Successo di Garbine Copertina, WTA

Roland Garros: Garbine Muguruza di prepotenza vince il suo primo titolo dello Slam, Serena ancora sconfitta in finale (di M. Mazzoni)

04/06/2016 17:09 73 commenti
Garbine Muguruza classe 1993, n.2 WTA da domani
Garbine Muguruza classe 1993, n.2 WTA da domani

Garbine Muguruza vince il suo primo titolo dello Slam a Parigi, battendo in due set Serena Williams. Un’altra finale da incubo per la campionessa americana, che vede ancora sfumare il 22esimo Slam in carriera. Una piccola “maledizione” dopo la sconfitta patita a NYC da Roby Vinci, bissato dalla strepitosa prestazione di Angie Kerber a Melbourne. Anche stavolta Serena ha qualcosa da rimproverarsi, meno precisa, meno intensa, meno capace di spaccare la partita con il suo servizio e con i suoi colpi da fondo. Si è concessa qualche pausa che le è stata ancora fatale, ma stavolta, come a Melbourne, la sconfitta è arrivata più per meriti della rivale che per suoi demeriti. Infatti Muguruza ha giocato una partita ottima sotto tutti i punti di vista. Tatticamente doveva cercare di imporre i suoi colpi, per non finire in difesa, e mai cadere in fasi interlocutorie su cui Serena poteva avventarsi e spaccare in due partita. E’ stata bravissima a tirare dritto per la sua strada, a non tremare quasi mai, a tenere in campo pallate violente e precise. Soprattutto mi è molto piaciuta la sua abilità nel prendersi il rischio nei momenti caldi, spostandosi a tirare il dritto ma senza disdegnare anche rovesci improvvisi, che nell’economia del match sono stati forse ancor più decisivi. Inoltre ha risposto bene, in crescendo, ed anche la battuta l’aiutata moltissimo, proprio quando ne aveva bisogno. E’ stata brava ad aumentare i ritmi e l’intensità con l’avanzare del match, facendo sentire in campo la sua presenza, riuscendo quindi a sfidare Serena proprio nella sua “specialità”. Del resto si era capito da tempo che Muguruza era pronta a vincere, ed il suo giorno è arrivato oggi, a Parigi. Il tennis ha una nuova campionessa, una che ha potenziale per vincere molto.

Ecco la cronaca di una finale interessante, intensa, anche se sul piano squisitamente tecnico in diverse fasi gli errori sono stati preponderanti.

 

Si inizia con Serena al servizio. Muguruza pare contratta, sembra non sentire la palla, tanto da scentrare un paio di risposte. La n.1 invece cerca e trova il “T”, a zero muove il punteggio. Fa anche un discreto freddo, le due stentano ad ingranare nello scambio. Serena prova a scuotere il match rischiando alla risposta, come il rovescio sul 40-15, clamoroso per potenza e precisione. Garbine non si scompone, altra buona prima cross, 1 pari. Si scambia poco, entrambe cercano immediatamente di imporre la propria potenza, rischiando l’accelerazione. 2-1 Williams, nel quarto gioco Garbine commette due errori gravi (un recupero steccato su di una smorzata, ed un rovescio banale in rete). 30 pari, e Serena scarica un drittone dal centro terrificante per potenza e precisione. Arriva la prima palla break del match. Garbine sembra contratta, il suo volto non cela la tensione, ma è brava a prendere in mano lo scambio, muove Serena col dritto e vince il primo vero scambio duro del match. Ne arriva una seconda, grazie ad un altro assalto della n.1. Ace al centro, preciso, al momento giusto, e primo pugnetto di Muguruza. C’è lotta, palle veloci e nessuna fase interlocutoria. Soffrendo sale sul 2 pari. Nel quinto gioco è Serena a soffrire al servizio. Sbaglia, Garbine picchia, crolla 15-40, prime chance per la spagnola. Cancella la prima, ma commette un doppio fallo sanguinoso sulla seconda. Break Muguruza, 3-2, che continua a spingere in buona sicurezza e conferma il break, salendo 4-2. La Williams non riesce a fare la differenza con la sua potenza, non sfonda e sbaglia qualche colpo di troppo. Ora sembra anche nervosa, accusa le improvvise sbracciate della rivale, potenti e precisi. Serena resta in scia, ma sotto di un break, sul 3-4. Finalmente inizia a prendere ritmo alla risposta, e mettere pressione all’iberica. Alza anche la parabola dei suoi drive per allontanare Garbine dalla riga di fondo. La tattica funziona, arriva un’altra chance di break, che trasforma con un drittone maligno, difficile da gestire. Break Williams, 4 pari. Il match è adesso entrato totalmente nel vivo, si avverte elettricità in campo, anche se gli errori sono più frequenti dei vincenti. Sul 30 pari Serena è bravissima ad uscire da una situazione difensiva con un dritto splendido per precisione, chiudendo poi il game. 5-4 Williams, ora la pressione è tutta su Garbine, che però serve bene e picchia in sicurezza col dritto, come sul 30-15, un drive in corsa lungo linea imprendibile. 5 pari. Serena serve, e va in difficoltà, anche per colpa di una sua smorzata giocata malissimo, che le costa un pericoloso 0-30. Si aggrappa al servizio la n.1, salendo 30 pari. Qua Garbine è bravissima a rallentare il ritmo e lasciar partire un rovescio lungo linea fantastico, che sorprende la Williams e le procura una palla break delicatissima. Se la gioca alla grande l’iberica, rispondendo al centro e poi lasciando partire un drittone cross potentissimo, che Serena non contiene. Break Muguruza, 6-5, andrà a servire per il primo set. Si gioca male un paio di punti, la Williams ringrazia e spinge, salendo 15-40. Garbine non trema: serve bene, con un Ace a cancellare la seconda chance, e lotta sulla parità correndo su ogni palla, strappando il primo set point. Serena aggredisce la seconda, entra in campo e cancella la chance. Arriva un secondo set point, ma ancora il dritto della Williams fa la differenza. E’ il terzo set point quello decisivo: servizio in pancia a Serena, risposta corta e grande rovescio lungo linea in avanzamento, imprendibile. 7-5 Muguruza, un set complessivamente meritato, più pronta a prendere in mano lo scambio e molto grintosa in difesa.

