Italiani nei Future Copertina, Future

Italiani nel circuito Future: Risultati 27 Aprile 2016. I risultati di oggi

27/04/2016 16:48 37 commenti
Nella foto Alessandro Bega - Foto Francesco Panunzio
Nella foto Alessandro Bega - Foto Francesco Panunzio

Questo il live dettagliato delle partite dei giocatori italiani impegnati nei tornei del circuito Future.

ITA Italy F8 – $10,000 – Terra – 2° Turno
Francisco Bahamonde ITA [3] vs. Pietro Licciardi ITA # incontro dalle ore

ITF Italy F8
F. Bahamonde
6
6
P. Licciardi
3
2
Vincitore: F. Bahamonde

Riccardo Sinicropi ITA vs. Gianluca Mager ITA [2] # incontro dalle ore

ITF Italy F8
R. Sinicropi
3
6
3
G. Mager
6
4
6
Vincitore: G. Mager

Simone Roncalli ITA vs. Nicola Ghedin ITA # incontro dalle ore

ITF Italy F8
S. Roncalli
6
6
3
N. Ghedin
4
7
6
Vincitore: N. Ghedin

Franco Agamenone ARG [8] vs. Gianluca Di Nicola ITA # incontro dalle ore

ITF Italy F8
F. Agamenone [8]
2
6
6
G. Di Nicola
6
2
3
Vincitore: F. Agamenone




TUR Turkey F17 – $10,000 – Hard – 1° Turno
Maciej Smola POL vs. Matteo Marfia ITA ore 10:00

ITF Turkey F17
M. Smola
6
6
M. Marfia
3
2
Vincitore: M. Smola

Alessandro Bega ITA [1] vs. Johan Nikles SUI 2 incontro dalle ore 10:00

ITF Turkey F17
A. Bega
6
6
J. Nikles
1
3
Vincitore: A. Bega




FRA France F9 – $25,000 – Terra – 2° Turno
Nessun azzurro in campo oggi.




TUN Tunisia F16 – $10,000 – Terra – 1° Turno
Timon Reichelt GER vs. Pietro Rondoni ITA 2 incontro dalle ore 11:00

ITF Tunisia F16
T. Reichelt
2
1
P. Rondoni
6
6
Vincitore: P. Rondoni

Pierdanio Lo priore ITA vs. Omar Salman BEL 2 incontro dalle ore 11:00

ITF Tunisia F16
P. Lo Priore
2
2
O. Salman
6
6
Vincitore: O. Salman

Karim Hossam EGY vs. Alessandro Luisi ITA 2 incontro dalle ore 11:00

ITF Tunisia F16
K. Hossam
6
4
6
A. Luisi
2
6
4
Vincitore: K. Hossam


TAG: ,

37 commenti. Lasciane uno!

rexy00 (Guest) 28-04-2016 14:02

dai ragazzi Bahamonde è diventato italiano perchè la fit gli ha promesso qualcosa, se no restava tranquillamente argentino
Caruana deve avere un genitore italiano ed è nato in Italia
non facciamo confusione

37
Ken_Rosewall 27-04-2016 22:43
36
Ken_Rosewall 27-04-2016 22:40

@ Buon Rob (#1584623)

Sì hai ragione ma mi permetto di spiegare il perché di questa poca affezione di alcuni per il giovane Francisco: in un’intervista affermó che aveva accettato il passaporto italiano per opportunità, per sfruttare i vantaggi offerti dalla FIT.e che lui non si sentiva affatto italiano (non vorrei dire una stupidaggine, mi pare avesse detto che avrebbe giocato la Davis per l’Argentina). Da lì credo sia scaturita l’antipatia per il giovanotto…

