Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Rafael Nadal decide di querelare l’ex Ministro francese Roselyne Bachelot

14/03/2016 12:20 79 commenti
Rafael Nadal classe 1986, n.5 del mondo
Rafael Nadal classe 1986, n.5 del mondo

Rafael Nadal ha deciso di querelare l’ex Ministro della Sanita Roselyne Bachelot dopo che la Bachelot lo aveva accusato di aver subito un silent ban nel 2012.

“Ora sono stufo, basta. Sono davvero stanco di tutte queste accuse infondate e senza alcun senso…poi da parte di un ex ministro, una persona che dovrebbe parlare in maniera responsabile”.

Barbadillo, manager del campione spagnolo, conferma: “Rafa ha deciso di sporgere querela. Faremo un processo in Francia. Il nostro avvocato in Spagna ha già contattato alcuni avvocati in Francia.
Non è una persona qualunque ad aver detto una cosa così assurda.
Parliamo di un ex ministro che ha avuto molta importanza in un precedente governo francese. Ora basta è troppo”
.


TAG: , ,

79 commenti. Lasciane uno!

I love tennis (Guest) 15-03-2016 00:10

@ Kaiser (#1549273)

Si sono d’accordo,è vergognoso che le prove tangibili siano state distrutte,e mi domando per coprire gli atleti di quali sport e soprattutto di quali nomi pesanti si trattasse,e da tifoso del tennis mi auguro per il bene di questa meravigliosa disciplina che non ci fosse anche il nome di Nadal.Fino a prova contraria,è innocente,mi piacerebbe conoscere tutti i colpevoli e archiviare il caso.

79
Kaiser (Guest) 14-03-2016 23:11

@ I love tennis (#1549015)

Si però sei d’accordo nel dire che se Fuentes avesse reso pubblica la propria lista con i nomi dei clienti in un modo o nell’altro non saremmo qui a dubitare ? Colpevolezza o innocenza ? Invece qui qualcuno è stato tutelato…Nadal o non Nadal ed è vergognoso per lo sport in generale
Prove distrutte ! E poi si pretende uno sport pulito ?

78
Giorgione1978 14-03-2016 22:47

non ne sono sicuro, ma credo che i campioni prelevati a nadal durante i controlli antidoping siano ancora disponibili. che li controllino!

77
Observ (Guest) 14-03-2016 21:58

Scritto da alexalex
Questa vicenda e quella di sharapova stanno scatenando molto clamore. Voglio fare una previsione. Secondo me queste storie porteranno ad un inasprimento dei controlli (per fortuna) e allora ne vedremo delle belle! Succederà come nel ciclismo, quando cominciarono a spuntare positività come funghi! I vincitori delle corse si sapevano dopo 2 o 3 mesi dalla cerimonia di premiazione, ed in salita nom scatta più nessuno, o se lo fa viene subito additato! ho cominciato a dubitare di ogni vittoria e di ogni prestazione sopra le righe, e non mi sono goduto neppure la vittoria di Nibali al tour. Alla fine mi sono allontanato da quello sport. Chissà che anche nel tennis, con controlli severi, non comincino a saltare sospettati e insospettabili, che i vincitori dei tornei si scoprano solo dopo qualche mese, e non si vedano quinti set degli slam giocati da due giocatori piegati sulle gambe a fare i pallettari fino all’ultimo punto…

Quoto. E io, personalmente, credo che il quinto set fra Nadal e Verdasco , semifinale del Aus open, sia stato, quantomeno, sospetto, strano, difficilmente comprensibile……

76
radar 14-03-2016 21:36

@ alexalex (#1549087)

Quanto ti capisco!
Anch’io non lo seguo praticamente più il ciclismo, dopo che ero cresciuto con lui.
E sono sempre scettico di fronte a imprese titaniche, realizzate quasi senza avversari, di qualsiasi sport si tratti.

75
alexalex 14-03-2016 21:07

Questa vicenda e quella di sharapova stanno scatenando molto clamore. Voglio fare una previsione. Secondo me queste storie porteranno ad un inasprimento dei controlli (per fortuna) e allora ne vedremo delle belle! Succederà come nel ciclismo, quando cominciarono a spuntare positività come funghi! I vincitori delle corse si sapevano dopo 2 o 3 mesi dalla cerimonia di premiazione, ed in salita nom scatta più nessuno, o se lo fa viene subito additato! ho cominciato a dubitare di ogni vittoria e di ogni prestazione sopra le righe, e non mi sono goduto neppure la vittoria di Nibali al tour. Alla fine mi sono allontanato da quello sport. Chissà che anche nel tennis, con controlli severi, non comincino a saltare sospettati e insospettabili, che i vincitori dei tornei si scoprano solo dopo qualche mese, e non si vedano quinti set degli slam giocati da due giocatori piegati sulle gambe a fare i pallettari fino all’ultimo punto…

74
chrolli 14-03-2016 20:56

Nadal ha fatto benissimo a querelare la francese.Una cosa non mi torna però…L’ex ministra non ha infangato solo Nadal,ma anche l’ITF che a sua dire non avrebbe denunciato l’accaduto ma insabbiato tutto con un silent ban…Come mai l’ITF non denuncia la signora per diffamazione??Mistero…

73
alexalex 14-03-2016 20:43

@ Raul Ramirez (#1548903)

Se fosse come sistieni tu, sarebbe interessante sapere con quali risorse Federer giocò punto su punto quella finale di Roma del 2006, o come lo schiantò al quinto a Wimbledon nel 2007, o come gu Djokovic a domarlo al quinto in Australia nel 2012 dopo 6 ore, o come lo stava per batterie sempre al quinto al Roland garros nel 2013! La straordinaria resistenza di Federer e Djokovic puro talento e quella di nadal medicine?

