Circuito Challenger Challenger, Copertina

Challenger Budapest: Risultati Secondo Turno. Luca Vanni ai quarti di finale. Eliminato Gianluigi Quinzi (Video)

09/02/2017 17:06 219 commenti
Gianluigi Quinzi classe 1996
Gianluigi Quinzi classe 1996

Questi i risultati con il Live dettagliato dal torneo challenger di Budapest.

Luca Vanni approda ai quarti di finale.
Il 31enne toscano, numero 148 del ranking mondiale ed ottava testa di serie, ha sconfitto il croato Franko Skugor, numero 220 Atp, con il risultato di 64 63 in 1 ora e 32 minuti di partita.
Ai quarti di finale Lucone sfiderà Fucsovics.

Franko Skugor CRO vs [8] Luca Vanni ITA

CH Budapest
Franko Skugor
4
3
Luca Vanni [8]
6
6
Vincitore: L. VANNI

01:31:46
4 Aces 11
0 Double Faults 1
70% 1st Serve % 57%
28/44 (64%) 1st Serve Points Won 29/37 (78%)
8/19 (42%) 2nd Serve Points Won 15/28 (54%)
1/4 (25%) Break Points Saved 7/8 (88%)
9 Service Games Played 10
8/37 (22%) 1st Return Points Won 16/44 (36%)
13/28 (46%) 2nd Return Points Won 11/19 (58%)
1/8 (13%) Break Points Won 3/4 (75%)
10 Return Games Played 9
36/63 (57%) Total Service Points Won 44/65 (68%)
21/65 (32%) Total Return Points Won 27/63 (43%)
57/128 (45%) Total Points Won 71/128 (55%)

220 Ranking 148
29 Age 31
Sibenik, Croatia Birthplace Castel del Piano, Italy
Zagreb,Croatia Residence Foiano della Chiana, Italy
6’6″ (198 cm) Height 6’6″ (198 cm)
212 lbs (96 kg) Weight 207 lbs (94 kg)
Right-Handed Plays Right-Handed
N/A Turned Pro N/A
1/1 Year to Date Win/Loss 0/1
0 Year to Date Titles 0
0 Career Titles 0
$457,906 Career Prize Money $524,598



Gianluigi Quinzi fuori al secondo turno.
il marchigiano, numero 296 Atp, ripescato in tabellone come lucky loser, è stato sconfitto dal russo Alexey Vatutin, proveniente dalle qualificazioni, 24 anni e n.286 ATP, con il risultato di 16 62 62 in 1 ora e 47 minuti di partita.

[LL] Gianluigi Quinzi ITA vs [Q] Alexey Vatutin RUS

CH Budapest
Gianluigi Quinzi
6
2
2
Alexey Vatutin
1
6
6
Vincitore: A. VATUTIN

01:46:54
4 Aces 7
0 Double Faults 7
52% 1st Serve % 53%
25/34 (74%) 1st Serve Points Won 34/47 (72%)
11/31 (35%) 2nd Serve Points Won 18/41 (44%)
4/8 (50%) Break Points Saved 8/11 (73%)
11 Service Games Played 12
13/47 (28%) 1st Return Points Won 9/34 (26%)
23/41 (56%) 2nd Return Points Won 20/31 (65%)
3/11 (27%) Break Points Won 4/8 (50%)
12 Return Games Played 11
36/65 (55%) Total Service Points Won 52/88 (59%)
36/88 (41%) Total Return Points Won 29/65 (45%)
72/153 (47%) Total Points Won 81/153 (53%)

296 Ranking 286
21 Age 24
Cittadella, Italy Birthplace Volgograd, Russia
N/A Residence Volgograd, Russia
6’3″ (190 cm) Height 5’10” (177 cm)
176 lbs (80 kg) Weight 152 lbs (69 kg)
Left-Handed Plays Right-Handed
N/A Turned Pro N/A
0/0 Year to Date Win/Loss 0/0
0 Year to Date Titles 0
0 Career Titles 0
$84,819 Career Prize Money $91,076




HUN Challenger Budapest | Indoor | e64.000 – 2° Turno


Centre Court – Ora italiana: 11:00 (ora locale: 11:00 am)
2. [6] Norbert Gombos SVK vs [PR] Jurgen Melzer AUT

CH Budapest
Norbert Gombos [6]
7
2
2
Jurgen Melzer
5
6
6
Vincitore: J. MELZER

4. [WC] Mirza Basic BIH / Gabor Borsos HUN vs [2] Roman Jebavy CZE / Igor Zelenay SVK (non prima ore: 17:00)

CH Budapest
Mirza Basic / Gabor Borsos
0
7
10
Roman Jebavy / Igor Zelenay [2]
6
6
3
Vincitori: BASIC / BORSOS

