Da Manerbio Challenger, Copertina

A Manerbio arriva il n.1 Junior

19/08/2016 23:19 3 commenti
Stefanos Tsitsipas classe 1998, n.366 ATP
Stefanos Tsitsipas classe 1998, n.366 ATP

Qualificazioni di alto livello (cut-off al numero 525) e quattro wild card di lusso esaltano la 40esima edizione del torneo lombardo. Attesa per Stefanos Tsitsipas, numero 1 della classifica mondiale Under 18. Invitati anche Sonego, Quinzi e Pellegrino.

Si sono presentati a firmare in 41. “Un fatto quasi clamoroso”, ha detto il supervisor ATP Carmelo Di Dio. Il Challenger di Manerbio – Trofeo Dimmidisì (42.500€, terra) parte alla grande, con un tabellone delle qualificazioni costretto a tenere fuori ben nove giocatori. Non capita spesso che così tanti tennisti non riescano nemmeno a giocare, e che il “cut-off” sia fissato al numero 525 ATP. Segno di una qualità media molto alta. Nel draw a 32 giocatori trovano spazio 11 italiani, tra i quali il più atteso è Gianluca Mager. Il talentuoso ligure, allenato da Diego Nargiso, è la seconda testa di serie alle spalle dell’argentino Juan Pablo Paz, e farà il suo esordio contro la wild card Lorenzo Corioni. Più in generale, le qualificazioni saranno un gustoso antipasto di un torneo che vanterà due top-100 ATP e tanti nomi di spessore. Davvero tanti i match interessanti del primo turno di “quali”. Su tutti, spicca la sfida di Claudio Fortuna al favorito Paz, senza dimenticare i match Grigelis-Picco e Pavic-Eysseric, con quest’ultimo in arrivo dal Future di Padova, dove si è aggiudicato il torneo di doppio proprio venerdì sera. Tra i tanti azzurri in gara, si segnala la presenza di Walter Trusendi: il 31enne massese, dopo la sospensione dello scorso anno, è ripartito quasi da zero e sta svolgendo un’ottima stagione che lo ha riportato a ridosso dei top-500 ATP: “Truso” inaugurerà il programma sul Centrale (a partire dalle 9.30) contro lo spagnolo Pablo Vivero Gonzalez. Da seguire anche l’esordio di Filippo Baldi: il lombardo, pure lui autore di una splendida carriera junior, sta sgomitando con coraggio in cerca di un posto al sole. Il suo esordio, quarto match sul centrale, lo vedrà impegnato contro lo spagnolo Albert Alcaraz Ivorra. Nella giornata di sabato, inoltre, sarà sorteggiato il tabellone principale.

WILD CARD –Nel frattempo sono state comunicate le quattro wild card per il tabellone principale, di cui tre riservate alla Federazione Italiana Tennis. Come spesso accade, gli inviti FIT hanno privilegiato la linea verde: invitati Lorenzo Sonego, Gianluigi Quinzi e Andrea Pellegrino. Il primo, torinese e classe 1995, è numero 290 ATP e quest’anno ha esaltato il Foro Italico, superando le pre-qualificazioni e giocando una grande partita contro il top-30 portoghese Joao Sousa, arrivando addirittura a due punti dal successo. Sonego ha giocato un ottimo torneo al challenger di Cordenons, raggiungendo i quarti di finale prima di arrendersi a un virus influenzale. Non è potuto scendere in campo contro Taro Daniel, ma non si tratta di niente di serio e dunque sarà regolarmente in campo a Manerbio. C’è sempre grande attesa per Gianluigi Quinzi: l’ex baby fenomeno del tennis italiano, vincitore di Wimbledon Junior e numero 1 al mondo tra gli Under 18, ha vissuto una delicata transizione tra i professionisti ma adesso si sta rilanciando e lo ha dimostrato proprio a Cordenons: ha raggiunto una bella semifinale, uno dei suoi migliori risultati in carriera, al termine di una battaglia contro il quotato Elias Ymer. GQ si presenterà a Manerbio nel miglior momento della sua giovane carriera. Occhi puntati anche su Andrea Pellegrino. Il giovane azzurro, classe 1997, sta vivendo una splendida estate e si è già aggiudicato due tornei Futures, a Casinalbo e Gubbio. Non solo è entrato tra i top-500 ATP, ma al Challenger di Fano ha superato il top-100 Roberto Carballes Baena. La wild card degli organizzatori è un colpo di cui ci si potrebbe ricordare tra qualche anno: sarà al Trofeo Dimmidisì Stefanos Tsitsipas, talentuoso greco attualmente numero 1 del ranking mondiale riservato agli Under 18. E’ considerato un predestinato: reduce dal successo ai Campionati Europei, quest’anno ha giocato le semifinali a Wimbledon, nonché i quarti al Roland Garros e all’Australian Open Junior, senza dimenticare il successo al Trofeo Bonfiglio. Come se non bastasse, ha colto i primi risultati di rilievo nel circuito “pro”, vincendo tre tornei Futures, tutti in Italia: due a Santa Margherita di Pula e uno a Lecco. Dotato di un bel tennis classico, sublimato da un gran rovescio a una mano, è un nome su cui puntare per gli anni a venire. D’altra parte, dodici anni fa a Manerbio è passato un certo Novak Djokovic…

I BIGLIETTI – Il Trofeo Dimmidisì è l’evento più importante della Città di Manerbio e richiama sempre un pubblico importante. Nonostante il prestigio, i prezzi dei biglietti sono popolarissimi: si va da un prezzo simbolico (2 euro) per le qualificazioni fino a 10 euro per le fasi finali. Qui sotto, il dettaglio dei costi.

Sabato 20 – Domenica 21 agosto: 2 euro

Lunedì 22 – Martedì 23 agosto: 5 euro

Mercoledì 24 – Giovedì 25 agosto: 7 euro

Venerdì 26 – Sabato 27 – Domenica 28 agosto: 10 euro

Ci sarà poi la possibilità di acquistare un abbonamento per tutta la durata del torneo, offerto a 45 euro anziché 58. Chi acquisterà l’abbonamento, tra l’altro, riceverà in omaggio la t-shirt ufficiale del torneo.


TAG: ,

3 commenti

Fabiofogna 20-08-2016 13:37

@ tony71 (#1673713)

Scritto da tony71
pazzesco pagare le quali..

Già davvero…

3
tony71 (Guest) 20-08-2016 11:19

😈 pazzesco pagare le quali..

2
Braccino (Guest) 20-08-2016 09:31

Chissà se in Grecia sono già tutti convinti di avere un prossimo sicuro top 10 Atp?!

1