35
Solitamente (Guest) 27-04-2016 22:15

Scritto da Buon Rob
La questione delle nazionalità è sempre molto curiosa.
Bahamonde è vissuto e cresciuto in Argentina e allora lo consideriamo argentino e non italiano.
Caruana, però, che è cresciuto e vissuto negli USA, lo consideriamo italiano.
Rectius, la ITF per regolamento non può considerarlo americano ma deve considerarlo italiano.
Vieri era vissuto e cresciuto fino ai 16 anni in Australia, per sua stessa ammissione fino ai 20-25 anni pensava in inglese, però di nuovo lo consideriamo italiano. Ma il fratello giocava nella nazionale australiana.
Bedene vive in Inghilterr e si sente giustamente inglese e non più sloveno.
Però ci sono molti giocatori che vivono in una nazione diversa da quella di nascita e si sentono sempre della nazione in cui sono nati.
Che sia una questione dibattuta lo si vede anche dalle leggi: ius sanguinis, ius soli, esistono ocmunque punti di vista diversi.
Ad esempio è molto probabile che i genitori di Bahamonde siano considerati “italiani all’estero” e quindi possano votare per il Parlamento.
Magari un senegalese/ecuadoriano/finlandese che vive in Italia da 8 anni e ormai si sente italiano invece non può votare.
Tutta questa lunga (ma doverosa) premessa è stata necessaria perchè io trovo sempre bizzarro che qualcuno dietro a una tastiera possa decidere a prescindere se uno è italiano o non lo è. Pare di essere tornati indietro di 50 anni, quando avere più di una nazionalità era un evento raro.
Io al liceo avevo 4 compagni di classe maschi come me: tutti e 4 hanno sposato e avuto figli da straniere: tre vivono all’estero (di cui due in un Paese diverso sia dal proprio sia da quello della moglie). Io avrei fatica a stabilire i loro figli quale delle tre nazionalità abbiano.
Non so come facciate voi, invece, ad avere tutte queste certezze al riguardo, ogni volta. E parlo in senso generale, non di Bahamonde in particolare, che neanche conosco.

34
Elio 27-04-2016 21:08

@ Buon Rob (#1584623)

Caruana è nato a Roma,di padre italiano che poi si è trasferito in America per studiare.
Non fare confusione. Poi queste storie di chi è oriundo, chi no, chi si sente italiano o meno, chi è nato in Italia, ma vivendo fuori, forse non deve essere considerato come tale, ecc…hanno stufato non poco.
🙄

33
ivan802 (Guest) 27-04-2016 19:22

Bahamonde Ciurletti Samsonova Eremin io li tifo tutti in quanto italiani.
Ho tifato nel periodo in cui giocavano per noi anche la Oprandi Tieleman Vassallo Arguello Schneider
e la Caverzasio.

32
Il Ghiro (Guest) 27-04-2016 19:12

Scritto da Buon Rob
@ Il Ghiro (#1584656)
Però immagino che per Vieri lo hai fatto.
Ed era nato e cresciuto in Australia da madre francese.
Un giorno però ti hanno detto che Vieri era italiano e tu “ci sei stato”.
Se poi ti poni il problema “dove hanno imparato”, la c.d. “teoria-Clerici”, allora la Sharapova è americana, e Grygelis e Golubev sono italiani.
Addirittura qualche giorno fa un utente “disconosceva” Eremin e la Samsonova, che credo che nei paesi di origine ci saranno stati al massimo in vacanza e che probabilmente sono italiani anche più di me e te.
Continuo a pensare, anche visti i sopracitati esempi, che la questione sia troppo complessa.
ps: su Korda trovi un altro fan, lo adoravo letteralmente.

Vieri ha sempre parlato del suo momento formativo riferendosi all’adolescenza (è arrivato in Italia a 14/15 anni) e alla primavera del Torino, ed è stato un lento progredire sino alla serie a a 22/23 anni.
Non ha avuto una carriera alla Pato, ovvero arrivo in Italia a 18 anni, titolare appena è stato tecnicamente possibile(mi pare abbia aspettato qualche mese per cavilli burocratici), per cui era tutto prodotto estero.
Poi ogni caso è un unicum.
Radames qualche giorno fa diceva proprio che la Sharapova di siberiano ha pochino.

P.s.: se non deliravi anche per Mc Enroe e Arazino…non ti voglio neanche conoscere!!!….. :mrgreen:

31
pibla (Guest) 27-04-2016 19:11

Prendete pure tutte le teorie che volete, ma Bahamonde è argentino ed anche lui, giustamente, tale si sente, detto questo, non c’è niente di male a tifarlo, io tifo Federer, figuriamoci…basta che non mi si racconti che lo si tifa in quanto italiano, perché questo mi fa un po’ ridere, tutto qui.