Secondo set. Serena ancora al servizio, ma qualcosa sembra essersi rotto, mentre Garbine è “on fire”. Break immediato per la iberica, che continua a servire bene e spingere col dritto. Serena sotto 30-0 tira un paio di risposte a tutta, forse per scuotersi, per rientrare mentalmente e fisicamente in partita. Sul 30 pari Garbine sbaglia un rovescio da metà campo, errore grave perché le costa una palla break. Trova una gran prima al centro, che Serena non gestisce. C’è grande tensione in questa fase, tanto che la Muguruza commette un doppio fallo, malamente in rete. Altra chance, che Garbine cancella prendendo in mano lo scambio e facendo correre la rivale. Tanta fatica per nulla, perché l’iberica commette due doppi falli che regalano letteralmente il break all’americana. 1 pari. La bagarre continua, Serena non approfitta del momento positivo, Garbine non si scompone e continua a picchiare. In un amen strappa il servizio di nuovo alla Williams, 2-1. In questa fase la partita non sembra seguire un “filo logico”, ci sono continui cambi di inerzia improvvisi, tra grandi punti e regali clamorosi. Serena sembra anche un po’ lenta, arriva pesante sul lato destro e la palla gli esce spesso larga, tanto che adesso spara subito, per cercare di correre il meno possibile. Muguruza ringrazia, e sale 3-1. Serena ha accusato il colpo, ma non crolla. La prima di servizio non la assiste, commette qualche errore di troppo ma resta in scia sul 3-2. La spagnola continua a tenere in mano l’inerzia del gioco, e quando le entra il servizio è in controllo, con la Williams incapace di ribaltare lo scambio. Dritti e rovesci molto lunghi, precisi ed angolati le valgono il 4-2. L’americana non molla, si aggrappa a tutto, rischia anche le seconde, tenendo accesa la speranza di piazzare una zampata e rientrare in partita, 4-3. Garbine è a due giochi dal titolo di Parigi, e la tensione inizia a salire. Esordisce con un doppio fallo, ma Serena regala una risposta fuori sullo 0-15, errore gravissimo che da spinta alla rivale, pronta a piazzare un paio di Ace che le valgono il 5-3. Serena serve per restare in partita, ma la sua barca fa acqua da tutte le parti. Annulla 3 match point, (due consecutivi sul 15-40), di rabbia a totale frustrazione, ma anche commette un errore grave con una smorzata facile che crolla in rete. Il quarto match point è un regalo di Garbine, che risponde in corridoio. Tecnicamente il gioco è povero, troppi errori, troppa tensione, e punti di pura rabbia agonistica. La Williams tira fuori tutti gli artigli pur non di cedere, con enorme fatica sale 4-5, mettendo tutta la pressione sull’iberica, ad un solo gioco dal successo più importante in carriera.

Regge eccome la pressione: servizio, drittone potente, attacco coraggioso (graziato da passante out di serena), e 3 match point! Si scambia, Serena attacca e viene passata da un lob che giudica out …ma invece pizzica la riga! Game set match Muguruza, che crolla a terra incredula, felice per essersi regalata un sogno. Serena ancora sconfitta in finale, ancora battuta sul piano del gioco e dell’intensità. Tra poco sarà erba, sarà Wimbledon. Chissà che queste due non si ritrovino ancora a giocarsi il titolo più antico…

 

Marco Mazzoni

@marcomazz



La partita punto per punto

GS Roland Garros
S. Williams [1]
5
4
G. Muguruza [4]
7
6
Vincitore: G. Muguruza

S. Williams USA - G. Muguruza ESP
7 Aces 4
4 Doubles Faults 9
23 Winners 18
22 Unforced Errors 25
4/5 (80%) Net Points Won 2/5 (40%)
49% 1st Serves In 58%
24/34 (71%) 1st Serve Points Won 34/46 (74%)
15/35 (43%) 2nd Serve Points Won 15/33 (45%)
6/10 (60%) Break Points Saved 6/8 (75%)
45/79 (57%) 1st Return Pts Won 45/69 (65%)
18/33 (55%) 2nd Return Pts Won 20/35 (57%)
2/8 (25%) Break Points Won 4/10 (40%)
39/69 (57%) Total Service Pts Won 49/79 (62%)
30/79 (38%) Total Return Pts Won 30/69 (43%)
69/148 (47%) Total Points Won 79/148 (53%)
103 mins Duration 103 mins
174 kph / 108 mph Avg. 1st Serve Speed 164 kph / 102 mph
145 kph / 90 mph Avg. 2nd Serve Speed 147 kph / 91 mph
196 kph / 122 mph Fastest Serve 176 kph / 109 mph

1 Ranking 4
34 Age 22
Saginaw, MI, USA Birthplace Caracas, Venezuela
Palm Beach Gardens, FL, USA Residence Barcelona, Spain
5′ 9″ (1.75 m) Height 6′ (1.82 m)
155 lbs. (70 kg) Weight 161 lbs. (73 kg)
Right-Handed Plays Right-Handed
Pro (September 1995) Turned Pro Pro (2011)
18/3 Year to Date Win/Loss 15/9
1 Year to Date Titles 0
70 Career Titles 2
$76,467,915 Career Prize Money $6,641,863


TAG: , , , ,

73 commenti. Lasciane uno!

pinkfloyd 05-06-2016 10:38

Scritto da bolsep
Qui si parla di aria nuova e devo dire che sono solo parzialmente daccordo, complimenti alla Muguruza che ha disputato un torneo straordinario ma il suo stile di gioco è simile a quello di Serena ed Azarenka,le ultime due n 2 grandi picchiatrici. Se parliamo di tecnica e di varietà non possiamo scomodare Vinci e Schiavone appartenenti ad una generazione vicina all’addio ma dobbiamo parlare della Radwanska che può ancora lottare per la posizione n 1 del mondo (io ci credo ancora) e che al momento a mio avviso è la tennista più completa tecnicamente e divertente tra tutte.

Io invece auguro alla Radwanska di vincere uno Slam, più che diventare n°1 (anche se non sono propriamente un suo adepto) visto che ora manca solo lei e la Halep all’appello tra le top (Wozniacki ha un po’ di problemi).
E lo Slam è il massimo del tennis e il massimo traguardo per un tennista che ne abbia le potenzialità, chiaramente.

