Matteo Donati ritorna ad allenarsi

10/08/2015 12:24 25 commenti
Matteo Donati classe 1995, n.170 del mondo
Matteo Donati classe 1995, n.170 del mondo

Apprendiamo dal sito ufficiale di Matteo Donati che dopo alcune settimane di allontamento forzato, “Donats” ritrova il suo elemento naturale, ovvero il campo da tennis.

Non ci sono più segni dell’infiammazione al tendine della mano destra che gli impediva la normale mobilità del polso e un’impugnatura ottimale, il ventenne piemontese è tornato ad allenarsi con la racchetta, in vista del rientro in circuito, nel Challenger di Vancouver di metà agosto.

Così Matteo commenta il periodo di riabilitazione: «Sono partito dagli Stati Uniti per andare direttamente dal professor Pier Francesco Parra a Montecatini Terme per tre giorni, per sottopormi aterapie laser al mattino e al pomeriggio. Dopo sono stato a Tirrenia, per altri sei giorni di terapia, senza far nessun lavoro con il polso, a scarico totale. Ieri (domenica 9, ndr) ho ripreso a giocare per mezz’ora e le senzazioni sono buone: non ho più alcun fastidio. Mi rimane il servizio da provare stamani (lunedì 10, ndr), ma sono piuttosto fiducioso e soddisfatto per aver risolto il problema in fretta. Domani mattina (martedì 11, ndr) parto per raggiungere Max! (Puci, allenatore di Matteo, rimasto in America in attesa del ritorno del suo pupillo, ndr)».

Fonte: Il sito Ufficiale di Matteo Donati


TAG: , ,

25 commenti. Lasciane uno!

Shuzo (Guest) 11-08-2015 18:36

Speriamo che Matteo sia completamente guarito al polso. Il tennis italiano ha bisogno di ragazzi seri, responsabili e con la testa sulle spalle come lui.

25
pibla (Guest) 10-08-2015 21:47

Scritto da guidoyouth

Scritto da Paolo
Tanto per chiarire..Il Dr. Parra è un luminare nella laser terapia, in special modo per i giocatori di tennis, fa parte dello staff sanitario del Team di Coppa Davis…

è un fenomeno nel suo campo medico.
vanno da lui anche tantissimi sportivi stranieri.

Sì, come no, e da Tirrenia escono super atleti ad ogni stagione…

24
gido 10-08-2015 18:34

Scritto da mirko.dllm

Scritto da Koko
Il viaggio in Canada gli ha fruttato una semi e buoni punti. Forse però con il senno di poi occorreva andare da Parra appena il fastidio si era evidenziato (su rosso contro Caruso mi pare). L’urgenza di spaccare all’istante sul cemento nordamericano forse andava un attimo riflettuta.

Da questo post di koko,non è che siete invece voi fissati che il cemento fa male sempre e comunque,piuttosto? A sentire certi utenti,ho come l’impressione che vorrebbero vedere tutti gli italiani giocare e cimentarsi solo sulla terra,naturalmente a livello challenger,s’intende,e stare lontanissimi dal cemento(che cattivone! ).

Mirko, hai mai provato a giocare a qualche sport sul cemento? Non dico solo il tennis ma magari il calcetto o il basket (non vale la briscola sul cemento del bar)…Se l’avessi fatto sapresti, senza dover sempre polemizzare, che non e’ possibile giocarci per 10 mesi all’anno. Mi pare che nel caso di Matteo per questa stagione la scelta sia ideale: febbraio/marzo/aprile su cemento indoor, maggio/giugno su terra, luglio su erba, agosto/settembre/ottobre cemento.