30
I love tennis (Guest) 27-04-2016 19:05

Grande Ghedin,andiamo in fondo al torneo! Bravi anche Bahamonde,Mager,Rondoni e Bega.

29
Luka (Guest) 27-04-2016 19:01

@ Il Ghiro (#1584656)

C’è gente che in italia si esalta per la nazionale più perdente della storia dello sport l’Italia di rugby, composta per lo piu da gente naturalizzata e qua noi dovremmo invece schifare Bahamonde?

28
Ema80 (Guest) 27-04-2016 18:25

Ghiro, allora seguo il tuo ragionamento, quindi possiamo legittimamente affermare che l’italiano arrivato piu’ in alto in classifica nella storia sia ivan ljubicic al numero 3. Possiamo altresi’ dire che seguendo il paese dove hanno sviluppato la loro tecnica tennistica potremmo esultare per gli eccellenti risultati di una ragazzina che ha imparato a giocare in italia tale monica seles. Corretto?

27
Buon Rob (Guest) 27-04-2016 17:42

@ Il Ghiro (#1584656)

Però immagino che per Vieri lo hai fatto.
Ed era nato e cresciuto in Australia da madre francese.
Un giorno però ti hanno detto che Vieri era italiano e tu “ci sei stato”.
Se poi ti poni il problema “dove hanno imparato”, la c.d. “teoria-Clerici”, allora la Sharapova è americana, e Grygelis e Golubev sono italiani.
Addirittura qualche giorno fa un utente “disconosceva” Eremin e la Samsonova, che credo che nei paesi di origine ci saranno stati al massimo in vacanza e che probabilmente sono italiani anche più di me e te.
Continuo a pensare, anche visti i sopracitati esempi, che la questione sia troppo complessa.

ps: su Korda trovi un altro fan, lo adoravo letteralmente.

26
quellochevedetutto (Guest) 27-04-2016 17:28

Scritto da Buon Rob
La questione delle nazionalità è sempre molto curiosa.
Bahamonde è vissuto e cresciuto in Argentina e allora lo consideriamo argentino e non italiano.
Caruana, però, che è cresciuto e vissuto negli USA, lo consideriamo italiano.
Rectius, la ITF per regolamento non può considerarlo americano ma deve considerarlo italiano.
Vieri era vissuto e cresciuto fino ai 16 anni in Australia, per sua stessa ammissione fino ai 20-25 anni pensava in inglese, però di nuovo lo consideriamo italiano. Ma il fratello giocava nella nazionale australiana.
Bedene vive in Inghilterr e si sente giustamente inglese e non più sloveno.
Però ci sono molti giocatori che vivono in una nazione diversa da quella di nascita e si sentono sempre della nazione in cui sono nati.
Che sia una questione dibattuta lo si vede anche dalle leggi: ius sanguinis, ius soli, esistono ocmunque punti di vista diversi.
Ad esempio è molto probabile che i genitori di Bahamonde siano considerati “italiani all’estero” e quindi possano votare per il Parlamento.
Magari un senegalese/ecuadoriano/finlandese che vive in Italia da 8 anni e ormai si sente italiano invece non può votare.
Tutta questa lunga (ma doverosa) premessa è stata necessaria perchè io trovo sempre bizzarro che qualcuno dietro a una tastiera possa decidere a prescindere se uno è italiano o non lo è. Pare di essere tornati indietro di 50 anni, quando avere più di una nazionalità era un evento raro.
Io al liceo avevo 4 compagni di classe maschi come me: tutti e 4 hanno sposato e avuto figli da straniere: tre vivono all’estero (di cui due in un Paese diverso sia dal proprio sia da quello della moglie). Io avrei fatica a stabilire i loro figli quale delle tre nazionalità abbiano.
Non so come facciate voi, invece, ad avere tutte queste certezze al riguardo, ogni volta. E parlo in senso generale, non di Bahamonde in particolare, che neanche conosco.