5. [Q] Matthias Bachinger GER vs Marton Fucsovics HUN

CH Budapest
Matthias Bachinger
3
3
Marton Fucsovics
6
6
Vincitore: M. FUCSOVICS





Court 1 – Ora italiana: 11:00 (ora locale: 11:00 am)
1. Mirza Basic BIH vs Casper Ruud NOR

CH Budapest
Mirza Basic
5
6
3
Casper Ruud
7
2
6
Vincitore: C. RUUD

2. Joris De Loore BEL vs [3] Marius Copil ROU

CH Budapest
Joris De Loore
4
6
1
Marius Copil [3]
6
4
6
Vincitore: M. COPIL

3. Yannick Maden GER vs Blaz Kavcic SLO (non prima ore: 15:00)

CH Budapest
Yannick Maden
6
3
6
Blaz Kavcic
3
6
4
Vincitore: Y. MADEN

4. Thomas Fabbiano ITA / Rameez Junaid AUS vs [3] Dino Marcan CRO / Tristan-Samuel Weissborn AUT

CH Budapest
Thomas Fabbiano / Rameez Junaid
2
6
4
Dino Marcan / Tristan-Samuel Weissborn [3]
6
3
10
Vincitori: MARCAN / WEISSBORN




TAG: , , ,

219 commenti. Lasciane uno!

IvanLendl (Guest) 10-02-2017 15:57

gq ha un discreto servizio, un rovescio lento ma con cui manovra abbastanza bene, un dritto che non cambia mai velocità. il livello è da future e qualche comparsata nei challenger.

219
DiPassaggio (Guest) 10-02-2017 13:12

Scritto da Gianfry
Ragazzi sempre che criticate GQ è vero non sara mai a livello da top 20 ma da top 60 puo diventarlo tra 3-4 anni comunque oggi non poteva giocarsela alla pari non perché era più scarso dell avversario ma perché sentiva dolori alle caviglie infatti ha chiamato il medical time out ed è sparito dal campo e poi si vedeva che era molto carico di lavoro invece se era bloccato mentalmente è un brutto segnale,il vero GQ di quest anno si vedrà verso aprile ma se ha dei problemi fisici come diceva il fisioterapista e non si possono recuperare vuol dire mettere un grosso freno al proprio potenziale ed è forse il motivo in cui sta crescendo tecnicamente molto lentamente

Ti ringrazio per l’informazione, come al solito una notizia spicca, a fatica, in mezzo alle tonnellate di commenti. In effetti ieri non ho commentato, ma il dubbio di quel medical timeout dopo aver appena dominato 6-1 il primo set era rimasto appeso in aria. Quindi aveva male alle caviglie? Ne sei informato? Che tipo di problema? In effetti dopo è apparso molto più appesantito, passare da un 6-1 ad una piccola Caporetto, almeno nel punteggio, non è poi così normale… Spero che a 21 anni non ci siano problemi di usura, sarebbe un pochino presto

218
Tifoso degli italiani (Guest) 10-02-2017 12:03

Scritto da Gerry
@ Tifoso degli italiani (#1767885)
Presumo siano su cemento indoor più lento rispetto a quello di Bergamo. Se non mi sbaglio pure a detta di tutti i giocatori i tornei di Bergamo, Brescia e Andria sono i più veloci del circuito come superficie

Grazie ancora, gentilissimo! 😉

217
solotifo (Guest) 10-02-2017 10:02

Scritto da Sato
È sorprendente vedere quante persone non si siano ancora riprese da quel lontano e illusorio baby-wimbledon…Svegliatevi, uscite dalla fortezza Bastiani, Quinzi è come i tartari, non arriverà mai…

Noi tifosi di Quinzi siamo come quelle migliaia di tifosi nel calcio che sostengono le squadre provinciali della loro città, consapevoli di non poter ambire ai massimi traguardi, ma orgogliosi della loro piccola creatura che hanno visto nascere e crescere………….ma voi che ne capite tifosi del campione di turno!!

216
Gerry (Guest) 10-02-2017 09:24

@ Tifoso degli italiani (#1767885)

Presumo siano su cemento indoor più lento rispetto a quello di Bergamo. Se non mi sbaglio pure a detta di tutti i giocatori i tornei di Bergamo, Brescia e Andria sono i più veloci del circuito come superficie

215
braccino (Guest) 10-02-2017 08:46

Scritto da stefanotrapp
qualcuno conosce la programmazione di GQ? Grazie

Leitgeb,credo…

214
stefanotrapp (Guest) 10-02-2017 08:17

qualcuno conosce la programmazione di GQ? Grazie

213

Ottima vittoria di Luca che batte un giocatore in forma come Skugor (chiedere a Carreno Busta soprattutto e Bautista) e centra un’importante quarto di finale contro Fucsovics, molto in forma in questo periodo (anche qui chiedere a Klizan e Kovalik).
Peccato per Quinzi, dopo il primo set mi ero illuso potesse portarla a casa ma Vatutin è cresciuto soprattutto con il rovescio e ha vinto anche piuttosto agevolmente gli altri due set.