Il n°1 penso ora sia più vicino per la Muguruza, anche se penso dipenderà sempre da Serena e da quanti punti perderà prossimamente.
Poi è anche da verificare la continuità della stessa spagnola, che ha fatto un grande exploit meritando, ma che non sappiamo ora come reagirà al “mal di testa e alle vertigini” post vittoria Slam che spesso è la parte più difficile (ancora di più della stessa vittoria).
Però Garbine è giovane e ha davanti una carriera per metabolizzare e assestarsi e sferrare altri colpi, anche.
Questo è possibile direi, visto che potenzialmente sa essere devastante, in questo tennis odierno un po’ schizofrenico e spesso confuso ma adatto a chi è in grado di raggiungere vette e picchi importanti.

73
Fighter 90 05-06-2016 08:19

Scritto da biglebowsky
ma questa ha fatto sei finali negli ultimi sei slam, tre volte ha perso e contro tre giocatrici diverse e lei c’era sempre.
e a wimbledon sarà ancora lì……..nessuno è imbattibile ma per ora è ancora la prima del ranking.
bello e meritato l’applauso del pubblico per una campionessa, anche nella sconfitta.

Negli ultimi sette slam ben sei finali e una semifinale, non male direi, anche se nelle ultime tre apparizioni slam, ci sono delle cocenti sconfitte per Serena, non facili da sopportare per una che pretende molto da se stessa e per usare un eufemismo: non ama perdere.
Comunque si è dimostrata una grande campionessa anche nella sconfitta, riconoscendo e apprezzando le indubbie qualità dell’avversaria.
La Muguruza ieri ha dimostrato di avere delle qualità importanti: spinge dal fondo con entrambi i fondamentali, un servizio che fa davvero la differenza, e il giocare in doppio, le ha fatto migliorare notevolmente la sensibilità nel toccare la palla e sopratutto la risposta al servizio.
Oltretutto ha messo sul campo una grande personalità, in particolare nei momenti più delicati, prendendosi rischi notevoli, tirando vincenti o prime di servizio letali.

72
pablox 05-06-2016 07:31

Nessuno che abbia notato che la Williams è arrivata in finale senza incontrare una giocatrice tra le prime 16 del mondo…. :shock:

71
bolsep 05-06-2016 00:49

Qui si parla di aria nuova e devo dire che sono solo parzialmente daccordo, complimenti alla Muguruza che ha disputato un torneo straordinario ma il suo stile di gioco è simile a quello di Serena ed Azarenka,le ultime due n 2 grandi picchiatrici. Se parliamo di tecnica e di varietà non possiamo scomodare Vinci e Schiavone appartenenti ad una generazione vicina all’addio ma dobbiamo parlare della Radwanska che può ancora lottare per la posizione n 1 del mondo (io ci credo ancora) e che al momento a mio avviso è la tennista più completa tecnicamente e divertente tra tutte.

70
supermac (Guest) 05-06-2016 00:41

Scritto da chrolli
@ Stefan Navratil (#1615423)
Il tennis degli ultimi anni ha una grande pecca,ha reso le superfici praticamente tutte uguali.Il gioco a rete paga poco,anche a Wimbledon ormai si palleggia tranquillamente da fondo,prima di Federer era quasi impossibile.Atleticamente non c’è paragone,se non sei a posto fisicamente puoi chiamarti Roger o Rafa ma non vai da nessuna parte.Altri tempi…a me piace pure il tennis di oggi,solo che mi manca vedere il confronto di stile,tipo Lendl vs Becker o Navratilova vs Evert,tanto per fare un esempio.E soprattutto mi manca il rovescio a una mano!!!Anche se nel maschile fortunatamente qualcosa si vede ancora.Serena è stata una vittima dei tempi moderni

69
Gaz (Guest) 04-06-2016 23:51

E dunque fu´.
Complimenti a chi ha individuato immediatamente le stigmate di questa ragazzona,in primis la sua avversaria odierna ,ovviamente dopo la sconfitta del roland garros di 2 anni fa´.
Il 14esimo slam e´gia´quello buono per GARBINE

68
Giuli (Guest) 04-06-2016 23:40

@ nino88 (#1615465)

Hai dimenticato la Azarenka(che non dimentichiamolo ha vinto quest’anno sia Miami che Indian Wells),che ha un gioco molto simile alla Muguruza,e che quando risolverà i suoi problemi sarà un osso (troppo)duro per tutte;inoltre lo sviluppo fisico delle”giovanissime pallettare”(Kasatkina,Putintseva ecc),a seconda del tipo di terreno e delle condizioni fisiche delle bumbum girls(più soggette ad infortuni per il loro tipo di gioco) porteranno ad una maggiore alternanza nelle vincitrici.

67
Marco (Guest) 04-06-2016 23:33

Scritto da biglebowsky
ma questa ha fatto sei finali negli ultimi sei slam, tre volte ha perso e contro tre giocatrici diverse e lei c’era sempre.
e a wimbledon sarà ancora lì……..nessuno è imbattibile ma per ora è ancora la prima del ranking.
bello e meritato l’applauso del pubblico per una campionessa, anche nella sconfitta.

Sei finali negli sei slam..

66
Daniel (Guest) 04-06-2016 23:07

@ biglebowsky (#1615496)

Quoto

65
Orticoltura 04-06-2016 23:02

@ biglebowsky (#1615496)

Us open 2015 no

64
biglebowsky 04-06-2016 22:11

ma questa ha fatto sei finali negli ultimi sei slam, tre volte ha perso e contro tre giocatrici diverse e lei c’era sempre.
e a wimbledon sarà ancora lì……..nessuno è imbattibile ma per ora è ancora la prima del ranking.
bello e meritato l’applauso del pubblico per una campionessa, anche nella sconfitta.

