Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Nick Kyrgios esagera in conferenza stampa e poi chiede scusa con un tweet

12/10/2016 18:48 21 commenti
Nick Kyrgios classe 1995
Nick Kyrgios classe 1995

Nick Kyrgios dopo aver esagerato in conferenza stampa dopo la sconfitta contro Mischa Zverev e con il suo impegno apparso al limite della decenza, ha voluto porgere la guancia al pubblico cinese che ha fischiato il talento australiano.

In conferenza stampa Nick aveva dichiarato: “Ho giocato tanti match di fila e fisicamente e mentalmente sono molto stanco. Ecco perché sto cercando di lavorare sulla continuità settimana dopo settimana. Oggi l’ho presa alla leggera e non è andata bene. I fischi del pubblico? Non li capisco proprio. Non sanno cosa sto attraversando. Se sapessero di cosa parlano sarebbero su un campo da tennis anche loro ad avere successo. Non devo nulla al pubblico, se non gli sono piaciuto se ne andassero.

ATP Finals: “Non me ne può fregar nulla se ormai sono eliminato, detta proprio in maniera sincera”.

Poi arriva il tweet: “Oggi non sono stato all’altezza, ma sono meglio di ciò che avete visto. Potrei continuare a cercare giustificazioni, ma non ce ne sono“


TAG: ,

21 commenti. Lasciane uno!

Phoedrus (Guest) 13-10-2016 16:58

@ tinapica (#1712874)

Concordo che i tornei obbligatori portano il rischio di tennisti che parttecipano senza voglia.

Vale anche con i bambini. Se li costringi ad andare in un posto che non gli piace, poi si lamentano per tutto il tempo.

Pero’ una precisazione: Minfils ha fatto lo scemo con Djokovic per cercare di deconcentrarlo. E un po’ c’e’ riuscito.
Invece Kyrgios ha fatto lo scemo di suo.

21
Insalatiera76 (Guest) 13-10-2016 14:50

Scritto da Insalatiera76
Purtroppo la cifra etica di questo paese (o forse del mondo occidentale) è quella che si vede anche dal web, che è pieno di persone, giovanotti per lo più (posso dire “…….tti” o è politicamente scorretto?) che pensano “se anche io avessi il talento di Kyrgios, o i soldi di Trump, o eccetera eccetera farei il gradasso, metterei i piedi sul tavolo al ristorante e rutterei in pubblico” confondendo la maleducazione con la libertà ed il denaro posseduto con il valore dell’uomo.

Ma dico, redazione, mi censurate “cretinetti” e lasciate lo “stronzate” di Paire in bella evidenza in un titolo?
Vabbè che lui gioca un po’ meglio di me :mrgreen: ma mi pare un’ingiustizia! 🙄

20
Insalatiera76 (Guest) 13-10-2016 12:48

Purtroppo la cifra etica di questo paese (o forse del mondo occidentale) è quella che si vede anche dal web, che è pieno di persone, giovanotti per lo più (posso dire “…….tti” o è politicamente scorretto?) che pensano “se anche io avessi il talento di Kyrgios, o i soldi di Trump, o eccetera eccetera farei il gradasso, metterei i piedi sul tavolo al ristorante e rutterei in pubblico” confondendo la maleducazione con la libertà ed il denaro posseduto con il valore dell’uomo.

19
Luca da Sondrio (Guest) 13-10-2016 10:29

Scritto da Peter
Penoso… cosa aspetta a crescere?
O forse pensa che la possibilità di essere maleducato sia direttamente proporzionale ai soldi che sta riuscendo a guadagnare?

Beh… Moralismi a parte, mi pare di dover constatare che questa teoria vale un po’ per tutti. Tutti, nel mondo, ritengono di avere il diritto di essere maleducati in proporzione ai soldi che guadagnano. Tutti. Da Donald Trump, all’imprenditorucolo nostrano, al primario dell’ospedale, al commerciante di mutande sotto casa, al capoufficio… E nello sport i maleducati, tutto sommato, lo sono molto, molto, molto meno di quanto lo siano tanti altri in altri settori…

18
paoli (Guest) 13-10-2016 09:42

è arrogante e simpatico come fognini ma almeno vince quindi avercene di kirgios in Italia

17
tinapica (Guest) 13-10-2016 09:08

@ Radames (#1712839)