23
Andreas Seppi 10-08-2015 18:15

Forza Matteo! subito protagonista in Canada

22
Pallettaro Mingherlino (Guest) 10-08-2015 18:07

Cemento o terra che sia, l’attuale tennis professionistico è talmente esasperato e portato a sfidare le più elementari leggi della fisica (teoria degli urti, tensioni ammissibili, carico di rottura, ecc.), che qualsiasi programmazione (anche la più oculata e prudente) non impedisce il rischio di infortuni, anche seri.
Tale assunto è ancor più veritiero quando si applica ad un giovane molto promettente ma ancora fisicamente acerbo e poco robusto come Donati

21
mirko.dllm (Guest) 10-08-2015 17:33

Scritto da Koko
Il viaggio in Canada gli ha fruttato una semi e buoni punti. Forse però con il senno di poi occorreva andare da Parra appena il fastidio si era evidenziato (su rosso contro Caruso mi pare). L’urgenza di spaccare all’istante sul cemento nordamericano forse andava un attimo riflettuta.

Da questo post di koko,non è che siete invece voi fissati che il cemento fa male sempre e comunque,piuttosto? A sentire certi utenti,ho come l’impressione che vorrebbero vedere tutti gli italiani giocare e cimentarsi solo sulla terra,naturalmente a livello challenger,s’intende,e stare lontanissimi dal cemento(che cattivone! :lol: ).

20
Koko (Guest) 10-08-2015 17:15

Il viaggio in Canada gli ha fruttato una semi e buoni punti. Forse però con il senno di poi occorreva andare da Parra appena il fastidio si era evidenziato (su rosso contro Caruso mi pare). L’urgenza di spaccare all’istante sul cemento nordamericano forse andava un attimo riflettuta.

19
stankosky 10-08-2015 17:02

Scritto da umbes18
@ stankosky (#1416859)
gliele pagavi tu le cure … sempre a criticare , qualsiasi scelte…

se leggi con “attenzione” i post scoprirai che dicevo altro….
se non ti è chiaro “HA FATTO BENE A TORNARE QUI PER CURARSI GRATIS.”
Per la cronaca è difficile che Donats ed il suo staff sbaglino le scelte, unica eccezione è stata quella di giocare quei due challenger sulla terra dopo Wimbledon, infatti si è infortunato.

18
daniele-tenni1980 (Guest) 10-08-2015 16:39

@ Paolo (#1416770)

Bolelli e Giannessi non penso siano della stessa opinione….

17
umbes18 (Guest) 10-08-2015 16:37

@ stankosky (#1416859)

gliele pagavi tu le cure … sempre a criticare , qualsiasi scelte…

16
Sit 10-08-2015 16:18

Semplicemente fare queste terapie in USA costa una cifra pazzesca, se fatte in centri di livello, in italia gliele paga la FIT.

15
guidoyouth (Guest) 10-08-2015 16:08

Scritto da Paolo
Tanto per chiarire..Il Dr. Parra è un luminare nella laser terapia, in special modo per i giocatori di tennis, fa parte dello staff sanitario del Team di Coppa Davis…

è un fenomeno nel suo campo medico.
vanno da lui anche tantissimi sportivi stranieri.

14
Antony_65 (Guest) 10-08-2015 16:00

Scritto da ALAN MARK
Grande notizia….sei il futuro del tennis iraliano

Volevi dire “iraniano”…??? :grin:
Grande Matteo ed ora più forte di prima!!!

13
stankosky 10-08-2015 15:44

a già dimenticavo :roll: come oso toccare i sistema sportivo italiano che domina da 40 anni del tennis? ma come ho osato?
qui abbiamo la federazione TOP;
abbiamo gli allenatori certificati migliori;
abbiamo i giocatori migliori;
abbiamo i migliori medici!!!
da fonti ansa “certificate” il Dow Jones fluttua in base alle prestazioni del Ftse Mib …..

12
Paoloz (Guest) 10-08-2015 15:17

Scritto da livio

Scritto da stankosky

Scritto da max
Forse sono io che non capisco? Ma la terapia Laser in America non la fanno?Mi pare cosi anomalo?

la fanno la fanno, decisamente meglio che in qualsiasi altra parte del mondo, basta mettersi nelle mani dei professionisti che curano giocatori dell’NFL e NBA ma i costi sono pazzeschi!!