212
Braccino (Guest) 09-02-2017 22:52

Scritto da Gianfry
Ragazzi sempre che criticate GQ è vero non sara mai a livello da top 20 ma da top 60 puo diventarlo tra 3-4 anni comunque oggi non poteva giocarsela alla pari non perché era più scarso dell avversario ma perché sentiva dolori alle caviglie infatti ha chiamato il medical time out ed è sparito dal campo e poi si vedeva che era molto carico di lavoro invece se era bloccato mentalmente è un brutto segnale,il vero GQ di quest anno si vedrà verso aprile ma se ha dei problemi fisici come diceva il fisioterapista e non si possono recuperare vuol dire mettere un grosso freno al proprio potenziale ed è forse il motivo in cui sta crescendo tecnicamente molto lentamente

20 no ma 60 si… in base a cosa questi due numeri ben precisi?!?!

211
Gianfry (Guest) 09-02-2017 22:49

Ragazzi sempre che criticate GQ è vero non sara mai a livello da top 20 ma da top 60 puo diventarlo tra 3-4 anni comunque oggi non poteva giocarsela alla pari non perché era più scarso dell avversario ma perché sentiva dolori alle caviglie infatti ha chiamato il medical time out ed è sparito dal campo e poi si vedeva che era molto carico di lavoro invece se era bloccato mentalmente è un brutto segnale,il vero GQ di quest anno si vedrà verso aprile ma se ha dei problemi fisici come diceva il fisioterapista e non si possono recuperare vuol dire mettere un grosso freno al proprio potenziale ed è forse il motivo in cui sta crescendo tecnicamente molto lentamente

210
Tifoso degli italiani (Guest) 09-02-2017 21:54

Scritto da Gerry
@ Tifoso degli italiani (#1767716)
Cemento (secondo me leggermente più lento di Ortisei, questo cemento simile a quello del future vinto da Quinzi in Norvegia). Per il Play-It velocissimo tipo Andria e Brescia aspettiamo Bergamo il 20 febbraio

Perfetto, grazie. Approfitto della tua gentilezza e competenza per chiederti un’altra informazione: e i campi degli altri due challenger in cui è iscritto Lucone(quello francese della prossima settimana e quello polacco che si svolgerà tra tre settimane) che superficie avranno?

209
Sato (Guest) 09-02-2017 21:25

Bravo Vanni, avanti così e la top cento (dove meriti di stare) arriverà presto.

208
Sato (Guest) 09-02-2017 21:20

È sorprendente vedere quante persone non si siano ancora riprese da quel lontano e illusorio baby-wimbledon…Svegliatevi, uscite dalla fortezza Bastiani, Quinzi è come i tartari, non arriverà mai…

207
MeMyselfAnd_I (Guest) 09-02-2017 20:31

Ciao scusate l’ignoranza ma gli ALTERNATES dei tornei sono quelli che si giocano le qualificazioni?

206
cataflic (Guest) 09-02-2017 20:27

Scritto da Il Violinista del Titanic

Scritto da Insalatiera76

Scritto da biglebowsky

Scritto da Marcone
Io auguro il meglio a Quinzi ma ha un seguito veramente sproporzionato se paragonato ai nostri giovani più promettenti (Napolitano in primis). È un fenomeno che andrebbe studiato! La mia impressione è che abbia vinto Wimbledon JR perché nel 2013 era più maturo fisicamente e tennisticamente rispetto ai coetanei. Può succedere a 17 anni. Il fatto che la sua velocità di palla sia cresciuta poco negli ultimi anni è un segnale in questo senso. Lavorando tanto potrà migliorare ma secondo me sbaglia chi ancora si aspetta un’esplosione imminente e un futuro da top player quasi certo. Detto questo, forza Quinzi, forza Vanni e forza azzurri sempre!