63
gianni (Guest) 04-06-2016 22:08

@ Mrs Nobody (#1615443)

cominciano pesare le finali perse son due slam che perde in finale è questo toglie sicurezza.dopo comincia avere i suoi anni anche lei.il suo tempo sta per finire .vincerà ancora ma non per molto

62
NOMariaNOTennis (Guest) 04-06-2016 22:07

Complimenti all’ottima Garbine che sta riempiendo di concretezza la sua carriera, a differenza di altre giovani leve che promettono molto ma mantengono poco o nulla; quanto alla Williams per trovare nuove motivazioni deve augurarsi che cio` che tutti stiamo aspettando vada in un certo modo (per dichiarare finito il RG femminile manca infatti ancora l’ultima sentenza), diversamente c’e` solo il sunset boulevard …

61
gianni (Guest) 04-06-2016 22:06

oramai serena non è più la potente che d fuori campo non sbaglia mai.oggi due risposte in rete gli sono costate il primo set che bastava attacarla a rete la spagnola e andava al tiebrek da 15 40 l’ees okay ma l’aktra era fattibile dopo quel rovescio potente che la mogoruza ha risposto che non credo rimanesse in campo,comunque complimenti alla spagnioola

60
Luis (Guest) 04-06-2016 22:06

@ Evolution (#1615156)

D’accordissimo , altro che Bencic Kasakina e chi più ne ha più ne metta…

59
Luis (Guest) 04-06-2016 21:57

@ chrolli (#1615274)

Condivido il tuo post.Molti dimenticano che Serena ha 35 anni e nonostante ciò arriva in finale negli slam. Per me resta la più forte di sempre per come è stata dominante. Come altre volte ho scritto Navratilova ed Evert si dividevano le vittorie, la Graf come hai scritto perdeva spesso dalla Sabatini e prima dell’accoltellamento della Seles non dominava più tanto. Serena ha battuto sempre tutte facilmente, senza i problemi fisici avrebbe avuto almeno 5 slam in più. Adesso che perde da una di dodici anni più giovane le cantano il de profundis mah…

58
Mrs Nobody 04-06-2016 21:53

Scritto da Luciano.N94

Scritto da cercasifuturiroger
Muguruza in grande spolvero. Sempre centrata, ha spinto tanto, ha dimostrato di essere la più forte.Dopo Wimbledon 2015 vediamo finalmente vincere una campionessa autentica dopo il successo di ottime giocatrici come Pennetta e Kerber. Con Muguruza finalmente il livello delle vincitrici slam si è decisamente alzato. Era ora.

Certo perchè essere stata numero 6 del mondo con vittoria slam,con 11 titoli all’attivo,con 24 finali,quasi venti titoli in doppio,tra cui uno slam ed il master di fine anno,vittorie su grandissime giocatrici,vittorie in tornei Premier, tra cui un Premier Mandatory,considerato nel maschile un master 1000,questo non significa essere campioni?Allora toglimo tanti altri che sono considerati campioni,per favore!Stessa cosa per la Kerber,best ranking al numero 2,vittoria slam in singolare,altri grandi titoli vinti,la Pennetta e la Kerber sono 2 campionesse.Chi non lo capisce che cerci di capirlo.

Ma ancora gli rispondi? :-)
Cercasi Esce dal letargo solo per parlare male della Pennetta, e anche stavolta, anche se non c’entrava nulla, come molti altri post dove lui è intervenuto su Flavia, eccolo lì col suo solito commento antiFlavia. Ma non si stanc a dire sempre le Stesse cose? :-)
Non oso immaginare quali patimenti possa avergli provocato lo slam di Flavia :-)

57
chrolli 04-06-2016 21:53

@ Stefan Navratil (#1615423)
Il tennis degli ultimi anni ha una grande pecca,ha reso le superfici praticamente tutte uguali.Il gioco a rete paga poco,anche a Wimbledon ormai si palleggia tranquillamente da fondo,prima di Federer era quasi impossibile.Atleticamente non c’è paragone,se non sei a posto fisicamente puoi chiamarti Roger o Rafa ma non vai da nessuna parte.Altri tempi…a me piace pure il tennis di oggi,solo che mi manca vedere il confronto di stile,tipo Lendl vs Becker o Navratilova vs Evert,tanto per fare un esempio.E soprattutto mi manca il rovescio a una mano!!!Anche se nel maschile fortunatamente qualcosa si vede ancora.Serena è stata una vittima dei tempi moderni :D

56
ale85 (Guest) 04-06-2016 21:51

Ha vinto la Muguruza, la giocatrice che più di tutte ha espresso il miglior tennis, la giocatrice che ha fame di vittorie e non si è lasciata impressionare dall’acquazzone parigino per poi andare in conferenza stampa a piagnucolare. Ha approfittato di una Williams che ormai non ha neanche più voglia ma è da ammirare perché nonostante questo in finale ci arriva lo stesso… Credo che se la spagnola dovesse continuare ad avere questo atteggiamento da vincente, non ce ne sarà per nessuna e lo dico non tanto per lo stile o per la tecnica ma proprio perché ormai quelle quattro o cinque giocatrici al vertice si sentono già appagate, nonostante non abbiano vinto una sega. L’unica che in quanto a testa poteva in qualche modo darle filo da torcere ora è ai box per doping… Non credo che la Muguruza vincerà Wimbledon, almeno non quest anno ma se dovesse capitarli l’occasione, vuoi il tabellone, vuoi altro, non se la lascerà sfuggire ed è così che si comporta una campionessa. Tutto il resto è aria fritta…

55
nino88 (Guest) 04-06-2016 21:32

A mio avviso questo Roland Garros sarà solo il primo di una bella serie di Slam per la spagnola.
Il futuro del circuito Wta saranno Muguruza, Kvitova, Halep, Keys, Bencic!

54
zoff (Guest) 04-06-2016 21:30

Scritto da chrolli

Scritto da Stefan Navratil
@ chrolli (#1615274)
Certo che allora Serena era la metà dei adesso anche se non mi sembra molto più mobile.Secondo me Mouratoglou le ha fatto puntare tutto sul servizio (già ottimo ma diventato arma letale)e migliorato un poco la fase difensiva prima quasi inesistente e questo è bastato per farla dominare in un circuito privo di alternative di valore, veramente povero, tranne che per qualche lampo di Azarenka, Kvitova e poco altro.