Chiedilo a Danilo Gallinari come sono bravi nell’NBA a curare i problemi articolari
Per chi non segue il basket: fuori per un anno e mezzo per terapie “innovative” completamente sbagliate, ritorna e si fa male di nuovo….

ma basta chiederlo ai nostri tennisti
tipo la giorgi
e tantissimi sportivi in genere, sono un flagello

11
livio (Guest) 10-08-2015 14:34

Scritto da livio

Scritto da stankosky

Scritto da max
Forse sono io che non capisco? Ma la terapia Laser in America non la fanno?Mi pare cosi anomalo?

la fanno la fanno, decisamente meglio che in qualsiasi altra parte del mondo, basta mettersi nelle mani dei professionisti che curano giocatori dell’NFL e NBA ma i costi sono pazzeschi!!

Chiedilo a Danilo Gallinari come sono bravi nell’NBA a curare i problemi articolari
Per chi non segue il basket: fuori per un anno e mezzo per terapie “innovative” completamente sbagliate, ritorna e si fa male di nuovo….

E vogliamo parlare di Derrick Rose ?

10
livio (Guest) 10-08-2015 14:34

Scritto da stankosky

Scritto da max
Forse sono io che non capisco? Ma la terapia Laser in America non la fanno?Mi pare cosi anomalo?

la fanno la fanno, decisamente meglio che in qualsiasi altra parte del mondo, basta mettersi nelle mani dei professionisti che curano giocatori dell’NFL e NBA ma i costi sono pazzeschi!!

Chiedilo a Danilo Gallinari come sono bravi nell’NBA a curare i problemi articolari :evil:

Per chi non segue il basket: fuori per un anno e mezzo per terapie “innovative” completamente sbagliate, ritorna e si fa male di nuovo….

9
dan (Guest) 10-08-2015 14:19

Scritto da stankosky

Scritto da max
Forse sono io che non capisco? Ma la terapia Laser in America non la fanno?Mi pare cosi anomalo?

la fanno la fanno, decisamente meglio che in qualsiasi altra parte del mondo, basta mettersi nelle mani dei professionisti che curano giocatori dell’NFL e NBA ma i costi sono pazzeschi!!

No, meglio che in Italia nessuno sa curare i malefici danni da terra rossa :mrgreen: :mrgreen:

8
stankosky 10-08-2015 14:02

Scritto da max
Forse sono io che non capisco? Ma la terapia Laser in America non la fanno?Mi pare cosi anomalo?

la fanno la fanno, decisamente meglio che in qualsiasi altra parte del mondo, basta mettersi nelle mani dei professionisti che curano giocatori dell’NFL e NBA ma i costi sono pazzeschi!!

7
Paoloz (Guest) 10-08-2015 13:41

Scritto da max
Forse sono io che non capisco? Ma la terapia Laser in America non la fanno?Mi pare cosi anomalo?

meglio stare lontanissimi dagli stati uniti quando si ha a che fare con problemi articolari

6
Paolo (Guest) 10-08-2015 13:41

Tanto per chiarire..Il Dr. Parra è un luminare nella laser terapia, in special modo per i giocatori di tennis, fa parte dello staff sanitario del Team di Coppa Davis…

5
andrewthefirst (Guest) 10-08-2015 13:34

fatto il tagliando a tirrenia…laddove in teoria dovrebbero togliere il blocco e invece lo mettono…

4
ALAN MARK (Guest) 10-08-2015 13:24

Grande notizia….sei il futuro del tennis iraliano

3
max (Guest) 10-08-2015 13:10

Forse sono io che non capisco? Ma la terapia Laser in America non la fanno?Mi pare cosi anomalo?

2
pibla (Guest) 10-08-2015 12:30

Parra, Tirrenia, mah, speriamo bene…

1

Lascia un commento