te lo provo a spiegare.
non c’è mai stato in italia (e credo non ci sarà più) un giocatore di tennis che sia stato il migliore del mondo della sua classe di età ininterrottamente dai 12 ai 18 anni e spesso con un anno di anticipo.
come dici giustamente è un caso che andrebbe studiato e non regge la spiegazione che era fisicamente avanti rispetto ai suoi coetanei, semplicemente perché non è vero come sanno bene tutti coloro che abbiano assistito ad un suo torneo in quegli anni vedendo personalmente che era assolutamente nella media; e neppure che avesse un tennis più evoluto perché ha sempre avuto lacune tecniche evidenti anche ad un inesperto.
ad un certo punto ha smesso di progredire, anzi è addirittura regredito se facciamo un paragone (ad esempio) tra oggi e il 2013 quando giocava già alla pari con un volandri (visto live a san marino) che è sempre un gran bel test per un diciassettenne.
poi qualcosa è successo, precisamente un anno dopo e in concomitanza con la decisione (scellerata?) di fermarlo per fare la maturità e il successivo infortunio al polso.
non ho sinceramente idea se per capire si debba scomodare un ortopedico, un tecnico di tennis o il dottor freud; forse tutti e tre.
il fatto inconfutabile è che a 17 anni era più forte di adesso e quando uno ha una storia così c’è sempre la speranza che possa scoccare nuovamente la scintilla e far si che il fuoco possa riaccendersi, pur rendendosi tutti conto che probabilmente non accadrà.

Bella ed efficace spiegazione.
Io credo, dopo averlo visto oggi, che qualcosa di buono questo ragazzo possa ancora tirarlo fuori anche tra gli adulti. Ma servono idee chiare e tanto, tanto lavoro.

Lo vidi al Bonfiglio annullare un paio di match points a Mitchell Krueger e vincere il Torneo ridicolizzando Coric. Mi impressiono’, non tanto come gioco ma soprattutto come tenuta mentale, agonismo, cattiveria tennistica, grinta etc. Tutte caratteristiche atipiche per un italiano di grande livello. Gli pronosticai un futuro molto roseo. Lo rividi un anno dopo vincere Wimbledon jr. Qualcosa però non mi tornava. Come era possibile che a quell’età nel giro di un anno non aveva fatto il benché minimo progresso tecnico? Tutto era come l’anno precedente. Gli diedi ancora un po’ di tempo per vedere se avevo visto giusto o meno con la mia ottimistica previsione: stiamo parlando oramai di due o tre anni fa. Nulla. Eccellenti prestazioni contro ottimi giocatori (Volandri, Cipolla, e qualche altro a ridosso della top 100). Ma nulla: sempre lo stesso giocatore che avevo visto al Bonfiglio in passato. Capii che mai avrebbe potuto tenere fede alle aspettative da Fenomeno. Ipotizzai che fosse stato ‘pompato’ da bambino e da adolescente: faceva vita da professionista (Bollettieri in USA… fandonie la storia della borsa gratuita) quando gli altri ragazzini facevano ‘semplicemente’ agonismo (chi ha giocato sa di cosa parlo). Ciò gli ha dato un indubbio vantaggio tecnico, tattico e atletico rispetto ai coetanei. Vantaggio che col tempo si è assotigliato e annullato nel momento in cui anche gli altri ragazzi da semplici agonisti si sono trasformati in professionisti. Quanto al confronto con agli altri professionisti già sul circuito (Challenger) tutto è più o meno rimasto uguale ad allora come già detto da altri. Ovviamente col tempo e con l’aiuto di buoni coach migliorerà (non tecnicamente, i limiti sono noti a tutti da anni) ma quello è il suo livello: a cavallo tra Challenger e 250 ATP. Nella migliore delle ipotesi.

Figurati, a me era sembrato strano già quando lo vidi la prima volta penso l’anno prima del Bonfiglio e pensai…o fa un nuovo standard o ci saranno problemi!
Speravo che oggi potessimo parlare del mitico rovescio di GQ che bacia sempre gli incroci e nessuno capisce come, ma non è così.

205
pibla (Guest) 09-02-2017 20:22

Scritto da cataflic

Scritto da Simone_PSG_PSE_FM
Il problema di Quinzi è che non ha (un grosso) talento. Ma neppure Jim Courier ne aveva…

Courier tirava dei comodini, serviva discretamente, non era così tristo di rovescio come si pensava e aveva una tenuta mentale invidiabile(prima di sbroccare)….ne aveva molti di talenti

Sì, sopratutto Courier faceva le buche in terra col diritto, Quinzino purtroppo no ed il diritto, anche se non è l’unica lacuna, rimane sempre il vero nodo irrisolto del suo gioco…

204
cataflic (Guest) 09-02-2017 20:18

Scritto da Simone_PSG_PSE_FM
Il problema di Quinzi è che non ha (un grosso) talento. Ma neppure Jim Courier ne aveva…

Courier tirava dei comodini, serviva discretamente, non era così tristo di rovescio come si pensava e aveva una tenuta mentale invidiabile(prima di sbroccare)….ne aveva molti di talenti

203
gido 09-02-2017 20:17

grandi tocchi e pochi affanni,
vola ai quarti Luca Vanni!!

Un abbraccio

202
bYE (Guest) 09-02-2017 20:06

Qui stiamo parlando di un 20/21 enne che è ai livelli di quali challenger..ricordo che ha perso nelle quali (era nel md xk ll) e oggi ha perso da un qualificato

201