ il TOP 10 puo’ perdere dal bombardiere n50 – 60 mondo in giornata di grazia ma quasi mai da chi come Lorenzi gioca un tennis senza vincenti , c e’ proprio un’ altra velocita’ di palla e di ” esplosivita’ ” nei colpi, con tutto il rispetto per il mitico Lorenzi.
Fognini e Seppi in giornata di grazia possono battere il TOP 10 giu’ di corda , Lorenzi NO.

Concordo che Paolino contro i top ten, se questi giocano bene, non abbia chance di vittoria. Tuttavia, non ci andrei giù pesante. Nadal, ha giocato alla grande proprio perché lo temeva, perché sapeva che non giocando il suo tennis migliore, Paolino avrebbe potuto diventare pericoloso. Inoltre, in entrambi i due break subiti nel primo set, sono andati ai vantaggi con Lorenzi che ha avuto anche qualche palla-game (in particolare nel secondo break subito, il senese era andato in vantaggio 40-0 e Nadal gliele ha annullate anche con un po’ di fortuna).
In questo senso mi sento di affermare che, nonostante contro i top ten Paolino non abbia chance di vittoria, possa comunque riuscire a impegnarli assai di più di quanto non sia riuscito a fare stavolta.

10
John Patrick (Guest) 02-03-2017 10:47

@ Pierre herme the Picasso of pastry (#1782632)

Fognini in giornata di grazia potrebbe battere anche top 10 in forma, .. il problema è che da parecchio giornate di grazia non ne trova..

9
Pierre herme the Picasso of pastry (Guest) 02-03-2017 10:34

Scritto da zedarioz

Scritto da Anni80
Lo step ulteriore di Paolino è stato quello di giocarsi la partita anche top 20 e top 10…ma con Nadal non c’è mai storia, evidentemente soffre proprio il suo stile di gioco

Con tutto il rispetto ma quando si parla di Lorenzi si perdono le proporzioni.
Paolo se la gioca con Estrella o Bsilashvili, ha costruito la sua classifica con una programmazione intelligentissima. Ma con i top 10 non tocca palla, c’è un abisso. Solo se sono svogliati e lo prendono sotto gamba può fare partita. Oggi Nadal era concentrato e quindi non c’è stata competizione. Mi sorprende chi ha scritto l’articolo che dice che ci si aspettava più equilibrio. Ogni tanto un po’ di realismo….
In un altro torneo doveva giocare contro Berdych e c’era chi diceva che poteva vincere se giocava come sa…. ovviamente non ci fu partita.

Ti quoto in pieno
Quella partita con Murray a FM fece scalpore perche’ Lorenzi fece molto di + di cio che ci si aspettava pero’ sostanzialmente con il suo gioco Paolino con i TOP non ha proprio chances perche’ il TOP 10 puo’ perdere dal bombardiere n50 – 60 mondo in giornata di grazia ma quasi mai da chi come Lorenzi gioca un tennis senza vincenti , c e’ proprio un’ altra velocita’ di palla e di ” esplosivita’ ” nei colpi, con tutto il rispetto per il mitico Lorenzi.
Fognini e Seppi in giornata di grazia possono battere il TOP 10 giu’ di corda , Lorenzi NO.

8
mariano (Guest) 02-03-2017 10:26

Paolino oltre ad essere tecnicamente limitato rispetto ai top 10 è anche molto più anziano. La sua deve essere purtroppo per forza una parabola discendente

7
Max (Guest) 02-03-2017 10:22

@ Anni80 (#1782601)

con nadal anni fa aveva giocato alla pari per due set su terra (Roma 2011, perso al terzo)

però è vero che non c’è partita in generale con i top players, se giocano come sanno, deve sempre sperare in una giornata molto storta per provare a giocarsela

6
makko (Guest) 02-03-2017 10:07

@ zedarioz (#1782611)

Al Murray in gran forma gli ha fatto vedere i sorci verdi a NY…

5
zedarioz 02-03-2017 09:58

Scritto da Anni80
Lo step ulteriore di Paolino è stato quello di giocarsi la partita anche top 20 e top 10…ma con Nadal non c’è mai storia, evidentemente soffre proprio il suo stile di gioco

Con tutto il rispetto ma quando si parla di Lorenzi si perdono le proporzioni.
Paolo se la gioca con Estrella o Bsilashvili, ha costruito la sua classifica con una programmazione intelligentissima. Ma con i top 10 non tocca palla, c’è un abisso. Solo se sono svogliati e lo prendono sotto gamba può fare partita. Oggi Nadal era concentrato e quindi non c’è stata competizione. Mi sorprende chi ha scritto l’articolo che dice che ci si aspettava più equilibrio. Ogni tanto un po’ di realismo….
In un altro torneo doveva giocare contro Berdych e c’era chi diceva che poteva vincere se giocava come sa…. ovviamente non ci fu partita.

4
lesser 02-03-2017 09:58

sul cemento o superficie dura non è la superficie adatta a lui

3
Anni80 02-03-2017 09:44

Lo step ulteriore di Paolino è stato quello di giocarsi la partita anche top 20 e top 10…ma con Nadal non c’è mai storia, evidentemente soffre proprio il suo stile di gioco ❗

2
Serve&Volley (Guest) 02-03-2017 09:19

Pazienza, bravo Paolo continua così sei un esempio per tutti.. applausi

1