72
radar 14-03-2016 20:24

@ I love tennis (#1549015)

Per Nadal, Soderling è stata una fortuna: senza quella sconfitta avrebbe vinto 10 Roland Garros consecutivi!
Qualcosa che fa rima coi 7 Tour de France consecutivi vinti da Armstrong: semplicemente inumani entrambi i record…

71
I love tennis (Guest) 14-03-2016 20:07

@ Kaiser (#1548965)

Il caso Soderling,e qui tutti i tifosi più sfegatati di Federer non lo considerano,è ben più sospetto del caso Nadal,ma siccome lo spagnolo ha avuto la sfortuna di trovarsi in un lustro in cui lo sport spagnolo ha evidenziato del marcio al proprio interno,c’è chi vuole trascinarlo in questa solfa immonda e purtroppo non sono in pochi.Ancora qui si sta a parlare di Fuentes,ma del fatto che Soderling dal 2011 non gioca più non dice nulla nessuno.Perchè? Semplice,Robin è una specie di dio vivente in questo sito da quando ha battuto Nadal al Roland Garros.Peccato che gli stessi estimatori dello svedese non ricordano che l’anno successivo lo spagnolo lo castigò in finale.Si fa di tutto pur di buttargli fango.

70
Kaiser (Guest) 14-03-2016 19:25

Pure il caso Soderling non mi convince se devo essere sincero…

69
I love tennis (Guest) 14-03-2016 19:04

@ diegus (#1548933)

In quei 7 mesi sappiamo il tipo di potenziamento che fece,non c’entra nulla il doping.

68
I love tennis (Guest) 14-03-2016 19:02

@ Raul Ramirez (#1548903)

Si buonanotte! Non fare il fenomeno,gli slam vinti da Nadal contro Federer saranno sempre meritati.

67
Rovescio Lungolinea (Guest) 14-03-2016 19:00

Scritto da diegus
Se Nadal è pulito il problema non si pone.
Se Nadal si è dopato allora la faccenda si fa complicata.
O l’ex ministro francese ha delle prove in mano, e non aspettava altro che il processo, o Nadal è sicuro che l’ex ministro ha buttato lì la frase, e che concretamente non ha nessuna prova.
Non lo so… Per me Nadal si è dopato.
Io un giocatore che torna dopo 7 mesi e martella tutti (pure su cemento, dove, in teoria, con l’infortunio delle ginocchia non avrebbe dovuto essere troppo competitivo) non l’ho mai visto. Poi, ricordiamoci la “storia dell’infortunio”.
E’ sempre stato posticipato il suo ingresso in campo, prima sempre per il ginocchio (che poi non si è mai capito bene di che infortunio si trattasse nello specifico), poi sembra rientrare ma salta anche un’esibizione per un’infezione virale, poi gli era venuto qualcosa anche ai denti se non sbaglio…
Sembrava sempre in procinto di rientrare, quando poi alla fine è stato fuori 7 mesi.
Boh.. io spero che l’ex ministro francese abbia qualcosa in mano, anche se non ci credo molto…
Se si fossero scoperti i nomi della lista Fuentes, per me si sarebbe scoperto anche che Nadal si dopava. Purtroppo però, hanno deciso di non rivelarli (e non penso di potranno più venire a sapere. Correggetemi se sbaglio…) anche perchè probabilmente vi erano dei nomi pesantissimi, sia nel mondo del calcio, sia nel mondo del Tennis, e lo sport avrebbe fatto una caduta colossale.
Ora, non ci resta che attendere il processo.

Dunque: ora Nadal non corre più, neanche tira più.
Ieri a vederlo contro Muller faceva tenerezza.

Di sicuro è pulito, ora, più lindo di un sederino di un poppante che ha appena fatto il bagnetto.

Oramai il passato è passato, se non è stato registrato in qualche schedario.

La causa si conclude con una sua vittoria schiacciante 60 60 60 e lui si ritira avendo dimostrato la sua innocenza.

Verrà ricordato come un grande campione.

66
Kaiser (Guest) 14-03-2016 18:59

@ TheDude (#1548939)

Della collaborazione sono sicuro al 90% a meno che la fonte su cui l’ho letto non sia attendibile…

65
TheDude 14-03-2016 18:50

@ kaiser (#1548843)

Guarda, io parlavo solo dei tifosi, i quali raramente menzionano Fuentes, parlando del presunto doping di Nadal. Quando a parlare è gente più importante, come la ministra francese o chi per lei, potrebbe anche darsi che sappiano davvero qualcosa, io non ne ho idea.

Giusto tutto quello che hai detto, ma da quanto sapevo io non si è mai saputo con certezza di una collaborazione tra Nadal e Fuentes, sei sicuro che sia sicuro?