Scrivendo “non ci sono scusanti (scuse)” si scusò eccome, altroché no! Era il minimo che dovesse e potesse fare…
Ciò scritto, aggiunto a quanto scritto altrove criticando gente come Kyrgios e Monfils (che, da un lato la combinò meno grave lottando per riuscire a portarsi a casa almeno una partita ma dall’altro va ricordato che giocò in maniera simile in un palcoscenico quale Flushing Meadows!) mi sento però di esprimere una mia insofferenza verso il fatto che esistano tornei “obbligatori”: ogni persona dovrebbe essere libera di scegliere cosa rappresenti il meglio per sè e scartare il resto.
Allora, per restare nel microcosmo che qui ci interessa, magari vedremmo che a tornei di inesistente tradizione e conseguente (per il momento) ridottissimo afflusso di pubblico (tutti quelli asiatici, ma anche Madrid per esempio) ci sarebbero massicce diserzioni tra le iscrizioni e tornerebbero ad avere il giusto e ridimensionato (anche riguardo ai punti che attribuiscono) peso rispetto a palcoscenici di ben altro prestigio e séguito come Monaco (Principato), Roma, Queen’s, Amburgo ed altri tornei defunti per mancanza di spazio in un calendario assurdamente fitto ed artificiosamente riempito di appuntamenti a cui non si parteciperebbe se non per forza.
Non che io voglia negare ai popoli asiatici il diritto di poter assistere dal vivo al bel tennis ma certi diritti vanno conquistati dimostrando tanta passione costante nel tempo (tanto tempo; magari alzando i montepremi per accorciarlo un po’ e cominciare ad attrarre prima i nomi che contano) e non possono in alcun modo ritenersi acquisiti per sempre e men che meno a priori.
Per sgomberare il campo da equivoci, neanche Wimbledon dovrebbe essere obbligatorio: ci vada solo chi lo ritiene un appuntamento importante ed ha voglia di impegnarvisi.
In un simile scenario figuracce ignobili come quelle di Kyrgios e Monfils non avrebbero più ragione di esistere.
Infine: a Kyrgios gli organizzatori di Shangai dovrebbero avere tutto il diritto di negare l’intero compenso pattuito per l’impegno; impegno che, con tutta evidenza, non ci fu.

16
Peter (Guest) 13-10-2016 02:07

Penoso… cosa aspetta a crescere?

O forse pensa che la possibilità di essere maleducato sia direttamente proporzionale ai soldi che sta riuscendo a guadagnare?

15
Radames 12-10-2016 23:35

Scritto da eunosio
che noia il politicamente corretto
ha detto quello che pensa, è stato volutamente antipatico; tutto sommato è legittimo, non ha insultato nessuno
non è il massim della gentilezza, ma un conto è quando sbaglia di grosso come ha fatto in passato, un conto è quando è solo un pò troppo sincero
l’ipocrisia non è un dovere
nel tweet poi non si è scusato perchè non c’era niente di grave di cui scusarsi

non ha insultato nessuno… C’è gente che ha pagato fior di soldi per vedersi uno spettacolo sportivo, si trova davanti un cretinetto che volutamente non si impegna, e lui non avrebbe insultato nessuno? E poi ci lamentiamo che in certi tornei c’è poco pubblico…

14
eunosio (Guest) 12-10-2016 22:30

che noia il politicamente corretto

ha detto quello che pensa, è stato volutamente antipatico; tutto sommato è legittimo, non ha insultato nessuno
non è il massim della gentilezza, ma un conto è quando sbaglia di grosso come ha fatto in passato, un conto è quando è solo un pò troppo sincero
l’ipocrisia non è un dovere

nel tweet poi non si è scusato perchè non c’era niente di grave di cui scusarsi

13
Tifoso (Guest) 12-10-2016 21:56

La sua arroganza fa schifo ma chi continua a seguirlo sa di che pasta e’,quando dice di giocare a tennis non posso criticarlo perche fa giocate da campione e comunque 14 atp, in qusato sport solo chi vale puo arrivare “lassu”

12
circ80 12-10-2016 21:24

Nella foto sembra “the mask”

11
Alb (Guest) 12-10-2016 21:17

Sarà una testina ma io non sopporto in nessuno sport un pubblico che fischia.

10
il pallettaro (Guest) 12-10-2016 21:14

ha insultato chi gli dà da mangiare. pubblico pagante, pubblico davanti alla tv, organizzatori, sponsor. e tutto questo in patente violazione dei suoi obblighi di giocare sempre al meglio. una vergogna per il nostro sport

9
Luca96 12-10-2016 21:05

Si scusa in continuazione…ma pensare prima di parlare quando?

8
luigi (Guest) 12-10-2016 20:57

che arroganza!

7
Silviuzz (Guest) 12-10-2016 20:12

Cosa contano queste scuse se dopo fa altre asinate?

6
cips2 (Guest) 12-10-2016 19:53

Ceppista! 👿

5
Emanuele 12-10-2016 19:43

@ Losvizzero (#1712705)

Ha insultato chi ha pagato il biglietto

4
Luciano.N94 12-10-2016 19:18

Un classico ormai,insultare e dopo scusarsi su Twitter per sembrare un bravo ragazzo.

3
Tony71 (Guest) 12-10-2016 18:58

Che …a

2
Losvizzero 12-10-2016 18:58

Non ha tutti i torti e non ha insultato nessuno. Io per esempio non andrei a vederlo giocare

1