92 minuti di applausi

25
Il Ghiro (Guest) 27-04-2016 17:00

Scritto da Buon Rob
La questione delle nazionalità è sempre molto curiosa.
Bahamonde è vissuto e cresciuto in Argentina e allora lo consideriamo argentino e non italiano.
Caruana, però, che è cresciuto e vissuto negli USA, lo consideriamo italiano.
Rectius, la ITF per regolamento non può considerarlo americano ma deve considerarlo italiano.
Vieri era vissuto e cresciuto fino ai 16 anni in Australia, per sua stessa ammissione fino ai 20-25 anni pensava in inglese, però di nuovo lo consideriamo italiano. Ma il fratello giocava nella nazionale australiana.
Bedene vive in Inghilterr e si sente giustamente inglese e non più sloveno.
Però ci sono molti giocatori che vivono in una nazione diversa da quella di nascita e si sentono sempre della nazione in cui sono nati.
Che sia una questione dibattuta lo si vede anche dalle leggi: ius sanguinis, ius soli, esistono ocmunque punti di vista diversi.
Ad esempio è molto probabile che i genitori di Bahamonde siano considerati “italiani all’estero” e quindi possano votare per il Parlamento.
Magari un senegalese/ecuadoriano/finlandese che vive in Italia da 8 anni e ormai si sente italiano invece non può votare.
Tutta questa lunga (ma doverosa) premessa è stata necessaria perchè io trovo sempre bizzarro che qualcuno dietro a una tastiera possa decidere a prescindere se uno è italiano o non lo è. Pare di essere tornati indietro di 50 anni, quando avere più di una nazionalità era un evento raro.
Io al liceo avevo 4 compagni di classe maschi come me: tutti e 4 hanno sposato e avuto figli da straniere: tre vivono all’estero (di cui due in un Paese diverso sia dal proprio sia da quello della moglie). Io avrei fatica a stabilire i loro figli quale delle tre nazionalità abbiano.
Non so come facciate voi, invece, ad avere tutte queste certezze al riguardo, ogni volta. E parlo in senso generale, non di Bahamonde in particolare, che neanche conosco.

Credo che tu stia sbagliando piano.
Quando nei commenti si parla di nazionalità, non lo si fa in senso giuridico, quanto di quella che gli si riconosce, diciamo della nazionalita “sentita”.
Nessuno disconosce che Amauri sia italiano a tutti gli effetti, ma la domanda è se tu lo percepisci come calciatore della scuola italiana, o meno.
Per esempio, Amauri è nato in Brasile, ha imparato a giocare in brasile, pensando in brasiliano, con strutture brasiliane, avversari e compagni brasiliani e allenatori brasiliani, poi è arrivato in Italia e(credo) si è sposato con una ragazza di qui.
Ballotelli è nato in Italia, ha imparato qua, ma a 18 anni avrebbe potuto optare per la cittadinanza ghanese.
A prescindere dalla legge,anche se lo avesse fatto, io avrei sentito molto più Balotelli come un prodotto del calcio italiano che non Amauri.
Se fosse possibile farlo, e naturalizzassero Ibrahimovic, Lewandowski, Pijanic e altri che hanno nazionali scarse alle spalle, non sentirei una loro vittoria come italiana, fermo restando i diritti di quele persone a definirsi cittadini italiani.
Un giorno mi hanno detto:ehi, Bahamonde e Ciurletti sono italiani da oggi, tifali!
Da oggi Galovic è croato, smetti pure di simpatizzare per lui!
Stiamo timbrando le carte di Semper-Montana e Copil(invento a scanso di equivoci), fai un mezzo sorriso se oggi vincono.
Almeno per me non funziona così, poi sono italiani, chi lo discute.
Io resto della teoria Clerici, per quello che ci interessa (nazionalità tennistica), conta dove hanno imparato e non il luogo di residenza/cittadinanza adulta.
Per quel che riguarda la cittadinanza legale, è un problema che in questa sede non mi pongo.
Per fortuna l’italianità nel tennis non è per me, come per tanti il primo parametro, per cui io deliravo per Mc Enroe,Arazi e korda, che non sono tutti di Frascati….

24
pibla (Guest) 27-04-2016 16:57

Scritto da ivan802
@ pibla (#1584576)
Pensa che gli Stati Uniti hanno per anni dominato il tennis con un greco un iraniano e una slava!

Non scherziamo, Sampras ed Agassi sono nati, cresciuti e sempre vissuti negli States, con Bahamonde non c’entrano nulla.