64
diegus 14-03-2016 18:46

Se Nadal è pulito il problema non si pone.
Se Nadal si è dopato allora la faccenda si fa complicata.
O l’ex ministro francese ha delle prove in mano, e non aspettava altro che il processo, o Nadal è sicuro che l’ex ministro ha buttato lì la frase, e che concretamente non ha nessuna prova.
Non lo so… Per me Nadal si è dopato.
Io un giocatore che torna dopo 7 mesi e martella tutti (pure su cemento, dove, in teoria, con l’infortunio delle ginocchia non avrebbe dovuto essere troppo competitivo) non l’ho mai visto. Poi, ricordiamoci la “storia dell’infortunio”.
E’ sempre stato posticipato il suo ingresso in campo, prima sempre per il ginocchio (che poi non si è mai capito bene di che infortunio si trattasse nello specifico), poi sembra rientrare ma salta anche un’esibizione per un’infezione virale, poi gli era venuto qualcosa anche ai denti se non sbaglio…
Sembrava sempre in procinto di rientrare, quando poi alla fine è stato fuori 7 mesi.
Boh.. io spero che l’ex ministro francese abbia qualcosa in mano, anche se non ci credo molto…
Se si fossero scoperti i nomi della lista Fuentes, per me si sarebbe scoperto anche che Nadal si dopava. Purtroppo però, hanno deciso di non rivelarli (e non penso di potranno più venire a sapere. Correggetemi se sbaglio…) anche perchè probabilmente vi erano dei nomi pesantissimi, sia nel mondo del calcio, sia nel mondo del Tennis, e lo sport avrebbe fatto una caduta colossale.
Ora, non ci resta che attendere il processo.

63
Ken_Rosewall 14-03-2016 18:35

Scritto da Buon Rob

Scritto da Sandro G.
a me invece sembra che ultimamente i tennisti in generale di tutto si occupano tranne che di tennis poteva benissimo Rafa far finta di non aver sentito nulla e andare avanti.. invece no si querela – magari chiederà soldi.. e tutto un magna magna avrà pure ragione a prendersela ma ha senso andar per tribunali? pensa piuttosto a giocare e vincere tornei che è meglio….

Quindi io pratica da domani posso dire ai mass-media che tu uccidi persone e violenti donne, alzare un polverone mediatico, e se tu a causa di queste bugie dovessi portarmi in Tribunale sarebbe solo un “magna-magna”.
Davvero ragazzi, avete un’idea dei diritti e della giustizia che definire “distorta” è un pallido eufemismo.
Davvero, io mi auguro sia solo una questione di giovane età.

già… :neutral:

62
Raul Ramirez (Guest) 14-03-2016 18:25

@ radar (#1548890)

Io da ammiratore della prima ora di Roger spero non succeda un altro “caso Armstrong”. Chi restituirebbe a Roger una carriera che comprenda, anziché gli attuali incredibili 17 Slam, come minimo 20-21 STRABILIANTI VITTORIE DI SLAM ?!?!?!

61
Corrado (Guest) 14-03-2016 18:22

Scritto da kaiser

Scritto da TheDude
@ alexalex (#1548697)
Esatto, Nadal non è di certo l’unico a essere sospettabile, ma è continuamente bersagliato da tali accuse, da molti anni ormai. Ovviamente molti di quelli che credono (o addirittura sono “sicuri”) che sia dopato, sono fanatici di Federer della peggior specie, che non hanno mai potuto sopportare la vista di quello spagnolo in canottiera che correva su ogni palla e batteva regolarmente il loro idolo.
Come hai detto tu, l’incredibile salto di qualità compiuto da Djokovic tra il 2010 e il 2011 potrebbe destare altrettanti sospetti, e allo stesso modo Federer, che tra il 2003 e il 2004 passò dal perdere regolarmente contro Agassi, Hewitt e Nalbandian, all’essere il dominatore incontrastato del circuito.
E come hai detto, nessuno di noi sa niente di niente, nonostante questo a molti piace sparare sentenze dall’alto della propria ignoranza.

Nadal è il più bersagliato perché è stato cliente di Eufemiano Fuentes.
Un processo terminato in modo ridicolo con l’ordine del tribunale di Madrid di distruggere tutte le sacche di sangue trovate nel laboratorio del dottore e dunque di insabbiare tutto.
Lo stesso fuentes ha dichiarato di aver lavorato con tennisti e calciatori e di essere disposto a collaborare ma a pagare sono stati solamente i ciclisti
Se fuentes avesse reso pubblici i nomi presenti sulla sua lista probabilmente Nadal sarebbe stato squalificato o probabilmente sarebbe stato lasciato definitivamente in pace.
Fatto sta che quella sentenza è stata una vergogna per tutto il mondo dello sport
Un caso di doping di stato insabbiato, mentre per la Russia sta succedendo esattamente il contrario

In effetti quello che fa girare le p.lle a tutti è la sensazione del “sistema” doping, che sia Fuentes, le sollevatrici di pesi dell’Est o altri ancora più indietro… perchè che “qualcuno”, inteso come singolo atleta, possa essere scorretto è una cosa, che lo sia un’intera squadra o un’intera nazione o un’intera categoria è diverso e dà molto più fastidio.

Distruggere le sacche di sangue o trincerarsi dietro “eh ma è solo politica” oppure “vabbe’ ma fino a 18 giorni fa non c’era scritto che quella cosa lì era vietata”, secondo me, non contribuisce affatto a calmare le acque e proteggere lo sport.

Detto questo, è mia convinzione che la ex ministra sia stata come minimo ingenua, che non abbia alcun asso nella manica e che pertanto Nadal faccia benissimo a farle causa… se davvero è pulito così tanto come sostiene.
Altrimenti si ricordi di Armstrong, lasci perdere, stia contento di aver “legalmente” vinto tanto e cerchi di rimettersi in carreggiata, sportivamente parlando: chè mi sembra ne abbia bisogno.

60
kaiser (Guest) 14-03-2016 18:20

@ radar (#1548890)

La penso come te!