Io ho una certa età ho visto gli esordi d Serena (pure quelli della Graf!!ok sono vecchio )ti posso assicurare che Serena era una giocatrice completa,veniva a rete tantissimo.Il suo vero limite purtroppo è stato nelle scelte tecniche.Mai un allenatore veramente all’altezza,non è mai riuscita a sfruttare il suo enorme potenziale.Giocava a rete come poche,poi pian piano il suo gioco ha subito un involuzione.Il tenni si è trasformato in chi tira più forte e lei si è adeguata.Avesse continuato sulla strada intrapresa nel 2002 sarebbe stata una giocatrice senza eguali ma ha preferito accontentarsi e vivere non solo di tennis.Probabilmente abbiamo visto in questi anni una fuoriclasse che poteva essere ancora più devastante ma che nessuno ha mai saputo veramente indirizzare.

Non é mai riuscita a sfruttare il suo enorme potenziale??? Ma cosa ti sei bevuto? Ha dominato il tennis femminile degli ultimi dieci anni… Ha perso una finale, ma rimane la n°1

53
zoff (Guest) 04-06-2016 21:21

Scritto da el mudo
Serena è palesemente scoppiata…non è piu la cannibale degli anni scorsi..gli anni passano e su di lei si sentono tutti…non vincerà più grandi slam

Serena ha perso in finale, non é che sia stata buttata fuori al primo turno… Piano a cantare il de profunfis!

52
Mrs Nobody 04-06-2016 21:09

ma Serena nell’ultimo match point che si è fumata? :shock: correre un po’ per cercare di riprendere la pallina no eh?

51
brizz 04-06-2016 21:03

grandissima garbine :smile: :smile: :smile:

con l’apporto di sam sumyk, la vittoria di parigi aprirà una lunga serie di soddisfazioni alla spagnola

50
giuse (Guest) 04-06-2016 20:39

Scritto da giuse
Mi apice ma ha ragione anche oggi..se hai visto la partita..serena giocava sottotono e non di certo per la muguruza ………

Mi riferisco a stefan

49
giuse (Guest) 04-06-2016 20:37

Scritto da giuse
Mi apice ma ha ragione anche oggi..se hai visto la partita..serena giocava sottotono e non di certo per la muguruza ………r

@ giuse (#1615421)

Mi riferisco a stefan

48
Stefan Navratil (Guest) 04-06-2016 20:37

@ chrolli (#1615380)

Più o meno siamo della stessa generazione (basta guardare il mio nickname)e gli esordi di Serena non li ho visti molto per l’avento della stramaledetta pay tv (ero abituato a Tommasi e Clerici su Capodistria!). Sicuramente era più completa (anche se a rete mi sembrava si trovasse più a suo agio la sorella) ma ormai di quel gioco è rimasto molto poco, basta vedere le smorzate orror di oggi o le volè tremende della finale degli AO e come già detto, secondo me, Mouratoglou non ha certo puntato sul colmare le eventuali lacune ma sul ottimizzare i punti di forza. Questo purtroppo è l’andazzo degli ultimi 30 anni sia in campo maschile che femminile(basta vedere l’involuzione del gioco del Feder degli esordi)

47
Luciano.N94 04-06-2016 20:36

Scritto da cercasifuturiroger
Muguruza in grande spolvero. Sempre centrata, ha spinto tanto, ha dimostrato di essere la più forte.Dopo Wimbledon 2015 vediamo finalmente vincere una campionessa autentica dopo il successo di ottime giocatrici come Pennetta e Kerber. Con Muguruza finalmente il livello delle vincitrici slam si è decisamente alzato. Era ora.

Certo perchè essere stata numero 6 del mondo con vittoria slam,con 11 titoli all’attivo,con 24 finali,quasi venti titoli in doppio,tra cui uno slam ed il master di fine anno,vittorie su grandissime giocatrici,vittorie in tornei Premier, tra cui un Premier Mandatory,considerato nel maschile un master 1000,questo non significa essere campioni?Allora toglimo tanti altri che sono considerati campioni,per favore!Stessa cosa per la Kerber,best ranking al numero 2,vittoria slam in singolare,altri grandi titoli vinti,la Pennetta e la Kerber sono 2 campionesse.Chi non lo capisce che cerci di capirlo.

46
giuse (Guest) 04-06-2016 20:33

Mi spiace per serena!!!!!e una grande giocatrice…. Poi la muguruza e insopportabile!!!!!!!!

45
Kalapamir 04-06-2016 20:33

Dopo la prima spallata dalla Vinci,
dopo questa seconda spallata da Muguruza,
è iniziato il declino della fantastica carriera della” Hulk “.
Finalmente !!! era ora !

44
Donatela (Guest) 04-06-2016 20:10

Serena la grande regina!!!

43
Luciano.N94 04-06-2016 20:07

Bravissima Garbine!Povera Serena,altra sconfitta in finale!La terza su quattro!

42
chrolli 04-06-2016 19:59

Scritto da Stefan Navratil
@ chrolli (#1615274)
Certo che allora Serena era la metà dei adesso anche se non mi sembra molto più mobile.Secondo me Mouratoglou le ha fatto puntare tutto sul servizio (già ottimo ma diventato arma letale)e migliorato un poco la fase difensiva prima quasi inesistente e questo è bastato per farla dominare in un circuito privo di alternative di valore, veramente povero, tranne che per qualche lampo di Azarenka, Kvitova e poco altro.

Io ho una certa età :( ho visto gli esordi d Serena (pure quelli della Graf!!ok sono vecchio :D )ti posso assicurare che Serena era una giocatrice completa,veniva a rete tantissimo.Il suo vero limite purtroppo è stato nelle scelte tecniche.Mai un allenatore veramente all’altezza,non è mai riuscita a sfruttare il suo enorme potenziale.Giocava a rete come poche,poi pian piano il suo gioco ha subito un involuzione.Il tenni si è trasformato in chi tira più forte e lei si è adeguata.Avesse continuato sulla strada intrapresa nel 2002 sarebbe stata una giocatrice senza eguali ma ha preferito accontentarsi e vivere non solo di tennis.Probabilmente abbiamo visto in questi anni una fuoriclasse che poteva essere ancora più devastante ma che nessuno ha mai saputo veramente indirizzare.

