Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Angelique Kerber: “Non devo dare prova di niente a nessuno. Sono arrivata il più in alto possibile”

16/09/2016 08:20 11 commenti
Angelique Kerber nuova n.1 del mondo
Angelique Kerber nuova n.1 del mondo

Angelique Kerber, da pochi giorni campionessa in carica degli U.S. Open nonché neo-numero uno del mondo, ha fatto ritorno a casa.

Direttamente da Monaco di Baviera, infatti, ha ammesso con chiarezza di essere determinata a difendere con tutte le proprie forze il trono appena conquistato. “Darò tutto quello che ho per quello”, ha detto. Allo stesso tempo, però, la tedesca ha dichiarato di non avvertire la necessità di dimostrare più nulla a nessuno. “Non devo dare prova di niente a nessuno. Sono arrivata il più in alto possibile”, ha puntualizzato la tedesca.

Angie si è poi detta convinta del fatto che potrà godersi appieno la soddisfazione della vittoria di un titolo dello Slam, a differenza di quanto accaduto ad inizio stagione in Australia.

Discorso analogo per i giorni di riposo che intenderà concedersi: “Avevo voglia di dormire bene, mangiare bene e passare del tempo con la mia famiglia ed i miei amici, lasciando da parte la racchetta”, ha concluso.


Edoardo Gamacchio


TAG: , ,

11 commenti. Lasciane uno!

Army 16-09-2016 18:23

@ Luca Martin (#1695155)

Il gioco della Kerber non è cambiato. Ha continuato a lavorare sui suoi punti di forza, si difende sempre meglio, non sbaglia MAI e forse ha migliorato il servizio (ma la seconda rimane una rimessa). L’iniziativa è sempre nelle mani dell’avversaria tant’è che rispondeva ben dietro la linea di fondo alle seconde (!!!) della Wozniacki non aggredendo ma rimettendo giusto la palla al di là.

11
silviuzz (Guest) 16-09-2016 16:58

Giusto ben detto!

10
Luca Martin (Guest) 16-09-2016 16:23

Ti capisco @phedrus ma vuoi mettere difendere tignosamente il titolo conseguito e andarsi a prendere magari qualche altro slam… perche non crederci più, perché ?
Penso che per lei lo stress emotivo era troppo grande, e in definitiva la comprendo perché quello era quello che LEI PROVAVA E SENTIVA. E’ una persona meravigliosa che voleva godersi la vita e così sta facendo. Umanamente è tutto giusto.
Dico però che in confronto a questo ‘cagnaccio’ della kerber ….non c’è confronto…sportivamente parlando.

9
Shuzo (Guest) 16-09-2016 15:53

Devo dire che non avrei mai pensato che questa ragazza potesse diventare numero 1 del mondo, pur ammirandone le doti agonistiche di combattente di razza, la grande intelligenza tattica, la forza mentale e la ricerca continua del miglioramento del proprio gioco.
Quello che non mi convinceva era il fatto di non essere un talento naturale, bensì un gioco costruito e un po’ macchinoso e pur avendo un gran fisico, mi è sempre sembrata una spanna al di sotto delle varie Azarenka, Sharapova, S. Williams. Inoltre mi è anche sembrato che non venisse immediatamente dopo queste tre. Invece, sarà pure stata favorita dalla squalifica della russa, dalla gravidanza della bielorussa e forse dal declino e dalla mancanza di serenità dell’americana, ma quello che ha fatto è comunque straordinario. Ha vinto due titoli dello Slam quest’anno battendo giocatrici molto più talentuose come Serena appunto, la Kvitova e la Pliskova. Questo mi fa pensare che forse non resterà molto a lungo al vertice, ma non posso che farle veramente “tanto di cappello!”

8
Varco74 (Guest) 16-09-2016 15:44

A giudicare da queste dichiarazioni ci sarebbe da augurarsi che scenda presto dalla vetta del ranking, per il suo bene …

7
Phoedrus (Guest) 16-09-2016 14:38

@ Luca Martin (#1695055)

Non so quanto il suo gioco sia diventato propositivo. Mi sembra sempre molto difensivo.
Peraltro non ho nulla contro chi gioca in difesa.

Flavia ha approfittato del palcoscenico per annunciare un ritiro che magari non sarebbe stato cosi’ imminente. Il matrimonio non impedisce di continuare a giocare per un po’, soprattutto quando sei competitivo come lo era nel 2015 e 2016.
Ma vuoi mettere annunciare il ritiro dopo una vittoria Slam?

6
Luca Martin (Guest) 16-09-2016 14:16

Sono un fan della Pennetta, peró a me il suo ritiro non è piaciuto tantissimo.
Lo posso comprendere, ma lo valuto cosi come ho fatto, in relazione ad altre tenniste: cioè non molto positivamente.
Il gioco della Kerber e’ non solo difensivo ma e’ anche diventato più aggressivo. Diventato, perchè prima non lo era affatto e questo è una cosa straordinaria che a molti non solo non riesce, ma nemmeno ci pensano.

5
Army 16-09-2016 12:26

@ Luca Martin (#1695055)

Due errori. La Pennetta avrebbe appeso comunque la racchetta al chiodo (e come hai potuto vedere si è anche sposata). La Kerber non è diventata assolutamente propositiva, ha reso il suo gioco impenetrabile, è diventata un muro vivente. Basta vedere come ha vinto la partita con la Wozniacki (dove era addirittura la Wozniacki a dettare il gioco e ho detto tutto) o con la Pliskova (dove tutto era nelle mani della ceca).

4
cips2 (Guest) 16-09-2016 12:12

@ Luca Martin (#1695055)

la penna si sarebbe comunque ritirata, caro troll!

3
Luca Martin (Guest) 16-09-2016 10:36

Ha fatto un grandissimo lavoro.
Complimenti, a denti stretti, lo dico, quasi digrignando, ma se li merita.
Intanto per essere passata da un gioco puramente difensivo ad uno anche propositivo.
Secondo perche dopo il primo exploit avrebbe potuto rientrare nell ‘ ombra (stile Pennetta) e invece ha cercato il bis.
Veramente un’ altra mentalità nelle regioni del nord europa!

2
Luigi44 (Guest) 16-09-2016 09:16

Brava Angelique! Non sei un personaggio, come Serenona, ma hai un grande equilibrio interiore e fiducia in te stessa. Sarai una n. 1 diversa ma ugualmente amata

1