59
alexalex 14-03-2016 18:15

Scritto da kaiser
Detto ciò è innocente fino a prova contraria

È ciò che penso anche io! E se fra un giorno, un mese, un anno, 10 anni, si scoprisse che ha imbrogliato, non sarà il primo e non sarà l’ultimo! di certo mi rifiuteró di leggere i commenti, perché non oso immaginare cosappotrebbe uscire dalla tastiera di gente che sostiene che quando vinceva il Roland garros aveva i polpacci gonfi, e quando perde ce li ha sgonfi, o altre perle di intenditori di anatomia che si esprimono regolarmente su questo sito!

58
radar 14-03-2016 18:10

@ kaiser (#1548843)

Il caso Fuentes rappresenta una delle pagine più nere della storia dello sport.
Il fatto che la magistratura spagnola ordinò la distruzione delle sacche di sangue dei “clienti” del famigerato “dottor doping” fu un’infamia senza pari.
Non sapremo mai i nomi altisonanti presenti nel libro paga del medico spagnolo.
Ma le voci giravano e girano, i sospetti dilagavano e dilagano e le prove erano lì, solo da prendere ed esaminare: si è scelto di non farlo per non gettare il fango addosso a campioni conclamati e a un’intera generazione di sportivi, tra cui, ovviamente, erano ben presenti gli spagnoli.
Non c’era gente da poco lì dentro: a pagare, tra i grandi nomi, furono solo Ullrich e Basso, ma che ci potesse essere Nadal non è certo impossibile.

E il paragone con Armstrong regge.
Quando Simeoni accusò l’americano di doping per la sua vicinanza col famigerato dottor Ferrari (il Fuentes italiano..), immediato scattò l’ostracismo dei colleghi: la carriera ciclistica del corridore italiano finì in pratica lì.
Ora tutti ad accusare Armstrong, ma allora si sapeva e nessuno fece nulla, chi anche solo osava accennare qualcosa era messo alla berlina.
Quando i suoi ex compagni, da Tyler Hamilton a Floyd Landis, provarono a fare trapelare qualcosa, furono immediatamente denunciati da Armstrong.
Ora si sorride a quei fatti, ma quanta farsa!

Forse Nadal col doping non c’entra nulla o forse sì.
Fatto sta che, i sospetti, tra i colleghi e nell’ambiente serpeggiano da anni.
Lui è giusto che si difenda e ci mancherebbe altro; fino a prova contraria è innocente.
Ma non sarei sorpreso se un domani venisse fuori che Rafa non era pulito..

57
jade (Guest) 14-03-2016 18:06

@ alexalex (#1548796)

No io non ho detto che sono a conoscenza. Leggi bene. Ho detto che se un ministro si espone così avrà valutato le carte in suo possesso.
Non mettere in bocca ad altri cose inesistenti. Stai alla lettura degli scritti per piacere

56
alexalex 14-03-2016 18:00

@ kaiser (#1548843)

Ricordo bene l’operacion puerto, e come fossero coinvolti sportivi di ogni dosciplina e nazione!

55
Luca da Sondrio (Guest) 14-03-2016 17:30

Nadal, ormai, pensa a tutto tranne che al tennis…

54
kaiser (Guest) 14-03-2016 17:26

Detto ciò è innocente fino a prova contraria

53
kaiser (Guest) 14-03-2016 17:25

Scritto da TheDude
@ alexalex (#1548697)
Esatto, Nadal non è di certo l’unico a essere sospettabile, ma è continuamente bersagliato da tali accuse, da molti anni ormai. Ovviamente molti di quelli che credono (o addirittura sono “sicuri”) che sia dopato, sono fanatici di Federer della peggior specie, che non hanno mai potuto sopportare la vista di quello spagnolo in canottiera che correva su ogni palla e batteva regolarmente il loro idolo.
Come hai detto tu, l’incredibile salto di qualità compiuto da Djokovic tra il 2010 e il 2011 potrebbe destare altrettanti sospetti, e allo stesso modo Federer, che tra il 2003 e il 2004 passò dal perdere regolarmente contro Agassi, Hewitt e Nalbandian, all’essere il dominatore incontrastato del circuito.
E come hai detto, nessuno di noi sa niente di niente, nonostante questo a molti piace sparare sentenze dall’alto della propria ignoranza.

Nadal è il più bersagliato perché è stato cliente di Eufemiano Fuentes.
Un processo terminato in modo ridicolo con l’ordine del tribunale di Madrid di distruggere tutte le sacche di sangue trovate nel laboratorio del dottore e dunque di insabbiare tutto.
Lo stesso fuentes ha dichiarato di aver lavorato con tennisti e calciatori e di essere disposto a collaborare ma a pagare sono stati solamente i ciclisti
Se fuentes avesse reso pubblici i nomi presenti sulla sua lista probabilmente Nadal sarebbe stato squalificato o probabilmente sarebbe stato lasciato definitivamente in pace.
Fatto sta che quella sentenza è stata una vergogna per tutto il mondo dello sport
Un caso di doping di stato insabbiato, mentre per la Russia sta succedendo esattamente il contrario

52
Haas78 (Guest) 14-03-2016 17:22

Mi sembra che ne abbia pieno diritto,è giusto che si tuteli

51
ale85 (Guest) 14-03-2016 17:17

Quoto! Tanta tanta falsità…

Scritto da pallettaro
@ alexalex (#1548692)
Tutti sanno e il doping gira. I giocatori si cambiano e stanno spesso insieme negli spogliatoi. Per me è indegno che molte tenniste abbiano voltato le spalle alla Sharapova.
La Wta ha certamente coperto giocatrici che hanno fallito il test.
Lo ha fatto anche l’Atp. L’Atp non ha mai smentito Agassi. Nemmeno ci sono stati giocatori che si sono ribellati alle parole di Agassi, ne, tantomeno, c’è stata gente che chiedeva titoli indietro.
Agassi inviò una lettera in cui ammise di aver fallito il test antidoping, all’epoca André si faceva di cocaina e metanfetamina.
L’Atp non batté ciglio, ne un colpo. Nemmeno ci fu la sospensione di 3 mesi per l’assunzione delle cosiddette droghe ricreative.
Nemmeno ci furono azioni legale dell’ATP verso Agassi.
Il sistema rimase in piedi.