23
Buon Rob (Guest) 27-04-2016 16:09

La questione delle nazionalità è sempre molto curiosa.
Bahamonde è vissuto e cresciuto in Argentina e allora lo consideriamo argentino e non italiano.
Caruana, però, che è cresciuto e vissuto negli USA, lo consideriamo italiano.
Rectius, la ITF per regolamento non può considerarlo americano ma deve considerarlo italiano.
Vieri era vissuto e cresciuto fino ai 16 anni in Australia, per sua stessa ammissione fino ai 20-25 anni pensava in inglese, però di nuovo lo consideriamo italiano. Ma il fratello giocava nella nazionale australiana.
Bedene vive in Inghilterr e si sente giustamente inglese e non più sloveno.
Però ci sono molti giocatori che vivono in una nazione diversa da quella di nascita e si sentono sempre della nazione in cui sono nati.
Che sia una questione dibattuta lo si vede anche dalle leggi: ius sanguinis, ius soli, esistono ocmunque punti di vista diversi.
Ad esempio è molto probabile che i genitori di Bahamonde siano considerati “italiani all’estero” e quindi possano votare per il Parlamento.
Magari un senegalese/ecuadoriano/finlandese che vive in Italia da 8 anni e ormai si sente italiano invece non può votare.
Tutta questa lunga (ma doverosa) premessa è stata necessaria perchè io trovo sempre bizzarro che qualcuno dietro a una tastiera possa decidere a prescindere se uno è italiano o non lo è. Pare di essere tornati indietro di 50 anni, quando avere più di una nazionalità era un evento raro.
Io al liceo avevo 4 compagni di classe maschi come me: tutti e 4 hanno sposato e avuto figli da straniere: tre vivono all’estero (di cui due in un Paese diverso sia dal proprio sia da quello della moglie). Io avrei fatica a stabilire i loro figli quale delle tre nazionalità abbiano.
Non so come facciate voi, invece, ad avere tutte queste certezze al riguardo, ogni volta. E parlo in senso generale, non di Bahamonde in particolare, che neanche conosco.

22
ivan802 (Guest) 27-04-2016 15:30

@ pibla (#1584576)

Pensa che gli Stati Uniti hanno per anni dominato il tennis con un greco un iraniano e una slava!

21
Marcus91 27-04-2016 15:21

Scritto da pibla
Quindi Bahamonde, nato cresciuto e finora vissuto in Argentina, ha anche un nonno italiano, bene, quindi è, a dir tanto, 1/4 italiano e 3/4 argentino; lo posso anche guardare con un minimo di simpatia, ma per me è di base argentino e se incontra italiani io tifo per loro, poi, de gustibus

Concordo!!! Poi quello che Bahamonde ha detto rimane, anche se ha un nonno italiano

20
pibla (Guest) 27-04-2016 15:15

Quindi Bahamonde, nato cresciuto e finora vissuto in Argentina, ha anche un nonno italiano, bene, quindi è, a dir tanto, 1/4 italiano e 3/4 argentino; lo posso anche guardare con un minimo di simpatia, ma per me è di base argentino e se incontra italiani io tifo per loro, poi, de gustibus

19
rexy00 (Guest) 27-04-2016 14:45

Scritto da Cocciasecca
Dai De Nicola! Agamenone non è Achille, lo puoi battere.

no va be hai vinto tutto hahahaha in qualunque modo andrà a finire

18
Cocciasecca (Guest) 27-04-2016 14:30

Dai De Nicola! Agamenone non è Achille, lo puoi battere.

17
RickyAtp (Guest) 27-04-2016 14:03

C’è una intervista in cui bahamonde dice che ha il nonno italiano e si sente italiano

16
Elio 27-04-2016 14:03

Intanto Di Nicola sembra in grande spolvero. Vinto il primo set. Vai ! 😉

15
Elio 27-04-2016 14:00

Buona vittoria per Mager. 2 partite non scontate, portate a casa. La prossima vs un tedesco. penso Altmaier che ha eliminato il nostro Claudio Fortuna tsd 5. Vai Gianluca 😎

14
gido 27-04-2016 13:13

Torna in campo anche Pierdanio: nome davvero particolare e simpatico, anche se pare di un’altra epoca!
Forza PLP

13
ivan802 (Guest) 27-04-2016 12:56

Perche un po la conosco la sua situazione,i piccoli problemi che non gli hanno permesso di giocare con continuità in questo inizio di stagione…e le potenzialita’ del ragazzo ancora inespresse..