41
Stefan Navratil (Guest) 04-06-2016 19:33

Spero che adesso quel simpaticone di Mouratoglou la smetta di dire sempre che tutto dipende solo da Serena, mancando di rispetto alle sue avversarie. A volte le avversarie giocano meglio di una Serena trentacinquenne

40
Stefan Navratil (Guest) 04-06-2016 19:30

@ chrolli (#1615274)

Certo che allora Serena era la metà dei adesso anche se non mi sembra molto più mobile.Secondo me Mouratoglou le ha fatto puntare tutto sul servizio (già ottimo ma diventato arma letale)e migliorato un poco la fase difensiva prima quasi inesistente e questo è bastato per farla dominare in un circuito privo di alternative di valore, veramente povero, tranne che per qualche lampo di Azarenka, Kvitova e poco altro.

39
arry (Guest) 04-06-2016 19:26

Finalmente una che è riuscita a bastonarla!!!
Grande Garbine….. ma io lo avevo detto che quest’anno vincevi uno Slam e non è finita.
Speravo in Halep ma con quel coach…… non mi convince non è migliorata un gran chè!

38
abracadabra (Guest) 04-06-2016 19:19

@ Ale73 (#1615208)

Trovo eccessivo dire che è naturalizzata spagnola. La madre è sì venezuelana, ma il padre è spagnolo.
Il luogo di nascita poi conta molto relativamente.

37
Nadaliano 04-06-2016 19:17

Scritto da chrolli
Onestamente ho trovato che la finale sia stata abbastanza piacevole,niente di indimenticabile.Brava la Muguruza,credo possa fare bene anche su altre superfici.Non la vedo però come futura leader del tour.Penso che assisteremo a diversi cambi al vertice.
Serena oggi ha perso.Vorrei spendere due parole per lei.Penso che gli ultimi anni per lei siano stati duri,l’anno scorso pur dominando non ha mai giocato da vera Williams.In questo lasso di tempo le è stato sufficiente giocare a livelli medio-alti per dominare per via di carenza di avversarie.Credo che molti si siano dimenticati della vera Serena.Per fare un paragone mi ricordo la semi del 2003.Serena perse dalla Henin ma il suo livello di gioco era di molto superiore a quello degli ultimi 5 anni.
http://youtu.be/oLp8gJJ5W30
Se Serena giocasse ancora così,altro che 22 slam!Onore a una grande fuoriclasse che è comunque da molto,l’ombra di se stessa

Il problema è che rispetto a quel video ha preso 15kg, non se’ move più…

36
Stefan Navratil (Guest) 04-06-2016 19:15

@ antonio (#1615291)

Purtroppo concordo :cry:

35
pablox 04-06-2016 19:02

Penso che ci siano delle differenze fra le sconfitte degli US OPen e di Melbourne e questa. In quei 2 tornei la Williams giocò bene tutto i ltorneo, e perse da 2 giocatrici che giocarono probabilmente il miglior match della loro carriera o almeno uno dei migliori. Qui la Williams ha fatto fatica, è arrivata in finale quasi di default, battendo a fatica e anche con poco merito giocatrici che avrebbe dovuto battere facilmente (la Bertens era anceh infortunata, per dire…) insomma è stata una lenta via crucis fino alla mattanza finale. Ed è vero che la Muguruza ha giocato un’ottima partita ma non una perfetta partita. All’inizio era nervosa e non riusciva a rispondere, poi si è fatta raggiungere da 4-2, nel secondo ha perso un servizio con 3 DF quadno avrebbe potuto volare via e chiudere facilmente il set ed il match . Brava giocare bene i punti importanti nei momenti decisivi e ad applicare la tattica studiata dall’allenatore, perché è evidente che tutti quei dritti lungolinea erano studiati a tavolino…
Credo che per Serena sarà dura anche nei prossimi slam, percHè un po’ di giocatrici (Bencic Azarenka) rientreranno o saranno più in forma (kvitova). La Muguruza ha il futuro davanti, non iniziamo a dire che non può diventare numero uno. 2 anni fa si diceva che non era da top ten, poi che non era da slam, adesso che non è da numero uno…
Diciamo che lei c’è, poi bisogna vedere chi si aggiungerà…

34
cercasifuturiroger (Guest) 04-06-2016 19:01

Scritto da cercasifuturiroger
Muguruza in grande spolvero. Sempre centrata, ha spinto tanto, ha dimostrato di essere la più forte.Dopo Wimbledon 2015 vediamo finalmente vincere una campionessa autentica dopo il successo di ottime giocatrici come Pennetta e Kerber. Con Muguruza finalmente il livello delle vincitrici slam si è decisamente alzato. Era ora.

33
antonio (Guest) 04-06-2016 18:54

Scritto da pinkfloyd

Scritto da antonio

Scritto da LuchinoVisconti
Non ho mai sopportato il gioco di Serena, tutto di forza bruta e poca tecnica, una evidente anomalia per il tennis femminile.
Al contrario di quanto avviene a volte in campo, devo però dire che nella poche sconfitte in cui l’ho vista ha dimostrato sempre sportività verso la sua avversaria, e anche oggi lo ha fatto. Complimenti quindi a lei, altre che naturalmente alla Muguruza, che gioca un bel tennis (a parte le volee che deve migliorare), e prossima n.1 con Vika infortunata.
Tennisticamente parlando è da tempo che, con la sconfitta di Serena agli US Open per mano della Vinci, si sta per fortuna chiudendo una epoca infausta per il tennis femminile, e il dopo Serena si preannuncia molto più vario, divertente e senza anomalie.

Non concordo. Il tennis della Muguruza non mi sembra molto più vario. E lo stesso discorso vale per molte giocatrici. L’anomalia, ora, è il tennis della Vinci, della Schiavone, della Siegemund… dove la tecnica e “il gioco” prevalgono sulla potenza.

Vinci e Schiavone fanno parte già di un’altra generazione.
Siegemund è una buona giocatrice e niente più, non è certo la Henin o la Mauresmo (per non andare troppo indietro) che erano campionesse.
Il fatto di saper variare non basta a fare grande una giocatrice.
Poi certo oggi la potenza è predominante, ma è un fatto contingente a cui già dovremmo essere abituati, in attesa di una fuoriclasse tipo Henin che risvegli la nostra nostalgia (e che non arriverà mai)…

Ma infatti non parlavo di campionesse (anche se almeno la Schiavone, per me, lo è), ma rispondevo a Luchino, secondo il quale il tennis di potenza di Serena sarebbe un anomalia. Secondo me, purtroppo, è ormai uno standard, nel tennis femminile ancor più che in quello maschile.