50
Buon Rob (Guest) 14-03-2016 17:15

Scritto da Sandro G.
a me invece sembra che ultimamente i tennisti in generale di tutto si occupano tranne che di tennis poteva benissimo Rafa far finta di non aver sentito nulla e andare avanti.. invece no si querela – magari chiederà soldi.. e tutto un magna magna avrà pure ragione a prendersela ma ha senso andar per tribunali? pensa piuttosto a giocare e vincere tornei che è meglio….

Quindi io pratica da domani posso dire ai mass-media che tu uccidi persone e violenti donne, alzare un polverone mediatico, e se tu a causa di queste bugie dovessi portarmi in Tribunale sarebbe solo un “magna-magna”.
Davvero ragazzi, avete un’idea dei diritti e della giustizia che definire “distorta” è un pallido eufemismo.
Davvero, io mi auguro sia solo una questione di giovane età.

49
luigi (Guest) 14-03-2016 16:59

Scritto da erebus
Bisogna considerare che in Francia avevano le prove della positività di Armstrong raccolte durante il Tour de France, le avevano volutamente occultate ma anche conservate. Anche Nadal ha vinto parecchio in terra di Francia per cui se un ex ministro della sanità francese fa di queste dichiarazioni probabilmente ha qualcosa in mano.

48
pallettaro (Guest) 14-03-2016 16:51

@ oooo (#1548807)

Lo so bene. Voci. Dicerie. E via col solito gioco al massacro.
Giochino facile.
Medicinale = doping = sei dopato. Poi la gente mica sta a distinguere che fosse legale fino al 2016 oppure che è tutto da dimostrare se e quanto sia dopante, anche perché ogni sostanza è dopante se assunta in dosi massicce. O non lo è in basse dosi.

47
oooo (Guest) 14-03-2016 16:48

una parolina sul buon Nole: non c’è alcuna differenza fra lui e Sharapova ante 2016: entrambi hanno fatto ricorso a mezzi cosentiti dal regolamento, ma dopanti, l’una assumendo il Meldonio, l’altro chiudendosi dentro l’ovetto. Entrambi non dopati dal punto di vista tecnico-giuridico, ma non immacolati da quello etico. Quanti come loro ?TUTTI, Serenona e Halep comprese. La WADA si svegli e faccia chiarezza con la camera ipobarica come ha fatto sul Meldonium. LA WADA non deve fare prediche sulla scarsa eticità di chi ricorre all’ovetto, ma, se lo ritiene dopante, (e indubbiamente lo è, perchè, abbassando la tensione dell’O2 nell’aria inspirata dall’atleta, stimola una eritropoiesi proprio come fa l’EPO,anche se di natura compensatoria,per via fisiologica, come andare ad allenarsi un altura, per capirsi),lo deve bandire erga omnes. Invece si occupa, dopo decenni che è diffuso, solo del meldonio per dare la caccia a Ottobre Rosso. Le istituzioni anti-doping non rispondono a criteri tecnico-scientifici, ma politici, questa è la verità.

46
isyde 14-03-2016 16:47

bla bla bla bla bla… sono 5 giorni che va avanti questa storia.
è passato da ” penso di querelare” A ” ho deciso di querelare”
quando dirà… ” HO SPORTO DENUNCIA E QUERELATO” ce lo faccia sapere
Resta il fatto che, il ritiro dalle olimpiadi di londra (pochi giorni dopo aver ricevuto la consegna della bandiera spagnola)… desta non pochi sospetti.

45
Scrotal (Guest) 14-03-2016 16:43

coda di paglia? :lol:

44
oooo (Guest) 14-03-2016 16:25

@ pallettaro (#1548770)

probabilmente glielo hanno chiesto perchè Niki Pilic ha detto che il giovane tedesco di origine russa ne ha fatto uso. Per la cronaca Zverev ha smentito.

43
ale85 (Guest) 14-03-2016 16:20

Se Nadal ha deciso di querelare l’ex ministro è perché sa già della sua mancanza di prove, altrimenti come direbbe lui: Col…! A parte gli scherzi se non si hanno prove magari sarebbe meglio non fare certe affermazioni o almeno non fare nomi.

42
alexalex 14-03-2016 16:06

@ jade (#1548749)

E tu ne sei a conoscenza!

41
pallettaro (Guest) 14-03-2016 16:02

@ Sandro G. (#1548769)

Ma come fa se perde da Cuevas o da Thiem? O che perde quando la partita si allunga (quando la tenuta atletica era il suo forte).
Ma come fa a lasciar correre una che praticamente dice che è solo un dopato? :mrgreen:

40
pallettaro (Guest) 14-03-2016 15:57

@ alexalex (#1548692)

Tutti sanno e il doping gira. I giocatori si cambiano e stanno spesso insieme negli spogliatoi. Per me è indegno che molte tenniste abbiano voltato le spalle alla Sharapova.
La Wta ha certamente coperto giocatrici che hanno fallito il test.
Lo ha fatto anche l’Atp. L’Atp non ha mai smentito Agassi. Nemmeno ci sono stati giocatori che si sono ribellati alle parole di Agassi, ne, tantomeno, c’è stata gente che chiedeva titoli indietro.
Agassi inviò una lettera in cui ammise di aver fallito il test antidoping, all’epoca André si faceva di cocaina e metanfetamina.
L’Atp non batté ciglio, ne un colpo. Nemmeno ci fu la sospensione di 3 mesi per l’assunzione delle cosiddette droghe ricreative.
Nemmeno ci furono azioni legale dell’ATP verso Agassi.
Il sistema rimase in piedi.