12
Marcus91 27-04-2016 12:54

Scritto da ivan802

Scritto da Marcus91

Scritto da ivan802
El Panchito infortuni permettendo a fine anno ce lo ritroveremo nei 150..per me e’ il più completo tra i nostri giovani.

Tra i nostri giovani “italiani”, ma ragazzi perché Bahamonde lo dovete considerare italiano, lui è argentino e ci si sente e quindi è da considerarsi argentina ldilà della bandierina vicino al nome!

Ma basta con questa storia..gioca per l’Italia ed e’ italiano…

Lui è italiano fino a quando gli fa comodo, appena può (cioè sale in classifica e si può giocare toreni più ambiziosi) ritorna a giocare in Argentina, allora per me ci può tornere pure subito! E ripeto per me è argentino a tutti gli effetti, infatti oggi tifo Licciardi!

11
teo78 (Guest) 27-04-2016 12:50

@ ivan802 (#1584317)

Ma se questo anno non ha combinato niente cosa te lo fa pensare?

10
ivan802 (Guest) 27-04-2016 12:42

Scritto da Marcus91

Scritto da ivan802
El Panchito infortuni permettendo a fine anno ce lo ritroveremo nei 150..per me e’ il più completo tra i nostri giovani.

Tra i nostri giovani “italiani”, ma ragazzi perché Bahamonde lo dovete considerare italiano, lui è argentino e ci si sente e quindi è da considerarsi argentina ldilà della bandierina vicino al nome!

Ma basta con questa storia..gioca per l’Italia ed e’ italiano…

9
Anni80 27-04-2016 12:41

Scritto da Marcus91

Scritto da ivan802
El Panchito infortuni permettendo a fine anno ce lo ritroveremo nei 150..per me e’ il più completo tra i nostri giovani.

Tra i nostri giovani “italiani”, ma ragazzi perché Bahamonde lo dovete considerare italiano, lui è argentino e ci si sente e quindi è da considerarsi argentina ldilà della bandierina vicino al nome!

Concordo

8
Elio 27-04-2016 12:38

@ ivan802 (#1584317)

Meglio di lui, per me c’è Caruana. E non solo. ➡

7
Elio 27-04-2016 12:36

@ e-team (#1584293)

Ti assicuro che esistono cose semplici ! 😀 💡 :mrgreen:

6
Marcus91 27-04-2016 12:35

Scritto da ivan802
El Panchito infortuni permettendo a fine anno ce lo ritroveremo nei 150..per me e’ il più completo tra i nostri giovani.

Tra i nostri giovani “italiani”, ma ragazzi perché Bahamonde lo dovete considerare italiano, lui è argentino e ci si sente e quindi è da considerarsi argentina ldilà della bandierina vicino al nome!

5
ivan802 (Guest) 27-04-2016 12:25

El Panchito infortuni permettendo a fine anno ce lo ritroveremo nei 150..per me e’ il più completo tra i nostri giovani.

4
e-team (Guest) 27-04-2016 11:58

@ Elio (#1584255)

di facile non c’è niente, le partite vanno giocate ma Mager è cresciuto negli ultimi anni sinicropi no….

3
Elio 27-04-2016 11:07

Scritto da nere
Oggi è una prova interessante per mager. Sinicropi é ul classico buon giocatore da future su terra che può metterlo in difficoltà, mager deve vincere in scioltezza per confermare di poter cambiare livello.

Partita non semplice per Mager. Ecco i precedenti :

2013 Italy F25 Futures ITA Clay 32 SINICROPI 2-6 7-5 6-1
2014 Italy F39 Futures ITA Clay SF MAGER 6-4 3-6 2-6
2014 Italy F7 Futures ITA Clay 32 SINICROPI 7-5 6-4
2015 Italy F3 Futures ITA Clay QF SINICROPI 7-6(3) 6-0

Forza Gianluca ! 😮

2
nere 27-04-2016 08:33

Oggi è una prova interessante per mager. Sinicropi é ul classico buon giocatore da future su terra che può metterlo in difficoltà, mager deve vincere in scioltezza per confermare di poter cambiare livello.

1