32
lallo (Guest) 04-06-2016 18:52

Scritto da chrolli
Onestamente ho trovato che la finale sia stata abbastanza piacevole,niente di indimenticabile.Brava la Muguruza,credo possa fare bene anche su altre superfici.Non la vedo però come futura leader del tour.Penso che assisteremo a diversi cambi al vertice.
Serena oggi ha perso.Vorrei spendere due parole per lei.Penso che gli ultimi anni per lei siano stati duri,l’anno scorso pur dominando non ha mai giocato da vera Williams.In questo lasso di tempo le è stato sufficiente giocare a livelli medio-alti per dominare per via di carenza di avversarie.Credo che molti si siano dimenticati della vera Serena.Per fare un paragone mi ricordo la semi del 2003.Serena perse dalla Henin ma il suo livello di gioco era di molto superiore a quello degli ultimi 5 anni.
http://youtu.be/oLp8gJJ5W30
Se Serena giocasse ancora così,altro che 22 slam!Onore a una grande fuoriclasse che è comunque da molto,l’ombra di se stessa

altri tempi in tutti i sensi, ma proprio altri tempi… (per chi vuol intendere…)

31
cercasifuturiroger (Guest) 04-06-2016 18:47

Muguruza in grande spolvero. Sempre centrata, ha spinto tanto, ha dimostrato di essere la più forte.Dopo Wimbledon 2015 vediamo finalmente vincere una campionessa autentica dopo il successo di ottime giocatrici come Pennetta e Kerber. Con Muguruza finalmente il livello delle vincitrici slam si è decisamente alzato. Era ora.

30
chrolli 04-06-2016 18:40

Onestamente ho trovato che la finale sia stata abbastanza piacevole,niente di indimenticabile.Brava la Muguruza,credo possa fare bene anche su altre superfici.Non la vedo però come futura leader del tour.Penso che assisteremo a diversi cambi al vertice.

Serena oggi ha perso.Vorrei spendere due parole per lei.Penso che gli ultimi anni per lei siano stati duri,l’anno scorso pur dominando non ha mai giocato da vera Williams.In questo lasso di tempo le è stato sufficiente giocare a livelli medio-alti per dominare per via di carenza di avversarie.Credo che molti si siano dimenticati della vera Serena.Per fare un paragone mi ricordo la semi del 2003.Serena perse dalla Henin ma il suo livello di gioco era di molto superiore a quello degli ultimi 5 anni.

http://youtu.be/oLp8gJJ5W30

Se Serena giocasse ancora così,altro che 22 slam!Onore a una grande fuoriclasse che è comunque da molto,l’ombra di se stessa

29
alexalex 04-06-2016 18:34

Brava mugu!!

28
pinkfloyd 04-06-2016 18:19

Scritto da antonio

Scritto da LuchinoVisconti
Non ho mai sopportato il gioco di Serena, tutto di forza bruta e poca tecnica, una evidente anomalia per il tennis femminile.
Al contrario di quanto avviene a volte in campo, devo però dire che nella poche sconfitte in cui l’ho vista ha dimostrato sempre sportività verso la sua avversaria, e anche oggi lo ha fatto. Complimenti quindi a lei, altre che naturalmente alla Muguruza, che gioca un bel tennis (a parte le volee che deve migliorare), e prossima n.1 con Vika infortunata.
Tennisticamente parlando è da tempo che, con la sconfitta di Serena agli US Open per mano della Vinci, si sta per fortuna chiudendo una epoca infausta per il tennis femminile, e il dopo Serena si preannuncia molto più vario, divertente e senza anomalie.

Non concordo. Il tennis della Muguruza non mi sembra molto più vario. E lo stesso discorso vale per molte giocatrici. L’anomalia, ora, è il tennis della Vinci, della Schiavone, della Siegemund… dove la tecnica e “il gioco” prevalgono sulla potenza.

Vinci e Schiavone fanno parte già di un’altra generazione.
Siegemund è una buona giocatrice e niente più, non è certo la Henin o la Mauresmo (per non andare troppo indietro) che erano campionesse.
Il fatto di saper variare non basta a fare grande una giocatrice.
Poi certo oggi la potenza è predominante, ma è un fatto contingente a cui già dovremmo essere abituati, in attesa di una fuoriclasse tipo Henin che risvegli la nostra nostalgia (e che non arriverà mai)…

27
Luca96 04-06-2016 17:59

Garbine sul rosso gioca molto bene,ma non la vedevo ancora pronta per battere Serena..complimenti a lei per il titolo meritato e auguri per una carriera ricca di successi. Per Serena la vincita del 22esimo Slam sta diventando una maledizione,ma sono sicuro che ce la farà entro quest’anno,credo però che se non riuscisse a vincere nemmeno un Slam a fine anno si ritira.

26
Giuli (Guest) 04-06-2016 17:53

@ _Carlo (#1615185)

SOB :cry:

25
Giuli (Guest) 04-06-2016 17:51

@ antonio (#1615214)

Concordo

24
anto13082001 (Guest) 04-06-2016 17:45

@ mpernfors (#1615178)

Mi ha detto che ha un cerotto per la circolazione…

23
antonio (Guest) 04-06-2016 17:44

Scritto da LuchinoVisconti
Non ho mai sopportato il gioco di Serena, tutto di forza bruta e poca tecnica, una evidente anomalia per il tennis femminile.
Al contrario di quanto avviene a volte in campo, devo però dire che nella poche sconfitte in cui l’ho vista ha dimostrato sempre sportività verso la sua avversaria, e anche oggi lo ha fatto. Complimenti quindi a lei, altre che naturalmente alla Muguruza, che gioca un bel tennis (a parte le volee che deve migliorare), e prossima n.1 con Vika infortunata.
Tennisticamente parlando è da tempo che, con la sconfitta di Serena agli US Open per mano della Vinci, si sta per fortuna chiudendo una epoca infausta per il tennis femminile, e il dopo Serena si preannuncia molto più vario, divertente e senza anomalie.

