Circuito Future Copertina, Future

Future Padova: Resoconto della prima giornata di Qualificazioni

13/08/2016 17:23 Nessun commento
Nella foto Matteo Viola
Nella foto Matteo Viola

Prima giornata di torneo internazionale ITF maschile 25.000$ presso il Centro Sportivo 2000, e primi turni di qualificazione in campo.

Buon esordio per le wild card della Federazione Nicola Vidal, che regola con un netto 6/0 6/0 l’indiano Jewoor, e Riccardo Roberto vittorioso sul portacolori del circolo di casa Alessandro Ragazzi per 6/0 6/3, per le wild card dell’organizzazione Andrea Fava, suo il derby con l’allievo Antonio Garbin (6/1 6/1) e Mattia Ros, vincente sullo svizzero Kunz in una battaglia conclusasi 7/6(5) 2/6 6/2. Superano il primo turno anche l’uruguaiano Felder (6/3 6/2 a Pompei), e gli italiani Prevosto (su De Carli 6/4 6/2), De Lucia (sull’americano Ely 6/3 6/1), Esposito (su Dagnino per 6/4 6/3) e Scerrati (su Reitano 6/4 6/2).

Niente da fare per Lorenzo Santini, superato al terzo set 3/6 6/4 6/4 dal bulgaro Zhuk, e per il veneto Francesco Salviato, sconfitto dal cileno Parada per 3/6 6/4 6/3.
Ancora in campo i portacolori del circolo di casa Zani (opposto a Giovanni Fonio, 238 ITF Junior), Marco Bergagnin (contro Lamberti), Kevin Manfrin (con Capello), e il match Palmese/Noce.
DOMENICA 14 AGOSTO, dalle ore 10.00, in campo il secondo turno di qualificazioni, con l’esordio delle teste di serie: l’americano Gard (1039 ATP) sfiderà Vidal, Moncagatto (1440 ATP) contro Prevosto, il russo Kivattsev (1471 ATP) contro Andrea Fava e l’italo-argentino Ciurletti (1598 ATP) contro Esposito. Ultimo e decisivo turno di qualificazioni lunedì 15 agosto, in contemporanea con le prime partite del tabellone principale.
Nel tabellone principale, Matteo Viola (327 ATP, terza testa di serie) esordirà contro il portoghese Fred Gil (573 ATP, con un best ranking di 62 nel 2011 e all’attivo, nel 2016, una vittoria Futures in Portogallo e cinque challenger in carriera), mentre Matteo Marfia affronterà la WC della Federazione Corrado Summaria (1799 ATP, classe ’98) e Michele Longo giocherà contro il cileno Barrios Vera, Junior Exempt (464 ATP, n.5 ITF Junior nel 2015). Sorteggi tutt’altro che fortunati per la WC Giovanni Oradini, subito contro la testa di serie n.1 Pedro Cachin (ARG, 283 ATP) e per Gianluca Di Nicola (694 ATP) contro il dominicano Hernandez-Fernandez (t.d.s.2 e 299 ATP). Tra le altre coppie già formate, l’italo-argentino Francisco Bahamonde (371 ATP, t.d.s.7) si scontra con il croato 782 ATP Raspudic, Andrea Basso (637 ATP e vincitore del Futures di Pontedera a fine luglio) contro il croato Serdarusic (580 ATP), il croato Mesaros (373 ATP) contro lo spagnolo Vega Hernandez (490 ATP) e il derby italiano Colella (1084 ATP) – Ramazzotti (WC della Federazione).


TAG:

Lascia un commento