39
AndryREAX 14-03-2016 15:54

Scritto da Buon Rob
Senza contare l’aspetto più “filosofico” del doping: doping è aiutare il fisico a recuperare più in fretta tramite metodi medici, giusto? Allora, in senso lato, molte tecniche alimentari, di allenamento e mediche in senso stretto sono “doping”.

Chapeau.

38
il luminare fino a pochi giorni fa era incapace di fare qualsiasi cosa, ora piano piano sta tornando (Guest) 14-03-2016 15:52

io sto con nadal, fa benissimo, bisogna punire la bocca di certa gente, spero che nadal gli porti via parecchi soldi

37
TheDude 14-03-2016 15:37

@ alexalex (#1548697)

Esatto, Nadal non è di certo l’unico a essere sospettabile, ma è continuamente bersagliato da tali accuse, da molti anni ormai. Ovviamente molti di quelli che credono (o addirittura sono “sicuri”) che sia dopato, sono fanatici di Federer della peggior specie, che non hanno mai potuto sopportare la vista di quello spagnolo in canottiera che correva su ogni palla e batteva regolarmente il loro idolo.

Come hai detto tu, l’incredibile salto di qualità compiuto da Djokovic tra il 2010 e il 2011 potrebbe destare altrettanti sospetti, e allo stesso modo Federer, che tra il 2003 e il 2004 passò dal perdere regolarmente contro Agassi, Hewitt e Nalbandian, all’essere il dominatore incontrastato del circuito.

E come hai detto, nessuno di noi sa niente di niente, nonostante questo a molti piace sparare sentenze dall’alto della propria ignoranza.

36
I love tennis (Guest) 14-03-2016 15:14

@ lesser (#1548740)

Ma che diamine c’entra? Così fatica che ieri la partita l’ha vinta :mrgreen:

35
pallettaro (Guest) 14-03-2016 15:10

Comunque qui gatta ci cova.
Se basato sul pasoliniano “Io so….ma non ho le prove” il commento della signora doveva essere evitato.
Ma qui mi sa che ci sono persone che hanno delle carte. Se no, non me la spiego.
Qui pare che tutti vogliano scoperchiare tutto.
Il tennis è rovinato. Ieri hanno chiesto al giovane Zverev se ha fatto uso di quel medicinale. Una vergogna.
Come dicevo io, in tempi non sospetti, è iniziata la caccia alle streghe. Mischiando regole e passato per un medicinale vietato solo dal 2016.
E’ il vergognoso inizio della distruzione di uno sport, come avvenuto per altri sport.
Figurarsi ora con il processo Nadal/Bachelot.
E’ la fine.
Paradossalmente dobbiamo tifare per Nadal, ma qui mi sa che la signora non è una scema e ha delle carte. Non uno, ma più di un asso nella manica.

34
Sandro G. 14-03-2016 15:09

a me invece sembra che ultimamente i tennisti in generale di tutto si occupano tranne che di tennis :roll: poteva benissimo Rafa far finta di non aver sentito nulla e andare avanti.. invece no si querela – magari chiederà soldi.. e tutto un magna magna :twisted: avrà pure ragione a prendersela ma ha senso andar per tribunali? pensa piuttosto a giocare e vincere tornei che è meglio….

33
oooo (Guest) 14-03-2016 15:04

non dimentichiamoci che Nadal ha trionfato al RG e la ministra è francese, di retroscena ne dovrebbe conoscere. Io ricordo un video dove il padre di Nadal , festeggiando la vittoria , dà a tutti appuntamento in Australia. Qusto prima dell ” infortunio” che “costrinse” Nadal a saltare Wimbledon ed il resto della stagione. Profeta non in patria, il buon Sebastián ? :mrgreen:

32
oooo (Guest) 14-03-2016 14:55

speriamo che in sede di tribunale siano diffusi i nomi presenti sulla lista Fuentes ed esaminate le sacche di sangue di cui la giudice spagnola Santamaria ( cioè la politica spagnola, parliamoci chiaro)ha ordinato la distruzione nonostante l’opposizione della WADA e anche del CONI, distruzione che dovrebbe avvenire dopo che la sentenza del processo a carico del ginecolocogo sarà definitiva. Mi pare che non lo sia ancora, ma non ne sono sicuro.Il truffaldino sistema sportivo spagnolo va esposto in un tribunale con tutta l’eco mediatica che merita, finalmente lontano dalla penisola iberica.
Oportet ut veniant scandala.

31
jade (Guest) 14-03-2016 14:48

Finalmente ( forse ) si potrà porre fine ad un dilemma che dura da diversi anni.
Ribadisco quanto scritto 4/5 giorni fa. Il ministro in questione è a conoscenza di quanto non si può dire.