Non concordo. Il tennis della Muguruza non mi sembra molto più vario. E lo stesso discorso vale per molte giocatrici. L’anomalia, ora, è il tennis della Vinci, della Schiavone, della Siegemund… dove la tecnica e “il gioco” prevalgono sulla potenza.

22
Ale73 (Guest) 04-06-2016 17:41

Con Nadal che si avvia molto probabilmente a concludere la sua carriera senza più vittorie slam, il tennis maschile spagnolo rientra nei ranghi e potrà ottenere solo piazzamenti, benchè ottimi, nei prossimi anni nelle prove slam. Al contrario il tennis femminile spagnolo con questa naturalizzata ha trovato un’atleta in grado di primeggiare a lungo nelle prove slam: un armadio dal servizio prepotente e dal gioco piattissimo, che davvero non ha niente a che vedere con la tradizione tennistica spagnola con i suoi colpi così lavorati.

21
pastaldente 04-06-2016 17:40

VINCI ha aperto una strada!!! :lol:

20
Cristian (Guest) 04-06-2016 17:39

Finalmente Garbineeee! tra i miei tennisti preferiti insieme a Giorgi e Nishikori! Grande grande grande!!!

19
Stefan Navratil (Guest) 04-06-2016 17:38

@ LuchinoVisconti (#1615161)

D’accordo su tutto tranne che su Serena moltissima forza bruta ma anche ottima tecnica se non si parla di finezze come palle corte e volè stoppate, ma quelle oggigiorno chi le sa giocare con naturalezza….speriamo nella prossima era…

18
Stefan Navratil (Guest) 04-06-2016 17:35

@ Evolution (#1615156)

Credoci siano un po’ di candidate per questa posizione se tornano/ restano in salute. Secondo meci sarà una certa alternanza di facce nuove

17
ale85 (Guest) 04-06-2016 17:34

Brava Garbine… Spero che questa vittoria possa rappresentare una svolta nel tennis femminile. Spero che la Muguruza non si senta appagata da questo slam e punti sempre più in alto… Onore però a Serena, alla fine in finale ci arriva sempre lei. Le altre giocatrici dovrebbero darsi una svegliata, hanno tutte le armi per farlo.

16
Haas78 (Guest) 04-06-2016 17:33

Brava e bella Garbina :wink:

15
_Carlo (Guest) 04-06-2016 17:26

Scritto da LuchinoVisconti
Non ho mai sopportato il gioco di Serena, tutto di forza bruta e poca tecnica, una evidente anomalia per il tennis femminile.
Al contrario di quanto avviene a volte in campo, devo però dire che nella poche sconfitte in cui l’ho vista ha dimostrato sempre sportività verso la sua avversaria, e anche oggi lo ha fatto. Complimenti quindi a lei, altre che naturalmente alla Muguruza, che gioca un bel tennis (a parte le volee che deve migliorare), e prossima n.1 con Vika infortunata.
Tennisticamente parlando è da tempo che, con la sconfitta di Serena agli US Open per mano della Vinci, si sta per fortuna chiudendo una epoca infausta per il tennis femminile, e il dopo Serena si preannuncia molto più vario, divertente e senza anomalie.

Il commento più bello degli ultimi mesi, condivido al 100%, bravissimo !! :cool:

14
Ken_Rosewall 04-06-2016 17:24

Scritto da el mudo
Serena è palesemente scoppiata…non è piu la cannibale degli anni scorsi..gli anni passano e su di lei si sentono tutti…non vincerà più grandi slam

…e moriremo tutti!

13
Alby73 (Guest) 04-06-2016 17:24

Una ventata di aria nuova!

12
superpeppe (Guest) 04-06-2016 17:23

Scritto da el mudo
Serena è palesemente scoppiata…non è piu la cannibale degli anni scorsi..gli anni passano e su di lei si sentono tutti…non vincerà più grandi slam

Per me rimane la favorita per Wimbledon

11
mpernfors 04-06-2016 17:22

Ma Sumyk cosa ha sul naso?

10
Prince Conrad (Guest) 04-06-2016 17:22

Fantastica Muguruza!
Vittoria meritata al 100%.
Williams sottotono.

9
io (Guest) 04-06-2016 17:18

Scritto da el mudo
Serena è palesemente scoppiata…non è piu la cannibale degli anni scorsi..gli anni passano e su di lei si sentono tutti…non vincerà più grandi slam

Booom!

8
LuchinoVisconti (Guest) 04-06-2016 17:15

Non ho mai sopportato il gioco di Serena, tutto di forza bruta e poca tecnica, una evidente anomalia per il tennis femminile.
Al contrario di quanto avviene a volte in campo, devo però dire che nella poche sconfitte in cui l’ho vista ha dimostrato sempre sportività verso la sua avversaria, e anche oggi lo ha fatto. Complimenti quindi a lei, altre che naturalmente alla Muguruza, che gioca un bel tennis (a parte le volee che deve migliorare), e prossima n.1 con Vika infortunata.
Tennisticamente parlando è da tempo che, con la sconfitta di Serena agli US Open per mano della Vinci, si sta per fortuna chiudendo una epoca infausta per il tennis femminile, e il dopo Serena si preannuncia molto più vario, divertente e senza anomalie.

7
Paolo (Guest) 04-06-2016 17:15

Grande Garbine che soddisfazione

6
Elio 04-06-2016 17:15

Vittoria meritatissima ! Puo’ anche vincere Wimbledon. :idea: Peccato non sia rimasta Venezueliana. :lol:

5
Evolution 04-06-2016 17:14

Scritto da Lore
abbiamo di fronte la prossima n°1 del mondo!

Totalmente daccordo!

4
el mudo (Guest) 04-06-2016 17:12

Serena è palesemente scoppiata…non è piu la cannibale degli anni scorsi..gli anni passano e su di lei si sentono tutti…non vincerà più grandi slam

3
Lore (Guest) 04-06-2016 17:11

abbiamo di fronte la prossima n°1 del mondo!

2
Gabriele da Firenze 04-06-2016 17:11

Ed ora è la n. 2 del mondo…

1

Lascia un commento