30
lesser 14-03-2016 14:32

quando si fa fatica vincere anche una sola partita ecco che saltano fuori tutte le scuse del mondo

29
Ken_Rosewall 14-03-2016 14:32

mi sembra del tutto legittima (per non dire ovvia) la risposta di Nadal alle dichiarazioni della ministra Bachelot…vedremo cosa accadrà poi…

28
bad_player (Guest) 14-03-2016 14:21

@ Gabbo (#1548654)

Non credo che rischi la testa. E nemmeno che sia stressato per questa vicenda. Credo invece che, chi ricopre alti incarichi istituzionali, abbia accesso a informazioni che noi poveri mortali ci sogniamo o che al massimo possiamo solo ipotizzare.

27
I love tennis (Guest) 14-03-2016 14:14

Se Nadal fosse “dopato” dovrebbe avere un fisico snello e smilzo dopo la famosa introduzione del passaporto biologico,proprio per non destare sospetti visto che secondo alcuni non vince più da quel momento.Invece mi pare che la muscolatura c’è e il fisico risponde bene,l’unica differenza sono i bicipiti leggermente più gonfi nel 2009 ma per il resto,se solo tornasse ad ottimi livelli,farebbe partita con Djokovic.

26
I love tennis (Guest) 14-03-2016 14:08

Nadal ha ancora un buon fisico eh,non è così asciutto come si pensa,fisicamente ieri reggeva e anche bene,e il braccio andava quasi ai vecchi tempi.Il suo unico limite è la distanza delle 3-4 ore che faceva regolarmente negli slam arrivando anche alle 5 ore di fila tirando dei passanti impressionanti.Per quanto riguarda la signora,è stata solo una becera affermazione per speculare su insinuazioni e sospetti dei quali si parla da anni.Sono convinto che quando Nadal tornerà a vincere,tutti smetteranno di parlare di doping e si parlerà semplicemente di un calo.Lo spagnolo ha tutte le carte in regola per vincere ancora,vedrete sulla terra,non vincerà il Roland ma tornerà ad ottimi livelli.Il braccio viaggia ancora forte.

25
Buon Rob (Guest) 14-03-2016 14:00

Comunque, paradossalmente, c’è molto meno doping ora che un tempo.
Con i parametri odierni, andrebbero riscritti gli albi d’oro di tutte le competizioni sportive degli anni ’50, ’60 e ’70 o quasi.
Mondiali di cacio, giri d’Italia, campionati di Serie A, etc… E’ venuto fuori che c’era un sistema di doping (artigianale e quindi anche più pericoloso) più diffuso allora che non oggi, anche se sembra strano dirlo.
Semplicemente al tempo non c’erano controlli.
Senza contare l’aspetto più “filosofico” del doping: doping è aiutare il fisico a recuperare più in fretta tramite metodi medici, giusto? Allora, in senso lato, molte tecniche alimentari, di allenamento e mediche in senso stretto sono “doping”.

24
lallo (Guest) 14-03-2016 13:59

Oggettivamente era impossibile fare altrimenti.

23
alexalex 14-03-2016 13:59

@ alexalex (#1548697)

Nessuno di chi ha commentato “tutti sanno” sotto questo articolo, intendo!

22
El rebaton (Guest) 14-03-2016 13:53

E anche Armstrong aveva querelato giornalisti e colleghi che lo avevano accusato di doping!

21
alexalex 14-03-2016 13:51

Scritto da Biri
Nonostante il gioco di Nadal non mi sia mai piaciuto non è mai stato scoperto quindi inutile insinuare a caso!!ora nole fisicamente e molto più forte del Nadal che dominava ma non si dopa perché non ha bicipiti enormi

L’hai detto! a parte supposizioni infondate e superficiali, nessuno sa nulla! L’esile Djokovic, che fino al 2010 era un comprimario, ed oggi gioca stagioni intere senza alcun calo di rendimento dal punto di vista fisico, per quanto mi riguarda può essere sospettabile come nadal o come chiunque altro? Può essere che nel 2011 l’aver scoperto la celiachia sia stato un toccasana, esattamente come una frottola come tante altre, e che dietro al suo esponenziale improvviso salto di qualità ci sia tutt’altro, lecito o illecito che sia! Ma siccome Djokovic non mi manda ogni sera una mail con l’elenco dei medicinali che assume quotidianamente, non posso azzardare alcuna ipotesi, quindi mi limito a riconoscere il suo valore confidando che l’antidoping smascheri chi bara!

20
Buon Rob (Guest) 14-03-2016 13:50

Io ripeto ciò che dico sempre: in TUTTI gli ordinamenti giuridici democratici esistono i reati di opinione.
E, contrariamente quanto affermano i liberticidi che vorrebbero eliminarli, il motivo della loro presenza è palese ed è il primo baluardo dei diritti della personalità.
Tra l’altro accusare gli atleti di una intera nazione di essere dopati in quanto cittadini di quella nazione, è una frase talmente ridicola che una persona seria non dovrebbe nemmeno commentarla.

19
alexalex 14-03-2016 13:45

Qui tutti sanno! Dove sta scritto? Perché io non so niente… tutto ciò che so è che in passato la spagna ha difeso a spada tratta i vari contador e valverde, salvo essere poi squalificati comunque! per quanto ne so io, che non sono famigliare/ allenatore/preparatore/medico di nessun tennista professionista, nadal può essere dopato o pulito come qualunque altro sportivo di questa terra! Quindi, mi auguro che la ministra abbia in mano delle prove certe su quanto dice, altrimenti non sa un bel nulla, come molti utenti che qui dicono di “sapere”!

18
grandepaci (Guest) 14-03-2016 13:37

Scritto da Biri
Nonostante il gioco di Nadal non mi sia mai piaciuto non è mai stato scoperto quindi inutile insinuare a caso!!ora nole fisicamente e molto più forte del Nadal che dominava ma non si dopa perché non ha bicipiti enormi

il doping ora non é piu diventare enormi ma fluidificare il sangue percui non direi che la tua affermazione possa rappresentare la realta ormai il dopping e molto avanzato rispetto 10 anni fa :roll:

17
erebus (Guest) 14-03-2016 13:25

Bisogna considerare che in Francia avevano le prove della positività di Armstrong raccolte durante il Tour de France, le avevano volutamente occultate ma anche conservate. Anche Nadal ha vinto parecchio in terra di Francia per cui se un ex ministro della sanità francese fa di queste dichiarazioni probabilmente ha qualcosa in mano.

16
Tommaso84 (Guest) 14-03-2016 13:18

Non capisco tutto questo accanimento contro Nadal..giusto che si tuteli..se l’ex ministro ha elementi li porterà, sennò sarà condannato. Le chiacchiere da bar non servono a nulla.

15
Biri (Guest) 14-03-2016 13:14

Nonostante il gioco di Nadal non mi sia mai piaciuto non è mai stato scoperto quindi inutile insinuare a caso!!ora nole fisicamente e molto più forte del Nadal che dominava ma non si dopa perché non ha bicipiti enormi

14
Luca (Guest) 14-03-2016 13:13

Scritto da Gabbo
Io se fossi stato in Nadal me ne sarei stato buono e zitto. Immagino che la Ministra francese abbia non poche amicizie influenti. Detto questo credo che metterà in moto un meccanismo finalizzato a provare quello che tutti sanno. Quindi per me il buon Nadal rischia la testa…

sogna sogna

13
Gabbo 14-03-2016 13:05

@ Kronos68 (#1548653)

In Italia a certi livelli le prove verrebbero create ad hoc e di sicuro non sarebbe il ministro a rimetterci. Hai mai visto un ministro nei guai in Italia?

12
Gabbo 14-03-2016 13:04

… aggiungo che il conseguente forte stress mediatico che deriverà dalla vicenza sarà la definitiva pietra tombale sulla carriera di Nadal.

11
Miiiiiii (Guest) 14-03-2016 13:03

Bene! Se la signora sa qualcosa, dovrà tirarlo fuori per difendersi, e tutti finalmente sapremo la verità. Se invece ha solo sospetti e nessuna prova, è giusto che paghi.

10
Gabbo 14-03-2016 13:02

Io se fossi stato in Nadal me ne sarei stato buono e zitto. Immagino che la Ministra francese abbia non poche amicizie influenti. Detto questo credo che metterà in moto un meccanismo finalizzato a provare quello che tutti sanno. Quindi per me il buon Nadal rischia la testa…

9
Kronos68 14-03-2016 13:00

@ ragazza cioè.
Non è affatto assurdo. Nadal, come chiunque altro, ha diritto a tutelare la propria persona e la propria immagine da quelle che, se non dimostrate, restano diffamazioni e calunnie. Immaginati se un ex-ministro italiano (che so, Berlusconi ad esempio) sostenesse pubblicamente che il tale o il tal altro – o magari tu – ha rubato svariati milioni di euro, senza presentare alcuna prova: non credi che l’accusato/a avrebbe diritto di chiedergli conto delle sue affermazioni?

8
monnix1 (Guest) 14-03-2016 12:59

non sono per nulla “Nadaliano”, però ha ragione! o è provato il doping o chi parla si prenda le sue responsabilità.

7
Sandrone (Guest) 14-03-2016 12:47

Beh , ognuno deve essere responsabile delle proprie azioni.
Se sei un personaggio pubblico devi dichiarare solamente cose certe.
Riferire di chiacchiere, o di sospetti, è riservato a noi del forum… :wink: :wink: :wink:

6
Antonio (Guest) 14-03-2016 12:45

Beh quando i risultati sul campo faticano ad arrivare e non sai più come far parlare di te attaccarsi al nulla ė l’unica strada da intraprendere. Bravo Rafa…ti conviene per accellerare i tempi partire subito tanto più di un altro turno ad IW non superi. E ti consiglio di restare in Francia fino al RG così ti riposi ed eviti figuracce sulla tua amata terra rossa

5
cercasifuturiroger (Guest) 14-03-2016 12:41

I sospetti ci sono e ci saranno sempre, ma fin quando non emergerà nulla, al nulla ci dovremo attenere. Di sicuro “aiutini” o non “aiutini” resterà un gran campione, certo quelle masse muscolari ai tempi d’oro e quei tic inesistenti quando aveva 18-20 anni lasciano pensare e non poco. Ma ripeto sono solo dubbi e sospetti. Atteniamoci alla realtà dei fatti.

4
federes 14-03-2016 12:40

La ministra probabilmente sa quello che tutti sanno ma che non si puo’ dire. Perche’ fanno sempre il solito nome e non quello di Murray, Federer, Raonic ecc. ecc.? Perche’ per troppi anni lo sport spagnolo, dal calcio al tennis al ciclismo e’ stato poco cristallino. Ricordatevi delle famose sacche di sangue che la magistratura spagnola ordino’ di distruggere… FUENTES DOCET! :mrgreen:

3
Chicogir (Guest) 14-03-2016 12:30

BRAVO RAFA!!!

2
ragazza cioè (Guest) 14-03-2016 12:27

Chiedo a chi è più esperto in questo settore,
ma a me sembra assurdo questo processo, poi che risarcimento potrebbe richiedere?
Spero che la minsitra abbia una buona assicurazione perché Nadal non penso che faccia tutto questo per qualche migliaio di euro, ma
spero di sbagliarmi….!

1

Lascia un commento